Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 BES e Programmazione di classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
anto66



Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 26.09.12

MessaggioOggetto: BES e Programmazione di classe   Sab Set 28, 2013 6:02 pm

Salve, in questo periodo bisogna preparare le Programmazioni, vorrei sapere cosa devo fare per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali... Ho anche un DSA... So che bisogna fare un Piano didattico personalizzato... e per gli alunni che non hanno nessuna certificazione? Sono coordinatrice di classe... Sto dando uno sguardo su internet, nei siti delle varie Istituzioni scolastiche e sono più confusa di prima... Grazie a chi mi potrà aiutare...
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Sab Set 28, 2013 6:08 pm

per i BES volevo chiedere una cosa anch'io: abbiamo in classe BES per famiglia disagiata e un altro perchè è asmatico grave (dunque situazione familiare e problemi di salute) dunque la programmazione didattica rimane uguale agli altri e bisogna solo specificarlo nella presentazione della classe, giusto?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Sab Set 28, 2013 6:10 pm

per il dsa: procurati la diagnosi, leggi le indicazioni degli specialisti ed affida ad ogni collega la parte specifica per la sua materia nella quale indicherà, sulla base di quanto sopra, le misure che intende adottare in merito a strumenti compensativi e dispensativi consigliati.
Una volta raccolto il materiale, convocherai la famiglia, discuterai con i genitori il tutto, ascolterai le loro note, ed otterrai la firma per condivisione del PDP, se chiederanno di poterne avere copia prima di firmarlo per ragionarci un attimo o per farlo vedere allo specialista, dovrai concederla. Il documento condiviso da tutti dovrà essere pronto entro i 90 giorni dall'inizio della scuola.

Per i BES è un po' più complesso, anche se simile, in quanto è consigliabile un colloquio preliminare con i genitori nel quale li informerete delle vostre osservazioni sul figlio e di quanto vi proponete di fare per lui, ascoltando, naturalmente quello che loro hanno da dirvi sul ragazzo. Successivamente la procedura è la medesima del DSA
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
anto66



Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 26.09.12

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Sab Set 28, 2013 6:46 pm

Grazie Ire... Mi sembra sia un modo per complicarci di più la vita... Poi non so quanto di ciò che metteremo per iscritto sarà attuato... A volte manca la comunicazione con le famiglie e alcuni alunni, seppure stimolati in ogni modo, non hanno voglia di fare niente... Spero di chiarirmi le idee...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Dom Set 29, 2013 10:45 am

beh, non dovrebbe essere così in realtà, dovrebbe essere anzi un modo per semplificarla la vita, nel senso che sarebbe il modo di aver ben chiaro in testa quali siano le esigenze di ogni alunno con BES (comprendiamoci i dsa) e poterlo applicare senza dover ogni volta fare mente locale.

Per quanto riguarda la non applicazione di quanto metterete per iscritto, purtroppo succede molto spesso, e non è che vada a favore di un buon docente il non applicare ciò che serve al suo alunno.

Gli scenari che si possono manifestare in un caso del genere possono essere che:
la famiglia non sa che pesci pigliare o non capisce che il pdp è qualcsa di più di un mero documento burocratico da inserire in un fascicolo che nessuno gurderà mai e, insieme all'alunno, arranca, soffre e boccheggia fino al sospirato momento in cui finirà la scuola. O fino al momento deprecato, ma alle volte ugualmente desiderabile, in cui il ragazzo dirà: la scuola non fa per me e ne uscirà senza nulla in mano e con tanta amarezza.

la famiglia è una famiglia attenta, consapevole e preparata e sa come muoversi in caso di mancata applicazione di un patto condiviso finalizzato a favorire il successo scolastico del ragazzo e parte a busso con denunce e ricorsi che vengono immancabilmente vinti in questo caso ma che non sono ciò che serve alla crescita e all'apprendimento perchè il ragazzo non viene accompagnato nella formazione ma solo promosso d'ufficio oerchè la scuola non gli ha insegnato come doveva.

E questi sono solo due, i due più rappresentativi delle reazioni alla malascuola.

Come puoi vedere, cara Anto, non è un quadro felice quello che deriva dalla non applicazione del pdp, non è un quadro felice soprattutto perchè a rimetterci, purtroppo, è la componente più debole, quella che andrebbe tutelata
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Dom Set 29, 2013 10:52 pm

Anto, anche senza certificazione I ragazzi che hanno uno svantaggio culturale, personale o sociale, una fase transitoria e reversibile, hanno diritto a un piano individualizzato, così come descritto nella famigerata CM 8.
"Ove non sia presente certificazione clinica o diagnosi, il Consiglio di classe o il team dei docenti motiveranno opportunamente, verbalizzandole, le decisioni assunte sulla base di considerazioni pedagogiche e didattiche; ciò al fine di evitare contenzioso"). “In questa nuova e più ampia ottica, il Piano Didattico Personalizzato non può più essere inteso come mera esplicitazione di strumenti compensativi e dispensativi per gli alunni con DSA; esso è bensì lo strumento in cui si potranno, ad esempio, includere progettazioni didattico-educative calibrate sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita (di cui moltissimi alunni con BES, privi di qualsivoglia certificazione diagnostica, abbisognano), strumenti programmatici utili in maggior misura rispetto a compensazioni o dispense, a carattere squisitamente didattico-strumentale.”
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 7:56 am

jazzist grazie per la precisazione.
Chi come me è a contatto quotidiano con queste problematiche cade spesso nell'errore di schematizzare.

Quando si usa l'etichetta "strumenti compensativi e dispensativi" ci è ben chiaro che questi non sono semplicemente il
evitare il dettato
evitare la lettura ad alta voce
evitare copiatura alla lavagna

uso di pc e calcolatrice
uso di mappe mentali e concettuali

ecc ecc ecc

gli strumenti cui ci si riferisce sono naturalmente progettazioni didattico-educative calibrate sui livelli minimi attesi per le competenze in uscita (di cui moltissimi alunni con BES, privi di qualsivoglia certificazione diagnostica, abbisognano), strumenti programmatici utili in maggior misura rispetto a compensazioni o dispense, a carattere squisitamente didattico-strumentale.

Mi impegnerò a fare maggiore attenzione all'interlocutore cercando di ricordarmi che se chiede è perchè non sa.

grazie ancora.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 11:58 am

Ire il mio intervento era in risposta ad Anto66 che si domandava "e per gli alunni che non hanno nessuna certificazione? Sono coordinatrice di classe... Sto dando uno sguardo su internet, nei siti delle varie Istituzioni scolastiche e sono più confusa di prima... ".
Trovo la tua risposta un po' maliziosa ma probabilmente ho interpretato male il tuo commento. In tal caso non tenerne conto.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 12:11 pm

No, perdonami, assolutamente nessuna malizia. Mi rendo conto che potrebbe apparirti così ma davvero non lo è.
Piuttosto è un appunto che mi sono fatta io, davvero, sulla necessità, in questo particolare momento nel quale ancora non si è a regime con i vari cambiamenti, di usare due parole in più per favorire la comprensione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 12:23 pm

Ok scusami Ire ma dopo una mattnata di lezioni e riunioni sono fuso. Mi fa piacere condividere con voi ogni aspetto del mondo scuola. Sono referente BES quest'anno e quindi immaginerai come mi fischiano le orecchie :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 12:36 pm

Tranquillo. Capita anche :-)

Comunque ti sei preso una bella pesca avrai la fila di colleghi che viene a chiederti informazioni!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 1:11 pm

Anche io sono stata "mia non tanto sponte" (:-) nominata referente BES. Rispondo ad Anto perchè NON è il coordinatore che deve preparare il PDP ma tutto il consiglio di classe. Innanzitutto devi considerare che se c'è il BES, non c'è la certificazione che da diritto obbligatoriamente al piano personalizzato. Nel caso del BES, la scuola identifica il soggetto e poi propone un piano personalizzato a livello di consiglio con tanto di problematica riscontrata, progettazione per singola materia, obiettivi da raggiungere e, dulcis in fundo, attività che la famiglia si impegna ad attuare in supporto alla scuola. Il discorso degli strumenti compensativi e dispensativi li ha già fatti jassist. Se la famiglia non dovesse accettare il BES, non si può far nulla, almeno di ufficiale. Di qui la differenza tra BES e alunni certificati.
Detto questo, togliamo sin da subito dalla testa dei colleghi che il PDP è prerogativa del coordinatore o del docente di lettere o matematica. NON E' COSI'.
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 1:14 pm

Ah! Scusate lo sfogo ma siccome alcuni colleghi della scuola ci hanno provato a rovesciare la frittata, io metto le mani avanti nel caso in cui anche da voi qualche furbino vi tiri la patata bollente che tutti, invece, dobbiamo tenere in mano!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 1:18 pm

via via che ci si confronta si chiariscono i dubbi. A questo serve essere qui. :-)

E' gisuto in pratica il tuo discorso sulla differenza tra BES e alunni certificati in merito al "non si può fare nulla" ma è altrettanto opportuno, ritengo, sottolineare che niente di diverso dal normale può essere fatto se la famiglia non accetta. Mai e in nessun caso certificato o no
(c'è da dire che stolta ed inomprensibile sarebbe quella famiglia che presentasse il certificato e non volesse gli strumenti, ma ci sono anche queste, sono quelle che cercano la promozione a tutti i costi)

Altro discorso è l'attribuzione dell'onere della compilazione del pdp.
Tutto il consiglio di classe è impegnato, il coordinatore, appunto, coordina, predispone la parte generale e raccoglie da ogni collega la parte specifica per la materia. Al coordinatore poi il compito di presentare alla famiglia e raccoglierne il consenso.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
russele



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 2:17 pm

Condivido cara Ire.
Il discorso della famiglia voleva essere legato al fatto che un alunno certificato ha già di fatto una famiglia che vuole aiutare il proprio figlio/a altrimenti non avrebbe neanche iniziato l'iter di certificazione. Chiaro che devo attenermi a quanto l'equipe che lo segue suggerisce.

Tornare in alto Andare in basso
anto66



Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 26.09.12

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 3:49 pm

Quando ho scritto:"Poi non so quanto di ciò che metteremo per iscritto sarà attuato..." non mi riferivo al fatto che non ho intenzione di attuare la Programmazione e di aiutare gli alunni... ma lavorare in una classe con alunni con problematiche serie di apprendimento non è facile... Come fa un'insegnante a seguire la classe e a seguire anche dei ragazzi problematici? Nella mia realtà è molto difficile... Soprattutto quando l'alunno si rifiuta di fare anche le cose più elementari... Ho una seconda media e alcuni alunni non distinguono il verbo dall'aggettivo,non riescono a fare un riassunto... Inoltre non penso che i genitori riusciranno a comprendere il documento che dovranno firmare... Come glielo spiego che il figlio ha deficit di attenzione o disagio sociale... non siamo psicologi... Per chi ha una diagnosi il discorso è diverso... i genitori sono consapevoli dei problemi dei figli...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 4:50 pm

E' comprensibilissimo il tuo discorso Anto. Non ti preoccupare, non era una critica.
Questo dei BES è un campo minato per voi.
Probabilmente nato con nobili fini, diventa un problema in fase di attuazione.
C'è da dire che proprio il fatto che la famiglia debba condividere il piano che pensate di attuare vi mette al riparo da possibili accuse di inadempienza.
Il bes voleva estendere le attenzioni a chi momentaneamente avesse difficoltà. Se la famiglia ne sarà consapevole, il ragazzo verrà aiutato a prescindere da una diagnosi specialistica. Se la famiglia non ne sarà consapevole, purtroppo, il ragazzo seguirà il proprio "destino".

Come detto tante volte, non possiamo caricarci dei problemi del mondo, limitiamoci a concentrarci su quelli dove possiamo fare qualcosa.

Non dovrai essere tu a dire alla famiglia che c'è un disagio sociale o un qualche motivo che causa un deficit di attenzione. Dovrà essere la famiglia a dirlo a te. Tu e i tuoi colleghi dovrete solo rilevare le difficoltà probabilmente derivanti da questi disagi e tenerne conto nelle richieste e nelle proposte che farete al ragazzo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 6:44 pm

E io che davo per scontato l'onere della programmazione didattica individualizzata condivisa da tutti i docenti. Del resto parliamo di obiettivi da ricercare in ogni materia Ah questi colleghi che cercano sempre di svignarsela!
Tornare in alto Andare in basso
rominav



Messaggi : 796
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Lun Set 30, 2013 9:31 pm

jazzist ha scritto:
E io che davo per scontato l'onere della programmazione didattica individualizzata condivisa da tutti i docenti. Del resto parliamo di obiettivi da ricercare in ogni materia Ah questi colleghi che cercano sempre di svignarsela!
Ricorda di usare, insieme alla parola individualizzata, anche la parola personalizzata.
lungi da me il voler fare sofismi, però frequentando il master sulla didattica per i DSA. mi si è aperto un mondo anche sulla terminologia che sarebbe opportuno imparare a conoscere.
Con individualizzato ci si riferisce alle attività di recupero individuale che lo studente può svolgere per potenziare determinate abilità o per acquisire specifiche competenze, mentre con personalizzato ci si riferisce al fatto che la didattica debba essere calibrata sui bisogni educativi che caratterizzano gli alunni della classe per favorire l'accrescimento dei punti di forza di ciascun alunno; la didattica personalizzata si sostanzia nella varietà di metodologie e strategie didattiche volte a valorizzare la varietà defli stili di apprendimento.
Ecco perché anche per i DSA si redige un PdP, perché gli interventi non devono essere mirati unicamente all'alunno dislessico Pierino, ma si tratta di interventi che riguardano tutta la classe e le modalità di lavoro dei singoli insegnanti all'interno del gruppo classe.
Lavorare sul metodo di studio e sulle mappe concettuali, ad esempio, porterà benefici a tutta la classe, non solo agli studenti con DSA.
Sono stata fin troppo prolissa, chiedo venia, ma mi è scappato l'occhio sulla parola individualizzato ed è partito l'embolo
Tornare in alto Andare in basso
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mar Ott 01, 2013 7:28 am

Cara rominav, il tuo intervento è bene accetto. In precedent discussion ho usato tutti I termini e tutte le accortezze del caso A volte il tempo stringe e riduco all'osso le mie frasi. Ciao e buon lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
rominav



Messaggi : 796
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mar Ott 01, 2013 4:44 pm

Immagino!
Ho letto gli interventi precedenti, bel topic, questo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mer Ott 02, 2013 5:02 pm

scusa ma io ho più di un dubbio in merito ai bes...più che altro pratico. Mi spiego: a me capita spesso con i dsa di dover "tagliare" o non approfondire il programma fino al punto desiderato per ovvie ragioni di difficoltà varie e sarà così anche con i bes...non andremo verso programmi sempre più snelli, meno dettagliati?quindi sempre più "facili"? come faccio in classe a non demotivare i bravi con i programmi "troppo facili"?voi fate qualche attività parallela?le famose compresenze?
ciao
Tornare in alto Andare in basso
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mer Ott 02, 2013 5:15 pm

si parla di programmazione personalizzata e individualizzata per ragazzi certificati e non. Decidete in cdc e ognuno per la sua materia tenendo presente una serie di interventi didattici, educativi e strumentali calibrati su livelli minimi attesi per le competenze in uscita. Il discorso della classe viene fuori poichè si dovrebbe adottare una didattica che sia ‘denominatore comune’ per
tutti gli alunni e che non lasci indietro nessuno: una didattica inclusiva più che una didattica speciale.
Apprendimento cooperativo, lavoro di gruppo e/o a coppie, tutoring, apprendimento per scoperta, suddivisione del tempo in tempi, utilizzo di mediatori didattici, attrezzature e ausili informatici, software e sussidi specifici. Si tratta di mettere incampo metodologie adatte alle capacità di ogni singolo discente. Lo so che è difficile ma dovremmo sforzarci di creare esperienze di partecipazione alla cultura di un compito.
Leggete questo documento.
http://www.fasf.uniba.it/area_docenti/documenti_docente/materiali_didattici/97_Didattica_integrata_e_strategie_di_intervento.pdf
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mer Ott 02, 2013 5:20 pm

jazzist ha scritto:
si parla di programmazione personalizzata e individualizzata per ragazzi certificati e non. Decidete in cdc e ognuno per la sua materia tenendo presente una serie di interventi didattici, educativi e strumentali calibrati su livelli minimi attesi per le competenze in uscita. Il discorso della classe viene fuori poichè si dovrebbe adottare una didattica che sia ‘denominatore comune’ per
tutti gli alunni e che non lasci indietro nessuno: una didattica inclusiva più che una didattica speciale.
Apprendimento cooperativo, lavoro di gruppo e/o a coppie, tutoring, apprendimento per scoperta, suddivisione del tempo in tempi, utilizzo di mediatori didattici, attrezzature e ausili informatici, software e sussidi specifici. Si tratta di mettere incampo metodologie adatte alle capacità di ogni singolo discente. Lo so che è difficile ma dovremmo sforzarci di creare esperienze di partecipazione alla cultura di un compito.
Leggete questo documento.
http://www.fasf.uniba.it/area_docenti/documenti_docente/materiali_didattici/97_Didattica_integrata_e_strategie_di_intervento.pdf
grazie....ma...
esempi pratici?tanto per vedere se ho capito bene. Facendo conto che alcune materie hanno due ore la settimana io vedo un taglio di programma obbligatorio....
Tornare in alto Andare in basso
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: BES e Programmazione di classe   Mer Ott 02, 2013 5:29 pm

se leggi il doc trovi esempi...cmq se continuiamo a ragionare pensando ai tipici programme da portare a termine non ci troveremo mai. Si tratta di cambiare approccio metodologico, i contenuti vengono dopo. qual è la tua materia?
Tornare in alto Andare in basso
 
BES e Programmazione di classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Embrioni classe b
» Su facebook foto scattate in classe
» Elezione rappresentante di classe
» Clinica Zucchi Monza... tempi d'attesa per la programmazione?
» Non ci spero ma voglio capire

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: