Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 vi racconto questa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 3:00 pm

salve
vorrei raccontarvi questa in merito al tema
sono in una scuola superiore( istituto tecnico). uno studente a metà ottobre mi da del bastardo perché ho osato dare una nota ad un suo collega di banco perché bestemmiava. fin qui tutto normale. il preside che oramai è un treno a fine corsa per cui comprensibilmente svaporato organizza un incontro chiarificatore e pacificatore( nelle sue intenzioni) presso il suo ufficio, vi descrivo brevemente i momenti salienti. il Preside comincia dicendo: ecco i genitori dell'alunno con il quale lei professore ha avuto qualche problema di rapporto
la madre interviene tempestiva aggiungendo:mio figlio è stato portato ad avere problemi con l'insegnante
cioè in altre parole sono io che ho portato lo studente a dirmi bastardo!
continua la madre lamentandosi per una mia successiva nota, sempre allo stesso studente e il di lui figlio, perché a suo dire non sarebbe normale mettere una nota ad uno studente perché sta scrivendo sul banco
lla " signora" termina dicendo che leggendo ad alta voce quello che lo studente aveva scritto nel banco( incitazioni a vincere per l'atalanta) avrei " deriso pubblicamente il figlio"
a quel punto mi alzo e me ne vado. conclusione: il preside mi ha già annunciato che è in suo dovere contestarmi per iscritto l'accaduto!
ora mi chiedo io e vi chiedo, cosa è più difficile da sopportare certi genitori o certi presidi ?
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 3:38 pm

Certamente è dura sopportare entrambi. Ma tu, scusa, perchè ti sei alzato e te ne sei andato? Non potevi ribattere?
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 3:59 pm

Milady ha scritto:
Certamente è dura sopportare entrambi. Ma tu, scusa, perchè ti sei alzato e te ne sei andato? Non potevi ribattere?
ribattere? ma scusa allora non hai capito, ma mi beccherò una censura per essermi alzato e ed essermeneandato via se avessi proferito verbo chissà cosa mi sarebbe potuto capitare!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 4:26 pm

Insomma, d'ora in avanti sarebbe meglio andare a rapporto con questi dittatorini da operetta eletti al rango di "dirigenti" accompagnati da un avvocato e due testimoni.
O più semplicemente, ogni volta che si è convocati piazzare platealmente un registratore sul tavolo: non ha alcun valore legale, ma con i quaquaraqua funziona sempre ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 4:49 pm

Una bella notizia per te gian:  ha assolutamente valore legale ora. Ce l'avrebbe anche se gli altri non ne fossero a conoscenza.

L'importante è registrare qualcosa cui si assiste.

L'unica cosa che non ha valore è l'intercettazione cioè mettere un registratore in un locale dove non si è presenti.

Ho recentemente depositato qualcosa del genere ed è stato acquisito come prova e ammesso dal giudice quindi so per certo che è così.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Mer Nov 13, 2013 7:24 pm

Ire ha scritto:
Una bella notizia per te gian:  ha assolutamente valore legale ora.  Ce l'avrebbe anche se gli altri non ne fossero a conoscenza.

L'importante è registrare qualcosa cui si assiste.

L'unica cosa che non ha valore è l'intercettazione cioè mettere un registratore in un locale dove non si è presenti.

Ho recentemente depositato qualcosa del genere ed è stato acquisito come prova e ammesso dal giudice quindi so per certo che è così.
Interessante, lo terrò in considerazione per il futuro! :-)
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 9:23 am

Ire ha scritto:
Una bella notizia per te gian:  ha assolutamente valore legale ora.  Ce l'avrebbe anche se gli altri non ne fossero a conoscenza.

L'importante è registrare qualcosa cui si assiste.

L'unica cosa che non ha valore è l'intercettazione cioè mettere un registratore in un locale dove non si è presenti.

Ho recentemente depositato qualcosa del genere ed è stato acquisito come prova e ammesso dal giudice quindi so per certo che è così.
ma davvero?
caspita a saperlo prima! ma possibile che debba andare in giro con il registratore portatile e chi sono james bond?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 11:24 am

Non è che devi, ma può essere utile, che vuoi, siamo tutti figli dei nostri tempi ;-(
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 11:33 am

Qualcuno, come il PDL, vorrebbe che questi dirigenti chiamassero direttamente i docenti.....
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 1:22 pm


Era meglio non andarsene, comunque puoi difenderti dichiarando di essertene andato perché il cosiddetto incontro chiarificatore si era trasformato in un processo a tuo carico, con i genitori a fare da pubblico ministero e l'attempato dirigente nella parte del giudice. Ciò non è ancora previsto dall'ordinamento vigente.

Io farei scrivere questa dichiarazione da un avvocato. Forse non eviteresti la "censura", ma faresti intravedere al tuo pensionando Capo un 'incipiente causa per mobbing.

In un altro thread hai scritto che non sono stati presi provvedimenti disciplinari nei confronti di questo alunno.

Ricapitoliamo.

Un allievo ti dà del bastardo.
il D.S., cioè il consiglio di classe, rifiuta di prendere provvedimenti.
In compenso lo stesso dirigente organizza un incontro "chiarificatore" con i genitori dell'alunno, incontro che si trasforma in un processo nei tuoi confronti.
Stando così le cose , un ulteriore passo del D.S ai tuoi danni potrebbe davvero configurare il reato di mobbing, però per queste cose ci vuole un avvocato o un sindacalista vecchio stampo.

Segui il consiglio di Ire; di questi tempi e in certe situazioni registrare non è un comportamento stravagante.


Non è normale mettere una nota perché l'alunno scrive sul banco.

Insomma, se non ci rimproverano i genitori perché mettiamo la nota, ci rimprovera il bidello perché non la mettiamo.

Che tempi!

Come ti muovi sbagli.

E qualcuno in questo sfascio si diletta in sfumature semantiche : autoritarismo vs autorevolezza, il mantra della scienza pedagogica moderna, immagino furoreggiante nelle Sissis. :-)









Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 3:46 pm

balanzoneXXI ha scritto:

Un allievo ti dà del bastardo.
il D.S., cioè  il consiglio di classe, rifiuta di prendere provvedimenti.
In compenso lo stesso dirigente organizza un incontro "chiarificatore" con i genitori dell'alunno, incontro che si trasforma in un processo nei tuoi confronti.
Dato che il consiglio di classe ritiene opportuno non procedere e il dirigente scolastico è un cerebroleso preoccupato di salvaguardare il numero di iscritti piu che l'immagine e la dignità dei suoi "collaboratori" (forse sarebbe meglio dire schiavetti istituzionalizzati) l'unica strada percorribile sarebbe quella di querelare lo studente per ingiurie. Un genitore lo farebbe tranquillamente nei confronti di un docente che dà del bastardo a uno studente, non vedo perché non possa fare altrettanto un docente.


Citazione :
Non è normale mettere una nota perché  l'alunno scrive sul banco.
Gli atti di vandalismo vanno sanzionati, come minimo con un'annotazione sul registro di classe. E scrivere sul banco è vandalismo a tutti gli effetti.

Citazione :
E qualcuno in questo sfascio si diletta in sfumature semantiche : autoritarismo vs autorevolezza, il mantra della scienza pedagogica moderna
Mi chiedo sempre quante ore di lezione hanno alle spalle questi esperti di pedagogia, ma in condizioni ordinarie. Ad insegnare e educare in una classe pilota ci riescono cani&porci.









[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 4:20 pm

gian ha scritto:
Dato che il consiglio di classe ritiene opportuno non procedere ......
Questi docenti sono peggiori del loro DS......








Tornare in alto Andare in basso
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 7:37 pm

Balanzone: E qualcuno in questo sfascio si diletta in sfumature semantiche : autoritarismo vs autorevolezza, il mantra della scienza pedagogica moderna, immagino furoreggiante nelle Sissis. :-)

Se ti riferisci a un mio post, me ne dolgo molto.
Qualche considerazione: non ho fatto la Sissis; non mi intendo di pedagogia moderna (anche se mi piacerebbe molto! - Sarebbe sempre meglio conoscere tutto e poi scegliere, non decidere di non informarsi per un malinteso senso di superiorità di stampo conservatore); e la differenza tra le due parole non è una "sfumatura"!!!!Io ho semplicemente utilizzato un italiano il più preciso possibile per chiarificare un concetto che poteva essere frainteso.

E sono pienamente d'accordo con te, peraltro, nell'affermare che alcuni DS sono penosi e non salvaguardano i colleghi! Sono dei veri e propri zerbini nei confronti di autorità e genitori!

Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 691
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 7:44 pm

astronotus come specificato in altro post mi è capitato un evento simile al tuo per cui ti rassicuro e ti suggerisco come muoverti. mi dispiace solo che rispetto a me tu sia stato lasciato solo e il consiglio di classe non abbia preso provvedimenti disciplinari verso l'alunno. tu un "bastardo", io una "stronza", il mio alunno è stato sospeso per sei giorni, il tuo è andato con mamma e papà a piagnucolare dal preside, povero cucciolo, che tenerezza. a dispetto della sospensione la mia dirigente scolastica ha ritenuto comunque di consegnarmi una lettera protocollata riservata (ci mancava il timbro con la ceralacca per renderla ancora più ufficiale, uhhh che paura) avente come oggetto "rimprovero verbale" e l'invito a presentarmi nel suo studio il più presto possibile. lì vengo letteralmente assalita dalla dirigente furiosa che mi riprende per aver usato la parola "stronza", parola poco consona all'ambiente scolastico, a suo dire. e poco importa che la parola non l'avessi pronunciata io, non avrei dovuto comunque trascriverla sul registro di classe.
come mi sono mossa: A a lettera scritta, per di più protocollata, che quindi resta agli atti della scuola, si risponde sempre con altrettanta lettera scritta protocollata. avrei voluto farla scrivere da mia sorella che è avvocato ma prima ho contattato un ispettore dell'istruzione della lombardia, Max Bruschi, tanto per non fare nomi, che sarà del PDL ma chi se ne frega, è stato disponibilissimo e mi ha dato qualche consiglio. abbiamo convenuto che sarebbe bastata una lettera di mia pugno e non di un legale, ma solo per non ingigantire la cosa. a lettera di un legale deve fare riscontro altra lettera di un legale e per un semplice contestazione scritta io lascerei stare l'ufficialità di un avvocato, visto che non ci sono denunce per ora (e non ci saranno nei tuoi confronti, sta tranquillo, a meno che sia tu non volere denunciare l'alunno per ingiurie).
B: nella lettera specifica che rispondi a contestazione scritta e cita eventuale nr di protocollo, prima di consegnarla in presidenza passa in segreteria e falla protocollare. riporta esattamente l'accaduto, nota sul registro all'alunno il tal giorno, la tal ora, parole testuali della nota. riporta il colloquio avuto col dirigente, ciò che ti è stato detto, ciò che hanno detto i genitori e il motivo per cui non hai accettato il contraddittorio e te ne sei andato. E poi (qui viene il bello!) specifica che rifiuti l'infondato rimprovero avuto dal dirigente perché non hai commesso alcun illecito. specifica che rientra nei tuoi diritti di docenza verbalizzare note sul registro di classe e che ogni nota deve riportare fedelmente parole e fatti anche ai fini di eventuali provvedimenti disciplinari o per sporgere querela. specifica che la tua nota ha semplicemente attestato la veridicità dei fatti e che nessun riferimento normativo ti impediva di farlo. (la parola "norma' piace sempre molto!).
la lettera deve essere gentile ma ferma, devi far vedere al vecchio dirigente che l'illecito non l'hai compiuto tu ma lo studente che non può apostrofare in modo ingiurioso un insegnante perché 'bastardo' è un ingiuria e come tale punibile penalmente. anzi, ti dirò di più,
nell’ingiuria è circostanza aggravante se l'offesa è compiuta in presenza di più persone e lui ti ha dato del 'bastardo' davanti alla classe, non credo l'abbia sussurrato a fior di labbra e l'abbia sentito solo tu. se vuoi citagli pure gli articoli del codice penale: 612 e 594 c.p.
sono cose spiacevoli, me ne rendo conto, in dieci anni di insegnamento mi è capitato solo una volta di trovare una dirigente così imbecille, ma il torto non è tuo e non devi lasciarti intimidire. soprattutto non commettere l'errore di chiedere scusa all'alunno, al dirigente o ai genitori o peggio ancora cancellare la nota sul registro. ma proprio per niente. no, e no!
ciao :-)
ps. anche scrivere sui banchi è punibile legalmente come 'reato di imbrattamento' ma pensa un po'!

Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: vi racconto questa   Gio Nov 14, 2013 10:54 pm

Gariel ha scritto:
Balanzone: E qualcuno in questo sfascio si diletta in sfumature semantiche : autoritarismo vs autorevolezza, il mantra della scienza pedagogica moderna, immagino furoreggiante nelle Sissis. :-)

Se ti riferisci a un mio post, me ne dolgo molto.
Qualche considerazione: non ho fatto la Sissis; non mi intendo di pedagogia moderna (anche se mi piacerebbe molto! - Sarebbe sempre meglio conoscere tutto e poi scegliere, non decidere di non informarsi per un malinteso senso di superiorità di stampo conservatore); e la differenza tra le due parole non è una "sfumatura"!!!!Io ho semplicemente utilizzato un italiano il più preciso possibile per chiarificare un concetto che poteva essere frainteso.

E sono pienamente d'accordo con te, peraltro, nell'affermare che alcuni DS sono penosi e non salvaguardano i colleghi! Sono dei veri e propri zerbini nei confronti di autorità e genitori!


Non mi riferivo a nessun post in particolare.

E' da almeno venti anni che la menano con codesta opposizione .

Forse aveva senso nella scuola di una volta, ma adesso, ridotta a una formuletta stereotipata("bisogna essere autorevoli non autoritari!"), sembra piuttosto la trincea dialettica dietro cui si rifugiano i presidi di fronte alle lagnanze dei prof sulla ribalderia di certi alunni. Purtroppo dirigenti di tal fatta sono spesso spalleggiati da insegnanti saccenti e presuntuosi.




Tornare in alto Andare in basso
 
vi racconto questa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» come si realizza questa forma
» cioao ragazze...per questa sera vado....ci vediamo domani
» questa proprio non ci voleva!!
» Ciao a tuttiii... vi racconto un pò di me...
» Indovinate di chi è questa citazione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: