Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Controllo sfinteri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
rosypinto



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioOggetto: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 8:31 am

Purtroppo succede ancora che nella scuola dell'infanzia arrivano bimbi che portano ancora il pannolone: esiste una normativa in merito a chi si deve occupare di cambiare il bambino? L'insegnante, che in questo cado lascia la classe o, compete alle operatrici?
Tornare in alto Andare in basso
rosypinto



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 8:58 am

Siete in molti a leggere ma nessuno conosce la risposta?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 10:35 am



Con un recente orientamenteo applicativo del 25/06/2012 l'Aran ha così risposto alla domanda "L’igiene personale degli alunni della scuola dell’infanzia rientra nei compiti dei collaboratori scolastici?":

La tabella A area A del CCNL 2007 prevede chiaramente che il personale ATA “presta ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell'accesso dalle aree esterne alle strutture scolastiche, all’interno e nell'uscita da esse, nonché nell’uso dei servizi igienici e nella cura dell’igiene personale anche con riferimento alle attività previste dall'art. 47 (del CCNL 29 novembre 2007)”, tale articolo, infatti, al comma 2, contempla tra le mansioni del personale ATA “l’assolvimento dei compiti legati all’assistenza alla persona”.


la cura della persona, in quanto assistenza di base che deve essere garantita al bambino da parte del prsonale della scuola, è a carico del collaboratore scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
rosypinto



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 1:04 pm

Grazie per il chiarimento: d'altronde subentrerebbe il discorso sulla "sicurezza" qualora gli altri bambini venissero lasciati soli.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 1:54 pm

Va bene che adesso alla materna sono arrivati anche gli anticipatari, che hanno qualche mese di meno, ma in generale... come mai fino a un'unica generazione fa, si veniva tutti spannolinati intorno ai due anni, mentre adesso è sempre più comune vedere bambini che lo portano ancora a tre anni compiuti, e anche oltre?

Qualsiasi pediatra di una certa età, o qualsiasi maestra anziana che di generazioni di bambini ne ha viste tante, assicurano che 30 anni fa portare ancora il pannolino a tre anni era una cosa assolutamente anomala, che si vedeva solo in caso di handicap o problemi di salute gravi.

Poi, il singolo incidente occasionale al bambino piccolo, poteva sempre succedere (magari quello che sente di aver bisogno di andare in bagno ma si attarda a giocare e quindi non arriva in tempo, o roba del genere), ma appunto si trattava di incidenti occasionali in bambini già spannolinati, non di bambini che continuavano a portare il pannolino tutti i giorni e che non avevano nemmeno COMINCIATO a stare senza!

Siccome mi pare piuttosto improbabile che 30 anni siano abbastanza per una mutazione genetica così marcata... penserei che tutta questa invasione epidemica di bambini che a tre anni "non sono ancora pronti" non sia un'esigenza biologica dei bambini, ma una moda culturale seguita dagli adulti!
Tornare in alto Andare in basso
spleen



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 10.09.13

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 2:07 pm

paniscus ha scritto:
Va bene che adesso alla materna sono arrivati anche gli anticipatari, che hanno qualche mese di meno, ma in generale... come mai fino a un'unica generazione fa, si veniva tutti spannolinati intorno ai due anni, mentre adesso è sempre più comune vedere bambini che lo portano ancora a tre anni compiuti, e anche oltre?

Qualsiasi pediatra di una certa età, o qualsiasi maestra anziana che di generazioni di bambini ne ha viste tante, assicurano che 30 anni fa portare ancora il pannolino a tre anni era una cosa assolutamente anomala, che si vedeva solo in caso di handicap o problemi di salute gravi.

Poi, il singolo incidente occasionale al bambino piccolo, poteva sempre succedere (magari quello che sente di aver bisogno di andare in bagno ma si attarda a giocare e quindi non arriva in tempo, o roba del genere), ma appunto si trattava di incidenti occasionali in bambini già spannolinati, non di bambini che continuavano a portare il pannolino tutti i giorni e che non avevano nemmeno COMINCIATO a stare senza!

Siccome mi pare piuttosto improbabile che 30 anni siano abbastanza per una mutazione genetica così marcata... penserei che tutta questa invasione epidemica di bambini che a tre anni "non sono ancora pronti" non sia un'esigenza biologica dei bambini, ma una moda culturale seguita dagli adulti!
Stra quoto. Dai due anni e mezzo, con un minimo di pazienza, il pannolino nel giro di un mese, magari in agosto che con il caldo è tutto più facile, si toglie a qualunque bimbo normodotato e sereno. Certo...con un po' di pazienza e mettendo in conto un po' di lavatrici in più.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 2:14 pm

Abituare il bambino al controllo comporta tempo fatica e frustrazioni.
Che ne ha più voglia?
Adesso è così Lisa.

Quando andavano i miei alla materna si sapeva che i bambini non autonomi pur con tutti gli incidenti che potevano capitare, non potevano essere inseriti.
Nel corso degli anni le cose sono cambiate. Naturalmente non per una esigenza biologica.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 2:16 pm

il problema è che sono i genitori i primi a non essere spannolati, e cercano di allungare la fase dell'accudimento per rimanere "accuditori" più tempo possibile. E' un problema tutto peculiare della nostra generazione di genitori "attempati", per questo fino a poco tempo fa non c'era
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 3:48 pm

Ma qua non si tratta di VOLER fare personalmente gli accuditori, ma al contrario, di pretendere che ci pensino anche gli altri!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 4:53 pm

No, Paniscus, se mi posso permettere di intervenire questa volta lucetta non sbaglia.
I genitori pretendono di fare gli accuditori nel senso che non intendono lasciare la libertà ai figli di crescere. Hanno paura, frustrazioni da compensare, poca voglia di pensare ma intendono farsi carico dei figli fino a renderli incapaci e ad essere quindi indispensabili per loro.

Che da questo derivi il fatto che poi il bimbo avrà sempre bisogno di un aiuto è secondario nella loro mente, anzi, è dovuto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 7:00 pm

paniscus ha scritto:
Ma qua non si tratta di VOLER fare personalmente gli accuditori, ma al contrario, di pretendere che ci pensino anche gli altri!

Forse sbaglio ma non credo abbiano questo scopo.
Ho appena inserito mia figlia alla scuola dell'infanzia e ho visto l'imbarazzo dei genitori con bimbi di 3 anni compiuti ancora con pannolone e ciuccio (ce ne erano almeno un paio). E' che la tirano lunga e il bimbo, che a 2 anni si fa convincere, a 3 ha capito che mamma e papà cedono facilmente e non si lascia convincere. Siamo poco capaci di imporci con i bambini ma soprattutto non valorizziamo certe tappe come fondamentali per la loro autonomia: la piscina a 2 anni sì, poi lo strumento, la scuola calcio e ovviamente l'inglese con un madrelingua, ma tutto sotto la sorveglianza occhiuta di mamma e papà. La bambina di 5 anni di alcuni conoscenti ancora mangia pappe e omogeneizzati! Forse si profila all'orizzonte una nuova generazione di bamboccioni!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 7:31 pm

Ecco, sul famigerato ciuccio ci sarebbe da fare un discorso a parte: quanti si pongono il problema di "come fare a a levarglielo" o di "quale sia l'età giusta per levarglielo"... e quanti invece si pongono, diversi anni prima, il problema di scegliere se darglielo o no, in assoluto?

Quanti riflettono sul fatto che anche quella di dargli il ciuccio è una scelta e non un obbligo, e che si potrebbe anche decidere di evitare il problema alla radice semplicemente NON DANDOGLIELO affatto, fin dall'inizio?????

I miei figli non l'hanno mai avuto, e sono cresciuti benissimo : - )

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 7:43 pm

lucetta10 ha scritto:
E' che la tirano lunga e il bimbo, che a 2 anni si fa convincere, a 3 ha capito che mamma e papà cedono facilmente e non si lascia convincere. Siamo poco capaci di imporci con i bambini ma soprattutto non valorizziamo certe tappe come fondamentali per la loro autonomia:
...ecco, personalmente non ho MAI capito per quale motivo in Italia sia così tanto diffusa la fissazione della precocità e dell'autonomia dei figli nei primissimi mesi e anni di vita, ma poi sia ancora più diffusa la fissazione opposta per svariati decenni (non anni, ma DECENNI) successivi.

Ossia, l'Italia è quel paese in cui è considerato inopportuno, se non addirittura morboso, allattare ancora un figlio che abbia già compiuto un anno, però è considerato perfettamente normale stirargli le mutande a 25.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 8:00 pm

...gente...ma se conosco una ragazzina (assolutamente senza problemi) in prima media che...dopo "aver fatto" chiama nonna o genitori per pulirsi...?!
a scuola non fa nulla ovviamente (ma prima o poi le scapperà...e lí son proprio curiosa di sapere come andrà a finire...).
quanto al resto...alla materna non so...ma alle medie lo stesso problema ha avuto uguale risposta "in caso di necessità è compito dell'addetto ata...che peró per questa incombenza riceve regolare incarico retribuito a parte".
nella scuola dove c'era il grave problema di un ragazzino h di terza media...il contratto con l'ata non era peró stato fatto causa mancanza di fondi.
quando capitava di dover cambiare il pannolone quindi...la mia collega di sostegno doveva telefonare a casa...o meglio...avrebbe dovuto...la madre del ragazzino aveva detto chiaramente che non sarebbe corsa a scuola per quello "pulitelo voi o lasciatelo così fino alla fine delle lezioni, poi ci penserò io..."
indovinate cosa faceva la mia collega che non aveva certo il cuore di lasciare un ragazzino bisognoso, letteralmente, nella cacca...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 9:05 pm

paniscus ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
E' che la tirano lunga e il bimbo, che a 2 anni si fa convincere, a 3 ha capito che mamma e papà cedono facilmente e non si lascia convincere. Siamo poco capaci di imporci con i bambini ma soprattutto non valorizziamo certe tappe come fondamentali per la loro autonomia:
...ecco, personalmente non ho MAI capito per quale motivo in Italia sia così tanto diffusa la fissazione della precocità e dell'autonomia dei figli nei primissimi mesi e anni di vita, ma poi sia ancora più diffusa la fissazione opposta per svariati decenni (non anni, ma DECENNI) successivi.

Ossia, l'Italia è quel paese in cui è considerato inopportuno, se non addirittura morboso, allattare ancora un figlio che abbia già compiuto un anno, però è considerato perfettamente normale stirargli le mutande a 25.

Lisa

...dici? A me sembra il contrario (per quanto riguarda i primi mesi ovviamente, per le mutande del venticinquenne non si discute!): la mamma che non allatta non è proprio vista di buon occhio, quella che torna a lavoro dopo i tre mesi canonici riscuote il biasimo generale, il bambino che mangia da solo a 1 anno e mezzo è inappellabilmente un trovatello. Ultimamente si vedono bambini sui passeggini in età "incresciose", che trascinano i piedi, con mamme paonazze al seguito. Per non parlare del giudizio sprezzante che tutti hanno delle mamme del nord Europa: quelle snaturate che lasciano i lattanti gattonare allo stato brado al parco in balia dei predatori!  
Ultimamente anche i pediatri consigliano sempre di ritardare lo svezzamento e di assecondare i tempi dei bambini, pannolino e biberon compresi
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 9:58 pm

Mi sa tanto che tu confondi l'allattamento ESCLUSIVO con l'allattamento in generale.

Il fatto che "il non allattare non sia visto di buon occhio", nel senso che tutte sono incoraggiate a provarci per le prime settimane, e che l'eventuale decisione di non allattare per scelta (come si faceva negl anni settanta) sia malvista...

...non mi sembra affatto in contraddizione con il fatto che anche l'allattare "troppo" (il che vuol dire, magari, solo dopo i sei o sette mesi), sia visto come un'esagerazione, che porterebbe il bambino ad essere "viziato" senza motivo.

Qando invece non dovrebbe esserci nulla di strano nel bambino al di sopra dell'età di un anno che ha già cominciato a mangiare un po' di tutto (e che lo mangia anche da solo, senza essere imboccato), ma che continua anche a prendere il latte materno...

Citazione :
Ultimamente anche i pediatri consigliano sempre di ritardare lo svezzamento e di assecondare i tempi dei bambini, pannolino e biberon compresi
Fra l'altro, non vedo che relazione ci sia tra l'allattamento e il biberon: per me sono due cose indipendenti, e semmai anche antitetiche. I miei figli sono stati allattati al seno a lungo, ma il biberon (o il ciuccio) non l'hanno mai avuto!

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
rosypinto



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 10:42 pm

Scusa Ire, sono andata a leggermi la normativa che ho copiato qui sotto: ma si riferisce ai bambini con disabilità?
"Esse saranno particolarmente finalizzate per l’area A per
l'assolvimento dei compiti legati all’assistenza alla persona, all’assistenza di base agli alunni diversamente abili e al primo soccorso.”
Tornare in alto Andare in basso
rosypinto



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioOggetto: Re: Controllo sfinteri   Lun Set 30, 2013 10:52 pm

Ciao Ire, ho letto la normativa che ho copiato qui sotto: ma si riferisce SOLO ai bambini disabili? È importante precisare per evitare problemi!!!!!!
"Esse saranno particolarmente finalizzate per l’area A per l’assolvimento dei compiti legati all’assistenza alla persona, all’assistenza di base agli alunni diversamente abili e al primo soccorso.”
Tornare in alto Andare in basso
 
Controllo sfinteri
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» controllo endometrio
» Spermiogramma di controllo
» Eco di controllo
» Ieri eco di controllo e un po di paranoia
» oggi visita di controllo post amnio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: