Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Sab Mag 11, 2013 10:23 am

Nessun accenno all'equiparazione della periodicità dei contratti degli insegnanti di religione (IDR) alla periodicità dei contratti di tutti gli altri insegnanti: per i primi (DR) i contratti sono rimasti biennali, per i secondi (gli insegnanti di materia) i contratti sono diventati triennali.

http://www.orizzontescuola.it/news/blocco-stipendi-contratto-e-indennit-vacanza-testo-del-regolamento-dalla-scuola-terzo-dei-rispa

Inoltre, nessuna equiparazione degli altri punto del trattamento economico (stipendiale e previdenziale) degli IDR a quella degli insegnanti di materia.

---

Parlo di questo, perchè tutti sappiamo che "sconfiggere la casta" è dura (es. "salvi, invece, gli stipendi superiori a 90.000 euro e 150.000 euro lordi annui, relativamente alla riduzione dei trattamenti economici del 5 e del 10%, prevista invece nella legge n. 122 del 30 luglio 2010); ma almeno che riuscissimo ad introdurre un po' di equità nella "non-casta" e far pagare tutti gli insegnanti della Scuola (IDR e ins. di materia) allo stesso modo!
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Sab Mag 11, 2013 11:07 am

E magari li pagasse la Chiesa e non lo Stato!
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Sab Mag 11, 2013 12:23 pm

Sì, ma non spostiamo la questione, perchè sennò si slitta su argomenti ideologici.

La questione è che, dal momento che gli IDR sono pagati dallo Stato e dal 2005 sono stati istituiti i ruoli per IRC (primo Concorso Ordinario in Italia per IRC, materia facoltativa e quindi soggetta ad oscillazioni di organico), dovrebbero avere la PERIODICITA' dei rinnovi contrattuali uguale agli altri insegnanti. Sorvoliamo pure sui privilegi economici (stipendiali e previdenziali) che mantengono all'interno del CCNL - rispetto agli altri insegnanti - ma... almeno la periodicità dovrebbe essere uguale (cioè triennale).

Invece, il Governo Berlusconi ha mantenuto i contratti degli IDR biennali e ha allungato i contratti di tutti gli altri insegnanti a tre anni.

---

Queste questioni potevano essere tollerate in altri periodi, ma da cinque anni - quanto per la Scuola e gli insegnanti sta cambiando tutto, non possono essere più tollerate.

---

Il fatto è che la quasi totalità degli insegnanti (lo si vede parlando nelle sale-insegnanti) non sa, ad esempio, che i colleghi di religione hanno rinnovi contrattuali biennali (e non triennali, come tutti gli altri insegnanti).
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Sab Mag 11, 2013 5:21 pm

Non voglio fare un discorso "ideologico" ma altamente "pratico".
Se la Chiesa pagasse gli insegnanti di religione con i soldini che guadagna non pagando l'IMU e le tasse che paghiamo noi, lo Stato troverebbe i soldi per pagare la gente che aspetta da anni!
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Sab Mag 11, 2013 9:41 pm

Sarebbe già molto importante se gli insegnanti di religione cattolica venissero pagati come tutti gli altri insegnanti e non di più, come avviene oggi attraverso alcune normative (che riguardano sia il trattamento stipendiale che quello previdenziale), che non sono conosciute - come constato nelle sale-insegnanti - nella loro interezza dagli insegnanti. Per questo, bisogna informare.

1) l'insegnante di religione (IDR) delle medie viene pagato di più del collega di matematica o inglese perchè viene pagato come l'insegnante di religione delle superiori;

2) gli IDR hanno rinnovi contrattuali biennali, mentre gli insegnanti di materia - dall'ultimo Governo Berlusconi - hanno contratti triennali;

3) gli IDR precari hanno la progressione di carriera (le fasce stipendiali) anche da precari, mentre i precari di materia non li hanno;

4) gli IDR precari hanno inoltre scatti stipendiali AGGIUNTIVI biennali del 2,5% calcolati anche sulla I.I.S. oltrechè sullo stipendio tabellare; inoltre nel 2009 per gli IDR è stato permesso il recupero di tali scatti aggiuntivi biennali del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003; non ho ancora capito se questi scatti stipendiali biennali aggiuntivi cessano di essere dati agli IDR precari stabilizzati o cessano di essere dati agli IDR di ruolo.

5) la ricostruzione di carriera degli IDR ha un metodo di calcolo diverso da quella degli insegnanti di materia: per gli IDR tutti gli anni di precariato vengono calcolati al 100%, anzichè al 66% per gli anni successivi al quarto, come avviene per gli insegnanti di materia; questo calcolo peserà molto di più col nuovo sistema pensionistico contributivo;

6) gli IDR vengono "stabilizzati" anche da precari, in quanto la ricostruzione di carriera e la stabilizzazione dell'incarico avviene automaticamente dopo quattro anni di supplenza, anche se - ad esempio - il precario è o sarà soprannumerario); gli IDR hanno quindi la ricostruzione di carriera anche da precari;

7) l'organico degli IDR viene calcolato in base ad una legge che vieta l'accorpamento-classi anche se vi è un solo alunno avvalentesi l'insegnamento di religione cattolica (materia non obbligatoria cioè facoltativa), contrariamente ad esempio all'organico di seconda e terza lingua (materia obbligatoria e opzionale) che invece viene calcolato in base all'accorpamento-classi. Inoltre, sono "accorpati" gli alunni che frequentano attività alternativa alla religione.
Di fatto, IRC è l'unica materia scolastica che ha l'organico di insegnanti sganciato dal numero di alunni: se tutta la scuola avesse questa legge, non ci sarebbero più problemi per la Scuola e l'Italia colerebbe a picco prima dal punto di vista finanziario.

. 8. Solo con la nuova Intesa Vaticano-MIur del giugno 2012 si è ratificato che a partire da settembre 2013 tutti gli IDR sprovvisti dei titoli prescritti (Scienze Religiose) diventeranno supplenti, cioè insegneranno da settembre a giugno: prima non era così e il contratto durava fino ad agosto.
Questo accade da decenni per gli insegnanti di materia: i precari non abilitati non hanno mai contratti fino al 31-08 né fino al 30-6 ma solo fino alla fine delle attività didattiche. Ovviamente, quando c’è da equiparare gli IDR a quanto già avviene da anni per tutti gli altri… “ci si ricorda sempre dopo”.

9) Alle elementari i maestri specialisti sono due (inglese e religione) ma, mentre lo specialista di religione è stato salvaguardato dall'Intesa Vaticano-Miur del giugno 2012 per cui per insegnare religione deve possedere laurea specifica (Scienze Religiose), lo specialista di lingue è stato espulso dalla Scuola Primaria perchè il Miur obbliga le meastre comuni a insegnare inglese con un mini-corso di lingua di due mesi.
Perchè religione deve essere insegnata con lo specifico titolo di studio e inglese può essere insegnata dalle maestre di classe, senza alcun titolo specifico?
Tornare in alto Andare in basso
Federico 74



Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 25.04.13

MessaggioOggetto: Re: CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione   Dom Mag 12, 2013 11:50 am

"9) Alle elementari i maestri specialisti sono due (inglese e religione) ma, mentre lo specialista di religione è stato salvaguardato dall'Intesa Vaticano-Miur del giugno 2012 per cui per insegnare religione deve possedere laurea specifica (Scienze Religiose), lo specialista di lingue è stato espulso dalla Scuola Primaria perchè il Miur obbliga le meastre comuni a insegnare inglese con un mini-corso di lingua di due mesi.
Perchè religione deve essere insegnata con lo specifico titolo di studio e inglese può essere insegnata dalle maestre di classe, senza alcun titolo specifico?"
Le maestre di classe possono insegnare religione se prendono un master universitario in scienze religiose. Le maestre di classe che hanno insegnato religione negli ultimi cinque anni possono continuare ad insegnare religione. La curia può richiedere la frequenza ai corsi di aggiornamento.
Per quanto riguarda l'inglese, da noi c'è la specialista. Vuol dire che non siamo in regola? Oppure ci sono degli escamotage?
Fino a che punto le maestre di classe hanno l'obbligo di seguire i mini-corsi di inglese? Se si assentano troppo per malattia da questi corsi (potrebbe essere il caso della mia scuola) possono non essere abilitate ad insegnare l'inglese?
Sono uscito un po' fuori tema.
Tornare in alto Andare in basso
 
CCNL ancora biennali per gli Ins. di Religione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Siti satira religione e chiesa
» La religione, strumento politico ed economico
» I Cattolici conoscono la religione peggio degli atei
» religione ed elezioni americane
» Ora di religione: cosa propone Profumo?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: