Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Ven Ott 18, 2013 3:33 am

Promemoria primo messaggio :

Nella scuola media dove completo l'orario c'è una nuova giovane collega di francese, che proviene dalle graduatorie di terza fascia d'istituto,alla prima esperienza nella scuola media.
Purtroppo le è capitata una classe difficile. Questa classe, dove ovviamente io non insegno, ha già dato problemi. Anche l'anno prima, mi hanno detto i colleghi, il docente di seconda lingua straniera e quello di religione hanno avuto problemi di gestione della classe. Si tratta di un gruppo di 25 alunni, una classe numerosa, nella quale 5 di loro sono pluriripetenti e molto più grandi degli altri (15 anni in seconda)...mentre il resto della classe è composto da figli di genitori esaltati, convinti di avere in casa dei geni...
Ora, dopo nemmeno due settimane di insegnamento, i genitori hanno contattato il dirigente e so per certo che si è svolta una riunione segreta CONTRO questa insegnante. Lo so perchè involontariamente, mentre facevo delle fotocopie, nella stanza dietro quella del dirigente, ho sentito un colloquio tra un rappresentante dei genitori e il preside. Inoltre, durante un consiglio della mia classe ho sentito una collega, che insegna anche in quella classe, dire di aver partecipato a una riunione il giorno prima e alla domanda di che riunione si trattasse perchè non ne sapeva nulla nessuno di noi, ha detto chiaramente "era per SPARLARE della prof TIZIA"...
Naturalmente non ho riferito quanto ho sentito a nessuno e men che meno alla mia collega, in quanto si tratta di una conversazione di cui non dovrei essere a conoscenza e non ho riferito nemmeno le parole della collega in quanto non amo i pettegolezzi...ma so che la collega TIZIA non è stata informata della riunione, nè convocata ad essa. Il motivo per cui i genitori erano contrariati era il fatto che la docente in questione avesse dato una nota collettiva alla classe in quanto disturbavano e rendevano difficile lo svolgimento della lezione. Inoltre si era permessa di dare dei compiti di castigo a casa.
ANATEMA!!! Il dirigente è contrario assolutamente al fatto che si assegnino degli esercizi di copiatura a casa!!!
SECONDO ME è una solenne idiozia. Nello studio delle lingue straniere soprattutto, per esperienza personale non solo come docente ma anche come studente, sono certo del fatto che invece ricopiare nuovi termini può essere molto utile per memorizzarli. E anche altri tipi di "copiatura".
Io penso che se un docente non può nemmeno essere libero di assegnare dei compiti supplementari a casa allora ha le mani legate e non riuscirà mai a gestire la classe se il dirigente, invece di parlargli e dargli dei consigli organizza riunioni segrete alle sue spalle!!! Sono scandalizzato!!! E anche solidale pienamente con la collega. Ho avuto il dispiacere di conoscere alcuni di questi geni della sua classe al doposcuola nella primaria e già allora erano delle incredibili teste di quiz...montate oltremodo dai genitori...io non ho avuto problemi con loro perchè sono molto ma molto severo...però ho capito subito che tipi sono...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Sab Ott 19, 2013 4:44 pm

Nella parte del post che hai quotato c'è un botta e risposta tra me, che son Balanzone , e Gian.

Alla fine del messaggio chiedevo al collega , convinto che i ricettacoli esistono, se si era mai domandato quali sono le motivazioni che spingono un prof a passare dall'altro lato della barricata, diventando dirigente.

Egli non si è degnato di rispondere, ma penso che le conosca, codeste motivazioni.

Lui ipotizza(un po' scorrettamente) che qualche dirigente mi abbia fatto la bua, desumendo ciò  dal  mio pessimismo su questa benemerita categoria.Evidentemente non riesce a concepire  l'esistenza degli "astratti furori".

Onde per cui, per esempio, se io protesto contro le carceri lager è perché ci sono stato o sto per finirci o ci sono finito(io o qualche mio congiunto birbante). :-)


Ultima modifica di balanzoneXXI il Mer Ott 23, 2013 11:14 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Sab Ott 19, 2013 4:47 pm

samuelescuola ha scritto:

La riunione "informale" non è rimasta segreta e già tutti ne parlano (ottima idea quella di convocare quella bocca di ciabatta pettegola della coordinatrice invece di convocare la docente interessata) e presto ne verrà a conoscenza, se già non lo sa, anche la diretta interessata...Non parliamo della collega coordinatrice che ha perso diverse occasioni per tacere.
Il fatto che tutti sappiamo che il dirigente organizza riunioni segrete alle spalle dei docenti ha allarmato alcuni colleghi, con cui ho parlato al telefono, che stanno discutendo con le rsu...cosa che penso non porterà a nulla perchè le ritengo totalmente inutili e ininfluenti ma comunque la nostra scuola viene messa in ridicolo da questi comportamenti del dirigente...
Vedi Samuele, prima non avevo capito, perché non era chiaro, che la riunione non coinvolgesse la gran parte dei docenti, quindi il mio biasimo va tutto a questa viscida serpe della coordinatrice.
Di figure come queste ormai sono piene le scuole, perché questo sistema ci ha portato ad essere l'un contro l'altro armati.
E non mi arrendo a questo stato di cose. Facci sapere...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Sab Ott 19, 2013 4:51 pm

samuelescuola ha scritto:
gian ha scritto:
Chetelodicafa'...
Va be', hai ragione, buona giornata.
Qui non si tratta di stabilire chi ha ragione e chi ha torto ma di esprimere un parere sull'operato di questo dirigente.
La mia era una risposta alle sentenze sparate da Balanzone, che mi dà l'impressione di una persona con cui non ci si possa confrontare, dal momento che si permette di confutare le esperienze altrui e considerare le proprie esperienze legge di natura. Perciò ho preso atto delle sue verità e messe in archivio per beneficio d'inventario.

Citazione :
Il mio è totalmente negativo, del tuo non si è capito molto.
Chiedo scusa se non sono stato chiaro. Non avendo conoscenza del contesto ho semplicemente ribadito che alcuni comportamenti, ovvero la "riunione segreta", potrebbero avere un senso se finalizzati a risolvere in modo costruttivo il conflitto senza coinvolgere l'insegnante chiamato in causa. Se invece, come ho ribadito, è finalizzato a soddisfare le pretese della "clientela" allora è un comportamento scorretto oltre che lesivo dell'interesse generale della scuola nel medio termine, tipico comportamento di quei dirigenti che classifico come i "quaquaraqua" messi al posto sbagliato nel momento giusto.

Per intenderci, la penso esattamente come te.

Citazione :
Per dire il proprio parere bisogna poter analizzare la questione sotto tutti i punti di vista e chiedersi se questo provvedimento possa essere utile pensando alle sue conseguenze mettendosi al posto del docente, del dirigente, dei genitori e degli alunni...non mi sembra difficile capire che un intervento "informale" di questo tipo delegittima totalmente il docente e quindi mina la sua autorità non portando nessun risultato positivo.
Pienamente d'accordo. Se la riunione informale si fosse conclusa rimandando a casa i genitori con l'assicurazione che l'operato dell'insegnante è del tutto adeguato alla funzione che è chiamata a svolgere e che lui, preside, garantisce sulla qualità del lavoro svolto, se i genitori fossero tornati a casa rincuorati dai contenuti della riunione e consapevoli di essersi fatta, in principio, un'idea sbagliata sull'insegnante, quel preside sarebbe stato un grande perché avrebbe risolto "senza colpo ferire" un conflitto.

L'anno scorso, il preside di una scuola in cui completavo si è preso in carico in prima persona la gestione di un caso delicato, ai limiti del penale, che vedeva coinvolti due minorenni, una reazione violenta ad una situazione di reiterato bullismo. Ha usato lo strumento del bastone simbolico ma anche quello del dialogo con le famiglie: ha applicato di sua iniziativa le sanzioni disciplinari, è riuscito a far convergere le famiglie dei coinvolti verso la pacificazione, ha evitato che nel contesto fosse coinvolto il docente responsabile nell'ora in cui è avvenuto il fatto, gli alunni si sono chiesti reciprocamente scusa. In seconda istanza, il consiglio di classe è stato convocato per ratificare i provvedimenti disciplinari. Classico esempio di come il buon senso e la deroga al protocollo possano fruttare risultati molto più efficaci nella migliore direzione. Ma c'è voluta l'esperienza e l'umanità di un dirigente scolastico capace anche di assumersi delle responsabilità in prima persona, pur di garantire il proseguimento di un'ordinaria vita della comunità scolastica, di evitare recrudescenze legali a scapito di famiglie e minori, di evitare provvedimenti disciplinari e/o legali a scapito di un docente incolpevole e, infine, dare una lezione di processo educativo a tutti: docenti, studenti, famiglie. Ecco un esempio che dà un senso all'apparente ambiguità del mio intervento.

Il tuo dirigente ha operato per giungere ad un'analoga soluzione dei conflitti? Da quello che hai detto, non sembra, perciò la "riunione informale" si configura solo come una grave scorrettezza nei confronti dell'insegnante e un lancio di boomerang nei confronti della scuola. Certi comportamenti possono dare frutti (sotto il punti di vista del DS) nel breve periodo, ma alla lunga non fanno altro che screditare la scuola nel suo complesso.

Citazione :
Non parliamo della collega coordinatrice che ha perso diverse occasioni per tacere.
Il fatto che tutti sappiamo che il dirigente organizza riunioni segrete alle spalle dei docenti ha allarmato alcuni colleghi, con cui ho parlato al telefono, che stanno discutendo con le rsu...cosa che penso non porterà a nulla perchè le ritengo totalmente inutili e ininfluenti ma comunque la nostra scuola viene messa in ridicolo da questi comportamenti del dirigente...
Vero, purtroppo. Resta solo l'amara consolazione che presidi di questo genere si fanno una pessima fama e finiscono per perdere del tutto la stima del corpo docente e la credibilità (e non solo nell'ambito dell'istituto, giacché le voci corrono).
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Sab Ott 19, 2013 6:08 pm

samuelescuola ha scritto:
libellula2 ha scritto:
mi sembra che il problema sia più tuo che della collega di francese , esiste il  cdc  per discutere e proporre strategie educative . I compiti di "castigo" si assegnavano ai tempi di mia nonna ......
Questo commento è di una tristezza e di una superficialità senza limite e proprio perchè proviene da qualcuno che dovrebbe essere un "educatore" ma a quanto pare è di quelli che amano predicare bene e razzolare male...
Se tra voi donne non esiste alcuna solidarietà non significa che noi colleghi dobbiamo semplicemente girarci dall'altra parte e fregarcene perchè tanto non siamo noi quelli nei guai...ma mi rendo conto che per certa gente questo discorso sia inaccettabile: mors tua vita mea....peccato che facendo così anche gli altri se ne fregheranno se sarete voi vittime di ingiustizie...
Mi sembra doveroso da parte tua chiarire la frase che ho evidenziato.....cosa ne pensi Samuele???
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 1:02 am

"La mia era una risposta alle sentenze sparate da Balanzone, che mi dà l'impressione di una persona con cui non ci si possa confrontare, dal momento che si permette di confutare le esperienze altrui e considerare le proprie esperienze legge di natura. Perciò ho preso atto delle sue verità e messe in archivio per beneficio d'inventario"

A me sembra che sia tu quello che fa sparate apodittiche, inoltre sei sceso sul personale, attribuendomi senza conoscermi traumi pregressi e prima ancora deliri complottistici

Io ho solo scritto di ritenere poco corretto fare riunioni alle spalle di un collega.

Inoltre non condivido il tuo ottimismo sulla categoria dei dirigenti scolastici , e non credo di essere il solo. Tra l'altro non ho nemmeno affermato che i presidi sono tutti uguali.

C'è quello "tranquillo", che però giù dalla torre butterà sempre il suo subordinato non potendo buttare l'imbufalito genitore; c'è quello che vuol fare l'antidoping ai prof; un altro,invece,pretende che in estate i prof non in ferie vengano a scuola per mettere la firma.
L'illuminato dirigente che critica a brutto muso l'inferiore davanti alla gaudente scolaresca è poi un "classico": "se lei non sa tenere la classe cambi mestiere".E potremmo continuare.Non escludo che una minoranza di dirigenti cerchi di contenere la protervia parentale. Infatti ogni tanto si legge che qualche genitore ha menato il dirigente della scuola frequentata dal figlio.

Samuele scrive:
"La scuola non è un ristorante, dove i clienti hanno sempre ragione anche quando hanno torto."

Sono d'accordo , ma è proprio cosi che l'hanno fatta diventare.

Voglio anche aggiungere che il mio pessimismo si estende anche alla nostra categoria , però non ritengo giusto che gli insegnanti taliani siano diventati il "punching ball" della frustrazione sociale.

L'ho scritto anche altrove, se poi per te questo significa essere un fanatico complottista o uno che considera le "proprie esperienze legge di natura" non so che farci.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 3:56 am

Appunto, non farci niente. DFTT
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 11:41 am

La situazione illustrata rientra nello "studio di caso" assegnato all'ultimo concorso per DS in Emilia e Romagna e tutti quelli che hanno descritto come corretto un comportamento simile a quello del tuo Ds sono stati bocciati. La procedura corretta sarebbe stata sì ascoltare i genitori ( spesso chiedono colloqui privati e non puoi negarli), non esprimere pareri, far verbalizzare l'incontro da un collaboratore del DS (meglio il vicario) e registrare il verbale nel protocollo riservato. A quel punto si fa una "contestazione di addebito", sempre che esistano motivi validi, che non è una sanzione, bensì un modo legalmente corretto con il quale il docente può difendersi. Infatti si deve allegare il verbale succitato e il docente ha tempo circa 20 gg per presentare una memoria difensiva, possibilmente aiutata da un legale o dal suo sindacato. Valutati tutti i dati il DS può rispondere ai genitori. Se non esistono prove di incapacità del docente sarebbe doveroso anche farli tacere minacciando una denuncia per diffamazione. Se invece il docente ha effettivi comportamenti discutibili, lo si invita, sempre per iscritto a procedere in altro modo, eventualmente consigliandolo con efficaci interventi didattici ed educativi. In fondo il Ds dovrebbe avere una grande esperienza in materia. Il comportamento descritto è solo un gran pasticcio, che si presta a critiche verso il DS e la coordinatrice di classe e suscita pettegolezzi a non finire nella scuola, cosa molto squallida.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3575
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 12:15 pm

Questa "storia" ha una premessa iniziale non rilevata da nessuno.
Questi genitori supponenti e maleducati, tanto quanto i figli che hanno generato, non hanno mai parlato con l'insegnante in question; questo, se fossero stati in buona fede, è il primo passo che dovevano compiere.
Però mi risulta che da un po' di tempo a questa parte i genitori della suddetta specie (e sono tanti) si presentano direttamente al DS, specialmente quando sanno che il DS non è all'altezza della situazione e hanno paliticanti da strapazzo e mass media sempre e comunque dalla loro parte.
Per i problemi individuali, in prima istanza, si parla direttamente con l'insegnante. Per problemi generali della classe si parla nelle sedi opportune, cioé i Consigli di classe dove ci sono i rappresentanti dei genitori proprio per questo.
Quindi tutto il comportamento messo in atto da genitori e DS è scorretto e poco rispettoso della dignità altrui.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 1:58 pm

giobbe ha scritto:
non hanno mai parlato con l'insegnante in question; questo, se fossero stati in buona fede, è il primo passo che dovevano compiere
In effetti mi era sfuggita questa non trascurabile sfumatura. Concordo pienamente con le tue considerazioni
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Dom Ott 20, 2013 5:02 pm

"A quel punto si fa una "contestazione di addebito", sempre che esistano motivi validi, che non è una sanzione, bensì un modo legalmente corretto con il quale il docente può difendersi"

Appunto, sempre che esistano  motivi validi  invece che rimostranze generiche del tipo : "non sa tenere
la disciplina", "dà troppi compiti" e via piagnucolando.

Se le lamentele sono di tal fatta  il  dirigente può subito troncare la cosa o chiedere chiarimenti al docente sotto accusa.
Sappiamo tutti che il d.s ha la facoltà di assistere alla lezione di un insegnante , se lo ritiene necessario, e di  chiedere l'invio di un ispettore se non è stato convinto dalla performance del suo subordinato.

La contestazione di addebito   è l'equivalente di un avviso di garanzia (provvedimento  già piuttosto grave  in Italia)  e deve riguardare fatti precisi .:  "il docente Pincopallino  dorme in classe" ;  il docente Caio si è reso responsabile di molestie  sessuali"; "il docente  Sempronio ha preso ad ombrellate un alunno discolo"; il prof di italiano e latino, fa solo italiano  perché il latino gli sta antipatico", ecc.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:30 am

grazie Miranda, ero certo che questo comportamento fosse assurdo ma almeno ora ho la prova del nove




miranda ha scritto:
La situazione illustrata rientra nello "studio di caso" assegnato all'ultimo concorso per DS in Emilia e Romagna e tutti quelli che hanno descritto come corretto un comportamento simile a quello del tuo Ds sono stati bocciati. La procedura corretta sarebbe stata sì ascoltare i genitori ( spesso chiedono colloqui privati e non puoi negarli), non esprimere pareri, far verbalizzare l'incontro da un collaboratore del DS (meglio il vicario) e registrare il verbale nel protocollo riservato. A quel punto si fa una "contestazione di addebito", sempre che esistano motivi validi, che non è una sanzione, bensì un modo legalmente corretto con il quale il docente può difendersi. Infatti si deve allegare il verbale succitato e il docente ha tempo circa 20 gg per presentare una memoria difensiva, possibilmente aiutata da un legale o dal suo sindacato. Valutati tutti i dati il DS può rispondere ai genitori. Se non esistono prove di incapacità del docente sarebbe doveroso anche farli tacere minacciando una denuncia per diffamazione. Se invece il docente ha effettivi comportamenti discutibili, lo si invita, sempre per iscritto a procedere in altro modo, eventualmente consigliandolo con efficaci interventi didattici ed educativi. In fondo il Ds dovrebbe avere una grande esperienza in materia. Il comportamento descritto è solo un gran pasticcio, che si presta a critiche verso il DS e la coordinatrice di classe e suscita pettegolezzi a non finire nella scuola, cosa molto squallida.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:35 am

secondo me qua non si può fare una contestazione di addebito perchè non ci sono motivazioni di alcun tipo.
Però potrebbe , il dirigente, chiedere di assistere alla lezione dell'insegnante anche se non ci sono valide motivazioni? E se lo facesse dovrebbe comunque comunicare le motivazioni o verbalizzare qualche cosa?


balanzoneXXI ha scritto:
"A quel punto si fa una "contestazione di addebito", sempre che esistano motivi validi, che non è una sanzione, bensì un modo legalmente corretto con il quale il docente può difendersi"

Appunto, sempre che esistano  motivi validi  invece che rimostranze generiche del tipo : "non sa tenere
la disciplina", "dà troppi compiti" e via piagnucolando.

Se le lamentele sono di tal fatta  il  dirigente può subito troncare la cosa o chiedere chiarimenti al docente sotto accusa.
Sappiamo tutti che il d.s ha la facoltà di assistere alla lezione di un insegnante , se lo ritiene necessario, e di  chiedere l'invio di un ispettore se non è stato convinto dalla performance del suo subordinato.

La contestazione di addebito   è l'equivalente di un avviso di garanzia (provvedimento  già piuttosto grave  in Italia)  e deve riguardare fatti precisi .:  "il docente Pincopallino  dorme in classe" ;  il docente Caio si è reso responsabile di molestie  sessuali"; "il docente  Sempronio ha preso ad ombrellate un alunno discolo"; il prof di italiano e latino, fa solo italiano  perché il latino gli sta antipatico", ecc.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:38 am

Questa è una delle cose che più mi hanno lasciato interdetto...mi sono arrabbiato proprio perchè queste cose fatte alle spalle senza dire niente al docente interessato sono meschine e sono contento che l'abbiate riconosciuto


gian ha scritto:
giobbe ha scritto:
non hanno mai parlato con l'insegnante in question; questo, se fossero stati in buona fede, è il primo passo che dovevano compiere
In effetti mi era sfuggita questa non trascurabile sfumatura. Concordo pienamente con le tue considerazioni
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:46 am


Infatti, questo è uno dei motivi perchè a una persona qui ho detto che ha scritto commenti superficiali, oltre a tutto il resto che le ho scritto perchè ero assolutamente indignato. La tua analisi purtroppo coglie appieno i veri problemi che in questi anni ci tocca affrontare a scuola...il problema più grande è quello dei dirigenti che non sono all'altezza, il secondo i genitori supponenti come i loro figli che ne approfittano. Il rispetto del lavoro degli insegnanti non esiste ma il peggio è che ci sono colleghi troppo impegnati a gettare fango sugli altri per mettersi in mostra e sentirsi migliori e quindi sono i primi a non mostrare alcun rispetto per la professione.


giobbe ha scritto:
Questa "storia" ha una premessa iniziale non rilevata da nessuno.
Questi genitori supponenti e maleducati, tanto quanto i figli che hanno generato, non hanno mai parlato con l'insegnante in question; questo, se fossero stati in buona fede, è il primo passo che dovevano compiere.
Però mi risulta che da un po' di tempo a questa parte i genitori della suddetta specie (e sono tanti) si presentano direttamente al DS, specialmente quando sanno che il DS non è all'altezza della situazione e hanno paliticanti da strapazzo e mass media sempre e comunque dalla loro parte.
Per i problemi individuali, in prima istanza, si parla direttamente con l'insegnante. Per problemi generali della classe si parla nelle sedi opportune, cioé i Consigli di classe dove ci sono i rappresentanti dei genitori proprio per questo.
Quindi tutto il comportamento messo in atto da genitori e DS è scorretto e poco rispettoso della dignità altrui.
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:52 am

Non vedo cosa ci sia da chiarire, mi sembra scritto in italiano e molto chiaro così come è chiaro che è riferito a quello di cui si sta parlando. Ma dimmi, sono curioso di sapere di quali chiarimenti avresti bisogno


giovanna onnis ha scritto:
samuelescuola ha scritto:
libellula2 ha scritto:
mi sembra che il problema sia più tuo che della collega di francese , esiste il  cdc  per discutere e proporre strategie educative . I compiti di "castigo" si assegnavano ai tempi di mia nonna ......
Questo commento è di una tristezza e di una superficialità senza limite e proprio perchè proviene da qualcuno che dovrebbe essere un "educatore" ma a quanto pare è di quelli che amano predicare bene e razzolare male...
Se tra voi donne non esiste alcuna solidarietà non significa che noi colleghi dobbiamo semplicemente girarci dall'altra parte e fregarcene perchè tanto non siamo noi quelli nei guai...ma mi rendo conto che per certa gente questo discorso sia inaccettabile: mors tua vita mea....peccato che facendo così anche gli altri se ne fregheranno se sarete voi vittime di ingiustizie...
Mi sembra doveroso da parte tua chiarire  la frase che ho evidenziato.....cosa ne pensi Samuele???
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 12:58 am

Ah, ora capisco. purtroppo non tutti capiscono chi, come me e te, si sente in dovere di indignarsi anche quando le ingiustizie non vengono fatte contro di noi ma contro persone a noi vicine o che semplicemente conosciamo...pensano che le nostre reazioni derivino da chissà quali traumi perchè, come ho detto in un commento a libellula, loro si indignano solo per loro stessi . Comunque mi sembra di capire che alla fine tu e Gian abbiate trovato un accordo e ne sono contento


balanzoneXXI ha scritto:


Nella parte del post che hai quotato c'è un botta e risposta tra me, che son Balanzone , e Gian.

Alla fine del messaggio chiedevo al collega , convinto che i ricettacoli esistono, se si era mai domandato quali sono le motivazioni che spingono un prof a passare dall'altro lato della barricata, diventando dirigente.

Egli non si è degnato di rispondere, ma penso che le conosca codeste motivazioni.

Lui ipotizza(un po' scorrettamente) che qualche dirigente mi abbia fatto la bua, desumendo ciò  dal  mio pessimismo su questa benemerita categoria.Evidentemente non riesce a concepire  l'esistenza degli "astratti furori".

Onde per cui, per esempio, se io protesto contro le carceri lager è perché ci sono stato o sto per finirci o ci sono finito(io o qualche mio congiunto birbante). :-)

Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 1:01 am

ti ringrazio Stefi, sono contento che anche tu sia una che non si arrende e che dimostri solidarietà per colleghi e colleghe che si trovano in simili situazioni...

stefi2010 ha scritto:
samuelescuola ha scritto:

La riunione "informale" non è rimasta segreta e già tutti ne parlano (ottima idea quella di convocare quella bocca di ciabatta pettegola della coordinatrice invece di convocare la docente interessata) e presto ne verrà a conoscenza, se già non lo sa, anche la diretta interessata...Non parliamo della collega coordinatrice che ha perso diverse occasioni per tacere.
Il fatto che tutti sappiamo che il dirigente organizza riunioni segrete alle spalle dei docenti ha allarmato alcuni colleghi, con cui ho parlato al telefono, che stanno discutendo con le rsu...cosa che penso non porterà a nulla perchè le ritengo totalmente inutili e ininfluenti ma comunque la nostra scuola viene messa in ridicolo da questi comportamenti del dirigente...
Vedi Samuele, prima non avevo capito, perché non era chiaro, che la riunione non coinvolgesse la gran parte dei docenti, quindi il mio biasimo va tutto a questa viscida serpe della coordinatrice.
Di figure come queste ormai sono piene le scuole, perché questo sistema ci ha portato ad essere l'un contro l'altro armati.
E non mi arrendo a questo stato di cose. Facci sapere...
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 1:06 am

gian ha scritto:
samuelescuola ha scritto:
gian ha scritto:
Chetelodicafa'...
Va be', hai ragione, buona giornata.
Qui non si tratta di stabilire chi ha ragione e chi ha torto ma di esprimere un parere sull'operato di questo dirigente.
La mia era una risposta alle sentenze sparate da Balanzone, che mi dà l'impressione di una persona con cui non ci si possa confrontare, dal momento che si permette di confutare le esperienze altrui e considerare le proprie esperienze legge di natura. Perciò ho preso atto delle sue verità e messe in archivio per beneficio d'inventario.

Citazione :
Il mio è totalmente negativo, del tuo non si è capito molto.
Chiedo scusa se non sono stato chiaro. Non avendo conoscenza del contesto ho semplicemente ribadito che alcuni comportamenti, ovvero la "riunione segreta", potrebbero avere un senso se finalizzati a risolvere in modo costruttivo il conflitto senza coinvolgere l'insegnante chiamato in causa. Se invece, come ho ribadito, è finalizzato a soddisfare le pretese della "clientela" allora è un comportamento scorretto oltre che lesivo dell'interesse generale della scuola nel medio termine, tipico comportamento di quei dirigenti che classifico come i "quaquaraqua" messi al posto sbagliato nel momento giusto.

Per intenderci, la penso esattamente come te.

Citazione :
Per dire il proprio parere bisogna poter analizzare la questione sotto tutti i punti di vista e chiedersi se questo provvedimento possa essere utile pensando alle sue conseguenze mettendosi al posto del docente, del dirigente, dei genitori e degli alunni...non mi sembra difficile capire che un intervento "informale" di questo tipo delegittima totalmente il docente e quindi mina la sua autorità non portando nessun risultato positivo.
Pienamente d'accordo. Se la riunione informale si fosse conclusa rimandando a casa i genitori con l'assicurazione che l'operato dell'insegnante è del tutto adeguato alla funzione che è chiamata a svolgere e che lui, preside, garantisce sulla qualità del lavoro svolto, se i genitori fossero tornati a casa rincuorati dai contenuti della riunione e consapevoli di essersi fatta, in principio, un'idea sbagliata sull'insegnante, quel preside sarebbe stato un grande perché avrebbe risolto "senza colpo ferire" un conflitto.

L'anno scorso, il preside di una scuola in cui completavo si è preso in carico in prima persona la gestione di un caso delicato, ai limiti del penale, che vedeva coinvolti due minorenni, una reazione violenta ad una situazione di reiterato bullismo. Ha usato lo strumento del bastone simbolico ma anche quello del dialogo con le famiglie: ha applicato di sua iniziativa le sanzioni disciplinari, è riuscito a far convergere le famiglie dei coinvolti verso la pacificazione, ha evitato che nel contesto fosse coinvolto il docente responsabile nell'ora in cui è avvenuto il fatto, gli alunni si sono chiesti reciprocamente scusa. In seconda istanza, il consiglio di classe è stato convocato per ratificare i provvedimenti disciplinari. Classico esempio di come il buon senso e la deroga al protocollo possano fruttare risultati molto più efficaci nella migliore direzione. Ma c'è voluta l'esperienza e l'umanità di un dirigente scolastico capace anche di assumersi delle responsabilità in prima persona, pur di garantire il proseguimento di un'ordinaria vita della comunità scolastica, di evitare recrudescenze legali a scapito di famiglie e minori, di evitare provvedimenti disciplinari e/o legali a scapito di un docente incolpevole e, infine, dare una lezione di processo educativo a tutti: docenti, studenti, famiglie. Ecco un esempio che dà un senso all'apparente ambiguità del mio intervento.

Il tuo dirigente ha operato per giungere ad un'analoga soluzione dei conflitti? Da quello che hai detto, non sembra, perciò la "riunione informale" si configura solo come una grave scorrettezza nei confronti dell'insegnante e un lancio di boomerang nei confronti della scuola. Certi comportamenti possono dare frutti (sotto il punti di vista del DS) nel breve periodo, ma alla lunga non fanno altro che screditare la scuola nel suo complesso.

Citazione :
Non parliamo della collega coordinatrice che ha perso diverse occasioni per tacere.
Il fatto che tutti sappiamo che il dirigente organizza riunioni segrete alle spalle dei docenti ha allarmato alcuni colleghi, con cui ho parlato al telefono, che stanno discutendo con le rsu...cosa che penso non porterà a nulla perchè le ritengo totalmente inutili e ininfluenti ma comunque la nostra scuola viene messa in ridicolo da questi comportamenti del dirigente...
Vero, purtroppo. Resta solo l'amara consolazione che presidi di questo genere si fanno una pessima fama e finiscono per perdere del tutto la stima del corpo docente e la credibilità (e non solo nell'ambito dell'istituto, giacché le voci corrono).
Ah ho capito, scusa se ti avevo chiesto di specificare! Comunque purtroppo io di dirigenti come quello di cui parli non ne ho mai conosciuti...e anche amici dell'università che insegnano in altre scuole mi raccontano cose turche dei loro DS
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 7:38 am

samuelescuola ha scritto:

Ah ho capito, scusa se ti avevo chiesto di specificare! Comunque purtroppo io di dirigenti come quello di cui parli non ne ho mai conosciuti...e anche amici dell'università che insegnano in altre scuole mi raccontano cose turche dei loro DS
Sono specie forse in via di estinzione, ma esistono. In 24 anni ne ho avuti quattro come "capi", di cui due già andati in pensione. Ciascuno con i suoi difetti umani, come li abbiamo tutti del resto, ma con molti pregi. Ne aggiungo un quinto che ho conosciuto l'anno scorso durante l'esame di stato, presidente di una delle quattro commissioni di un istituto: lui era l'unico DS, gli altri tre presidenti eravamo insegnanti, eppure si è rapportato con noi in modo cordiale e aperto senza far pesare il suo "grado" di dirigente, tant'è che ho saputo solo dopo tre giorni che lui era un DS. Se interpellato ci dava suggerimenti, ma da parte sua accettava proposte e suggerimenti dagli altri presidenti, in modo da adottare tutti un'omogeneità nel lavoro. Uno dei commissari esterni della mia commissione lavora nella sua scuola e me ne ha parlato molto bene configurandolo come un DS molto preparato e correttissimo nei confronti sia degli studenti sia dei docenti. A suo dire, addirittura, pecca di eccessiva apertura nell'accettare e venire incontro alle istanze dei docenti.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mar Ott 22, 2013 6:00 pm

samuelescuola ha scritto:
Non vedo cosa ci sia da chiarire, mi sembra scritto in italiano e molto chiaro così come è chiaro che è riferito a quello di cui si sta parlando. Ma dimmi, sono curioso di sapere di quali chiarimenti avresti bisogno
Se veramente sicuro che per te sia un dilemma irrisolvibile in modo autonomo??? Considera semplicemente la frase "generalista" che hai detto e che ho sottolineato!!!!! "Se tra voi donne non esiste alcuna solidarietà non significa che noi colleghi dobbiamo semplicemente girarci dall'altra parte e fregarcene perchè tanto non siamo noi quelli nei guai...ma mi rendo conto che per certa gente questo discorso sia inaccettabile...."



Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mer Ott 23, 2013 11:10 am

"Comunque mi sembra di capire che alla fine tu e Gian abbiate trovato un accordo e ne sono contento"

Ma dove?

"Però potrebbe , il dirigente, chiedere di assistere alla lezione dell'insegnante anche se non ci sono valide motivazioni?"

Penso che questo faccia parte delle prerogative del Dirigente;è lui che stabilisce se ci sono valide motivazioni.

Se la cosa non finisce lì , qualsiasi passo del Capo andrà motivato per iscritto.

Per quanto ne so, il Capo può sanzionare direttamente i suoi sottoposti solo per violazione degli obblighi di servizio.Se invece ritiene che il docente sia inadeguato dal punto di vista didattico o addirittura non conosca la materia che insegna, non può procedere personalmente , ma , come ho già scritto, deve chiedere all' ufficio scolastico provinciale(o regionale?) l'invio di un ispettore.

Ho sentito dire che questo provvedimento non piace molto ai dirigenti perché , a quanto pare, avere un ispettore tra i piedi , uno che magari non si limita a "torchiare" il docente sotto esame ma finisce con l'ispezionare l'intera scuola, è cosa poco gradevole per i nostri Capi.

Non saprei dire quanto queste voci siano attendibili.

Che il preside assista alla lezione non è una cosa che faccia piacere a un insegnante, ma almeno un collega di buon senso potrà svolgere la sua lezione in pace (i pargoli non fiateranno), dimostrando di conoscere i contenuti disciplinari e di saperli trasmettere usando metodi adeguati alla classe che gli è stata affidata ( metodi non necessariamente perfetti).

Certo , un D.S. in malafede potrebbe sempre scrivere una relazione ostile al docente
(la didattica è materia assai controversa). In questo caso, per il malcapitato si tratterebbe di
difendersi ricorrendo alle risorse legali e sindacali che il sistema(bontà sua) mette ancora a disposizione, eventualmente anche contrattaccando (accuse di "mobbing").



Son palanche e tempo da perdere in ogni caso.

Sto pensando che,al limite, l'insegnante potrebbe registrare la lezione se ritenesse il dirigente prevenuto nei suoi confronti.


Da quello che hai scritto mi son fatto l'idea di una classe "ghetto" e di una pivellina che viene mandata nella "fossa dei leoni".

Se la debuttante non ha l'aspetto di una top model o la grinta di una Frau Gluckner (quella che faceva imbizzarrire i cavalli soltanto a nominarla); se non è nemmeno una specie di pifferaio di Hamelin in gonnella, capace di "ammaliare" l'esigente clientela con esotiche ed efficaci strategie didattiche, allora son problemi.

Non posso escludere che questa collega abbia fatto degli errori (contrariamente a quello che insinua qualche "padre missionario" non penso affatto che gli insegnanti siano infallibili, anzi....), però a me hanno insegnato che un comportamento civile da parte degli studenti è dovuto in ogni caso."Ai tempi in cui Berta filava", mi potresti dire .
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Mer Ott 23, 2013 9:38 pm

Sono una persona educata e civile ma non priva di difetti e tra i miei innumerevoli difetti c'è quello di non sopportare la gente in malafede, come tu dimostri di essere. La frase che ho usato non è un'affermazione ma una frase ipotetica tra l'altro giustificata da tutto quello che è successo e di cui abbiamo parlato sia io che tutti gli altri, quindi non c'è nulla da giustificare nessun dilemma da risolvere niente di niente, ma se anzichè rispondere a un quesito serio preferisci fare gossip e distorcere a tuo piacere una frase ipotetica detta in modo non generalizzato ma contestualizzato a quanto ho detto prima e quanto hanno rilevato anche altri nel corso della discussione (che tu evidentemente non hai seguito preferendo piuttosto soffermarti su una singola frase ipotetica e ripeto, ipotetica, pur di scatenare una lite) ti consiglio di cambiare mestiere e darti alla politica, avresti davanti a te un luminoso futuro.

giovanna onnis ha scritto:
samuelescuola ha scritto:
Non vedo cosa ci sia da chiarire, mi sembra scritto in italiano e molto chiaro così come è chiaro che è riferito a quello di cui si sta parlando. Ma dimmi, sono curioso di sapere di quali chiarimenti avresti bisogno
Se veramente sicuro che per te sia un dilemma irrisolvibile in modo autonomo??? Considera semplicemente la frase "generalista" che hai detto e che ho sottolineato!!!!!   "Se tra voi donne non esiste alcuna solidarietà non significa che noi colleghi dobbiamo semplicemente girarci dall'altra parte e fregarcene perchè tanto non siamo noi quelli nei guai...ma mi rendo conto che per certa gente questo discorso sia inaccettabile...."



Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Gio Ott 24, 2013 5:04 pm

samuelescuola ha scritto:
Sono una persona educata e civile ma non priva di difetti e tra i miei innumerevoli difetti c'è quello di non sopportare la gente in malafede, come tu dimostri di essere. La frase che ho usato non è un'affermazione ma una frase ipotetica tra l'altro giustificata da tutto quello che è successo e di cui abbiamo parlato sia io che tutti gli altri, quindi non c'è nulla da giustificare nessun dilemma da risolvere niente di niente, ma se anzichè rispondere a un quesito serio preferisci fare gossip e distorcere a tuo piacere una frase ipotetica detta in modo non generalizzato ma contestualizzato a quanto ho detto prima e quanto hanno rilevato anche altri nel corso della discussione (che tu evidentemente non hai seguito preferendo piuttosto soffermarti su una singola frase ipotetica e ripeto, ipotetica, pur di scatenare una lite) ti consiglio di cambiare mestiere e darti alla politica, avresti davanti a te un luminoso futuro.

Sono anche io una persona educata che comunque risponde ai chiarimenti se vengono richiesti e risponde con educazione, senza offendere. Se i termini del chiarimento sono quelli utilizzati da te, si capisce molto bene cosa tu intenda per scambio di opinioni.......preferisco lasciare perdere, perchè, contrariamente a quanto tu affermi non mi piace scatenare liti, ci mancherebbe altro!!!
Non capisco i motivi che ti hanno spinto ad essere così acido e offensivo nei miei confronti, comunque ci tengo ad una precisazione, non sei nessuno per consigliarmi di "cambiare mestiere e darmi alla politica", pensa al tuo di "luminoso futuro" che al mio, stai tranquillo, ci penso da me!! Ti saluto
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Lun Ott 28, 2013 11:19 pm

Non ho detto nulla di offensivo nella mia risposta, mi sono limitato a commentare la realtà. Se una persona chiede un chiarimento su una cosa più limpida dell'acqua di sorgente o è in malafede o non ha letto attentamente quanto è stato scritto precedentemente. Nel primo caso non ho intenzione di aver nulla a che fare con la persona in questione nè intendo perderci tempo perchè qualsiasi spiegazione sarebbe inutile e verrebbe VOLUTAMENTE travisata per continuare un'inutile diatriba (le esperienze insegnano che non si può cavare sangue da una rapa e non ho tempo da perdere).
Nel secondo caso mi ritengo offeso perchè io non punto il dito e non accuso nessuno se non ho prima letto attentamente e capito il senso di un discorso, non estrapolo frasi a casaccio nel corso di una conversazione lunga tre pagine per poter litigare.
Non ti ho consigliato di cambiare mestiere, ti ho detto di farlo a determinate condizioni....ma che problema hai coi periodi ipotetici??
Tornare in alto Andare in basso
samuelescuola



Messaggi : 505
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: Re: vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente   Lun Ott 28, 2013 11:25 pm



Ma dove?
Mi sembrava che avesse capito almeno quello che intendevi dire

"Però potrebbe , il dirigente, chiedere di assistere alla lezione dell'insegnante anche se non ci sono valide motivazioni?"

Penso che questo faccia parte delle prerogative del  Dirigente;è  lui che stabilisce se ci sono valide motivazioni.

Se  la cosa non finisce lì , qualsiasi passo del Capo  andrà motivato per iscritto.

Per quanto ne so, il  Capo può sanzionare direttamente i suoi sottoposti solo per violazione degli obblighi di servizio.Se invece ritiene che il docente  sia inadeguato dal punto di vista didattico o addirittura non conosca la materia che insegna, non può procedere personalmente , ma , come ho già scritto, deve chiedere  all' ufficio scolastico provinciale(o regionale?) l'invio di un ispettore.

Ho sentito dire che questo provvedimento non piace molto ai dirigenti perché , a quanto pare, avere un ispettore tra i piedi , uno che magari non si limita a "torchiare" il docente sotto esame ma finisce con l'ispezionare l'intera scuola, è cosa poco gradevole  per i nostri Capi.

Non saprei dire quanto queste voci siano attendibili.

Che il preside assista alla lezione non è una cosa che faccia piacere a un insegnante, ma  almeno un collega di buon senso potrà svolgere la sua lezione in pace (i pargoli non fiateranno), dimostrando di conoscere i contenuti disciplinari e di saperli trasmettere usando metodi adeguati alla classe che gli è stata affidata ( metodi non necessariamente perfetti).

Certo , un D.S. in malafede potrebbe sempre scrivere una relazione ostile  al docente
(la didattica è materia assai controversa). In questo caso, per il malcapitato  si tratterebbe di
difendersi ricorrendo alle risorse legali e sindacali che il sistema(bontà sua) mette ancora a disposizione, eventualmente  anche contrattaccando (accuse di "mobbing").



Son palanche e tempo da perdere in ogni caso.

Sto pensando che,al limite, l'insegnante potrebbe registrare  la lezione se ritenesse il dirigente prevenuto nei suoi confronti.


Da quello che hai scritto mi son fatto l'idea di una classe "ghetto" e di una pivellina  che viene mandata nella "fossa dei leoni".

Se la  debuttante non ha l'aspetto di una top model o la grinta di una Frau Gluckner (quella che faceva imbizzarrire i cavalli soltanto a nominarla); se non è nemmeno una specie di pifferaio di Hamelin  in gonnella, capace di "ammaliare" l'esigente clientela con esotiche ed efficaci strategie didattiche, allora son problemi.

Non posso escludere che questa collega abbia fatto degli errori (contrariamente a quello che insinua qualche "padre missionario" non penso affatto che gli insegnanti siano infallibili, anzi....), però a me hanno insegnato che un comportamento civile da parte degli studenti è dovuto in ogni caso."Ai tempi in cui Berta filava", mi potresti dire .[/quote]
Infatti, un comportamento civile è sempre necessario, io la penso ancora così.
Il problema è che oggi la professione di insegnante è stata svilita a tal punto che si pensa che per insegnare bene si debba mettersi il naso rosso, la parrucca e fare krasty il clown...
Tornare in alto Andare in basso
 
vorrei la vostra opinione sul comportamento di questo dirigente
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Qual è la vostra opinione in tema di droghe?
» Una vostra opinione
» vorrei preparare io i biscotti senza uovo e glutine per la bambina..
» qualcuna di voi ha questo tavolo?
» non so trovare un titolo a questo capitolo della mia vita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: