Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Bonus 500 euro
Oggi a 12:55 am Da avidodinformazioni

» "Le bambine si tappino le orecchie !"
Oggi a 12:53 am Da rita

» Obbligo recupero ore
Oggi a 12:23 am Da iaiataf

» Equiparazione dottorato di ricerca e abilitazione
Ieri a 11:57 pm Da Ciope1981

» Congedo pare tale e malattia
Ieri a 11:55 pm Da Giorgia11

» detrazioni figli a carico
Ieri a 11:33 pm Da CUBA71

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:21 pm Da Masaniello

» Urgente congedo
Ieri a 11:07 pm Da Mlc

» Gestione della rabbia
Ieri a 11:02 pm Da alice74

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Coordinatore di classe e rifiuto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
fraprecario



Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 19.12.12

MessaggioOggetto: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 4:21 pm

Ho accettato una settimana fa una nomina su cattedra di sostegno fino al 30 giugno:
11h in una classe + 7h in un'altra.

Ora la classe dove svolgo le 11h non aveva ancora il coordinatore (l'ho saputo il 3 giorni fa in una riunione) e ieri a mia insaputa arriva l'insegnante d'italiano dicendomi che io, dal momento che avevo più ore di tutti nella classe ero stato nominato coordinatore.
Sono state ADDIRITTURA distribuite delle comunicazioni con scritto "Coor. di classe e MIO NOME", assurdo...

Io, che sono in genere una persona accomodante e disponibile, mi sono dapprima informato sulle modalità di nomina del coordinatore, leggendo post qui nel sito, sentendo altri colleghi con esperienza decennale ecc. e poi, nel pomeriggio ho parlato con la Preside e la vice.
Ho fatto presente che avevo già dato la disponibilità ad un progetto impegnativo pomeridiano (scuole aperte) sempre nella stessa scuola, che non conoscevo affatto la classe, che avevo diversi altri impegni personali ecc.
La vice ha provato a convincermi ma dopo che le esposto con più convinzione le mie motivazioni mi ha fatto parlare con la Preside, che si è mostrata comprensiva e mi ha detto che penserà ad una soluzione.

Oggi ho riparlato con l'insegnante d'italiano (che è già coordinatore in un altra classe) mettendola al corrente del mio rifiuto e mi ha ripetuto che avendo più ore non potevo rifiutare.

Il succo della storia è che all'inizio dell'anno tutti i docenti della classe hanno rifiutato l'incarico ed ora vogliono appiopparlo a me. Questo è il mio pensiero.

Mi ha infastidito molto anche il modo, ritrovarmi coordinatore senza che nessuno abbia chiesto la mia disponibilità!

Che dite, mi fido delle parole dette dalla Preside e aspetto qualche giorno oppure mando un rifiuto per iscritto?
La Preside non so che soluzione troverà se gli altri docenti le hanno già dato buca...
Non vorrei mostrarmi troppo irriverente, anche se ne avrei tutte le ragioni.

Mi potete dare dei consigli?
Grazie


Ultima modifica di fraprecario il Dom Set 29, 2013 8:30 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 4:27 pm

Nominare il cooridinatore senza sentire prima le disponibilità è prassi comune.
Però è tuo diritto rifiutare, se per caso tutti si rifiutano vorrà dire che la verbalizzazione si farà a turno.
Chiedi alla RSU del tuo istituto (io ho fatto così)
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 4:33 pm

qui è spiegato abbastanza chiaramente che l'incarico di segretario del consiglio (cioè redattore del verbale) non si può rifiutare (può però, come dicevo sopra, essere svolto a turno), mentre quello di coordinatore può tranquillamente essere rifiutato:

http://www.orizzontescuola.it/guide/consiglio-di-classe-compiti-del-coordinatore-e-del-segretario
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 5:29 pm

Credo che a nessuno di noi faccia piacere coordinare le classi, e non è certo il misero compenso che riceviamo a rendercelo più simpatico.

Tuttavia, se uno considera che tutti (o quasi) ci accolliamo un lavoro di coordinamento che è di aiuto per gli altri colleghi, si rende magari conto che alla fine ne ha un ritorno.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 8:30 pm

mac67 ha scritto:
Credo che a nessuno di noi faccia piacere coordinare le classi, e non è certo il misero compenso che riceviamo a rendercelo più simpatico.

Tuttavia, se uno considera che tutti (o quasi) ci accolliamo un lavoro di coordinamento che è di aiuto per gli altri colleghi, si rende magari conto che alla fine ne ha un ritorno.
Credo che sia giusto che a fare il coordinatore sia colui / colei / coloro che più desidera farlo.
Nessuno deve sentirsi obbligato a fare una cosa che non vuole fare solo per un "dovere morale". Se lo fa controvoglia, lo farà male. Meglio farlo fare a qualcun altro, che ha maggiori motivazioni.
E se nessuno è abbastanza motivato vuol dire che è un incarico sgradito e malpagato (cosa tutto sommato vera) e quindi andrebbe reso più "appetibile" (rendendo il lavoro meno faticoso, pagandolo meglio etc).
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 8:31 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
mac67 ha scritto:
Credo che a nessuno di noi faccia piacere coordinare le classi, e non è certo il misero compenso che riceviamo a rendercelo più simpatico.

Tuttavia, se uno considera che tutti (o quasi) ci accolliamo un lavoro di coordinamento che è di aiuto per gli altri colleghi, si rende magari conto che alla fine ne ha un ritorno.
Credo che sia giusto che a fare il coordinatore sia colui / colei / coloro che più desidera farlo.
Nessuno deve sentirsi obbligato a fare una cosa che non vuole fare solo per un "dovere morale". Se lo fa controvoglia, lo farà male. Meglio farlo fare a qualcun altro, che ha maggiori motivazioni.
E se nessuno è abbastanza motivato vuol dire che è un incarico sgradito e malpagato (cosa tutto sommato vera) e quindi andrebbe reso più "appetibile" (rendendo il lavoro meno faticoso, pagandolo meglio etc).
Conosci qualcuno che desidera farlo? Presentamelo/a! Io non ne conosco.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 9:07 pm

conosco un sacco di gente che lo fa senza lamentarsi, quindi anche se non è il suo sommo desiderio, almeno lo fa di buon grado.
Del resto non capisco per quale motivo uno che non desidera farlo, visto che ha TUTTO IL DIRITTO di rifiutarsi, invece dovrebbe accettare!

Ci sono tante piccole mansioni "extra" (altre sono: coordinatori di dipartimento, accompagnatori di gite, organizzatori di iniziative varie etc.) che sono TOTALMENTE FACOLTATIVE.
E' bene saperlo, così si evita che qualcuno che non le vuole fare invece le faccia magari soltanto perchè crede di esservi obbligato, o magari perchè crede che "qualcuno deve pur farlo".
Non è così: se non ci sono accompagnatori per una visita guidata, ad esempio, la visita non si fa. Mica si deve fare per forza.
Se non c'è nessuno disposto a fare il coordinatore, la scuola troverà un'altro modo, purchè qualcuno faccia il verbale (quella funzione si, all'interno del consiglio di classe, è obbligatoria!).
La legge parla chiaro, ed è scritta. Non facciamoci mettere i lacci da "leggi non scritte"
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 9:23 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
conosco un sacco di gente che lo fa senza lamentarsi, quindi anche se non è il suo sommo desiderio, almeno lo fa di buon grado.
Questi sembrano d'accordo con me (a qualcuno tocca farlo) e non con te.

Paolo Santaniello ha scritto:

Del resto non capisco per quale motivo uno che non desidera farlo, visto che ha TUTTO IL DIRITTO di rifiutarsi, invece dovrebbe accettare!

Ci sono tante piccole mansioni "extra" (altre sono: coordinatori di dipartimento, accompagnatori di gite, organizzatori di iniziative varie etc.) che sono TOTALMENTE FACOLTATIVE.
Se non ci sono accompagnatori ai viaggi, la classe non parte. Se non ci sono organizzatori di iniziative varie, le iniziative vengono annullate. Invece, se la classe non ha coordinatore, mica si scioglie la classe, i problemi restano sul tappeto.

La questione è: il coordinatore svolge una funzione utile alla classe e ai colleghi, oppure no? A mio avviso sì, per cui scaricare il compito su altri, perché "a me non piace" sarà senz'altro legittimo, ma io un collega così non lo vorrei avere, perché conosce solo l'orticello suo.

Naturalmente (prevengo prevedibili obiezioni) il mio discorso non riguarda un docente che ha particolari esigenze ben motivate.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 9:45 pm

Se una classe rimane senza coordinatore non è che rimangono problemi irrisolti... semplicemente (a parte la funzione di segretario verbalizzante, che come abbiamo visto deve esser svolta da qualcuno, magari a turno) quei compiti restano in carico al DS.
Almeno così mi pare di capire leggendo le leggi e i comunicati sindacali, correggetemi se sbaglio.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Sab Set 28, 2013 10:02 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Se una classe rimane senza coordinatore non è che rimangono problemi irrisolti... semplicemente (a parte la funzione di segretario verbalizzante, che come abbiamo visto deve esser svolta da qualcuno, magari a turno) quei compiti restano in carico al DS.
Almeno così mi pare di capire leggendo le leggi e i comunicati sindacali, correggetemi se sbaglio.
Scusa, hai mai fatto il coordinatore o ne hai visto uno? Pensi che in una scuola di 30-40 classi un dirigente possa svolgere le mansioni di altrettanti coordinatori in aggiunta al suo lavoro?

Da noi i coordinatori

1) coordinano la programmazione
2) sono la figura di riferimento per le commissioni e per eventuali progetti-collaborazioni con operatori esterni (supporto psicologico, per es.)
3) controllano il registro di classe e le giustificazioni, si fanno portavoce di eventuali esigenze della classe e segnalano eventuali comportamenti di alunni passibili di punizioni
4) si occupano della documentazione dei crediti scolastici in occasione degli scrutini di fine anno
5) mantengono i contatti con le famiglie per ogni esigenza

Al di là di quello che dicono le carte: posto che rifiutarsi di fare il coordinatore è legittimo, quelle cose elencate sopra chi le fa? La figura del coordinatore ci alleggerisce e facilita il lavoro o no? Che facciamo, lo scarichiamo sempre sulle spalle dei colleghi perché "a me non piace"?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 7:56 am

certo, ho fatto e faccio il coordinatore SEMPRE, tutti gli anni

premesso che:

1) la programmazione la coordinano i dipartimenti
2) per i progetti ci sono le figure strumentali apposite
3) assenze e giustifiche le registra il docente della prima ora di ogni giorno
5) i colloqui con le famiglie li fanno tutti i docenti, non solo il coordinatore

Rimane COMUNQUE un sacco di lavoro da fare nella scuola, al di là delle mansioni prettamente del docente, e lo stato dovrebbe ASSUMERE del personale che lo fa. O dovrebbe prevedere un meccanismo che permetta ai docenti di svolgere quei compiti senza dover fare del lavoro in più.
Siccome non vuole spendere i soldi, si dice "perchè mai assumere altro personale quando ci sono i docenti che ce lo possono fare GRATIS (o per 4 soldi)?"

In altre parole, senza accorgercene, ci facciamo sfruttare.
Il lavoro da fare c'è, ma è talmente malpagato (o addirittura preteso per nulla) che nessuno lo vuole fare.

E allora non è giusto sentirsi "obbligati" solo per "mandare avanti la baracca" o perchè "qualcuno lo deve pur fare" oppure perchè "se no i colleghi ti additano come quello che non vuole collaborare" eccetera. Se accettiamo questo meccanismo, ci sfrutteranno SEMPRE, e ogni anno che passa ci imporranno sempre più lavoro da fare sempre per lo stesso stipendio.
E' per questo che, da quest'anno, ho deciso di rifiutarmi di fare il coordinatore
anche perchè, nella mia scuola, sono l'unico che ha la cattedra di 20 ore, gli altri ne hanno 18... quindi è pure bene distribuire in maniera più equa il lavoro. Chi meno ne ha, più se ne piglia...

Lavorare meno, Lavorare tutti!
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 9:07 am

Paolo Santaniello ha scritto:
certo, ho fatto e faccio il coordinatore SEMPRE, tutti gli anni
premesso che:
1) la programmazione la coordinano i dipartimenti

Il dipartimento non si occupa delle programmazioni di classe

2) per i progetti ci sono le figure strumentali apposite

ma l'inserimento di una classe in un progetto o nell'altro richiede una figura di raccordo

3) assenze e giustifiche le registra il docente della prima ora di ogni giorno

sì, ma poi qualcuno deve tirare le somme, perché le semplici registrazioni giornaliere, per esempio, non dicono da sole se Tizio ha superato, o sta superando, il monte assenze consentito

5) i colloqui con le famiglie li fanno tutti i docenti, non solo il coordinatore

mac non parlava dei colloqui, ma delle comunicazioni periodiche o straordinarie relative alla situazione globale dell'alunno, a provvedimenti disciplinari, ...

.............................

E' per questo che, da quest'anno, ho deciso di rifiutarmi di fare il coordinatore

Nessuno può obbligarti, infatti.

anche perchè, nella mia scuola, sono l'unico che ha la cattedra di 20 ore, gli altri ne hanno 18... quindi è pure bene distribuire in maniera più equa il lavoro. Chi meno ne ha, più se ne piglia...

vuoi dire che lavori per 20 e hai la retribuzione per 18?

Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 9:35 am

Infatti, al di là di certe attività che vengono comunque svolte dal consiglio di classe e dai singoli docenti, avevo già convenuto che il lavoro da fare extra C'E' ECCOME!!!

Il punto è che il lavoro si paga. La nostra professionalità non può essere svenduta.
Troppo spesso nella professione docente si cerca di appioppare al docente un sacco di "lavoro in più" pagato malissimo o non pagato, facendo leva sul suo "senso del dovere", o addirittura facendogli credere che è già parte del suo dovere, mentre invece non lo è.

Se si è creato un incarico (quello di coordinatore) che è assolutamente necessario (e sto dicendo che lo è davvero!) ma nessuno lo vuole fare, nonostante i tempi di grande crisi finanziaria ed occupazionale; vuol dire che le condizioni di questo genere di lavoro (pagamenti, soddisfazioni etc) non sono per niente allettanti.

L'impressione che avevo avuto finora è che chi fa il coordinatore, lo fa perchè gli piace, gli sta bene, gli conviene. A lui sta bene, a me no: lui lo fa, io no. Tutto ok.

Se invece mi dite che "non conosco nessuno che abbia voglia di farlo" allora mi domando: tutti i coordinatori perchè fanno una cosa che non vogliono? Perchè forse si è creato un meccanismo che li fa sentire obbligati a farlo... io stesso credevo di essere obbligato fin quando non ho scoperto i miei diritti, ora che li conosco finalmente posso SCEGLIERE se mi conviene o no accettare. Faccio le mie valutazioni e mi sembra che non ci sia nessun buon motivo per togliere lavoro a un altro collega che ha meno ore...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 9:55 am

Grazie, fradacla. Vedo che almeno qualcuno capisce quello che scrivo.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 12:43 pm

mac67 ha scritto:
Grazie, fradacla. Vedo che almeno qualcuno capisce quello che scrivo.
Per come la vedo io (o meglio, come l'ho vista per 36 anni), la questione di quello che "compete" o "non compete" talvolta è fondata, spesso no. Per meglio dire, spesso ha il solo effetto di rendere il lavoro meno efficace e, tutto sommato, più faticoso.

Se ci si sente degli impiegati, non ci si può stupire della vulgata sugli insegnanti che lavorano 18 ore a settimana; se si vuol essere considerati professionisti, bisogna accettare che un lavoro da professionisti includa incombenze non quantificabili.

Per esempio, Paolo Santaniello in un altro topic suggerisce di rifiutarsi categoricamente di accedere al registro elettronico se non nelle ore di lezione; in caso la scuola non abbia fornito tutti gli strumenti, pc, connessione stabile e veloce, di non compilarlo.
Ora, in teoria il principio potrebbe anche essere condivisibile; in pratica, però, se la connessione fosse lenta o il pc inadeguato, una frazione non trascurabile dell'ora di lezione se ne andrebbe smadonnando sul pc e, almeno per il mio carattere, mi innervosirei fuori misura.
Questo, a mio parere, attiene all'efficacia e funzionalità del mio lavoro; d'altra parte, se volessi farlo al pc della sala docenti, dovrei fare nella migliore delle ipotesi la fila per molto più dei 5 minuti necessari a casa mia per registrare tutte le lezioni del mattino.
L'impiegato, invece, si siede alla sua scrivania e, se la connessione è lenta o il pc s'impalla, può anche infischiarsene: non ha davanti 25 ragazzi che rumoreggiano, si distraggono, perdono concentrazione.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 12:51 pm

Ma infatti il registro si impalla regolarmente in aula, rubando un sacco di tempo alla lezione.
Uno prova per un po', dopo di che lascia perdere, fa lezione e rimanda la compilazione a quando sarà possibile...

Non si sacrifica MAI il bene supremo dell'istruzione e della didattica. Fare lezione ha la priorità, sempre.
Questo non vuol dire che per non compromettere la "efficacia e funzionalità del nostro lavoro" poi tutti i problemi devono ricadere sulle nostre spalle.

I governi non chiedono il nostro parere quando introducono il registro elettronico obbligatorio. Ce lo impongono dall'alto. Ci trattano come impiegati senza nessuna autonomia nè professionalità, la nostra opinione non interessa.

E allora se questa macchina che mi dai obbligatoriamente poi per qualsiasi motivo non fa il suo dovere come previsto, non puoi lamentarti se io, da impiegato trattato, poi da impiegato mi comporto: suona la campana e vado a casa.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 12:51 pm

fradacla ha scritto:
mac67 ha scritto:
Grazie, fradacla. Vedo che almeno qualcuno capisce quello che scrivo.
Per come la vedo io (o meglio, come l'ho vista per 36 anni), la questione di quello che "compete" o "non compete" talvolta è fondata, spesso no. Per meglio dire, spesso ha il solo effetto di rendere il lavoro meno efficace e, tutto sommato, più faticoso.

Se ci si sente degli impiegati, non ci si può stupire della vulgata sugli insegnanti che lavorano 18 ore a settimana; se si vuol essere considerati professionisti, bisogna accettare che un lavoro da professionisti includa incombenze non quantificabili.

Per esempio, Paolo Santaniello in un altro topic suggerisce di rifiutarsi categoricamente di accedere al registro elettronico se non nelle ore di lezione; in caso la scuola non abbia fornito tutti gli strumenti, pc, connessione stabile e veloce, di non compilarlo.
Ora, in teoria il principio potrebbe anche essere condivisibile; in pratica, però, se la connessione fosse lenta o il pc inadeguato, una frazione non trascurabile dell'ora di lezione se ne andrebbe smadonnando sul pc e, almeno per il mio carattere, mi innervosirei fuori misura.
Questo, a mio parere, attiene all'efficacia e funzionalità del mio lavoro; d'altra parte, se volessi farlo al pc della sala docenti, dovrei fare nella migliore delle ipotesi la fila per molto più dei 5 minuti necessari a casa mia per registrare tutte le lezioni del mattino.
L'impiegato, invece, si siede alla sua scrivania e, se la connessione è lenta o il pc s'impalla, può anche infischiarsene: non ha davanti 25 ragazzi che rumoreggiano, si distraggono, perdono concentrazione.  
Quoto tutto. Aggiungo: se la controparte è il dirigente, allora c'è la possibilità di ottenere qualcosa sollevando il problema. Ma se la controparte è il ministero, a che serve rifiutarsi di fare qualcosa? Al ministero non lo sapranno mai, e anche quando ...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 1:00 pm

In effetti rifiutarsi di fare qualcosa (avendone pieno diritto peraltro) serve principalmente a non fare quella cosa.
Segnalare però, collettivamente (magari attraverso l'azione sindacale) che c'è un compito che nessuno vuol fare, può aiutare a far capire a tutti i livelli che i docenti non sono disposti a rinunciare alla propria dignità e ai propri diritti.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 1:19 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
In effetti rifiutarsi di fare qualcosa (avendone pieno diritto peraltro) serve principalmente a non fare quella cosa.
Segnalare però, collettivamente (magari attraverso l'azione sindacale) che c'è un compito che nessuno vuol fare, può aiutare a far capire a tutti i livelli che i docenti non sono disposti a rinunciare alla propria dignità e ai propri diritti.
Naturalmente sono d'accordo, sul versante dei principi non fa una piega.

Se però guardiamo la realtà, bisogna dire che i nostri sindacati si sono "distratti" quando ci hanno bloccato la carriera, gli stipendi e gli scatti, e quando finalmente, a buoi scappati, arrostiti, mangiati e digeriti, hanno finalmente indetto uno sciopero, lo hanno disdetto (tutti, tranne la CGIL) in cambio della promessa che si sarebbe discusso.

Quindi, per esempio, compilarsi il registro elettronico solo durante le ore di lezione con la connessione ballerina o solo a scuola, aspettando il proprio turno davanti ai 3 PC funzionanti, è come spararsi sui piedi.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 1:59 pm

Aspettare il proprio turno davanti al pc? No questo no. Anche perchè sarebbe da considerarsi lavoro straordinario (a meno che non lo si fa durante le ore di lezione)!
Giusto giovedì c'è una riunione sindacale proprio per parlare di questo e, per inciso, all'ordine del giorno ci sono anche quei famosi scatti di carriera!
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 3:37 pm

mac67 ha scritto:

Quindi, per esempio, compilarsi il registro elettronico solo durante le ore di lezione con la connessione ballerina o solo a scuola, aspettando il proprio turno davanti ai 3 PC funzionanti, è come spararsi sui piedi.
O, per dirla in modo più colorito, una cosa alla Tafazzi :-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Dom Set 29, 2013 4:54 pm

fradacla ha scritto:
mac67 ha scritto:

Quindi, per esempio, compilarsi il registro elettronico solo durante le ore di lezione con la connessione ballerina o solo a scuola, aspettando il proprio turno davanti ai 3 PC funzionanti, è come spararsi sui piedi.
O, per dirla in modo più colorito, una cosa alla Tafazzi :-)
Infatti mi sono trattenuto ...
Tornare in alto Andare in basso
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Lun Set 30, 2013 6:30 pm

mac67 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
mac67 ha scritto:
Credo che a nessuno di noi faccia piacere coordinare le classi, e non è certo il misero compenso che riceviamo a rendercelo più simpatico.

Tuttavia, se uno considera che tutti (o quasi) ci accolliamo un lavoro di coordinamento che è di aiuto per gli altri colleghi, si rende magari conto che alla fine ne ha un ritorno.
Credo che sia giusto che a fare il coordinatore sia colui / colei / coloro che più desidera farlo.
Nessuno deve sentirsi obbligato a fare una cosa che non vuole fare solo per un "dovere morale". Se lo fa controvoglia, lo farà male. Meglio farlo fare a qualcun altro, che ha maggiori motivazioni.
E se nessuno è abbastanza motivato vuol dire che è un incarico sgradito e malpagato (cosa tutto sommato vera) e quindi andrebbe reso più "appetibile" (rendendo il lavoro meno faticoso, pagandolo meglio etc).
Conosci qualcuno che desidera farlo? Presentamelo/a! Io non ne conosco.
Io! Caso anomalo, lo riconosco...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Lun Set 30, 2013 8:55 pm

mac67 ha scritto:
Scusa, hai mai fatto il coordinatore o ne hai visto uno? Pensi che in una scuola di 30-40 classi un dirigente possa svolgere le mansioni di altrettanti coordinatori in aggiunta al suo lavoro?

(...)

Al di là di quello che dicono le carte: posto che rifiutarsi di fare il coordinatore è legittimo, quelle cose elencate sopra chi le fa? La figura del coordinatore ci alleggerisce e facilita il lavoro o no? Che facciamo, lo scarichiamo sempre sulle spalle dei colleghi perché "a me non piace"?
L'anno scorso, nella mia scuola, a seguito dell'ormai celebre presa di posizione sindacale contro l'aumento dell'orario, che aveva incluso anche il dimettersi da tutti i compiti aggiuntivi non obbligatori, moltissimi di noi si dimisero dal ruolo di coordinatore, senza essere mai sostituiti.

TUTTI i lavori collegiali di TUTTE le classi (comprese le quinte, con relativi documenti di presentazione agli esami, e tutto il cucuzzaro conseguente) sono andati avanti lo stesso, con risultati perfettamente accettabili.

Alcuni compiti di responsabilità diretta se li è assunti direttamente la preside, altri sono stati regolarmente svolti a livello COLLEGIALE, ossia col contributo paritario di tutti, come prevederebbe la normativa generale (che appunto dice che la funzione del coordinatore non è affatto obbligatoria).

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Coordinatore di classe e rifiuto   Lun Set 30, 2013 9:06 pm

paniscus ha scritto:

TUTTI i lavori collegiali di TUTTE le classi (comprese le quinte, con relativi documenti di presentazione agli esami, e tutto il cucuzzaro conseguente) sono andati avanti lo stesso, con risultati perfettamente accettabili.

Lisa
Splendido esempio di come dovrebbe funzionare la scuola... invece di caricare tutte le responsabilità su una figura extra, il consiglio di classe potrebbe semplicemente fare quello che è il suo compito peculiare: riunirsi periodicamente e svolgere le attività collegialmente!
Tornare in alto Andare in basso
 
Coordinatore di classe e rifiuto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Info retribuzione vice coordinatore di classe
» Embrioni classe b
» Classe A40
» Su facebook foto scattate in classe
» Conseguenze Rifiuto Supplenza da GI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: