Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Mer Apr 03, 2013 4:59 pm

Promemoria primo messaggio :

La domanda è quella del titolo, ma mi sorge la curiosità.... Stamattina il ds ha ripreso informalmente ma pubblicamente una collega che avendo l'ora buca ha assistito ad un episodio avvenuto in una sua classe: la bidella era in classe a fare assistenza o non so cosa, non c'era l'insegnante presente, e aveva problemi a mantenere la calma; la collega è passata davanti per andare non so dove e poi nella classe è intervenuto il ds richiamato dalle urla della bidella (qualcuno l'ha fatto intervenire, perchè vi assicuro che dalla presidenza non si poteva sentire).... Il ds poi incontrando nei corridoi il collega che prima passava per andare non so dove gli ha detto che essendo una sua classe avrebbe dovuto dare man forte alla bidella....

Doveva davvero intervenire???
Se fossimo stati nella scuola dove ero lo scorso anno il collega sarebbe stato ripreso per essere intervenuto al di fuori del suo orario di servizio

Certo che avrebbe potuto intervenire, siamo educatori e lo siamo sempre, ma così non si andava a screditare l'autorità della bidella che già era in diffcioltà?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:54 am

meno male che stai a centinaia di km da casa mia, si sa mai che io passassi col giallo e ci fossi tu nei paraggi :-O :-D


Beh, io faccio uguale anche per i figlioli non miei, e qualche volta mi è capitato sul bus anche per figlioli che proprio non conoscevo!!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
insegnantestanca



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 06.02.13

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 7:06 am

Valerie ha scritto:
grazialr ha scritto:
io intervengo e li richiamo anche se li incontro in strada, figuriamoci se sono a scuola.
Idem. E vale anche per ragazzi che non sono miei studenti. Lo so, sono una spaccamaroni... ;-)

Quoto. Anch'io li riprendo anche per la strada. Oltretutto, il dovere di vigilanza si estende anche nel cortile della scuola. E come adulto, se vedi due che di picchiano devi intervenire.
Non credo che il nostro ruolo di educatori finisca quando usciamo da scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 12:38 pm

In quanto adulti il nostro ruolo di educatori non finisce mai! Era così anche ai tempi dei nostri nonni. Siamo noi ad aver perso questa abitudine che dovrebbe essere quella di tutti i cittadini, come diceva mac67 all'inizio del topic.
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 12:45 pm

Scusate, ma io proprio non vi capisco!
Torniamo alla storia della "missione" che sminuisce non poco i nostro lavoro.
Io vorrei che i ragazzi mi arrivassero già educati, responsabili ecc ecc.
Vorrei solo che mi fosse permesso di fare il mio lavoro: INSEGNARE.
Cioè parlare di argomenti che mi piacciono e cercare di trasmettere la passione per lo studio, la cultura che ho io ai miei alunni.
Da come parlate sembarate suore laiche!!

Mi sa che sono fuori posto in 'sto topic :-)
Io mi sento un'intellettuale, voi vi sentite maestrine. E' ovvio che ci considerino meno che nulla. Siamo noi per primi a svalutare il nostro ruolo.

PS- E' probabile che il fatto che io insegni al triennio delle superiori influisca sul mio modo di intendere la mia professione. Non è scuola dell'obbligo e i miei alunni se li sgrido per strada mi potrebbero rispondere di farmi i 'azzi miei.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 1:43 pm

Ma no, Anto, non siamo nè suore nè missionarie. E siamo appassionate della nostra materia e vorremmo insegnarla senza dover contemporaneamente tenere a bada una 'mandria' di ragazzini scatenati.
Ma se vedo un ragazzo che fa il cretino per strada, che sia mio alunno, amico di mio figlio o sconosciuto non ce la faccio proprio a starmene zitta. E spero che gli altri adulti intervengano nel vedere mio figlio che si comporta male. Ho insegnato ai miei figli a comportarsi bene non solo in mia presenza, ma non sono perfetti robot, son esseri umani e possono sbagliare. Spero ci sia qualcuno a farglielo notare, in mia assenza. In fondo non costa poi così tanto.
Ti faccio un esempio. Ero alla biglietteria del cinema. C'era un gruppetto di ragazzini che faceva casino e cercava di scavalcare la fila. Sono intervenuta dicendo: 'su, dai, siete ragazzi in gamba, comportatevi in modo adeguato visto che ne siete capaci, non fate brutta figura.' Si sono messi in fila e hanno aspettato. Davvero, non erano cattivi ragazzi, ma se non fossi intervenuta avrebbero fatto la figura dei maleducati e avrebbero fatto fare brutta figura ai loro genitori. E magari questi ultimi chissá quante volte li hanno ripresi per lo stesso motivo! E a me non è costato nulla.
Non so se ho reso l'idea...
Tornare in alto Andare in basso
MonicaGuido



Messaggi : 506
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 2:03 pm

non siamo nè suore nè missionarie. E siamo appassionate della nostra materia e vorremmo insegnarla senza dover contemporaneamente tenere a bada una 'mandria' di ragazzini scatenati

me la segno... per il libro dei piccoli aforismi degli insegnanti
Tornare in alto Andare in basso
MonicaGuido



Messaggi : 506
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 2:05 pm

Anto14 ha scritto:
Scusate, ma io proprio non vi capisco!
Torniamo alla storia della "missione" che sminuisce non poco i nostro lavoro.
Io vorrei che i ragazzi mi arrivassero già educati, responsabili ecc ecc.
Vorrei solo che mi fosse permesso di fare il mio lavoro: INSEGNARE.
Cioè parlare di argomenti che mi piacciono e cercare di trasmettere la passione per lo studio, la cultura che ho io ai miei alunni.
Da come parlate sembarate suore laiche!!

Mi sa che sono fuori posto in 'sto topic :-)
Io mi sento un'intellettuale, voi vi sentite maestrine. E' ovvio che ci considerino meno che nulla. Siamo noi per primi a svalutare il nostro ruolo.

PS- E' probabile che il fatto che io insegni al triennio delle superiori influisca sul mio modo di intendere la mia professione. Non è scuola dell'obbligo e i miei alunni se li sgrido per strada mi potrebbero rispondere di farmi i 'azzi miei.


Brava. Appoggio in pieno.
Tornare in alto Andare in basso
MonicaGuido



Messaggi : 506
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 2:07 pm

Anto14 ha scritto:
Scusate, ma io sono un'insegnante. Il mio lavoro consiste nell'istruire i ragazzi, nell'insegnare loro a ragionare e a pensare con la propria testa.
Tutto il resto è .....noia.
Non sono una missionaria. Se vedo un mio alunno che fuma fuori dalla scuola non mi interessa proprio.
Se lo fa in aula è un altro discorso.

Vorrei capire i genitori che ruolo hanno nel processo educativo???
Devono fare tutto i docenti???

Scusate l'astio, ma mi ritrovo, sempre più spesso, con alunni che hanno genitori incapaci e ignoranti.
Dovrei sostituirmi a loro ?

NO GRAZIE.



Straquoto! Oggi son felice perché non mi sento la sola a pensarla così...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 2:43 pm

Anto e Monica Guido, ho un po' paura che il vostro atteggiamento sia la causa dei piccoli problemi che incontrate con i ragazzi.

Non potete pensare di fare le insegnanti per ragazzi tra i 6 e i 20 anni e aspettarvi di non doverli in qualche modo "tenere anche a bada". Certo è giustissimo che arrivino a scuola educati ma sono in una fase di apprendimento anche delle regole sociali di convivenza e il lavoro che i genitori fanno (dovrebbero fare) a casa va continuato a scuola perchè le cadute sono fisiologiche, i tentativi di fuga pure, come si dice; so' ragazzi, nel senso più bello e buono del termine. Fanno quello che devono fare: provano a vedere dove sono i limiti e voi avete il compito di mostrarglieli.

Proprio per il fatto che il vostro lavoro si svolge sulla fascia di età della ricerca.

Credo che percepiscano la vostra fatica in questo senso e ci vadano a nozze. Come sono capaci di andare a nozze loro.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 3:39 pm

Ire ha scritto:
Certo è giustissimo che arrivino a scuola educati ma sono in una fase di apprendimento anche delle regole sociali di convivenza e il lavoro che i genitori fanno (dovrebbero fare) a casa va continuato a scuola perchè le cadute sono fisiologiche, i tentativi di fuga pure, come si dice; so' ragazzi, nel senso più bello e buono del termine.

Quoto e evidenzio: va continuato. Quando è così, basta poco per "tenere la classe". Ma quando il nostro lavoro è in antitesi a quanto viene insegnato a casa (o meglio, non viene insegnato) ecco che diventa inutile.

Per cui hanno ragione i miei colleghi: basta con questa storia della missione e della vocazione, il cui messaggio sottinteso è: il vostro lavoro è la vostra ricompensa.

Io non ho missioni da compiere o vocazioni da seguire: sono un professionista dell'istruzione e come tale vorrei essere considerato. Tra i compiti di un professionista dell'istruzione non dovrebbe essere contemplato la funzione di domatore del circo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:24 pm

Sono d'accordo e non d'accordo (si può?)

Domatore del circo no, ma sapete meglio di me che se un ragazzino che ci prova fa un piccolo caos, trenta ragazzini che ci provano fanno il circo.
Purtroppo le classi sono composte dai 20 ai 30 esploratori e il circo è facilmente allestibile.

La missione non mi interessa, ci sono alcuni che con abnegazione si dedicano alla formazione umana e culturale dei ragazzi e vivono questa formazione come una missione ma fa parte del carattere di una persona.
Però pretendo professionisti e tra i compiti di un professionista che si occupa di ragazzi in crescita è contemplato anche quello di domatore del circo.

Poi posso dire la stessa cosa come genitore sai, per esperienza personale: insegno ai miei figli valori importanti (per me) e a scuola il patatrac: tutto quello che ho insegnato viene reso ridicolo da qualche insegnante di idee progressiste...... Che si fa?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:34 pm

Sono pienamente d'accordo con Mac, non siamo domatori e personalmente sono arcistufa di genitori che fanno lo "scaricabarile", dichiarando che la responsabilità del comportamento dei loro figli è di noi insegnanti, siamo noi che non riusciamo a far rispettare le regole, ci siamo noi in classe, quindi, la "colpa" è nostra. Basta, sono stufa di questi discorsi che per molti genitori sono un alibi per non assumersi la responsabilità di aver "fallito" nel loro ruolo di genitori-edicatori e pretendono che sia la scuola e noi insegnanti a colmare, tappare le falle, che, in molti casi, sono vere e proprie voragini.
Noi abbiamo il dovere di continuare, come giustamente sottolinea Mac, ma non possiamo creare dal nulla ciò che non c'è se i ragazzi sono arrivati a 15-16-17-18 anni con una "forma mentis" determinata dai messaggi educativi che hanno ricevuto e continuano a ricevere in famiglia.
Recentemente ho avuto qualche contrasto con genitori di questo tipo. Una madre si è permessa di dire che se il figlio (appena sospeso) si comporta così la causa siamo noi docenti. Mi sono permessa di risponderle che noi conosciamo e lavoriamo con il figlio da circa 6 mesi, mentre lei ci "lavora" da oltre 16 anni e se ci sono "carenze educative" la responsabilità non può essere addebitata a noi docenti.
Con un altro genitore si parlava del rispetto delle regole come la puntualità nell'ingresso a scuola, il genitore sosteneva che la scuola e, quindi, il docente della prima ora è tenuto a comunicare tempestivamente con la famiglia che sicuramente non è informata e interverrebbe per un rispetto maggiore da parte del figlio che se continua ad arrivare in ritardo è perchè si sente autorizzato dai docenti a farlo. Io come coordinatrice della classe, dopo averlo ascoltato gli ho fatto notare che il figlio arrivava puntualmente in ritardo pur non essendo pendolare e che io più di una volta ho tentato di contattarlo telefonicamente, ma non ho mai ricevuto risposta. Molto candidamente il genitore in questione risponde " Sono a conoscenza dei ritardi perchè sono io che accompagno mio figlio in macchina e, spesso, capita di essere in ritardo....e poi sa, io lavoro, mica posso rispondere al telefono se sono impegnato"........vi rendete conto, ha colpevolizzato noi docenti per poi dimostrare....non dico altro!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:44 pm

Mac e giovanna, tra il vostro rifiuto di educare e quello di anto e monica c'è un bel cavolo di differenza. Voi avete ragione, loro, per come l'hanno messa qui, no.

Mi fa impazzire il genitore che dice che il figlio arriva in ritardo perchè voi docenti lo autorizzate a farlo e che se metteste al corrente la famiglia....e che poi candidamente dice che sa dei ritardi perchè è lui che accompagna a scuola il figlio e che non può rispondere perchè lavora!

Ma davanti a uno così, non vi viene voglia di .................... ?


A me verrebbe, eccome!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:44 pm

Ire ha scritto:
Sono d'accordo e non d'accordo (si può?)

Domatore del circo no, ma sapete meglio di me che se un ragazzino che ci prova fa un piccolo caos, trenta ragazzini che ci provano fanno il circo.
Purtroppo le classi sono composte dai 20 ai 30 esploratori e il circo è facilmente allestibile.

La missione non mi interessa, ci sono alcuni che con abnegazione si dedicano alla formazione umana e culturale dei ragazzi e vivono questa formazione come una missione ma fa parte del carattere di una persona.
Però pretendo professionisti e tra i compiti di un professionista che si occupa di ragazzi in crescita è contemplato anche quello di domatore del circo.
No Ire, questa volta non sono d'accordo con te, noi siamo insegnanti e non dobbiamo essere domatori come molti genitori pretendono per far fare a noi ciò che loro non hanno voluto o non sono riusciti a fare. Per domare 20 leoni contemporaneamente non è sufficiente un solo domatore, questo spesso ci prova, ma i piccoli progressi che può ottenere in classe, vengono distrutti dall'atteggiamento menegreghista e per niente collaborativo di coloro che a scuola non ci sono, trascorrono molto più tempo con i "leoni", ma non si assumono il ruolo, che per loro prioritariamente sarebbe doveroso, di domatori. E' faticoso fare i domatori, pensano, facciamolo fare agli "altri"
Ire ha scritto:

Poi posso dire la stessa cosa come genitore sai, per esperienza personale: insegno ai miei figli valori importanti (per me) e a scuola il patatrac: tutto quello che ho insegnato viene reso ridicolo da qualche insegnante di idee progressiste...... Che si fa?
Cioè? Puoi essere più esplicita?
Tornare in alto Andare in basso
grazialr



Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 10.12.11

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:45 pm

dipende sempre in che scuola insegni, nel triennio di un liceo non hai bisogno neanche di dire prendete il libro, in un professionale o cfp lo devi ripetere almeno 2 volte e sei fortunata. io non faccio la missionaria, ma cerco sempre di far vedere come bisogna comportarsi sia a scuola che fuori. Per alcuni siamo punti di riferimento, nel senso che con i genitori non riescono o non possono parlare dei loro problemi, per tanti motivi, non hanno i genitori, sono stranieri e la loro cultura lo impedisce, oppure i genitori sono separati,assenti, disinteressati. sapendo questo che fai? cerchi, oltre a insegnare la tua materia, di essere un punto fisso su cui possono, se vogliono, appoggiarsi. per questo non mi sento di essere una maestra o missionaria. e una frase fatta lo so ma, i ragazzi sono lo specchio della società e dei media, la guardiamo tutti la tv? cosa ci propinano? e mi fermo qui.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:47 pm

Ire ha scritto:
Mac e giovanna, tra il vostro rifiuto di educare e quello di anto e monica c'è un bel cavolo di differenza. Voi avete ragione, loro, per come l'hanno messa qui, no.

Mi fa impazzire il genitore che dice che il figlio arriva in ritardo perchè voi docenti lo autorizzate a farlo e che se metteste al corrente la famiglia....e che poi candidamente dice che sa dei ritardi perchè è lui che accompagna a scuola il figlio e che non può rispondere perchè lavora!

Ma davanti a uno così, non vi viene voglia di .................... ?


A me verrebbe, eccome!
Mi è venuta Ire, quanto mi è venuta, ma mi sono "violentata" mentalmente per eviìtare danni e sono riuscita a dire ciò che sentivo in modo pacato e rispettoso...anche se istintivamente avrei detto e fatto altro!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 4:56 pm

grazialr ha scritto:
dipende sempre in che scuola insegni, nel triennio di un liceo non hai bisogno neanche di dire prendete il libro, in un professionale o cfp lo devi ripetere almeno 2 volte e sei fortunata. io non faccio la missionaria, ma cerco sempre di far vedere come bisogna comportarsi sia a scuola che fuori. Per alcuni siamo punti di riferimento, nel senso che con i genitori non riescono o non possono parlare dei loro problemi, per tanti motivi, non hanno i genitori, sono stranieri e la loro cultura lo impedisce, oppure i genitori sono separati,assenti, disinteressati. sapendo questo che fai? cerchi, oltre a insegnare la tua materia, di essere un punto fisso su cui possono, se vogliono, appoggiarsi. per questo non mi sento di essere una maestra o missionaria. e una frase fatta lo so ma, i ragazzi sono lo specchio della società e dei media, la guardiamo tutti la tv? cosa ci propinano? e mi fermo qui.
E' giusto ciò che dici Grazialr, è chiaro che il nostro ruolo non può limitarsi a trasmettere nozioni, ci mancherebbe altro!! Con gli studenti si crea un rapporto anche affettivo e ti garantisco che, in tutte le classi che ho avuto mi sono sempre affezionata agli studenti, anche a quelli più "rompiscatole", ma "perdo il lume della ragione" quando mi rendo conto che alle spalle di una parte di loro ci sono certi genitori che distruggono anzichè costruire e contribuiscono a "rovinare" queste giovani menti che hanno bisogno di una guida e di messaggi coerenti
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:02 pm

Ire ha scritto:
Mac e giovanna, tra il vostro rifiuto di educare e quello di anto e monica c'è un bel cavolo di differenza. Voi avete ragione, loro, per come l'hanno messa qui, no.

Mi fa impazzire il genitore che dice che il figlio arriva in ritardo perchè voi docenti lo autorizzate a farlo e che se metteste al corrente la famiglia....e che poi candidamente dice che sa dei ritardi perchè è lui che accompagna a scuola il figlio e che non può rispondere perchè lavora!

Ma davanti a uno così, non vi viene voglia di .................... ?

A me verrebbe, eccome!

Io non mi rifiuto di educare. Dico una cosa ben diversa: non posso educare nessun alunno che a casa ha ricevuto, riceve e riceverà una educazione che è l'antitesi di quella che diamo a scuola. Non posso, nel senso che ciò che faccio non produce effetto.

E no, assolutamente non sono pagato per domare i leoni.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:08 pm

Citazione :
Cioè? Puoi essere più esplicita?

Convivevo con il padre dei miei figli senza essere sposata, una scelta personale, una famiglia normalissima, nessuna differenza per loro. Anni a spiegare che non è la firma su un documento che determina l'impegno all'amore per i figli per la famiglia per il compagno.

A scuola l'insegnate di italiano, nemmeno quella di religione, lezione intera scaturita da non so che, a sostenere che chi non si sposava lo faceva per poter fuggire, per non assumersi la responsabilità per.....

figlio piangente e confuso

Vogliamo poi parlare dell'alimentazione che per me deve essere completa di carne uova latte verdure, e che invece per la prof di matematica doveva essere vegetariana con tanto di spiegazioni "scientifiche" sul motivo di tale necessità?

Prof di matematica "passata" nelle classi di tutti i figli.

Ci credi alle difficoltà di far mangiare ai bimbi quello che io ritenevo salutare e necessario?

Così, sono due esempi banali che mi vengono in mente subito perchè per fortuna sono passati tanti anni e ho comunque sempre tenuto sotto controllo la situazione, ma con una bella fatica, te lo assicuro
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:21 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Mac e giovanna, tra il vostro rifiuto di educare e quello di anto e monica c'è un bel cavolo di differenza. Voi avete ragione, loro, per come l'hanno messa qui, no.

Mi fa impazzire il genitore che dice che il figlio arriva in ritardo perchè voi docenti lo autorizzate a farlo e che se metteste al corrente la famiglia....e che poi candidamente dice che sa dei ritardi perchè è lui che accompagna a scuola il figlio e che non può rispondere perchè lavora!

Ma davanti a uno così, non vi viene voglia di .................... ?

A me verrebbe, eccome!

Io non mi rifiuto di educare. Dico una cosa ben diversa: non posso educare nessun alunno che a casa ha ricevuto, riceve e riceverà una educazione che è l'antitesi di quella che diamo a scuola. Non posso, nel senso che ciò che faccio non produce effetto.

E no, assolutamente non sono pagato per domare i leoni.
Siamo in perfetta sintonia Mac :-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:28 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Cioè? Puoi essere più esplicita?

Convivevo con il padre dei miei figli senza essere sposata, una scelta personale, una famiglia normalissima, nessuna differenza per loro. Anni a spiegare che non è la firma su un documento che determina l'impegno all'amore per i figli per la famiglia per il compagno.

A scuola l'insegnate di italiano, nemmeno quella di religione, lezione intera scaturita da non so che, a sostenere che chi non si sposava lo faceva per poter fuggire, per non assumersi la responsabilità per.....

figlio piangente e confuso

Vogliamo poi parlare dell'alimentazione che per me deve essere completa di carne uova latte verdure, e che invece per la prof di matematica doveva essere vegetariana con tanto di spiegazioni "scientifiche" sul motivo di tale necessità?

Prof di matematica "passata" nelle classi di tutti i figli.

Ci credi alle difficoltà di far mangiare ai bimbi quello che io ritenevo salutare e necessario?

Così, sono due esempi banali che mi vengono in mente subito perchè per fortuna sono passati tanti anni e ho comunque sempre tenuto sotto controllo la situazione, ma con una bella fatica, te lo assicuro
Ora capisco Ire e condivido il tuo commento precedente. Anche questi sono "casi" criticabili, perchè contribuiscono a distruggere ciò che con tanta fatica cerchiamo di costruire. Ciò che tu hai provato in questi due casi ti permette di capire chiaramente con che cosa, noi docenti, ci dobbiamo spesso scontrare e, per noi, i "casi", purtroppo, non sono solo due che, comunque "bastano e avanzano".
Tornare in alto Andare in basso
grazialr



Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 10.12.11

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:36 pm

giovanna sono i genitori che hanno reso i figli in questo modo, leoni che non riescono a rimanere fermi e attenti in classe per più di 5-10 minuti, poi alcuni, non riuscendo più a gestirli, piangendo ci hanno delegato anche per la loro educazione, ma noi estranei che possiamo fare? io cerco di dare esempi, di dirli di essere coerenti ma soprattutto prendersi la responsabilità di quello che combinano.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 5:49 pm

grazialr ha scritto:
giovanna sono i genitori che hanno reso i figli in questo modo, leoni che non riescono a rimanere fermi e attenti in classe per più di 5-10 minuti, poi alcuni, non riuscendo più a gestirli, piangendo ci hanno delegato anche per la loro educazione, ma noi estranei che possiamo fare? io cerco di dare esempi, di dirli di essere coerenti ma soprattutto prendersi la responsabilità di quello che combinano.
Condivido in pieno, ma spesso il nostro tentativo di responsabilizzarli cozza pesantemente con i messaggi che ricevono in famiglia e come, giustamente, ti chiedi: "cosa possiamo fare?"
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 6:26 pm

Ire, il tuo giudizio su me e Monica mi sembra molto affrettato e non degno di una persona intelligente quale ti reputo.
Io sono stanca di occuparmi di questioni per le quali non sono preparata. Non sono mamma e non capisco perchè dovrei fare la mamma dei miei alunni. Non sono psicologa, non sono preparata per farlo..eppure lo devo fare (sai quanti genitori mi confidano i loro problemi familiari??)

Non ho problemi con i ragazzi, perchè per carattere coltivo e valorizzo i rapporti interumani. Non sai quanto sono contenta quando trovo ragazzi "incompresi". Sai cosa intendo? Quei ragazzini intelligenti, acuti, ma timidi e non aggressivi, (che son stati educati un po' "all'antica", fortunatamente) per cui devi andare a "stanarli" per fare uscire fuori le loro qualità.
Non credo di essere amata universalmente dagli studenti (quale insegnante lo è?), ma credo che molti alunni mi siano grati di averli valorizzati e di aver fatto notare anche ai miei colleghi che questi ragazzi non erano stupidi, ma solo timidi e bisognosi di "rinforzi". Ho notato la tendenza da parte di molti colleghi a valorizzare le personalità "forti", lasciando in ombra le personalità ..timorose.

In coscienza, posso dirti che sia a livello umano sia a livelo didattico ho poco da rimproverami. Dire che non ho nulla da rimproverarmi, lo reputo un atto di tracotanza :-))

Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio   Sab Apr 06, 2013 6:45 pm

Il mio intervento voleva chiarire che sono cosciente che il mio lavoro non è il lavoro di un'impiegata, e che tale lavoro, come anche quello di medici, infermieri ecc, fa parte delle cosiddette "helping professions".
Cioè quelle professioni che portano a contatto costante con persone e non con scartoffie.
Proprio questo però rende il nostro lavoro a rischio (il "burn out" non esiste fra gli impiegati dell'Inps).

Io ho classi " frizzanti", ma nella norma. E' ovvio che un ragazzino di 17 anni può fare qualche scemenza.
Però ricordo con orrore una quinta di due anni fa.
C'erano alunni alti 1.90 e ripetenti che giocavano sempre a calcio con le lattine di coca cola. Il DS non c'era mai.
Cosa avrei dovuto fare in una situazione del genere?? In 3 anni mai visto un genitore! Possibile che questi genitori fossero così impegnati, da non trovare un'oretta per un colloquio con me??
Vabbè, adesso che questi "calciatori" si sono diplomati...me ne frego del loro futuro. Che ci pensino i loro genitori.


Ultima modifica di Anto14 il Sab Apr 06, 2013 6:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
 
Quando biosgna intervenire nelle classi al di fuori del proprio orario di servizio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» gel che salta come un'unghia finta???
» Malattie dele unghie . . . quando un'' onicotecnica può o non può intervenire con la ricostruzione
» Quando bisogna mangiare tanta carne?
» Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando è nata Benedetta
» Quando iniziano a stare seduti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: