Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» "Le bambine si tappino le orecchie !"
Oggi a 12:47 am Da rita

» Obbligo recupero ore
Oggi a 12:23 am Da iaiataf

» Equiparazione dottorato di ricerca e abilitazione
Ieri a 11:57 pm Da Ciope1981

» Congedo pare tale e malattia
Ieri a 11:55 pm Da Giorgia11

» detrazioni figli a carico
Ieri a 11:33 pm Da CUBA71

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:21 pm Da Masaniello

» Urgente congedo
Ieri a 11:07 pm Da Mlc

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:02 pm Da alice74

» compiti in classe per DSA chi li prepara?
Ieri a 10:55 pm Da rita

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insufficienze ad un disabile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
chicca2



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 4:48 am

Premetto che io insegno inglese in una scuola Primaria. Ho sentito che le mie colleghe vogliono dare alcune insufficienze, sulla scheda di valutazione, ad un bambino certificato.
A prescindere che nella mia materia si è sempre impegnato e che ha raggiunto gli obiettivi che avevo previsto per lui, ritengo assurdo dare delle insufficienze, perché significa valutarlo con lo stesso metro con cui si valutano gli altri alunni e lui non ha la strumentalità di base dei compagni. Ho detto alle mie colleghe che avrebbero dovuto correggere il tiro sugli obiettivi, piuttosto che dare un'insufficienza, in quinta elementare, tra l'altro. Datemi un consiglio. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 11:02 am

Scusa... ma chi sei tu per dire alla tue colleghe come e quanto modificare gli obiettivi delle loro materie?
Magari l'hanno già fatto, e l'alunno non è riuscito a raggiungere neanche quelli, quindi, pur valutandolo in maniera diversa, l'insufficienza ci sta lo stesso...
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 11:17 am

chicca2 ha scritto:
Premetto che io insegno inglese in una scuola Primaria. Ho sentito che le mie colleghe vogliono dare alcune insufficienze, sulla scheda di valutazione, ad un bambino certificato.
A prescindere che nella mia materia si è sempre impegnato e che ha raggiunto gli obiettivi che avevo previsto per lui, ritengo assurdo dare delle insufficienze, perché significa valutarlo con lo stesso metro con cui si valutano gli altri alunni e lui non ha la strumentalità di base dei compagni. Ho detto alle mie colleghe che avrebbero dovuto correggere il tiro sugli obiettivi, piuttosto che dare un'insufficienza, in quinta elementare, tra l'altro. Datemi un consiglio. Grazie

bisogna considerare il tipo di certificazione
e poi , comunque , prima di mettere un 5 in pagella in una scuola primaria bisognerebbe farsi un esame di coscienza, perchè molto dipende da noi maestri...Mettere una insufficienza sulla pagella è decisione sostanziosa, bisognerebbe passare almeno da interclasse e discuterne tutti.

io ho dovuto litigare per poter mettere i voti a bimbo certificato, io insegnante di sostegno. quelle di classi lo comparavano al resto della classe, senza considerare gli obiettivi dei pei. Uno scandalo. E ds, chiamato per intervenire, ha detto che decideva la maggioranza (eravamo in tre in sede di scrutinio)...vedete voi...
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 12:20 pm

Se è stata fatta una programmazione individualizzata, se gli obiettivi sono stati calibrati sulle effettive possibilità del bambino, se gli sono stati forniti gli strumenti ma nonostante questo non ha raggiunto nemmeno gli obiettivi minimi stabiliti per lui...ripeto, l'insufficienza si può mettere.
Poi sta agli insegnanti stabilire se metterla o se regalare un 6 e magari cercare di recuperare l'anno successivo, ma non si può partire dal principio che alla primaria l'insufficienza non si mette, perchè non c'è nessuna normativa che lo vieti, e soprattutto non sempre è il caso di farlo.
Bisogna valutare attentamente caso per caso.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 12:22 pm

lishenko ha scritto:
. quelle di classi lo comparavano al resto della classe, senza considerare gli obiettivi dei pei.

E questo è sbagliatissimo...che senso avrebbe fare il pei se poi non conta nulla???
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 3:40 pm

L'insufficienza si può legittimamente mettere ogniqualvolta l'alunno certificato disabile ha ottenuto risultati insoddisfacenti ANCHE rispetto al piano di studi individualizzato che è stato stilato apposta per lui... e che già teneva conto in partenza delle sue differenti capacità, e che prevedeva già in partenza obiettivi scalati apposta sulle sue possibilità effettive.

Se si sostiene che l'alunno certificato non debba MAI essere giudicato insufficiente, allora il PEI a che serve?

Tanto vale non farlo, e stabilire per legge che gli si debba dare sempre la sufficienza d'ufficio, no?

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 4:34 pm

bisogna pero avere l'umilta' di revisionare il pei in TEAM, ogni qual volta sono gli insegnanti ad avere sbagliato gli obbiettivi, come può succedere anche sulla materia...
Tornare in alto Andare in basso
chicca2



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 4:43 pm

tata matilda ha scritto:
Scusa... ma chi sei tu per dire alla tue colleghe come e quanto modificare gli obiettivi delle loro materie?
Magari l'hanno già fatto, e l'alunno non è riuscito a raggiungere neanche quelli, quindi, pur valutandolo in maniera diversa, l'insufficienza ci sta lo stesso...

ho fatto l'insegnante di sostegno per dieci anni e ritengo che mettere un'insufficienza ad un bambino certificato sia una manifesta dichiarazione di incapacità.
Io non sono nessuno però, sai, qui da noi succede che il Pei e lo scrutinio finale vengono condivisi con tutto il team. Forse da te ognuno fa di testa propria....
Tornare in alto Andare in basso
chicca2



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 4:46 pm

tata matilda ha scritto:
Scusa... ma chi sei tu per dire alla tue colleghe come e quanto modificare gli obiettivi delle loro materie?
Magari l'hanno già fatto, e l'alunno non è riuscito a raggiungere neanche quelli, quindi, pur valutandolo in maniera diversa, l'insufficienza ci sta lo stesso...

secondo questa visione ad un disabile mentale si dovrebbe dare zero....
tra l'altro, nel Pei non c'è alcun aggiustamento, gli obiettivi sono tali e quali da ottobre....
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 5:14 pm



secondo questa visione ad un disabile mentale si dovrebbe dare zero....
tra l'altro, nel Pei non c'è alcun aggiustamento, gli obiettivi sono tali e quali da ottobre....
[/quote]


d'accordissimo, oltretutto noi ipotizziamo percorsi sulla base di con
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 5:16 pm



secondo questa visione ad un disabile mentale si dovrebbe dare zero....
tra l'altro, nel Pei non c'è alcun aggiustamento, gli obiettivi sono tali e quali da ottobre....
[/quote]


d'accordissimo, noi ipotizziamo percorsi a partire da conoscenze condivise, un disabile ha percorsi di conoscenza che dobbiamo continuamente mettere in gioco, metterci in gioco, noi è il nostro modo di giudicare e valutare gli altri
Tornare in alto Andare in basso
chicca2



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 5:18 pm

lishenko, sei vangelo per me....
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 7:34 pm

paniscus ha scritto:
L'insufficienza si può legittimamente mettere ogniqualvolta l'alunno certificato disabile ha ottenuto risultati insoddisfacenti ANCHE rispetto al piano di studi individualizzato che è stato stilato apposta per lui... e che già teneva conto in partenza delle sue differenti capacità, e che prevedeva già in partenza obiettivi scalati apposta sulle sue possibilità effettive.

Se si sostiene che l'alunno certificato non debba MAI essere giudicato insufficiente, allora il PEI a che serve?

Tanto vale non farlo, e stabilire per legge che gli si debba dare sempre la sufficienza d'ufficio, no?

Lisa

Esatto, concordo in pieno
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Sab Giu 01, 2013 7:36 pm

chicca2 ha scritto:


Io non sono nessuno però, sai, qui da noi succede che il Pei e lo scrutinio finale vengono condivisi con tutto il team. Forse da te ognuno fa di testa propria....

Proprio perchè si lavora in team non capisco perchè tu voglia che le tue colleghe rivedano gli obiettivi solo in base a ciò che TU ritieni giusto...
Tornare in alto Andare in basso
chicca2



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Dom Giu 02, 2013 12:42 pm

tata matilda ha scritto:
chicca2 ha scritto:


Io non sono nessuno però, sai, qui da noi succede che il Pei e lo scrutinio finale vengono condivisi con tutto il team. Forse da te ognuno fa di testa propria....

Proprio perchè si lavora in team non capisco perchè tu voglia che le tue colleghe rivedano gli obiettivi solo in base a ciò che TU ritieni giusto...

Io ho scritto che "le mie colleghe avrebbero dovuto...", se conosci la grammatica, ll modo imperativo è un altro. Se ti va, potremmo andare avanti all'infinito. Io penso, piuttosto, che tu abbia risposto in maniera aggressiva ad una semplice richiesta di un consiglio.
Il consiglio te lo do io, libera di non accettarlo, se sei un'insegnante di sostegno (e non una tata!) impara ad ascoltare un po' di più le persone. E qui chiudo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Dom Giu 02, 2013 1:14 pm

Comunque, io non riesco a capire questa presa di posizione assolutistica secondo cui un alunno con problematiche certificate, per definizione, non può MAI essere valutato insufficiente.

Ripeto, se le cose stessero così, per quale motivo investire tante energie nella programmazione individualizzata, nel sostegno e nelle strategie didattiche speciali, se poi comunque si pensa che sia giusto NON tenerne conto, e (secondo te) si dovrebbe arrivare sempre alla stessa conclusione già decisa in anticipo, sia che gli obiettivi siano stati raggiunti, sia che non lo siano? Se le cose stessero così, tanto vale non fargli fare nulla e dargli sempre lo stesso voto già deciso in anticipo! Oppure, al contrario, fargli fare esattamente lo stesso programma degli altri e poi dargli la sufficienza lo stesso anche se non c'è arrivato. Ma che razza di discorsi sono?

Il PEI serve apposta per poter calibrare realisticamente gli obiettivi e le richieste sulle effettive capacità del ragazzo, in modo da poterlo valutare in maniera equa, in base ai suoi effettivi progressi. Se alla fine bisogna comunque attribuirgli lo stesso risultato, sia che gli obiettivi siano stati raggiunti, sia che non lo siano, allora la valutazione viene a mancare completamente, e questo va CONTRO la legge sull'integrazione scolastica dei disabili. La norma dice che l'alunno disabile ha il diritto ad essere valutato in maniera equa, non dice che "ha il diritto a non essere valutato affatto e a essere dichiarato sempre sufficiente".

Tu assumi che se i risultati sono insufficienti, allora deve per forza essere sbagliato il PEI. Ma perché questa certezza assoluta? Può darsi che sia sbagliato il PEI, come può darsi anche che il PEI fosse giusto, ma che il ragazzo non c'è arrivato lo stesso (oppure, una combinazione parziale di entrambi i fattori). Perché la seconda possibilità la escludi in partenza?

Se il team docente o il consiglio di classe, riesaminando il PEI, si convincono effettivamente di aver preso degli abbagli e di aver sovradimensionato le richieste, bene, si deve adeguare il PEI; ma se invece questo non avviene, e i docenti, dopo essersi posti il problema e aver riesaminato tutto, sono efettivamente convinti in coscienza che il PEI fosse adatto, perché non si dovrebbero MAI dare insufficienze in nessun caso?

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
alessia giulia



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Ven Giu 07, 2013 3:26 pm

nella realtà dei fatti, ai disabili si dà il 6 politico (ogni volta che ho provato a discutere dei loro voti sono stata zittita), l'anno prossimo ai bes si darà il 6 politico... chi ci rimarrà da valutare?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze ad un disabile   Ven Giu 07, 2013 4:06 pm

Ma veramente non avete mai visto bocciare dei disabili certificati?
Io sì, eccome!

Certo, di solito si fanno i salti mortali per accertarsi che i genitori siano consenzienti, che la cosa sia concordata, e che tutte le parti in causa siano convinte che in quel momento, per il ragazzo, sia MEGLIO essere fermato.

Ma appunto lo si fa per prassi, per massimizzare la trasparenza e la collaborazione, e per evitare malintesi e contestazioni, non certo perché sia obbligatorio.

Insisto a dire che per legge, se tutti gli obblighi della programmazione individualizzata e delle comunicazioni trasparenti alla famiglia sono stati rispettati, se l'alunno ha riportato risultati insufficienti anche rispetto al PEI stilato apposta per lui, e se la maggioranza del consiglio di classe ritiene che, per il suo bene, sia MEGLIO ripetere un anno rispetto all'andare avanti comunque... allora potrebbe benissimo essere bocciato anche se la famiglia non è d'accordo!

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
 
insufficienze ad un disabile
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» la ragazza disabile che seguo...
» obbligo partecipazione orale esame alunno disabile senza contratto
» ordine di servizio per accompagnare disabile in gita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: