Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Nuovo DDL divieto fumo scuole

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
docente63



Messaggi : 779
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioOggetto: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mar Set 03, 2013 7:54 pm

Promemoria primo messaggio :

Il DDL del 26.07.2013 è operativo, giusto? Quello che estende il divieto di fumo in tutte le aree di pertinenza degli edifici scolastici, anche all'aperto, comprese sigarette elettroniche?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Ven Set 20, 2013 8:07 pm

...non so quali fumatori tu conosca, ma non sono QUEL tipo di persona (non di fumatore, di eprsona!), cmq probelmi tuoi e delle tue conoscenze...se studiassi un po' di storia scoprirai che i pribizionismi hanno sempre fallito e questo divieto è solo l'ultimo in ordine di tempo...ti spiego meglio se hai la cortesia di posare il manganello e i paraocchi: una battaglia contro un vizio enorme e così dannoso non si risolve col decretino (anche se il "de" inizizle) da due righe...ci vuole un cambiamento radicale di abitudini e ciò avviene con gli anni: la mia soluzione (l'ora curriculare di educazione alla salute(alccol, droghe sintetiche, tabacco, gioco d'azzardo, etc....dalla primaria alla scuola superiore con interventi di personale interno debitamente formato e/o esterno, coinvolgendo le famiglie, etc...) è sicuramente più dispendiosa e sicuramente più incisiva...quello che voglio sottolineare (e qui correggo il termine: il ddl non è sciocco, ma inutile!) è che 1) non verrà sanzionato mai nessuno, né tra i docenti né tra gli studenti perché il prof chiude un occhio (sbagliando), perché la famiglia (o il docente) contesteranno in un modo o nell'altro la sanzione (giusto sanzionare, giusto difendersi in ogni sede....o no?!) e conoscendo la giustizia italiana spenderemo altri $$$ per inutili contenziosi (e io non sarei così sicuro che a rimetterci sarà poi il fumatore...). Allora: non è più saggio cambiare le abitudini di vita a poco a poco ma DECISAMENTE anziché stare con la coscienza a posto....TANTO C'E' IL DIVIETO...e non cambia assolutamente nulla? Ovviamente posso sbagliarmi, non ho la sfera di cristallo....e manco voi. Proprio adesso ho sentito la notizia di una studentessa multata a firenze perché fumava in cortile...bene...la prima è andata...vediamo quanti e quali provvedimenti verranno presi...ovviamente questa notizia farà dire a tutti noi (voi?):"Lo vedete che funziona?"....ebbene io vorrò sapere (e la seguirò fin quanto potrò) come andrà a finire sta storia. Inutile rilevare che studi autorevoli – autorevoli davvero, non certe scemenze terrorizzanti– hanno calcolato che una persona che vada al ristorante tutti i giorni, e segga per un’ora e mezzo nella sezione fumatori, si espone a una quantità di fumo che corrisponde allo 0,146 di una sigaretta nell’arco dell’intero anno.
Col giochetto delle comparazioni potremmo ricordare che una giornata nel centro di una metropoli corrisponde all’aspirazione di tredici sigarette, oppure mettere a paragone l’incidenza dell’abbronzatura sui melanomi rispetto a qualsivoglia rischio da tabacco, o meglio: potremmo citare uno dei più famosi e controversi studi sul fumo e ricordare che le possibilità di un non fumatore di contrarre un tumore polmonare dal consorte, dopo un’intera vita di esposizione in sua compagnia, sono una su 16.393. In confronto, secondo un altro studio sui rischi della vita moderna, vediamo che le probabilità di farsi male sotto la doccia sono una su millecinquecento, e le probabilità di essere seriamente danneggiati da cuscini e materassi sono una su seicentocinquanta.....ci vieteranno di farci la doccia.....SOLO IL BAGNO IN VASCA.... e di dormire col cuscino ma solo sul pancaccio, tipo carcere!!!PS: attenzione a tutti i salutisti, perbenisti, moralisti etc....rileggetevi la frase di Nenni....tornerà utile a voi e forse anche a me un domani...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1773
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Ven Set 20, 2013 8:36 pm

Certo, fumare davanti agli alunni è diseducativo...
... ma secondo me è ancora più diseducativo mostrare agli alunni che i divieti e le regole non vengono rispettati in maniera sistematica.

Quando i ragazzi si abituano all'idea, consolidata nella prassi, che le leggi e la realtà sono cose ben distinte e ben lontane, qualunque forma di legalità va a farsi friggere...
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Ven Set 20, 2013 9:13 pm

laclefdesonges ha scritto:
ciao, da me noi prof dobbiamo fare la sorveglianza pure nella ricreazione e vigiliare affinché i ragazzi non fumino - io ho la zona "cancello esterno".  Il bello è che dobbiamo farla pure se abbiamo lezione fino alla terza ora, così in pratica alla fine, ogni volta, viene fuori un quarto d'ora di lavoro nostro in più (quello della ricreazione, appunto) non pagato. Che pizza !

la ricreazione fa parte di solito dell'ultima ora prima della ricreazione, quindi non è vero che non è pagata :-)
quando non c'era il divieto di fumo gli alunni della vostra scuola non avevano bisogno di alcun tipo di sorveglianza?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Ven Set 20, 2013 9:20 pm

clamar79 ha scritto:
Inutile rilevare che studi autorevoli – autorevoli davvero, non certe scemenze terrorizzanti– hanno calcolato che una persona che vada al ristorante tutti i giorni, e segga per un’ora e mezzo nella sezione fumatori, si espone a una quantità di fumo che corrisponde allo 0,146 di una sigaretta nell’arco dell’intero anno.
Ah, perché tu pensi che, in tal caso, il problema sia *solo* quello dei pericoli del fumo passivo?
E che le motivazioni formali del divieto siano soltanto quelle?

Non riesci proprio a immaginare che, per una persona non abituata al fumo, questo, oltre a fare male, fa anche schifo?

E che l'essere costretti a respirarsi il fumo altrui in un ambiente chiuso, sia innanzi tutto e soprattutto un grave FASTIDIO, indipendentemente se faccia anche venire qualche malattia grave o no?

E che siccome è il fumatore che sceglie di fumare perché la cosa gli piace, spetta a lui muovere le chiappe e trovare il modo di farlo senza interferire con la libertà degli altri, non spetta all'altro adeguarsi e sopportare "perché in fondo non fa poi tanto male come si pensava".

A me sembra banalmente una questione di rispetto e di buona educazione, che vale per il fumo come per tanti altri piaceri, divertimenti o consumi voluttuari di qualsiasi tipo, che però possono dare fastidio agli altri.

Se tu ti siedi vicino a me, accendi la radio (o l'ipad, o che altro) e pretendi di ascoltare la musica sparata a volume assordante a mezzo metro dalle mie orecchie, è la stessa identica cosa: spetta a te abbassare il volume o andartene più lontano, non a me incassare in silenzio o andarmene io, perché porre dei limiti a te "sarebbe proibizionismo da bacchettoni".

In altri termini, perché devo pagare IO, con fastidio e disagio, per un piacere che ti prendi TU?
Prenditi TU la responsabilità di provvedere, e vai a prenderti quel piacere senza coinvolgere me, no?

Mi pare un ragionamento talmente elementare che proprio non mi capacito di come si faccia a non arrivarci.

Ma forse è proprio vero quello che ho ipotizzato io: la dipendenza da fumo rende arroganti ed egocentrici anche quelli che di per sé non lo sarebbero!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 1:00 am

Mai fumato in vita mia.

Penso che questa legge, come tutti i proibizionismi del genere e come ogni tentativo a una regolamentazione eccessiva della quotidianità scolastica, sia una PESSIMA idea. Sono d'accordo con un divieto generale valido per gli spazi CHIUSI di una scuola (e piuttosto per quegli spazi chiusi in cui ha luogo attività didattica), però applicare il divieto anche agli spazi aperti lo trovo assurdo e poco pratico sinceramente.

Oggi ho letto sul giornale online che è partita la prima multa, mi sa a Firenze, una cinquantina di euro per un'alunna che fumava nel cortile di un liceo.
A mio avviso, il fatto stesso che una ragazzina fumi dovrebbe essere principalmente una cosa tra lei e i suoi genitori. Presumabilmente non lo fa con i soldi propri, probabilmente è anche minorenne. Dunque, si discutino queste cose tra lei e coloro che finanziano il suo vizio, non tra lei e lo Stato. Non è una cosa da regolamentare con un dettato che sinceramente trovo paternalistico. La Scuola non potrà diventare "un luogo di prevenzione" in questo modo. Invece, si faccia educazione alla salute, si forniscano le informazioni, e poi ognuno faccia le proprie scelte come meglio crede - e se minorenne e/o non indipendente dal punto di vista economico (il che gli impedisce di avere un pieno titolo - nel senso morale - ai soldi di cui dispone), che le faccia insieme ai genitori.

Proibire il fumo negli spazi chiusi va bene perché è una questione di cortesia, di non-presunzione rispetto ad altre persone (che potrebbero avere dei problemi di salute e sim.) e di una semplice convivenza.
Portare il discorso anche agli spazi aperti mi sembra principalmente una questione di ipocrisia, di "non farti vedere" e di "demonizzare" eccessivamente un vizio che, in fin dei conti, bon, è uno dei tanti e forse non necessita di regolamentazioni estreme per favorire un certo tipo di apparenze.

Detto tutto questo, la legge - se già c'è - va osservata, ma comunque non sono d'accordo con la sua esistenza.
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 8:55 am

E che l'essere costretti a respirarsi il fumo altrui in un ambiente chiuso...la legge Sirchia del 2004 lo vieta

E che siccome è il fumatore che sceglie di fumare perché la cosa gli piace, spetta a lui muovere le chiappe e trovare il modo di farlo senza interferire con la libertà degli altri...infatti ANDAVO FUORI DALLA SCUOLA...OGGI MANCO PIU' QUELLO...

In altri termini, perché devo pagare IO, con fastidio e disagio, per un piacere che ti prendi TU?...e chi dice questo??? siamo all'aria aperta, siamo vicini, fumo, ti dà fastidio, mi sposto di una decina di metri...è così difficile capirlo (e qui ti parafraso!)

Certo, fumare davanti agli alunni è diseducativo...ma davvero???eppure nessuno mai s'è lamentato quando andavamo noi a scuola...ho e abbiamo avuto deiversi prof che fumavano in classe e ancora oggi per me e per voi (ne sono sicuro) sono e rimangono ottimi modelli...come al contrario, chi non fumava era uno stracciafacente di prima categoria...per cortesia evitiamo i moralismi parrucconi...fumare è diseducativo...ecco a cosa si arriva: alla ghettizzazione, a puntare il dito...non voglio assolutamente difendere il fumo, ma il mio diritto, la mia libertà nel "viziarmi" come meglio credo senza arrecare disturbo agli altri e all'aperto mi sembra di non torturare nessuno...tranne gli amanti delle manette, dei divieti, dei "La legge dice..."....ma quelli dovrebbero lavorare nelle caserme, non nelle scuole. E cmq noto che della mia proposta nessuno parla...la ritenete così sciocca o non avete argomenti da controbattere? Lo so io perché...perché siccome non c'è una lira e "abbiamo altri problemi" nella scuola non ci vogliamo impegnare, applicare in tal senso...lo dicevo io: un bel divieto e si risolve il problema, senza spreco di soldi e perdite di tempo...ovviamente la consapevolezza del danno del fumo (cosa che io conosco bene, ma da adulto faccio le mie scelte IN LIBERTA' E RESPONSABILITA'....La scuola dovrebbe educare a questo: alla libertà con responsabilità, invece impone divieti e privazioni). E' diseducativo???Mai quanto mangiare all'intervallo le schifezze delle macchinette (lì lo fate tutti, ma nessuno (tranne io nei collegi docente) propone di sostituire le macchinette con la frutta)...quindi il prof all'intervallo non dovrebbe mai mangiare uno snack kinder...PERCHE' E' DISEDUCATIVO...dovrebbe mangiare la mela, la frutta....certo, è così...ma non lo si fa (succulento l'appalto per la scuola per la gestione delle macchine e dei prodotti dolciari eh?!): perché???Perché ce ne fottiamo...prendersela col fumatore, come dicevo prima, è facile, molto facile...ps: meno male che ci sono non fumatori illuminati (Chocolate e anche molti altri, ne sono sicuro!) che rendono la scuola ancora un luogo che INCLUDE e NON ESCLUDE!E con ciò...vado a fumarmi una sigaretta....posso???O incappo in un processo per direttissima senza difesa?Sapete com'è di questi tempi...:-)

Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 11:27 am

lallaorizzonte ha scritto:
laclefdesonges ha scritto:
ciao, da me noi prof dobbiamo fare la sorveglianza pure nella ricreazione e vigiliare affinché i ragazzi non fumino - io ho la zona "cancello esterno".  Il bello è che dobbiamo farla pure se abbiamo lezione fino alla terza ora, così in pratica alla fine, ogni volta, viene fuori un quarto d'ora di lavoro nostro in più (quello della ricreazione, appunto) non pagato. Che pizza !

la ricreazione fa parte di solito dell'ultima ora prima della ricreazione, quindi non è vero che non è pagata :-)
quando non c'era il divieto di fumo gli alunni della vostra scuola non avevano bisogno di alcun tipo di sorveglianza?
ciao Lalla !
Mi spiego meglio: da me le ore sono di 60 minuti, con ingresso alle 8, quindi 8-9, 9-10, ma poi la ricreazione dura dalle 10.50 alle 11,15. Io, dunque, "perdo" quel quarto d'ora, a livello economico, perché avendo la terza ora dovrei finire alle 11, invece finisco alle 11,15.

Ho cambiato scuola, sono difatti supplente da GAE, non di ruolo e ben lontana da esso dunque - e in quella dove ero l'anno scorso le regole erano diverse, non c'erano turni e la sorveglianza era lasciata al personale ATA. Però ne deduco che questo discorso dipende dallo "stile" che adotta la Preside !
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 11:32 am

va anche spiegata un'altra cosa, ossia che c'è proprio una tabella con i nomi dei prof che devono fare sorveglianza e con le loro "zone". Ora, non sono l'unica in questa situazione della terza ora, e mi sa che ne parleranno alla prox assemblea sindacale... che sarà pure la prima cui partecipo, visto che sono entrata in GAE quest'anno e sono "nuova" alle supplenze annuali.
Difatti, la questione del quarto d'ora non pagato me l'hanno fatta notare i colleghi di ruolo, io non ci avevo nemmeno fatto troppo caso - sono alquanto disabituata a stare attenta a queste cose, visto che fino a due anni fa ero in una scuola privata dove lo stipendio era sempre una (brutta) sorpresa, una specie di cottimo a costante svantaggio nostro :-)
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 11:52 am

clamar79 ha scritto:
E che l'essere costretti a respirarsi il fumo altrui in un ambiente chiuso...la legge Sirchia del 2004 lo vieta

E che siccome è il fumatore che sceglie di fumare perché la cosa gli piace, spetta a lui muovere le chiappe e trovare il modo di farlo senza interferire con la libertà degli altri...infatti ANDAVO FUORI DALLA SCUOLA...OGGI MANCO PIU' QUELLO...

In altri termini, perché devo pagare IO, con fastidio e disagio, per un piacere che ti prendi TU?...e chi dice questo??? siamo all'aria aperta, siamo vicini, fumo, ti dà fastidio, mi sposto di una decina di metri...è così difficile capirlo (e qui ti parafraso!)

Certo, fumare davanti agli alunni è diseducativo...ma davvero???eppure nessuno mai s'è lamentato quando andavamo noi a scuola...ho e abbiamo avuto deiversi prof che fumavano in classe e ancora oggi per me e per voi (ne sono sicuro) sono e rimangono ottimi modelli...come al contrario, chi non fumava era uno stracciafacente di prima categoria...per cortesia evitiamo i moralismi parrucconi...fumare è diseducativo...ecco a cosa si arriva: alla ghettizzazione, a puntare il dito...non voglio assolutamente difendere il fumo, ma il mio diritto, la mia libertà nel "viziarmi" come meglio credo senza arrecare disturbo agli altri e all'aperto mi sembra di non torturare nessuno...tranne gli amanti delle manette, dei divieti, dei "La legge dice..."....ma quelli dovrebbero lavorare nelle caserme, non nelle scuole. E cmq noto che della mia proposta nessuno parla...la ritenete così sciocca o non avete argomenti da controbattere? Lo so io perché...perché siccome non c'è una lira e "abbiamo altri problemi" nella scuola non ci vogliamo impegnare, applicare in tal senso...lo dicevo io: un bel divieto e si risolve il problema, senza spreco di soldi e perdite di tempo...ovviamente la consapevolezza del danno del fumo (cosa che io conosco bene, ma da adulto faccio le mie scelte IN LIBERTA' E RESPONSABILITA'....La scuola dovrebbe educare a questo: alla libertà con responsabilità, invece impone divieti e privazioni). E' diseducativo???Mai quanto mangiare all'intervallo le schifezze delle macchinette (lì lo fate tutti, ma nessuno (tranne io nei collegi docente) propone di sostituire le macchinette con la frutta)...quindi il prof all'intervallo non dovrebbe mai mangiare uno snack kinder...PERCHE' E' DISEDUCATIVO...dovrebbe mangiare la mela, la frutta....certo, è così...ma non lo si fa (succulento l'appalto per la scuola per la gestione delle macchine e dei prodotti dolciari eh?!): perché???Perché ce ne fottiamo...prendersela col fumatore, come dicevo prima, è facile, molto facile...ps: meno male che ci sono non fumatori illuminati (Chocolate e anche molti altri, ne sono sicuro!) che rendono la scuola ancora un luogo che INCLUDE e  NON ESCLUDE!E con ciò...vado a fumarmi una sigaretta....posso???O incappo in un processo per direttissima senza difesa?Sapete com'è di questi tempi...:-)

a me pare una buona proposta quella che hai fatto sui corsi, e condivido del tutto il discorso sulla libertà e responsabilità. Si potrebbe, forse, al limite anche pensare ad "aree fumatori" all'aperto e attrezzate (ho seri timori che la "mia" siepe dei Sioux prenda presto fuoco, difatti), come negli aereoporti.

Ma SOLO la frutta al posto degli snack no, te prego, manco il Libro Cuore :-D ..... e poi ci sono già vasetti con frutta e snacks dietetici nelle macchinette, e non sono nemmeno pochi, anzi !

PS: non mangio snacks e non fumo. Tanto per la cronaca.
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 12:50 pm

oooohhhh......finalmente....iniziamo a ragionare, a dialogare, a confrontarci tra noi...non è questa anche la scuola??? D'accordissimo alle aree fumatori,ce n'era una 7 (dico 7) anni fa nella scuola dove svolsi la prima supplenza annuale...certo era solo un'area circoscritta da un striscia tratteggiata nel cortile tipo parcheggio...ma andrebbe bene uguale...altre idee?altre soluzioni?ps: ehehehehe d'accordissimo con te sul libro Cuore, ma ti spiego questa mia provocazione: lavoro in una scuola di arte bianca, una scuola che a detta di molti è un'eccellenza piemontese....i ragazzi vincono diversi concorsi in tutta italia, sfornano quotidianamente leccornie di tutti i tipi, insomma sono davvero bravi...ebbene, in questa scuola dove i ragazzi imparano gli impasti, le torte, i dolci, ogni bendiddio...all'intervallo....mangiano il KINDER BUENO O bevono QUEL PISCIO CHIAMATO ESTATHE'?!?!??!MA NON E' un controsenso...lavorano con l'obiettivo dell'eccellenza e poi se magnano la chimica camuffata da cacao???controsenso per controsenso...mi consenti di comprare le sigarette (e coi miei soldi finanzi la scuola, come detto prima) e poi mi vieti di fumarle???cmq grazie per il tuo contributo costruttivo...
Tornare in alto Andare in basso
arsenio



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 2:27 pm

Clamar secondo me fai finta di non capire. Sei liberissimo di fumarti anche 80 sigarette Marlboro rosse al giorno, ma fallo nelle zone adibite. Penso che sia molto diseducativo comunque fumare davanti alunni, davanti bambini, perchè poi i bambini saranno gli adulti del domani e molti di loro, come sanno i docenti, prendono esempio dai comportamenti degli adulti. Io quando ero adolescente non vedevo l'ora di essere maggiorenne per iniziare a fumare, in casa mia fumavano tutti, i miei professori idem, ovunque andavo vedevo adulti che inspiravano fumo, televisione compresa, ergo dentro di me sorgeva spesso la domanda "ma perchè non dovrei farlo pure io". Adesso dopo che ne sono uscito per miracolo per una brutta cosa per i danni del fumo, ho chiuso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Sab Set 21, 2013 3:05 pm

Vorrei precisare una cosa, ci tengo a non essere fraintesa su questo punto.

Io non ho un problema MORALE con il fumo di per sé.
Appoggio un divieto generale per gli spazi chiusi pubblici (quindi compresi gli istituti scolastici) NON perché fumare sia "diseducativo" o non dia "un buon esempio", ma per rendere più tranquilla la convivenza di tutti coloro che ci si trovano, per cercare di non essere a carico degli altri e della loro salute con le proprie scelte e sim.

C'è chi fuma, c'è chi mangia schiffezze delle macchinette, potremmo parlare di altre cose di questo tipo - e tutti questi atti sono "diseducativi" e vanno "attenuati" un po' se e quando coinvolgono la convivenza con altre persone, ma poi non si è né si dovrebbe fingere perfetti. Penso in fondo che questo culto di apparenze possa fare molto più male psicologico, ed "etico" se vogliamo, ai ragazzi che vedere un docente fumarsi una sigaretta nel cortile o mangiarsi un Kinder Bueno durante un intervallo senza nascondersi come un criminale.

Vedere gli altri fare le cose che non ti piacciono, che non sono accettabili per te nel tuo piccolo, o che non sono tra le più salutari è una cosa normalissima, il semplice uscire di casa ti porta a contatto con le persone che hanno atteggiamenti, abitudini o vestiari che non permetteresti ai tuoi figli. Il conflitto non si risolve imponendo un culto di apparenze e "uniformando" le persone, ma stabilendo alcune regole di base (poche, ma che servano) per gli spazi di convivenza in cui ciò che una persona fa ha un impatto diretto ad altre persone, e discutendo con i figli di altre cose che vedono, ma per cui i genitori non vogliono che facciano parte della loro esperienza (almeno da minorenni).
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 2:36 pm

Clamar secondo me fai finta di non capire. Sei liberissimo di fumarti anche 80 sigarette Marlboro rosse al giorno, ma fallo nelle zone adibite. ....................quali????

Penso che sia molto diseducativo comunque fumare davanti alunni, davanti bambini, perchè poi i bambini saranno gli adulti del domani e molti di loro, come sanno i docenti, prendono esempio dai comportamenti degli adulti.....rispetto il tuo pensiero, ma questo dal mio punto di vista è semplice moralismo...la tua esperienza è personale, è tua...come invece ho già avuto modo dire...io ho ancora rapporti eccezionali con alcuni miei prof eccezionali a loro volta e fumatori....DOV'è IL PROBLEMA???mi hanno e continuano ad insegnarmi moltissimo...e non ho ancora ammazzato nessuno? Sono un insegnante apprezzato, stimato, severo, etc.....come lo siamo tutti noi....quindi cosa dovrei aspettarmi....che le famiglie dovebbero dire al ds di non affidarmi i loro figli perché....fumo e sono "diseducativo"?!

vorrei rispondere a chocolate ma non ci riesco: è riuscita a sintetizzare in maniera egregia il mio pensiero....e non fuma....io sì...c'è qualcosa che non va!!!:-)

Concludo: la questione morale vedo che tarda a morire...da circa 30 anni se ne parla ed è sempre più una questione MORALISTA anziché morale; tolleriamo tonnellate di cacca che ci piovono addosso nelle nostre vite da decenni e zitti e mosca...e quindi sfoghiamo i nostri istinti più repressi e manettari col vizioso di turno...oggi tocca ai fumatori, domani ai consumatori di chewin gum e dopodomani....?!
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 3:26 pm

Un prof di religione di un istituto superiore di Perugia ha fornito ai suoi studenti un elenco delle, a suo dire, "principali colpe di cui ci si può macchiare" da classificare con un voto da 0 a 10. Nell'elenco c'è terrorismo, guerra, evasione, omicidio ma anche suicidio, aborto, omosessualità, divorzio, convivenza, metodi contraccettivi, non credere in Dio, ecc. Ammesso che tutto ciò rientri nel "catechismo", ancora oggi dopo anni di domande non capisco perché nelle scuole di uno Stato Laico si debba fare catechismo e a farlo debbano essere insegnanti pagati dallo Stato Laico stesso, ma controllati e "selezionati" con criteri confessionali dalle Curie.

E SAREI IO, IL FUMATORE, IL MODELLO DISEDUCATIVO???L'ESEMPIO DA NON SEGUIRE???VOGLIO, ESIGO E PRETENDO LA STESSA RABBIA GIUSTIZIALISTA E MANETTARA VERSO QUESTO PRETUNCOLO STIPENDIATO COI NOSTRI SOLDI....NO???SU QUESTO NON C'è SCANDALO???Certo....MammaChiesa ci serve sempre no?!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 5:42 pm

Guarda che se alludi a me, sfondi una porta aperta grossa come l'arco di san Frediano: io ho SEMPRE sostenuto, anche a costo di rendermi impopolare, che secondo me l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche non ci dovrebbe proprio essere, in assoluto, indipendentemente se l'insegnante sia un fanatico o meno.

Se si ritiene che sia opportuno un corso di cultura generale sul fenomeno religioso e sulla storia delle religioni, allora non c'è alcun bisogno che lo tenga un cattolico ossevante indicato e selezionato dalle curie vescovili, ma potrebbe (anzi, DOVREBBE) farlo un qualsiasi insegnante di storia, di filosofia o di scienze sociali abilitato come tutti gli altri, basta che le religioni le abbia studiate;

se invece deve essere proprio un corso di istruzione religiosa confessionale (così come è adesso), allora non vedo nessuna motivazione per cui debbano occuparsene le scuole pubbliche, visto che l'Italia è strapiena di chiese, parrocchie, oratori e associazioni cattoliche dove chiunque è libero di andare per propria scelta, se interessato, e non mi pare proprio che in Italia sia difficoltoso (se non ci pensasse la scuola) accedere all'istruzione religiosa per chi la desidera.

Quindi, per me non c'è problema: fuori dalla scuola sia il fumo, sia gli insegnamenti confessionali. Ci metterei la firma su entrambe le cose!

Lisa


Ultima modifica di paniscus il Lun Set 23, 2013 7:22 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 5:48 pm

Per quanto riguarda le schifezze alimentari, per me è pure peggio, perché la scuola non si limita (come per il fumo) a tollerare che qualcuno se le porti da casa e se le consumi in loco, ma le offre direttamente di propria iniziativa. Spero che almeno i distributori automatici di sigarette dentro la scuola non ci siano...
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 6:42 pm

Spero che almeno i distributori automatici di sigarette dentro la scuola non ci siano....MAI!!! ma smi sto battendo affinché ci sia quello di preservativi...senza alcun risultato,però!!!

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Lun Set 23, 2013 9:56 pm

paniscus ha scritto:
Per quanto riguarda le schifezze alimentari, per me è pure peggio, perché la scuola non si limita (come per il fumo) a tollerare che qualcuno se le porti da casa e se le consumi in loco, ma le offre direttamente di propria iniziativa. Spero che almeno i distributori automatici di sigarette dentro la scuola non ci siano...
Su questo sono d'accordo. C'è una differenza tra tollerare qualcosa e incoraggiarlo.

Anche se per me le macchinette risultano molto utili, avendo problemi con l'ipoglicemia. Quando lavoro in un ambiente dove non ci sono le macchinette, DEVO portarmi schifezze da casa per poter affrontare tranquillamente un'eventuale crisi, sarebbe irresponsabile non avere una schifezza nella borsa se devo trascorrere diverse ore in un ambiente in cui non posso facilmente accedere a qualche schifezza.
Il problema è che poi spesso finisco per mangiarmi quelle schifezze anche in casi in cui non ne ho veramente bisogno, perché già se una schifezza c'è nella borsa a portata di mano... :-)

D'altro canto, quando lavoro in un ufficio traduzioni dove ci sono diverse macchinette, non mi porto schifezze perché so che posso prendermi una schifezza se ne ho bisogno, ma nel frattempo me ne dimentico oberata dal lavoro e non ci penso, non è una cosa a portata di mano nella mia borsa, quindi NON mangio le schifezze se non devo proprio.

Così, paradosssalmente, quando mi togli le macchinette finisco addirittura per mangiare le schifezze di cui non ho bisogno. Se mi metti invece in un ambiente lavorativo in cui le macchinette sono a mia disposizione, non le utilizzo praticamente mai, anche se lo fanno gli altri, ed è proprio una soluzione ottimale per me, mi sento più tranquilla così.

Con i ragazzi però non penso sia una buona idea tener troppo conto di gente che funziona come me :-), meglio decidere che non spetta a scuola di offrire queste cose.
Tornare in alto Andare in basso
arsenio



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mar Set 24, 2013 11:28 am

Clamar....forse mi hai frainteso, eppure il mio concetto era semplice. Io volevo solo dire che è senz'altro diseducativo per i ragazzi, come molte altre cose, vedere un adulto che fuma. Ma questo non vuol dire che quella persona che fuma sia da condannare oppure è un essere da disprezzare, è una sua scelta di vita e di salute. il problema è il fumo inteso in s.l. e dei suoi danni che reca soprattutto in presenza di altri soggetti minori o meno.
Comunque per concludere, non fumare troppo....
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mar Set 24, 2013 2:45 pm

Clamar....forse mi hai frainteso, eppure il mio concetto era semplice. Io volevo solo dire che è senz'altro diseducativo per i ragazzi, come molte altre cose, vedere un adulto che fuma. Ma questo non vuol dire che quella persona che fuma sia da condannare oppure è un essere da disprezzare, è una sua scelta di vita e di salute. il problema è il fumo inteso in s.l. e dei suoi danni che reca soprattutto in presenza di altri soggetti minori o meno.
Comunque per concludere, non fumare troppo....NO PERDONAMI TU, FORSE HO FRAINTESO IO....cmq apprezzo le tue parole e le condivido appieno...e grazie per il consiglio che ovviamente (non) seguirò....:-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mar Set 24, 2013 7:07 pm

Ma infatti CHI L'HA detto che sia da condannare o da disprezzare la persona?
Guarda che è una fantasia che ti sei fatto tu, tutto da solo!

Il problema è che moltissimi fumatori, in qualsiasi occasione in cui venga vietato o limitato il fumo, automaticamente la prendono come una persecuzione personale contro la categoria, anche quando invece non lo è affatto, ed è motivato da ragioni completamente diverse.

Tu stesso CONCORDI sul fatto che il fumo passivo dia fastidio agli altri, o che sia diseducativo per i ragazzi vedere un adulto che fuma... però, nonostante la pensi così, ti inalberi lo stesso contro i divieti di fumo, perché non pensi che siano motivati da quelle stesse ragioni che condividi anche tu, ma ti sei fatto la fantasia unilaterale che "invece" siano motivati da bacchettoneria moralistica o da odio personale contro i fumatori!

Ma non la vedi la contraddizione?

Lisa

Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mer Set 25, 2013 11:08 am

Tu stesso CONCORDI sul fatto che il fumo passivo dia fastidio agli altri, o che sia diseducativo per i ragazzi vedere un adulto che fuma.....sulla prima affermazione ribadisco e concordo....sulla seconda ho fatto copia e incolla (mi perdonerai la leggerezza...o hai già pronto il plotone d'esecuzione?!) e quindi erroneamente ho dato questa sensazione...io non trovo che sia diseducativo dinanzi ai ragazzi fumare, come non trovo sia diseducativo dinanzi ai ragazzi andare a 140 sull'autostrada, o buttare immondizia per terra, arrivare in ritardo sul posto di lavoro...il termine diseducativo implica un alone di moraità (e di superiorità, ripeto, soprattutto morale) che non mi appartiene...non do lezioni di moralità in classe o di "fai questo che è giusto e non questo che è sbagliato"....cerco di dare COME INSEGNANTE (FUMATORE) il messaggio che "non v'è libertà senza responsabilità". Questo educa: inculcare il concetto di libertà (che non è sinonimo di fare i porcacci comodi propri) assieme a quello di responsabilità: fuma pure....guarda anche il tuo prof fuma, anche papà, milioni di persone fumano...ti posso dire mille volte di smettere...ma DAL PRIMO ANNO DI PRIMARIA gli spieghiamo quali sono i rischi, i danni che arreca il fumo (non il fumatore, il fumatore fuma...ma magari è un dio di insegnante, è preso comunque come modello....non può accadere?!) per 13/14 anni...almeno un'ora a settimana...il ragazzo avrà sempre la libertà di fumare (o di arrecarsi qualsiasi altro danno...stiamo parlando del fumo ma ci sono mille altri pericoli in giro, peggio del fumo possonon essere alcuni colleghi di religione che condannano in classe l'aborto o il divorzio...e fanno più danni loro!!!), ma SCEGLIERA' se farlo o meno...e secondo te dopo che ha trascorso anni e anni in classe parlandone, conforntandosi con adulti e compagni, seguendo corsi, vedendo immagini, film, documentari, ascoltando medici, esperti...secondo te....come va a finire? Non dico che non inizi (non ho la sfera di cristallo)ma ammetterai che PROBABILMENTE sarà più difficile (infatti con le nostre generazioni mica hanno fatto così?!). Questo è un percorso educativo...non il divieto!Cos'ha di educativo un divieto non so...magari riuscirai ad illuminarmi!So benissimo che il perrcorso che porta alla consapevolezza della libertà e della responsabilità è arduo...ecco perché scelgono la via più semplicistica!Non trovi? Inoltre al di là delle battute scherzose...ma ti pare davvero che se i ragazzi NON VEDONO IL PROF CHE FUMA all'intervallo O LORO STESSI NON FUMANO ALL'INTERVALLO....smettano???perché è quello l'obiettivo no??? di farli smettere....e come fai così da un giorno all'altro???L'obiettivo invece è la classica norma puritana e bacchettona...io cos' la vedo e così continuo a vedere il mondo della scuola...
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47788
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mer Set 25, 2013 1:18 pm

L'obiettivo è quello di tutelare la salute di chi non fuma evitando il fumo passivo e poi è un dato di fatto che gli adolescenti si fanno influenzare da quello che fanno i coetanei e (qualche volta, quando fa a loro comodo) anche gli adulti. Sei libero di non crederci, ma in scuole diverse mi è capitato, quando si spiegano i divieti relativi al fumo, di sentirmi dire: "ma anche il preside o il vicepreside fumano"; se mi avessero visto fumare, non c'è dubbio che mi avrebbero detto che non avevo titolo per parlare visto che anch'io fumavo. Non sarà giusto, ma la loro mentalità è questa; perciò credo che sia ragionevole chiedere agli insegnanti di fare il sacrificio di fumare solo fuori dal loro posto di lavoro e dove gli alunni non possano vederli.
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Nuovo DDL divieto fumo scuole   Mer Set 25, 2013 2:30 pm

credo che sia ragionevole chiedere agli insegnanti di fare il sacrificio di fumare solo fuori dal loro posto di lavoro e dove gli alunni non possano vederli....lo faccio volentieri, figurati...non mi tocca più di tanto, ripeto...ho un'ora buca, esco sul marciapiede di fronte o esattamente 1 cm dopo la soglia della porta d'ingresso (di proprietà del comune) e fumo...no problem...ma rigetto però l'idea e la convinzione che ciò sia utile, che si raggiungerà un obiettivo certo e quanto più largo possibile...non sarà così e ancora una volta avremo dimostrato non solo agli alunni ma anche a noi stessi che SOLO IL DIVIETO SALVA...poi arriverà un divieto contro le magliette troppo corte, contro i bacetti che si cambiano i ragazzi nei corridoi (bacetti....s'intende!), contro i bermuda, contro i sandali....e saranno le solite crociate moraliste in nome di un non meglio specificato buonsenso! La mia idea del percorso educativo come vedo riscuote poco consenso...ahimè...
Tornare in alto Andare in basso
 
Nuovo DDL divieto fumo scuole
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Divieto fumo in macchina
» Di nuovo pioggia di capelli
» fumo solo vapore
» nuovo passeggino jane
» scusate..eccomi di nuovo con voi tutte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: