Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Gio Mar 21, 2013 10:03 pm

In una prima ho un ragazzo con sostegno che negli ultimi mesi è diventato a mio avviso pericoloso per sé e per gli altri.
Ha già mandato in ospedale uno dei suoi insegnanti sos, spingendolo per le scale ed ha un comportamento che a me appare bipolare: alcune volte è tranquillo, altre si trasforma, anche nell'aspetto del viso, e comincia ad aggredire verbalmente insegnanti e compagni, spesso alzando anche le mani su questi ultimi, quando non visto.

Ha un atteggiamento di sfida e provocazione, volendo stare sempre al centro dell'attenzione. Talvolta, quando non glielo permetto, diventa rossissimo in viso (è enorme ed ha una forza incredibile) si alza sbraitando contro di me e se ne esce senza permesso dalla classe, per andare a chiamare in suo soccorso il preside, che è sempre molto disponibile nei suoi confronti.

Purtroppo non ho collaborazione da parte dei colleghi, che mi hanno detto che è possibile solo sopportare e sperare che non accada nulla.
In verità qualcuno di loro ha detto in consiglio qualcosa di molto grave, insinuando che sono ostile nei suoi confronti e che tutti sopportano, data la patologia, le parolacce, i suoi atteggiamenti violenti e le sue intemperanze.

Poiché non voglio aspettare che accada l'irreparabile, cosa posso fare per tutelare gli alunni e me stessa?
Tornare in alto Andare in basso
franci



Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.02.11

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Gio Mar 21, 2013 10:13 pm

metti tutto per iscritto, fai un diario di quello che succede , fallo protocollare. Convoca un consiglio straordinario e parla con i tuoi colleghi, trovate insieme una strategia comune di intervento.
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 7:26 am

Sì, ma esiste un'autorità a cui possiamo fare capo (Asl, Servizi sociali) o se per assurdo ti capita un folle in classe sei in balìa delle onde?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 8:56 am

Mamma mia che situazione! Visto che si tratta di un alunno H il GLH mi pare la sede più opportuna per discutere della situazione. Attivati per convocarne uno quanto prima e sollecita la più ampia partecipazione possibile. Strano che non si sia mosso qualcosa dopo l'episodio che ci racconti! Avete fatto qualcosa in quel momento? Convocato genitori e servizi sociali?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 11:28 am

stefi2010 ha scritto:
Sì, ma esiste un'autorità a cui possiamo fare capo (Asl, Servizi sociali) o se per assurdo ti capita un folle in classe sei in balìa delle onde?

:-( sei in balia delle onde, stefy.

Il consiglio davvero utile è quello di scrivere tutto e protocollare, procurarti testimonianze, fare anche segnalazione scritta sia ai genitori che ai servizi che seguono il ragazzo, puoi anche presentare esposto ai carabinieri chiedendo che l'autorità verifichi l'assistenza fornita al ragazzo. Ma tutto questo solo ed esclusivamente per pararti le spalle dovesse succedere qualcosa. Tu l'avevi segnalato, tu te ne eri accorta, e la responsabilità non sarebbe più tua.

Per il resto, vai con la speranza.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 3:27 pm

lucetta10 ha scritto:
Mamma mia che situazione! Visto che si tratta di un alunno H il GLH mi pare la sede più opportuna per discutere della situazione. Attivati per convocarne uno quanto prima e sollecita la più ampia partecipazione possibile. Strano che non si sia mosso qualcosa dopo l'episodio che ci racconti! Avete fatto qualcosa in quel momento? Convocato genitori e servizi sociali?

Lucetta grazie per la risposta.
Perdona la mia ignoranza, ma cos'è il GLH?
Per quanto riguarda l'episodio in particolare, ho visto con i miei occhi il collega che andava via da scuola zoppicando, sorretto dal padre. Poi è calato un velo pietoso sul fatto, per non creare un caso.
Tutti fanno finta di niente, sottintendendo che in fondo in fondo il poveretto se l'è cercata, perché non ha saputo approcciare adeguatamente il "piccolo toro"(mi riferisco alla forza bruta e non alle fattezze fisiche).
Non è stato fatto assolutamente niente ed il D.S. a cui ho chiesto un consiglio al volo in corridoio, mi ha risposto ancor più fugacemente, che non c'è niente da fare, che se un insegnante non lo prende per il verso giusto si comporta sempre male.

Sul registro non figurano note disciplinari nei suoi confronti, salvo le mie, ma i compagni mi dicono che si comporta malissimo sempre.
Anche la docente che pontifica sul giusto approccio nei suoi confronti in consiglio ha detto che, continuamente durante le lezioni, le rivolge ad alta voce parolacce irripetibili qui sopra, ma che lei fa finta di non sentire.

Quanto ai genitori, meglio non parlarne...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 3:31 pm

Gruppo Lavoro Handicap o qualcosa del genere.

Sei sitemata Stefy, nessuno ti aiuterà. Te lo devi tenere
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 3:39 pm

Ire ha scritto:

:-( sei in balia delle onde, stefy.

Il consiglio davvero utile è quello di scrivere tutto e protocollare, procurarti testimonianze, fare anche segnalazione scritta sia ai genitori che ai servizi che seguono il ragazzo, puoi anche presentare esposto ai carabinieri chiedendo che l'autorità verifichi l'assistenza fornita al ragazzo. Per il resto, vai con la speranza.
Cara Ire, ho risolto sul mio vecchio fronte e subito dopo se ne apre un altro.
La cosa che ho cercato di mettere in luce è che questo ragazzino è iper-protetto dalla dirigenza, che spalanca l'uscio ogni volta che il "piccolo" vuole.

Capirai che in una situazione così io sarei la piantagrane se mettessi per iscritto tutto. E bravi gli altri che si tengono i vaff, le st...e così via oltre a far finta di non sapere che ogni volta che si gira lo sguardo lui molla un cazzotto a qualcuno o minaccia qualcun altro o lancia per aria cartelle e materiale e così via.

Se leggi anche la risposta che ho scritto a lucetta10, vedrai che nessuno dei colleghi verbalizza il comportamento indegno dell'alunno, perché "è la sua patologia" e via a dire "ma l'hai capito che quello è pazzo?", "c'è solo da sopportare e sperare che non succeda niente" ed altre amenità del genere.

Si può lavorare serenamente in queste condizioni?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 3:52 pm

Gruppo di Lavoro Handicap. Ne fa parte tutto il CdC e gli operatori che si occupano del ragazzo, che si riuniscono periodicamente (da quando lavori qui? Non sei mai stata convocata?). Se hai notato un peggioramento della situazione, da insegnante di sostegno della classe, puoi attivarti per un incontro al più presto, magari ci potrebbe essere bisogno di aggiornare la diagnosi funzionale. Ma se vuoi un consiglio, non fermare il DS per le scale, manda richieste scritte e protocollate. Se ti liquida nei corridoi digli altrettanto fugace: "va bene, allora la informo per iscritto così può leggere tutto con calma!"
Il collega zoppicante avrebbe dovuto segnalare l'episodio e scrivere una relazione, anche per questioni di assicurazione. Quando si verificano aggressioni ci sono una serie di procedure da seguire che avrebbero smosso un po' le acque. Ti consiglierei di scrivere i tuoi dubbi nella sezione sostegno, i colleghi sapranno consigliarti in modo più puntuale.
Non preoccuparti: non sei sistemata!
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 4:12 pm

lucetta10 ha scritto:
Gruppo di Lavoro Handicap. Ne fa parte tutto il CdC e gli operatori che si occupano del ragazzo, che si riuniscono periodicamente (da quando lavori qui? Non sei mai stata convocata?). Se hai notato un peggioramento della situazione, da insegnante di sostegno della classe, puoi attivarti per un incontro al più presto, magari ci potrebbe essere bisogno di aggiornare la diagnosi funzionale. Ma se vuoi un consiglio, non fermare il DS per le scale, manda richieste scritte e protocollate. Se ti liquida nei corridoi digli altrettanto fugace: "va bene, allora la informo per iscritto così può leggere tutto con calma!"
Il collega zoppicante avrebbe dovuto segnalare l'episodio e scrivere una relazione, anche per questioni di assicurazione. Quando si verificano aggressioni ci sono una serie di procedure da seguire che avrebbero smosso un po' le acque. Ti consiglierei di scrivere i tuoi dubbi nella sezione sostegno, i colleghi sapranno consigliarti in modo più puntuale.
Non preoccuparti: non sei sistemata!
No lucetta, lavoro da Novembre e non sono mai stata convocata da questo organo, di cui ignoravo l'esistenza. Ma forse è riservato ai solo docenti sos?
Perché io non lo sono.
Tornare in alto Andare in basso
baby33



Messaggi : 1181
Data d'iscrizione : 20.09.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 4:12 pm

I genitori non si sono mai presentati a colloquio?
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 4:18 pm

Non vorrei dare troppi dettagli, anche se è un po' difficile riconoscere l'individuo non inserendo il nome, non vorrei essere carente dal punto di vista della privacy.
Allora, il padre credo abbia problemi con la giustizia e la madre è vittima del figlio. Anche se talvota si è presentata, mi hanno riferito che è impotente, anzi il collega di sos mi ha fatto capire che è inopportuno "scomodarla", data la sua disgrazia.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 4:23 pm

stefi2010 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Gruppo di Lavoro Handicap. Ne fa parte tutto il CdC e gli operatori che si occupano del ragazzo, che si riuniscono periodicamente (da quando lavori qui? Non sei mai stata convocata?). Se hai notato un peggioramento della situazione, da insegnante di sostegno della classe, puoi attivarti per un incontro al più presto, magari ci potrebbe essere bisogno di aggiornare la diagnosi funzionale. Ma se vuoi un consiglio, non fermare il DS per le scale, manda richieste scritte e protocollate. Se ti liquida nei corridoi digli altrettanto fugace: "va bene, allora la informo per iscritto così può leggere tutto con calma!"
Il collega zoppicante avrebbe dovuto segnalare l'episodio e scrivere una relazione, anche per questioni di assicurazione. Quando si verificano aggressioni ci sono una serie di procedure da seguire che avrebbero smosso un po' le acque. Ti consiglierei di scrivere i tuoi dubbi nella sezione sostegno, i colleghi sapranno consigliarti in modo più puntuale.
Non preoccuparti: non sei sistemata!
No lucetta, lavoro da Novembre e non sono mai stata convocata da questo organo, di cui ignoravo l'esistenza. Ma forse è riservato ai solo docenti sos?
Perché io non lo sono.



Si scusa... avevo letto male. Comunque tutto il cdc fa parte del GLH e il GLH si sarà già riunito. Leggi il verbale della riunione e chiedi all'insegnante di sostegno che saprà aggiornarti.
Credo sia opportuno che tu ti informi meglio sia sulla normativa sia sul caso specifico, magari leggendo, se non lo hai ancora fatto, il PEI del ragazzo e la diagnosi funzionale, altrimenti non puoi aiutare né lui né te stessa. Parli di disturbo bipolare ma forse è proprio quello di cui il tuo alunno soffre!
Capita spesso che i genitori di alunni con patologie così gravi ne diventino le vittime, ma i servizi sociali possono intervenire anche, in casi limite (e uno me ne è capitato), con terapie farmacologiche e affidamenti ai servizi sociali.
Certo, se vi fate malmenare senza fare nemmeno una denuncia scritta...
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 4:41 pm

lucetta10 ha scritto:
Parli di disturbo bipolare ma forse è proprio quello di cui il tuo alunno soffre!
Capita spesso che i genitori di alunni con patologie così gravi ne diventino le vittime, ma i servizi sociali possono intervenire anche, in casi limite (e uno me ne è capitato), con terapie farmacologiche e affidamenti ai servizi sociali.
Certo, se vi fate malmenare senza fare nemmeno una denuncia scritta...

Hai ragione, mi devo informare meglio, il disturbo ha un nome diverso che mi hanno detto somiglia alla forma che ho indicato. A volte non è per indolenza, ma è che mi sembra quasi di essere invadente col collega di sostegno, che è una brava persona e l'unico col quale si comporta bene.

A quanto mi risulta il ragazzo è già in cura farmacologica, anche molto forte.

Dammi speranza, tu sei riuscita a fare qualcosa col caso che ti è capitato?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 5:10 pm

amica mia, ammetto di non conoscere le procedure da attuare in caso di aggressione e spero che i colleghi del sostegno ti diano dritte tante e tali da risolverti questa faccenda ma........

Hai mai sentito dire, nei casi di femminicidio, "più volte la vittima aveva segnalato le aggressioni del marito, più volte aveva comunicato alle forze dell'ordine di avere paura.."

A meno che tu non ti metta davvero di impegno a scrivere tutto, a minacciare di denunce il ds per omessa tutela della sicurezza dei lavoratori, questo povero ragazzo è sulle tue (vostre) spalle e ve lo dovete tenere.

Senza odiarlo, per carità, fa paura, ma è malato e non è colpa sua. Nemmeno vostra, nemmeno dei compagni che sono in pericolo.

Quello che ti aiuterebbe davvero, al di là delle procedure che ti indicheranno, sarebbe quello di metterti in contatto con chi segue questo ragazzo per capire come muoverti in caso di crisi. Alle volte le tragedie succedono proprio perchè non si è in grado di reagire nel modo giusto.

Poi, Stefy, lo sai, io sono una incompetente .

Coraggio carissima, questa è la vita, e mi verrebbe da dire il bello della vita. Nel tuo lavoro ne incontrerai di ogni, perchè di ogni è piena la realtà che ci circonda. Pensa che bello quando sarai in grado di gestire qualsiasi situazione. Pensa che gratificazione ne avrai!

Forza! :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 5:53 pm

stefi2010 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Parli di disturbo bipolare ma forse è proprio quello di cui il tuo alunno soffre!
Capita spesso che i genitori di alunni con patologie così gravi ne diventino le vittime, ma i servizi sociali possono intervenire anche, in casi limite (e uno me ne è capitato), con terapie farmacologiche e affidamenti ai servizi sociali.
Certo, se vi fate malmenare senza fare nemmeno una denuncia scritta...

Hai ragione, mi devo informare meglio, il disturbo ha un nome diverso che mi hanno detto somiglia alla forma che ho indicato. A volte non è per indolenza, ma è che mi sembra quasi di essere invadente col collega di sostegno, che è una brava persona e l'unico col quale si comporta bene.

A quanto mi risulta il ragazzo è già in cura farmacologica, anche molto forte.

Dammi speranza, tu sei riuscita a fare qualcosa col caso che ti è capitato?



Il comportamento che descrivi è tipico di alcune patologie e è fondamentale che tu lo appuri. Questi ragazzi effettivamente non riescono a mantenere il controllo e non è colpa loro. Ciò non significa che chi gli sta intorno non debba essere tutelato e assolutamente non significa che non si possa fare nulla. Nel mio caso la terapia farmacologica ha per un periodo decisamente migliorato la situazione, ma il caso era già degenerato e l'alunno era stato denunciato per una aggressione. Se vedi la situazione peggiorata, è possibile che i farmaci siano stati ridotti, nel qual caso dovete essere informati. Chiedetene spiegazioni non soltanto alla madre ma allo specialista di riferimento, convocandolo urgentemente. Buona fortuna


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Mar 22, 2013 5:55 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
baby33



Messaggi : 1181
Data d'iscrizione : 20.09.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 5:53 pm

Dovete parlarne in consiglio di classe. Se ha l'insegnante di sostegno, di sicuro ha un PEI. Rivedetelo con tutte le persone competenti coinvolte. Seil ragazzo aggredisce un docente la scuola ne è responsabile. Si tratta di infortunio sul lavoro. Non penso che il preside sia contento di avere queste rogne!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 6:11 pm

ci sono già passata.
nonostante sia, ormai da qualche anno, decisamente corazzata ed impermeabile...
mi sono ammalata e son finita dal dermatologo pensando di avere...la peste.
bolle, bolle e ponfi ovunque.
di origine psicosomatica, ovvio (a luglio avevo pelle perfetta anche se mi son rimaste un paio di cicatrici dove, nei monenti peggiori, mi son grattata...a sangue).
se con gli alunni difficili (e anche molto) in qualche modo so e ho avuto prova, di poter trovare un punto di contatto...quel ragazzo con dichiarazione h, quell'anno mi ha distrutta (me e la classe tutta, che dico...la scuola tutta, dai banchi ai muri, oltre alle nostre ossa).
il ds dava la colpa a me (unica precaria e, casualmente, unica a dover fare lezione senza sos in classe...28 alunni decisamente provati...e Lui, il terribile e incontenibile).
nelle altre ore non andava meglio...ma essendo in due spesso veniva accompagnato a passeggiare in cortile o nei corridoi, così si rilassava...(ma io da sola in classe non avevo scampo!).
dopo averle provate tutte, dal segnalare la cosa per iscritto, parlandone con la psicologa che lo aveva in cura (e lo proteggeva a spada tratta da tutto e da tutti e no, percarità non vi farò mai la richiesta di orario ridotto lui deve imparare a stare in classe 9 ore, pomeriggi compresi -n.b. il poveretto giá alla terza ora non ne poteva più dei muri...).
ho chiesto aiuto a tutti. proprio tutti.
una collega ha risposto e appena poteva mi aiutava con compresenze a titolo completamente gratuito...e due bidelle, immense e molto più comprensive del ds (reggente, per lui era tutto semplice, manco stava in sede).
non ho risolto, sia chiaro.
ho solo tirato a campare.
ho preso 6 kg (mi drogavo con interi barattoli di nutella, ero diventata dipendente).
e ancora oggi nonostante siano passati anni...ho quella serie di scuole, che fan capo a quel ds, crocettate in rosso.
io lì non ci torno, piuttosto sopravvivo con uno spezzone lontano km.
senza appoggi dall'alto...in questi casi sei foxxuxa, inutile girarci intorno.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 7:02 pm

tellina ha scritto:
ci sono già passata.
nonostante sia, ormai da qualche anno, decisamente corazzata ed impermeabile...
mi sono ammalata e son finita dal dermatologo pensando di avere...la peste.
bolle, bolle e ponfi ovunque.
di origine psicosomatica, ovvio (a luglio avevo pelle perfetta anche se mi son rimaste un paio di cicatrici dove, nei monenti peggiori, mi son grattata...a sangue).
se con gli alunni difficili (e anche molto) in qualche modo so e ho avuto prova, di poter trovare un punto di contatto...quel ragazzo con dichiarazione h, quell'anno mi ha distrutta (me e la classe tutta, che dico...la scuola tutta, dai banchi ai muri, oltre alle nostre ossa).
il ds dava la colpa a me (unica precaria e, casualmente, unica a dover fare lezione senza sos in classe...28 alunni decisamente provati...e Lui, il terribile e incontenibile).
nelle altre ore non andava meglio...ma essendo in due spesso veniva accompagnato a passeggiare in cortile o nei corridoi, così si rilassava...(ma io da sola in classe non avevo scampo!).
dopo averle provate tutte, dal segnalare la cosa per iscritto, parlandone con la psicologa che lo aveva in cura (e lo proteggeva a spada tratta da tutto e da tutti e no, percarità non vi farò mai la richiesta di orario ridotto lui deve imparare a stare in classe 9 ore, pomeriggi compresi -n.b. il poveretto giá alla terza ora non ne poteva più dei muri...).
ho chiesto aiuto a tutti. proprio tutti.
una collega ha risposto e appena poteva mi aiutava con compresenze a titolo completamente gratuito...e due bidelle, immense e molto più comprensive del ds (reggente, per lui era tutto semplice, manco stava in sede).
non ho risolto, sia chiaro.
ho solo tirato a campare.
ho preso 6 kg (mi drogavo con interi barattoli di nutella, ero diventata dipendente).
e ancora oggi nonostante siano passati anni...ho quella serie di scuole, che fan capo a quel ds, crocettate in rosso.
io lì non ci torno, piuttosto sopravvivo con uno spezzone lontano km.
senza appoggi dall'alto...in questi casi sei foxxuxa, inutile girarci intorno.


ecco, questo è un aspetto che è bene sottolineare e che ho riscontrato spesso: è vero che gli psicologi sono per l'inclusione a tutti i costi e non si rendono conto della sofferenza di questi ragazzi costretti seduti per ore!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 7:18 pm

per lo psicologo, anche il migliore e in buona fede...è semplice: la frase magica è "integrazione e socializzazione".
concetto sacrosanto...sulla carta.
ma nella pratica...lui non è presente.
non c'è.
non vede, non subisce, non deve gestire la sofferenza, il disagio e, parliamoci chiaro...anche il danno, psicologico ma anche fisico e pratico, nei confronti del resto della classe.
integrazione e socializzazione van studiate e tarate sulle reali capacitá di sopportazione del ragazzo, vanno organizzate secondo i suoi tempi che non sempre coincidono con gli impegni di lavoro dei genitori (se esce prima da scuola il genitore non puó venire a prenderlo, dove va ecc) e non coincidono praticamente mai con il tempo scuola...
ci sono gli educatori che intervengono oltre il normale sos, ci sono professionisti capaci anche e soprattutto di trovare soluzioni alternative quali gli incontri terapeutici si...ma in orario scolastico...ci sono genitori realmente pronti a seguire suggerimenti che vengon dati, non dimentichiamolo, anche e soprattutto a difesa del ragazzo (e dei suoi compagni, io di loro proprio non mi dimentico!)...
ma se il ds per primo non fa nemmeno un passetto in tuo aiuto...ribadisco...sei foxxuxa.
e contro i mulini a vento io ormai non mi ci metto nemmeno...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Ven Mar 22, 2013 8:27 pm

si certo, il DS deve prendersi le sue responsabilità. Torno a dire che se l'episodio che ci hai raccontato fosse stato gestito diversamente, lo avreste dalla vostra parte
Tornare in alto Andare in basso
baby33



Messaggi : 1181
Data d'iscrizione : 20.09.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Sab Mar 23, 2013 3:29 pm

I genitori degli altri ragazzi non si lamentano?
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Sab Mar 23, 2013 7:15 pm

baby33 ha scritto:
I genitori degli altri ragazzi non si lamentano?

Innanzitutto grazie a tutte voi per i consigli che mi avete dato!

Per quanto riguarda i genitori, è stato stupendo il consiglio d.c. dell'altro giorno!
Dopo aver evidenziato che avevo notato un peggioramento dell'aggressività del ragazzo e chiesto ai colleghi di escogitare una strategia per tutelare gli alunni tutti e noi stessi, mi sono sentita dire da due o tre colleghe che ero io a non aver capito come approcciare l'alunno, che sbagliavo perché gli facevo intuire la mia "ostilità". Naturalmente a quel punto ho mostrato davvero la mia ostilità, però verso questa insegnante, che si è permessa di dirmi anche che dovevo rimodulare tutta la mia programmazione, per tararla solo su lui, che tra le altre cose è bravo nella mia materia.
Alla fine, se qualcuno ha già letto qualche mio post, ricorderà che ciò che davvero mi avvilisce del mio lavoro è la totale mancanza di coesione che talvolta ho trovato tra i colleghi, oltre all'ipocrisia che qualche volta è tipica di alcuni ambienti un po' chiusi, come quello in cui mi trovo a lavorare quest'anno.

Beh, scusa l'ho presa alla lunga! Tornando ai genitori, quando è stato il momento di far entrare i rappresentati di classe, sono entrate due mamme imbufalite, che non hanno fatto altro che lamentarsi del comportamento del ragazzo, che infastidisce tutti e tutte, ricorrendo alla forza fisica oltre che a varie forme di soprusi a scuola e fuori scuola.
Naturalmente a quel punto le mie care colleghe si sono prodigate in consigli e tentativi di soluzione, rendendosi conto che avevo messo un'ora prima il dito in quella piaga che loro fingevano di non vedere. Nel frattempo ero più imbarazzata di loro, perché non amo "sparare sulla croce rossa" ed allora poiché ero in compresenza su due c.d.c. ho preferito salutare garbatamente le mamme e spostarmi nell'altra sezione.
Non gongolo mai in questi casi, perché non si vince niente, ma giurerei che le due inviperite contro di me mi hanno guardata con occhi di fuoco quando le rappresentanti mi hanno salutata.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Sab Mar 23, 2013 7:26 pm

Controlla il verbale del cdc e verifica che la tua posizione sia stata riportata correttamente... non si sa mai!
A parte questo, l'atteggiamento delle tue colleghe è stato certamente poco garbato nei tuoi confronti ma, visto che tu sei arrivata a novembre, dovrai comunque considerare le indicazioni che ti danno, dal momento che obiettivamente conoscono il ragazzo da più tempo.
Certi colleghi "anziani", è vero, amano che i nuovi arrivati si rivolgano a loro con deferenza (piccole vanità di una categoria in cui l'anzianità di servizio è l'unico parametro di valutazione professionale): perchè opporsi? Rivolgiti a loro con candore virginale e ti prenderanno sotto la loro ala! Mi scuso da subito del consiglio, ma si deve pur trovare una strategia per sopravvivere!
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?   Sab Mar 23, 2013 8:32 pm

Lucetta hai ragione, lo conoscono da due mesi prima di me.

Ma quanto all'età, credimi, non c'è molta differenza, anzi qualcuna di loro (la più scostante) ha dieci anni meno di me.

Come ho più volte scritto sono una precaria d'antiquariato. Ma, come una sorta di sindrome di Peter Pan, continuo ad essere vista ai loro occhi come una principiante, nonostante i vent'anni e passa di onesta carriera.

Queste in particolare hanno una supponenza che non ho mai riscontrato negli anni precedenti. Anzi, in passato ho stretto dei bei rapporti di amicizia (seppur legata alla contingenza) ed ho lasciato sempre dei buoni ricordi. Non ho mai litigato con nessuno.
Quest'anno lavoro con qualche difficoltà. Forse sarò io in un momento difficile della mia vita, diciamo così...
Tornare in alto Andare in basso
 
Alunno estremamente pericoloso: cosa è possibile fare?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» che cosa dovrebbe saper fare un bambino di quattro anni?
» Cosa significa "fare notizia"?
» Embriodonazione o doppia donazione da fresco cosa consigliate di fare al gennet? grazie
» Esami di terza media e obbligo di assistenza alle prove scritte (alunno h non ammesso)
» Isterosalpingografia e rapporti!Che confusione!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: