Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 prima volta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
giovima



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 13.01.13

MessaggioOggetto: prima volta   Ven Set 13, 2013 10:56 am

scusate forse le mie incertezze sono un pò stupide.Sono inserita nelle graduatorie d'istituto ho una laurea in biotecnologie e un vecchio diploma magistrale oggi devo rispondere ad una chiamata per una supplenza presso una scuola primaria di Milano, non sono mai entrata in una classe e non ho la minima idea di cosa significhi insegnare a dei bambini ne tanto meno conosco l'aspetto burocrazia -scuola, attualmente sono disoccupata. Accetto suggerimenti ed eventuali incoraggiamenti su cosa sia più corretto fare. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
precary80



Messaggi : 2011
Data d'iscrizione : 26.08.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Ven Set 13, 2013 12:58 pm

Forse è meglio se chiedi nella sezione Didattica (ma con un post, non 5)
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Ven Set 13, 2013 1:07 pm

Per evitare l'apertura del sesto topic :-), sposto nella sezione Didattica
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Ven Set 13, 2013 3:17 pm

Giovima, ti hanno detto che classe avrai e che discipline? Sapendolo, è più facile darti consigli: io lo chiedevo sempre quando facevo le supplenze brevi e saltuarie!
Tornare in alto Andare in basso
winx



Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 25.08.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Ven Set 13, 2013 5:01 pm

ti capisco io sn nel mio primo anno di insegnamento primaria in assoluto, prima facevo un altro mestiere, perciò del mondo scuola nn capisco niente . Sn completamente nel pallone e diciamo ke la scuola nn mi da granchè di aiuto.mi hanno dato 6 classi come completamento storia,geografia,tecnologia e scienze in 2 prime e 1 seconda;geografia e scienze in una 4 e 5; e infine musica ed educazione motoria in una 2 e una 5.Praticamente un manicomio,e per una ke come me nn ha mai insegnato nn avete idea!!Per di più oggi ho iniziato io la scuola facendo 5 ore in una prima!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Ven Set 13, 2013 7:18 pm

Prendetela in ridere ragazze: vi sono vicina e capisco le vostre preoccupazioni oltre ad impegnarmi, se potrò e se saprò, insieme agli altri utenti del forum, a sostenervi e darvi dritte nel corso dell'anno a venire ma...............

da mamma, leggendo i vostri post è un po' come quando in un ospedale vedi che viene a farti il prelievo la praticante infermiera che non l'ha mai fatto  :-D  :-D


ohi ohi, poveri bimbi!!  :-D

In bocca al lupo, ve la caverete  (se la cavano tutti :-) )
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Sab Set 14, 2013 9:17 am

Sono all'inizio entrambe, però magari hanno più creatività e slancio di alcuen colleghe di ruolo!
La praticante infermiera magari ha la mano più leggera di chi fa prelievi da anni...
Winx, leggeti le guide allegate al testo, danno molte idee e suggerimenti, se hai bisogno di aiuto noi siamo qua :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Sab Set 14, 2013 1:36 pm

può anche avere la mano più leggera l'infermiera, non dico di no. Ma te ne accorgi dopo :-D

quando ti accorgi che una ragazza con aria un po' titubante e mano tremante ti si avvicina e c'è qualcuno vicino a lei che le insegna  beh, un attimo di terrore vero........................  :-D

Ma sono certa che le due vostre colleghe qui si pongano tanti problemi proprio perchè vogliono fare bene, ed è una buonissima cosa. Nessuno di noi nasce "imparato" :-)

Come avevo detto: scherzavo.  :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Sab Set 14, 2013 1:46 pm

Sui prelievi scherzavo anche io! Sono una che sviene quasi sempre, tra l'altro ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: prima volta   Sab Set 14, 2013 11:31 pm

Per tutti noi c'è stata una prima volta... quindi il commento di Ire  "ohi ohi, poveri bimbi!! " direi che non mi piace proprio! Perché invece non diamo dei consigli utili a queste nuove colleghe? Come si fa a dire loro "prendetela a ridere"? C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 10:04 am

OT Sarebbe sempre buona norma  leggere i post non trascurando di considerare le emoticons che servono ad indicare lo spirito con gli utenti intervengono nelle discussioni

/ OT

Come si fa a dir loro di prenderla in ridere?  


Sicuramente è più utile che dir loro di stare in ansia e preoccupate :-)

C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 10:15 am

@giovima e winx, un consiglio da genitore?

alla prima riunione con i genitori rappresentate loro serenamente e sinceramente le vostre ansie.
Rassicurandoli sui vostri titoli nel ricoprire quell'incarico dite che è la prima volta, che avete tanta voglia di fare bene, che siete entusiaste di essere lì ma che avrete bisogno del loro aiuto per capire i bimbi e imparare a "fare le maestre".

Ditevi disponibili ad incontrarli sempre, per qualsiasi cosa ritengano di dovervi parlare.

Non avete idea di quanto questo sia apprezzato piuttosto che una chiusura preoccupata e tendente a nascondere l'inesperienza.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 11:02 am

Ire ha scritto:
ma che avrete bisogno del loro aiuto per capire i bimbi e imparare a "fare le maestre".


Siamo certi ?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 11:15 am

gugu ha scritto:
Ire ha scritto:
ma che avrete bisogno del loro aiuto per capire i bimbi e imparare a "fare le maestre".

Siamo certi ?
utilissimo invece... se vuoi farti cannibalizzare
ognuno tira l'acqua al suo mulino, ma il consiglio da professionista è appoggiarsi ad altri professionisti per imparare: rivolgetevi ai colleghi, che avranno molto da insegnarvi (lo fanno per mestiere!), tra l'altro alla primaria si lavora molto più in équipe che non nei gradi successivi. Auguri
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 12:02 pm

gugu ha scritto:
Ire ha scritto:
ma che avrete bisogno del loro aiuto per capire i bimbi e imparare a "fare le maestre".

Siamo certi ?
Le tue perplessità,Gugu, sono in sintonia con le mie!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 12:11 pm

Ire ha scritto:


C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
La fai molto facile cara Ire, non è proprio così!! Non c'è proprio niente da ridere nella prima volta in classe di un neo-docente, capisco bene lo stato d'animo di Giovima, tutti noi docenti abbiamo vissuto questa esperienza: tanta agitazione, tante emozioni contrastanti, insicurezza e preoccupazione, ma anche tanto entusiasmo e voglia di farcela al meglio....ma voglia di ridere peroprio per niente!!!

@ GIOVIMA
Vai serena Giovima e non avere timore nel chiedere consigli ai colleghi e alle colleghe con maggiore esperienza, un domani sarai tu a poter aiutare neo-docenti ancora inesperti. In bocca al lupo e buon anno scolastico! :-)
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 4:41 pm

Il mio franco consiglio è di guardarvi nel modo più assoluto dal confessare a bambini, genitori, nonni, zii, parenti di secondo, terzo, quarto e quinto grado i vostri dubbi e le vostre incertezze. Teneteli scrupolosamente per voi e non lasciateli trapelare nemmeno sotto tortura. In caso contrario, avrete la certezza di essere sbranate prima ancora di aver messo piede in aula. La nefasta pratica genitoriale di impicciarsi di qualunque cosa riguardi l'istruzione dei propri giUoielli, asfissiando senza posa i docenti, e sbandierando senza soluzione di continuità alcuna (con sapiente alternanza di latrati e blandizie) le proprie implausibili conoscenze di tuttologi, pare raggiunga alla scuola primaria vertici di inarrivabile protervia. Un minimo accenno di incertezza vi garantirà un anno colmo di invasioni di campo, sgraditissimi suggerimenti (che arriveranno comunque), interferenze continue, che mineranno in modo irreparabile il vostro rapporto con i deliziosi pargoli, cui i genitori si saranno premurati di dire: "Ah, la tua maestra? Ma è una ragazzina che non sa niente, appena uscita dall'università, mica come ai miei tempi" ... e compagnia brutta.
All'incontro con i genitori, io parlerei di obiettivi e strategie didattiche, ragionerei di collaborazione scuola-famiglia, chiarendo la fondamentale importanza del rispetto reciproco e del reciproco sostegno. Quanto alla disponibilità, starei molto attento: esistono tempi e luoghi ben precisi per la gestione dei rapporti con i genitori: offrire disponibilità illimitata all'incontro e al dialogo significa infilarsi in un vasto roveto - con il rischio, tutt'altro che remoto, che esso divenga ardente mentre ancora ne occupate il centro. La didattica e la gestione della classe non si negoziano mai con i genitori. Ricordate (chiedo scusa per l'imperativo) che siete professioniste, e che non dovete giustificazioni a nessuno per la vostra possibile inesperienza, e dovete semplicemente agire con competenza, onestà e rigore intellettuale.
Un grande in bocca al lupo e un saluto!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 4:55 pm

giovanna onnis ha scritto:
Ire ha scritto:


C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
La fai molto facile cara Ire, non è proprio così!! Non c'è proprio niente da ridere nella prima volta in classe di un neo-docente, capisco bene lo stato d'animo di Giovima, tutti noi docenti abbiamo vissuto questa esperienza: tanta agitazione, tante emozioni contrastanti, insicurezza e preoccupazione, ma anche tanto entusiasmo e voglia di farcela al meglio....ma voglia di ridere peroprio per niente!!!

@ GIOVIMA
Vai serena Giovima e non avere timore nel chiedere consigli ai colleghi e alle colleghe con maggiore esperienza, un domani sarai tu a poter aiutare neo-docenti ancora inesperti. In bocca al lupo e buon anno scolastico! :-)

Pensavo...se troverò un medico che è al suo primo anno di esperienza post-tirocinio, un nuovo commercialista o un macellaio in erba...dovrò dire a tutti che sono disponibile ad aiutarli e a potermi impicciare, in ogni momento, del loro lavoro?

Chissà come mi risponderebbero...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 5:22 pm

Woland ha scritto:
Il mio franco consiglio è di guardarvi nel modo più assoluto dal confessare a bambini, genitori, nonni, zii, parenti di secondo, terzo, quarto e quinto grado i vostri dubbi e le vostre incertezze. Teneteli scrupolosamente per voi e non lasciateli trapelare nemmeno sotto tortura. In caso contrario, avrete la certezza di essere sbranate prima ancora di aver messo piede in aula. La nefasta pratica genitoriale di impicciarsi di qualunque cosa riguardi l'istruzione dei propri giUoielli, asfissiando senza posa i docenti, e sbandierando senza soluzione di continuità alcuna (con sapiente alternanza di latrati e blandizie) le proprie implausibili conoscenze di tuttologi, pare raggiunga alla scuola primaria vertici di inarrivabile protervia. Un minimo accenno di incertezza vi garantirà un anno colmo di invasioni di campo, sgraditissimi suggerimenti (che arriveranno comunque), interferenze continue, che mineranno in modo irreparabile il vostro rapporto con i deliziosi pargoli, cui i genitori si saranno premurati di dire: "Ah, la tua maestra? Ma è una ragazzina che non sa niente, appena uscita dall'università, mica come ai miei tempi" ... e compagnia brutta.
All'incontro con i genitori, io parlerei di obiettivi e strategie didattiche, ragionerei di collaborazione scuola-famiglia, chiarendo la fondamentale importanza del rispetto reciproco e del reciproco sostegno. Quanto alla disponibilità, starei molto attento: esistono tempi e luoghi ben precisi per la gestione dei rapporti con i genitori: offrire disponibilità illimitata all'incontro e al dialogo significa infilarsi in un vasto roveto - con il rischio, tutt'altro che remoto, che esso divenga ardente mentre ancora ne occupate il centro. La didattica e la gestione della classe non si negoziano mai con i genitori. Ricordate (chiedo scusa per l'imperativo) che siete professioniste, e che non dovete giustificazioni a nessuno per la vostra possibile inesperienza, e dovete semplicemente agire con competenza, onestà e rigore intellettuale.
Un grande in bocca al lupo e un saluto!
assolutamente d'accordo e assolutamente innegabile per chi abbia almeno una settimana di pratica scolastica.
Posso solo aggiungere che l'atteggiamento che descrivi esiste e persiste anche nei gradi successivi, frutto della scarsissima considerazione di cui gode tutta la categoria degli insegnanti e della crisi della funzione genitoriale, corollario inevitabile della crisi morale del paese. Torno a consigliare di rivolgersi ai colleghi.

P.S. Posso, senza che c'entri nulla, manifestarti un personale apprezzamento per il tuo nickname? C'è sempre bisogno di diavoli!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 7:11 pm

gugu ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Ire ha scritto:


C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
La fai molto facile cara Ire, non è proprio così!! Non c'è proprio niente da ridere nella prima volta in classe di un neo-docente, capisco bene lo stato d'animo di Giovima, tutti noi docenti abbiamo vissuto questa esperienza: tanta agitazione, tante emozioni contrastanti, insicurezza e preoccupazione, ma anche tanto entusiasmo e voglia di farcela al meglio....ma voglia di ridere peroprio per niente!!!

@ GIOVIMA
Vai serena Giovima e non avere timore nel chiedere consigli ai colleghi e alle colleghe con maggiore esperienza, un domani sarai tu a poter aiutare neo-docenti ancora inesperti. In bocca al lupo e buon anno scolastico! :-)
Pensavo...se troverò un medico che è al suo primo anno di esperienza post-tirocinio, un nuovo commercialista o un macellaio in erba...dovrò dire a tutti che sono disponibile ad aiutarli e a potermi impicciare, in ogni momento, del loro lavoro?

Chissà come mi risponderebbero...
Non ho capito bene il tuo intervento Gugu...chiaramente l'aiuto di cui parlavo può essere dato solo se viene richiesto, nessuno ha il diritto di "impicciarsi" del lavoro altrui...ci mancherebbe altro!!!!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 8:00 pm

giovanna onnis ha scritto:
gugu ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Ire ha scritto:


C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
La fai molto facile cara Ire, non è proprio così!! Non c'è proprio niente da ridere nella prima volta in classe di un neo-docente, capisco bene lo stato d'animo di Giovima, tutti noi docenti abbiamo vissuto questa esperienza: tanta agitazione, tante emozioni contrastanti, insicurezza e preoccupazione, ma anche tanto entusiasmo e voglia di farcela al meglio....ma voglia di ridere peroprio per niente!!!

@ GIOVIMA
Vai serena Giovima e non avere timore nel chiedere consigli ai colleghi e alle colleghe con maggiore esperienza, un domani sarai tu a poter aiutare neo-docenti ancora inesperti. In bocca al lupo e buon anno scolastico! :-)
Pensavo...se troverò un medico che è al suo primo anno di esperienza post-tirocinio, un nuovo commercialista o un macellaio in erba...dovrò dire a tutti che sono disponibile ad aiutarli e a potermi impicciare, in ogni momento, del loro lavoro?

Chissà come mi risponderebbero...
Non ho capito bene il tuo intervento Gugu...chiaramente l'aiuto di cui parlavo può essere dato solo se viene richiesto, nessuno ha il diritto di "impicciarsi" del lavoro altrui...ci mancherebbe altro!!!!

Mi riferivo al messaggio originale, ovvero quello di permettere ai genitori di dire alle docenti COME devono fare il proprio lavoro.
Un po', appunto, come se dicessi al mio commercialista come compilare i 730 solo perchè è giovane. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 9:53 pm

come volete, solo che se sanno che c'è inesperienza il primo errore sarà tollerato, se invece non sanno nulla al primo errore (che immancabilmente ci sarà) saranno considerate idiote e avranno del bello e del buono a cambiare etichetta.


Non commento il suggerimento di rivolgersi ai colleghi più esperti....leggendo qua e là non mi sembra troppo praticabile
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 10:11 pm

Ire ha scritto:
come volete, solo che se sanno che c'è inesperienza il primo errore sarà tollerato, se invece non sanno nulla al primo errore (che immancabilmente ci sarà) saranno considerate idiote e avranno del bello e del buono a cambiare etichetta.


Non commento il suggerimento di rivolgersi ai colleghi più esperti....leggendo qua e là non mi sembra troppo praticabile

Tu consideri idiota una persona che commette un errore? Scusami, ma rimango allibito.
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Dom Set 15, 2013 10:14 pm

lucetta10 ha scritto:
Posso, senza che c'entri nulla, manifestarti un personale apprezzamento per il tuo nickname? C'è sempre bisogno di diavoli!
Ti ringrazio molto, cara Lucetta. Per quanto mi riguarda, credo che soltanto la presenza di creature ragionevolmente diaboliche - oltre che, si capisce, preparate e intellettualmente oneste - possa salvare la scuola italiana dai venefici vapori del buonismo dissennato e letale da cui è impregnata ormai da lustri (penso alla secondaria di secondo grado, in cui insegno, ma non ignoro affatto gli agghiaccianti resoconti di amici e colleghi circa l'orrore dilagante in quella primaria). Un buonismo irresponsabile e pervasivo, tra le manifestazioni del quale rientra a pieno titolo l'ingerenza di un congruo numero di madri, padri, nonne, fratelli e sorelle del tutto incapaci di scrivere correttamente il proprio nome, e tuttavia assai lesti a dispensare consigli non richiesti, a mettere il naso in qualunque possibile questione, e inoltre a picchiare i pugni e pestare i piedi all'unico scopo di indurre la scuola - con le buone o con le cattive - a tributare il dovuto plauso (sotto forma di numeri pari o superiori a sei) al vuoto pneumatico da loro così accuratamente predisposto.
Per questo - con l'ovvio rispetto che porto a chi non la pensa come me - tengo a ribadire il fatto che incertezze, dubbi, timori, pur esposti con onestà da docenti scrupolosi, costituiscono il pane quotidiano di genitori lobotomizza(n)ti e infidi dirigenti scolastici.
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 8:28 am

Io credevo che i genitori descritti in questo post si trovassero solo alla primaria! :-(
Invece scopro che si comportano così in qualunque grado di scuola...
Tornare in alto Andare in basso
 
prima volta
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» La mia prima volta con lo smalto semipermanente :)
» Prima visita dal ginecologo
» ... ho sentito il suo cuore battere,
» Leggi curiose
» OLTRE 44 ANNI QUINDI 45, 46 ECC CI SIETE RIUSCITE A DIVENTARE MAMME CON OVODONAZIONE?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: