Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 nuovo ministro miur

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
patty20



Messaggi : 2631
Data d'iscrizione : 26.01.12

MessaggioOggetto: nuovo ministro miur   Lun Apr 22, 2013 10:57 am

Promemoria primo messaggio :

Secondo indiscreazioni di stampa ci ridanno la Gelmini o il montiano MAuro. Cerchiamoci un altro lavoro altro che "diventare insegnanti". Toglieranno un anno di scuola e rimborseranno 20 euro di imu! A mi dimenticavo per completare lo sfascio aumenteranno l'orario a 24 ore!
http://www.ilgiornale.it/news/interni/trattative-gi-lora-dei-veti-incrociati-910437.html
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paolopaolo



Messaggi : 3104
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 4:26 pm

C'è una sola certezza: qualunque ministro sarà uno sfacelo.
Tornare in alto Andare in basso
anecoico



Messaggi : 1645
Data d'iscrizione : 13.10.10

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 4:29 pm

Le idee del senatore montiano sulla scuola sono piuttosto chiare e basta navigare qua e là nella rete per conoscerle meglio e per capire che sono molto simili a quelle espresse dal movimento di CL.
In più circostanze, per esempio, Mario Mauro ha sottolineato la necessità di sostenere l’insieme del sistema pubblico di istruzione senza distinzioni fra scuola statale e scuola paritaria.


fonte: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=45185&action=view

N.B: I loro figli frequentano scuole private ,con rette annuali di 8.000/10.000 euro, luoghi dove la Lim ha sostituito l'ardesia in tutte le aule e non manca la carta igienica! All'UNI si iscrivono alla Bocconi e non alla statale. Credo che questi personaggi non conoscono i reali problemi della scuola pubblica.

anecoico
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 4:35 pm

ALE 78 ha scritto:
concordo con annari:stabilizzazione dei precari in primis...e poi il resto. :-)
Io, invece, credo che "il resto" vada risolto prima, altrimenti non potrà esserci nessuna stabilizzazzione dei precari...altro che "in primis"!!!!
Capisco benissimo il problema dei precari (anche io lo sono stata), condivido la doverosa necessità di una loro stabilizzazione, ma ritenere che bandire concorsi sia la soluzione a tutti i problemi trovo che sia sbagliato. E' come mettere l'intonaco in un muro pieno di crepe e in breve tempo l'intonaco non reggerà. Non credo, come molti di voi sostengono, che per il nuovo ministro debba essere prioritario bandire nuovi concorsi, su quali nuovi posti verranno fatte le immissioni in ruolo?? Prima di intonacare è necessario riparare in modo duraturo le crepe...e la nostra scuola crepe ne ha veramente tante. Come si può solo ipotizzare di poter arrivare alla stabilizzazione dei precari in una scuola dove esistono classi pollaio, dove la contrazione negli organici sta portando ad un numero elevatissimo di soprannumerari in molte cdc, dove l'atipicità delle discipline sta annullando la specificità e la specializzazione di ogni insegnante, dove tra TFA ordinari, TFA speciali e Concorsi, nelle condizioni attuali, si sta buttando solo fumo negli occhi ai tanti precari che con questi sperano in una loro stabilizzazione. Quali sarebbero le cattedre sulle quali poter immettere in ruolo dal momento che i tempi del pensionamento si allungano e i molti soprannumerari andranno ad occupare le poche cattedre che si libereranno? A questo si aggiunge il calo demografico che incide sul numero di iscritti, sul numero delle classi e, quindi, sugli organici.
Credo che, prima del concorso, sia indispensabile:
- un radicale cambiamento nei criteri fino ad oggi seguiti per la costituzione delle classi, abbassando il n° di studenti per classe con effetti sicuramente positivi anche per la didattica, puntando su una scuola di qualità con interventi anche personalizzati per gli studenti
- istituzione dell'organico funzionale per ogni istituto e non a livello provinciale, con l’obiettivo di creare stabilità nel corpo docente e continuità didattica agli studenti
- possibilità di andare in pensione dopo 35 anni di servizio, liberando così cattedre e, quindi, posti di lavoro
Questi, a parer mio, dovrebbero essere i primi problemi che dovrebbe affrontare il nuovo ministro. Senza intervenire in questi tre versanti, potranno essere banditi anche 10.000 concorsi, ma il n° di cattedre disponibili sarà sempre inferiore fino ad annullarsi. Ci avete fatto caso che molte immissioni fatte quest’anno sono su cattedre che l’anno prossimo, con l’avanzamento della riforma Gelmini, non ci saranno più? Molti neo-immessi che hanno appena chiesto sede definitiva saranno trasferiti sulla DOP e questo non è sicuramente creare stabilità!!
Ben vengano i concorsi come canale di reclutamento, ma dopo aver “riformato” alcuni importanti aspetti organizzativi e non della nostra scuola, in modo tale che al concorso segua immediatamente l’immissione in ruolo su cattedre stabili nel tempo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 4:42 pm

anecoico ha scritto:
Le idee del senatore montiano sulla scuola sono piuttosto chiare e basta navigare qua e là nella rete per conoscerle meglio e per capire che sono molto simili a quelle espresse dal movimento di CL.
In più circostanze, per esempio, Mario Mauro ha sottolineato la necessità di sostenere l’insieme del sistema pubblico di istruzione senza distinzioni fra scuola statale e scuola paritaria.


fonte: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=45185&action=view

N.B: I loro figli frequentano scuole private ,con rette annuali di 8.000/10.000 euro, luoghi dove la Lim ha sostituito l'ardesia in tutte le aule e non manca la carta igienica! All'UNI si iscrivono alla Bocconi e non alla statale. Credo che questi personaggi non conoscono i reali problemi della scuola pubblica.

anecoico
Li conoscono, li conoscono, Anecoico, ma fanno finta di non conoscerli propriio perchè manca la volontà di cercare soluzioni che siano "vantaggiose" per la scuola pubblica, per i nostri studenti e per noi "poveri insegnanti" fannulloni che lavorano "solo" 18 ore settimanali!!
Tornare in alto Andare in basso
Online
paolopaolo



Messaggi : 3104
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 5:01 pm

anecoico ha scritto:
Le idee del senatore montiano sulla scuola sono piuttosto chiare e basta navigare qua e là nella rete per conoscerle meglio e per capire che sono molto simili a quelle espresse dal movimento di CL.
In più circostanze, per esempio, Mario Mauro ha sottolineato la necessità di sostenere l’insieme del sistema pubblico di istruzione senza distinzioni fra scuola statale e scuola paritaria.


fonte: http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=45185&action=view

N.B: I loro figli frequentano scuole private ,con rette annuali di 8.000/10.000 euro, luoghi dove la Lim ha sostituito l'ardesia in tutte le aule e non manca la carta igienica! All'UNI si iscrivono alla Bocconi e non alla statale. Credo che questi personaggi non conoscono i reali problemi della scuola pubblica.

anecoico


CL non lascia la scuola, il suo cruccio principale. Mauro è uno di loro, come lo era la Gelmini.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 6:05 pm

giovanna onnis ha scritto:
Quali sarebbero le cattedre sulle quali poter immettere in ruolo dal momento che i tempi del pensionamento si allungano e i molti soprannumerari andranno ad occupare le poche cattedre che si libereranno? A questo si aggiunge il calo demografico che incide sul numero di iscritti, sul numero delle classi e, quindi, sugli organici.

Scusa, ma quale "calo demografico"? Quella del calo demografico era una preoccupazione degli anni settanta, ma adesso sono 10 o 20 anni che la natalità complessiva è stabile, o semmai anche in leggero aumento. E comunque, è di sicuro in aumento la durata degli studi, e la percentuale di quelli che vanno alle superiori, per cui non mi sembra proprio che la scuola sia in crisi per mancanza di utenti, tutt'altro...
Tornare in alto Andare in basso
elisetta



Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 23.02.13

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 6:19 pm



QUOTE paolopaolo
CL non lascia la scuola, il suo cruccio principale. Mauro è uno di loro, come lo era la Gelmini.

Quindi, altre vagonate di milioni di euro per le private, senza però rendere disponibili i loro posti per tutti precari in ogni normale convocazione.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 6:21 pm

paniscus ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Quali sarebbero le cattedre sulle quali poter immettere in ruolo dal momento che i tempi del pensionamento si allungano e i molti soprannumerari andranno ad occupare le poche cattedre che si libereranno? A questo si aggiunge il calo demografico che incide sul numero di iscritti, sul numero delle classi e, quindi, sugli organici.

Scusa, ma quale "calo demografico"? Quella del calo demografico era una preoccupazione degli anni settanta, ma adesso sono 10 o 20 anni che la natalità complessiva è stabile, o semmai anche in leggero aumento. E comunque, è di sicuro in aumento la durata degli studi, e la percentuale di quelli che vanno alle superiori, per cui non mi sembra proprio che la scuola sia in crisi per mancanza di utenti, tutt'altro...

http://regioni.orizzontescuola.it/2013/03/25/calo-degli-organici-in-sicilia-tra-redistribuzione-e-pensionamenti/
http://regioni.orizzontescuola.it/2013/04/22/la-provincia-di-frosinone-in-crisi-di-iscrizioni-persi-2-000-alunni-in-3-anni/
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 7:02 pm

paniscus ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Quali sarebbero le cattedre sulle quali poter immettere in ruolo dal momento che i tempi del pensionamento si allungano e i molti soprannumerari andranno ad occupare le poche cattedre che si libereranno? A questo si aggiunge il calo demografico che incide sul numero di iscritti, sul numero delle classi e, quindi, sugli organici.

Scusa, ma quale "calo demografico"? Quella del calo demografico era una preoccupazione degli anni settanta, ma adesso sono 10 o 20 anni che la natalità complessiva è stabile, o semmai anche in leggero aumento.
Non sono d’accordo Paniscus, il tasso di natalità in Italia è diminuito notevolmente dagli anni ’70 ad oggi (1970 : 17 ‰……………2010: 9,3 ‰) con valori minimi negli anni 1997-98-99 (9.1-9,2‰). I nati in questi anni sono i ragazzi che si iscrivono e frequentano oggi la scuola superiore ed è, quindi, “naturale” il calo nel n° degli iscritti rispetto agli anni precedenti............è vero che questo è, in parte, compensato dall'obbligo scolastico nel biennio delle superiori, ma gli effetti del "calo demografico" si fanno sentire comunque
Tornare in alto Andare in basso
Online
Iris80



Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.10.12

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Mer Apr 24, 2013 8:22 pm

elisetta ha scritto:


QUOTE paolopaolo
CL non lascia la scuola, il suo cruccio principale. Mauro è uno di loro, come lo era la Gelmini.

Quindi, altre vagonate di milioni di euro per le private, senza però rendere disponibili i loro posti per tutti precari in ogni normale convocazione.

Quoto appieno.

Mi sembra un incubo...tra Lupi e Mario Mauro non so chi sia peggio, ma tanto la loro logica ciellina è comune. Si appelleranno al principio di sussidarietà, alla libertà di educazione. Mi sembra ancora molto lungo il calvario, sono davvero preoccupata.
Tornare in alto Andare in basso
infoscuola



Messaggi : 1865
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioOggetto: Re: nuovo ministro miur   Sab Apr 27, 2013 12:35 am

http://atuttascuoladuepuntozero.blogspot.it/2013/04/mario-mauro-ministro-dellistruzione.html
Tornare in alto Andare in basso
 
nuovo ministro miur
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Di nuovo pioggia di capelli
» nuovo passeggino jane
» scusate..eccomi di nuovo con voi tutte
» Imparare a camminare, di nuovo.
» VENETO - VICENZA - TEATRO NUOVO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: