Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 impegni del docente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tarta



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 12.05.11

MessaggioOggetto: impegni del docente   Gio Set 26, 2013 9:44 pm

Qualcuno sa spiegarmi perché il piano annuale della attività del docente viene indicato come 40+40?
Vuol dire che bisogna essere presenti a tutte le riunioni, collegi e consigli di classe per 40 ore in un anno?
Se si lavora su uno spezzone di 9 ore settimanali a quante riunioni devo essere presente?
Come conteggiarle? Mi fate qualche esempio pratico?
Grazie a chi mi aiuterà a capire tutto questo.
Se esiste, mi indicate qualche riferimento normativo per ridurre il numero degli impegni, visto che si tratta di metà cattedra?
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16455
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: impegni del docente   Gio Set 26, 2013 11:08 pm

http://www.orizzontescuolaforum.net/t631-quante-ore-per-gli-organi-collegiali-4040

Nella prima pagina ci sono molte informazioni di base sull'argomento.
Tornare in alto Andare in basso
tarta



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 12.05.11

MessaggioOggetto: Re: impegni del docente   Ven Set 27, 2013 11:24 am

Avevo già letto qualcosa in merito ma mi interessava capire chiaramente se sono obbligata con uno spezzone di 9 ore settimanali a fare tutte le 40 ore o posso appellarmi a qualche legge per farne la metà o quasi...grazie
Tornare in alto Andare in basso
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: impegni del docente   Ven Set 27, 2013 12:27 pm

D. Ho accettato uno spezzone orario e svolgo 9 ore settimanali, le 40+40 ore previste per le attività di carattere collegiale saranno proporzionali al servizio?
R. Da un punto di vista normativo non esistono al riguardo disposizioni specifiche. E tuttora questa questione rimane controversa e oggetto di diverse interpretazioni.
Ne consegue che l’eventuale proporzione delle ore per il docente che ha uno spezzone non è dovuta o effettuata in modo tacito e automatico da parte del dirigente.
La prassi più diffusa vuole che i docenti con spezzone orario debbono garantire una presenza ai collegi, ai consigli di classe ecc. regolarmente programmati dal collegio dei docenti alla stessa stregua dei docenti in part time.

Il problema è che anche per i docenti in part time la questione è controversa, perché da un punto di vista strettamente normativo (art. 7/7 della O.M. 446/97) tale docente partecipa alle riunioni del collegio dei docenti fino a 40 ore annue (art. 29/3 lett. a), al pari quindi di chi svolge l’orario intero;

mentre partecipa alle attività collegiali dei consigli di classe (art. 29/3 lett. b) in misura
proporzionale alle ore di insegnamento.

Tale normativa è stata nel corso degli anni messa in discussione da diversi sindacati e dagli stessi dirigenti (scolastici e di USR), giungendo alla conclusione che per il docente in part time anche la quota di ore di cui all’art. 29/3 lett. a deve essere determinata in misura proporzionale all’orario di lezione.

La questione rimane di grande confusione, tanto che alcuni USR hanno dettato condizioni specifiche e comuni per tutte le scuole (vedi nota USR Veneto http://www.gildavenezia.it/csa/documenti/2010/part-time_attivit%C3%A0-funzionali.pdf).

Altri dirigenti seguono invece alla lettera la normativa citata oppure rimandano alla contrattazione d’istituto la questione.

Per quanto riguarda però le attività collegiali dei consigli di classe di cui all’art. 29/3 lett. b) preme una precisazione, che è indipendente dal regime del part time o dallo spezzone orario:

Per questo punto è specificato nel Contratto che “…nella predetta programmazione occorrerà tener conto degli oneri di servizio degli insegnanti con un numero di classi superiore a sei in modo da prevedere un impegno fino a 40 ore annue”.

Ciò vuol dire che le 40 ore dei consigli di classe non si riferiscono alle 18 ore settimanali del docente (o ad un eventuale spezzone orario) ma al numero delle classi dove egli svolge lezione.

Se quindi il docente ha “più di sei classi”, non dovrà superare le 40 ore annue.


In conclusione, possiamo dire che il caso di cui al quesito potrebbe spettare alla contrattazione d’istituto la quale oltre ad intervenire sulle condizioni e modalità della prestazione lavorativa del rapporto di lavoro part-time, ha la possibilità di prevedere dei criteri anche per il docente che ha lo spezzone orario.

Avere come punto di riferimento il regime del part time è comunque già qualcosa.

Se si dovesse applicare la proporzione, nel caso in esame il numero massimo di ore per attività funzionali all’insegnamento si otterrà con: x : 40 = 9 :18.
Bisognerà poi stabilire se la proporzione rileva per tutte le ore funzionali all’insegnamento o solo per quelle dei consigli di classe.
Tornare in alto Andare in basso
tarta



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 12.05.11

MessaggioOggetto: Re: impegni del docente   Ven Set 27, 2013 1:48 pm

Grazie di cuore sei stato più che esaustivo.
Tornare in alto Andare in basso
 
impegni del docente
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» assenze per Legge 104 durante gli impegni collegiali
» Rientro del 1°suppl. dopo il 30 aprile....cosa succede al 2° supplente?
» Ora buca fuori dalla scuola
» Stati ansioso-depressivi e malattia
» corso aggiornamento obbligatorio?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: