Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Sospensione dell'attività didattica......si può?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 8:58 am

Ciao a tutti

cerco di spiegare al meglio il mio interrogativo.
lasciando stare le cause di forza maggiore/calamità naturali ed affini e connessi ....

Il calendario scolastico prevede almeno 200 giorni di scuola per convalidare l'anno. In genere gli USP diramano un calendario di 210 giorni .... il che pone il dilemma (sicuramente affrontato alltrove ma non sono riuscito a trovarlo.....quindi scusate se riapro un tread magari vecchio)

Il collegio docenti - consiglio d'istituto - DS possono decidere di chiudere la scuola, sospendendo l'attività didattica, nei così tanto amati "ponti delle vacanze"?

Io parlo di possibilità (magari sancita da una circolare ministriale/decreto ecc) e non di consuetudine.

C'è infatti chi, come questa scuola, pubblica un calendario con tanto di ponte per l'anniversario della Liberazione!
Chi invece utilizza addirittura 5 giorni di ponte per Carnevale!! (ok c'è sabato e domenica e magari sono 3 ...)

Ed io rosiko!!! ^_^

Dato che la mia scuola segue scrupolosamente il calendario regionale ..... 210 giorni di scuola!! XD

A mio avviso cmq il DS ha ragione; che io sappia DS collegio docenti, consiglio d'istituto ecc non hanno il "potere" di sospendere l'attività didattica, anche se (come spesso accade in questi casi) stabilito all'inizio dell'anno scolastico.

Qualcuno può fornire risposta esaustiva al mio interrogativo?

Grazie a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 9:06 am

Le scuole hanno facoltà di modificare il calendario, in virtù dell'autonomia. Lo fanno al primo collegio di settembre, decidendo quando iniziare (possono anticipare) e quando invece chiudere qualche giorno (festività del santo patrono, per esempio) anche se il calendario regionale non lo prevede. Naturalmente bisogna mantenere i 200+ giorni di scuola.
Tornare in alto Andare in basso
zuneta



Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 10.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 1:44 pm

Veramente al primo collegio viene comunicato il calendario scolastico approvato dal consiglio di Istituto.
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 3:01 pm

mac67 ha scritto:
Le scuole hanno facoltà di modificare il calendario, in virtù dell'autonomia.

Hai anche la normativa di riferimento?

E' proprio quello che mi interessa....ad esempio il DS della scuola in cui lavoro sostiene che l'autonomia nulla c'entra con la sospensione dell'attività didattica ....
Addirittura parla di danno erariale ....... fai un po' tu
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 3:05 pm

non capisco di cosa stiamo parlando, ho l'impressione manchino dei passaggi
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 3:13 pm

Ad esempio qui ho trovato questo:

" I giorni eccedenti “almeno i 200 giorni obbligatori di lezione” fanno parte integrante del percorso didattico e devono, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta
formativa,per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica. "

1 - 0 per il mio DS

mi sa che mi sono risposto da solo.... XD

graziea tutti lo stesso
Tornare in alto Andare in basso
bomaria



Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 3:14 pm

???
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 5:04 pm

Benny77 ha scritto:
Ad esempio qui ho trovato questo:

" I giorni eccedenti “almeno i 200 giorni obbligatori di lezione” fanno parte integrante del percorso didattico e devono, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta
formativa,per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica. "

1 - 0 per il mio DS

mi sa che mi sono risposto da solo.... XD

graziea tutti lo stesso
Un momento...
quella è una delibera della Regione Lazio, valida per quell'anno scolastico specifico e per la Regione Lazio.
Se leggi la delibera della Regione Lombardia, la prima che mi è venuta in mente, per il 2012-2013, non è così perentoria.
Che cosa ha deliberato la tua Regione per l'anno in corso?
http://www.cultura.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Redazionale_P&childpagename=DG_Cultura%2FDetail&cid=1213514323207&packedargs=NoSlotForSitePlan%3Dtrue&pagename=DG_CAIWrapper
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 6:06 pm

zuneta ha scritto:
Veramente al primo collegio viene comunicato il calendario scolastico approvato dal consiglio di Istituto.
Solitamente al primo collegio si discute di un eventuale anticipo delle lezioni rispetto al calendario regionale e la "decisione" del collegio viene poi deliberata dal CdI....mi sembra strano che si deliberi in CdI senza averne prima discusso in collegio
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 6:08 pm

mac67 ha scritto:
Le scuole hanno facoltà di modificare il calendario, in virtù dell'autonomia. Lo fanno al primo collegio di settembre, decidendo quando iniziare (possono anticipare) e quando invece chiudere qualche giorno (festività del santo patrono, per esempio) anche se il calendario regionale non lo prevede. Naturalmente bisogna mantenere i 200+ giorni di scuola.
Infatti, è proprio così e se una scuola anticipa l'inizio delle lezioni di, per esempio, 3 giorni, avrà 3 giorni di "ponti" in più durante l'anno scolastico
Tornare in alto Andare in basso
zuneta



Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 10.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 7:01 pm

da noi non se ne discute
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 7:01 pm

Con "mi sono risposto da solo" intendevo dire che l'esistenza di una normativa o direttiva o quant'altro da seguire era proprio insita nella Regione.

Fradalca, il link che hai postato, secondo me, dice esattamente la stessa cosa di quello che ho postato io ..... con termini e parole diverse. Infatti con
"...Qualora l’adattamento del calendario comporti sospensione delle lezioni, nel limite massimo di tre giorni annuali, è necessario un preventivo accordo con gli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi per il diritto allo studio."

non si fa altro che sottintendere (ed in maniera piuttosto efficace...lol) che la scuola non la puoi chiudere.

Vedi qui nella regione Liguria (dove lavoro)

"Ogni istituzione scolastica autonoma può sospendere le attività didattiche curricolari previste nel piano dell'offerta formativa per la realizzazione di attività non curriculari, ma deve comunque prevedere un'offerta alternativa di attività non curriculari che si svolgano a scuola a beneficio di coloro che non partecipano alle attività extrascolastiche."

A me sembra che tutte e tre le regioni (negli anni passati e nel presente) sostengano la stessa cosa: non si può sospendere l'attività didattica per creare ponti alle festività o affini.

Portavo cmq l'esempio di scuole che non anticipando nulla sull'inizio delle lezioni sancito dal calendario scolastico regionale, creano i cosidetti ponti delle vancanze sfruttando il gap tra i giorni da calendario e quelli necessari alla validità dell'anno scolastico.... che poi autonomia ed adattamento del calendario scolastico significhi quello che ha scritto giovanna onnis....sinceramente ne ho i miei dubbi.
(ribadisco la mia posizione: non valuto la consuetudine, mi interesserebbe conoscere le normative che regolano tale discorso)

In tema di regolamento dell'autonomia scolastica nel DPR 8 marzo 1999 n°275 non c'è alcun riferimento al calendario scolastico (letto un po' di fretta......), l'unico riferimento l'ho trovato in questo file, tratto sempre dal sito www.edscuola.it ma basta leggere l'intestazione per capire che comunque è come la pensa chi l'ha redatto .....

Così come io posso pensare che adattamento del calendario scolastico possa significare che se anticipo di 3 giorni.......allora anticiperò di 3 giorni anche la fine delle lezioni (ovviamente per motivazioni inerenti al POF e motivate da tale documento).

Tra l'altro per voi sarà tutto chiaro, ma non lo è per me! ....dove sta scritto che in virtù dell'autonomia scolastica le scuole possano decidere quando iniziare e finire l'anno scolastico?
mac67: tu scrivi che le scuole
mac67 ha scritto:
decidendo quando iniziare (possono anticipare)
..... e mi chiedo....perchè anticipare? non potrebbero in virtù dell'autonomia posticipare?

Capisco benissimo che il tuo è un esempio, ma è un esempio che come ben leggi fate tutti (o comunque fanno in molti); parlate tutti di anticipo delle lezioni in virtù dell'autonomia ecc ecc ... mai di posticipo....
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 8:06 pm

Benny77 ha scritto:
Con "mi sono risposto da solo" intendevo dire che l'esistenza di una normativa o direttiva o quant'altro da seguire era proprio insita nella Regione.
Fradalca, il link che hai postato, secondo me, dice esattamente la stessa cosa di quello che ho postato io ..... con termini e parole diverse. Infatti con
"...Qualora l’adattamento del calendario comporti sospensione delle lezioni, nel limite massimo di tre giorni annuali, è necessario un preventivo accordo con gli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi per il diritto allo studio."
non si fa altro che sottintendere (ed in maniera piuttosto efficace...lol) che la scuola non la puoi chiudere.

A me sembra che le due delibere dicano cose diverse: per il Lazio i giorni eccedenti i 200 non possono essere utilizzati per vacanze o sospensione della didattica, per la Lombardia le sospensioni vanno preliminarmente concordate, ma sono possibili per le motivazioni elencate.
Visto che avevo consultato la delibera della Lombardia, ho cercato un Istituto e ho trovato il Parini di Milano, che pubblica il piano annuale delle attività; i giorni di lezione sono 204, con sospensioni previste dal Calendario regionale, altre dal Calendario provinciale (non sapevo che esistesse anche questo!) e una denominata genericamente "vacanza".

Il passaggio che hai sottolineato, ripensandoci, significa che si vuole evitare l'anarchia per cui Istituti presenti nello stesso territorio potrebbero adottare sospensioni "a scacchiera", che penalizzano famiglie i cui figli frequentino diverse scuole. Quindi un paletto che spiega perché ci sia anche un calendario provinciale, visto che la Provincia è un ente territoriale come la Regione.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Gio Mar 21, 2013 9:32 pm

Benny77 ha scritto:

mac67: tu scrivi che le scuole
mac67 ha scritto:
decidendo quando iniziare (possono anticipare)
..... e mi chiedo....perchè anticipare? non potrebbero in virtù dell'autonomia posticipare?


Se anticipi, crei spazio per giorni di sospensione lezioni non previste dal calendario regionale. Puoi allungare le feste pasquali di 1 o 2 giorni, fare vacanza quando c'è il santo patrono, per il 2 novembre, per i ponti che si creano con le feste al venerdì o al martedì, ponti che i ragazzi e le relative famiglie fanno in massa, perché noi dovremmo essere i fessi che vanno al lavoro sapendo che poi non lavorano per mancanza di utenza?

Se posticipi l'inizio, dove li metti i giorni che non fai? La fine della scuola non la puoi spostare in avanti.

E poi io non faccio esempi, dico semplicemente quello che da noi si fa da anni.
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Sab Mar 23, 2013 7:44 pm

L'Ufficio Scolastico Regionale stabilisce la data di inizio e termine delle lezioni, delle vacanze natalizie e pasquali, e altri momenti di sospensione delle attività didattiche, ossia la determinazione del calendario scolastico come da Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n° 112 art. 138 comma d.

Gli adattamenti del calendario scolastico sono stabiliti dalle istituzioni scolastiche tramite il Consiglio d'Istituto (di Circolo o della Giunta Esecutiva) a cui è, appunto, demandata la possibilità di adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali art. 10 comma 3 lettera c del D.L. 297/94.
Tale adattamento deve essere in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell'Offerta Formativa, nel rispetto delle funzioni in materia di determinazione del calendario scolastico esercitate dalle Regioni articolo 5 comma 2 del DPR 275/99.

Per come la vedo io le Scuole non hanno la possibilità di decidere quando iniziare o finire le lezioni, a meno che non venga espressamente deliberato dall' USR il quale a questo punto si appropria di un diritto che non gli compete. Infatti il D. L. 98 di cui sopra non conferisce all'USR tale prerogativa (o almeno a me non pare)! A maggior ragione le Scuole non possono, per usufruire di giorni di ponte - vacanze, anticipare o posticipare l'inizio dell'anno scolastico, in primis in base ai decreti citati, e secondariamente perché come detto precedentemente i giorni eccedenti gli "almeno 200", fanno parte integrante del percorso didattico (stabilito per l'appunto dall'USR) e devono, quindi, essere destinati all'arricchimento dell'offerta formativa, per cui non sono e non devono essere utilizzati per vacanze o sospensione della didattica (l'autonomia scolastica deriva proprio dal concetto di arricchimento dell'offerta formativa; se avete voglia date un'occhiata qui ed ai relativi DPR circolari direttive ecc).

Allora l'interpretazione più oggettiva dei precedenti Decreti dovrebbe portare (e porta me di sicuro) a conclusione che la Scuola può essere chiusa a condizione che il POF preveda didattica alternativa per i giorni di chiusura (ad esempio i viaggi d'istruzione nel momento in cui partecipa tutta la componente alunni della Scuola! o il giorno precedente il santo Patrono se si riesce ad impegnare tutta la Scuola in didattica alternativa quale ad esempio la messa in atto di una commedia teatrale nella pubblica piazza centrata sulla vita del Patrono e/o similari).

Chiudere la Scuola al fine di prolungare le vacanze o creare i famigerati giorni di ponte oltre ad essere di fatto una palese irregolarità (non vedo come la si possa mettere in relazione con "esigenze derivanti dal POF"), costituisce sicuramente danno erariale.

Tra l'altro queste mie idee vengono avvalorate dalle delibere di:

USR Liguria 2011/2012

USR Lazio pdf da scaricare

USR Lombardia

USR Lombardia 2011/2012 .... che corre ai ripari dopo la delibera .... leggete l'ultimo paragrafo

USR Emilia Romagna

L'esempio di tale USR è in risposta a chi sostiene che si può anticipare l'inizio dell'anno scolastico e non posticiparne la fine.

Nei commi 2 - 3 - 4 tale USR concede alle Scuole flessibilità sulla possibilità di anticipare e posticipare inizio e fine dell'anno scolastico sempre e solo in funzione del POF anche se, per come la intendo io, si appropria di un potere che non gli compete, sebbene tale presa di posizione è per certi versi (quelli appunto descritti dai commi) indispensabile.

Si, alcune delibere si riferiscono all'anno scorso ma tutte esprimono lo stesso concetto: la Scuola si chiude se e solo se il POF preveda attività didattica alternativa.


Per chi sostiene che sia lecito anticipare l'inizio per recuperare con giorni di ponte.
Il fatto che per consuetudine le Scuole in cui lavorate fanno così significa a mio avviso che chi dirige la baracca dovrebbe aggiornarsi o andarsi a rivedere la normativa.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Dom Mar 24, 2013 10:53 am

Benny77 ha scritto:

Chiudere la Scuola al fine di prolungare le vacanze o creare i famigerati giorni di ponte oltre ad essere di fatto una palese irregolarità (non vedo come la si possa mettere in relazione con "esigenze derivanti dal POF"), costituisce sicuramente danno erariale.


L'esempio di tale USR è in risposta a chi sostiene che si può anticipare l'inizio dell'anno scolastico e non posticiparne la fine.

Nei commi 2 - 3 - 4 tale USR concede alle Scuole flessibilità sulla possibilità di anticipare e posticipare inizio e fine dell'anno scolastico sempre e solo in funzione del POF anche se, per come la intendo io, si appropria di un potere che non gli compete, sebbene tale presa di posizione è per certi versi (quelli appunto descritti dai commi) indispensabile.

Si, alcune delibere si riferiscono all'anno scorso ma tutte esprimono lo stesso concetto: la Scuola si chiude se e solo se il POF preveda attività didattica alternativa.

Nelle delibere che richiami si dice esplicitamente che:

1) le scuole possono variare il calendario delle lezioni, anticipando l'apertura e mantenendo i giorni complessivi previsti, in base a quanto riportato dal POF;
2) che i giorni eccedenti i 200 non possono essere soppressi per fare vacanze.

Quindi, se una scuola apre 4 giorni prima e delibera di aggiungere 4 giorni di sospensione delle lezioni nel corso dell'anno al calendario scolastico ufficiale, è tutto a posto.
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Dom Mar 24, 2013 8:29 pm

mac67 ha scritto:


Nelle delibere che richiami si dice esplicitamente che:

1) le scuole possono variare il calendario delle lezioni, anticipando l'apertura e mantenendo i giorni complessivi previsti, in base a quanto riportato dal POF;

Si se lo delibera a sua volta l'USR lo possono fare, anticipare e posticipare ..... il "nuovo" problema che mi pongo è se l'USR abbia il potere di far ciò....a mio avviso no.

Poi non ho capito che vuoi dire..... con
mac67 ha scritto:

2) che i giorni eccedenti i 200 non possono essere soppressi per fare vacanze.

Quindi, se una scuola apre 4 giorni prima e delibera di aggiungere 4 giorni di sospensione delle lezioni nel corso dell'anno al calendario scolastico ufficiale, è tutto a posto.[/quote]

In nessuna delle delibere che ti ho linkato c'è scritto ciò. Anzi in alcune (vedi nota della regione LOmbardia c'è scritto ed in modo chiarissimo che non si chiude per vacanze o ponti oltre quelli concessi dalla regione.

Anticipi, posticipi, chiusure durante l'anno si possono effettuare solo in base al piano dell' offerta formativa che equivale a didattica.
Se l'USR vara un calendario da 210 giorni e per motivi strettamente legati alla didattica si anticipa di 4 giorni il calendario shiftando così a 214 giorni di Scuola non male, in virtù dell'autonomia si faranno 214 giorni di Scuola!
O pensi che sia sufficiente scrivere sul POF .... oggi chiudiamo perchè ieri abbiamo anticipato?
Mi piacerebbe leggere il POF della tua Scuola .... dato che hai dichiarato che vaete questa usanza....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Dom Mar 24, 2013 8:59 pm

In primo luogo, può darsi che le regioni abbiano diverse linee di indirizzo, per cui quello che vale in Lombardia non vale in Sicilia (dove abito). Posso garantirti che il mio preside conosce benissimo le normative e non fa nulla che non sia lecito.

Anticipare l'inizio delle lezioni e chiudere in occasione dei ponti, mantenendo inalterato il numero totale di giorni di scuola, è un provvedimento che viene anche incontro alle esigenze delle famiglie, richiamate in ogni disposizione regionale. Credo che molti colleghi, se non tutti, possono confermare che in occasione dei ponti molti ragazzi non vengono a scuola: ha più senso stare aperti con metà dell'utenza o adattare il proprio calendario (si tratta di 2-4 giorni l'anno) anticipando l'inizio?

Le precisazioni della Regione Lombardia che hai linkato sono contraddittorie: da una parte le date di inizio e fine sono immodificabili, i giorni totali di lezione meno che meno, allora a che serve ricordare che"i Consigli di Istituto non possono sospendere le attività didattiche senza che siano state preventivamente giustificate e debitamente motivate dai Collegi Docenti le compensazioni o i recuperi"?

Comunque non mi stupisco: Max Bruschi era uno dei più stretti collaboratori della Gelmini e vedo chiaramente la sua impronta in quelle precisazioni. Dirigismo assoluto e regolazione ferrea dall'alto.
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Dom Mar 24, 2013 9:17 pm

Non so se è lecito o meno chiudere ed effettuare dei ponti nel caso in cui si anticipa l'apertura a settembre. Qui in Sardegna succede in moltissime scuole di tutti gli ordini. Anche da noi (scuola secondaria di 1 grado) il collegio ha deliberato all'inizio dell'anno e poi il consiglio d'istituto ha approvato, abbiamo anticipato di tre giorni e li recuperiamo con dei ponti.Si è sempre interpretato, forse erroneamente, che l'importante fosse assicurare il monte ore / giornate annuale. E' anche vero che in questo modo: scuola che vai usanza che trovi. Un anno in cui ero a scavalco su due scuole le giornate di "recupero" sclte erano differenti e ho avuto la sfortuna che nel giorno di festa della scuola A ero in servizio nella scuola B e viceversa, per cui rispetto ai colleghi mi son fatta giornate in più.
Allo stesso tempo mi sembra strano che tutti o tanti DS non conoscano la normativa in merito e permettano la chiusura se non è lecita!
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 12:54 pm

mac67 ha scritto:
In primo luogo, può darsi che le regioni abbiano diverse linee di indirizzo, per cui quello che vale in Lombardia non vale in Sicilia (dove abito). Posso garantirti che il mio preside conosce benissimo le normative e non fa nulla che non sia lecito.
Ovvio che possano avere diverse linee di indirizzo, ma

1) in base al DPR che REGOLA le Regioni NON si evince che hanno il potere di far decidere alle scuole quando aprire e quando chiudere.

2) Ammesso, invece, che ciò sia lecito. Siamo sempre lì; chiudi solo se il giorno di chiusura (anticipi e posticipi compresi) hanno carattere didattico, e non basta solo scrivere nel POF la scuola inizia lunedì invece di mercoledì e resta chiusa sabato X dopo la festa del Patrono (che cade il venerdì) ed il lunedì successivo ….
mac67 ha scritto:
Anticipare l'inizio delle lezioni e chiudere in occasione dei ponti, mantenendo inalterato il numero totale di giorni di scuola, è un provvedimento che viene anche incontro alle esigenze delle famiglie, richiamate in ogni disposizione regionale.
dubito che nelle delibere quando si richiamano le esigenze delle famiglie si sottintenda ai giorni di ponte … ne dubito così fortemente che ne sono certo.

Poi è la seconda volta che sottolinei il fatto che i ponti vengono incontro alle esigenze delle famiglie.
mac67 ha scritto:
… ponti che i ragazzi e le relative famiglie fanno in massa, perché noi dovremmo essere i fessi che vanno al lavoro …
… ma quali famiglie? Quelle dei colleghi? … perché mi viene solo questo da pensare!!

E ti porto il seguente esempio: festa patronale venerdì … ponte sabato. E perché no, lunedì dopo la domenica! (la scuola ha anticipato di due giorni l'inizio appositamente per questo)

Sabato tutte le attività commerciali sono … APERTE!! (come ogni giorni al di fuori della domenica ed alcune anche la domenica) …. un macellaio fa ponte? un parrucchiere fa ponte? il postino, il poliziotto, l'operario, l'autista, il giudice di pace, il gelataio, il barista, i grandi magazzini, gli impiegati statali in generale, la bottega sotto casa … fanno ponte? Ma per favore!
mac67 ha scritto:
Credo che molti colleghi, se non tutti, possono confermare che in occasione dei ponti molti ragazzi non vengono a scuola
Beh io la butterei lì, a livello di statistica nazionale; rivolgendomi al MIUR chiederei se fosse possibile avere i dati statistici delle assenze dei ragazzi nei giorni di "ponte" in quelle scuole che ovviamente sono aperte, perché scusami … se la tua Scuola chiude come fai a dire che i ragazzi non vengono?

Supponendo che restando aperte le scuole i ragazzi facciano ponte … bigiando! … sicuro che non li istruite (vostro totale malgrado) al culto del ponte … è brutto sostenere che siamo "i fessi ad andare a lavoro" …

In caso di assenze di massa la Scuola ha il diritto/dovere di prendere provvedimenti.

Qui i ragazzi a Scuola vengono … tutti, e nessun genitore si lamenta perché non si fa ponte … nessuno si è lamentato perché martedì dopo la pasquetta si torna a lavorare (perché anche loro i genitori, tornano a lavoro, immagina che c'è anche chi lavora a Pasqua!)

Giorni di chiusura devono essere debitamente motivati dal Piano dell'Offerta Formativa e sfido chiunque ad interpretare quanto detto con la semplice … lo si scrive nel POF che si anticipa per poi fare i ponti o le vacanze. Che attività formativa (alternativa alla didattica di tutti giorni) si offrirebbe in tal modo?
Considera inoltre che se anticipi (e comunque per come la vedo io non lo puoi fare) aumenti il numero di giorni formativamente offerti e questo sì che si configura come un validissimo servizio alle utenze.

Tra l'altro i calendari scolastici con debite modifiche dovrebbero essere consegnati entro la fine di Aprile inizio di maggio dell'anno in corso per l'anno prossimo … il che la dice lunga sulla liceità del collegio del primo Settembre che delibera ed il consiglio che approva sull'eventuale anticipo!
mac67 ha scritto:
ha più senso stare aperti con metà dell'utenza o adattare il proprio calendario (si tratta di 2-4 giorni l'anno) anticipando l'inizio?
Ha più senso stare fermi al pedonale col rosso sebbene non ci sia nessun pedone che attraversa e perdere 27 secondi di tempo consumando un microgrammo di pastiglia di freno e mezzo di carburante per la ripartenza o attraversare col rosso? … tanto non c'è nessuno! qui in Liguria si sta fermi e si aspetta il verde, a Catania ti suonano appena inizi a rallentare …
se ci sono delle norme si devono rispettare; e ciò che logicamente rende invalida una norma deve essere supportato da valide argomentazioni. Se le famiglie stilassero dei documenti in cui attestano che in prossimità di ponti non mandano i figli a scuola perché se li vogliono godere loro dato che neanche loro vanno a lavoro si potrebbe parlare di valide argomentazioni … ma come già detto … la gente a lavorare ci va anche la domenica di Pasqua … quali ponti e ponti!!
maggio61 ha scritto:
Un anno in cui ero a scavalco su due scuole le giornate di "recupero" sclte erano differenti e ho avuto la sfortuna che nel giorno di festa della scuola A ero in servizio nella scuola B e viceversa, per cui rispetto ai colleghi mi son fatta giornate in più.
Tu come loro eri pagata per svolgere regolare servizio. Tu l'hai fatto, loro no … dicesi danno erariale (soprattutto se non stabilito dal POF con tanto di valide giustificazioni per la chiusura … parli infatti di giorno di festa …)
maggio 61 ha scritto:
scuola che vai usanza che trovi
No maggio61 non può essere Scuola che vai usanza che trovi se non solo ed esclusivamente dal punto di vista della didattica! E' quella l'autonomia della Scuola non l'applicare le leggi a modo proprio … La gestione autonoma è subordinata al servizio formativo che la Scuola offre. Può capitare allora che per questioni inerenti alla didattica uno si ritrovi nella tua stessa situazione, ma mai per ponti/vacanze.
mac67 ha scritto:
Le precisazioni della Regione Lombardia che hai linkato sono contraddittorie: da una parte le date di inizio e fine sono immodificabili, i giorni totali di lezione meno che meno, allora a che serve ricordare che"i Consigli di Istituto non possono sospendere le attività didattiche senza che siano state preventivamente giustificate e debitamente motivate dai Collegi Docenti le compensazioni o i recuperi"?

Si, è contraddittoria ma, per come la vedo io, quella nota è stato un atto riparatorio alla "gaffe" della delibera dello stesso anno in cui in pratica si diceva … fate quel che volete (ho linkato la delibera proprio per questo motivo); l'unica incongruenza sta poi in quei termini "compensazioni e recuperi" … che evidentemente se uno pensa che sia lecito chiudere anticipando o posticipando ecc per poi recuperare … generano "confusione" nel contesto della nota. Ma se uno la vede dal punto di vista della normativa (chiudi solo se offri didattica alternativa a quella usuale) rientra tutto nella normalità …

C'è altra didattica che compensa e recupera il giorno di chiusura della Scuola, didattica giustificata debitamente nel e dal POF.

La mia, come le altre è una interpretazione. Sta di fatto che le normative dicono ciò che ho linkato e sono lì al vaglio di tutti coloro che hanno voglia di leggerle.

Comunque mi rendo sempre più conto che il problema dell'Italia emerge da queste quattro chiacchiere.

La legge viene interpretata e, spesso per tornaconto personale, si attribuisce alle parole significato opposto a quello che vogliono dire.

Le norme che regolano il tutto sono quelle tre che ho linkato. L' USR che dirama il calendario scolastico regionale, tenendo conto del numero minimo di giorni di lezione fissato in 200, offre un ampliamento dell'offerta formativa che può consistere anche in 10 o più giorni di ulteriore didattica. Tra questi, le scuole possono decidere di sospendere le lezioni per offrire attività didattica chiamiamola … "alternativa alle ore frontali" ma debitamente giustificata nel POF. Da qui si capisce subito che i ponti … li dovrebbero progettare solo gli ingegneri!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 3:14 pm

maggio61 ha scritto:
Non so se è lecito o meno chiudere ed effettuare dei ponti nel caso in cui si anticipa l'apertura a settembre. Qui in Sardegna succede in moltissime scuole di tutti gli ordini. Anche da noi (scuola secondaria di 1 grado) il collegio ha deliberato all'inizio dell'anno e poi il consiglio d'istituto ha approvato, abbiamo anticipato di tre giorni e li recuperiamo con dei ponti.Si è sempre interpretato, forse erroneamente, che l'importante fosse assicurare il monte ore / giornate annuale. E' anche vero che in questo modo: scuola che vai usanza che trovi. Un anno in cui ero a scavalco su due scuole le giornate di "recupero" sclte erano differenti e ho avuto la sfortuna che nel giorno di festa della scuola A ero in servizio nella scuola B e viceversa, per cui rispetto ai colleghi mi son fatta giornate in più.
Allo stesso tempo mi sembra strano che tutti o tanti DS non conoscano la normativa in merito e permettano la chiusura se non è lecita!
Confermo quanto dici Maggio sempre per la Sardegna scuola superiore ....e scopro, così, che sei della mia stessa regione :-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 7:48 pm

Le scuola possono adattare il calendario scolastico. Se non possono variare la data di inizio, nè quella di fine, nè ridurre il numero totale di giorni di scuola, di quale adattamento si parla?

Se i ragazzi stanno a casa o, peggio ancora, partono per il ponte con le famiglie, vorrei capire una scuola che cosa può fare. Li vogliamo sospendere per una assenza giustificata? Beato chi insegna in una scuola piena di alunni che non vedono l'ora di andare a scuola e non si assentano mai...

Crearsi qualche giorno di pausa dalle attività scolastiche inoltre è dal punto di vista didattico utile anche per gli alunni, che rifiatano un po'.
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 9:26 pm

giovanna onnis ha scritto:
maggio61 ha scritto:
Non so se è lecito o meno chiudere ed effettuare dei ponti nel caso in cui si anticipa l'apertura a settembre. Qui in Sardegna succede in moltissime scuole di tutti gli ordini. Anche da noi (scuola secondaria di 1 grado) il collegio ha deliberato all'inizio dell'anno e poi il consiglio d'istituto ha approvato, abbiamo anticipato di tre giorni e li recuperiamo con dei ponti.Si è sempre interpretato, forse erroneamente, che l'importante fosse assicurare il monte ore / giornate annuale. E' anche vero che in questo modo: scuola che vai usanza che trovi. Un anno in cui ero a scavalco su due scuole le giornate di "recupero" sclte erano differenti e ho avuto la sfortuna che nel giorno di festa della scuola A ero in servizio nella scuola B e viceversa, per cui rispetto ai colleghi mi son fatta giornate in più.
Allo stesso tempo mi sembra strano che tutti o tanti DS non conoscano la normativa in merito e permettano la chiusura se non è lecita!
Confermo quanto dici Maggio sempre per la Sardegna scuola superiore ....e scopro, così, che sei della mia stessa regione :-)

:))))))))))
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 9:51 pm

Benny77 ha scritto:

Tu come loro eri pagata per svolgere regolare servizio. Tu l'hai fatto, loro no … dicesi danno erariale (soprattutto se non stabilito dal POF con tanto di valide giustificazioni per la chiusura … parli infatti di giorno di festa …)

C'è altra didattica che compensa e recupera il giorno di chiusura della Scuola, didattica giustificata debitamente nel e dal POF.


Per quanto mi sforzi, non riesco a vedere il danno erariale se svolgo tutti i 200+ giorni previsti dagli uffici scolastici, solo che 2-4 giorni non coincidono con quelli indicati dagli USR.

Se c'è altra didattica (altra rispetto alle solite lezioni), la scuola non è chiusa. Se la scuola è chiusa, non faccio didattica. Quindi, ancora una volta: come faccio a chiudere la scuola se non posso modificare il calendario stabilito dagli USR?

Aggiungo: grazie all'autonomia le scuole hanno persino facoltà di articolare le lezioni in 5 giorni settimanali. Altro che ponti qua e là! Settimana corta tutto l'anno!
Tornare in alto Andare in basso
francesca.d



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 15.03.13

MessaggioOggetto: Re: Sospensione dell'attività didattica......si può?   Lun Mar 25, 2013 10:11 pm

ma sono l'unica a trovare un po' -come dire?- assurda questa discussione?
Tornare in alto Andare in basso
 
Sospensione dell'attività didattica......si può?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» la web community dei professionisti dell'estetica
» La legge dell'attrazione...
» monnalisa e il magico mondo dell'andrologia....
» I passi dell'amore
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: