Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Consegnare in bianco e senza nome

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Consegnare in bianco e senza nome    Lun Ott 21, 2013 3:44 pm

Promemoria primo messaggio :

Mi aggancio al vecchio discorso (per chi mi avesse seguito, sono il poverello che ha fatto un'approfondimento considerato 'violento') e scriverò qua per comodità, affinché anche altri colleghi riescano a reperire quest'informazione, qualora ne avessero bisogno.

Ho deciso di fare un compito in classe di storia domani in una 2º (gli ho avvisati oggi) e loro hanno esultato dicendo che consegneranno in bianco e senza nome.
Se così fosse, sarei costretto ad annullare quella verifica? Questa classe mi sta creando più problemi che altro!

Grazie a tutti coloro che mi risponderanno!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Mer Ott 23, 2013 5:19 pm

ah ecco...speravo di non averla capita...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Mer Ott 23, 2013 9:56 pm

balanzoneXXI ha scritto:
"Fissare un compito da un giorno ad un altro, non solo è scorretto, ma sanzionabile dal punto di vista disciplinare."

Nientepocodimeno!


Sicché se io un giorno , putacaso, spiego gli Etruschi  e programmo una verifica scritta per il giorno dopo(ovviamente solo sulla parte che ho spiegato), sono addirittura sanzionabile a livello disciplinare?

Bastonatura solenne o in ginocchio sui ceci?

Forse potrei cavarmela con il secondo castigo se fossimo sotto natale.

Mi  sta venendo in mente il professor Aristogitone di Alto Gradimento. :-(

Sui ceci non ti ci mette nessuno, è per questo che molti insegnanti non si curano di essere scorretti con i propri studenti, pretendendone poi in cambio correttezza. Far fare un compito senza dare ai propri alunni il tempo di prepararsi non ha nessun valore didattico, perfino con gli Etruschi.
La verifica ha lo scopo di constatare che gli alunni abbiano raggiunto una competenza, assimilato la lezione, cosa impossibile in una notte di riflessione. L'unico scopo che vedo è quello di dire il giorno dopo a Carletto: "hai visto, eri disattento e ora ti metto in mutande", confondendo uno strumento di verifica con uno strumento di punizione. Se Carletto poi si mette a copiare da Ughino per paura del 4: apriti cielo!
Ma si sa, nel chiuso delle nostre aule non entra nessuno, quindi nessuno ti negherà il torrone per il tuo Natale senza castigo: Merry Christmas!
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 12:53 am





La tua intemerata mi impressiona punto e a me il torrone non piace.

Ancora non ti rendi conto dell'enormità che hai scritto.

E' grave che tu non riesca a distinguere tra un provvedimento didattico discutibile e un'infrazione disciplinare (tipo mandare a quel paese il Dirigente o assentarsi senza giustificazione) .


Quindi io non posso interrogare un alunno su quello che ho spiegato il giorno prima e dunque l'alunno non è tenuto a stare attento durante la lezione e nemmeno a studiare a casa.Posso immaginare la sua performance quando dovrà "assimilare" nell'ora di ginnastica o di religione tutti i contenuti didattici previsti dalla verifica sommativa.

Dunque i nostri insegnanti che si comportavano in questo modo erano tutti criminali di guerra.

Già mi immagino la prosopopea di chi sentenzia che la Gioventù va motivata all'apprendimento con ben altri sistemi che la paura della verifica.
Quando si tratta di pronunciare banalità con il tono ispirato di chi enuncia chissà quale portentosa novella a beneficio delle nostre teste dure "son tutti avvocati".


Se Carletto si mette a copiare da Ughino, che forse si è semplicemente degnato di ascoltare il prof, compie un'azione scorretta perché imbroglia.

A leggere certi articoli si capisce lo sbracamento inarrestabile della nostra scuola, travestito da pretenzioso didattichese.

"Sui ceci non ti ci mette nessuno, è per questo che molti insegnanti non si curano di essere scorretti con i propri studenti, pretendendone poi in cambio correttezza."

Poffarbacco,abbiamo una dirigente in pectore veramente tosta.

A quanto pare, secondo lei fare l'insegnante è una pacchia e molti di noi ne approfitterebbero, divertendosi ad essere scorretti, per puro dispetto, con i poveri studenti.


Ti piacerebbe che ci mettessero in ginocchio sui ceci, magari facendoci penzolare dal collo un bel cartello che dichiarasse il nostro delitto ( come fanno i cinesi con i loro "malfattori" prima delle esecuzioni pubbliche) : "ho fatto fare una verifica dopo 24 ore"; "ho interrotto l'avvincente giochino che un alunno stava facendo con l' ipod" ; "ho assegnato ben tre paginette di geografia da studiare a casa", "ho dato del maleducato a un alunno che ruttava fragorosamente".

Ma forse ho lo sguardo troppo rivolto al passato e mi sono perso alcune novità.

Mi trovi la norma che proibirebbe esplicitamente le verifiche (scritte e orali) su argomenti trattati il
giorno prima, possibilmente con le sanzioni previste per i trasgressori?











Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 8:05 am

mi piace quello che scrive balanzone (e anche come lo scrive, cosa tragicamente non scontata nonostante il luogo di ritrovo...ehm).
mi è capitato di fare mini verifica immediatamente dopo la spiegazione...parrà una follia ma offre realmente la possibilità di capire non tanto quanto gli alunni abbian capito...piuttosto quanto io sia riuscita a farmi capire, sottilissima distinzione, me ne rendo conto...ma comunque illuminante.
ppppssssttt balanzone...ricorda di non dire MAI ad un alunno "sei maleducato" giammai! che poi lo sia spesso è palese per chiunque...ma c'è una sentenza scellerata a favore di una denuncia partita da un gruppo di genitori contro un docente che di fronte ad una classe...definiamola impresentabile...li definì appunto "maleducati".
apriti cielo! automaticamente definì i genitori stessi cattivi educatori che avevano malamente educato i giovin virgulti...
quando mi scappa dalla bocca un "ma che maleducazione!" aggiungo sempre, per pararmi le...sssspalle: "son certa non sia questa l'educazione che ti han dato i tuoi santi genitori...stai facendo far loro una figuraccia!"
ormai insegnare significa anche imparare a far lo slalom tra follie burocratiche, interpretazioni cavillose di normative ingarbugliate e...sopravvivere, soprattutto quello.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 1:21 pm

tellina ha scritto:
mi piace quello che scrive balanzone (e anche come lo scrive, cosa tragicamente non scontata nonostante il luogo di ritrovo...ehm).
mi è capitato di fare mini verifica immediatamente dopo la spiegazione...parrà una follia ma offre realmente la possibilità di capire non tanto quanto gli alunni abbian capito...piuttosto quanto io sia riuscita a farmi capire, sottilissima distinzione, me ne rendo conto...ma comunque illuminante.
ppppssssttt balanzone...ricorda di non dire MAI ad un alunno "sei maleducato" giammai! che poi lo sia spesso è palese per chiunque...ma c'è una sentenza scellerata a favore di una denuncia partita da un gruppo di genitori contro un docente che di fronte ad una classe...definiamola impresentabile...li definì appunto "maleducati".
apriti cielo! automaticamente definì i genitori stessi cattivi educatori che avevano malamente educato i giovin virgulti...
quando mi scappa dalla bocca un "ma che maleducazione!" aggiungo sempre, per pararmi le...sssspalle: "son certa non sia questa l'educazione che ti han dato i tuoi santi genitori...stai facendo far loro una figuraccia!"
ormai insegnare significa anche imparare a far lo slalom tra follie burocratiche, interpretazioni cavillose di normative ingarbugliate e...sopravvivere, soprattutto quello.

E infatti io non lo dico, al limite uso il termine "screanzati", sebbene "maleducati" sia molto più appropriato.

Per fortuna raramente mi trovo in simili congiunture, ma non sono tranquillo per l'avvenire.


Veh di quali pinsillacchere deve occuparsi l'italica magistratura mentre la gente langue  in attesa di giudizio  nei nostri lager e le cause testamentarie si trascinano per decenni!


Io ho immaginato l'insegnante che ,  perso il ben dell'intelletto all'ennesima provocazione dell'allievo discolo, fa riferimento alla sua scarsa educazione ricevuta in famiglia.

Poi per il collega che in preda ad un raptus suicida, con la pressione a 240/130 e gli occhi  schizzati fuori dalle orbite, dà dell'idiota a un suo alunno, non riesco a trovare un castigo appropriato.


Non parliamo poi del prof, magari sessantenne, che gravemente oltraggiato in classe da un pischello quindicenne, passa a vie di fatto, rifilandogli un paio di robusti manrovesci!

Qui siamo dalle parte di Hannibal Lecter.  A stento sono riuscito a prefigurare una tale mostruosità in codesta sede, dove perfino un argomento come l'omofobia mette a disagio certe mamme giustamente apprensive.


 Negli ultimi due casi un buon avvocato, però, potrebbe invocare la temporanea incapacità di intendere e di volere. Certo che se le funzioni vitali dei docente fossero costantemente monitorate
con microdispositivi  all'ultimo grido tecnologico
sarebbe una buona cosa...... pensando alla fase processuale.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 4:41 pm

Una insegnante di una delle classi dei miei, alle elementari, un giorno sbottò:
ho sbagliato, non siete maleducati siete proprio INEDUCATI

Uno dei genitori dei responsabili di questo scatto ci riunì tutti perchè si sentì molto offeso ma riuscimmo a convenire che magari era un po' esagerato attribuire tutte le colpe a noi ma in effetti alle volte i nostri figli avevano certe performances che...... soprattutto quando messi insieme.

Mentre un giudice di cui ho notizia chiamato a giudicare una causa del piffero disse testualmente in udienza: guardate, mettetevi d'accordo su questa cosa e lei, avvocato, non si azzardi mai più a presentare cause di questo tipo che fanno solo perdere tempo e sprecare soldi a tutti, tranne agli avvocati. Non si azzardi mai più ha capito bene? non nella mia Sezione almeno.

Non concludo, lascio a voi di capire cosa io intenda raccontandovi questi due aneddoti assolutamente scollegati l'uno dall'altro.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 5:22 pm

Ire ha scritto:
Una insegnante di una delle classi dei miei, alle elementari, un giorno sbottò:
ho sbagliato, non siete maleducati siete proprio INEDUCATI

Uno dei genitori dei responsabili di questo scatto ci riunì tutti perchè si sentì molto offeso ma riuscimmo a convenire che magari era un po' esagerato attribuire tutte le colpe a noi ma in effetti alle volte i nostri figli avevano certe performances che...... soprattutto quando messi insieme.

Mentre un giudice di cui ho notizia chiamato a giudicare una causa del piffero disse testualmente in udienza: guardate, mettetevi d'accordo su questa cosa e lei, avvocato, non si azzardi mai più a presentare cause di questo tipo che fanno solo perdere tempo e sprecare soldi a tutti, tranne agli avvocati. Non si azzardi mai più ha capito bene? non nella mia Sezione almeno.

Non concludo,  lascio a voi di capire cosa io intenda raccontandovi questi due aneddoti assolutamente scollegati l'uno dall'altro.

Non vedo nemmeno come una udienza del genere possa essere stata celebrata davanti a un giudice! In genere si cestinano prima di arrivare in tribunale e l'avvocatuncolo di turno si accontenta di raggirare la famigliola con la sola parcella per la denuncia
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 5:25 pm

Hai ragione Lucetta.
Eppure succede, è solo necessario che l'avvocato non sia "uncolo" ma abbia un nome bello robusto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 5:34 pm

Ire ha scritto:
Hai ragione Lucetta.
Eppure succede, è solo necessario che l'avvocato non sia "uncolo"  ma abbia un nome bello robusto.

... e si mette a promuovere certe cause da uncolissimo? Credo veramente che certe storie sappiano un po' di leggende metropolitane
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Gio Ott 24, 2013 5:41 pm

Ti chiamerò san Tommaso.

Non si trattava di una famigliola il ricorrente e non si trattava di una famigliola il convenuto. Entrambi potevano pagare fior di quattrini agli avvocati.
Non è leggenda, la cosa è avvenuta davanti a mio fratello CTU nel processo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Ven Ott 25, 2013 9:09 am



L'Italia, paese di eliasti e azzeccagarbugli.

Potessi fuggirne come i protagonisti di una commedia aristofanesca! :-(
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Ven Ott 25, 2013 9:49 am

balanzoneXXI ha scritto:



Potessi fuggirne come i protagonisti di una commedia aristofanesca! :-(
Beh, esiste la libera circolazione tra gli Stati, nessuno te lo impedisce ;-)

Considera però che non si tratta di Italia ma di umana voracità e che tutto il mondo è paese.
Tanto perchè non ce lo dimentichiamo in Inghilterra è stato appena ucciso un ragazzino di 19 anni perchè "rubava" il lavoro a loro......

Non mi piace troppo sentire parlare male del mio Paese, preferirei ci si rimboccasse le maniche e si cercasse di migliorare la situazione.
hic manebimus optime
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Sab Ott 26, 2013 1:47 pm

Perdinci,sarai mica da annoverare tra quelli che ....."chi parla di mafia diffama i siciliani"?


Lo so che tutto il mondo è paese, ma in questo momento tra tutti i paesi dell'occidente industrializzato l'Italia è quello messo peggio (a parte gli U.S.A, gli iberici e i derelitti ellenici).

E se le cose nel mio paese vanno male non mi faccio problemi a dirlo, non essendo nazionalista.

In particolare la Scuola italiana , il nostro luogo di lavoro, versa in condizioni assai gravi, nonostante la proluvie di commissioni per il miglioramento dell'offerta formativa( siamo un popolo di causidici, pizzardoni e "commissari") e sebbene alcuni istituti ganzi abbiano le Lim o addirittura i tablet.

"Preferirei ci si rimboccasse le maniche."

Per favore, non parlare come lo smacchiatore fallito di giaguari.

Che dovremmo fare? I girotondini, gli scioperi della fame , le petizioni insulse promosse da qualche giornalista trombone?


Ci vuole forse qualcosa di più incisivo?

Allora facciamo come i bonzi vietnamiti o ci buttiamo alla macchia come i prodi della Freccia Nera?

Alla nostra età!

Semmai cominciamo a rifiutare le attività aggiuntive e a leggere più attentamente il nostro contratto di lavoro.E cominciamo pure ad essere un po' più solidali tra di noi("solidali",non "omertosi"),
come si conviene tra colleghi in tutti gli ambienti di lavoro.

Meglio che niente.


Esiste la libera circolazione tra gli stati, dici.

Ti pare facile ricominciare da capo in un altro paese quando ci si avvicina all'età sinodale (avendo solo la conoscenza "scolastica" di un paio di lingue comunitarie), considerando anche i legami familiari?

Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Sab Ott 26, 2013 5:33 pm

Ire ha scritto:
Tanto perchè non ce lo dimentichiamo in Inghilterra è stato appena ucciso un ragazzino di 19 anni perchè "rubava" il lavoro a loro......
Mi sembra che questa motivazione sia stata immediatamente smentita, tanto più che gli aggressori erano immigrati anche loro. Come se in Italia una banda di teppisti di origine albanese pestasse a morte un senegalese perché "ruba il lavoro agli italiani"...

Anzi, direi più precisamente: non è neanche vero che quell'ipotesi sia stata "smentita", semplicemente non è mai stata formulata, da chi conosceva davvero i fatti. E' stata inventata di sana pianta dai media italiani, mentre fin dal primissimo giorno della notizia, sulla stampa inglese, non ce n'era traccia.

Copio e incollo da un blog vicino:


Citazione :
Un giovane italiano è morto in Inghilterra.

Vado a leggere la stampa italiana, un titolo a caso:

“Gran Bretagna, “rubi il lavoro agli inglesi”: 19enne ucciso perché italiano”

Vado a leggere la stampa inglese. Un ragazzo è morto, si tratta di un “suspected murder” http://www.kentonline.co.uk/kent_messenger/news/seven-held-in-murder-probe-7735/, sono stati fatti degli arresti di persone sospettate (non “colpevoli”), uno solo degli arrestati è cittadino britannico, non si sanno nomi o motivazioni.

E nemmeno una briciola di:

Sdegno”,

Orrore”,

il Parere del Parroco”,

lo Zio dell’Assassino: pensavamo fosse un bravo ragazzo”,

la Mamma: E’ un Bravo Ragazzo”,

i Conservatori: è Colpa dei Laburisti” o viceversa,

lo Psicosociologo televisivo: Una Società Senza Valori”.

In questo momento, spero che arrivi qualche inglese a rubare il lavoro ai giornalisti italiani.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Sab Ott 26, 2013 6:43 pm

non ha nessuna importanza di dove fossero li assassini, era per dire che non è che il resto del mondo sia tutto buono.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Consegnare in bianco e senza nome    Sab Ott 26, 2013 6:55 pm

Il punto non è di dove fossero gli assassini, il punto è che è stato immediatamente detto che il movente dell'omicidio fosse nell'accusa di "rubare il lavoro agli inglesi", quando questo non solo non era vero, ma non è stato nemmeno ipotizzato dagli investigatori e dalle persone informate sul posto...
Tornare in alto Andare in basso
 
Consegnare in bianco e senza nome
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Argomenti simili
-
» un mondo senza religioni
» Tanti aggiornamenti ma sono senza internet :(
» vorrei preparare io i biscotti senza uovo e glutine per la bambina..
» mi sono accorciata il nome
» ciclo senza ovulazione?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: