Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
vale0506



Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 02.09.11

MessaggioOggetto: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 8:49 pm

Vi chiedo di spiegarmi se esiste un regolamento nazionale a tal proposito.

Lo sapevo che non dovevo accettare il coordinamento di classe: una sfilza di grane e in più gli insulti e i dubbi... but I digress.

In questa classe c'è una bambina ritardata, di un anno in più degli altri (seconda media), per la quale è stato predisposto il PEI e ovviamente ha l'insegnante di sostegno per 13 ore a settimana (più un'operatrice sociale).
Per merito della sua brava insegnante di sostegno, La bambina lavora molto a scuola, ripete (forse a pappagallo) le nozioni che le vengono impartite e ha dei quadernini ordinatissimi (non sa scrivere né leggere, chiaro).

Il preside, da ben tre consigli, ci dice di valutarla con i voti, così come il resto della classe, in base agli obiettivi del PEI.

Questa prof. giunge allo scrutinio e non ha compilato le sue materie per questa bambina: si mette a sbraitare che lei non si azzarda a darle i voti perché tanto gli obiettivi non li raggiungerà mai e lei non ha modo per valutarla. Le ricordo che la bambina ha il PEI e gli obiettivi sono scritti lì, calibrati sulle sue capacità.
Lei ci insulta e ci tratta da capre dicendo che "domani" potrebbe succedere il finimondo per una stupidaggine come la nostra e lei non si arrischia.
Decidiamo di telefonare al DS, assente per malattia, il quale ribadisce alla prof. che lui vuole i voti anche per lei, e che caso mai può darle voto insufficiente. Lei incassa il colpo e abbassa un poì la cresta, dopodiché le appioppa due bei 5 nelle sue materie e dice che tutti noi dovremmo darle un'insufficienza: al che osservo pacatamente che con tutte insufficienze la ragazzina verrebbe respinta a giugno e dovrebbe ricominciare tutto da capo in una nuova classe.
Nel frattempo la prof. di sostegno non apre bocca, basita e paralizzata dalla sfuriata della prof.

La cosa più incredibile accade dopo: la prof. di storia si associa alla prof. e chiede che il suo voto venga cambiato a 5.
La accontento senza discutere, chiedendomi però quando mai si è abbassata ad interrogarla: sì perché, detto fra noi, queste due prof. a questa bambina non possono sopportarla...

Il mio dubbio è: ha ragione la prof. a sostenere che una valutazione in decimi è impraticabile per la bambina, o il DS a pretendere un voto numerico? Nel frattempo, infatti, mi è tornata in mente una situazione analoga di pochi anni fa, quando a un bambino autistico non vennero dati i voti ma fu stilato un giudizio da parte delle insegnanti di sostegno.

Grazie a chi vorrà condividere le sue esperienze o opinioni.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 9:03 pm

Ma la ragazzina fa un programma differenziato, o fa una programmazione semplificata per obiettivi minimi? Perché se fa "solo" un semplificato, ognuno ha l'obbligo di mettere i voti esattamente come li mette a tutti gli altri, non c'è nessuna scusa per tirarsene fuori...
Tornare in alto Andare in basso
verdefiore



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 9:27 pm

Se la ragazza segue una programmazione differenziata - e da quello che descrivi sembra proprio così - tutti gli insegnanti devono proporre una loro valutazione, ma in fondo alla pagella deve essere apposta la seguente annotazione: "La presente votazione è riferita al PEI e non ai programmi Ministeriali ed è adottata ai sensi dell' ordinanza ministeriale n° 128 art. 4 comma 2". In questa pagina puoi trovare qualche riferimento normativo che dovrebbe tornarti utile: http://www.sindromedidown.it/pagine/scuola/03_aspetti.htm
Comunque, complimenti alle tue colleghe! Non potevano esprimere prima i loro dubbi?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 10:06 pm

forse può esserti utile anche questo, l'avevo salvato, non ricordo la fonte:

Come si valuta un alunno disabile?
Il Consiglio di Classe deve stabilire nei primi mesi di scuola il tipo di valutazione da adottare (in genere entro il primo consiglio dell'anno); nei casi dubbi conviene iniziare con una valutazione basata sull'articolo 2 O.M. 128/99.
O.M 128 del 14/05/99. art 4 comma 5 " Qualora un Consiglio di classe intenda adottare la valutazione differenziata di cui sopra, deve darne immediata notizia alla famiglia fissandole un termine per manifestare un formale assenso, in mancanza del quale la modalità valutativa proposta si intende accettata. In caso di diniego espresso, l’alunno non può essere considerato in situazione di handicap ai soli fini della valutazione, che viene effettuata ai sensi dei precedenti artt.2 e 3.” ( con il sostegno ma con la stessa modalità di valutazione dei compagni).
O.M 128 del 14/05/99. art 4 comma 2 "Il Consiglio di classe, in sede di valutazione trimestrale o quadrimestrale e finale, sulla scorta del Piano Educativo Individualizzato […], esamina gli elementi di giudizio forniti da ciascun insegnante sui livelli di apprendimento raggiunti, anche attraverso l’attività di integrazione e di sostegno, verifica i risultati complessivi rispetto agli obiettivi prefissati dal Piano Educativo Individualizzato."
O.M 128 del 14/05/99. art 4 comma 1 “Nei confronti degli alunni con minorazioni fisiche e sensoriali non si procede, di norma, ad alcuna valutazione differenziata; è consentito, tuttavia, l’uso di particolari strumenti didattici appositamente individuati dai docenti, al fine di accertare il livello di apprendimento non evidenziabile attraverso un colloquio o prove scritte tradizionali”.
Per quanto riguarda gli alunni con obiettivi didattici e formativi non riconducibili al programma ministeriale:
O.M 128 del 14/05/99. art 4 comma 4 "I predetti alunni possono, di conseguenza, essere ammessi alla frequenza dell'anno successivo o dichiarati ripetenti anche per tre volte, in forza del disposto di cui alI'art. 316 del D.Lvo 16/04/94, n. 297. In calce alla pagella degli alunni medesimi, deve essere apposta l'annotazione secondo la quale la votazione è riferita al P.E.I. e non ai programmi ministeriali ed è adottata ai sensi dell'art. 4 della presente Ordinanza".
O.M 128 del 14/05/99. art 4 comma 4 “Qualora durante il successivo anno scolastico vengano accertati livelli di apprendimento corrispondenti agli obiettivi previsti dai programmi ministeriali, il Consiglio di classe delibera in conformità dei precedenti artt. 2 e 3, senza necessità di prove di idoneità relative alle discipline dell’anno o degli anni precedenti.”
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 10:07 pm

ops, mi sembrava che quello di verdefiore fosse del 95 e invece sono gli stessi, scusate.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 10:32 pm

Indipendentemente dal tipo di programmazione stabilita per questa bambina, sono sconvolta dall'inumanità di queste due donne, una peggio dell'altra. Sì perché forse la pecora che si è accodata dopo è anche peggiore della prima, che
-se fosse rimasta isolata- sarebbe stata l'unica campana stonata.

Mi rendo conto che a volte i ragazzi con grave disabilità rallentano un po' il regolare svolgimento delle lezioni.

Ma come si fa ad accanirsi tanto contro una povera creatura che ha avuto la sfortuna di nascere così? E comunque un bambino con tante difficoltà può essere una risorsa per l'intera classe.

Gente così non meriterebbe di insegnare. Bisognerebbe ampliare la lista di patologie che integrano l'inidoneità dei docenti:
TOTALE ASSENZA DI UMANITA'
Sai quanti posti si libererebbero!
Tornare in alto Andare in basso
Katy



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 21.11.11

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 10:51 pm

Tutti i bimbi certificati indipendentemente dalla gravità andrebbero sempre valutati sulla base degli obiettivi previsti dal PEI. Mai successo di non dare voti....è anche un modo per farli sentire parte del gruppo classe, quindi verifiche ultrasemplificate (anche un disegno!) e voto in decimi. Molto triste l'atteggiamento delle due prof. Cosa pensano di ottenere bocciando la bimba? Che migliori ed impari a leggere e scrivere? Qualche volta penso che gente cosí dovrebbe provare sulla propria pelle cosa significa avere un figlio disabile!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Sab Feb 09, 2013 11:11 pm

o magari esserlo, disabile?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:07 am

paniscus ha scritto:
Ma la ragazzina fa un programma differenziato, o fa una programmazione semplificata per obiettivi minimi? Perché se fa "solo" un semplificato, ognuno ha l'obbligo di mettere i voti esattamente come li mette a tutti gli altri, non c'è nessuna scusa per tirarsene fuori...
A me risulta che i voti vadano sempre messi e a tutti. Che poi alle elemantari sia obbligatorio un giodizio globale espresso a parole, giudizio che per la scuola media diviene facoltativo, è solo un'aggiunta.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:13 am

verdefiore ha scritto:
Se la ragazza segue una programmazione differenziata - e da quello che descrivi sembra proprio così - tutti gli insegnanti devono proporre una loro valutazione, ma in fondo alla pagella deve essere apposta la seguente annotazione: "La presente votazione è riferita al PEI e non ai programmi Ministeriali ed è adottata ai sensi dell' ordinanza ministeriale n° 128 art. 4 comma 2".
Ma anche alla scuola media? Te lo chiedo perché noi non l'abbiamo mai fatto, anzi, se non sbaglio la normativa dice che sulla pagella non deve comparire alcun riferimento alla disabilitá dell'alunno.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:13 am

Ire ha scritto:
o magari esserlo, disabile?
In effetti non mi sembrano molto 'abili'...
Tornare in alto Andare in basso
Allergic



Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:31 am

In base alla mia esperienza: gli alunni col sostegno vanno valutati secondo gli obiettivi stabiliti ad inizio anno dal PEI. Nel caso in cui l'insegnante non abbia sufficienti elementi di valutazione, può decidere di non dare una valutazione.

Quanto fatto da queste due "insegnanti" (un complimento troppo grande per loro chiamarle tali) è poco professionale ed ancora meno umano.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 6:46 am

Valerie ha scritto:

Ma anche alla scuola media? Te lo chiedo perché noi non l'abbiamo mai fatto, anzi, se non sbaglio la normativa dice che sulla pagella non deve comparire alcun riferimento alla disabilitá dell'alunno.

Mi rendo conto di addentrarmi in un argomento in cui sono veramente poco ferrata quindi posso commettere mille errori, ma provo a dirti quanto risulta a me.

Quello di cui tu parli, cioè la non menzione della disabilità, dovrebbe essere riferito a quegli alunni che svolgono un programma didattico differenziato, concordato nel PDP, ma i cui obbiettivi sono almeno quelli minimi ministeriali. Il DSA è l'esempio che a me viene più immediato. Sono cioè gli alunni che seguono le lezioni e svolgono il programma come tutti gli altri, seppur in modo differente.

Diversa cosa è per l'alunno disabile per il quale si elabora un PEI, che può anche prevedere l'esonero da alcune materie (e mi viene in mente l'esonero dalla lingua straniera) la non partecipazione alle lezioni magari per lavorare a qualcosa di diverso con l'insegnante di sostegno. Per intenderci e parlare fuori dai denti perchè tanto è la realtà delle cose, parliamo di quegli alunni con handicap gravi che non otterranno un diploma di maturità valido per l'accesso all'università, ma solo un attestato di frequenza valido per essere inseriti nelle liste protette, con tutto quello che ne consegue agli effetti del lavoro, dell'assistenza sanitaria, dell'incapacità giuridica, o quant'altro. Da quanto si evince nelle norme postate prima, questi ragazzi possono anche fare le verifiche presentando un disegno, un elaborato a loro piacere o anche nulla. Ciò sarà menzionato nel documento di uscita.


In buona sostanza, questi sono gli alunni tutelati dalla 104, non per tutti è così, perchè alle volte l'ignoranza della legge fa in modo che anche ragazzi in grado di ottenere un diploma valido, ma con qualche difficoltà di percorso vengano inseriti nella 104 (ai dsa a volte è capitato).
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
vale0506



Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 02.09.11

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 9:03 am

Grazie a tutte. Grazie soprattutto a Ire per i riferimenti normativi (perché è di quello che avevo bisogno per sparare sulle "prof.") e a Stefi2010: il tuo accenno all'umanità mi ha ricordato che durante il consiglio, per cercare di tirare le fila in mezzo al clima da battaglia che si era creato, ho affermato "dove non si arriva con la logica bisogna usare un po' di umanità", cosa che francamente non ha fatto granché effetto, ma rifletteva il mio punto di vista.

Ho due figli e anche loro sono affidati a tanti insegnanti che non conosco e cerco di fidarmi e di contare sulla loro umanità per svolgere bene il lavoro importante che hanno più o meno scelto. Mi sconvolgerebbe sapere che essi sono in mano a gente che ragiona a compartimenti stagni come le due prof. del mio consiglio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 9:12 am

Ire ha scritto:
Quello di cui tu parli, cioè la non menzione della disabilità, dovrebbe essere riferito a quegli alunni che svolgono un programma didattico differenziato, concordato nel PDP, ma i cui obbiettivi sono almeno quelli minimi ministeriali. Il DSA è l'esempio che a me viene più immediato. Sono cioè gli alunni che seguono le lezioni e svolgono il programma come tutti gli altri, seppur in modo differente.

In tal caso, NON è corretto dire che si tratti di un programma differenziato. Il programma "per obiettivi minimi con prove semplificate equipollenti" e il "programma differenziato" sono due cose diverse. Per quanto ne so io, il caso del dsa non c'entra niente né con l'uno né con l'altro, è proprio una terza cosa ancora (e infatti normalmente per i dsa si fa il PDP, che è diverso dal PEI)

Citazione :
Diversa cosa è per l'alunno disabile per il quale si elabora un PEI, che può anche prevedere l'esonero da alcune materie (e mi viene in mente l'esonero dalla lingua straniera) la non partecipazione alle lezioni magari per lavorare a qualcosa di diverso con l'insegnante di sostegno.

Ecco, anche questa non mi risulta proprio così: il fatto di avere il PEI non c'entra nulla con il differenziato. Nelle scuole che ho conosciuto io, il PEI ce l'hanno TUTTI i disabili certificati che hanno diritto al sostegno, sia quelli che fanno il differenziato sia quelli che fanno il semplificato.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
verdefiore



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 9:18 am

Valerie ha scritto:

Ma anche alla scuola media? Te lo chiedo perché noi non l'abbiamo mai fatto, anzi, se non sbaglio la normativa dice che sulla pagella non deve comparire alcun riferimento alla disabilitá dell'alunno.

Ciao Valerie, è vero, stavo facendo riferimento alla nota che ho apposto alla valutazione di un mio allievo, ma io insegno in un istituto d’istruzione superiore. Alle medie, fermo restando che tutti i docenti devono esprimere un voto, dovranno essere indicati, in sede di valutazione finale, in quali discipline siano stati attuati particolari accorgimenti didattici e quali attività siano state svolte in sostituzione dei programmi adottati per gli altri allievi. (Circolare Ministeriale n. 262/1988, paragrafo 8).






Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:08 pm

Anche a me risulta ciò che dice Lisa.
Abbiamo il PEI per tutti i ragazzi che hanno la 104. Alcuni di loro lavorano sugli obiettivi minimi, altri su un programma completamente diverso cioè differenziato.
Abbiamo il PEI per i ragazzi con ADHD perché così stabilisce la normativa, ma non si capisce perché visto che non hanno diritto al sostegno o a programmi differenziati.
Abbiamo il PDP per alunni con DSA o stranieri.
Abbiamo una cura particolare per gli alunni con BES che può o deve, non l'ho ancora capito perché è una circolare arrivata la settimana sorsa, portare alla compilazione di un PDP.
Questo in teoria. In pratica si fa quel che si può vista la politica di 'distruzione della scuola' messa in atto: alunni disabili a cui non viene riconosciuta la disabilitá per non dover pagare l'insegnante di sostegno, alunni che avrebbero bisogno di copertura totale e hanno il sostegno solo per poche ore, alunni H o DSA inseriti in classi di trenta alunni, mancanza di mezzi per attuare i programmi differenziati (per esempio matiale informatico, tanto per dirne uno), eccetera, eccetera, eccetera.
Correggetemi se sbaglio.
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:15 pm

Valerie ha scritto:

Abbiamo una cura particolare per gli alunni con BES che può o deve, non l'ho ancora capito perché è una circolare arrivata la settimana sorsa, portare alla compilazione di un PDP.

Ciao Valerie, diciamo che per ora "sarebbe meglio" compilare un PDP per gli alunni con BES. Il MIUR ci ha avvisati di questo affinché ci teniamo pronti: tra un po' "si dovrà" compilare il PDP per gli alunni con BES, appena la nuova circolare diventerà legge.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:16 pm

No. Cosa sbagli? nulla, proprio nulla.

Per quanto riguarda il BES, a me sembra che debba avere il PDP. :-(

oppure :-)? sai che non lo so.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...   Dom Feb 10, 2013 12:29 pm

Credo che oltre ad un colloquio con il dirigente raccontandogli tutti i fatti, sei il coordinatore, quindi tocca a te, dovresti verbalizzare la riunione dettagliatamente e informarne anche (dopo il dirigente) il neuropsichiatra di riferimento. Il comportamento della tua collega è inqualificabile.
Tornare in alto Andare in basso
 
Bambina con grave ritardo mentale e scrutini: insulti della prof. ...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» DEVO FARE L'AMNIOCENTESI NON HO SCAMPO!!!!! AIUTATEMI!!!! PER FAVORE
» e' nata la mia bambina
» E' più grave un problema maschile o femminile?
» proprio questo mese il ciclo deve venirmi in ritardo!?!?!?!
» La mia vita......tutta un ritardo!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: