Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Lun Set 23, 2013 9:41 am

O.S. riporta in home: "L'appello di ncampo è rivolto al Ministro Carrozza al quale chiede di intervenire, "mettendo le scuole nella condizione di bene operare per evitare questo spreco di risorse".

http://www.orizzontescuola.it/news/ora-alternativa-religione-cultura-cattolica-chiede-sanzionare-scuole-fuori-legge

Lo spreco di risorse c'è ma è altrove.

L'organico degli IDR è duplicato o triplicato in quanto l'organico degl Insegnanti di Religione non è calcolato sul numero effettivo di alunni. C'è infatti una normativa del 1985 che vieta di accorpare le classi delle ore di IRC, col paradosso che obbliga il Miur ad assumere un IDR anche se nella classe vi fosse un solo alunno avvalentesi.

IRC è materia facoltativa. Viceversa per materie obbligatorie e opzionali - come seconda e terza lingua e strumenti musicale - si è sempre obbligato all'accorpamento. Se i colleghi di seconda e terza lingua avessero l'organico calcolato non sulle classi accorpate avrebbero le assunzioni duplicate o triplicate, invece che averle dimezzate o divise per tre.

Senza contare che questo porta al paradosso che IRC può essere insegnata a classi dimezzate o ancor più ridotte con DIDATTICA PERSONALIZZATA, mentre le lingue - che per definizione dovrebbero essere insegnate con didattica quanto più personalizzata - devono essere insegnate in classi-pollaio derivante dall'accorpamento di due o tre gruppi-classe.

Per Educazione Fisica già da decenni sono stati accorpati i gruppi maschili e femminili e così i colleghi di Educazione Fisica si sono visti dimezzare l'organico.

---

Quindi per piacere, non parliamo di spreco di risorse per Religione Cattolica e gli Insegnanti di Religione... perchè sennò tiriamo fuori - oltre a questo privilegio di organico - anche tutti gli altri privilegi economici (stipendiali e previdenziali), che - solo per loro, rispetto agli insegnanti di materia - stanno sicuramente ammortizzando il blocco degli scatti, dei rinnovi contrattuali e le addizionali comunali e provinciali che, a parità di stipendio, dall'anno scorso stanno salendo... (e, nella pensione, calmiereranno il passaggio al sistema contributivo).


Ultima modifica di LucaPS il Lun Set 23, 2013 10:17 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Lun Set 23, 2013 9:56 am

Aggiungo che la questione (minor numero di avvalentisi) che si vuol risolvere in maniera legalistica, non si risolve certo collocando IRC a metà mattina e "obbligando" in qualche modo i ragazzi; si risolve con una nuova Pedagogia dell'Annuncio (e una rinnovata formazione degli IDR, pur nella (proprio nella) difficile condizione di secolarizzazione in cui ci troviamo), che Papa Francesco ha capito e, dicendolo, speriamo - grazie allo Spirito - riesca a farlo capire anche ad altri / alcuni cristiano-cattolici.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1784
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Sab Ott 05, 2013 6:48 am

Probabilmente la soluzione ideale sarebbe proprio quella di ABOLIRLA l'ora di religione... in nome della laicità dello stato!
Ne è passato di tempo da quando c'era la "religione di stato"... nella scuola odierna un insegnamento confessionale (perchè tale è) risulta ormai fuori luogo.
Del resto per chiunque lo desiderasse, in Italia di certo non mancano le occasioni di seguire corsi completi di catechismo per tutte le età, presso la parrocchia e non a scuola.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Sab Ott 05, 2013 6:21 pm

Non sono d'accordo di abolire IRC. La questione non è nè disciplinare, nè ideologica: la Religione cristiana è una delle basi della nostra cultura occidentale. Il discorso era un altro: gli IDR (insegnanti di religione) devono essere pagati come tutti gli altri insegnanti, soprattutto dopo il Concorso Ordinario del 2005, che ha istituito i ruoli anche per loro. Tutti, nelle sale-insegnanti, dovrebbero conoscere i privilegi economici di cui gli IDR beneficiano.

1) l'insegnante di religione (IDR) delle medie viene pagato di più del collega di matematica o inglese perchè viene pagato come l'insegnante di religione delle superiori;

2) gli IDR hanno rinnovi contrattuali biennali, mentre gli insegnanti di materia hanno contratti triennali;

3) gli IDR precari hanno la progressione di carriera (le fasce stipendiali) anche da precari, mentre i precari di materia non li hanno;

4) gli IDR precari hanno inoltre scatti stipendiali AGGIUNTIVI biennali del 2,5% calcolati anche sulla I.I.S. oltrechè sullo stipendio tabellare; inoltre nel 2009 per gli IDR è stato permesso il recupero di tali scatti aggiuntivi biennali del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003; non ho ancora capito se questi scatti stipendiali biennali aggiuntivi cessano di essere dati agli IDR precari stabilizzati o cessano di essere dati agli IDR di ruolo;

5) la ricostruzione di carriera degli IDR ha un metodo di calcolo diverso da quella degli insegnanti di materia: per gli IDR tutti gli anni di precariato vengono calcolati al 100%, anzichè al 66% per gli anni successivi al quarto, come avviene per gli insegnanti di materia; questo calcolo peserà molto di più col nuovo sistema pensionistico contributivo;

6) gli IDR vengono "stabilizzati" anche da precari, in quanto la ricostruzione di carriera e la stabilizzazione dell'incarico avviene automaticamente dopo quattro anni di supplenza, anche se - ad esempio - il precario è o sarà soprannumerario); gli IDR hanno quindi la ricostruzione di carriera anche da precari;

7) l'organico degli IDR viene calcolato in base ad una legge che vieta l'accorpamento-classi anche se vi è un solo alunno avvalentesi l'insegnamento di religione cattolica (materia non obbligatoria cioè facoltativa), contrariamente ad esempio all'organico di seconda e terza lingua (materia obbligatoria e opzionale) che invece viene calcolato in base all'accorpamento-classi. Inoltre, sono "accorpati" gli alunni che frequentano attività alternativa alla religione.
  Di fatto, IRC è l'unica materia scolastica che ha l'organico di insegnanti sganciato dal numero di alunni: se tutta la scuola avesse questa legge, non ci sarebbero più problemi per la Scuola e l'Italia colerebbe a picco prima dal punto di vista finanziario.

OTTO) Solo con la nuova Intesa Vaticano-Miur del giugno 2012 si è ratificato che a partire da settembre 2013 tutti gli IDR sprovvisti di abilitazione (Scienze Religiose) insegneranno da settembre a giugno: prima non era così e il contratto durava fino ad agosto.
  Questo accade da decenni per gli insegnanti di materia: i precari non abilitati di materia non hanno mai contratti fino al 31-08 né quasi mai fino al 30-6 ma solo fino alla fine delle attività didattiche. Ovviamente, quando c’è da equiparare gli IDR a quanto già avviene da anni per tutti gli altri… “ci si ricorda sempre dopo”.
Tornare in alto Andare in basso
enrico draghi



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 20.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 06, 2013 8:05 pm

Ho chiesto ai colleghi insegnanti di religione interessati, cioè senza i titoli prescritti. I contratti che hanno firmato nei loro istituti vanno dal 1° settembre al 7 giugno, ultimo giorno di scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1784
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 13, 2013 9:27 pm

LucaPS ha scritto:
la Religione cristiana è una delle basi della nostra cultura occidentale
La religione cristiana è una base della nostra civiltà, ma lo è anche la cultura greco-romana, quella rinascimentale, quella illuminista-risorgimentale.
Infatti tutte queste "basi della cultura occidentale" vengono insegnate a scuola... nelle ora di Storia!
Perchè la religione deve avere il "privilegio" di una materia tutta sua? E solo di religione cattolica poi, non certo di tutte le religioni alla pari, nemmeno solo di quelle cristiane.
Non è di abolire un insegnamento o una parte della cultura che stiamo parlando, quello di cui parlavo è l'abolizione di un privilegio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 13, 2013 9:48 pm

LucaPS ha scritto:
Aggiungo che la questione (minor numero di avvalentisi) che si vuol risolvere in maniera legalistica, non si risolve certo collocando IRC a metà mattina e "obbligando" in qualche modo i ragazzi;
E perché mai dovrebbero sentirsi "obbligati"? I miei sono ben contenti di farsi un'ora libera a metà mattinata!

Oltretutto, quando decidono se iscriversi a religione o no, ancora mica lo sanno in quale ora capiterà, nell'orario nuovo dell'anno prossimo!

E comunque non penso che ci sia un machiavellico complotto vaticano perché le scuole mettano deliberatamente le ore a metà mattinata apposta per convincere più alunni a seguirle... bensì che le ore a metà mattinata ci siano perché l'orario dell'insegnante di religione è fatto da 18 ore come quello degli altri e deve sottostare a tutti i vincoli di incastro di quelli degli altri, e che quindi, a metà mattinata, a qualche classe deve pur capitare! Se anche si volesse fare il contrario di proposito (ossia, piazzarle TUTTE alle prime e alle ultime), sarebbe materialmente impossibile!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 13, 2013 9:57 pm

E comunque, questo sito cattolico sosterrebbe che addirittura i presidi incoraggiano gli alunni iscritti a religione ad abbandonare il corso ad anno scolastico già iniziato? A me sembra fantascienza pura.

Io ho sempre sentito, da parte di genitori e studenti, esclusivamente la lamentela contraria: ossia che molte scuole (nonostante il cambio di scelta ad anno in corso, in teoria, non sia previsto in nessun caso) sostengono la versione opposta, e accolgono volentieri tutti gli eventuali cambi di idea da religione-no a religione-sì, ma dicono che non è consentito il contrario.

Ossia, se uno non è iscritto a religione, ma cambia idea e vuole cominciare a farla ad anno in corso, allora glielo consentono tranquillamente, ma se invece uno è iscritto ma cambia idea e vuole smettere di seguire quel corso, allora gli dicono che non è possibile.

E la cosa più triste è che c'è un sacco di gente che se la beve.
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Lun Ott 14, 2013 8:25 pm

Un mio alunno ha smesso di frequentare le lezioni di religione ad aprile/maggio e un altro ha frequentato solo le ultime 3 lezioni dell'anno...scopro ora che i cambiamenti in corso d'anno non si fanno!
:-O
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Sab Ott 19, 2013 4:40 pm

paniscus ha scritto:
E comunque, questo sito cattolico
Paniscus, è chiaro che l'appello del sito in questione è pro-domo IDR. Loro possono chiedere tutto, tutto è lecito, di più di quel che già hanno in più rispetto agli altri docenti.

Ritornando alla questione, anch'io nella mia materia non voglio essere collocato alla prima e all'ultima ora, in quanto alla prima ora i ragazzi sono assonnati e entrato spesso alle seconda ora; e all'ultima ora sono stanchi, distratti e spesso escono un'ora prima. Voglio anch'io - come chiedono gli IDR - essere collocato a metà mattinata!

Si dirà: ma l'organico della tua materia non è legato alla scelta della materia, in quanto la tua materia è obbligatoria!

Risposta: ma neanche il tuo organico, collega IDR, è legato alla scelta di RC da parte dei ragazzi per due motivi:
  1) è stato permesso di avere una norma "ad categoriam" che slega il tu organico - caso unico in tutta la Scuola - dalle effettive scelte degli alunni, in quanto fino a che c'è un solo alunno per classe che frequenta IRC, il Miur è obbligato ad assumere un IDR per quella classe, norma che a mio avviso manca di totale senso civico e di equità (economie di spesa);
  2) è stato permesso di vietare l'accorpamento delle classi nell'ora di religione (diversamente da quanto avviene per seconda e terza lingua e strumento musicale), quindi, anche se all'ultima ora ne escono la metà, la classe rimane col singolo docente, fa lezione anche con 5 alunni o con un solo alunno e non c'è pericolo di accorpamento con altre classi che magari hanno 5 o 10 studenti o 1 studente solo (alla faccia delle classi-pollaio con le quali convivono gli altri colleghi di materia, dalla prima all'ultima ora e con un salario inferiore a quello del collega di religione).

Quindi, tranquillizzati collega IDR: il tuo organico è legato alle scelte delle famiglie ma - con la solita doppia morale - è di fatto slegato dalle scelte delle famiglie e, grazie alle normative vigenti, è triplicato rispetto al fabbisogno reale (e così dicono i numeri: diminuiscono gli altri insegnanti, aumentano gli IDR).

Non volere più di quello che hai: è peccato di egoismo (sociale)!
Hai già di più rispetto agli altri insegnanti di materia.

---

Diciamo quindi a quel sito e a colui che in quel sito scrive che non si difende il sentimento religioso con richieste ragionieristiche (prima, ultima ora; ore centrali; etc.) ma serve una nuova pastorale dell'annuncio, anche a Scuola da parte degli IDR, opportunamente formati. Peerchè un alunno che fa religione solo perchè "obbligato" a stare a Scuola in quanto l'ora di religione è collocata a metà mattinata, di certo - anche se è presente fisicamente in classe nell'ora di Religione - farà e penserà a tutt'altro che a Religione.

Sul necessitarismo, de servo arbitrio, de libero arbitrio penso si possa e si debba ragionare, soprattutto applicando questi concetti alla realtà esistenziale di ogni giorno e vivendoli, come in questo caso!
Tornare in alto Andare in basso
BARBARA84



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 18.06.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Mer Ott 23, 2013 10:20 am

[quote="LucaPS"]

Tornare in alto Andare in basso
BARBARA84



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 18.06.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Mer Ott 23, 2013 10:22 am

LucaPS ha scritto:




2) gli IDR hanno rinnovi contrattuali biennali, mentre gli insegnanti di materia hanno contratti triennali;


ho chiesto ai miei colleghi di religione: loro hanno il contratto dal 2 settembre fino al termine delle lezioni.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 27, 2013 3:35 pm

BARBARA84 ha scritto:
ho chiesto ai miei colleghi di religione: loro hanno il contratto dal 2 settembre fino al termine delle lezioni.
Per "rinnovi contrattuali" non si intende il contratto di servizio (di insegnamento) ma il rinnovo del CCLN che prevede aumenti economici periodici: pertanto, gli IDR hanno mantenuto la periodicità biennale dei rinnovi del Contratto, quando il Governo Berlusconi portò la periodicità per tutti gli altri insegnanti da biennale a triennale. Chissà perchè!

Riguardo ai contratti di servizio degli IDR, solo da quest'anno gli IDR non abilitati devono avere il contratto fino al termine delle attività didattiche, in quanto fino a quest'anno l'intesa Miur-Conferenza Episcopale Italiana permetteva di assumere personale non abilitato anche fino al 30-6 o al 30-8, cosa che con gli insegnanti a T.D. di materia non accade mai.
Tornare in alto Andare in basso
enrico draghi



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 20.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Ott 27, 2013 6:37 pm

Fino al termine delle attività didattiche: fino al 7 giugno.
I contratti non erano fino al 30-08, ma fino al 31-08.
Tornare in alto Andare in basso
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Dom Dic 22, 2013 9:56 pm

Milady ha scritto:
Un mio alunno ha smesso di frequentare le lezioni di religione ad aprile/maggio e un altro ha frequentato solo le ultime 3 lezioni dell'anno...scopro ora che i cambiamenti in corso d'anno non si fanno!
:-O

Come non si fanno? Esiste un diritto costituzionale per cui ognuno ha il diritto di professare la propria religione, in più lo stato deve assicurare la laicità' e i diritti di chi anche e' ateo.

Ipotizzando che a meta anno un alunno non voglia più avere a che fare con la religione non gli si può negare questo diritto. O sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Lun Dic 23, 2013 9:03 am

No, a prescindere dalle questioni di principio, credo che la normativa non lo preveda: è ovviamente consentito che si possa cambiare idea da un anno all'altro, e quindi chiedere di fare il cambio di scelta per l'anno successivo, ma non esiste il diritto garantito per legge a cambiare scelta ad anno scolastico già inziato.

Che poi, alcune scuole ufficiosamente lo facciano fare, è un altro discorso, ma non sono obbligate.

Visto che non sono obbligate e che è a discrezione dell'organizzazione scolastica, non ci troverei niente di drammatico se effettivamente non lo facessero fare, PURCHE' il cambio di scelta in entrambi i versi fosse trattato allo stesso modo.

La cosa veramente grave è che in molte scuole esiste la prassi di consentire facilmente il cambio dal "no" al "sì", ma di impedire quello contrario (ossia, ti dicono apertamente che se non sei iscritto a religione e vuoi aggregarti al gruppo che la fa, non c'è problema, mentre se seguivi religione e vuoi smettere, invece non si può) e la cosa ancora più grave è che c'è gente che se la beve senza fiatare pensando che sia una cosa normale e che non ci si possa fare niente...

In tali casi, comunque, per chi ci tiene, esiste un'intera biblioteca virtuale di raccolte di documenti, citazioni di legge e modellini di lettere di diffida, basta cercarle
Tornare in alto Andare in basso
docente63



Messaggi : 780
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioOggetto: Re: Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.    Lun Dic 23, 2013 10:21 pm

Lo scorso anno, per mia figlia al terzo anno di scuola superiore, la richiesta di smettere di frequentare religione venne rifiutata dal DS - andai anche a parlarci io personalmente. "Per questioni organizzative", mi disse; per poi scoprire appunto che il numero dei docenti assunti non sarebbe cambiato cmq, non è che gli toglievamo il pane!!! Si trattava per fortuna dell'ultima ora, "risolvemmo" riprendendola prima da scuola quasi sempre.....
Tornare in alto Andare in basso
 
Ora di Religione accusa la Scuola di spreco di risorse.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» Siti satira religione e chiesa
» La religione, strumento politico ed economico
» I Cattolici conoscono la religione peggio degli atei
» religione ed elezioni americane

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: