Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Ven Ott 18, 2013 6:08 pm

Promemoria primo messaggio :

Secondo voi, se proponessi alla classe (una terza media) un tema sull'omosessualità andrei incontro a contestazioni e polemiche (o perplessità) da parte dei genitori degli alunni? Il tema sarebbe impostato su questa traccia: "L'atteggiamento della società nei confronti dell'omosessualità è stato spesso feroce e, nonostante l'attuale atteggiamento di apparente tolleranza, l'omofobia risulta ancora essere un problema molto grave. Che cosa ne pensi? Sviluppa l'argomento esponendo le tue opinioni e facendo riferimento anche a fatti di cronaca". In classe in effetti ne ho parlato nelle lezioni di educazione civica, facendo riferimento anche al caso del ragazzo gay di 14 anni morto suicida, ma ne ho parlato nel quadro più generale di una discussione sul fenomeno del razzismo.
Secondo voi, un tema specifico sull'omosessualità susciterebbe polemiche? Accetto pareri, penso di far fare il tema verso fine mese.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
viduran



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.09.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Dom Ott 20, 2013 8:18 pm

in generale non sono contrario ma propio perchè ragazzini in fase di sviluppo anche sessuale forse prima di infilarsi in certi discorsi bisognerebbe avere delle competenze specifiche per sapere su che terreno si sta camminando .


Ultima modifica di viduran il Dom Ott 20, 2013 8:27 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7538
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Dom Ott 20, 2013 8:23 pm

sfioro l'ot: io ho avuto alunni che avevano già molto ben chiaro in mente cosa essere e come esserlo.
uno in terza media si faceva chiamare con nome al femminile e arrivava in classe truccato, bene, un trucco fine e discreto...ma fondotinta-mascara non mancavan mai.
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Dom Ott 20, 2013 8:56 pm

pulsar ha scritto:
Forse, Gugu ,perché se ne parla fin troppo. Forse perché sono un po' troppo bacchettona, forse perché rimuginerei sulla motivazione che ha portato  un insegnante a fare una scelta del genere, forse perché vorrei  che il testo fosse il punto di arrivo di un percorso educativo serio e ben motivato. Ad essere sincera fino in fondo, l'argomento del tema mi disturba.
Che significa? Quale ragione recondita potrebbe avere? Spero tu non stia parlando di pedofiia accostandola all'omosessualità! Fuga questo dubbio ti prego!

La scuola pubblica diffonde e promuove i valori condivisi e sanciti dalla Costituzione, tra cui c'è il rispetto di tutte le minoranze (e già mi disturba attribuire il termine "minoranza" all'omosessualità... ma facciamo a capirci!) e della diversità. Se il tema ti disturba dovresti, francamente e senza polemica optare per una scuola privata, magari confessionale, più in linea con il tuo sistema di valori


Ultima modifica di lucetta10 il Dom Ott 20, 2013 10:25 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Dom Ott 20, 2013 10:20 pm

pulsar ha scritto:
Forse, Gugu ,perché se ne parla fin troppo. Forse perché sono un po' troppo bacchettona [...] Ad essere sincera fino in fondo, l'argomento del tema mi disturba.
Avrò letto male, ma non mi sembrava che, tra le iniziative proposte, ci fosse quella di proiettare turpi sequenze filmiche, o di leggere con sommo compiacimento estratti di paraletteratura erotica di infimo livello. Ergo, l'aggettivo "bacchettona" non pare adeguato a definire l'atteggiamento di repulsione che leggo, senza troppa fatica, tra le righe. "Ad essere sincera" e "mi disturba" consentono, invece, di circoscrivere con molta chiarezza il problema nell'ambito della non accettazione del diverso - che è proprio l'atteggiamento mentale in cui sguazza la maggior parte dei nostri studenti, e contro il quale dovrebbe dirigersi ogni possibile sforzo educativo. Dubito che una generazione incapace di accettare il diverso perché "lo disturba" possa costituire il tessuto connettivo di un mondo (non dico migliore) almeno sostenibile.
Un percorso sulle diversità - quali che siano -, magari declinate in chiave storica, e sostanziato da testi (facili) e videoproiezioni di intensità commisurate alla sensibilità (e all'età) dei ragazzi potrebbe, al riguardo, essere molto utile a togliere loro di dosso gli scarti di pensiero e la melma intellettuale scaricata sulle loro spalle, senza posa, dalla vertiginosa insipienza di una società che sotto le spoglie di una fantomatica "apertura" cela invece una violenza e un anelito alla dissimilazione in continuo fermento e sempre più pericolosi.
Tornare in alto Andare in basso
viduran



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.09.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 9:27 am

se a qualcuno disturba un certo argomento o anche provasse repulsione non è che riferendosi a melma intellettuale si ottiene qualche passo avanti, caso mai si ottiene il contrario . Se si pretende rispetto intanto bisognerebbe averlo per chi vede il mondo diversamente da te.


Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 12:26 pm

Avete senz'altro ragione nei confronti di Pulsar, alla quale però io ancora riconosco il merito di aver onestamente espresso i suoi sentimenti nei confronti dell'omosessualità. Sono i sentimenti che animano una buona percentuale di italiani, solo che difficilmente si trova chi li manifesti così onestamente.

Non credo, Lucetta, che pensasse ad intenzioni pedofile. Credo che dicendo di essere bacchettona intedesse che di certe cose preferisce non parlare. Le danno fastidio e preferisce non parlare.
Anche questo è molto onesto.
Non professionale da parte di un docente che dovrebbe riuscire a trattare ogni argomento senza farsi influenzare da sentimenti personali ma lei non è intervenuta come docente, ha detto "come mamma".

Non sono d'accordo con lei, per carità, non vorrei apparisse questo. Ho manifestato perplessità solo perchè penso che a quell'età non siano ancora in grado di argomentare bene sulla questione. O almeno penso dovrebbero cercare di farlo dopo essere stati accompagnati in un percorso che illustri bene cosa sia l'omosessualità, cosa implichi per chi lo è e per chi gli sta vicino, quali siano le discriminazioni che debbono subire e via dicendo.

Ritengo, per questa realtà come per tutte le realtà, che non serva assolutamente a nulla fingere che non esistano per risolvere i problemi che possono causare. Però ancora ammiro Pulsar per la sua onestà

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 12:37 pm

Ire ha scritto:
Avete senz'altro ragione nei confronti di Pulsar, alla quale però io ancora riconosco il merito di aver onestamente espresso i suoi sentimenti nei confronti dell'omosessualità. Sono i sentimenti che animano una buona percentuale di italiani, solo che difficilmente si trova chi li manifesti così onestamente.

Non credo, Lucetta, che pensasse ad intenzioni pedofile. Credo che dicendo di essere bacchettona intedesse che di certe cose preferisce non parlare. Le danno fastidio e preferisce non parlare.
Anche questo è molto onesto.
Non professionale da parte di un docente che dovrebbe riuscire a trattare ogni argomento senza farsi influenzare da sentimenti personali ma lei non è intervenuta come docente, ha detto "come mamma".

Non sono d'accordo con lei, per carità, non vorrei apparisse questo. Ho manifestato perplessità solo perchè penso che a quell'età non siano ancora in grado di argomentare bene sulla questione. O almeno penso dovrebbero cercare di farlo dopo essere stati accompagnati in un percorso che illustri bene cosa sia l'omosessualità, cosa implichi per chi lo è e per chi gli sta vicino, quali siano le discriminazioni che debbono subire e via dicendo.

Ritengo, per questa realtà come per tutte le realtà, che non serva assolutamente a nulla fingere che non esistano per risolvere i problemi che possono causare. Però ancora ammiro Pulsar per la sua onestà

non mi riferivo alla confessione di essere bacchettona (che comunque mi fa poca tenerezza), ma a questa frase: "rimuginerei sulla motivazione che ha portato un insegnante a fare una scelta del genere". Mi pare che interpretarla come "rimuginerei  sulla possibilità che il prof possa aver proposto l'argomento per adescare i miei figli" ci stia, ma magari mi sbaglio...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 12:43 pm

sì è una possibile lettura. Credo (spero) di no
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 2:12 pm

E' come pensavo.
La società italiana è ancora talmente intrisa di tabù sessuali (omo in particolare) che non si può affrontare a scuola il tema dell'identità di genere, o qualsiasi altra cosa di attinenza vagamente sessuale, in maniera serena.
E dire che la scuola dovrebbe essere proprio il luogo dal quale dovrebbe partire la rimozione di questi tabù, pregiudizi, eccetera...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 4:37 pm

Mah, soprattutto mi lascia perplessa l'idea di chi crede di "mediare" e di fare un discorso "equilibrato" ammettendo la possibilità di spiegare ai ragazzi che anche un omosessuale è una persona innocua, che non morde, e che non è giusto discriminare perché forse un giorno potranno conoscerne qualcuno anche loro. Ossia, come una categoria strana, aliena, lontana, ma da trattare con bontà.

L'eventualità che qualcuno di quei ragazzi, prima o poi, possa scoprirsi omosessuale a sua volta, proprio non è contemplata?
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 4:41 pm

viduran ha scritto:
se a qualcuno disturba un certo argomento o anche provasse  repulsione non è che riferendosi a melma intellettuale si ottiene qualche passo avanti, caso mai si ottiene il contrario .  Se si pretende rispetto intanto bisognerebbe averlo per chi vede  il mondo diversamente da te.
Infatti io ho il massimo rispetto per chi la pensa diversamente da me, e mi guardo bene dal definire "melma intellettuale" il suo pensiero. Nel mio messaggio - che, a quanto vedo, è stato letto in modo cursorio (se, effettivamente, è stato letto) - melma intellettuale e scarti di pensiero erano riferiti all'insipienza della società, non alla persona che si definiva "bacchettona". C'è una certa differenza, mi sembra, e gradirei che chi viene a parlarmi di rispetto "per chi vede il mondo diversamente da me" lo facesse dopo aver ponderato con attenzione le mie parole, che non sono buttate a caso e non mirano a offendere proprio nessuno. Se dico che l'atteggiamento repulsivo di pulsar mi sembra improntato alla non accettazione del diverso, mi limito a descrivere un dato di fatto. Se invece dico che un percorso sulle differenze potrebbe essere utile a ripulire i ragazzi dalla melma intellettuale e dagli scarti di pensiero rovesciati su di loro dalla società, per giunta cambiando capoverso, è evidente che non mi sto più riferendo a pulsar, ma al fatto che la società, i mezzi di comunicazione di massa, il cinema, il rap, gli esponenti politici, etc... bombardano i ragazzi di messaggi negativi, che tendono alla dissimilazione, all'esaltazione di un certo canone di bellezza, alla stigmatizzazione del diverso, talora alla sua soppressione, spesso all'uso della violenza verbale e fisica. Mi stavo riferendo "a chi vede il mondo diversamente da me"? Può darsi; ma la mia opinione conta poco, qui, perché tali disvalori non possono essere oggetto di alcuna negoziazione assiologica. Sono disvalori tout court, e non possono essere accettati, perché continuerebbero a legittimare la sussistenza di una società in cui ci si riferisce alle donne con una nota espressione sineddochica, o, in casi non meno frequenti, con ogni possibile termine da trivio riferito all'esercizio del meretricio; una società in cui il maschio che non si adegui è invariabilmente deriso per le sue (pretese o effettive) preferenze sessuali, con il risultato di indurlo, non di rado, all'isolamento; talvolta, al suicidio.

Ribadisco, ho il massimo rispetto per chi la pensa diversamente da me, ma non posso (e, come educatore, non devo) averne per i vessilliferi della "cultura" della dissimilazione, sella segregazione, dello scherno e della contumelia.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 5:07 pm

paniscus ha scritto:
Mah, soprattutto mi lascia perplessa l'idea di chi crede di "mediare" e di fare un discorso "equilibrato" ammettendo la possibilità di spiegare ai ragazzi che anche un omosessuale è una persona innocua, che non morde, e che non è giusto discriminare perché forse un giorno potranno conoscerne qualcuno anche loro. Ossia, come una categoria strana, aliena, lontana, ma da trattare con bontà.

L'eventualità che qualcuno di quei ragazzi, prima o poi, possa scoprirsi omosessuale a sua volta, proprio non è contemplata?
Mi pare che tutti ci girino intorno ma che nessuno "ipotizzi" che, anche solo per la legge dei grandi numeri, in ogni classe ha (non uso appositamente il congiuntivo) uno o più studenti omosessuali (bisessuali e ogni altra casistica possibile), in potenza o in fieri (così come avrà colleghi, amici, parenti...).
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 5:26 pm

boh, sono proprio un po' rinco (oggi più degli altri giorni?) ma non capisco cosa c'entri la possibilità che uno dei ragazzi  si scopra omosessuale o conosca omosessuali.

Certo che è possibile, e che c'è di male?

@Paniscus, confermo la mia rincoglionitura (lo so non si dice) ma chi ha fatto il discorso che ti lascia perplessa?
io non l'ho trovato qui.

E' giusto insegnare a non discriminare perchè nessuno va discriminato- (a parte i delinquenti, con i quali ho un po' il dente avvelenato)


Ultima modifica di Ire il Lun Ott 21, 2013 5:30 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 5:30 pm

Infatti ci sono, ed è per questo che il problema si pone in modo urgente, a parer mio. Concordo anche sul fatto che "mediazione" e "discorsi equilibrati" possano rivelarsi palliativi-boomerang, con effetti non esattamente piacevoli sui diretti interessati, presenti e costretti a fingersi altro da loro stessi. E continuo a credere che insistere sulle differenze come elemento costitutivo di ogni individuo, sulla necessità indiscutibile del rispetto, sui diritti inviolabili della persona in quanto tale, senza alcuna possibile distinzione, possa costituire un punto di partenza non inefficace. Ma dobbiamo essere noi, per primi, a esserne convinti. Se piantiamo paletti, se lasciamo prevalere le nostre pur legittime convinzioni (a scapito del bene comune), se esprimiamo riserve su questa o quell'altra "categoria umana", se crediamo che esistano categorie umane, e che siano ordinate secondo una gerarchia, forse la nostra vocazione educativa meriterebbe di essere almeno rimeditata.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 6:52 pm

Woland ha scritto:
pulsar ha scritto:
Forse, Gugu ,perché se ne parla fin troppo. Forse perché sono un po' troppo bacchettona [...] Ad essere sincera fino in fondo, l'argomento del tema mi disturba.
Avrò letto male, ma non mi sembrava che, tra le iniziative proposte, ci fosse quella di proiettare turpi sequenze filmiche, o di leggere con sommo compiacimento estratti di paraletteratura erotica di infimo livello. Ergo, l'aggettivo "bacchettona" non pare adeguato a definire l'atteggiamento di repulsione che leggo, senza troppa fatica, tra le righe. "Ad essere sincera" e "mi disturba" consentono, invece, di circoscrivere con molta chiarezza il problema nell'ambito della non accettazione del diverso - che è proprio l'atteggiamento mentale in cui sguazza la maggior parte dei nostri studenti, e contro il quale dovrebbe dirigersi ogni possibile sforzo educativo. Dubito che una generazione incapace di accettare il diverso perché "lo disturba" possa costituire il tessuto connettivo di un mondo (non dico migliore) almeno sostenibile.
Un percorso sulle diversità - quali che siano -, magari declinate in chiave storica, e sostanziato da testi (facili) e videoproiezioni di intensità commisurate alla sensibilità (e all'età) dei ragazzi potrebbe, al riguardo, essere molto utile a togliere loro di dosso gli scarti di pensiero e la melma intellettuale scaricata sulle loro spalle, senza posa, dalla vertiginosa insipienza di una società che sotto le spoglie di una fantomatica "apertura" cela invece una violenza e un anelito alla dissimilazione in continuo fermento e sempre più pericolosi.
Non commento per rispetto di me, non di te.(scritto senza aver letto il seguito)
Combatto ogni giorno per l'accettazione della diversità, specialmente di persone che portano in Italia culture lontane dalla nostra.
Questo problema lo vivo molto di più. Certo il ragazzo indiano tacciato di puzzare non si getta da una finestra(magari quella che l'insegnante apre per non sentire la puzza)!Insegno da quarant'anni, non vado in chiesa la domenica e non mi confesso almeno una volta l'anno.
Perché dovrei cambiare scuola?


Ultima modifica di pulsar il Lun Ott 21, 2013 7:11 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 7:03 pm

Inviato da Ire: E' giusto insegnare a non discriminare perchè nessuno va discriminato- (a parte i delinquenti, con i quali ho un po' il dente avvelenato).....

Attenzione, secondo me nemmeno chi commette reati va discriminato (quelli che definisci appunto delinquenti) perché l'obbligo della società è cercare di rieducare il criminale e fare in modo che non ricada più nel crimine, eliminando le condizioni (sociali, culturali, ecc.) che portano alla devianza.
Quindi anche il concetto di delinquente può essere un'etichetta che conduce al pregiudizio secondo cui una persona non può mai ravvedersi, e ciò non è vero, almeno non è sempre vero. Ci tenevo a fare questa precisazione, anche se non è in tema ed è un discorso che ci porterebbe lontano.
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 7:07 pm

pulsar ha scritto:
... per rispetto di me, non di te.
Pensavo, infatti, che non fosse il rispetto per te a mancarti, bensì quello per gli altri. Quod erat demonstrandum.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 7:14 pm

Mi comporto ,forse , come fai tu nei miei confronti? Io non ti ho giudicato ,tu si.
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 7:20 pm

Ma io non ti giudico affatto. Come potrei, non conoscendoti? Dico, come ho scritto argomentando ampiamente (ma è destino che dei messaggi si legga la prima e l'ultima parola), che non condivido il tuo modo di pensare; ho spiegato sopra il perché, e ho aggiunto le ragioni per le quali ritengo necessario agire, didatticamente, in senso opposto. Se poi tu mi rispondi che non commenti per rispetto verso te stessa - e non verso di me -, io non so che dirti. Ma mi sembra che il tuo comportamento e il mio siano abissalmente diversi.

(Tra l'altro non ti ho suggerito io di cambiare scuola, visto che non so nemmeno dove insegni.)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 7:29 pm

Ale78 ha scritto:
Inviato da Ire: E' giusto insegnare a non discriminare perchè nessuno va discriminato- (a parte i delinquenti, con i quali ho un po' il dente avvelenato).....

Attenzione, secondo me nemmeno chi commette reati va discriminato (quelli che definisci appunto delinquenti) perché l'obbligo della società è cercare di rieducare il criminale e fare in modo che non ricada più nel crimine, eliminando le condizioni (sociali, culturali, ecc.) che portano alla devianza.
.

Sì ci porterebbe lontano. Sono d'accordo con te sull'obblio (e la convenienza) di una società civile ma..... lontano da me, almeno fino a che delinquono. E attenzione anche dopo, purtroppo, perchè il lupo perde il pelo.......

Ma so che anche questo non ti piacerà, fa sempre parte di quelle considerazioni che ci porterebbero lontano
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 8:46 pm

Ire ha scritto:
boh, sono proprio un po' rinco (oggi più degli altri giorni?) ma non capisco cosa c'entri la possibilità che uno dei ragazzi  si scopra omosessuale o conosca omosessuali.

Certo che è possibile, e che c'è di male?

@Paniscus, confermo la mia rincoglionitura (lo so non si dice) ma chi ha fatto il discorso che ti lascia perplessa?
io non l'ho trovato qui.
Ma scusa, non sei stata TU STESSA a dire questo?

Citazione :
cercavo di ragionare con lei anche sul fatto che proprio perchè i ragazzini vengono e verranno, che lo si voglia o meno, sempre più in contatto con persone omosessuali è utile per loro chiarirsi le idee su cosa pensano sull'argomento.
Scritta così, sembra intendere che è giusto parlare ai ragazzi di omosessualità "perché devono abituarsi all'idea che forse un giorno potrà capitare anche a loro di conoscere degli omosessuali", ma sempre come se questa fosse una specie aliena...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 8:55 pm

Faccio fatica a vederci quello che ci vedi tu.
Ma se si interpreta quello, mi dispiace, non era quello che intendevo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 10:36 pm

Ire mi stupisci! Non mi aspettavo da te una banalità, anche se magari detta in tono in parte scherzoso, come "il lupo perde il pelo"...
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Lun Ott 21, 2013 10:57 pm

Da tutta questa discussione consiglierei ad Ale78 di cambiare decisamente argomento del tema...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?   Mar Ott 22, 2013 8:34 am

Gariel, mi dispiace, non la vedo proprio come una banalità.


Esperienza personale che ti prego di prendere per quello che ho voglia e posso raccontarti mi ha mostrato che vittima di atti di delinquenza, ho sempre detto va beh, è andata bene, fino alla prossima volta. Prossima volta che si è sempre puntualmente presentata fino a quando............

Al di fuori della mia esperienza personale (anche un po' inquietante raccontata così) una persona che rompe i freni e supera i limiti del comportamento lecito, una persona che decide in un certo momento della propria vita che si può danneggiare il prossimo, anche se poi viene rieducata e tutto quanto ha sempre un muro più fragile che fa da barriera tra ciò che si può e ciò che non si può fare.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Tema sull'omosessualità: è proponibile a ragazzini di terza media?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» L'omosessualità piace a Satana
» consumismo natalizio
» Ma cos'è la disonestà?
» Per restare a tema!
» Thrive - Gioco sull'evoluzione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: