Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mar Feb 19, 2013 1:49 pm

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno,
il voto di una prova scritta o di una interrogazione va comunicato subito all'alunno?
e ai genitori?
Con quali modalità i professori sono tenuti alla comunicazione ai genitori (di figli minorenni) dell'esito di una interrogazione o di una prova scritta?
Può un insegnate esimersi dalla comunicazione via libretto ai genitori di un voto?
E se lo fa quali sono le conseguenze?
Può un genitore chiedere per iscritto, con lettera al dirigente, che gli vengano comunicati i voti riportati sui registri (cartacei) in quanto non comunicati per iscritto, ma solo verbalmente all'alunno?
Gentilmente qualcuno può darmi indicazioni precise con dpr e articolo al quale fare riferimento?
I registri via web, nel momento in cui la scuola ha già predisposto il programma e il sito, può un insegnante rifiutarsi di usarlo e segnare solo i voti sul registro cartaceo senza comunicarlo ai genitori, ma solo a voce all'alunno?
Può un insegnante rifiutarsi di consegnare i propri registri al personale della segreteria della scuola affinchè vengano caricati sul sito (dal personale della segreteria) oppure trascritti sulla lettera di risposta ad una specifica richiesta del genitore?
E' possibile che i voti sul registro li possa vedere solo l'insegnate e non possa esser fatto vedere anche al genitore?
grazie


Ultima modifica di valentina62 il Mer Feb 20, 2013 5:58 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 4:42 pm

forza ha scritto:
MonicaGuido ha scritto:
forza ha scritto:
Valerie ha scritto:
forza ha scritto:
cosa fare quando l'insegnante comunica il voto sul diario dell'alunno ma trattandosi di voto negativo l'alunno strappa la pagina o falsifica il voto?
Consiglio straordinario, un giorno di sospensione, 6 in pagella in comportamento, convicazione del genitore. Falsificare i voti o le firme è un atto gravissimo.
peccato che non diano nemmeno le note x questo, ormai è abitudine falsificare e strappare le pagine, ogni giorno lo fanno, ma finchè lotto da sola...

cmq non fa niente, ritorniamo al topic inziiale

DI fronte a una convocazione straordinaria del consiglio di classe, anche se sei sola puoi farti valere. SOno obbligati a sanzionare in qualche modo. Tieni duro.

Proprio stamattina una collegae è andata dal ds - ero presente anch'io per altri motivi - a fargli presente il caso di un'allieva che aveva trasformato il 5 ricevuto in una prova in un 8, 8 firmato dalla madre con in fianco un commento negativo.... Il ds ha detto che non ne voleva sapere nulla di qs cose......
Certo che il tuo DS Forza è proprio uno "struzzo"...si comporta sempre così, facendo il "Ponzio Pilato" della situazione?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 5:39 pm

Valentina, non so se lo puoi fare, ma se puoi, prova a cambiare il titolo di questo topic. Metti una cosa piú 'appariscente' tipo:
'i docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?'
Magari così si riesce ad attirare l'attenzione di chi è più esperto!
Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 5:51 pm

Ire ha scritto:
i ricorsi contro gli atti della pubblica amministrazioni si fanno al tribunale amministrativo regionale.

Un insegnante è un pubblico ufficiale ma non una istituzione


Nel dpr 122 all'art.1 punto 7 leggo:
Le istituzioni scolastiche assicurano alle famiglie una informazione tempestiva circa il processo di apprendimento e la valutazione degli alunni effettuata nei diversi momenti del percorso scolastico, avvalendosi, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di riservatezza, anche degli strumenti offerti dalle moderne tecnologie.
...mi chiedo chi sono le istituzioni scolastiche...?
leggendo vari altri decreti ove si citano queste istituzioni mi è sembrato capire che sono gli organi scolastici che in ragione dell'autonomia scolastica deliberano.

...se i voti li danno gli insegnanti....ed il collegio docenti è ad esempio una istituzione scolastica, non pare logico che siano i docenti stessi a dover comunicare alle famiglie?...e se non loro chi?

grazie
Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 6:00 pm

Valerie ha scritto:
Valentina, non so se lo puoi fare, ma se puoi, prova a cambiare il titolo di questo topic. Metti una cosa piú 'appariscente' tipo:
'i docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?'
Magari così si riesce ad attirare l'attenzione di chi è più esperto!

Fatto in modo spudorato...speriamo che questo argomento interessi.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 6:53 pm

Io sono obbligata a comunicare i voti, ok, mi sta bene, lo faccio senza problemi, ma i genitori sono obbligati a firmarli? Hanno firmato il patto di corresponsabilità, ma ho genitori che rifiutano di firmare le verifiche negative, ragazzini che non fanno firmare voti negativi....


@giovanna: sì, il mio ds x quelo che lo conosco è così.....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 7:17 pm

forza ha scritto:
Io sono obbligata a comunicare i voti, ok, mi sta bene, lo faccio senza problemi, ma i genitori sono obbligati a firmarli? Hanno firmato il patto di corresponsabilità, ma ho genitori che rifiutano di firmare le verifiche negative, ragazzini che non fanno firmare voti negativi....


@giovanna: sì, il mio ds x quelo che lo conosco è così.....

Se hanno firmato un patto, dovrebbero sentirsi quanto meno moralmente in dovere di firmare.

Devo dire che da me (ma parliamo di un liceo) di cose così nemmeno l'ombra di un pensiero.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 7:25 pm

Ire ha scritto:
innanzitutto la ds chiama la famiglia con una lettera non inviata tramite l'alunno e racconta l'accaduto. poi........
poi il docente dovrebbe approfittare per fare un piccolo lavoro in classe sul lecito o meno di certe azioni.

Prendere il "peccato" e trasformarlo in risorsa. Questo fa una scuola con la S maiuscola.

e nel frattempo sospendere per almeno una giornata il colpevole e prevedere un voto minimo nella valutazione del comportamento.
Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 7:27 pm

forza ha scritto:
Io sono obbligata a comunicare i voti, ok, mi sta bene, lo faccio senza problemi, ma i genitori sono obbligati a firmarli? Hanno firmato il patto di corresponsabilità, ma ho genitori che rifiutano di firmare le verifiche negative, ragazzini che non fanno firmare voti negativi....


@giovanna: sì, il mio ds x quelo che lo conosco è così.....


Scusa FORZA, ma questo non è argomento del topic, restiamo "sul pezzo" per me è molto importante avere delle risposte.
Non vorrei si divagasse con altre questioni.
grazie
Tornare in alto Andare in basso
bell75



Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 14.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 8:11 pm

forza ha scritto:
cosa fare quando l'insegnante comunica il voto sul diario dell'alunno ma trattandosi di voto negativo l'alunno strappa la pagina o falsifica il voto?

Bisognerebbe prima capire chi ha strappato la pagina, alunno o .................


"that is the question"
Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 8:13 pm

bell75 ha scritto:
forza ha scritto:
cosa fare quando l'insegnante comunica il voto sul diario dell'alunno ma trattandosi di voto negativo l'alunno strappa la pagina o falsifica il voto?

Bisognerebbe prima capire chi ha strappato la pagina, alunno o .................


"that is the question"

non è questo l'argomento del topic...scusa ma per me è importante
grazie
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 8:34 pm

Vedo che qua si parla di "comunicazione sul libretto" con controllo delle firme, ma non mi risulta che le scuole siano obbligate ad avere il libretto, e di fatto la maggior parte delle superiori non ce l'hanno.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 8:39 pm

Allora, ho letto il topic ma non ho capito alcune cose.

Servirebbe capire da Valentina (che credo sia un genitore e non un insegnante, giusto?) cosa intende con "si rifiutano di comunicare i voti"...

Dopo un'interrogazione? su una verifica? non comunicano ai genitori? Lo fanno se il genitore chiede un incontro? Le informazioni tri/quadrimestrali le hanno effettuate?

Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 8:50 pm

Paolo1974 ha scritto:
Allora, ho letto il topic ma non ho capito alcune cose.

Servirebbe capire da Valentina (che credo sia un genitore e non un insegnante, giusto?) cosa intende con "si rifiutano di comunicare i voti"...

Dopo un'interrogazione? su una verifica? non comunicano ai genitori? Lo fanno se il genitore chiede un incontro? Le informazioni tri/quadrimestrali le hanno effettuate?


Grazie Paolo,
ti rispondo subito.
Si, sono un genitore.

Il voto dell'interrogazione viene comunicato solo verbalmente all'alunno, non viene riportato sul libretto ne sul sito web che la scuola ha da tempo (SisiWeb)

Il voto di una prova scritta viene comunicato solo verbalmente all'alunno, la prova scritta viene consegnata all'alunno solo in visione e poi ritirata dall'insegnante.

Per sapere i voti bisogna fidarsi del proprio figlio oppure chiedere un colloquio con l'insegnante.

I voti del 1°quadrimestre sono stati inseriti sul sito della scuola (SisiWeb) (pagellaweb)

I genitori hanno la password per acceder al sito.

I professori che non hanno aderito alla protesta usano il sito per comunicare con i genitori.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:11 pm

Ripeto il mio dubbio: ma di che ordine di scuola si tratta? Perchè alle superiori si è SEMPRE fatto così, non esiste nessun obbligo di comunicazione scritta alle famiglie di ogni singolo voto di ogni singola verifica, e tutti hanno sempre fatto esattamente come dici tu, ovvero fidarsi di quello che racconta il figlio, e venire a controllare le eventuali discrepanze solo quando vengono a colloquio. Quando il registro elettronico sarà effettivamente diventato di routine ovunque, questo problema non esisterà più, ma per ora moltissime scuole ancora non ce l'hanno, e l'usanza del libretto non è certo un obbligo (io per esempio alle superiori non l'ho mai visto).

Oltretutto, scusate se faccio anche una considerazione egoistica, ma tutta questa attività frenetica di controlli incrociati quando dovrebbe avvenire, durante le normali ore di lezione?

Per cui, a ogni singolo compito in classe, l'insegnante dovrebbe personalmente trascrivere il voto su 25 o 30 libretti (perché altrimenti non può essere sicuro che i ragazzi trascrivano quello giusto), e segnarsi a parte il promemoria su chi non lo ha ricevuto perché assente, il che sottrae inevitabilmente 10 o 15 minuti alla lezione di un'ora...

...e poi alla lezione successiva controllare che siano stati tutti effettivamente firmati, accorgersi se qualche voto è stato contraffatto o se qualche firma sembra falsa (il che comporta un'osservazione attenta e non una semplice scorsa pro-forma), trascrivere il voto di chi non c'era o di chi si era dimenticato il libretto, e ricordarsi di ricontrollarlo la volta successiva, segnarsi chi è che non ha portato la firma o che l'ha portata in ritardo, dopo di che si brucia quasi integralmente tutta l'ora di lezione.

E poi i genitori si lamentano che la classe "è indietro col programma".

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:14 pm

Lisa, pur non lavorandovi, hai descritto in modo dettagliato ciò che facciamo alle scuole medie!
In ogni caso se la scuola di cui parla valentina prevede il registro elettronico e il libretto, bisogna che li si usi, o no?
Tornare in alto Andare in basso
valentina62



Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 19.02.13

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:27 pm

Valerie ha scritto:
Lisa, pur non lavorandovi, hai descritto in modo dettagliato ciò che facciamo alle scuole medie!
In ogni caso se la scuola di cui parla valentina prevede il registro elettronico e il libretto, bisogna che li si usi, o no?

Esatto, in questa scuola, un liceo, il registro elettronico è già in funzione e lo statuto prevede il suo uso. Con tanto di termini...i voti devono essere inseriti dai docenti entro la fine del mese.

Alcuni professori, quelli che lo usano, mi riferiscono che è molto più comodo del registro cartaceo. Non perdono neppure un secondo in classe è immediato e possono usare il programma anche da casa.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:30 pm

sì anche alle medie dei miei segnavano il voto sul libretto, loro però avevano un docente incaricato che una volta al mese, circa, a sorpresa, ritirava tutti i libretti e controllava la presenza e la autenticità delle firme.

In caso di dubbi la famiglia veniva convocata.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:33 pm

valentina62 ha scritto:
Valerie ha scritto:
Per valentina, ti cito ciò che a suo tempo mi aveva citato Paolo:
dpr 122/09 art. 1/2: " Ogni alunno ha diritto ad una valutazione trasparente e tempestiva, secondo quanto previsto dall’articolo 2, comma 4, terzo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249 e successive modificazioni."
Ti consiglio di leggere il lungo ma interessante topic sulla valutazione che c'è in questo forum.
Mi sembra strano che un docente possa anche solo pensare di non comunicare ufficialmente i voti. Al di lá di ogni normativa, è anche una questione di buon senso.

Ti ringrazio dell'informazione.
Anch'io ritengo doverosa e irrinunciabile la comunicazione dei voti.
Nella nostra scuola 67 insegnanti su 82 si rifiutano di farlo. C'è il sito funzionante (da sempre), non ci sono problemi di sorta, l'edificio scolastico è nuovo e modernissimo con ogni confort. Una presa di posizione per puro spirito di protesta, preso in preda ad un momento di isteria collettiva. Il tutto verbalizzato addirittura in un verbale del collegio docenti. IL dirigente...questo sconosciuto applica a suo dire la libertà di scelta, e non interviene. Cosa mi consigli di fare, sono un genitore del comitato genitori.

dal poco che ci dici capiamo che quella messa in atto dai docenti è una protesta, verbalizzata e approvata in collegio dei docenti

a mio parere, per quanto la protesta sia non condivisibile sotto tutti i punti di vista, potrebbe non essere illegale. ci informeremo meglio
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 9:36 pm

valentina62 ha scritto:
Paolo1974 ha scritto:
Allora, ho letto il topic ma non ho capito alcune cose.

Servirebbe capire da Valentina (che credo sia un genitore e non un insegnante, giusto?) cosa intende con "si rifiutano di comunicare i voti"...

Dopo un'interrogazione? su una verifica? non comunicano ai genitori? Lo fanno se il genitore chiede un incontro? Le informazioni tri/quadrimestrali le hanno effettuate?


Grazie Paolo,
ti rispondo subito.
Si, sono un genitore.

Il voto dell'interrogazione viene comunicato solo verbalmente all'alunno, non viene riportato sul libretto ne sul sito web che la scuola ha da tempo (SisiWeb)

Il voto di una prova scritta viene comunicato solo verbalmente all'alunno, la prova scritta viene consegnata all'alunno solo in visione e poi ritirata dall'insegnante.

Per sapere i voti bisogna fidarsi del proprio figlio oppure chiedere un colloquio con l'insegnante.

I voti del 1°quadrimestre sono stati inseriti sul sito della scuola (SisiWeb) (pagellaweb)

I genitori hanno la password per acceder al sito.

I professori che non hanno aderito alla protesta usano il sito per comunicare con i genitori.

Quindi il voto della verifica orale viene detto all'allievo così come quello scritto. Parli inoltre di libretto e di voti online.

A mio avviso la normativa di riferimento è tutta contenuta nell'art. 1 dai commi 2 a 7 del DPR 122/09:

2. La valutazione e' espressione dell'autonomia professionale
propria della funzione docente, nella sua dimensione sia individuale
che collegiale, nonche' dell'autonomia didattica delle istituzioni
scolastiche
. Ogni alunno ha diritto ad una valutazione trasparente e
tempestiva, secondo quanto previsto dall'articolo 2, comma 4, terzo
periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998,
n. 249, e successive modificazioni
. ("Lo studente ha inoltre
diritto a una valutazione trasparente e tempestiva, volta ad attivare un processo di
autovalutazione che lo conduca a individuare i prop
ri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento.")

.....

4 Le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali sul
rendimento scolastico devono essere coerenti con gli obiettivi di
apprendimento previsti dal piano dell'offerta formativa, definito
dalle istituzioni scolastiche
ai sensi degli articoli 3 e 8 del
decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 199 9, n. 275.

5. Il collegio dei docenti definisce modalita' e criteri per
assicurare omogeneita', equita' e trasparenza della valutazione, nel
rispetto del principio della liberta' di insegnamento. Detti criteri
e modalita' fanno parte integrante del piano dell'offerta formativa
.

.....

7. Le istituzioni scolastiche assicurano alle famiglie una
informazione tempestiva circa il processo di apprendimento e la
valutazione degli alunni effettuata nei diversi momenti del percorso
scolastico
, avvalendosi, nel rispetto delle vigenti disposizioni in
materia di riservatezza, anche degli strumenti offerti dalle moderne
tecnologie.


Stabiliti quindi i diritti degli allievi e dei genitori, ciò che devono fare docenti e scuola deve essere stabilito in collegio dei docenti.

Ricordiamo che le delibere collegiali sono vincolanti per tutti i docenti e i consigli di classe.

Se quindi il collegio ha definito come modalità di comunicazione con le famiglie il "libretto", che quindi è lo strumento di comunicazione periodica dei voti da parte dei docenti alle famiglie, i docenti devono attenersi a questo obbligo. Se gli organi collegiali hanno deciso altre forme di comunicazione i docenti dovranno attenersi e così via.

Quello che volgio dirti è che non c'è un obbligo a prescindere da parte del docente di comunicare al genitore dello studente ogni voto (orale e scritto), fermo restando che lo studente debba avere una valutazione trasparente e tempestiva.

Quindi poi collegio e consiglio d'istituto stailiscono modalità e criteri per la comunicazione alle famiglie.

Non ho ancora capito la protesta su cosa si basi, certo è che se ci sono delle delibere su quanto detto (per es. l'utilizzo del libretto o la comunicazione dei voti all'interno del sito) o il docente si rifiuta di incontrare il genitore, il docente contravviene ad un preciso obbligo trasgredendo una regola che riguarda la dimesione collegiale della comunità scolastica e nello stesso tempo è di ostacolo al diritto della famiglia di avere una informazione [u]tempestiva circa il processo di apprendimento e la valutazione degli alunni effettuata nei diversi momenti del percorso scolastico.

Se però la questione non è così, nel senso che il collegio dei docenti, sempre nella legalità, si è espresso in altro modo riguardo i criteri e le modalità di comunicazione, allora non vi è nulla di illegittimo.

Se poi ci siano sotto altri motivi solo tu puoi dirlo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 10:03 pm

valentina62 ha scritto:
Alcuni professori, quelli che lo usano, mi riferiscono che è molto più comodo del registro cartaceo. Non perdono neppure un secondo in classe è immediato e possono usare il programma anche da casa.

Che lo si faccia da casa, non lo metto in dubbio.

Ma quasi tutte le scuole del mondo vero, la connessione a internet funzionante in tempo reale da ogni singola aula, se la sognano!

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 10:59 pm

paniscus ha scritto:
valentina62 ha scritto:
Alcuni professori, quelli che lo usano, mi riferiscono che è molto più comodo del registro cartaceo. Non perdono neppure un secondo in classe è immediato e possono usare il programma anche da casa.

Che lo si faccia da casa, non lo metto in dubbio.

Ma quasi tutte le scuole del mondo vero, la connessione a internet funzionante in tempo reale da ogni singola aula, se la sognano!

Lisa
Lisa, in un post precedente valentina ci ha giá detto che nella scuola di cui parla non mancano i mezzi tecnologici. Certo, non tutte le scuole sono così, ma se lì la parte tecnica è a posto, il problema è un altro.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Mer Feb 20, 2013 11:59 pm

Valerie ha scritto:
Lisa, pur non lavorandovi, hai descritto in modo dettagliato ciò che facciamo alle scuole medie!

Be', adesso capisco l'agitazione di mia madre (per 30 anni insegnante e poi per 10 anni preside, che all'epoca era prossima alla pensione) quando io vinsi il concorso 12 anni fa.

Premetto che ho una scuola media a 50 metri da casa, dove probabilmente andranno i miei figli (che all'epoca ancora non avevo).

Mi ero piazzata bene in graduatoria sia per le medie che per le superiori, ma per le medie ero messa meglio, mentre per le superiori ero un po' più indietro.

La convocazione per la scelta delle sede alle superiori era già arrivata prima, e io avevo già il ruolo assicurato, ma avevo accettato la nomina in un'altra provincia, non lontanissima ma relativamente scomoda, mentre per le medie avrei potuto scegliere tra i primissimi.

Poi arrivò la convocazione anche per le medie, e mia madre mi fece una testa così: "Non ti azzardare a rinunciare al posto alle superiori per scegliere le medie, NEMMENO se ti offrissero la scuola a 50 metri da casa!"

Col senno del poi, la ringrazio eccome!

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?   Gio Feb 21, 2013 4:32 pm

paniscus ha scritto:
Valerie ha scritto:
Lisa, pur non lavorandovi, hai descritto in modo dettagliato ciò che facciamo alle scuole medie!

Be', adesso capisco l'agitazione di mia madre (per 30 anni insegnante e poi per 10 anni preside, che all'epoca era prossima alla pensione) quando io vinsi il concorso 12 anni fa.

Premetto che ho una scuola media a 50 metri da casa, dove probabilmente andranno i miei figli (che all'epoca ancora non avevo).

Mi ero piazzata bene in graduatoria sia per le medie che per le superiori, ma per le medie ero messa meglio, mentre per le superiori ero un po' più indietro.

La convocazione per la scelta delle sede alle superiori era già arrivata prima, e io avevo già il ruolo assicurato, ma avevo accettato la nomina in un'altra provincia, non lontanissima ma relativamente scomoda, mentre per le medie avrei potuto scegliere tra i primissimi.

Poi arrivò la convocazione anche per le medie, e mia madre mi fece una testa così: "Non ti azzardare a rinunciare al posto alle superiori per scegliere le medie, NEMMENO se ti offrissero la scuola a 50 metri da casa!"

Col senno del poi, la ringrazio eccome!

Lisa
Non pensare che alle medie sia solo "burocrazia" (passami il termine Paniscus), non so se hai avuto esperienze in questo ordine di scuola, io, insegnante di scuola superiore, dopo 20 anni di servizio alle superiori, essendo diventata DOP sono stata utilizzata per 6 anni consecutivi alla scuola media, per rientrare alle superiori due anni fa per trasferimento d'ufficio.
Ti dirò Paniscus, il primo anno alle medie per me è stato traumatico, ho dovuto mettere in discussione tutto, metodologia, strategie didattiche, il modo con il quale rapportarmi con gli studenti....tanti aspetti sono diversi, e tutto è relazionato alla fascia d'età che richiede un approccio didattico differente. Il primo anno ho pianto tanto perchè mi sentivo inadeguata, ma alla fine dell'anno ho avuto enormi soddisfazioni e gli anni successivi sono stati decisamente positivi. Ripensandoci adesso, non mi dispiacerebbe ripetere quell'esperienza. Non so perchè tua madre ti consigliasse così, io, insegnare alle medie, non lo trovo così "orribile"...anzi
Tornare in alto Andare in basso
 
Per Paolo e Lalla: I docenti di una scuola si rifiutano di comunicare i voti: è legale?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Formazione obbligatoria docenti????
» Sapete qualcosa di Lalla????
» Paolo Simeone
» Gine al San Paolo e villocentesi a Milano, HELP
» LOMBARDIA - MILANO - OSPEDALE SAN PAOLO - Scheda

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: