Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Mer Ott 16, 2013 7:03 pm

Promemoria primo messaggio :

Cari colleghi,
mi permetto uno sfogo.

Nel mio bel liceo del centro, dove faccio l'insegnante di sostegno, questa mattina mi è successa una cosa che non so ancora se definire comica o tragica. Ve la giro per conoscenza, per sapere che esiste anche questo.

Ero davanti alla porta del bagno docenti e mi imbatto in una collega curricolare, che era in fila prima di me, la quale mi dice, col sorriso: "ma voi non avete il bagno di sostegno?".

Io credo di aver impiegato minuti a capire quel che intendesse, e rimanevoin silenzio guardandola.
E lei ribadisce: "ma sì, voi non avete il bagno dell'aula di sostegno?".
Io credo di aver farfugliato - esterrefatta - qualcosa del tipo: "noi usiamo il bagno come voi".

Preciso che questa collega faceva anche la tutor alla SSIS, quindi almeno sulla carta dovrebbe sapere che anche i docenti di sostegno sono docenti, bla bla bla.

Fortunatamente nel frattempo è arrivata gente e la conversazione si è interrotta, ma io sono rimasta gelata.
Vorrei aver avuto la risposta pronta, e dire qualcosa di sensato, ma in realtà davvero non ho parole.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Sab Ott 19, 2013 5:08 pm

KRreykjavik ha scritto:
runaway ha scritto:
napoletanissima78 ha scritto:
comunque è vero ci trattano come le ultime delle persone ops insegnanti ....io non sono neanche specializzata figuriamoci....sono invisibile
Non dovrebbe succedere, ma questa è una caratteristica in particolare di alcune scuole superiori, dove magari non c'è un'oraganico di ruolo, dove quindi è tutto meno definito. Ovviamente non è una giustificazione, solo una considerazione a margine di quanto succede ogni giorno. Per questo io ho sempre preferito fare sostegno alle medie, dove la situazione è davvero un'altra. Li la figura del sostegno conta e se la fai con rigore, tutti ti rispettano e ammirano.

Riguardo all'aula di sostegno, ci deve essere, altrimenti dove vai quando hai bisogno di fare interventi individualizzati 1:1, fuori dalla classe? Sono necessari, c'è poco da fare! Male sarebbe se non ci fossero aule preposte.

Riguardo alla questione dei bagni, io avrei risposto alla collega che quella del bagno del docente di sostegno è davvero una bella idea, e che sarebbe meraviglioso se lei stessa lo facesse presente al dirigente, magari chiedere anche la macchina del caffè per il sostegno. In questo modo non saresti più costretta a fare le code, nell'una e nell'altra situazione, con delle menomate come la collega suddetta.

In concreto, fregatene.

Io sarei contento se ci fosse anche  l'aula docenti solo per il sostegno, così la mattina si eviterebbe di dover guardare tante facce di......
Magari la collega voleva sapere proprio solo se c'era il bagno in aula sostegno. Magari era una domanda non fatta con cattiveria. In caso contrario non si è di certo fatta una bella figura.
Io sarei contento se ci fosse anche l'aula docenti solo per il sostegno, così la mattina si eviterebbe di dover guardare tante facce di......
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Sab Ott 19, 2013 7:04 pm

Discorso sentito quest'estate da una ragazzina (14/15 anni) che parlava con sua nonna: "Pensa nonna che l'insegnante di sostegno si è permessa di dirmi come dovevo fare il compito. Mica è la mia insegnante. Cosa c'entra lei... non è mica una vera insegnante: che si occupasse dell'handicappata!".
A fronte di ciò, credo di capire che molti ragazzi non sanno nemmeno che gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti. E sicuramente in questo convincimento fanno la loro parte gli altri insegnanti di classe che, per esempio, non li presentano ai loro alunni come veri insegnanti.
Può entrare in una classe l'ultimo degli ultimi supplenti e lo presentano con tanto di nome e cognome, ma quando entra un insegnante di sostegno sembra che sia entrato un fantasma o l'innominabile...
Ce ne fosse stato uno di insegnante che mi avesse presentata a tutti gli alunni come un pari...
Nelle classi si entra quasi di sottecchi...
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Sab Ott 19, 2013 9:20 pm

dami ha scritto:
Discorso sentito quest'estate da una ragazzina (14/15 anni) che parlava con sua nonna: "Pensa nonna che l'insegnante di sostegno si è permessa di dirmi come dovevo fare il compito. Mica è la mia insegnante. Cosa c'entra lei... non è mica una vera insegnante: che si occupasse dell'handicappata!".
A fronte di ciò, credo di capire che molti ragazzi non sanno nemmeno che gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti. E sicuramente in questo convincimento fanno la loro parte gli altri insegnanti di classe che, per esempio, non li presentano ai loro alunni come veri insegnanti.
Può entrare in una classe l'ultimo degli ultimi supplenti e lo presentano con tanto di nome e cognome, ma quando entra un insegnante di sostegno sembra che sia entrato un fantasma o l'innominabile...
Ce ne fosse stato uno di insegnante che mi avesse presentata a tutti gli alunni come un pari...
Nelle classi si entra quasi di sottecchi...
Mi dispiace ma dissento completamente. A me i colleghi mi hanno sempre presentato, sempre.
Non credo di essere l'unico cyborg. Devo dire però (ed è per questo che e' MOLTO MEGLIO FARE SOSTEGNO ALLE MEDIE) devo dire appunto che alle medie è tutta un'altra storia.
I problemi ci sono alle superiori, causa la straordinaria autorefernzialità dei colleghi (poverini).
Naturalmente anche li il discorso cambia, perchè dove c'è un organico di ruolo e tanto di gruppo H stabile, le cose cambiano.
In generale comunque, alle medie è molto molto meglio. Li sono i ragazzini che ti chiamano in classe e chiedono a te come al collega di dare loro una mano.

Poi scusa, non vedo di cosa ti stupisci da parte di una ragazzina di 15 anni. Ma se quelli spediscono i genitori a scuola anche quando è il docente della materia a riprenderli, vuoi che ti stiano a badare a te? Alle superiori tutti i docenti la dignità l'hanno DOVUTA perdere da un pezzo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Sab Ott 19, 2013 9:45 pm

E' verissimo, io ho avuto solo due colleghi su nove che l'hanno fatto, ma è anche vero che in questi casi si può e si deve strigliare i colleghi al consiglio di classe: se mi trattano da innominabile inizia la guerra, e questa porta feriti da tutte le parti...
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 11:28 am

Landscape1980 ha scritto:
E' verissimo, io ho avuto solo due colleghi su nove che l'hanno fatto, ma è anche vero che in questi casi si può e si deve strigliare i colleghi al consiglio di classe: se mi trattano da innominabile inizia la guerra, e questa porta feriti da tutte le parti...
Il problema d'iniziare una guerra coi curricolari è che a pagarne le spese siano gli alunni. Ci sono alcuni colleghi che hanno la pessima abitudine di abbassare i voti agli allievi in seguito a contrasti con i colleghi di sostegno...
E non aggiungo altro!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 11:45 am

dami ha scritto:
Discorso sentito quest'estate da una ragazzina (14/15 anni) che parlava con sua nonna: "Pensa nonna che l'insegnante di sostegno si è permessa di dirmi come dovevo fare il compito. Mica è la mia insegnante. Cosa c'entra lei... non è mica una vera insegnante: che si occupasse dell'handicappata!".
A fronte di ciò, credo di capire che molti ragazzi non sanno nemmeno che gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti. E sicuramente in questo convincimento fanno la loro parte gli altri insegnanti di classe che, per esempio, non li presentano ai loro alunni come veri insegnanti.
Può entrare in una classe l'ultimo degli ultimi supplenti e lo presentano con tanto di nome e cognome, ma quando entra un insegnante di sostegno sembra che sia entrato un fantasma o l'innominabile...
Ce ne fosse stato uno di insegnante che mi avesse presentata a tutti gli alunni come un pari...
Nelle classi si entra quasi di sottecchi...
....e presentarsi alla classe da soli?? Perchè no e aspettare, invece che lo facciano i colleghi curricolari??? Ci si presenta e SI FA CAPIRE agli studenti che si è DOCENTI della classe e, quindi, di tutti loro!!
Non capisco perchè aspettare una presentazione "ufficiale" da parte di altri e se questa non "è buona" adattarsi ad entrare in classe "di sottecchi"....questa mi sembra un'autosvalutazione!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 11:53 am

giovanna onnis ha scritto:
dami ha scritto:
Discorso sentito quest'estate da una ragazzina (14/15 anni) che parlava con sua nonna: "Pensa nonna che l'insegnante di sostegno si è permessa di dirmi come dovevo fare il compito. Mica è la mia insegnante. Cosa c'entra lei... non è mica una vera insegnante: che si occupasse dell'handicappata!".
A fronte di ciò, credo di capire che molti ragazzi non sanno nemmeno che gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti. E sicuramente in questo convincimento fanno la loro parte gli altri insegnanti di classe che, per esempio, non li presentano ai loro alunni come veri insegnanti.
Può entrare in una classe l'ultimo degli ultimi supplenti e lo presentano con tanto di nome e cognome, ma quando entra un insegnante di sostegno sembra che sia entrato un fantasma o l'innominabile...
Ce ne fosse stato uno di insegnante che mi avesse presentata a tutti gli alunni come un pari...
Nelle classi si entra quasi di sottecchi...
....e presentarsi alla classe da soli?? Perchè no e aspettare, invece che lo facciano i colleghi curricolari??? Ci si presenta e SI FA CAPIRE agli studenti che si è DOCENTI della classe e, quindi, di tutti loro!!
Non capisco perchè aspettare una presentazione "ufficiale" da parte di altri e se questa non "è buona" adattarsi ad entrare in classe "di sottecchi"....questa mi sembra un'autosvalutazione!!!!!
QUOTO IN PIENO
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 11:57 am

Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 12:02 pm

debole ha scritto:
Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.

Sarà, ma io in queste situazioni non mi sono mai trovato.
A mio avviso il problema vero è anche quello della continuità. 10 anni sempre nella stessa scuola?
Tornare in alto Andare in basso
Gaia84



Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 28.06.11

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 12:50 pm

debole ha scritto:
Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.
Boh, sarà che alle elementari è diverso ma io in non mi sono mai trovata in situazioni così gravi...
E comunque invece di lamentarti e gridare perchè non andare in fondo alla questione? La classe era affidata a te? Allora deve subire le conseguenze di essere uscita senza il tuo permesso e va chiarito alla collaboratrice che non si deve permettere un comportamento del genere...
Non so, a volte ho l'impressione che ci lamentiamo ma non siamo poi capaci di andare fino in fondo nel farci valere (ovviamente non parlo di te ma in generale)
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 1:17 pm

Gaia84 ha scritto:
debole ha scritto:
Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.
Boh, sarà che alle elementari è diverso ma io in non mi sono mai trovata in situazioni così gravi...
E comunque invece di lamentarti e gridare perchè non andare in fondo alla questione? La classe era affidata a te? Allora deve subire le conseguenze di essere uscita senza il tuo permesso e va chiarito alla collaboratrice che non si deve permettere un comportamento del genere...
Non so, a volte ho l'impressione che ci lamentiamo ma non siamo poi capaci di andare fino in fondo nel farci valere (ovviamente non parlo di te ma in generale)
Menomale, non sono il solo.
Quoto in pieno.

Confermo che alla primaria, come alle medie (che è comunque scuola secondaria), lavorare nel sostegno è tutta un'altra storia rispetto alle superiori.
Questo, ne sono convinto, dipende dal fatto che in queste scuole, al di là dei supplenti, trovi sempre un minimo di organico stabile sul sostegno e questo, genera una percezione ben diversa della figura del docente di sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
alessia giulia



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 1:26 pm

il problema della presentazione non esiste, io mi sono sempre presentata da sola, ho sempre specificato che sono un'insegnante di lettere, che quest'anno faccio sostegno e darò una mano a tutta la classe ecc. ecc. ma le parole, anche le mie, servono a poco. è l'atteggiamento, il modo di fare di alcuni curricolari che implicitamente e forse neanche intenzionalmente ci svalutano. e gli alunni si comportano di conseguenza. sei un insegnante? dov'è il registro con i voti? perchè non fai una lezione dall'inizio alla fine? poi ci sono i casi peggiori: il collega di materia che ti zittisce davanti alla classe quando porti il tuo contributo, quello che entra lui in classe e pretenda che esca tu con gli alunni più scalmanati come se tu fossi un domatore di tigri... chi ha fatto sostegno potrebbe scrivere pagine e pagine.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 3:00 pm

debole ha scritto:
Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.
Non sono d'accordo, c'è sempre qualche cosa da fare per far valere le proprie ragioni e i propri diritti di INSEGNANTE quale tu sei cara Debole!! Perchè farsi mettere i piedi in testa da una collaboratrice scolastica che deve lavare per terra l'aula mentre tu sei in classe con i TUOI alunni???? NO assolutamente così non va bene, dovresti farti valere di più per dimostrare non solo agli altri, ma anche a te stessa che vali tanto e che non sei inferiore a nessuno!!!! Scusami se ti parlo così, ma mi sembri troppo sfiduciata e questo ti porta ad essere "vittima" e non protagonista!
Sinceramente da insegnante curricolare, dopo 28 anni di servizio, mi sono stancata di sentire le lamentele di colleghi che si fanno calpestare e poi si lamentano del fatto che vengono calpestati, sono del parere che se si reagisce subito ai "soprusi" nessuno si permetterà più di calpestarti e sminuirti nel tuo ruolo, come insegnante e come persona!!
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 3:52 pm

giovanna onnis ha scritto:
debole ha scritto:
Cara Giovanna, cara Mystika, io insegno da oramai 10 anni sul sostegno...non c'è niente da fare, è un po' come combattere contro i mulini a vento, puoi fare quello che vuoi protestare, invocare leggi...sarai sempre vista come un insegnante di serie b...a volte pensa si è fortunati...guarda ti potrei dire e non scherzo un migliaio di situazioni in cui mi sono ritrovata esterrefatta...te ne dico solo una: ultima ora, la prof. curriculare ha un permesso per uscire prima...la classe è una 5, entra la bidella con il secchio e dice: ragazzi potete andare devo lavare...a poco sono valse le mie lamentazioni e grida...i ragazzi sono usciti senza farselo ripetere due volte...per non dire delle frustazioni, delle emancipazioni, ecc. ecc. oramai sono rassegnata. Non vale la pena protestare e rivendicare...non si ottiene niente....solo altra acredine verso te stessa e il tuo ruolo..dopo 10 anni è così.
Non sono d'accordo, c'è sempre qualche cosa da fare per far valere le proprie ragioni e i propri diritti di INSEGNANTE quale tu sei cara Debole!! Perchè farsi mettere i piedi in testa da una collaboratrice scolastica che deve lavare per terra l'aula mentre tu sei in classe con i TUOI alunni???? NO assolutamente così non va bene, dovresti farti valere di più per dimostrare non solo agli altri, ma anche a te stessa che vali tanto e che non sei inferiore a nessuno!!!! Scusami se ti parlo così, ma mi sembri troppo sfiduciata e questo ti porta ad essere "vittima" e non protagonista!
Sinceramente da insegnante curricolare, dopo 28 anni di servizio, mi sono stancata di sentire le lamentele di colleghi che si fanno calpestare e poi si lamentano del fatto che vengono calpestati, sono del parere che se si reagisce subito ai "soprusi" nessuno si permetterà più di calpestarti e sminuirti nel tuo ruolo, come insegnante e come persona!!
Sono daccordo. Anche perchè quanti e quanti docenti curricolari(io ne vedo tanti) non sono capaci di tenere le classi?
O sei  curricolare o sei nel sostegno, se ti fai rispettare bene, altrimenti i piedi in testa te li mettono tranquillamente.
Poi la storia della bidella che fa uscire la classe perchè deve pulire.....ma non so, mi sembra folle.
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 3:55 pm

Faccio un'appello (mi rivolgo a chi ha aperto la discussione): potresti cortesemente togliere la fastidiosissima parola "ghetto" e inserire un termine più idoneo? Anche questo significa farsi rispettare ragazzi.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 4:53 pm

Condivido le tue riflessioni Runaway, un insegnante può essere bravissimo e autorevole sia se è curricolare sia se è di sostegno, così come potrebbe essere una "capra"....non influisce ciò che si insegna, ma come lo si fa e come ci si pione nei confronti degli studenti e dei colleghi! Con gli studenti, regole e comprensione senza perdere MAI di vista che siamo noi i docenti e con i colleghi tutti alla pari, non ci sono insegnanti di serie A e di serie B!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Dom Ott 20, 2013 5:31 pm

giovanna onnis ha scritto:
Condivido le tue riflessioni Runaway, un insegnante può essere bravissimo e autorevole sia se è curricolare sia se è di sostegno, così come potrebbe essere una "capra"....non influisce ciò che si insegna, ma come lo si fa e come ci si pione nei confronti degli studenti e dei colleghi! Con gli studenti, regole e comprensione senza perdere MAI di vista che siamo noi i docenti e con i colleghi tutti alla pari, non ci sono insegnanti di serie A e di serie B!!
Concordo, ma è anche un dato di fatto che alle superiori sia davvero molto difficile farsi rispettare ed è un dato di fatto che il sostegno sia meno rispettato... quest'anno ad esempio ho chiesto il coordinamento in una classe in cui ho avuto 14 ore per 2 anni ma mi è stato negato affermando che il sostegno non tiene le classi quanto il curricolare... alle medie è invece prassi consolidata avere un sostegno-coordinatore.
Ciò detto penso anch'io che la differenza la faccia il singolo, e testimonio che sono riuscita quasi sempre a farmi rispettare, però da sostegno sei sicuramente meno "scontato" (non dai i voti e non fai prevalentemente lezione) e quindi è un po' più complesso imporsi...
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 4:04 pm

Landscape1980 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Condivido le tue riflessioni Runaway, un insegnante può essere bravissimo e autorevole sia se è curricolare sia se è di sostegno, così come potrebbe essere una "capra"....non influisce ciò che si insegna, ma come lo si fa e come ci si pione nei confronti degli studenti e dei colleghi! Con gli studenti, regole e comprensione senza perdere MAI di vista che siamo noi i docenti e con i colleghi tutti alla pari, non ci sono insegnanti di serie A e di serie B!!
Concordo, ma è anche un dato di fatto che alle superiori sia davvero molto difficile farsi rispettare ed è un dato di fatto che il sostegno sia meno rispettato... quest'anno ad esempio ho chiesto il coordinamento in una classe in cui ho avuto 14 ore per 2 anni ma mi è stato negato affermando che il sostegno non tiene le classi quanto il curricolare... alle medie è invece prassi consolidata avere un sostegno-coordinatore.
Ciò detto penso anch'io  che la differenza la faccia il singolo, e testimonio che sono riuscita quasi sempre a farmi rispettare, però da sostegno sei sicuramente meno "scontato" (non dai i voti e non fai prevalentemente lezione) e quindi è un po' più complesso imporsi...
Non ho esperienza in questo campo, però penso che l'insegnante di sostegno, proprio perché sta con la classe in ore "diverse" con docenti diversi, è la persona più adatta al ruolo di coordinatore. Secondo me, ha una "visuale" più completa della classe e quindi anche della didattica in generale.
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 6:14 pm

runaway ha scritto:
Faccio un'appello (mi rivolgo a chi ha aperto la discussione): potresti cortesemente togliere la fastidiosissima parola "ghetto" e inserire un termine più idoneo? Anche questo significa farsi rispettare ragazzi.
Io lascerei il titolo del topic com'è, o lo cambierei in APARTHEID :-(
Tornare in alto Andare in basso
docente63



Messaggi : 776
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 6:48 pm

Fedup ha scritto:
runaway ha scritto:
Faccio un'appello (mi rivolgo a chi ha aperto la discussione): potresti cortesemente togliere la fastidiosissima parola "ghetto" e inserire un termine più idoneo? Anche questo significa farsi rispettare ragazzi.
Io lascerei il titolo del topic com'è, o lo cambierei in APARTHEID :-(
Ah ah!!!! Tanto per migliorare!!!! :)))

A proposito....a quanti capita di non trovare mai una sedia per voi nelle "vostre" classi?? Voi ce la mettete... e puntualmente non ce la ritrovate!! Quindi, che figura con gli alunni... ogni volta a cercare e poi caricarvi una sedia da portarvi dietro (ormai i bidelli 'ste cose non le fanno più)!!  Eppure, ci lavorate lì dentro, no??
Non ci crederete, ma questa è una delle cose che faccio più  fatica a reggere, da un po' di tempo a questa parte.....
Come può mai esserci integrazione degli alunni disabili, se non si riesce neanche ad arrivare all'apertura mentale che in classe lavorano due docenti??
(Poi magari capita che neanche la uso, quella sedia, ma è una questione di principio...)


Ultima modifica di docente63 il Lun Ott 21, 2013 7:00 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 6:58 pm

mystika ha scritto:
Cari colleghi,
mi permetto uno sfogo.

Nel mio bel liceo del centro, dove faccio l'insegnante di sostegno, questa mattina mi è successa una cosa che non so ancora se definire comica o tragica. Ve la giro per conoscenza, per sapere che esiste anche questo.

Ero davanti alla porta del bagno docenti e mi imbatto in una collega curricolare, che era in fila prima di me, la quale mi dice, col sorriso: "ma voi non avete il bagno di sostegno?".

Io credo di aver impiegato minuti a capire quel che intendesse, e rimanevoin silenzio guardandola.
E lei ribadisce: "ma sì, voi non avete il bagno dell'aula di sostegno?".
Io credo di aver farfugliato - esterrefatta - qualcosa del tipo: "noi usiamo il bagno come voi".

Preciso che questa collega faceva anche la tutor alla SSIS, quindi almeno sulla carta dovrebbe sapere che anche i docenti di sostegno sono docenti, bla bla bla.

Fortunatamente nel frattempo è arrivata gente e la conversazione si è interrotta, ma io sono rimasta gelata.
Vorrei aver avuto la risposta pronta, e dire qualcosa di sensato, ma in realtà davvero non ho parole.

un collega una volta mi ha chiesto se anche noi docenti di sostegno dovessimo fare il corso sulla sicurezza come i docenti e il personale ATA
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 8:26 pm

La questione della sedia è infatti indicativa, infatti l'unica con cui ho un rapporto da coltelli tra i denti la prima cosa che fa è mettere la sua borsa nella mia sedia, gli altri e le altre di solito sono molto gentili e ci si aiuta a vicenda in tante piccole cose...
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2850
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 8:45 pm

Ciao io l'anno scorso ho fatto il TFA e ho nella mia esperienza di lavoro fatto le medie. Sia il tirocinio che il TFA mi ha aperto la mente sul sostegno, sugli alunni in difficoltà eccetera. Quest'anno ho preso uno spezzone in un liceo e le teorie imparate e applicate nelle scole medie, qui diventano fantasie. Mi sembra di essere tornato indietro di 20 anni quando andavo a scuola io.
Sconforto.

Circo
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Lun Ott 21, 2013 8:50 pm

giovanna onnis ha scritto:
dami ha scritto:
Discorso sentito quest'estate da una ragazzina (14/15 anni) che parlava con sua nonna: "Pensa nonna che l'insegnante di sostegno si è permessa di dirmi come dovevo fare il compito. Mica è la mia insegnante. Cosa c'entra lei... non è mica una vera insegnante: che si occupasse dell'handicappata!".
A fronte di ciò, credo di capire che molti ragazzi non sanno nemmeno che gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti. E sicuramente in questo convincimento fanno la loro parte gli altri insegnanti di classe che, per esempio, non li presentano ai loro alunni come veri insegnanti.
Può entrare in una classe l'ultimo degli ultimi supplenti e lo presentano con tanto di nome e cognome, ma quando entra un insegnante di sostegno sembra che sia entrato un fantasma o l'innominabile...
Ce ne fosse stato uno di insegnante che mi avesse presentata a tutti gli alunni come un pari...
Nelle classi si entra quasi di sottecchi...
....e presentarsi alla classe da soli?? Perchè no e aspettare, invece che lo facciano i colleghi curricolari??? Ci si presenta e SI FA CAPIRE agli studenti che si è DOCENTI della classe e, quindi, di tutti loro!!
Non capisco perchè aspettare una presentazione "ufficiale" da parte di altri e se questa non "è buona" adattarsi ad entrare in classe "di sottecchi"....questa mi sembra un'autosvalutazione!!!!!
E' ovvio che se gli altri insegnanti non ti considerano, per forza di cose ti devi arrangiare da solo...
Come l'hai messa tu, sembra che il mio sia il discorso di qualcuno che si fa mettere da parte: ma non hai colto il senso generale della mia affermazione. Quello che volevo far notare è l'atteggiamento diverso che c'è nei confronti di un insegnante di sostegno, rispetto all'atteggiamento che si mostra rispetto ai colleghi di materia. Al di là delle soluzioni individuali che uno può adottare, della grinta personale e dei fattori legati alla personalità, ho notato negli anni che il pregiudizio verso gli insegnanti di sostegno è altamente presente all'interno della scuola. Gli insegnanti di sostegno sono quelli che hanno, agli occhi di molti insegnanti, la vita facile: entrano in ruolo prima, si occupano solo di pochi studenti, hanno in generale meno impegni, sono i meno esperti (in quanto spesso più giovani)...
Per i genitori, poi, il ruolo fantasma è ancora più netto. Se non sei quello che fa lezione alla classe e mette i voti, allora è come se non esistessi... Molti non sanno nemmeno che anche gli insegnanti di sostegno sono veri insegnanti, cosiccome non lo sanno i loro figli.
Se si interviene sulla didattica, spesso si è guardati male... da ogni parte.
Spesso, poi, l'insegnante di classe di turno fa dei ragionamenti distorti sul senso della nostra professione, sentendosi legittimato dal suo ruolo di potere all'interno della classe a mettere i propri paletti sull'attività altrui.
Ciò che dico non credo di essermelo inventato: non è il frutto di un'osservazione che riguarda la mia sola esperienza professionale, bensì ciò che ho potuto osservare in scuole diverse, ricoprendo ruoli diversi e osservando situazioni e persone diverse...
Tornare in alto Andare in basso
Manu79



Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -   Mar Ott 22, 2013 3:58 pm

Condivido molte delle riflessioni espresse… Ogni giorno da insegnante di sostegno è un’avventura dagli esiti spesso non sempre felici. Tra corse affannose in giro per la scuola alla ricerca degli insegnanti curricolari con cui “collaboro”, che non sempre si ricordano delle problematiche inerenti i loro - e non solo miei – alunni disabili (verifiche, programmazioni, ingrandimento o adattamento dei materiali…), tra la ricerca impossibile di una sedia, tra la maleducazione di alcuni collaboratori scolastici che vorrebbero impartirmi ordini, tra “l’aura di invisibilità” di cui godo in qualcuna delle mie classi mi sembra di subire un carico di stress nettamente superiore rispetto a quando ero insegnante di disciplina e di raccogliere poche gratificazioni. A poco serve avere personalità: mi sono sempre presentata da sola alle classi spiegando qual è la mia professionalità e qual è quella delle altre figure operanti nella scuola, come assistente alla persona e assistente alla comunicazione, ho messo a disposizione di tutti i materiali preparati per gli alunni disabili, ho tenuto io stessa delle lezioni che hanno permesso agli alunni di comprendere la mia preparazione disciplinare, ma da gran parte degli alunni continuo ad essere percepita come la povera “sfigata” cui tocca ogni giorno cercarsi la sedia, inseguire i colleghi, spingere la carrozzina, ecc. Ed in parte, purtroppo, è così che mi percepiscono molti colleghi… C’è troppa ignoranza nella scuola italiana riguardo all’handicap!
Tornare in alto Andare in basso
 
ghetto sostegno - come ci vedono gli altri -
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» fare del bene e amare gli altri
» non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» da materia utilizzo sostegno
» Pagamento ore "progetto sostegno"

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: