Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 7:17 pm

Vorrei aprire un post particolare... dal vostro bagaglio di competenza e dalla vostra storia professionale, vi sentite più preparati quando lavorate con gli obiettivi minimi o con i differenziati?

Per quanto mi concerne trovo veramente difficile lavorare con i minimi alle superiori, ma ho praticamente solo avuto ragazzi con tale programmazione... è ipercomplesso seguire tante materie a un livello da scuola superiore e spesso si resta vittime di un tiro e molla con i docenti curricolari, con cui non sempre è semplice lavorare (ma non per loro colpa, è proprio questa professione a richiedere competenze troppo vaste).
Per quanto riguarda i differenziati, sebbene ne abbia avuto solo 4 in 7 anni, sono riuscita a impostare in modo più personale la programmazione, riuscendo a conseguire molti obiettivi di base. Insomma per sintetizzare: se confronto il livello di partenza con quello di arrivo il mio ruolo è stato infinitamente più significativo con i differenziati che con i minimi...
Cosa ne pensate? Quali esperienze avete in merito?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 7:38 pm

io trovo invece molto, ma molto piu' semplice lavorare con gli obiettivi minimi. solo da pochi anni mi confronto con ragazzi che seguono una programmazione differenziata (tutti ragazzi con un ritardo medio-grave): stilo la programmazione per tutte le discipline, perché mi piace che i ragazzi, seppur in maniera molto semplice seguano tutte le materie. Pero' quest'anno mi rendo conto che tutto quello che potevo fare con il mio alunno l'ho fatto gia' l'anno scorso e non so cosa fargli fare. devo dire che e' abbastanza frustrante perché non mi piace riproporre le stesse cose, ma a questo punto mi sembra inevitabile (anche perché e' un ragazzo che ha lavorato molto bene alle medie e alle elementari quindi tutto quello che poteva apprendere l'ha gia' acquisito ). per non parlare dei giorni no, quando si mostra oppositivo, non vuole lavorare e inizia a ripetere le stesse parole per metterti alla prova e non ci sono Santi. Le ore non passano mai....ma anche questo e' il nostro lavoro.

l'obiettivo minimo ti permette di rispolverare vecchie conoscenze, di acquisirne delle nuove, di confrontarti in maniera piu' diretta a tutta la classe.
certo, il lavoro con i colleghi non e' semplice ma ci sono diversi modi per arrivare a compromessi utili per il rispetto dei diritti dei nostri alunni.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 7:47 pm

carla75 ha scritto:
io trovo invece molto, ma molto piu' semplice lavorare con gli obiettivi minimi. solo da pochi anni mi confronto con ragazzi che seguono una programmazione differenziata (tutti ragazzi con un ritardo medio-grave): stilo la programmazione per tutte le discipline, perché mi piace che i ragazzi, seppur in maniera molto semplice seguano tutte le materie. Pero' quest'anno mi rendo conto che tutto quello che potevo fare con il mio alunno l'ho fatto gia' l'anno scorso e non so cosa fargli fare. devo dire che e' abbastanza frustrante perché non mi piace riproporre le stesse cose, ma a questo punto mi sembra inevitabile (anche perché e' un ragazzo che ha lavorato molto bene alle medie e alle elementari quindi tutto quello che poteva apprendere l'ha gia' acquisito ). per non parlare dei giorni no, quando  si mostra oppositivo, non vuole lavorare e inizia a ripetere le stesse parole per metterti alla prova e non ci sono Santi. Le ore non passano mai....ma anche questo e' il nostro lavoro.

l'obiettivo minimo ti permette di rispolverare vecchie conoscenze, di acquisirne delle nuove, di confrontarti in maniera piu' diretta a tutta la classe.
certo, il lavoro con i colleghi non  e' semplice ma ci sono diversi modi per arrivare a compromessi utili per il rispetto dei diritti dei nostri alunni.    
A me mette in crisi proprio il rispolverare vecchie conoscenze... se devo dirti la verità molte conoscenze erano impolverate perchè non avevo alcuna intenzione di tirarle fuori... la matematica già di terza superiore mi mette fortemente in difficoltà, sono laureata in filosofia. Non ti è capitato con i minimi di dover seguire una materia nella quale non ti sentivi all'altezza?

Aggiungo una cosa. Il mio primo alunno non conosceva l'uso dei soldi... impostai un programma serratissimo con simulazioni, giochi, esercizi e alla fine dell'anno li sapeva usare... mi sentii davvero una grande insegnante, mentre con gli obiettivi minimi mi sembra di essere un'agevolatrice con il fiato corto...
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 8:30 pm

se mi e' capitato di trovarmi in difficolta? certo che si! sono dell'area tecnica e ho fatto materie di cui non conoscevo nemmeno l'esistenza!

per quanto riguarda i differenziati dipende: quando lavori con alunni che non hanno acquisito il concetto di sopra / sotto, avanti / dietro nemmeno a livello di percezione, pensare di garantire nuovi progressi e' difficile. devi sperare che non regrediscano e che lo sbalzo ormonale dell'adolescenza non peggiori l'umore e i comportamenti. La cosa piu' triste sono le aspettative dei genitori che vengono disattese.
ps. sull'euro l'anno scorso ho lavorato anche io. Il ragazzo ha capito finalmente che il denaro serve a comprare le cose buone. quindi ha pensato bene di rubare 100 euro alla mamma per regalarle alla sua compagna preferita. per fortuna me ne sono accorta!
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 8:56 pm

Questo scambio di opinioni conferma il fatto che l'area unica alle superiori per studenti con OM e una follia! L'area unica ha senso solo alle medie.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?   Dom Ott 27, 2013 9:09 pm

da cosa lo deduci? io penso che l'area unica faccia paura a chi non e' dell'ad03 e non solo per un fatto di graduatoria.
cmq. qui si sta discutendo di altro
Tornare in alto Andare in basso
 
Differenziato o minimi? Su quale vi sentite più competenti?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Quale libro state leggendo?
» QUALE NOME E' PIU' BELLO
» Aiuto fresa!!!! quale acquistare? 25,000 o 30,000 giri?
» Acrilico... quale marca
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: