Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 11:10 am

Ciao a tutte e tutti, nella mia scuola di borgata due ragazze sono venute alle mani per motivi a dir poco futili (una pensava che l'altra ridesse di lei durante la lezione di educazione fisica).
Dinamica : A. ride per i fatti suoi, B. si innervosisce la prende a parolacce e va verso di lei  per picchiarla, A. risponde e si avvicina a propria volta.
Sedata la rissa e portate le contendenti dal DS, si è poi chiesto alle ragazze di descrivere l'accaduto. Una ha dimostrato maturità, pentimento e una riflessione profonda, l'altra, quella che ha iniziato l'attacco fisico, più che altro a scritto che eviterà bis in futuro ma la compagna deve rispettarla, o qualcosa del genere.

I colleghi vogliono mettere a entrambe 5 in condotta, tranne me e proprio il collega di educazione fisica, che ha assistito alla scena.
Intenderemmo difatti operare una distinzione, anche sottile, nei confronti la ragazza che ha maturato una riflessione seria sull'accaduto e che, come dicevo, non ha attaccato ma ha reagito dopo la provocazione - punendo dunque anche lei, ma con in misura minore rispetto all'altra.

Il collega di storia, però, pensa che in questo modo si "isoli" di più la bulla attaccabrighe e che ciò possa avere un effetto negativo su una sua eventuale maturazione e comprensione dell'accaduto. Mi chiedo se non abbia ragione lui....
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 11:41 am

Leclef non si tratta di bulle:

Il bullismo è una azione di prepotenza prolungata nel tempo e compiuta da una o più persone che si credono più forti nei confronti di una (o, difficilmente, più) persone che non riescono a reagire.
La relazione è SEMPRE asimmetrica.



Quello che tu descrivi è un conflitto tra due pari.

Così, tanto per fare un po' di chiarezza ;-)

In quanto alla tua domanda io direi 5 a tutte e due.
La ragazza che ha reagito ha comunque reagito con le mani ad una provocazione a parole e questo non si fa (se ho capito bene la dinamica). Ciò però non toglie che abbia ragionato sull'accaduto e che quindi si sia un po' riscattata: 6 a lei 5 all'altra. Con opportuna spiegazione a loro, alle famiglie, e possibilmente con ripresa del discorso a tutta la classe (senza dire i voti che avete dato ma commentando sulla necessità di ripensare alle proprie azioni)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 12:05 pm

io voto per unico votaccio e uguale punizione.
senza sconti.
se agli insulti rispondi con ceffoni passi immediatamente dalla parte del torto.
anche per me non è bullismo.........ma cretinismo ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 12:08 pm

Fantastico: rileggendo il mio post nel giro di tre righe ho dato due risposte diverse.

Non mi sembra di avere le idee chiare :-(

Sono considerazioni da fare e ognuna delle due opzioni ha pro e contro

(e così ti aiuto a decidere ;-) )
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 12:10 pm

vero...hai proposto cinque e cinque sei...
che famo? una media evvvia?! ahahah 5,5 ad entrambe e ringraziare!
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 1:35 pm

Ahahah no, io non ho proposto nulla, figuriamoci... e sono stati i miei colleghi a parlare di bullismo e di 5 in condotta !

Difatti, ero perplessa pure io circa l'appropriatezza del termine "bulle" e le vostre considerazioni mi hanno fatto capire che avevo ragione ad esserlo !

Non c'è una vera vittima, difatti, solo una ragazza con un po' più di autocoscienza, che ha reagito anziché attaccato e che, in effetti, in generale è più posata nei modi. Però va detto pure che, a 15 anni, la ragazzina ha un look da ribelle e fuma - non per dare un giudizio, per carità, ma per dire che non è Heidi, appunto - e la vicenda in questione l'ha dimostrato.

Essendoci pure il prof, si sono giusto accapigliate un attimo, le hanno separate subito. Le ragazze si rispondevano male già da giorni per motivi futili... e la scenetta ad educazione fisica è stata la miccia.

Mi sono spiegata male però perché, stando al racconto del collega, quella che ha "attaccato" è venuta lei stessa "incontro" all'altra usando le mani - e anche l'altra, anziché indietreggiare, ha messo le mani in posizione di attacco, e via con l'accapigliamento !
Tornare in alto Andare in basso
elestella



Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 17.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 1:49 pm

[i]Mi sono spiegata male però perché, stando al racconto del collega, quella che ha "attaccato" è venuta lei stessa "incontro" all'altra usando le mani - e anche l'altra, anziché indietreggiare, ha messo le mani in posizione di attacco, e via con l'accapigliamento !

Ma allora l'altra ha solo reagito! Cioè se una si avvicina a me alzando mani e magari pugni, io che devo fare? prenderle e basta? E se rispondo devo anche beccarmi un 5?
Tornare in alto Andare in basso
viduran



Messaggi : 1000
Data d'iscrizione : 12.09.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 1:51 pm

non si risponde alle parole per quanto offensive con le mani. La differenza è sostanziale e secondo me va rimarcata con voti diversi .
Usare le mani (quando non ci si deve difendere) è un limite che una volta superato non permette scuse.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 1:52 pm

no.
indietreggi e siccome sei a scuola urli: prooooof una pazza mi vuole menareeee"
l'insegnante interviene e la pazza...ti menerà la prossima volta, anzi, ve le darete di gusto ma altrove.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 3:15 pm

Ire ha scritto:
Fantastico: rileggendo il mio post nel giro di tre righe ho dato due risposte diverse.

Non mi sembra di avere le idee chiare :-(

Sono considerazioni da fare e ognuna delle due opzioni ha pro e contro  

(e così ti aiuto a decidere ;-) )
Avevo notato la stessa cosa Ire :-)...quindi cosa proponi 5 e 5 oppure 5 e 6?
Dal racconto di Laclefdesonges sembra che la ragazza A abbia risposto per difendersi da chi la stava per picchiare (ragazza B) e, se ho capito bene, sicuramente penalizzerei maggiormente B, quindi 5 a B e 6 ad A
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 4:21 pm

una tizia (A) ride per i fatti suoi senza alcuna intenzione di colpire chichessia
la compagna (B) ha la coda di paglia e pensando che ce l'abbia con lei reagisce in modo minaccioso.

La prima, A, allora si prepara alla difesa arrotolandosi le maniche.
La rissa viene sedata subito.

5 a B e 6 ad A.

Ed ecco la mia terza versione (esattamente all'opposto di quello che avevo detto prima)

comunque ora l'accendo e dico chi ha aggredito si prende il 5
chi si voleva difendere con le mani si prende il 6


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 6:52 pm

e io dissento.
se ti vuoi difendere con le mani hai 5 perchè sei in torto comunque.
a scuola.
fuori...ma fai un po' quel che ti pare anche se secondo me hai torto uguale.
ma a a scuola hai torto e quindi se io ci sono e ti vedo...punisco anche te.

p.s. son fresca di zuffa...
scena molto simile, due maschi con testosterone a mille.
uno decide di strozzare l'altro...(poi si scoprirà che l'altro gli ha solo passato una gomma, richiesta, ma in malo modo, un lancetto dal banco di fianco...non dall'altro capo della classe eh!!).
A attacca...B, un ragazzone generalmente litigiosissimo in questo caso, grazie forse al gesto improvviso e allo stupore che ne segue, mi chiama (più che altro fa un mezzo urlo soffocato), poi si limita a fissarmi mentre gli stacco di dosso le mani di A...sospeso il primo e stop. questa volta e solo questa volta...incredibilmente B si è comportato in modo civile. ero presente, sono intervenuta -anzi siamo, eravamo pure in due in quel momento- nostro dovere è anche quello di insegnare ai nostri alunni che farsi giustizia da soli è sempre sbagliato, sempre).
----nnnooo non ci credo...nnnooo per una volta non sono in perfetto accordo con ire, ohccavolo----
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 7:09 pm

Seeeeeeeee per una volta! :-D


Immagino si sia capito che non sono propriamente sicurissima di questa decisione. Non so quale sia quella giusta ma una bisogna pur prenderla.

In fin dei conti anche il 6 non è proprio un bellissimo voto in condotta.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 7:10 pm

tellina ha scritto:
e io dissento.
se ti vuoi difendere con le mani hai 5 perchè sei in torto comunque.
a scuola.
fuori...ma fai un po' quel che ti pare anche se secondo me hai torto uguale.
ma a a scuola hai torto e quindi se io ci sono e ti vedo...punisco anche te.

p.s. son fresca di zuffa...
scena molto simile, due maschi con testosterone a mille.
uno decide di strozzare l'altro...(poi si scoprirà che l'altro gli ha solo passato una gomma, richiesta, ma in malo modo, un lancetto dal banco di fianco...non dall'altro capo della classe eh!!).
A attacca...B, un ragazzone generalmente litigiosissimo in questo caso, grazie forse al gesto improvviso e allo stupore che ne segue, mi chiama (più che altro fa un mezzo urlo soffocato), poi si limita a fissarmi mentre gli stacco di dosso le mani di A...sospeso il primo e stop. questa volta e solo questa volta...incredibilmente B si è comportato in modo civile. ero presente, sono intervenuta -anzi siamo, eravamo pure in due in quel momento- nostro dovere è anche quello di insegnare ai nostri alunni che farsi giustizia da soli è sempre sbagliato, sempre).
----nnnooo non ci credo...nnnooo per una volta non sono in perfetto accordo con ire, ohccavolo----
...e io sono in perfetto accordo con te! Se i B cominciano a difendersi da soli dagli A, e non a parole ma con i cazzottoni, possiamo anche chiudere bottega! Se poi ci accontentiamo della contritio cordis diamo veramente un brutto messaggio: bene il pentimento, ma il vero pentito saprà accettare la giusta punizione con la forza dei giusti! Al secondo quadrimestre, quando avrà dimostrato la tenuta sulla lunga distanza, B avrà 10 in condotta: buon per lei
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Dom Dic 01, 2013 8:14 pm

Penso che una sospensione ad entrambe potrebbe essere sufficiente a sedare l'ondata di estrogeni. Il ricorso al voto di condotta lo lascerei come secondo provvedimento (dopo altra sospensione) qualora si intravvedessero degli strascichi.

In ogni caso non è facile, a mio parere, esprimere un giudizio affidabile senza conoscere le persone coinvolte, il resoconto del contesto non è sufficiente a farsi un'idea
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 8:49 am

In fin dei conti non è successo nulla. Si sono comportate male, senz'altro e una ricaduta sul voto di comportamento ci deve essere però hanno riconosciuto l'autorità del docente quando è andato a separarle e un allontanamento da scuola non lo vedo pertinente.

Il votaccio nel primo quadrimestre non ha troppe conseguenze materiali, solo un avviso di stare bene attenti.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 4:24 pm

Si difatti è come scrive Ire, il votaccio è un avviso.

Le ragazze le conosco molto poco pure io, sono precaria e sono arrivata a metà settembre, e fra assemblee, occupazioni, assenze e ora di conversazione in cui interagiscono con la collega, ho giusto un'idea di massima su di loro.

In linea di principio, io anche penso che reagire sia meno grave che attaccare. L'osservazione sull'indietreggiare anziché "raccogliere" l'ha fatta anche un altro collega, ma magari è un po' utopico aspettarselo da ragazze quindicenni e di borgata...

Oggi la tipa più focosa e permalosa si era arrabbiata con i prof perché l'hanno messa al primo banco, ho cercato di calmarla un poco. Ha fatto una polemica infinita. E' che è pure un po' dura di comprendonio, non è proprio una mente brillante.... So dai colleghi (e l'ho verificato in effetti proprio oggi) che soffre di complessi di inferiorità che la portano a essere così aggressiva. Proprio questo il collega pensava che un 5 ad entrambe potesse aiutare dal punto di vista psicologico la ragazza in questione.

Da parte mia cercherò di coinvolgerla nella lezione in modo costruttivo, che dire. Ma non so non tanto se sia equa la soluzione del 5 a tutte e due, quanto se possa davvero sortire un effetto positivo a livello di ricaduta per le due ragazze...

Cioé voglio dire : a livello pratico e lasciando un po' da parte l'ideale in sé di giustizia, cosa potrebbe essere meglio per loro ?


Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 6:00 pm

laclefdesonges ha scritto:
Si difatti è come scrive Ire, il votaccio è un avviso.

Le ragazze le conosco molto poco pure io, sono precaria e sono arrivata a metà settembre, e fra assemblee, occupazioni, assenze e ora di conversazione in cui interagiscono con la collega, ho giusto un'idea di massima su di loro.

In linea di principio, io anche penso che reagire sia meno grave che attaccare. L'osservazione sull'indietreggiare anziché "raccogliere" l'ha fatta anche un altro collega, ma magari è un po' utopico aspettarselo da ragazze quindicenni e di borgata...

Oggi la tipa più focosa e permalosa si era arrabbiata con i prof perché l'hanno messa al primo banco, ho cercato di calmarla un poco. Ha fatto una polemica infinita. E' che è pure un po' dura di comprendonio, non è proprio una mente brillante.... So dai colleghi (e l'ho verificato in effetti proprio oggi) che soffre di complessi di inferiorità che la portano a essere così aggressiva. Proprio questo il collega pensava che un 5 ad entrambe potesse aiutare dal punto di vista psicologico la ragazza in questione.

Da parte mia cercherò di coinvolgerla nella lezione in modo costruttivo, che dire. Ma non so non tanto se sia equa la soluzione del 5 a tutte e due, quanto se possa davvero sortire un effetto positivo a livello di ricaduta per le due ragazze...

Cioé voglio dire : a livello pratico e lasciando un po' da parte l'ideale in sé di giustizia, cosa potrebbe essere meglio per loro ?


Se decidete per il 5 ad ambedue le ragazze, mi auguro che sia per dare un segnale individuale a ciascuna di loro, non, come sostiene il tuo collega, che "un 5 alla ragazza B può aiutare psicologicamente la ragazza A che soffre di complessi di inferiorità".....mi sembra improponibile come motivazione!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 6:06 pm

scusa laclefdesonges… non so da voi come funzioni, ma in teoria dovreste fa ricorso al regolamento della scuola, e li trovare la risposta già praticamente scritta. avete messo una nota a entrambe?o solo redarguite?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 8:33 pm

laclefdesonges ha scritto:

Le ragazze le conosco molto poco pure io, sono precaria e sono arrivata a metà settembre, e fra assemblee, occupazioni, assenze e ora di conversazione in cui interagiscono con la collega, ho giusto un'idea di massima su di loro.
Per quanto poco possa conoscerle, in ogni modo hai la possibilità di parlare con ciascuna di loro e approfondire il contesto per valutare una posizione da prendere. Un approccio sicuramente più affidabile di un parere espresso su un resoconto.

Citazione :
In linea di principio, io anche penso che reagire sia meno grave che attaccare. L'osservazione sull'indietreggiare anziché "raccogliere" l'ha fatta anche un altro collega, ma magari è un po' utopico aspettarselo da ragazze quindicenni e di borgata...
Oltre all'aspetto della maturità nella scelta di una reazione, va considerato anche il contesto specifico. Volendo fare l'avvocato del diavolo, un'aggressione può svolgersi in pochi attimi, quanto basta per non darti il tempo di ragionare e valutare la strategia da adottare. Siamo sicuri che la ragazza "aggredita" avesse la possibilità di evitare la tenzone? Solo chi ha visto può farsene un'idea. In ogni modo difendersi fisicamente non sarà civile ma è una reazione istintiva dell'essere umano: l'aggressività è una forma di difesa. Non aspettiamoci che ragazzini di 15 anni reagiscano con lo zen ad una aggressione, nella loro sfera relazionale hanno tre scelte: scappare, reagire oppure soccombere alla violenza.

Citazione :
So dai colleghi (e l'ho verificato in effetti proprio oggi) che soffre di complessi di inferiorità che la portano a essere così aggressiva.
Questo è normale: l'aggressività nasconde sempre un bisogno di comparare la propria "forza" nelle relazioni.

Citazione :
Proprio questo il collega pensava che un 5 ad entrambe potesse aiutare dal punto di vista psicologico la ragazza in questione.
Complimenti al tuo collega, è così che si coltiva il senso di ingiustizia! Quale messaggio si potrà dare alla ragazza "aggredita"? Che l'aggressività attiva ha la stessa gravità dell'aggressività passiva? In una prossima occasione reagirà preventivamente, nello spirito de "la miglior difesa è l'attacco", perché ha percepito che attaccare o difendersi saranno azioni punite senza discernimento. Naturalmente non aspettiamoci che le prenda serenamente in attesa di un pronto intervento.

Citazione :
Cioé voglio dire : a livello pratico e lasciando un po' da parte l'ideale in sé di giustizia, cosa potrebbe essere meglio per loro ?
Semplicemente far capire ad entrambe che hanno sbagliato. Senza ricorrere al "votaccio" (che so benissimo che nella prima fase dell'anno scolastico ha un'importanza marginale), sarebbe più proficua una sospensione ad entrambe, ma differenziata. Esempio: 6 giorni alla ragazza che ha aggredito e non si è pentita, 3 giorni alla ragazza che si è difesa perché ha riconosciuto l'errore. Ma no, spariamo nel mucchio e facciamoli fuori, c'est plus facile.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 9:15 pm

...sei giorni da noi non li darebbero nemmeno ad un assassino seriale di docenti!


Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 9:26 pm

In genere per sospensioni di più giorni (3 non sono per niente pochi) molti regolamenti scolastici potrebbero fissare comunque il 5 in condotta per un primo quadrimestre (al secondo ce ne vogliono 15: altro che assassino seriale!), magari il 6. La sospensione in caso di rissa/rissetta/azzuffata ci sta, per carità, anzi, mi pare quasi scontata, ma siamo da capo con procedura più barocca: stesso voto in condotta ad A e B
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 9:36 pm

gian ha scritto:

Citazione :
Proprio questo il collega pensava che un 5 ad entrambe potesse aiutare dal punto di vista psicologico la ragazza in questione.
Complimenti al tuo collega, è così che si coltiva il senso di ingiustizia! Quale messaggio si potrà dare alla ragazza "aggredita"?  Che l'aggressività attiva ha la stessa gravità dell'aggressività passiva? In una prossima occasione reagirà preventivamente, nello spirito de "la miglior difesa è l'attacco", perché ha percepito che attaccare o difendersi saranno azioni punite senza discernimento. Naturalmente non aspettiamoci che le prenda serenamente in attesa di un pronto intervento.
Perchè? Non potrebbe invece pensare, come dovrebbe, che a scuola non ci si fa giustizia da soli? Che non si risponde alle provocazioni dei prepotenti e dei malintenzionati abbassandosi al loro livello (cosa che magari pensarà la prossima volta, per strada, quando potrebbe farsi anche pericoloso rispondere con aggressività)? Per due buoni motivi: la ragazzina è fortunata che non si sia preso qualche altro sganassone di rimando, e poi, alla violenza si risponde con la violenza. Chi risponde usando la violenza, perchè se parlassimo di attacco verbale sarebbe tutta un'altra cosa, è in parte giustificato dalla provocazione? Ma non si dovrebbe invece insegnare ai ragazzi a spezzare il circolo della violenza?
Parlate di sproporzione tra attacco e difesa, ma nessuno tiene conto del fatto che l'attacco è stato verbale (da quello che capisco l'ha affrontata tipo gallo da combattimento, ma non ha alzato le mani per prima: giusto?), la difesa un'aggressione fisica: a spaccare il capello si dovrebbe tener conto anche di questo
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 9:46 pm

io non son certo pacifista.
anzi.
si vis pacem para bellum...insegnamo l'arte della guerra (e forse vivremo meglio).
quella intelligente, che non si vince solo con i muscoli ma anche con strategiche ritirate e meditati e mirati scontri verbali.

Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?   Lun Dic 02, 2013 9:53 pm

tellina ha scritto:
io non son certo pacifista.
anzi.
si vis pacem para bellum...insegnamo l'arte della guerra (e forse vivremo meglio).
quella intelligente, che non si vince solo con i muscoli ma anche con strategiche ritirate e meditati  e mirati scontri verbali.

una strategica ritirata o un bello scontro verbale sarebbero stati in questo caso decisamente più appropriati, e molti 15enni avrebbero abbracciato questa soluzione, anche nelle borgate, dove certe cose si imparano subito.
Una zuffa con un prepotente, oltre a essere straordinariamente stupida, è anche inadeguata al contesto scolastico: o vogliamo far passare logiche da vicolo per cui "m'hai provocato... me te magno"?
Tornare in alto Andare in basso
 
Bullismo al femminile: pari pene per chi attacca e chi reagisce?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» E' più grave un problema maschile o femminile?
» Lingua italiana - maschile e femminile
» Bullismo!!
» ORMONE ANTIMULLERIANO QUASI PARI A ZERO...
» Le tasche piene di sassi...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: