Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 prima volta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
giovima



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 13.01.13

MessaggioOggetto: prima volta   Ven Set 13, 2013 10:56 am

Promemoria primo messaggio :

scusate forse le mie incertezze sono un pò stupide.Sono inserita nelle graduatorie d'istituto ho una laurea in biotecnologie e un vecchio diploma magistrale oggi devo rispondere ad una chiamata per una supplenza presso una scuola primaria di Milano, non sono mai entrata in una classe e non ho la minima idea di cosa significhi insegnare a dei bambini ne tanto meno conosco l'aspetto burocrazia -scuola, attualmente sono disoccupata. Accetto suggerimenti ed eventuali incoraggiamenti su cosa sia più corretto fare. Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 8:30 am

Sì gugu, generalmente è questo l'atteggiamento dei genitori quando lo sbaglio va a minare la serenità, sicurezza, autostima di un bambino a scuola.
La maestra che sbaglia è una idiota.

E le voci girano.

E io sono d'accordo sul fatto che se questa maestra non mi ha avvisata prima, (intendo non si è messa prima in atteggiamento di collaborazione con me) della sua inesperienza e della possibilità concreta del verificarsi di errori, ma si è fatta credere ciò che non è, sono d'accordo che sia una idiota se fa uno sbaglio-

Il manifestare chiaramente la sua posizione significa invece ottenere da me comprensione (tutti sappiamo che gli inizi sono difficili, e lo sono per tutti e in qualsiasi ambito)  spiegazione chiara e serena a mio figlio circa il motivo dell'errore (si può tranquillamente dire: guarda, la maestra ha sbagliato con te in questo caso, è una brava maestra che sta imparando come si fa a lavorare con tanti bambini insieme, si scuserà con te e ti invito ad accettare le sue scuse e a fornirle il massimo della tua attenzione)
 e per me il problema sorto è risolto dall'inizio. Solo con questo atteggiamento, solo perchè so e ho avuto la fiducia di una persona che deve gestire mio figlio e mi ha spiegato la situazione.


Chi vende fumo, chi fa credere cose che non sono non mi piace. Chi vende fumo deve continuare a far vedere il fumo per non mostrare che non c'è l'arrosto. Fino a quando? come farà a costruire qualcosa dovendo mentire ed arrampicandosi sugli specchi?  Non lo so, davvero non lo so. La vedo dura, ansiogena e quasi impossibile.

Anche per quello che riguarda i medici non ho mai apprezzato (e anzi sempre fatto pessima pubblicità in giro) chi mi abbia voluto dare ad intendere di saper risolvere una situazione che non conosceva bene.  Si, mi sembra un idiota anche un medico che fa così. Ora chi mi cura mi dice chiaramente guardi, preferisco parlarne con quel collega o quel tal altro, preferisco informarmi prima o vorrei che la vedesse il tale. Non sono certo di prendere la decisione giusta altrimenti.

Collaborazione, con tutti e sempre. Si ha un obbiettivo comune, non può esserci falsità.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 8:40 am

E per chiarire ancora meglio: non sono in grado e non ho intenzione, non devo e devo essere fermata (io genitore) se intendo influire sulla didattica.

Ma so fare tante cose: so spiegare come reagisce mio figlio, so ascoltare e trovare strategie per la soluzione di problemi interpersonali tra i bimbi dando informazioni ad esempio su come si comportava mio figlio nei confronti degli altri alle scuole precedenti.......ecc ecc ecc.

Se faccio io così, ne parlo con la maestra inesperta e che forse non sa cogliere alcuni segnali, se lo fa il genitore del compagno a, quello del compagno b, quello del compagno c......
la maestra in virtù dei suoi studi saprà capire con chi ha a che fare e metterà in atto ciò che le serve per svolgere il suo lavoro in maniera proficua.

Nessuna ingerenza, solo collaborazione, solo collaborazione.


Sono davvero dispiaciuta di leggere che ancora la pensate  così, che anche quest'anno la scuola farà finta in tanti casi di essere ciò che non è solo in forza di un titolo che spesso non corrisponde alla realtà.

Perchè non provate a pensare di essere persone che fanno un lavoro a contatto con altri e non INSEGNANTI?

Poi si dice delle famiglie che sono diffidenti?  e cavolo, con mille ragioni, si vuole  vendere ciò che non si ha!.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 12:10 pm

gugu ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
gugu ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Ire ha scritto:


C'è da ridere quando entri in una classe per la prima volta nella tua vita e  non sai come comportarti?

Beh, immaginando che l'entrare in classe sia la realizzazione di un desiderio o il raggiungimento di un obbiettivo, sì, direi prorpio che c'è da ridere.
La fai molto facile cara Ire, non è proprio così!! Non c'è proprio niente da ridere nella prima volta in classe di un neo-docente, capisco bene lo stato d'animo di Giovima, tutti noi docenti abbiamo vissuto questa esperienza: tanta agitazione, tante emozioni contrastanti, insicurezza e preoccupazione, ma anche tanto entusiasmo e voglia di farcela al meglio....ma voglia di ridere peroprio per niente!!!

@ GIOVIMA
Vai serena Giovima e non avere timore nel chiedere consigli ai colleghi e alle colleghe con maggiore esperienza, un domani sarai tu a poter aiutare neo-docenti ancora inesperti. In bocca al lupo e buon anno scolastico! :-)
Pensavo...se troverò un medico che è al suo primo anno di esperienza post-tirocinio, un nuovo commercialista o un macellaio in erba...dovrò dire a tutti che sono disponibile ad aiutarli e a potermi impicciare, in ogni momento, del loro lavoro?

Chissà come mi risponderebbero...
Non ho capito bene il tuo intervento Gugu...chiaramente l'aiuto di cui parlavo può essere dato solo se viene richiesto, nessuno ha il diritto di "impicciarsi" del lavoro altrui...ci mancherebbe altro!!!!
Mi riferivo al messaggio originale, ovvero quello di permettere ai genitori di dire alle docenti COME devono fare il proprio lavoro.
Un po', appunto, come se dicessi al mio commercialista come compilare i 730 solo perchè è giovane. ;-)
OK Gugu...scusami se ho frainteso :-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 12:13 pm

Ire ha scritto:
come volete, solo che se sanno che c'è inesperienza il primo errore sarà tollerato, se invece non sanno nulla al primo errore (che immancabilmente ci sarà) saranno considerate idiote e avranno del bello e del buono a cambiare etichetta.


Non commento il suggerimento di rivolgersi ai colleghi più esperti....leggendo qua e là non mi sembra troppo praticabile
Non capisco Ire...e sarebbe più praticabile il tuo suggerimento di chiedere aiuto e consiglio ai genitori che di didattica in classe "ne capiscono tanto" !?!?!?
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 12:21 pm

Ire ha scritto:

.....Perchè non provate a pensare di essere persone che fanno un lavoro a contatto con altri e non INSEGNANTI?
Estrapolo questa tua frase dal post, Ire, perchè mi ha colpito molto. Noi SIAMO persone che "fanno un lavoro a contatto con altri" e di questo ne siamo ben consapevoli....e SIAMO anche INSEGNANTi...le due cose non sono in contrapposizione fra loro, perchè le presenti come se un aspetto sia la negazione dell'altro??
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 12:22 pm

No giovanna, non parlo di consigli sulla didattica. Non credo infatti che le vostre colleghe abbiano scritto per ansie date da questo. Ci sono in rete mille blog, siti e altro dove trovare suggerimenti sulla gestione delle lezioni.

Per quello che ho inteso io la loro ansia era un tutt'uno tra il problema pratico della didattica (per la quale però dovrebbero essere preparate) e il problema di affrontare una banda di bambini, relativi genitori colleghi e ds-

Tu stessa hai spesso confermato il fatto che ci sono colleghi non proprio caritatevoli nei confronti dei nuovi. Tu stessa, la lettura di tantissimi post nei quali i più giovani si lamentano dell'ostracismo se non dei dispetti addirittura dei senior, tante volte è stato detto che alcune iniziative non si possono prendere perchè i colleghi remano contro.

So Giovanna che avevi capito quello che intendevo, ma convengo che andava spiegato meglio, Ti ringrazio per avermene dato l'occasione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 12:33 pm

Perchè molti di voi si ergono a giudici, molti di voi dicono, e lucetta ne è un paladino:  ma dobbiamo tollerare questa che non è una insegnante?

molti di voi in ambiente reale nascondono la loro "essenza umana" di persone che affrontano verosimilmente i problemi che affrontiamo noi nell'educazione dei figli.
Molti di voi sono INSEGNANTI e con loro non si parla.

Sono questi personaggi tristi e meschini, lo so, così come so che tanti altri non lo fanno e mettono tutti se stessi in gioco, il loro lato docente e la loro umanità.  A me, leggendo la vostra critica al consiglio di aprirsi con i genitori della classe, soprattutto leggendo il NOCCIOLO DURO di voi (utente già nominato prima) che dice MAI MAI MAI. Viene in mente quello che ho scritto e che tu hai quotato.

Un esempiuccio, cara Giovanna.

Docente di italiano al biennio delle superiori: tremenda, ogni volta che andavi ne uscivi con la coda tra le gambe perchè eri accusata, tu genitore, di non seguire il figlio di non farlo studiare abbastanza, di non..... di non......

Finito il biennio occasione di incontrarla e di salutarla:
come va prof?   la nuova classe?  a casa?

uhm sì, insomma...
cosa c'è prof? ci sono problemi? suo figlio non sta ancora tanto bene? (sapevo che aveva avuto un incidente non grave)

no no, sta benissimo, ma è un cretino, si è iscritto a un corso che non gli darà nulla e per di più non studia, non so più cosa fare con lui.
...

ma guarda!!!  anche tu? umana come me?

Ma se durante i colloqui degli anni precedenti mi avessi detto Eh, lo so, sono momenti difficili, i ragazzi sono difficili, cosa possiamo fare, insieme?

Probabilmente come minimo non le avrebbero rigato la macchina una sera d'inverno.  (mica sono stata io eh!!)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 1:24 pm

Prima esperienza di insegnamento in una prima classe.
Dopo un anno passato senza problemi, la madre di un bimbo ha segnalato, nella scheda data ai genitori a fine anno per descrivere come era andato l'anno scolastico, che "l'insegnante xxx non è in grado di insegnare!". da cosa l'avesse dedotto non lo so perché con me non si è lamentata ... Forse perché avrò dato al figlio come voto 7 e non le è piaciuto, so soltanto che in un invito di compleanno ha scritto "giugnio" e per ben 3 volte ...
Prima di giudicare qualcuno bisogna pensarci un po'.
Sono aperta alle critiche costruttive e preferisco che mi si dica in faccia ciò che non va, invece di parlare alle spalle.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 1:50 pm

Ire ha scritto:
Perchè molti di voi si ergono a giudici, molti di voi dicono, e lucetta ne è un paladino:  ma dobbiamo tollerare questa che non è una insegnante?

Ti pregherei di evitare gli attacchi personali. Avrai notato che, proprio perchè, è vero, considero il tuo parere non soltanto non autorevole e non qualificato, che sarebbe il minimo, ma soprattutto supponente (non a caso ti stai prodigando in consigli da operetta a neo insegnanti che chiedevano un aiuto da colleghi più navigati), evito ormai da mesi di altercare con te (il che ha inevitabilmente ridotto all'osso la mia partecipazione al forum vista la tua ben nota grafomania).
Ti pregherei di ricambiarmi la cortesia e astenerti da tracciare profili sommari da psicologhetto d'accatto
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 2:18 pm

Indubbiamente, Mariangel, la modalità che indichi tu è la migliore (l'unica)

Per attuarla però bisogna aver fiducia che l'interlocutore ti ascolterà e avrà voglia di mettersi in discussione insieme a te.

Non si può fare questo quando situazioni tanto importanti come l'essere nuovo nell'insegnamento vengono tenute nascoste perchè...........(?)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 9:31 pm

Ire ha scritto:
Indubbiamente, Mariangel, la modalità che indichi tu è la migliore (l'unica)

Per attuarla però bisogna aver fiducia che l'interlocutore ti ascolterà e avrà voglia di mettersi in discussione insieme a te.

Non si può fare questo quando situazioni tanto importanti come l'essere nuovo nell'insegnamento vengono tenute nascoste perchè...........(?)

Perché dire che non hai esperienza potrebbe ritorcerti contro, diventare "il tallone d'Achille", Purtroppo i genitori non sono tutti aperti e comprensivi ... Ripeto, purtroppo ...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Lun Set 16, 2013 9:37 pm

Bah, a me sembra che tutti noi si aspetti che l'altro faccia il primo passo.
Solo che così non parte nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovima



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Mar Set 24, 2013 6:28 pm

sentire winx mi incoraggia, io però penso che domani, dopo aver accettato una supplenza da poco più di una settimana, rinuncerò all'incarico perchè al di là delle incombenze legate ai programmi da seguire al reperimento di materiale, non riesco ad abituarmi all'idea di entrare in classe e dover riprendere in continuazione tutti i bambini (abbastanza maleducati, sono due quinte) prima di riuscire ad esprimere un piccolo concetto......e poi tornare a casa e non dormirci la notte ed avere un magone nella bocca dello stomaco......é sicuramente una sconfitta ma penso ormai di aver deciso...
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16469
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Mar Set 24, 2013 8:03 pm

giovima ha scritto:
sentire winx mi incoraggia, io però penso che domani, dopo aver accettato una supplenza da poco più di una settimana, rinuncerò all'incarico perchè al di là delle incombenze legate ai programmi da seguire al reperimento di materiale, non riesco ad abituarmi all'idea di entrare in classe e dover riprendere in continuazione tutti i bambini (abbastanza maleducati, sono due quinte) prima di riuscire ad esprimere un piccolo concetto......e poi tornare a casa e non dormirci la notte ed avere un magone nella bocca dello stomaco......é sicuramente una sconfitta ma penso ormai di aver deciso...
Capisco lo scoramento di chi non ha avuto alcun contatto con l'ambiente della scuola dopo averlo lasciato da studente e dopo studi universitari lontani da quello che dovresti fare ora.
Probabilmente sarebbe stato più facile se avessi dovuto fare la prima esperienza in una classe di secondaria superiore.
Non posso darti il minimo suggerimento o consiglio perché in 36 anni di lavoro ho sempre avuto a che fare con adolescenti e una classe di primaria mi metterebbe in crisi :-)) esattamente come succede a te.
Per quel poco che può servire, hai la mia solidarietà e un incoraggiamento a resistere per qualche altro giorno; magari la situazione si sblocca e riesci a trovare il modo per ottenere l'attenzione della classe.
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: prima volta   Mar Set 24, 2013 8:54 pm

Giovima, all'inizio si passa quasi tutto il tempo a riprendere gli alunni! (Non si parla tutti insieme, si alza la mano, metti via le forbici no non puoi tagliare i capelli a chi ti siede davanti, non ci si dondola e soprattutto non l'appuntalapis in bocca! eccetera) Ci vuole un po' per riuscire a "imporsi" ma poi passa!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: prima volta   Mar Set 24, 2013 11:01 pm

giovima ha scritto:
sentire winx mi incoraggia, io però penso che domani, dopo aver accettato una supplenza da poco più di una settimana, rinuncerò all'incarico perchè al di là delle incombenze legate ai programmi da seguire al reperimento di materiale, non riesco ad abituarmi all'idea di entrare in classe e dover riprendere in continuazione tutti i bambini (abbastanza maleducati, sono due quinte) prima di riuscire ad esprimere un piccolo concetto......e poi tornare a casa e non dormirci la notte ed avere un magone nella bocca dello stomaco......é sicuramente una sconfitta ma penso ormai di aver deciso...
Se vedi tutto così nero probabilmente fai bene a rinunciare... Per insegnare ci vuole passione e non ci si può scoraggiare di fronte a bambini maleducati... quelli li trovi sempre... dalla prima elementare alla 5^ superiore. Magari lascerai il posto a qualche insegnante più motivata e con una formazione adeguata!
Tornare in alto Andare in basso
 
prima volta
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» La mia prima volta con lo smalto semipermanente :)
» Prima visita dal ginecologo
» ... ho sentito il suo cuore battere,
» Leggi curiose
» OLTRE 44 ANNI QUINDI 45, 46 ECC CI SIETE RIUSCITE A DIVENTARE MAMME CON OVODONAZIONE?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: