Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alla scoperta dell'alimentazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
MaestroJ



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 12.10.13

MessaggioOggetto: Alla scoperta dell'alimentazione   Dom Ott 27, 2013 3:47 pm

L'attenzione all'alimentazione è presente durante tutto il percorso della scuola primaria, soprattutto attraverso “buone pratiche” e riflessioni collettive, in particolare nelle sedi in cui è presente il servizio mensa. Al termine della scuola primaria però, la programmazione disciplinare di scienze prevede di affrontare in modo sistematico questo tema, all'interno del percorso sul corpo umano.
Nel sito http://www.ilsaporeeilsapere.it/ potete trovare una vasta sezione di materiali da utilizzare con la LIM.
Dopo una semplice registrazione, bastano nome e indirizzo mail, potete accedere ai materiali della sezione MANGIARE PER VIVERE: LE REGOLE DA SEGUIRE. Si tratta di lezioni pronte per essere presentate con la LIM (bisogna aver installato sul PC un programma specifico, come SMART o PROMETHEAN) ma aperte a modifiche, integrazioni, personalizzazioni.

Nel percorso dal titolo “cosa serve al nostro corpo” potete trovare una lezione introduttiva sulle tipologie di alimenti e sulla composizione chimica del corpo umano, al termine della quale è proposto un gioco per aiutare la memorizzazione. Tale gioco è accessibile anche direttamente dal sito, nella sezione GIOCHI FLASH, si chiama “componenti corpo umano” è può essere utilizzato dagli alunni anche da casa poiché non è necessario avere installato sul PC un programma per la LIM.

c'è anche una pagina su facebook https://www.facebook.com/IlSaporeeIlSapere che parla dei progetti
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Dom Ott 27, 2013 4:01 pm

Ritengo che sia davvero paradossale occuparci di educazione alimentare e non alzare un dito contro le macchinette del vending nelle scuole che abbeverano i ragazzini di caffè a tutte le ore? Sì, caffè, sotto gli occhi degli insegnanti e del Dirigente.

Un tempo questo non avveniva, ma ora c'è l'anestesia dei comportamenti spacciata per benessere... ridipinta - nella fattispecie - con corsi e didattica di educazione alimentare poggiata - così come stanno le cose - sull'etica della doppia morale.

---

Problema secondo. Ritengo ancor più paradossale riproporre le buone prassi dell'educazione alimentare, quando non alziamo un dito (nè come lavoratori della Scuola e nè informando le famiglie) del pericolo di vivere in Scuole con inquinamento elettromagnetico significativo (es. l'adozione dei registri elettronici hanno portato a dotare ogni aula di pc portatile con wireless, con aree di sovrapposizione dei campi elettromagnetici all'interno della Scuola; il pc è sempre vicino all'insegnante, poichè è sulla cattedra; le aule inoltre sono delle bombe elettromagnetiche perchè contengono la moltiplicazione di un segnale da telefonino per il numero totale di alunni).

Perchè la maggior parte delle Scuole non fanno funzionare i pc nelle aule con la presa internet a muro?

Forse si dovrà informare le famiglie che i figli passano cinque o più ore in luoghi insalubri dal punto di vista elettromagnetico?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8313
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Dom Ott 27, 2013 4:07 pm

Quando ti dei occupato di educazione alimentare e l'hai fatta passare bene, le vending machines vengono utilizzate nel modo giusto. Un caffè a metà mattina non fa male a nessuno,

Non si tolgono i sintomi, si deve togliere la malattia ed occuparsi di educazione a qualsiasi cosa mi sembra il modo migliore.
Quando il singolo è consapevole agisce e chiede per il bene.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Lun Ott 28, 2013 3:46 pm

Ire ha scritto:
Quando ti dei occupato di educazione alimentare
e l'hai fatta passare bene
Queste sono aspettative magiche: cerchiamo di far passare bene anche le materie scolastiche ma ovviamente bisogna fare i conti con la realtà. Le macchinette del vending hanno una forza superiore - per condizionamento - dell'educazione alimentare: lo sappiamo tutti.

> le vending machines vengono utilizzate nel modo giusto
In molte scuole sono state sperimentate le macchinette vending per la frutta: il risultato è che vendeva più l'omino dei panini e le macchinette del vending classico.

---

Possiamo tornare un attimo alla pedagogia classica, che impone anche di VIETARE qualcosa (o di non far venire voglia di farlo, con il cibo in bella mostra... come si faceva una volta), invece che ascoltare tutte queste pedagogie attivistiche moderniste che - nella fattispecie - attribuiscono ai bambini e ai ragazzi una responsabilizzazione maggiore di quella che hanno in base alla loro fase evolutiva? Un tempo non si bevevano tutti questi caffè alle macchinette... semplicemente perchè non c'erano e mancava lo stimolo a comprarsi tutti questi caffè.

Educare a non bere caffè a scuola (fare educazione alimentare, come dici) e poi mettere le macchinette del vending è la solita doppia morale degli adulti, che crea confusione nei ragazzini!

Ire ha scritto:
Un caffè a metà mattina non fa male a nessuno
1) Non si sta parlando di umn caffè a metà mattina; 2) ah, perchè ai tempi nostri alle medie si prendeva il caffè a metà mattina???

Ire ha scritto:
Non si tolgono i sintomi, si deve togliere la malattia
Sappiamo bene che la malattia si toglie anche togliendo i condizionamenti e i fattori facilitanti. La sola educazione (cognitivo-verbale) non riesce a vincere se l'ambiente offre dei fattori facilitanti il comportamento scorretto.

Ire ha scritto:
Quando il singolo è consapevole agisce e chiede per il bene
Il bene? Ti riferisci alla pedagogia idealistico-platonica o a che altro? Fuori dagli idealismi, come sai, A) in educazione non si tratta solo del singolo, ma c'è anche un contesto sociale e istituzionale che deve aiutare il singolo ai comportamenti corretti (altrimenti, che ci stiamo a fare?); B) in questo caso, poi, la consapevolezza del singolo - che citi - non è ancora del tutto piena, perchè trattasi di soggetti in età evolutiva, e non riesce a fare scelte autonome e coraggiose (fuor di metafora, il ragazzino capisce che il caffè gli fa male - quando va bene - ma comunque ne è invogliato e lo prende); 3) "agisce e chiede per il bene" - come dici -, non so cosa significhi, senza fare riferimento alla filosofia... e non mi sembra il caso : )

---

Ripeto, le macchinette vending del caffè inducono i ragazzini a comportamenti scorretti e alla dipendenza e noi, insegnanti e dirigenti, siamo complici. Chiediamoci: a casa, la mamma, permetterebbe di avere caffè a disposizione per cinque ore , ad ogni intervallo, ad ogni uscita dalla classe per i servizi, ad ogni ricreazione, all'inizio della mattina e alla fine della mattinata?

---

Diciamocelo, le macchinette del caffè devono esserci solo per il personale scolastico e non per i ragazzini! Ma nessuno - noi insegnanti compresi - si è mai posto il problema! E poi ci lamentiamo che sono iperattivi in classe!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8313
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Lun Ott 28, 2013 4:30 pm

Quasi quasi viene da pensare che sia inutile educare.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Lun Ott 28, 2013 9:34 pm

Ire ha scritto:
Quasi quasi viene da pensare che sia inutile educare.
Affatto! E' così importante educare (attraverso sessioni didattiche e più in generale anche in altri modi al di fuori dell'aula) che bisogna porre attenzione anche ai fattori ambientali (es. macchinette del vending); l'educazione dovrebbe vedersi in un'ottica integrata di aula ed extra-aula, di scuola ed extra-scuola. Non si educa certamente solo con le sessioni d'aula di educazione alimentare, ne converrai; soprattutto se, usciti dall'aula, gli stimoli condizionanti facilitano a comportamenti opposti.

In questo caso, non è inutile educare - come dici - ma è solo (e purtroppo) secondario, quasi in secondo piano: rispetto al fattore istituzionale (la Dirigenza non ha il coraggio di assumere decisioni riguardo le macchinette) e al fattore economico (le macchinette sono inseriti nel sistema economico delle ditte del vending).

E dal punto di vista psicopedagogico, una macchinetta in corridoio ha una forza motivante al comportamento enormemente maggiore di qualsiasi lezione di educazione alimentare; e l'osservazione e l'imitazione dei compagni (in corridorio, cioè in un ambiente e in un tempo naturale) ha una forza enormemente maggiore degli strumenti verbali o visivi (in aula, cioè in un ambiente e in un tempo di vita artificiale) di una lezione sull'educazione alimentare.

Comunque, nulla di grave: ci son cose peggiori. Basta però essere consapevoli che siamo complici - insegnanti e dirigenti - del fatto che i ragazzini possono assumere sostanze psicoattive (caffè) a Scuola, ad libitum; e la Scuola, in questo caso, è meno sicura che la casa, perchè nessuna mamma accetterebbe una cosa simile a casa.

Tornare in alto Andare in basso
MaestroJ



Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 12.10.13

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Mar Ott 29, 2013 9:47 am

Il problema sembra essere sempre quello... lamentarsi di quello che non va bene.
Il problema delle macchinette è vero, ma prima di tutto il forum comincia con una iniziativa di didattica per l'alimentazione. Ma invece che provare il materiale e le iniziative proposte dal sito per affrontare il problema della educazione all'alimentazione, si preferisce tirare fuori il problema delle macchinette che "possono" far male ai ragazzi.

Questo atteggiamento è la via più semplice, sparare a zero contro qualcuno e qualcosa. le macchinette sono un mezzo... ma come al solito per far stare meglio i nostri figli l'unica strada è considerarli stupidi alunni che se trovano una merendina alla portata non possono scegliere di non prenderla.

Educare è l'unica strada... perchè le tentazioni sono infinite e lo saranno sempre, mentre l'educazione fa diventare uomini, e non il nascondere per proteggere.

Poi, la lotta contro le cose che non sono giuste a questo mondo è giusto farla... ma vi siete mai chiesti se i nostri figli così protetti e non educati a scegliere, quando non ci saranno più gli adulti a preteggerli, riusciranno a proteggersi da soli e a farlo con i loro figli?

Provate invece il materiale del sito proposto e criticate le cose sbagliate dei materiali del sito... quello magari sarà costruttivo e di aiuto.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8313
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Mar Ott 29, 2013 12:34 pm

Sono assolutamente d'accordo con te.

Togliamo le macchinette a scuola e le useranno al campo sportivo o in piscina




Educhiamoli e le useranno bene ovunque (o le useranno male ma ne saranno consapevoli e se ne assumeranno la responsabilità)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Mar Ott 29, 2013 9:56 pm

> Togliamo le macchinette a scuola
> e le useranno al campo sportivo o in piscina
Ok, facciamoli fumare anche a Scuola e anche a casa; e bere caffè alle medie.

> Educhiamoli e le useranno bene ovunque
Eh, spero che tu abbia ragione.

> o le useranno male ma ne saranno consapevoli
> e se ne assumeranno la responsabilità
Ma è proprio proibito - dopo 50 anni di pedagogia attivistica e di psicopedagogie tra le più varie e diverse - vietare qualcosa? Possibile che pensiamo di essere così al centro del tempo e della Storia che solo il pensiero di questi ultimi cinquant'anni o trentanni pensiamo siamo buono ed efficace, quando per centinaia di anni l'educazione si è basata anche sui divieti?

I divieti sono anche "protezione", se posti in maniera intelligente. La funzione protettiva è fondamentale nell'educazione (non "l'iperprotezione", sia chiaro).

Va bene, facciamoli fumare... Basta che siano consapevoli dei danni? No, io penso che l'adulto debba anche dire dei "no", che valgono - con l'azione - molto di più di molte lezioni. Le macchinette del caffè NON si mettono a Scuola (per i ragazzi), così come era fino a 20 anni fa.

E se le mettiamo, sbagliamo! E na macchinetta i corridoio vanifica 10 lezioni di educazione alimentare, a mio parere. L'educazione è sinergia tra azione/ambiente e parola/cognitività, laddove l'azione/ambiente è più efficace della parola/cognitività... soprattutto in età evolutiva.

Parere personale. E poi mi son stufato di parlare delle macchinette del vending e del giro di affari che c'è dietro, inducendo compulsione a mangiare/consumare ogni mezz'ora, soprattutto fra i ragazzini (ma li vediamo che son sempre attaccati alle macchinette?). E quando di mezzo ci sono sostanze psicoattive (caffè) è ancora peggio.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8313
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Mer Ott 30, 2013 8:06 am

Da sempre i divieti inducono desiderio di trasgressione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alla scoperta dell'alimentazione   Mer Ott 30, 2013 6:07 pm

Ire ha scritto:
Da sempre i divieti inducono desiderio di trasgressione.
Son d'accordo su quanto dici, per riferendoci ad altre questioni. Ma per la macchinetta del caffè a scuola, il ragionamento non funziona. Cosa può fare - per trasgredire - il ragazzino che non trova il caffè alla macchinetta? Si porta il termos da casa col caffè o esce da scuola per andare al bar e poi rientra? Non credo. Quindi, se non trova il caffè alla macchinetta, semplicemente non lo prende e abbiamo ottenuto il nostro scopo: non far prendere sostanze psicoattive in orario scolastico.

Inoltre, attenzione a non confondere i divieti con la funzione normativa: l funzione normativa - e anche i divieti, comprensibili e razionali - ci devono essere.

Ma dico di più. Perchè i DS non fanno una cosa semplicissima? Dicono al vending di non caricare il caffè nelle macchinette a disposizione dei ragazzi (e di caricarlo solo in quella in sala-insegnanti, laddove c'è). I DS non fanno neppure questo!!! E a noi insegnanti non viene neanche in mente di porre la questione.
Tornare in alto Andare in basso
 
Alla scoperta dell'alimentazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La più grande invenzione/scoperta dell'uomo?
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE
» collo dell'utero soffice al tatto!
» collo dell'utero accorciato del 20% alla 36+1 con contrazioni lievi e frequenti
» la web community dei professionisti dell'estetica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: