Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quando il preside non valorizza le risorse interne

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
bucaneve



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 17.03.13

MessaggioOggetto: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Giu 26, 2013 8:03 am

Ho frequentato e portato a termine un master in disturbi specifici dell'apprendimento, con l'intenzione, in primis, di essere io autonoma nel saper gestire i casi che si rilevano ogni anno nella classe. Sentendo al Master che il Ministero ha pagato questo corso e i suoi insegnanti proprio per preparare personale che fosse di supporto nella propria scuola, mi è venuta l'idea di propormi per un corso di aggiornamento per le colleghe, che sempre si lamentano di non sapere  di discalculia o disortografia, dando oppurtuni riferimenti didattici e per effettuare screening nella scuola dell'infanzia, al fine di una identificazione precoce dei casi di rischio, così come prevede la 170/'10. Il preside mi ha risposto chiamando un esperto esterno, che fa lo stesso lavoro mio di screening, non diagnostico. L'esperto poi farà delle ripetizioni pomeridiane ai bambini che pagheranno i genitori.Scusate, ma il ministero ha speso dei soldi perchè questo non avvenisse, credo. Questo preside, secondo voi, non ha fatto qualcosa di deprecabile, o esagero a pensarlo?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Giu 26, 2013 9:44 am

Ha fatto sicuramente qualcosa di antieconomico, probabilmente per non indispettire i tuoi colleghi che avrebbero avuto qualcosa da ridire sui soldi in più che tu avresti guadagnato.
Oppure aveva intrallazzi con questo esperto esterno che guadagnerà grazie a lui-

Le lezioni private ai bambini spero non saranno promosse dalla scuola, ritengo assolutamente irregolare che un professionista che agisce in via ufficiale come consulente della scuola possa poi farsi dei clienti privati.

Parlarne un attimo in maniera riservata con l'USP?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
choir



Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 22.01.11

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Gio Giu 27, 2013 5:50 pm

Prima di assumere un esterno tramite bando pubblico, avrebbe dovuto accertarsi che non vi fossero (o che non fossero disponibili) risorse interne. So che ti posso sembrare ingenua, ma la RSU non ha nulla da dire? Rivolgiti a loro e chiedi conto al DS della procedura seguita per iscritto.
Tornare in alto Andare in basso
bucaneve



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 17.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 6:38 pm

Grazie per le risposte
Tornare in alto Andare in basso
Franca334



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 21.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 7:24 pm

Anche nel mio istituto il DS affida spesso ad esterni progetti per cui ci sarebbero le risorse all'interno. Quando c'è stata l'assemblea sindacale, i sindacalisti ci hanno detto che i dirigenti guadagnano una percentuale sui progetti che danno all'esterno.
Era una cosa che sentivo dire da tempo, però sinceramente non ho capito come funzioni esattamente.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 7:32 pm

si faranno pagare un po' dai professionisti che chiamano
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 7:42 pm

Ire ha scritto:
si faranno pagare un po' dai professionisti che chiamano

Questa si chiama "corruzione" e ci andrei piano senza avere solide basi per scriverlo.
Tornare in alto Andare in basso
Franca334



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 21.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 8:31 pm

Il sindacalista aveva parlato di qualcosa di legale (anche perché, aveva aggiunto, se si trattasse di bustarelle, noi non lo sapremmo). Mi ha detto che gli enti che partecipano alle gare d'appalto per i progetti destinano una percentuale al Dirigente, percentuale che varia da ente a ente.

So per certe che mi è stato detto così, anzi, eravamo parecchi a sentire, però come dicevo, non ho capito bene come funziona.

Certo, secondo me qualcosa sotto c'è, perché negli ultimi 15 anni, da quando c'è la scuola dell'autonomia, per ogni cavolata i dirigenti chiamano l'esperto esterno. E se c'è un ente che offre il servizio gratuitamente, che so una ONLUS, chiamano comunque qualcuno che invece si fa pagare. Almeno i dirigenti che sono passati dal mio istituto.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 8:48 pm

bah, sappiamo bene che da noi il concetto di legale è piuttosto elastico. So per certo che in una scuola dove avevo un incarico in giunta quando siamo andati a guardare come mai succedesse questio abbiamo trovato cose che sono state passate direttamente all'autorità (ma alla fine mi chiedo, possibile che mi sia successo di ogni nella vita?).

Il discorso del gratuito, Franca, sembra sia studiato apposta per evitare possibiltà di corruzione: tutto deve essere a bilancio, le cose "gratuite" possono essere "ambigue".
Non si tratta certo del caso di una risorsa interna da sfruttare invece di chiamare un esterno. Questo è inspiegabile.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16473
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Ven Giu 28, 2013 11:52 pm

Franca334 ha scritto:
Il sindacalista aveva parlato di qualcosa di legale (anche perché, aveva aggiunto, se si trattasse di bustarelle, noi non lo sapremmo). Mi ha detto che gli enti che partecipano alle gare d'appalto per i progetti destinano una percentuale al Dirigente, percentuale che varia da ente a ente.

E' perfettamente legale, previsto dai Contratti.
C) Incarichi aggiuntivi non obbligatori assunti sulla scorta di finanziamenti esterni di cui all'art.53 del D.L.vo n.165/2001 (19 - comma 3)
I dirigenti scolastici possono assumere incarichi, non obbligatori, in funzioni del loro ufficio dirigenziale, sulla base di deliberazioni assunte dagli organi scolastici competenti, per l'attuazione di iniziative e/o per la realizzazione di programmi specifici con finanziamenti esterni, quali ad esempio, Fondo Sociale Europeo, Fondi strutturali, risorse dagli EE.LL. IFTS etc.
Tali incarichi devono essere preventivamente autorizzati dalla direzione scolastica regionale.


D) Altri incarichi conferiti ex art. 19 - comma 4 (CCNL 11/4/2006)
I dirigenti scolastici possono accettare altri incarichi aggiuntivi, conferiti in ragione del proprio ufficio, in applicazione dell'art.19, comma 4, del CCNL 11/4/2006. Si tratta di incarichi aggiuntivi non obbligatori, che devono essere preventivamente autorizzati dalla direzione scolastica regionale.
........
Tra gli incarichi conferiti in ragione del proprio ufficio, possiamo considerare, ad esempio, la direzione e/o progettazione di corsi di aggiornamento nella propria istituzione scolastica; la direzione e il coordinamento di un progetto (area a rischio) nella propria istituzione scolastica, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
bucaneve



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 17.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 8:31 am

fradacla ha scritto:
Tra gli incarichi conferiti in ragione del proprio ufficio, possiamo considerare, ad esempio, la direzione e/o progettazione di corsi di aggiornamento nella propria istituzione scolastica; la direzione e il coordinamento di un progetto (area a rischio) nella propria istituzione scolastica, ecc.
Questo vuol dire che il dirigente i corsi di aggiornamento li fa lui. In effetti,il preside della mia scuola parla spesso di voler fare un corso di aggiornamento sulla valutazione a scuola, perchè dice che è necessario.
È doveroso che chiarisca una cosa:l'esperto esterno che è venuto a scuola si è proposto lui, non c'è stato un bando pubblico.Ne vengono tanti a proprorre qualcosa. Il preside mi ha poi informato della cosa, ma solo dopo che gli avevo mandato la lettera in cui mi proponevo per svolgere un corso di aggiornamento per la scuola primaria e lo screening nella scuola dell'infanzia( con indicazioni operative sul potenziamento per i bambini risultati a rischio), che ciò che gli aveva detto l'esperto gli era piaciuto. Secondo lui l'esperto propone delle ripetizioni qualificate a poco prezzo per i genitori. Certo questa cosa io non l'ho proposta, anche se il preside sapeva benissimo che stavo ultimando il master in DSA e mi poteva pure chiedere se avevo intenzione di presentare qualche progetto, o sarebbe stato troppo?
Non sapevo che i presidi ci guadagnassero quando chiamano un esperto esterno. Per la risorsa interna che si mette a lavorare per il suo istituto ci guadagna qualcosa?
Grazie per la vostra attenzione.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 9:04 am

certo che è perfettamente legale l'attribuzione di un incario a pagamento ad un esperto esterno, quando questo incarico è stato deliberato dagli organi scolastici.


Altro discorso è perchè gli organi scolastici debbano deliberare di attribuire l'incarico all'esterno quando ci sono le risorse interne.

Forse perchè facendo un po' la "cresta" sulle spese, o risparmiando un po', si può cercare di far avanzare qualcosa dai fondi avuti in finanziamento, avanzi, che naturalmente non vengono poi introitati dal ds ma redistribuiti tra le varie necessità della scuola
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16473
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 10:04 am

bucaneve ha scritto:
fradacla ha scritto:
Tra gli incarichi conferiti in ragione del proprio ufficio, possiamo considerare, ad esempio, la direzione e/o progettazione di corsi di aggiornamento nella propria istituzione scolastica; la direzione e il coordinamento di un progetto (area a rischio) nella propria istituzione scolastica, ecc.
Questo vuol dire che il dirigente i corsi di aggiornamento li fa lui. In effetti,il preside della mia scuola  parla spesso di voler fare un corso di aggiornamento sulla valutazione a scuola, perchè dice che è necessario.
È doveroso che chiarisca una cosa:l'esperto esterno che è venuto a scuola si è proposto lui, non c'è stato un bando pubblico.Ne vengono tanti a proprorre qualcosa. Il preside mi ha poi informato della cosa, ma solo dopo che gli avevo mandato la lettera in cui mi proponevo per svolgere un corso di aggiornamento per la scuola primaria e lo screening nella scuola dell'infanzia( con indicazioni operative sul potenziamento per i bambini risultati a rischio), che ciò che gli aveva detto l'esperto gli era piaciuto. Secondo lui l'esperto propone delle ripetizioni qualificate a poco prezzo per i genitori. Certo questa cosa io non l'ho proposta, anche se il preside sapeva benissimo che stavo ultimando il master in DSA e mi poteva pure chiedere se avevo intenzione di presentare qualche progetto, o sarebbe stato troppo?
Non sapevo che i presidi ci guadagnassero quando chiamano un esperto esterno. Per la risorsa interna che si mette a lavorare per il suo istituto ci guadagna qualcosa?
Grazie per la vostra attenzione.

Bucaneve, siccome avevi sollevato la questione dei compensi al Dirigente, ho postato un testo che chiarisce che è legittimo un compenso percentuale al Dirigente quando nella sua scuola venga attuato un programma con finanziamenti esterni.

Non ho parlato dell'eventuale nomina di esperti esterni, che non mi interessa.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16473
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 10:06 am

Ire ha scritto:
certo che è perfettamente legale l'attribuzione di un incario a pagamento ad un esperto esterno, quando questo incarico è stato deliberato dagli organi scolastici.
Ire, forse hai letto frettolosamente quello che ho citato.
Si riferisce alla legittimità dei compensi al Dirigente scolastico, non agli esperti esterni, che con quel link non c'entrano niente.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 1:18 pm

Insegno in una scuola del sud, per cui accediamo ai fondi strutturali dell'UE per finanziamenti per progetti.

Per questi progetti il DS e anche il segretario hanno un compenso, previsto dal bando: tutto legale e indipendente dal tipo di esperto (interno o esterno, mai sentito che ci sia differenza tra i due casi).

Pur avendo risorse interne per alcuni corsi, li affidiamo sempre a esperti esterni, individuati dopo bando, valutazione CV e colloquio. Le ragioni sono diverse:

1) evitare lotte intestine ("quello/a è cocco/a del preside, fa sempre i progetti")
2) abbiamo già uno stipendio, per quanto non adeguato alla quantità e qualità del lavoro che ci è richiesto; e allora, tanto più in momenti difficili come questi, permettere ad altre persone capaci ma senza un lavoro stabile di guadagnare qualcosa non mi sembra una cosa senza senso, tutt'altro. Posso garantire che ci sono persone giovani e capaci, tagliate fuori dal mondo della scuola perché c'è un elenco sterminato di precari che li sopravanzano per le supplenze, che con questi progetti riescono a fare quadrare i loro conti.
Tornare in alto Andare in basso
Franca334



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 21.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Sab Giu 29, 2013 2:34 pm

Non sono sicura di capire tutto.
Io non stavo parlando di progetti con finanziamenti europei o regionali, ma di progettini della scuola, tipo l'esperto esterno pagato fior di quattrini che viene a insegnare agli studenti a fare decoupage (in un istituto secondario di 2° grado) perché il dirigente ha deciso che è un'attività importante ed è riuscita a farla passare in collegio.
In un istituto grande come il mio, con docenti quasi tutti di sesso femminile, se permettete le risorse interne ci sarebbero pure (non io, che son negata), invece si preferisce pagare Pincopallo 50 euro l'ora.
Come quello del decoupage abbiamo tanti altri progetti simili, alcuni dei quali che si svolgono in orario curricolare, altri in orario extracurricolare e facoltativi per gli studenti.

E per gratuito intendo ad es. la polizia di stato che si propone gratuitamente per i corsi sui rischi della rete. Invece viene chiamato il solito PIncopallo che si fa pagare parecchio.
Tornare in alto Andare in basso
bucaneve



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 17.03.13

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 12:32 pm

Citazione :
Insegno in una scuola del sud, per cui accediamo ai fondi strutturali dell'UE per finanziamenti per progetti.

Per questi progetti il DS e anche il segretario hanno un compenso, previsto dal bando: tutto legale e indipendente dal tipo di esperto (interno o esterno, mai sentito che ci sia differenza tra i due casi).

Pur avendo risorse interne per alcuni corsi, li affidiamo sempre a esperti esterni, individuati dopo bando, valutazione CV e colloquio. Le ragioni sono diverse:

1) evitare lotte intestine ("quello/a è cocco/a del preside, fa sempre i progetti")
2) abbiamo già uno stipendio, per quanto non adeguato alla quantità e qualità del lavoro che ci è richiesto; e allora, tanto più in momenti difficili come questi, permettere ad altre persone capaci ma senza un lavoro stabile di guadagnare qualcosa non mi sembra una cosa senza senso, tutt'altro. Posso garantire che ci sono persone giovani e capaci, tagliate fuori dal mondo della scuola perché c'è un elenco sterminato di precari che li sopravanzano per le supplenze, che con questi progetti riescono a fare quadrare i loro conti.

Non ho parlato di progetti europei! Ho parlato di progetti del personale insegnante che ha tanto faticato e fatto sacrifici per seguire un master in DSA! Perchè qualcuno vuole allargare il discorso a cose che non c'entrano niente? Non sarà il tuo caso, ma, tanto per dirne una, ho conosciuto un insegnante che si faceva tanto l'altruista, che si scagliava come Savonarola, pronto a castigare con i suoi anatemi coloro che si permettevano di fare qualcosa in più all'interno della propria scuola, perchè diceva che si toglieva il lavoro agli altri e adesso...lavora sia all'Università e sia nella scuola superiore di primo grado.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 2:13 pm

bucaneve ha scritto:

Non ho parlato di progetti europei! Ho parlato di progetti del personale insegnante che ha tanto faticato e fatto sacrifici per seguire un master in DSA! Perchè qualcuno vuole allargare il discorso a cose che non c'entrano niente? Non sarà il tuo caso, ma, tanto per dirne una, ho conosciuto un insegnante che si faceva tanto l'altruista, che si scagliava come Savonarola, pronto a castigare con i suoi anatemi coloro che si permettevano di fare qualcosa in più all'interno della propria scuola, perchè diceva che si toglieva il lavoro agli altri e adesso...lavora sia all'Università e sia nella scuola superiore di primo grado.

Per quel che ne so, i soldi del fondo di istituto vanno impiegati solo per il personale scolastico e non per pagare esperti esterni. Ecco perché parlavo di progetti europei (dei quali ho esperienza) per i quali l'esperto esterno è previsto. Io non so a quali progetti ti riferisci tu, ma sono, suppongo, soldi diversi dal fondo di istituto.

A prescindere dalla fonte dei soldi, le spiegazioni che ho dato possono essere applicate a qualsiasi tipo di progetti. Se poi non sei d'accordo, è un'altra faccenda.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 2:41 pm

onestamente, Mac, sarò egoista ma questa storia del lasciare lavoro anche agli altri non mi sembra ci stia in questo contesto socioeconomico.

Se è legalmente possibile prestare la propria opera oltre il normale lavoro per occuparsi di progetti o altro, credo sia giusto che chi ha in qualche modo la possibilità di farlo possa cogliere questa opportunità, vuoi perchè è interessato a farlo, vuoi perchè si è preparato per fornire alla propria professionalità un valore aggiunto che desidera anche monetizzare (come dici tu, non è che gli stipendi siano un granchè)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 4:14 pm

Ire ha scritto:
onestamente, Mac, sarò egoista ma questa storia del lasciare lavoro anche agli altri non mi sembra ci stia in questo contesto socioeconomico.

Se è legalmente possibile prestare la propria opera oltre il normale lavoro per occuparsi di progetti o altro, credo sia giusto che chi ha in qualche modo la possibilità di farlo possa cogliere questa opportunità, vuoi perchè è interessato a farlo, vuoi perchè si è preparato per fornire alla propria professionalità un valore aggiunto che desidera anche monetizzare (come dici tu, non è che gli stipendi siano un granchè)

Non ho molto da obiettare al tuo ragionamento, è una posizione diversa del tutto legittima e con una sua coerenza.

Lasciami però dire che sulla parte in neretto non ci siamo proprio: negli ultimi anni la scuola ha perso circa 100 mila lavoratori. Ho una collega con 20 anni di servizio di ruolo presso di noi che è stata trasferita d'ufficio perché a causa della "riforma" Gelmini da noi non c'era più la cattedra, e chiunque ti potrebbe citare situazioni simili. Se a te questo non pare un contesto socioeconomico in cui un minimo di solidarietà umana sia benvenuta, mi sembra che non hai il polso della situazione. Non solo a scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 6:11 pm

Per amor del cielo, benvenuta eccome!

Messa in atto no.

Sono semi disattivata, sai mac, quindi può essere che non capisca bene quello che dici, ho un po' la testa nel pallone :-(
ma, la tua collega pur perdendo il lavoro in scuola ha comunque conservato lavoro e stipendio, spero?

Mi rendo conto del dispiacere che si possa provare per il passaggio ma la famiglia va avanti ugualmente. Cosa c'entra quindi questo con il discorso di prima?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16473
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 6:57 pm

Ire ha scritto:

Mi rendo conto del dispiacere che si possa provare per il passaggio ma la famiglia va avanti ugualmente. Cosa c'entra quindi questo con il discorso di prima?

C'entra perché il trasferimento d'ufficio comporta che, se ti va bene, ti mandano in un altro Istituto (o anche due/tre diversi) della stessa città, se ti va male puoi ritrovarti da un capo all'altro della stessa provincia.
Per carità, continui a percepire lo stipendio, ma puoi ritrovarti all'improvviso con una decurtazione implicita (costo degli spostamenti).

Condivido il discorso di Mac sulla solidarietà: più volte mi sono stati proposti degli spezzoni disponibili nel mio istituto, con i quali sarei arrivata a 24 ore settimanali e una bella fetta di stipendio in più.
Pur non nuotando nell'oro (e senza considerare che 6 ore di lezione frontale in più ne comportano molte altre di lavoro a casa), ho sempre rifiutato: per me si sarebbe trattato di retribuzione aggiuntiva, per un mio collega disoccupato avrebbe fatto un'enorme differenza.
Tornare in alto Andare in basso
marisaallasia



Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 01.08.11

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 7:13 pm

purtroppo non sempre il DS valorizza le risorse interne avete normative al riguardo?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 7:44 pm

Ire ha scritto:

Sono semi disattivata, sai mac, quindi può essere che non capisca bene quello che dici, ho un po' la testa nel pallone  :-(  

Dico che in questi ultimi 5 anni il personale scolastico, tra docente e non, di ruolo e non, è diminuito di una cifra intorno alle 100 mila unità. Posto che una minima parte di questi sono andati in pensione, è come se una intera città di provincia italiana si fosse ritrovata senza lavoro. E se vuoi, puoi aggiungere architetti, ingegneri, giornalisti, gente di spettacolo, che prima riuscivano a mettere insieme uno stipendio e ora faticano a farlo. Per queste persone ottenere incarichi in alcuni progetti di scuole significa riuscire ad arrivare a fine mese.

Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quando il preside non valorizza le risorse interne   Mer Lug 03, 2013 7:49 pm

ragazzi (! :-) ) tanto di cappello, con sincera ammirazione.

@Fradacla, @Mac, non ce ne sono tanti che lo farebbero, di lasciare ad altri per permettere loro di guadagnare qualcosina in più.



Tornando a bomba, al discorso da cui siamo partiti, siamo sicuri che sia corretto questo lasciare ad una professionalità esterna (questo specifico caso, dico) che proporrà poi lezioni private agli alunni?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Quando il preside non valorizza le risorse interne
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quando bisogna mangiare tanta carne?
» Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando è nata Benedetta
» Quando iniziano a stare seduti
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?
» quando ormai è troppo tardi!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: