Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Brutta vicenda.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 7:55 pm

Martedì scorso nell'ora di educazione fisica un mio alunno si è fatto male alla gamba e durante la mia ora mi ha chiesto di uscire dall'aula per applicare del ghiaccio;io gli ho detto:"Aspetta un attimo, poi vai, ci sono altri tuoi compagni fuori", quando gli altri miei alunni sono tornati io l'ho mandato. Preciso che l'infortunio è avvenuto nell'ora di educazione fisica e non nella mia ora.
L'alunno è stato molto tempo fuori con il ghiaccio poi è rientrato in classe e il ginocchio sembrava sgonfiato.
Fatto sta che il giorno dopo la mamma dell'alunno si presenta a scuola infuriata urlando e affermando (cosa non vera) davanti alla responsabile di plesso che io avevo impedito per quasi tutta l'ora al mio alunno di uscire negandogli l'assistenza dovuta;l'alunno davanti alla mamma ha detto che io l'avevo fatto uscire con un ritardo eccessivo ed avevo quindi provocato l'aggravemento del danno, dalla risonanza magnetica è risultato che c'è una lesione al legamento crociato.
Ora intanto il DS mi ha convocato per il prossimo martedì, non so quale sia il motivo, ma credo che sia per questa vicenda, non essendo successo nient'altro.
Secondo voi rischio di incorrere in qualche contestazione d'addebito? Io ho fatto uscire l'alunno e non è affatto vero che l'ho tenuto in classe a soffrire con il ginocchio gonfio, al di là delle dichiarazioni della mamma.
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 8:04 pm

Ale78 ha scritto:
Martedì scorso nell'ora di educazione fisica un mio alunno si è fatto male alla gamba e durante la mia ora mi ha chiesto di uscire dall'aula per applicare del ghiaccio;io gli ho detto:"Aspetta un attimo, poi vai, ci sono altri tuoi compagni fuori", quando gli altri miei alunni sono tornati io l'ho mandato. Preciso che l'infortunio è avvenuto nell'ora di educazione fisica e non nella mia ora.
L'alunno è stato molto tempo fuori con il ghiaccio poi è rientrato in classe e il ginocchio sembrava sgonfiato.
Fatto sta che il giorno dopo la mamma dell'alunno si presenta a scuola infuriata urlando e affermando (cosa non vera) davanti alla responsabile di plesso che io avevo impedito per quasi tutta l'ora al mio alunno di uscire negandogli l'assistenza dovuta;l'alunno davanti alla mamma ha detto che io l'avevo fatto uscire con un ritardo eccessivo ed avevo quindi provocato l'aggravemento del danno, dalla risonanza magnetica è risultato che c'è una lesione al legamento crociato.
Ora intanto il DS mi ha convocato per il prossimo martedì, non so quale sia il motivo, ma credo che sia per questa vicenda, non essendo successo nient'altro.
Secondo voi rischio di incorrere in qualche contestazione d'addebito? Io ho fatto uscire l'alunno e non è affatto vero che l'ho tenuto in classe a soffrire con il ginocchio gonfio, al di là delle dichiarazioni della mamma.

Quanto tempo è passato dalla richiesta del ragazzo di uscire all'effettiva uscita dall'aula?
Anch'io, come mamma, mi sarei incavolata. Se dovesse succedere di nuovo ti consiglio di fare uscire l'infortunato!
Non credo che tu possa avere conseguenze per l'accaduto, dovrai solo riferire come sono andati i fatti.
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 8:14 pm

Credo che il responsabile di tutto sia il collega di ed. fisica, se l'incidente è avvenuto alla sua ora, avrebbe dovuto indicarlo nel registro, fare una relazione per l'assicurazione, comunicare alla famiglia e comunicare all'insegnante dell'ora successiva : tu hai solo aspettato che rietrassero i compagni, non credo proprio che siano quei pochi minuti ad aver aggravato la situazione!!
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 8:14 pm

E passato davvero poco tempo dalla richiesta all'effettiva uscita dall'aula, solo che la versione del ragazzo alla madre è stata diversa, per lui io l'ho fatto stare in classe per molto tempo incurante delle sue richieste e sarà sicuramente andata dal DS a riferire tale versione.
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 8:16 pm

Inoltre sul registro non è stato affatto annotato l'incidente, ho visto il collega quando sono entrato ma non mi ha riferito nulla, anche se so che è andato poi in segreteria a fare la denuncia infortunio da inoltrare all'INAIL con annesso referto. In teoria avrebbe già dovuto soccorrere lui l'infortunato, non so se l'abbia fatto.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Sab Mar 09, 2013 10:07 pm

Il grosso della responsabilità ce l'ha il collega di educazione fisica.

Se un mio alunno dice di stare male lo faccio uscire immediatamente per le cure del caso, non sto a guardare se già ce ne sono altri fuori.
Tornare in alto Andare in basso
vale0506



Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 02.09.11

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Dom Mar 10, 2013 10:39 am

Concordo con maggio, la responsabilità è più del collega di educazione fisica che tua. Il ghiaccio va applicato subito e comunque è gravissimo non aver annotato l'incidente sul registro.

Mi dispiace che anche tu ci sia finita in mezzo e per il futuro ricorda di non far mai "aspettare" i tuoi ragazzi.
Per quanto rompano le scatole e non abbiano vera necessità del bagno, il mio preside si raccomanda di farli uscire sempre e comunque (anche se noi docenti abbiamo imparato a riconoscere i dolori veri o presunti dei nostri pargoli e ogni tanto mettiamo qualche paletto), perché poi accade proprio che arrivano le mamme inviperite ad accusarci di cannibalismo.

Forza, in bocca al lupo e difenditi meglio che puoi.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Dom Mar 10, 2013 11:42 am

mac67 ha scritto:
Il grosso della responsabilità ce l'ha il collega di educazione fisica.

Se un mio alunno dice di stare male lo faccio uscire immediatamente per le cure del caso, non sto a guardare se già ce ne sono altri fuori.
Anche io mi comporto così e soprattutto non lo faccio mai uscire solo, se sta male chiedo alla bidella di vigilare o mando con lui un compagno e ogni tanto esco dalla classe per vedere come sta
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 10:54 am

Sicuramente la colpa principale è del collega di ef, ma questo ragazzino è stato con una lesione del crociato fino a fine giornata.

Cosa doveva fare più di avvisare l'adulto che lui aveva male?

Quando un alunno sta male gli si presta soccorso, subito, non lo si lascia mai solo, e si chiama la famiglia che deciderà come agire.

Dal punto di vista formale puoi difenderti dicendo che non avendo trovato traccia dell'incidente sul registro e non essendo stato trattato subito il problema, l'hai ritenuto di lieve entità ed hai agito come agisci di solito aspettando il ritorno dei compagni prima di dare il permesso di uscire.

Dal punto di vista pratico, per un'altra volta dovesse succedere, non trascurare mai se un ragazzo ti comunica che sta male. Fai chiamare la famiglia che deciderà il da farsi.

A mio figlio è successa una cosa del genere. Non è il tipo da lamentarsi molto ed è stato costretto ad aspettare l'uscita alle 16 prima di potermi telefonare affinchè andassi a prenderlo che aveva un gran male.
L'ho trovato seduto in terra sul marciapiedi fuori dalla scuola, non riusciva nemmeno a prendere lo zaino. Aveva una spalla rotta.

Mi sono lamentata non poco con la scuola.



Comunque per tornare a te: visto che la cosa che indispettisce di più chi si trova ad avere a che fare con una mancanza è il rimbalzo delle responsabilità, ti consiglierei di metterti in contatto con la famiglia, chiedere notizie del ragazzo e scusarti con loro per non aver capito subito il problema. Dì che se anche non sei responsabile perchè nella tua ora non è successo nulla, ti senti male nel pensare al male che deve aver sofferto il ragazzo, chiedi se puoi fare qualcosa.

Insomma, non farti di fumo. Gioca all'attacco (ricordanti che un po' hai sbagliato, ma purtroppo può capitare)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 1:09 pm

Condivido pienamente quello che dice IRE. Importante è chiamare immediatamente la famiglia ed informarli che è successo qualcosa: che il bimbo si è fatto male, che non sta bene. Poi diventa loro responsabilità, in quanto sono stati avvistati, venire a prenderli o fare quello che meglio credono.
Purtroppo, o per fortuna, il nostro mestiere implica anche avere dei problemi se non abbiamo prestato tutte le attenzioni ai bambini. Il mio consiglio è quindi tutelarci e chiamare immediatamente la famiglia, per
qualsiasi incidente.
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 1:14 pm

.....e dopo aver fatto tutto ciò che suggerisce Ire non dimenticarti di ringraziare caldamente il collega di ed. fisica per averti messo in questo pasticcio!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 1:18 pm

spero che il collega di educazione fisica sarà "ringraziato" dal ds.

La sua è stata mancanza grave.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 2:59 pm

Ire ha scritto:
Sicuramente la colpa principale è del collega di ef, ma questo ragazzino è stato con una lesione del crociato fino a fine giornata.

Cosa doveva fare più di avvisare l'adulto che lui aveva male?

Ma francamente non mi pare che sia stato in quelle condizioni "fino a fine giornata" per colpa di Ale78. Al massimo Ale ha la colpa di averlo fatto aspettare per qualche minuto, ma non certo per un'ora o per tutta la giornata...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 3:46 pm

Non ho dato la colpa ad Ale.

Diciamo concorso di colpa, anche se inconsapevole?

Questo ragazzino è stato con il ghiaccio su dei legamenti lesi.

Ed è stato un miracolo che sia andata così.

Quando i legamenti si rompono (e Ale e il prof di ef non potevano sapere se erano rotti o lesionati) è indispensabile intervenire subito chirurgicamente per evitare che si ritirino e sia poi necessaria una apertura totale per rintracciarli.

Hanno corso un rischio grandissimo. La smettiamo di scaricare le responsabilità, Paniscus?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
pikkia



Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.12.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 6:41 pm

Ale78 ha scritto:

L'alunno è stato molto tempo fuori con il ghiaccio poi è rientrato in classe e il ginocchio sembrava sgonfiato.
Fatto sta che il giorno dopo la mamma dell'alunno si presenta a scuola infuriata urlando e affermando (cosa non vera) davanti alla responsabile di plesso che io avevo impedito per quasi tutta l'ora al mio alunno di uscire negandogli l'assistenza dovuta;l'alunno davanti alla mamma ha detto che io l'avevo fatto uscire con un ritardo eccessivo ed avevo quindi provocato l'aggravemento del danno, dalla risonanza magnetica è risultato che c'è una lesione al legamento crociato.
Ora intanto il DS mi ha convocato per il prossimo martedì, non so quale sia il motivo, ma credo che sia per questa vicenda, non essendo successo nient'altro.
Secondo voi rischio di incorrere in qualche contestazione d'addebito? Io ho fatto uscire l'alunno e non è affatto vero che l'ho tenuto in classe a soffrire con il ginocchio gonfio, al di là delle dichiarazioni della mamma.

Tu non ti devi sentire assolutamente responsabile di nulla.
La gravità del danno riportato al ginocchio non dipende certo dal tempo che ha dovuto attendere prima di poter mettere il ghiaccio.
Il collega di ed. fisica avrebbe dovuto comunicarti dell'incidente, ma probabilmente avrà sottovalutato l'acceduto. Inoltre quando si fa ginnastica certi incidenti possono accadere, e alcuni genitori, invece di inveire contro gli insegnanti, farebbero meglio ad insegnare ai propri figli che a volte le cose accadono e basta, senza dover per forza cercare un colpevole esterno o l'orco cattivo che si diverte a torturare i propri cuccioli.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 7:51 pm

ma tu stai scherzando!

Qui abbiamo dei minori affidati alla scuola che ne deve tutelare, tra l'altro, l'incolumità. Certi incidenti possono accadere, naturalmente, ma è obbligo di chi è responsabile provvedere affinchè venga prestato al più presto il soccorso opportuno.

Quello che dici è criminale.

Non puoi sapere, a meno che tu non sia un medico, e nemmeno in questo caso non avendo la documentazione del paziente, se il fatto del ritardo nell'applicazione del ghiaccio o la mancata assistenza al ps abbiano o meno peggiorato il danno.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
pikkia



Messaggi : 196
Data d'iscrizione : 21.12.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 8:39 pm

Ire ha scritto:
ma tu stai scherzando!

Qui abbiamo dei minori affidati alla scuola che ne deve tutelare, tra l'altro, l'incolumità. Certi incidenti possono accadere, naturalmente, ma è obbligo di chi è responsabile provvedere affinchè venga prestato al più presto il soccorso opportuno.

Quello che dici è criminale.

Non puoi sapere, a meno che tu non sia un medico, e nemmeno in questo caso non avendo la documentazione del paziente, se il fatto del ritardo nell'applicazione del ghiaccio o la mancata assistenza al ps abbiano o meno peggiorato il danno.

Appunto non siamo medici. Se l'alunno è tornato in classe dopo la lezione di educazione fisica sulle proprie gambe, se nessuno ha comunicato alla collega ciò che era accaduto, come poteva immaginare la gravità dell'evento?
Se per vedere la lesione al legamento è stata necessaria una risonanza magnetica, non credo che un semplice insegnante, ad occhio nudo, avrebbe potuto fare tale diagnosi.

La tua arroganza nello sparare sentenze sull'altrui pensiero e operato...questo è criminale (anche se il termine mi sembra leggermente esagerato in questo contesto).


Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 8:55 pm

Non sapendo quale sia stato il danno, è indispensabile provvedere al soccorso.
Non puoi sapere con quale dolore il ragazzo sia tornato in classe con le proprie gambe e se eventualmente questo abbia peggiorato la lesione.

E fino a qui era colpa dell'insegnante di ef la non prestazione del soccorso

quando il ragazzino è entrato in classe e ha chiesto il ghiaccio della necessità di assistenza è stata investita anche Ale, suo malgrado.

Giustamente un insegnante non può fare diagnosi e per questo è necessario inviare l'infortunato a chi è in grado di farlo. Contrariamente ci si assumono le responsabilità di omissione di soccorso. E l'omissione di soccorso è criminale (reato penale). Checchè tu ne pensi.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 9:37 pm

Ma quindi tu sostieni che si debba sempre e comunque mettersi nella situazione più pessimistica possibile e ricorrere alle metodologie di soccorso più avanzate possibili, OGNI volta che un alunno si fa male, indipendentemente dall'entità del danno o dalle lamentele del ragazzo stesso?

Anche se uno si fa un graffio alla mano o un livido allo stinco, tu chiameresti immediatamente l'ambulanza, sempre e comunque, senza se e senza ma?

Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 11, 2013 9:50 pm

No, ma chiamerei la famiglia.

metti un graffio alla mano in un emofilico, ad esempio.

le lamentele?

Ho detto prima proprio qualcosa su questo: ho un figlio sciocco e timido che piuttosto che chiedere qualcosa soffre le pene dell'inferno.

Non ha detto altro, a scuola, che: "prof, mi hanno spinto e sono caduto, mi fa male la spalla"

Morale? spalla rotta e tutore per 40 giorni.

Le lamentele dipendono molto dalla soglia del dolore e da altre caratteristiche quali quelle che ho esageratamente attribuite a mio figlio al quale ho insegnato che la prossima volta, anche se gli pestano un piede, si butti a terra e cominci a gridare fino a quando non mi vede al suo fianco.

Non posso nemmeno prendere in considerazione il fatto che una scuola si assuma la responsabilità di sottovalutare un infortunio.
Preferisco avere fatto una corsa per nulla.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Mar Mar 12, 2013 3:16 pm

paniscus ha scritto:
Ma quindi tu sostieni che si debba sempre e comunque mettersi nella situazione più pessimistica possibile e ricorrere alle metodologie di soccorso più avanzate possibili, OGNI volta che un alunno si fa male, indipendentemente dall'entità del danno o dalle lamentele del ragazzo stesso?

Anche se uno si fa un graffio alla mano o un livido allo stinco, tu chiameresti immediatamente l'ambulanza, sempre e comunque, senza se e senza ma?

Io non credo si tratti di visione ottimistica o pessimistica, ma di un'azione doverosa e necessaria, cioè agire comunque onde evitare conseguenze gravi e da noi non prevedebili (infatti non siamo medici) per l'alunno e per tutelare noi stessi da qualsiasi responsabilità. Credo che informare la famiglia del "malessere" del figlio sia un primo passo doveroso e su questo concordo con Ire!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7502
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Mer Mar 13, 2013 6:25 am

oh guarda...io ormai sono anni e ribadisco ANNI...
che al primo "prooof mi fa un pooooooochino male la testa" chiedo subito: telefoniamo a casa ssssì?
veri, finti, presunti dolori...
non è compito mio stabilirlo. non ne ho competenze e nemmeno capacità.
me ne lavo le mani e vivo più serena.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Mer Mar 13, 2013 8:38 am

e fai di molto bene. Di molto.

Anche perchè sappiamo benissimo che ci sono alcuni genitori che si vergognano di comunicare eventuali patologie dei figli, andando sulla speranza. Un mal di testa potrebbe significare molto più di quello che sembra ed è assolutamente intelligentissimo da parte vostra rimandare tutto alla famiglia che conosce la storia clinica del ragazzo.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
francesca.d



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 15.03.13

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 18, 2013 8:51 pm

Ire ha scritto:
e fai di molto bene. Di molto.

Anche perchè sappiamo benissimo che ci sono alcuni genitori che si vergognano di comunicare eventuali patologie dei figli, andando sulla speranza. Un mal di testa potrebbe significare molto più di quello che sembra ed è assolutamente intelligentissimo da parte vostra rimandare tutto alla famiglia che conosce la storia clinica del ragazzo.


premetto che io chiamo molto a casa e metto il ghiaccio anche sulle botticine, onde evitare qualsiasi tipo di problema. Trovo comunque che sia gravissimo che un genitore non avvisi la scuola dell'esistenza di patologie.
Tornare in alto Andare in basso
baby33



Messaggi : 1181
Data d'iscrizione : 20.09.12

MessaggioOggetto: Re: Brutta vicenda.   Lun Mar 18, 2013 9:10 pm

La lesione al crociato non passa col ghiaccio! Avresti dovuto spiegare alla mamma che l'infortunio c'è stato durante l'ora di educazione fisica e non ne hai colpa. Io però avrei fatto uscire subito il ragazzo.
Tornare in alto Andare in basso
 
Brutta vicenda.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» una brutta notizia
» Brutta sensazione!
» Radiato dalla Magistratura il giudice Luigi Tosti.
» Thread della grafia
» brutta notizia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: