Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 BES (Bisogni educativi speciali)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Valeria2



Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 27.10.10

MessaggioOggetto: BES (Bisogni educativi speciali)   Gio Mar 07, 2013 4:06 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho letto la circolare sugli alunni con BES (bisogni educativi speciali) e mi chiedo:
ma che si fa ora? si fanno PDP in corso d'anno? E si fanno per tutti i ragazzini che hanno difficoltà?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mar Mar 19, 2013 10:33 pm

La circolare del ministero però non si riferisce soltanto ai casi di DSA per i quali le scuole hanno (o dovrebbero) già attivato le indicazioni di legge.
Si sofferma molto sull'Area dello svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale. Mi pare questo anzi il punto qualificante: l'indicazione a personalizzare l'intervento in casi di disagio sociale e approntare programmazioni personalizzate per gli alunni stranieri.
Per i primi ho qualche perplessità: quando si parla di differenziare il percorso scolastico per collocazione socio-economica mi viene sempre in mente don Milani...
Per i secondi direi "finalmente"
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mar Mar 19, 2013 11:13 pm

Ire ha scritto:
secondo me la matematica, proprio perchè non è una opinione, mette più in evidenza il problema. Le cose si fanno così e solo così, oppure così e cosà ma non oltre.

Le altre materie, essendo più discorsive, forse camuffano un po' l'eventuale incompetenza del docente.

Ah, ecco, quindi il trucco sta nel fatto che il docente cialtrone di matematica viene odiato perché, oltre a spiegare male, ammannisce anche le sfilze di 3 e di 4 a chi "non ha capito". Mentre il docente altrettanto cialtrone di storia, di filosofia o di arte, spiega male ugualmente, ma è più incline a compensare astutamente le proprie mancanze regalando la sufficienza a tutti, per cui nessuno ha motivo di lamentarsi : - )
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Mar 20, 2013 12:07 am

oh, ma te sei contorta bene! :-D

sto ridendo nel dirlo, ma lo penso. E che ognuno abbia le sue contorsione o contortaggini :-)

Credimi, quando scrivo qualcosa a te mi prefiguro sempre le tue successive obiezioni, a questa non ero arrivata.

Ma come ti viene in mente? :-)

Volevo dire che in matematica un alunno non è che riesce tanto a camuffare di non aver capito, l'equazione si risolve in un modo solo (credo) e se non la sa fare si becca il suo 3, se non la sanno fare tutti i compagni il 3 se lo becca il docente.

Nelle materie più discorsive, di riffa e di raffa, in qualche modo si può arrangiare qualcosa, se poi non hai capito manzoni, va benissimo che ti stia simpatico calvino e che tu te lo riesca a studiare per filo e per segno nonostante l'insegnante cialtrone.
Oh, senti, è probabile che io parli arabo ma di meglio non so fare, se preferisci rigirartela, fallo. non posso farci nulla.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Mar 20, 2013 10:51 am

paniscus ha scritto:
Ok, ma perché dovrebbero succedere solo per la matematica? Da quello che descrivi tu, l'unica differenza è che in un liceo scientifico della matematica hanno più paura perché se la trovano all'esame, mentre di capire bene le altre materie si interessano meno (il che immagino che si riproporrebbe allo stesso modo con il latino, con la topografia o con l'economia aziendale in qualsiasi altro tipo di scuola che ce le abbia in prova d'esame).

Ma questo non c'entra nulla con il discorso iniziale, che invece attribuiva il fenomeno al fatto che la matematica sarebbe, per sua natura, "più difficile" di altre materie!
Non è più difficile Paniscis, viene resa più difficile e la cosa è ben diversa.
Tu mi insegni che la Matematica è come un puzzle e se manca un tassello non si va avanti, se poi i tasselli mancanti sono tanti ci si arena e si abbandona quasi definitivamente. I singoli tasselli devono essere forniti dall'insegnante, perchè recuperarli autonomamente è difficile, altrimenti la strada da percorrere obbligatoriamente è quella delle ripetizioni. Per altre materie non è così, materie più "discorsive" come per esempio la Storia consentono un recupero individuale più semplice.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Mar 20, 2013 10:54 am

mac67 ha scritto:
paniscus ha scritto:

Ma anche qui si ripropone la stessa domanda: la piaga delle abilitazioni facili, delle immissioni in ruolo "umanitarie" e dei conseguenti docenti impreparati, riguarda solo la matematica? Mi sembra improbabile...

Naturalmente non abbiamo l'esclusiva. Ma se il docente di italiano parla ostrogoto, si apre il libro e più o meno si riesce a studiare, se si ha una buona preparazione di base.

Studiare matematica sistematicamente dal libro è molto più difficile. Io mi sono ritrovato a doverlo fare al mio quinto anno di liceo scientifico, a causa di un supplente che non si ricordava nemmeno come si calcolano gli integrali. Nonostante i miei ottimi voti, è stato molto faticoso.
Ecco è proprio ciò che penso anche io Mac...condivido totalmente
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Mar 20, 2013 11:03 am

paniscus ha scritto:
Ire ha scritto:
secondo me la matematica, proprio perchè non è una opinione, mette più in evidenza il problema. Le cose si fanno così e solo così, oppure così e cosà ma non oltre.

Le altre materie, essendo più discorsive, forse camuffano un po' l'eventuale incompetenza del docente.

Ah, ecco, quindi il trucco sta nel fatto che il docente cialtrone di matematica viene odiato perché, oltre a spiegare male, ammannisce anche le sfilze di 3 e di 4 a chi "non ha capito". Mentre il docente altrettanto cialtrone di storia, di filosofia o di arte, spiega male ugualmente, ma è più incline a compensare astutamente le proprie mancanze regalando la sufficienza a tutti, per cui nessuno ha motivo di lamentarsi : - )
Paniscus perchè fraintendi sempre gli interventi di Ire? Il "camuffare" non voleva avere il significato che tu hai attribuito al termine!!!
I docenti cialtroni sono cialtroni e basta, a prescindere dalla materia insegnata, e i risultati che ottengono possono cambiare per la maggiore "facilità" con la quale lo studente può arrivare a "capire da solo" e a recuperare in autonomia....non necessariamente si tratta di sufficienze regalate, possono essere meritate e, questo, è più facile per una materia "discorsiva" e non per la Matematica se lo studente non ha un aiuto esterno
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 1:29 pm

ho letto i vostri post e ci capisco sempre meno, quindi vi porto il mio caso: un'alunna l'anno scorso è stata promossa dalla II alla III superiore senza debiti e senza piani di studi personalizzati, individuali, etc. Prendo la classe quest'anno (sono ovviamente precario) e mi accorgo (ma se ne sarebbe accorto anche Ray Charles e Stevie Wonder!!!) che quest'alunna ha un evidente ritardo. Vado dal DS e per cavilli burocratici (l'alunna risiede in una provincia ma la scuola si trova nella provicnia limitrofa...risultato: l'asl della provincia di residenza non ha rilasciato alcun via libera per il sostegno, mentre visitata a pagamento da uno specialista della provincia della scuola è stato evidenziato il ritardo cognitivo....questa è l'Italia: in una provicnia sei disabile...a 20 km no!!!) non ho diritto ad alcun sostegno, in più in III professionale alla fine dell'anno c'è l'esame di qualifica, da svolgere tutto in maniera scritta (prove strutturato+I prova+II prova). Tutto ciò nei primi mesi di scuola: le mie verifiche sono strutturate esattamente come quelle d'esame (per abiturare i ragazzi) e la ragazza in questione riscuote risultati pessimi (anche nelle verifiche di recupero di fine I quadrimestre). Qualche settimana fa esce sta cosa sui BSE e fra 3 ore ho il cdc straordinario per dare vita al pdp per quest'alunna. Ma mi chiedo: ad un mese dagli esami che senso ha? Da adesso in poi tutte le mie verifiche saranno in base al pdp...e i voti precedentemente coseguiti?Bisognerà tenerne conto, no?!E all'esame???Insomma accetto tutti i consigli...grazie mille!ps: la ragazza è stata indicata come BSE per i suoi problemi socioeconomici (genitori anziani, madre disabile, seguiiti dai servizi sociali...) e per questo "ritardo" mai diagnosticato prima!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 2:34 pm

un ritardo e un BSE non ci stanno.

Il ritardo cognitivo ha bisogno di particolari attenzioni e attivazioni, i BSE di altre.

Di che regione parliamo?

Onestamente non ho presente indicazioni normative sull'antecedente, ma è evidente che se ora fate questo pdp e agirete di conseguenza, quello che è stato prima va rivisto almeno nelle valutazioni perchè il suo esame sarà sul pdp e con le caratteristiche in esso indicate lei lo affronterà-

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 3:16 pm

IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...). sono in piemonte. quindi in base a questo pdp che avremo oggi tu mi consigli di rivalutare tutte le sue verifiche? e i voti quadrimestrali (che pesano sull'ammissione all'esame di III?)? da rivedere anche quelli?! ma allora, e mi si perdoni la brutale ironia...mio padre va in cassa integrazione, non possiamo più permetterci il tenore di vita precedente...e io alunno non sono più in grado di studiare Dante?!a sto punto chiunque una mattina puà svegliarsi e richiedere un pdp...basta che presenti anche a scuola l'ISEE e stiamo a posto!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 3:49 pm

clamar79 ha scritto:
IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...)

E poi ditemi che questa non è una vergogna, come avevo cercato di sostenere qualche tempo fa.

Ovvero, che era chiaro che il BES (non BSE, che 10 anni fa era una sigla per indicare la malattia della mucca pazza, e adesso invece è il nome di un indicatore di borsa dei mercati asiatici), di qui a pochissimo, sarebbe stato usato in due modi:

- o come comoda scorciatoia per gente che non ha nessun problema oggettivo, ma che non ha voglia di fare nulla e aspira solo ad avere lo "sconto", avallata dalla famiglia;

- oppure, come scusa per non concedere il sostegno, in casi seri che invece dovrebbero averlo, e per farlo sostituire da un confuso accrocco di provvedimenti improvvisati, scaricati tutti sulle spalle degli insegnanti curricolari, che non hanno alcuna preparazione specialistica in materia

Ma complimenti ai geniali riformatori, eh.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 3:50 pm

Ma scherziamo! il PDP entra in vigore dalla firma non è certo retroattivo! in base a questo le verifiche vengono strutturate con accorgimenti particolari, non valutate diversamente pur essendo uguali in tutto a quelle degli altri e senza strumenti compensativi! Non parliamo neanche nella possibilità, che paventi, di manipolare voti già dati e registrati!
Scusa ma questo uso disinvolto del PDP e questa interpretazione di comodo dei BES mi pare paradossale e non è nello spirito della norma! Un contesto degradato rende effettivamente difficoltoso per gli studenti seguire il passo degli altri, ma se il contesto socio-economico della famiglia è disagiato, immagino lo fosse anche a inizio anno e trattandosi di un'alunna che frequenta la scuola già da tre anni, arrivarci alla soglia dell'esame mi pare un'attestazione di disattenzione nei suoi confronti. Il PDP dovrebbe perseguire degli obiettivi per far raggiungere un certo livello allo studente in difficoltà, non certo essere usato come salvacondotto finale: ti indigni ma nessuno dice che debba essere così, è il tuo CdC che lo ha interpretato in questo modo. La circolare tra l'altro è di dicembre e, stendendo il PDP a gennaio avreste potuto lavorarci per un intero quadrimestre
Ce lo deve dire la circolare che gli studenti devono seguire percorsi che tengano conto anche delle loro potenzialità? Senza un PDP andiamo comunque avanti a incapunirci con prove indifferenziate? Quando uno studente fallisce TUTTE le prove non prevediamo nessuno strumento di recupero nei suoi confronti? L'impressione che date è quella di voler coprire con una promozione a tutti i costi la mancanza di interventi mirati.
La famiglia è stata coinvolta? Si è adoperata per certificare in qualche modo questa ragazza? La scuola ha contattato i servizi sociali?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 3:52 pm

come credi. Ma non è stato evidenziato un bes per disagio economico, ma socioeconomico e questo fa una notevole differenza.

Mi sembra siate orientati a fare metà e metà, da qui a fine anno seguendo il pdp, prima no. Non faccio considerazioni che non mi competono sun questo, cerco di ragionare come ragionerebbe un eventuale TAR; la ragazza manifeestava disagio prima, sì, ma non c'era la legge sui bes e non ci importava.

C'è però la costituzione che impegna lo stato e i suoi ufficiali a rimuovere gli ostacoli che impediscano l'istuzione.

Siamo ancora in corso d'anno, ORA sapete che questa ragazza ha avuto un rendimento scarso anche a causa del suo disagio ora riconosciuto.
Siamo ancora in tempo a rivedere il lavoro che ha fatto alla luce di queste nuove informazioni, Probabilmente, visto che il pdp non è solo valutazione e verifica ma è in primo luogo strategie didattiche, non ne uscirà tanto da questa valutazione, ma quello che si può fare è questo e va fatto (fai finta che io sia il tar)

Poi non siamo noi che dobbiamo valutare se sia vero se non sia vero se esistano o non esistano i bes o se tra questi vadano compresi quelli che hanno il padre in cassa integrazione. Non ci compete. La legge ci dice una cosa e fino a che non cambia dobbiamo adeguarci.

Questo è come la vedo io, che non sono nemmeno un insegnante, figurati un po'


Ultima modifica di Ire il Lun Apr 15, 2013 3:54 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 3:52 pm

paniscus ha scritto:
clamar79 ha scritto:
IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...)

E poi ditemi che questa non è una vergogna, come avevo cercato di sostenere qualche tempo fa.

Ovvero, che era chiaro che il BES (non BSE, che 10 anni fa era una sigla per indicare la malattia della mucca pazza, e adesso invece è il nome di un indicatore di borsa dei mercati asiatici), di qui a pochissimo, sarebbe stato usato in due modi:

- o come comoda scorciatoia per gente che non ha nessun problema oggettivo, ma che non ha voglia di fare nulla e aspira solo ad avere lo "sconto", avallata dalla famiglia;

- oppure, come scusa per non concedere il sostegno, in casi seri che invece dovrebbero averlo, e per farlo sostituire da un confuso accrocco di provvedimenti improvvisati, scaricati tutti sulle spalle degli insegnanti curricolari, che non hanno alcuna preparazione specialistica in materia

Ma complimenti ai geniali riformatori, eh.

Lisa



ma perché: non hai l'impressione che alcuni alunni con diagnosi di DSA avrebbero in realtà bisogno di sostegno? La mia di impressione è che gli stessi operatori ultimamente stiano facendo "economia" sul sostegno
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:10 pm

scusa, sostegno a DSA, e non lo escludo a priori, nota bene, ma per fare cosa?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Nessunpericolo



Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:11 pm

paniscus ha scritto:
clamar79 ha scritto:
IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...)

E poi ditemi che questa non è una vergogna, come avevo cercato di sostenere qualche tempo fa.

Ovvero, che era chiaro che il BES (non BSE, che 10 anni fa era una sigla per indicare la malattia della mucca pazza, e adesso invece è il nome di un indicatore di borsa dei mercati asiatici), di qui a pochissimo, sarebbe stato usato in due modi:

- o come comoda scorciatoia per gente che non ha nessun problema oggettivo, ma che non ha voglia di fare nulla e aspira solo ad avere lo "sconto", avallata dalla famiglia;

- oppure, come scusa per non concedere il sostegno, in casi seri che invece dovrebbero averlo, e per farlo sostituire da un confuso accrocco di provvedimenti improvvisati, scaricati tutti sulle spalle degli insegnanti curricolari, che non hanno alcuna preparazione specialistica in materia

Ma complimenti ai geniali riformatori, eh.

Lisa
Mi spiace, anche io sono diventato un tantino paranoico conoscendo il ministero...credo che Paniscus non abbia tutti i torti...anzi.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:16 pm

Ire ha scritto:
come credi. Ma non è stato evidenziato un bes per disagio economico, ma socioeconomico e questo fa una notevole differenza.

Mi sembra siate orientati a fare metà e metà, da qui a fine anno seguendo il pdp, prima no. Non faccio considerazioni che non mi competono sun questo, cerco di ragionare come ragionerebbe un eventuale TAR; la ragazza manifeestava disagio prima, sì, ma non c'era la legge sui bes e non ci importava.

C'è però la costituzione che impegna lo stato e i suoi ufficiali a rimuovere gli ostacoli che impediscano l'istuzione.

Siamo ancora in corso d'anno, ORA sapete che questa ragazza ha avuto un rendimento scarso anche a causa del suo disagio ora riconosciuto.
Siamo ancora in tempo a rivedere il lavoro che ha fatto alla luce di queste nuove informazioni, Probabilmente, visto che il pdp non è solo valutazione e verifica ma è in primo luogo strategie didattiche, non ne uscirà tanto da questa valutazione, ma quello che si può fare è questo e va fatto (fai finta che io sia il tar)

Poi non siamo noi che dobbiamo valutare se sia vero se non sia vero se esistano o non esistano i bes o se tra questi vadano compresi quelli che hanno il padre in cassa integrazione. Non ci compete. La legge ci dice una cosa e fino a che non cambia dobbiamo adeguarci.

Questo è come la vedo io, che non sono nemmeno un insegnante, figurati un po'


un eventuale TAR prenderebbe anche in considerazione il testo unico 297/94 e chiederebbe quali forme di recupero sono state attuate prima di ricorrere al BES. La circolare riprende indicazioni che lì già c'erano, prevedendo in più il PDP, ma nessuno prima impediva di individualizzare l'intervento su un alunno per raggiungere, certo, obiettivi comuni a quelli della classe
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:18 pm

Ire ha scritto:
scusa, sostegno a DSA, e non lo escludo a priori, nota bene, ma per fare cosa?


ti rivolgi a me? chi ha detto che per i DSA serva il sostegno? manifestavo la paranoica (?) impressione che alle ASL si certifichi DSA quando invece c'è altro
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:33 pm

Lucetta non ha tutti i torti, la politica del MIUR è quella di risparmiare sul sostegno
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Lun Apr 15, 2013 4:58 pm

come ho detto, non sono contraria al sostegno per dsa tout court, mi piaceva un confronto con voi su quali sarebbero gli ambiti di intervento di un sostegno in questa situazione.

Lo so che c'è il risparmio sul sostegno, non lo concedono nemmeno ai ragazzi non autosufficienti ora, quasi.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Matteo_M



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 24.03.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Apr 17, 2013 8:58 pm

Cari colleghi, secondo voi le nuove circolari di dicembre 2012 e di marzo 2013 (che estende i benefici per i DSA anche ad altre categorie di utenti senza diagnosi) si riferisce solo alle elementari o anche a medie e superiori?

Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mer Apr 17, 2013 9:38 pm

Matteo_M ha scritto:
Cari colleghi, secondo voi le nuove circolari di dicembre 2012 e di marzo 2013 (che estende i benefici per i DSA anche ad altre categorie di utenti senza diagnosi) si riferisce solo alle elementari o anche a medie e superiori?

Grazie.


a tutti, su questo non c'è alcun dubbio
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Gio Apr 18, 2013 2:55 pm

cmq i BES non sono una novità degli ultimi mesi...le circolari infatti RIBADISCONO ciò che la funzione docente già è da sempre...scusatemi ma se si nota un'alunna con evidenti difficoltà di qualsivoglia natura...il docente aspetta la cartuscella dell'asl per dare vita a una qualche strategia di recupero e successos colastico dell'alunna?!Oh...io sono il docente, io decido cosa fare in classe...e se l'alunna non supera le verifiche (anzi....una serie di 2 e 3 infinita)....beh io un dubbio, con BES o meno, dovrò pur pormelo...o no?! Poi se c'è una certificazione medica che sostiene questi miei dubbi che ben venga....
Tornare in alto Andare in basso
ondivagoo



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 01.02.13

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mar Mag 14, 2013 12:06 pm

Nessunpericolo ha scritto:
paniscus ha scritto:
clamar79 ha scritto:
IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...)

E poi ditemi che questa non è una vergogna, come avevo cercato di sostenere qualche tempo fa.

Ovvero, che era chiaro che il BES (non BSE, che 10 anni fa era una sigla per indicare la malattia della mucca pazza, e adesso invece è il nome di un indicatore di borsa dei mercati asiatici), di qui a pochissimo, sarebbe stato usato in due modi:

- o come comoda scorciatoia per gente che non ha nessun problema oggettivo, ma che non ha voglia di fare nulla e aspira solo ad avere lo "sconto", avallata dalla famiglia;

- oppure, come scusa per non concedere il sostegno, in casi seri che invece dovrebbero averlo, e per farlo sostituire da un confuso accrocco di provvedimenti improvvisati, scaricati tutti sulle spalle degli insegnanti curricolari, che non hanno alcuna preparazione specialistica in materia

Ma complimenti ai geniali riformatori, eh.

Lisa
Mi spiace, anche io sono diventato un tantino paranoico conoscendo il ministero...credo che Paniscus non abbia tutti i torti...anzi.
giusto, gli altri per me credono ai ciucci che volano
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Mar Mag 14, 2013 3:37 pm

ondivagoo ha scritto:
Nessunpericolo ha scritto:
paniscus ha scritto:
clamar79 ha scritto:
IL RITArdo non fu diagnosticato e non lo è mai stato...il bse è giustificato dalle ragioni socioeconomiche disagiate (diciamo che utilizzeremo il bse per sopperire al mancato sostegno...)

E poi ditemi che questa non è una vergogna, come avevo cercato di sostenere qualche tempo fa.

Ovvero, che era chiaro che il BES (non BSE, che 10 anni fa era una sigla per indicare la malattia della mucca pazza, e adesso invece è il nome di un indicatore di borsa dei mercati asiatici), di qui a pochissimo, sarebbe stato usato in due modi:

- o come comoda scorciatoia per gente che non ha nessun problema oggettivo, ma che non ha voglia di fare nulla e aspira solo ad avere lo "sconto", avallata dalla famiglia;

- oppure, come scusa per non concedere il sostegno, in casi seri che invece dovrebbero averlo, e per farlo sostituire da un confuso accrocco di provvedimenti improvvisati, scaricati tutti sulle spalle degli insegnanti curricolari, che non hanno alcuna preparazione specialistica in materia

Ma complimenti ai geniali riformatori, eh.

Lisa
Mi spiace, anche io sono diventato un tantino paranoico conoscendo il ministero...credo che Paniscus non abbia tutti i torti...anzi.
giusto, gli altri per me credono ai ciucci che volano


quoto, purtroppo...
Tornare in alto Andare in basso
ondivagoo



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 01.02.13

MessaggioOggetto: Re: BES (Bisogni educativi speciali)   Ven Mag 17, 2013 9:42 am

grande Carla, ma noi non molliamo
Tornare in alto Andare in basso
 
BES (Bisogni educativi speciali)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» AUGURI SPECIALI
» ho bisogno di voi
» Auguri di Buon Natale a tutte voi
» ho conosciuto una persona fantastica
» UNA DEDICA SPECIALE....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: