Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Mer Mar 13, 2013 6:36 pm

Avrei urgente bisogno di sapere qual è la procedura corretta per la sospensione di alunni della scuola secondaria di primo grado. Il ragazzo "difficile", seguito dall'educatrice del comune e per il quale la madre richiede dall'inizio dell'anno l'attivazione di un PDP in qualità di BES (inascoltata dal preside) ha collezionato diverse note sul registro (mai riportate dai singoli insegnanti sul diario personale del ragazzo: la famiglia non ne era quindi a conoscenza). Da regolamento scolastico abbiamo proceduto alla
convocazione consiglio di classe straordinario:
- Devono per legge partecipare al consiglio di classe straordinario anche i genitori rappresentanti di classe?
- Deve per legge partecipare l’educatrice comunale che segue il ragazzo “difficile” sottoposto a provvedimento disciplinare?
- Devono partecipare i genitori dell’alunno sottoposto a procedimento disciplinare?
Nel corso del consiglio straordinario si è discusso a lungo sul numero di giorni di sospensione: una parte dei docenti ha richiesto 3 giorni, una parte 2 giorni. Alla fine, senza votazione, si è deciso per tre giorni.
Nel comunicare alla famiglia la decisione del consiglio il coordinatore ha parlato ai genitori della discussione sulla quantità dei giorni di punizione tenuta in consiglio e ha palesato la sua PERSONALE POSIZIONE di dare 2 giorni di sospensione per non creare nel ragazzo un ritorno negativo (che poi c’è effettivamente stato).
E’ stato rivelato un segreto professionale o è stato semplicemente esplicitata ai genitori una posizione personale tenuta anche in consiglio?
GRAZIE
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Mer Mar 13, 2013 6:42 pm

Iliuska ha scritto:
Avrei urgente bisogno di sapere qual è la procedura corretta per la sospensione di alunni della scuola secondaria di primo grado. Il ragazzo "difficile", seguito dall'educatrice del comune e per il quale la madre richiede dall'inizio dell'anno l'attivazione di un PDP in qualità di BES (inascoltata dal preside) ha collezionato diverse note sul registro (mai riportate dai singoli insegnanti sul diario personale del ragazzo: la famiglia non ne era quindi a conoscenza). Da regolamento scolastico abbiamo proceduto alla
convocazione consiglio di classe straordinario:

- Devono per legge partecipare al consiglio di classe straordinario anche i genitori rappresentanti di classe? NO

- Deve per legge partecipare l’educatrice comunale che segue il ragazzo “difficile” sottoposto a provvedimento disciplinare?
Credo non sia necessario

- Devono partecipare i genitori dell’alunno sottoposto a procedimento disciplinare?
SI è indispensabile convocarli, ma se non si presentano il Cdc delibera ugualmente

Nel corso del consiglio straordinario si è discusso a lungo sul numero di giorni di sospensione: una parte dei docenti ha richiesto 3 giorni, una parte 2 giorni. Alla fine, senza votazione, si è deciso per tre giorni.
Nel comunicare alla famiglia la decisione del consiglio il coordinatore ha parlato ai genitori della discussione sulla quantità dei giorni di punizione tenuta in consiglio e ha palesato la sua PERSONALE POSIZIONE di dare 2 giorni di sospensione per non creare nel ragazzo un ritorno negativo (che poi c’è effettivamente stato).
E’ stato rivelato un segreto professionale o è stato semplicemente esplicitata ai genitori una posizione personale tenuta anche in consiglio?
Per me la coordinatrice doveva limitarsi a comunicare la delibera del Cdc senza pareri personali
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Mer Mar 13, 2013 6:49 pm

GRAZIE.......
I genitori non sono stati assolutamente convocati e avrebbero assolutamente partecipato.
Sai dove trovo la normativa esatta???
Sull'ultimo punto mi farebbe piacere avere una certezza. Il coordinatore non ha espresso un parere personale, ma ha riportato l'esatta posizione che aveva tenuto a viso aperto nel consiglio di classe straordinario.
La mia domanda e': ci sono gli estremi per un richiamo del DS???
Tieni conto che dopo la sospensione i genitori hanno immediatamente spostato il figlio in altra scuola, diffidando il Ds dal fornire informazioni al nuovo preside.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Mer Mar 13, 2013 7:01 pm

Iliuska ha scritto:
GRAZIE.......
I genitori non sono stati assolutamente convocati e avrebbero assolutamente partecipato.
Sai dove trovo la normativa esatta???
D.P.R. 24 giugno 1998, n. 249,

"....In particolare, con riferimento al Consiglio di classe si deve ritenere che l’interpretazione maggiormente conforme al disposto normativo (art. 5 D.Lgs. n. 297/1994) sia nel senso che tale organo collegiale quando esercita la competenza in materia disciplinare deve operare nella composizione allargata a tutte le componenti, ivi compresi pertanto gli studenti e i genitori, ...."

www.edscuola.it/archivio/norme/decreti/statuto3.html
Iliuska ha scritto:

Sull'ultimo punto mi farebbe piacere avere una certezza. Il coordinatore non ha espresso un parere personale, ma ha riportato l'esatta posizione che aveva tenuto a viso aperto nel consiglio di classe straordinario.
La mia domanda e': ci sono gli estremi per un richiamo del DS???
Non credo che ci siano gli estremi per un richiamo da parte del DS, del resto risulterà tutto nel verbale che i genitori possono chiedere di visionare.
Tornare in alto Andare in basso
Big MEC



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 16.01.13

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Mer Mar 13, 2013 7:41 pm

Purtroppo ho sospeso più volte da coordinatrice: al Consiglio partecipano solo i docenti. L'educatrice si può invitare o sentire prima per allargare il quadro. La famiglia è convocata o in giornata o qualche giorno dopo da coordinatore o DS o da altri docenti insieme per farle ritirare il provvedimento scritto e timbrato in cui vengono esplicitati (quindi bisogna che DS, coordinatore, addetto di segreteria abbiano il tempo materiale di stenderlo dopo la riunione) data della decisione, motivazione, se all'unanimità o no, giorni di sospensione, obbligo di frequenza o meno, eventuali attività alternative da svolgere in quelle giornate, eventuali docenti coinvolti nel controllo durante queste mattine, eventuali orari differenziati di ingresso e uscita... I genitori firmano la copia del provvedimento che rimane a scuola e tengono per sé un'altra copia. Solo dopo può divenire esecutiva la decisione, attaccabile però dal punto di vista formal-giuridico se mancavano le relative annotazioni su libretto o diario.
P.S. È regola non scritta ma costituisce praticamente un inviolabile assioma, anzi, l'assioma per eccellenza, il fatto che ogni decisione presa dalla maggioranza del Consiglio (bocciature, sospensioni, interventi dei Servizi, ecc.) debba all'esterno diventare decisione dell'intero Consiglio, ovvero di ogni singolo membro di esso. Cioè, il Consiglio ha deciso 3 giorni, io volevo 2, io devo dire all'esterno che tutti, me compreso, volevamo 3. In pratica, anche se si scrive "a maggioranza", si fa finta che ogni decisione venga presa all'unanimità: il Consiglio è un corpo unico, un'anima sola, tutti per uno, uno per tutti, intra moenia ci possiam menare, extra moenia abbiamo una voce sola e il coordinatore ne è appunto solo il portavoce; ciò che succede all'interno in qualsiasi situazione insomma rimane fermamente all'interno. È atto scorretto, forse addirittura irregolare rivelare le proprie intenzioni personali e ad altri docenti e a maggior ragione ai genitori.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 1:13 pm

Grazie mille a tutti,
davvero molto chiari, precisi e illuminanti. Ora ho chiara la posizione del coordinatore, che è stato ripreso e nulla più... mi spiace soltanto che anch'io ero presente nel momento in cui ha detto alla madre dell'alunno il suo pensiero e devo dire che lo ha fatto senza voler mettere in discussione la decisione del consiglio, ma solo per far capire che ci si è interrogati a lungo sulle reazioni che tale punizione avrebbe potuto avere su questo ragazzo molto difficile caratterialmente e per problemi familiari. Il ragazzo infatti ha reagito male e la madre lo ha portato in altra scuola, diffidando il ds dal dare informazioni al nuovo preside. Il coordinatore potrebbe subire un richiamo scritto o altro???
SOLO CHE ORA A ME TOCCA FARE IL VERBALE e sono in nettissima difficoltà...vi chiedo ancora due delucidazioni (sono tra il coordinatore che ha agito in perfetta buona fede e il ds che è arrabbiato):
- sul fatto che non sono stati convocati i tre genitori rappresentanti di classe (e avrebbero fatto la differenza visto che mi dite che hanno diritto di essere convocati e hanno diritto al voto: sono genitori responsabili e molto presenti in positivo), cosa devo scrivere nel verbale? Devo farlo io come segretaria ... sono molto preoccupata, in quanto temo che se faccio rilevare l'inadempienza della scuola il ds se la prenderà con il coordinatore, facendomi scrivere che ha sbagliato nel riferire alla mamma o applicando sanzioni e richiami al coordinatore.
- sul fatto che la madre, dall'inizio dell'anno, chiedeva un PDP per suo figlio in quanto soggetto Bes, sia al coordinatore (disponibile a redarlo e a farlo applicare a tutti i colleghi), sia al Ds (che invece ha sempre promesso disponibilità, ma ha nicchiato sulla redazione del pdp) e tale pdp con le misure compensative e dispensative non è mai stato preparato e solo alcuni docenti di loro sponte applicavano ugualmente una didattica su misura ... devo fare menzione nel verbale???devo farlo rilevare??? Non vorrei danneggiare il coordinatore ...
GRAZIE MILLE Paola
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 1:17 pm

Big MEC ha scritto:

P.S. È regola non scritta ma costituisce praticamente un inviolabile assioma, anzi, l'assioma per eccellenza, il fatto che ogni decisione presa dalla maggioranza del Consiglio (bocciature, sospensioni, interventi dei Servizi, ecc.) debba all'esterno diventare decisione dell'intero Consiglio, ovvero di ogni singolo membro di esso.

Perché? L'unica cosa di cui si può parlare è la decisione che il Consiglio ha preso: non c'è bisogno, anzi, non si deve dire se all'unanimità o a maggioranza. I genitori eventualmente interessati possono fare richiesta di accesso agli atti se desiderano vedere i verbali e relativa votazione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 1:28 pm

Grazie mac67 ... condivido, anche se, ripeto, è stato fatto in buona fede....
Ma con il verbale come faccio???
Il ds rompe da una parte, dall'altra parte non sono stati convocati i rappresentanti dei genitori che sarebbero stati decisivi....
Sul Pdp che dovevamo fare, grazie alla solita politica di nicchiare del ds, abbiamo solo ottenuto di mettere i bastoni tra le ruote al ragazzo, indispettire la famiglia e obbligarla di fatto a spostare il ragazzo in altra scuola: questa è sempre un sonora sconfitta.....
L'alterco finale tra madre e ds è stato davvero molto duro e acceso e non posso dire che la mamma avesse torto, modi a parte, sui diritti calpestati...
A ME RESTA LA PATATA BOLLENTE DEL VERBALE ... sono davvero in immensa difficoltà.....
Il coordinatore dal canto suo ha detto tutta la verità, se ne è assunto la responsabilità e ha immediatamente dato disponibilità a rassegnare le dimissioni da coordinatore: che faccio????? Non vorrei davvero peggiorare la sua situazione, nè fargli prendere richiami scritti o altro ....
D'altra parte ritengo sia giusto sottolineare il fatto che il ds non ha rispettato i diritti del ragazzo e della famiglia evitando di convocare i genitori ...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 1:41 pm

nel verbale segni i presenti e basta.

Non dici nulla sul fatto che non siano stati convocati, cosa che non fa parte di quello che tu devi verbalizzare.

Racconti per filo e per segno cosa è successo durante il consiglio e basta.

Sul fatto che la madre del ragazzo chiedesse il pdp per bes all'inizio dell'anno, ancora non c'era normativa o indicazioni chiare. Da dicembre si sa qualcosa di più.

Ma l'alunno è andato via, no?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:16 pm

E' andato via proprio perchè non sono stati messi in atto gli strumenti necessari e SI E' VOLUTO CACCIARLO ...almeno, una parte degli insegnanti ha voluto sbarazzarsene.... il ds aveva già concordato con il coordinatore di aumentare le ore dell'educatrice a favore di questo ragazzo ...
Sui Bes, mi spiace, ma c'è l'obbligo della scuola ad attivarsi al meglio per favorire e accompagnare i ragazzi difficili .... in particolare se la famiglia lo chiede...
Al di là di tutto ritengo assolutamente non corretto che si possa fare il mazzo al coordinatore per aver agito in buona fede e si passi sopra una manovra assolutamente viscida del ds che ha assolutamente infranto la regola e tolto al ragazzino la possibilità di essere giudicato attraverso il voto dei genitori rappresentanti di classe .....
Tacendo sempre si avvalla una prassi non giuridicamente corretta che si è già verificata per altre sospensioni e si verificherà per i prossimi casi ... non mi sembra davvero giusto...
mah.... rimango sempre più perplessa .... e confusa...... abbiamo sicuramente contribuito all'abbandono scolastico di questo ragazzo, che, più di altri aveva bisogno del nostro aiuto...è arrivato nel nuovo istituto già "marchiato" dal fatto di arrivare a marzo... è al centro dell'attenzione di tutti e presto abbandonerà definitivamente.....
mentre in aula insegnanti ieri i pochi responsabili del golpe se la ridevano e si raccontavano aneddoti sulle scemenze combinate da questo ormai ex alunno..... penso non faccia davvero bene a nessuno....
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:35 pm

Ma tu hai ragione al 100%.

Vediamo perlò di separare i problemi.

Chiedevi del verbale:
Il verbale riporta ciò che succede nell'incontro, non il pregresso e non il prosieguo.

Se scrivi erano presenti: il prof tale, il tal'altro e l'altro ancora, tu assolvi e tuoi compiti e dai comunque una mano alla famiglia che avrebbe una pezza di appoggio in più se volesse fare ricorso.
Sarebbe piuttosto facile dimostrare che non era stata convocata.

Un consiglio per questioni disciplinari non aperto a tutte le rappresentanze è un processo senza diritto di difesa. Assolutamente illegale.

Ma la coordinatrice non ne ha colpa.

Non vedo onestamente cosa potresti fare, se non, dal punto di vista personale, metterti in contatto con la famiglia e vedere di sostenere il ragazzino, se ne hai voglia e possibilità. Ma privatamente, per tua iniziativa che nessuno ti può impedire.

I colleghi? bastardi! e chiedo scusa dell'appellativo forte.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:46 pm

Big MEC ha scritto:
Purtroppo ho sospeso più volte da coordinatrice: al Consiglio partecipano solo i docenti. L'educatrice si può invitare o sentire prima per allargare il quadro. La famiglia è convocata o in giornata o qualche giorno dopo da coordinatore o DS o da altri docenti insieme per farle ritirare il provvedimento scritto e timbrato in cui vengono esplicitati (quindi bisogna che DS, coordinatore, addetto di segreteria abbiano il tempo materiale di stenderlo dopo la riunione) data della decisione, motivazione, se all'unanimità o no, giorni di sospensione, obbligo di frequenza o meno, eventuali attività alternative da svolgere in quelle giornate, eventuali docenti coinvolti nel controllo durante queste mattine, eventuali orari differenziati di ingresso e uscita... I genitori firmano la copia del provvedimento che rimane a scuola e tengono per sé un'altra copia. Solo dopo può divenire esecutiva la decisione, attaccabile però dal punto di vista formal-giuridico se mancavano le relative annotazioni su libretto o diario.
Non sono d'accordo Big Mec, in caso di sospensione il Cdc va convocato con la partecipazione dei genitori dello studente che deve essere sanzionato. Il coordinatore farà inviare dalla segreteria una convocazione scritta per la famiglia. Nella prima parte della riunione partecipano anche i genitori che ascolteranno i docenti e a loro volta portanno essere ascoltati. La seconda parte del Cdc si fa a porte chiuse, cioè senza la partecipazione dei genitori e i docenti decideranno durata e decorrenza della sospensione. La delibera verrà tempestivamente comunicata alla famiglia per iscritto tramite comunicazione che verrà inviata dalla segreteria per conto del Cdc. Solo se la famiglia, pur essendo stata convocata , non si presenta alla riunione, il Cdc è regolare, ma la convocazione della famiglia va fatta, ne prima (facoltativo), ne dopo (facoltativo), ma durante (obbligatorio)!
Big MEC ha scritto:

P.S. È regola non scritta ma costituisce praticamente un inviolabile assioma, anzi, l'assioma per eccellenza, il fatto che ogni decisione presa dalla maggioranza del Consiglio (bocciature, sospensioni, interventi dei Servizi, ecc.) debba all'esterno diventare decisione dell'intero Consiglio, ovvero di ogni singolo membro di esso. Cioè, il Consiglio ha deciso 3 giorni, io volevo 2, io devo dire all'esterno che tutti, me compreso, volevamo 3. In pratica, anche se si scrive "a maggioranza", si fa finta che ogni decisione venga presa all'unanimità: il Consiglio è un corpo unico, un'anima sola, tutti per uno, uno per tutti, intra moenia ci possiam menare, extra moenia abbiamo una voce sola e il coordinatore ne è appunto solo il portavoce; ciò che succede all'interno in qualsiasi situazione insomma rimane fermamente all'interno. È atto scorretto, forse addirittura irregolare rivelare le proprie intenzioni personali e ad altri docenti e a maggior ragione ai genitori.
Anche su questo non sono d'accordo Big Mec, il coordinatore non deve fingere o dire menzogne, deve semplicemente limitarsi a dire quale sia astata la delibera del Cdc senza specificare niente. Le delibere, come sappiamo, possono essere all'unanimità o a maggioranza e, in quest'ultimo caso, nel verbale va specificato l'esito del voto e coloro che hanno votato in un senso o nell'altro. Il verbale, come sai Big Mec, è un atto al quale i genitori possono accedere richiedendolo e così leggerebbero cose diverse da quelle raccontate loro dal coordinatore che farebbe la figura del "fanfarone"...perchè????
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:51 pm

Scusate, ma un verbale a cosa serve?

Il verbale deve dire che tizio ha votato così, caio ha votato colà.

E che le risultanze dei voti sono state quelle che sono state.

E' la legge sulla trasparenza degli atti amministrativi. Altrochè far apprire ciè che non è.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:56 pm

Iliuska ha scritto:

Ma con il verbale come faccio???
Il ds rompe da una parte, dall'altra parte non sono stati convocati i rappresentanti dei genitori che sarebbero stati decisivi....
Non i rappresentanti dei genitori Iliuska....che non c'entrano niente se gli alunni interessati dal provvedimento non sono loro figli....ma devono essre convocati i genitori dello studente che deve essere sospeso

Per il verbale scrivi in dettaglio come sono andate realmente le cose, soffermandoti in modo chiaro e preciso sulla motivazione del provvedimento
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:57 pm

anche i rappresentanti dei genitori, giovanna.
Tutte le componenti

Sono sempre stata convocata nei cdc straordinari per misure disciplinari di qualsiasi ragazzo della classe.

Noi rappresentanti dei genitori, i rappresentanti degli studenti, i genitori del ragazzo ed i suoi genitori.


Ultima modifica di Ire il Gio Mar 14, 2013 5:00 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 4:59 pm

Ire ha scritto:
nel verbale segni i presenti e basta.

Non dici nulla sul fatto che non siano stati convocati, cosa che non fa parte di quello che tu devi verbalizzare....
Nel verbale Ire, vanno indicati i presenti, ma anche gli assenti...siamo tenuti a farlo
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:01 pm

Non lo sapevo.
In ogni verbale che ho fatto, anche in quelli del consiglio di Istituto, non ho mai indicato gli assenti. Nessuno l'ha mai contestato, nemmeno i ds.

Cerco la normativa
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:04 pm

Ire ha scritto:

Un consiglio per questioni disciplinari non aperto a tutte le rappresentanze è un processo senza diritto di difesa. Assolutamente illegale.
E' proprio quello che sostengo io Ire
Ire ha scritto:

Ma la coordinatrice non ne ha colpa....
Forse ha qualche responsabilità!! Era lei, infatti, in qualità di coordinatrice a dover richiedere alla segreteria di inoltrare la convocazione per la famiglia
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:10 pm

Ire ha scritto:
anche i rappresentanti dei genitori, giovanna.
Tutte le componenti

Sono sempre stata convocata nei cdc straordinari per misure disciplinari di qualsiasi ragazzo della classe.

Noi rappresentanti dei genitori, i rappresentanti degli studenti, i genitori del ragazzo ed i suoi genitori.
Su questo non sono d'accordo e per la tutela della privacy non è corretto. Se si discute un caso specifico, devono essere presenti solo i diretti interessati e i rappresentanti di classe non ci fanno niente, anzi non possono essere presenti. Nelle riunioni "normali" del Cdc, infatti, alla presenza dei rappresentanti dei genitori, discutendo sull'andamento didattico-disciplinare della classe e di eventuali problemi presenti, non si possono fare nomi e cognomi degli alunni....si parla della classe e non dei singoli casi citandone le generalità, non possiamo farlo!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:11 pm

sembra tu abbia ragione Giovanna.
Si impara sempre qualcosa,

Buffo che ho verbalizzato decine di riunioni istruita da qualcuno della scuola e nessuno me l'aveva mai detto e io mi ero fidata. (pur sapendo che non è bene)

D'ora in poi farò meglio.

Quindi tocca che in questo particolare verbale si scriva:
sono presenti tale e tale e tale
sono assenti tale e tale

Sperando che i genitori non vogliano ricorrere. Altrimenti la vedo brutta.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:15 pm

Ire ha scritto:
sembra tu abbia ragione Giovanna.
Si impara sempre qualcosa,

Buffo che ho verbalizzato decine di riunioni istruita da qualcuno della scuola e nessuno me l'aveva mai detto e io mi ero fidata. (pur sapendo che non è bene)

D'ora in poi farò meglio.

Quindi tocca che in questo particolare verbale si scriva:
sono presenti tale e tale e tale
sono assenti tale e tale

Sperando che i genitori non vogliano ricorrere. Altrimenti la vedo brutta.
La vedo brutta anche io Ire...in caso di ricorso lo vingono sicuramente per il fatto di non essere stati convocati!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:16 pm

Ora cercherò anche a proposito di quello che dici sulle convocazioni dei cdc e sulla regolarità della mia presenza.

Questi consigli si sono sempre tenuti nella scuola la cui preside è una fonte inesauribile di conoscenza normativa. Faccio fatica a credere che abbia fatto un errore così grosso.

Ti dirò di più, la nostra presenza è stata determinante nella decisione circa la sanzione da comminare.

I colleghi stessi del ragazzo (gli studenti) hanno chiesto una sanzione esemplare perchè erano stanchi delle azioni del compagno.

(non ti dico cosa ho chiesto io)

In un caso particolare, la preside stessa, dopo averci ascoltati era soddisfatta sostenendo che se la scuola ha l'appoggio delle famiglie c'è speranza.

Ti racconto questo ancora per sottolineare che mi sembra strano noi non dovessimo essere presenti.

Vado a controllare e torno ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8334
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:21 pm

che poi posso controllare da quello che hai postato tu,

"allargata alla componente genitori"

non so se questa possa essere interpretata diversamente da
La componente genitori del consiglio di classe, cioè I rappresentanti dei genitori.

un'occhiata veloce in rete, Giovanna, guarda cosa ho trovato, mi sembra fatto bene: http://icmedicina.scuolaer.it/Files/reg%20disciplinare.pdf

leggi l'art. 6
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:42 pm

Ho letto Ire, è il regolamento disciplinare di un IC e nell'art. 6, a parer mio c'è un errore formale e concettuale...non i rappresentanti dei genitori, ma i genitori dell'alunno.....sono convinta di questo e vorrei conferma da Paolo o Lalla (mooolto più esperti di me!!)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice   Gio Mar 14, 2013 5:45 pm

Ire ha scritto:

Ti dirò di più, la nostra presenza è stata determinante nella decisione circa la sanzione da comminare.
Anche qui, Ire, c'è un'altra irregolarità, perchè la sanzione da comminare deve essere stabilita ESCLUSIVAMENTE dai docenti senza la presenza e partecipazione dei genitori....infatti di questo si discute nella 2° parte del Cdc con la presenza della sola componente docente!
Tornare in alto Andare in basso
 
Segreto professionale/sospensione ragazzino "difficile" seguito da educatrice
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» chi sà come si intitola il seguito del libro
» Una decisione davvero difficile.....
» E' possibile che dopo la sospensione della pillola il ciclo non arrivi?
» CARDIOASPIRINA E SUA SOSPENSIONE
» LIGURIA - Imperia - Associazione Professionale Belgrano e Colongo - c/o Mag. Medica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: