Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Consiglio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 10:37 pm

..


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:00 pm, modificato 4 volte
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 10:44 pm

Il ragazzo si è scusato?
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 10:49 pm

..


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:00 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 10:54 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:01 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Maryangel



Messaggi : 2902
Data d'iscrizione : 16.02.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 10:55 pm

Scusami se te lo dico, capisco che l'offesa è pesante, però non devi portare rancore pensando a vendette o " a spaccargli la faccia", mi sembra un po' esagerato.
Le scuse pubbliche e sincere io le pretenderei, aspetta che sia lui a fare il primo passo e faglielo capire, con tatto, tu sei adulta. Vedrai che lo farà.
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:03 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:01 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:16 pm

Francamente non ravviso particolari somiglianze con le vicende di Astronotus, nemmeno nell'insulto e nelle modalità con le quali è stato inoltrato.

Citazione :
Mi viene voglia di spaccargli la faccia

Il ragazzo si è comportato in modo indegno, ed è stato sanzionato in modo adeguato; il cdc si è mostrato compatto, e il dirigente, pelo o non pelo nell'uovo, ha sostenuto la parte offesa; i genitori paiono aver fatto il proprio dovere, senza accusare l'insegnante, né trovare scuse per la villania del figlio. Che altro si dovrebbe suggerire? A mia esperienza, la sospensione in un liceo è un fatto pressoché inaudito, cui si ricorre (insisto: giustamente) in casi estremi.

Chiedi come comportarti con lui: nel modo più ovvio, ossia da insegnante - da persona matura, equilibrata e corretta nei confronti di una persona che ha sbagliato, e gravemente, ma ha pagato. Egli è e resta uno studente, e i sentimenti personali non possono in alcun modo intervenire nel rapporto professionale con lui.
Mi permetto di aggiungere che, pur comprendendo l'avvilimento, l'idea di vendetta da parte di un docente è semplicemente spaventosa, a mio modo di vedere, e trovo riprovevole il pensiero di "spaccargli la faccia". So che queste parole non sono gradevoli, ma quello che leggo rappresenta la negazione assoluta di qualunque spirito educativo. Che non significa affatto - s'intenda bene - porgere l'altra guancia o vezzeggiare il moccioso incivile. Significa fargli sperimentare fino in fondo le conseguenze disciplinari del suo comportamento e fargli capire perché ha sbagliato; significa essere inflessibili nel pretendere la pena, ed essere però pronti, subito dopo, a recuperare il dialogo educativo. La riabilitazione, in questi termini, è tutt'altro che un miraggio, ma l'astio, l'animosità e la sete di vendetta non sono buoni consiglieri. A parer mio, si capisce.
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:20 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:01 pm, modificato 4 volte
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16473
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:23 pm

Quanto tempo fa è successa la cosa? Giorni, settimane?
Se sono pochi giorni dalla sospensione, io creerei un'occasione per chiudere la cosa e andare avanti.

Un giorno qualsiasi, interroga due o tre alunni, tra cui lui.
Alla fine dell'interrogazione, prima di "congedarlo", richiedi scuse pubbliche, visto che la mancanza di rispetto (eufemismo) è stata pubblica.
Io gli direi più o meno così: "La sospensione è stata comminata dal cdc perché hai avuto un comportamento inqualificabile per l'istituzione scuola. Quanto all'offesa personale a me, la sanzione disciplinare non l'ha cancellata. Servono scuse formali e pubbliche, davanti agli stessi compagni di classe che hanno assistito alla prodezza."
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:27 pm

E' successo a fine ottobre. Il cdc si è tenuto 2 settimane dopo.
Credo che potrei fare come mi chiedi tu Fradacla.
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Lun Dic 09, 2013 11:31 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:02 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:02 am

Perdinci, la tabe si è estesa anche ai licei, ma questo in fondo lo sapevamo.


In effetti tre giorni sono pochini, ma ad Astronotus è andata peggio.In un altro post ho scritto che in caso di insulti i giorni di sospensione dovrebbero essere almeno una decina. In realtà una cosa del genere non succede mai.

I tuoi colleghi ti hanno dato ragione (fatto non scontato: avrebbero potuto dire che mancavano le prove, in quanto gli alunni si sputtaneggiano continuamente), ma nel decidere la sanzione non hanno voluto scontentare il tribuno degli studenti,ovvero il d.s.


Qualunque cosa tu decida di fare, cerca di non farti sopraffare dal risentimento.

Se mi capitasse qualcosa di simile,farei mettere a verbale il mio disappunto per un provvedimento a mio avviso troppo blando e avvertirei che al prossimo insulto ne denuncerei senza veruno indugio il proferitore.


" IL DS (con il quale non vado d'accordo) quasi cercava il pelo nell'uovo...per attaccare me, che però sono inattaccabile."

Non per scoraggiarti , ma non esistono lavoratori inattaccabili. A cercare il pelo nell'uovo i Capi sono bravissimi. Sospetto che nei manuali per aspiranti presidi ci sia proprio una sezione dedicata alla pelonelluovologia.

A proposito di liceo, anche gli antichi romani nel trovare il pelo nell'uovo, da loro chiamato "casus belli", erano dei draghi. Da loro (con qualche apporto forastiero) discese quella cavillosissima schiatta che abita il Belpaese. :-(
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:09 am

Perdinci, la tabe si è estesa anche ai licei, ma questo in fondo lo sapevamo.


In effetti tre giorni sono pochini, ma ad Astronotus è andata peggio.In un altro post ho scritto che in caso di insulti i giorni di sospensione dovrebbero essere almeno una decina. In realtà una cosa del genere non succede mai.

I tuoi colleghi ti hanno dato ragione (fatto non scontato: avrebbero potuto dire che mancavano le prove, in quanto gli alunni si sputtaneggiano continuamente), ma nel decidere la sanzione non hanno voluto scontentare il tribuno degli studenti,ovvero il d.s.


Qualunque cosa tu decida di fare, cerca di non farti sopraffare dal risentimento.

Se mi capitasse qualcosa di simile,farei mettere a verbale il mio disappunto per un provvedimento a mio avviso troppo blando e avvertirei che al prossimo insulto ne denuncerei senza veruno indugio il proferitore.


" IL DS (con il quale non vado d'accordo) quasi cercava il pelo nell'uovo...per attaccare me, che però sono inattaccabile."

Non per scoraggiarti , ma non esistono lavoratori inattaccabili. A cercare il pelo nell'uovo i Capi sono bravissimi. Sospetto che nei manuali per aspiranti presidi ci sia proprio una sezione dedicata alla pelonelluovologia.

A proposito di liceo, anche gli antichi romani nel trovare il pelo nell'uovo, da loro chiamato "casus belli", erano dei draghi. Da loro (con qualche apporto forastiero) discese quella cavillosissima schiatta che abita il Belpaese. :-(
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:13 am

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:02 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:18 am

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:02 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:38 am

Citazione :
Non è che dovrei provare tenerezza?

Ho parlato di tenerezza? Mi pareva, al contrario, di aver detto che l'offesa era indecorosa e giusta la sanzione, ma tant'è. Mi sarò espresso male.

Citazione :
E poi sono un essere umano. Dico nel forum quello che provo senza censurarmi.

Giustissimo. E lo capisco perfettamente, ma permetterai che, in un forum di docenti, qualcuno salti sulla sedia a leggere "spaccare la faccia" a un alunno e "vendicarsi"? Sono esseri umani anche gli altri, sai, compreso il sottoscritto. Al quale, per inciso, dispiace molto quello che ti è successo, e non si permetterebbe mai di prendere le parti dell'alunno. Tuttavia, trovo che porre la faccenda su un piano personale possa essere dannoso:  in casi simili, il carico estremo e dilacerante del malanimo rischia davvero di travolgere il docente interessato, conducendolo a un burnout rapidissimo.
In ogni caso, resta inteso che non era mia intenzione offenderti, né mancare di rispetto a te o ai tuoi comprensibili sentimenti. Mi domandavo soltanto se, posta la sanzione e la sua attuazione, l'episodio non potesse essere sfruttato per valutare la maturazione del ragazzo e ricostruire il rapporto professionale con lui (avrei detto più volentieri "dialogo educativo", come sopra, ma non vorrei essere nuovamente tacciato di buonismo, avanzando l'idea strampalata che un docente possa anche essere un educatore).

Auguri - e lo dico sinceramente - per una conclusione serena della vicenda.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 7:01 am

-nina- ha scritto:
Grazie Balanzone:-)
Intendevo dire che sono stata inattaccabile in questo frangente.
Non ho aperto bocca, non ho insultato l'alunno, sono rimasta impassibile, anche se dentro di me ribolliva il sangue la bile e tutti i liquidi, e mi sono diretta al pc (abbiamo il registro elettronico) mentre l'alunno chiedeva scusa e contemporaneamente diceva che  l'insulto non era rivolto a me!!!
Mi è venuto in mente questo filmato
https://www.youtube.com/watch?v=oR2pgf0joSo

Comunque, mi consigli di lasciar perdere o di pretendere le scuse pubbliche?
Il mio problema è che non ho elaborato "il lutto"!!

PS- Ebbene sì, anche il liceo è ormai a questi livelli.


Il ragazzo si è immediatamente scusato.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 8:49 am

io son vendicativa.
ma avviso sempre i miei alunni: ciccètti...parliamoci chiaramente, sono una buona insegnante ma non sono perfetta e se al momento mi trattengo, non vi insulto, non vi metto le mani addosso...sappiate che mentre fate follie in classe...in contemporanea nel mio cervello scorre un film con voi protagonisti...la trama riguarda esclusivamente i modi migliori e legalissimi per farvi soffrire, per rovinarvi una giornata, una settimana, un anno scolastico...
a voi la scelta quindi...se volete diventar protagonisti...pppprrrrego, inizio a scriver la trama.
sicuramente sbagliando penso proprio che all'alunno insultante dedicherei, per almeno tre mesi, cinque minuti a lezione.
interrogo tre persone? lui è la terza.
man mano la metterei anche sul ridere...interrogo x, y eeeeee...? alla fine sarebbe la classe a sghignazzare e lui stesso ad offrirsi volontario come agnello sacrificale.
"ma prooooffff ma lei mi odiaaaa se la prende sempre con meeee", m'immagino già il suo commento...
non negherei la cosa.
chissà... sussurrando potrei anche dargli ragione: "ma sai che avevi ragione con l'insulto che ti ha portato alla sospensione? ecco...impara anche che quelle come me è meglio non insultarle che se si arrabbiano...poi son dolori...intanto parlami del capitolo ghytrd...ecco bravo...alla fine dell'anno mi ringrazierai, la mia materia la saprai benissimo!"

personalmente non mi interessano le scuse, le vedo utili solo in bambini piccoli che stanno realmente imparando anche le normali regole di convivenza civile.
già alle medie sei in grado di far le tue scelte...e devi esser pronto a pagarne le conseguenze, scusarsi è diventata una moda lavacoscienza...me la ripulisco e poi posso ricominciar come prima.
no, grazie.

la denuncia, per come son fatta, non la prenderei nemmeno in considerazione.
la vedo per cose ben più serie (senza voler minimamente sminuire il fatto).

Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 10:06 am

Beh tellina, sì e no.
Capita a tutti di sbagliare (c'è una tua collega che ha dato della deficiente ad una sua collega per una serie di compiti che sconvolgevano la programmazione di tutta la classe )
capita che ti prenda male una cosa e che tu reagisca in modo errato perchè in quel momento non eri connesso. Non sempre si riesce ad avere il pieno controllo di se stessi. Diversamente non ci sarebbero raptus, diversamente ci sarebbero liti, diversamente non saremmo umani.

Quando sbagli, oltre naturalmente a risarcire l'eventuale danno in sede civile, oltre a pagare in sede penale se l'errore che hai fatto è talmente grave da renderti pericoloso per la società, cosa devi fare oltre che scusarti?

Ho sbagliato verso di te, scusami.


Detto questo...

E' evidente che nina ce l'aveva con me quando ha parlato di tenerezza. Capisco perfettamente.
Ha preso  molto male l'insulto del ragazzo (che è senz'altro un insulto grave) e aveva voglia di sfogarsi con qualcuno.
E' venuta sul forum e ha trovato me che vado dichiarando ai quattro venti che i ragazzi che sbagliano mi fanno tenerezza. Immagino che se mi avesse avuto sottomano come minimo mi "avrebbe spaccato la faccia"  :-)

Ci sta.

I tempi non potevano essere migliori (o peggiori) per leggere simili dichiarazioni.

Ho detto che io provo tenerezza, non ho voluto dire che la dovete provare voi.
In ogni caso, nina, ti ammiro, perchè nonostante la rabbia che ti ha preso di sei comportata da vera professionista e non hai reagito.
Non quel giorno e non nei giorni seguenti.
Hai fatto quello che un adulto deve fare.

Riconosci però con te stessa di essere ancora molto arrabbiata e di avere addirittura difficoltà nel trovarti di fronte il ragazzo che ritieni sia stato punito poco.
Chiedi aiuto per trovare il modo di superare questa reazione negativa.

So che non ti sono particolarmente simpatica ma vorrei provare a pensarci su insieme a te:

Cosa è successo in realtà?
un ragazzo per un voto inaspettato si è lasciato sfuggire un commento estremamente negativo nei tuoi confronti, (che in realtà era rivolto più alla situazione che a te, ma non importa) se ne è immediatamente reso conto, si è scusato e ha cercato di rimediare provando a spiegarti che non era verso di te.

si è scusato (e questo è importantissimo)  non è andato a casa a dire che tu gli avevi dato un brutto voto e sei una puttana e non ha chiamato mamma e papà in sostegno della sua tesi
si è scusato, ha capito di aver sbagliato.

tu hai convocato i genitori che ti hanno dato ragione

il cdc ti ha dato ragione

il ds ha cercato il pelo nell'uovo sollecitando il ragazzo a parlare male di te, chiedendogli con insistenza se tu ti fossi comportata male verso di lui nei giorni successivi al fatto.

Il ragazzo è stato onestissimo e non ha cercato di distruggerti, ha detto che ti sei comportata bene.
(è la verità ma lui avrebbe potuto raccontare ogni cosa e gli avrebbero creduto perchè una reazione sarebbe anche umana, ci si sarebbe potuti aspettare una reazione da parte tua)
il ragazzo ha riconosciuto la tua correttezza

si è preso i suoi tre giorni di sospensione.
Poteva fare anche ricorso e l'avrebbe vinto perchè essendosi scusato la questione poteva pure finire lì.

Non ha fatto nulla di tutto questo.

Ti sei molto arrabbiata ma questo è un bravo ragazzo che ha scontato la pena che gli è stata comminata.

Sei stata molto fortunata perchè questo episodio ti ha fatto vedere che lavori in un ambiente sul quale puoi contare. e non è da tutti.

Mettiti nei suoi panni e pensa a cosa ancora dovrebbe fare per metterti tranquilla visto che non si può rimangiare quello che ha detto, visto che il tasto rewind nella vita non esiste.

Mettiti nei suoi panni e pensa.

In bocca al lupo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:09 pm

Hai controllato il regolamento della scuola? I giorni di sospensione sono stabiliti in base a quello, non a caso, anche se spesso sono molto generici e poco prescrittivi! Se per insulti all'insegnante (o cose simili) ne sono previsti 3 la valutazione sbagliata sta a monte e potrai fare le tue proposte di correzione in Collegio. Se se ne prevedono di più (meno probabile, ahinoi, i 3 giorni sono ormai percepiti come sanzione grave) prova a riaprire la questione, anche se effettivamente è passato un po' di tempo! Hai comunque sempre lo scrutinio alle porte, dove potrai a ragione pretendere un voto in condotta "all'altezza" del nobile gesto (sii inflessibile di fronte a chi potrebbe volere clemenza in nome della contrizione dimostrata).
Capisco benissimo il tuo malanimo nei confronti del simpatico garzoncello, che ha un'età per attirarsi antipatia e biasimo da parte di un adulto (mica solo tenerezza!) e che, francamente, senza offesa, penso proprio ce l'avesse con te dicendo "puttana" più che con la situazione. Accenno soltanto con malinconia e sconforto al fatto che quando hanno a che fare con una donna, queste nostre belle speranze per il futuro ancora non trovano di meglio che il solito insulto sessista! Per Astronotus c'è stato un ben più clemente "bastardo"... ma tant'è.  
Veramente cercherei di superare la cosa, pensando più a te che non a cosa potrebbe ancora fare lui per rientrare nelle tue grazie, dalle quali, se ne renderà ben conto, è inevitabilmente uscito. E' giusto considerare anche da quale "pulpito" venisse l'ingiuria, si tratta pur sempre di un ragazzino che dovresti considerare in quanto.
La professionalità ti impone un ruolo che stai dignitosamente rispettando (nonostante ci dici che ti costi emotivamente), ma certo tutto quello che esula da questo andrà riconquistato, senza garanzia di riuscita. Non tutti i ragazzi e non tutte le classi sono simpatiche... pazienza! Non dobbiamo per forza avere con loro un rapporto intimo, non siamo i loro tutori, se avrà mai un problema, dubito che chi ti considera una "p..." verrà a piangere sulla tua spalla. Per salire oltre la soglia dell'obbligo professionale serve il contributo della controparte, se non c'è, il tuo dovere sarà più che sufficiente e se il ragazzo avrà la maturità di coglierlo (non è per nulla detto) capirà che ad azione segue reazione. Le scuse sono dovute e scontate, il minimo sindacale, ma quando il rapporto si inclina perchè una delle due parti manca in modo tanto plateale (invito a valutare anche il fatto che l'insulto è avvenuto di fronte a tutta la classe, con una umiliazione pubblica di una insegnante appellata come una donnaccia), non è detto che si riaggiusti
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 12:29 pm

-nina- ha scritto:
Grazie Balanzone:-)
Intendevo dire che sono stata inattaccabile in questo frangente.
Non ho aperto bocca, non ho insultato l'alunno, sono rimasta impassibile, anche se dentro di me ribolliva il sangue la bile e tutti i liquidi, e mi sono diretta al pc (abbiamo il registro elettronico) mentre l'alunno chiedeva scusa e contemporaneamente diceva che  l'insulto non era rivolto a me!!!
Mi è venuto in mente questo filmato
https://www.youtube.com/watch?v=oR2pgf0joSo

Comunque, mi consigli di lasciar perdere o di pretendere le scuse pubbliche?
Il mio problema è che non ho elaborato "il lutto"!!

PS- Ebbene sì, anche il liceo è ormai a questi livelli.


E invece il lutto devi elaborarlo, nel tuo stesso interesse.

Io non minimizzo l'accaduto : anche a me certe provocazioni fanno ribollire il sangue. Però non è bello stare male mesi interi per un bambacione.
Ma allora se il tuo partner ti fa un torto come reagisci? Lo insegui con l'ascia?:-)

Al limite denuncia lo screanzato, se la cosa può lenire la tua collera : questo è l'unico modo legittimo per "vendicarsi".

L'importante è che il fatto non si ripeta.

C'è poi una cosa che vorrei capire: questo "vulnus" ti ha reso più difficile il mantenimento della disciplina in quella classe?

Come dicevo in un altro thread, per me il problema principale in caso di insulti è proprio questo.

Guai se in una classe gli alunni pensano di potere insultare un insegnante senza conseguenze!

Quell'insegnante non potrà più fare lezione e alla fine i danneggiati saranno i pochi o i molti alunni volenterosi.

Su questo aspetto , stranamente, gli adepti della scienza pedagogica moderna non si soffermano.
Il loro modo di fare nuoce alle mele sane senza giovare alle mele marce.

I consigli di classe che consentono un tale scempio si assumono una grave responsabilità.


Secondo me le scuse imposte non hanno valore: sono solo un atto di pubblica contrizione che mi garba punto.

E' possibile che tra sei mesi , un anno o addirittura quando non sarà più tuo studente, il bamba, non più tanto bamba, esprimerà liberamente il suo rincrescimento per averti insultato.






Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 3:39 pm


...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:04 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 3:53 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:04 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 4:04 pm

Vi ringrazio, perchè mi sento più tranquilla. Effettivamente la vendetta non mi appartiene e come dice balanzone le scuse forzate lasciano il tempo che trovano.
Più che spaccargli la faccia dovrei dargli un calcio in c*lo.


Ultima modifica di -nina- il Mar Dic 10, 2013 4:26 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Consiglio    Mar Dic 10, 2013 4:05 pm

...


Ultima modifica di -nina- il Dom Apr 12, 2015 11:42 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
 
Consiglio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» consiglio gel base
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: