Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Divertirsi lavorando

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 8:23 pm

Si, avete capito bene dal titolo c'e' qualcuno che a scuola si diverte, si appassiona e si sente realizzato?A dispetto di tutti i problemi vari con alunni, presidi, genitori, programmazioni? Oppure riesce perlomeno a "fregarsene"un po' e non farsi tangere più' di tanto?(Non parlo di casi gravi ovviamente). Io sono giunta alla conclusione che un po' di sano distacco a volte e' salutare ed anche una certa ironia e autoironia. Voi che ne dite?
Tornare in alto Andare in basso
jamila82



Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 14.10.11

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 8:28 pm

BRAVA, condivido. Io ho lavorato da settembre fino a venerdì, giorno in cui purtroppo mi è scaduto il contratto, in un clima molto sereno e di complicità tra i colleghi. Peccato sia finita questa supplenza, mi auguro davvero di farne un'altra così, anche se è il 1 anno che mi capita, sinceramente una cosa del genere! In un clima sereno si dà molto a livello professionale e si lavora con il sorriso!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 8:44 pm

Ho ascoltato per una quindicina di minuti buoni una prof che mi raccontava i problemi nella classe, sembrava fosse una condannata ad un girone infernale.

Ci siamo strette la mano, io mi sono girata per uscire lei per salire le scale e andare in classe. Al secondo gradino mi ha chiamata e mi ha detto con un gran sorriso "Signora, nonostante questo, io i miei ragazzi li adoro"
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 9:02 pm

stefy1879 ha scritto:
Si, avete capito bene dal titolo c'e' qualcuno che a scuola si diverte, si appassiona e si sente realizzato?A dispetto di tutti i problemi vari con alunni, presidi, genitori, programmazioni? Oppure riesce perlomeno a "fregarsene"un po' e non farsi tangere più' di tanto?(Non parlo di casi gravi ovviamente). Io sono giunta alla conclusione che un po' di sano distacco a volte e' salutare ed anche una certa ironia e autoironia. Voi che ne dite?

Nell'insegnamento ci sono molti eventi che generano frustrazione che si accumula anno dopo anno. Per esperienza sia diretta sia indiretta, dopo una decina d'anni d'insegnamento arriva la crisi mistica, quella che ti fa venire voglia di cambiare mestiere ma non puoi farlo perché nel frattempo sei invecchiato e, nel mercato del lavoro, sei l'equivalente di un capo d'abbigliamento dismesso :-D

Ma la vita quotidiana in classe, fra un urlo e un incazzo, fra un insulto e un litigio, è fatta di tanti momenti divertenti. Ci si può scrivere un libro, cosa peraltro che hanno fatto molti insegnanti. Penso che sia questo, oltre, naturalmente, alla vil pecunia, a rendere piacevole l'insegnamento. Un'ora di lezione in classe ti stressa e ti prova fisicamente e psicologicamente, ma se vissuta serenamente è sicuramente meglio di un'ora passata a rigirarsi i pollici in sala professori o a seguire i monologhi del dirigente scolastico al collegio dei docenti. La scorsa settimana avevo gli studenti in autogestione per l'intera settimana. E' stata una settimana di noia, con le ore che passavano interminabili (alla fine anche per gli studenti!). Oggi è ricomincia l'ordinario tran tran e le ore hanno ripreso a scorrere velocemente e piacevolmente, con i soliti incazzi, i soliti urli ma anche le solite battute e risate in classe.
Tornare in alto Andare in basso
vertigo



Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 9:35 pm

Io la penso esattamente come te Stefy1879: il nostro lavoro è divertente!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 9:37 pm

sì preferisco mille volte la vita in classe tra urla, spiegazioni, domande e tutto in resto che il lavoro che ho fatto per 6 mesi in un ufficio alla scrivania da sola!
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 9:48 pm

Beata te che in ufficio eri da sola, altri sono in ufficio con colleghi antipatici che puntualizzano su tutto quello che fai senza farti respirare............
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 9:52 pm

ero per la maggior parte da sola e il lavoro non mi piaceva per niente! ma si tratta di tanti anni fa dopo 5 mesi mi sono licenziata...
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 662
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 10:40 pm

Ire ha scritto:
Ho ascoltato per una quindicina di minuti buoni una prof che mi raccontava i problemi nella classe, sembrava fosse una condannata ad un girone infernale.

Ci siamo strette la mano, io mi sono girata per uscire lei per salire le scale e andare in classe. Al secondo gradino mi ha chiamata e mi ha detto con un gran sorriso  "Signora, nonostante questo, io i miei ragazzi li adoro"

Davvero edificante :-)

Laudata sie, sorella scola , per codesto anticipo de' tormenti infernali
acciocché possiamo emendarci  da li peccatacci nostri .

Per colpa di Eva e della pirlaggine di Adamo siamo nati per soffrire.

Sed  necesse est  sapere inquadrare  codeste  sofferenze nel Grande Piano di Redenzione Generale  verso la quale tutti siamo spronati.


Forse la saggezza evangelica è alle radici della scienza pedagogica moderna?

La  ybris di molti insegnanti post-sessantottini,   empi assertori di una ragione umana che ignora la trascendenza e crede di essere bastante a se stessa, che viene punita, con degno contrappasso, da torme di ignorantissimi nonché maliziosissimi diavoletti , a cui si aggiungono più anziani diavoloni nel ruolo di consiglieri, invero assai poco benevoli, di capi e inquisitori?   E' questo che sta succedendo da almeno un quarto  di secolo? :-)


Ultima modifica di balanzoneXXI il Mar Dic 17, 2013 10:52 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mar Dic 17, 2013 10:40 pm

mi diverto quasi sempre.
ma so d'essere una privilegiata grazie alla materia che spesso...incontra il favore degli alunni.
in un paio di classi lavorerei anche gratis.
in una dovrebbero pagarmi cinque volte lo stipendio che mi danno...
tanto non so fare conti, medie e percentuali...quindi i miei conteggi son sempre in positivo. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 9:19 am

Sarà che ho avuto per ora solo esperienze fortunate, ma io in classe mi diverto. Certo, a volte mi arrabbio e ho giornate decisamente NO, ma mi ritengo felice e appagata del mio lavoro!!!
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 10:28 am

E' confortante trovare insegnanti che si divertono. In una scuola di stato che lo stato vuole distruggere, genitori pieni di pretese, alunni maleducati, sindacati assenti, soldi zero, finalmente qualcuno che lavora volentieri. Grazie! Anch'io mi sono sempre divertita e questo ha fatto sì che i miei ex allievi mi salutino ancora quando li incontro e mi ricordino. Come DS mi diverto meno, ma continuo a andare a scuola tutti i giorni e affrontare con serenità i quotidiani e crescenti problemi.
Una mia cara amica, DS in un altro comprensivo, mi ha mandato gli auguri terminando con " auguri di un coraggioso 2014". Auguri anche a te.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 12:45 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Ire ha scritto:
Ho ascoltato per una quindicina di minuti buoni una prof che mi raccontava i problemi nella classe, sembrava fosse una condannata ad un girone infernale.

Ci siamo strette la mano, io mi sono girata per uscire lei per salire le scale e andare in classe. Al secondo gradino mi ha chiamata e mi ha detto con un gran sorriso  "Signora, nonostante questo, io i miei ragazzi li adoro"

Davvero edificante :-)

Laudata sie, sorella scola , per codesto anticipo de' tormenti infernali
acciocché possiamo emendarci  da li peccatacci nostri .

Per colpa di Eva e della pirlaggine di Adamo siamo nati per soffrire.

Sed  necesse est  sapere inquadrare  codeste  sofferenze nel Grande Piano di Redenzione Generale  verso la quale tutti siamo spronati.


Forse la saggezza evangelica è alle radici della scienza pedagogica moderna?

La  ybris di molti insegnanti post-sessantottini,   empi assertori di una ragione umana che ignora la trascendenza e crede di essere bastante a se stessa, che viene punita, con degno contrappasso, da torme di ignorantissimi nonché maliziosissimi diavoletti , a cui si aggiungono più anziani diavoloni nel ruolo di consiglieri, invero assai poco benevoli, di capi e inquisitori?   E' questo che sta succedendo da almeno un quarto  di secolo? :-)


e quindi?

ricordati per favore che se mi citi ti rivolgi a me e se ti rivolgi a me ti rivolgi alla persona più ignorante che tu abbia mai conosciuto. O te lo ricordi ed è per questo che sciorini la tua cultura?

Mah!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 662
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 1:20 pm

Ire ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
Ire ha scritto:
Ho ascoltato per una quindicina di minuti buoni una prof che mi raccontava i problemi nella classe, sembrava fosse una condannata ad un girone infernale.

Ci siamo strette la mano, io mi sono girata per uscire lei per salire le scale e andare in classe. Al secondo gradino mi ha chiamata e mi ha detto con un gran sorriso  "Signora, nonostante questo, io i miei ragazzi li adoro"

Davvero edificante :-)

Laudata sie, sorella scola , per codesto anticipo de' tormenti infernali
acciocché possiamo emendarci  da li peccatacci nostri .

Per colpa di Eva e della pirlaggine di Adamo siamo nati per soffrire.

Sed  necesse est  sapere inquadrare  codeste  sofferenze nel Grande Piano di Redenzione Generale  verso la quale tutti siamo spronati.


Forse la saggezza evangelica è alle radici della scienza pedagogica moderna?

La  ybris di molti insegnanti post-sessantottini,   empi assertori di una ragione umana che ignora la trascendenza e crede di essere bastante a se stessa, che viene punita, con degno contrappasso, da torme di ignorantissimi nonché maliziosissimi diavoletti , a cui si aggiungono più anziani diavoloni nel ruolo di consiglieri, invero assai poco benevoli, di capi e inquisitori?   E' questo che sta succedendo da almeno un quarto  di secolo? :-)


e quindi?

ricordati per favore che se mi citi ti rivolgi a me e se ti rivolgi a me ti rivolgi alla persona più ignorante che tu abbia mai conosciuto.   O te lo ricordi ed è per questo che sciorini la tua cultura?

Mah!


Ignorante tu?  :-)

D'accordo l'umiltà, altra evangelica virtù, ma tu non sei quella valorosa  adepta della scienza pedagogica moderna che pretende di insegnare agli insegnanti come gestire una classe?


Per carità, sarebbe peggio se tu fossi un' insegnante, perché in genere noi prof  non amiamo che i nostri colleghi  ci elargiscano lezioncine non richieste.

Che ci posso fare, di fronte ai tuoi edificanti  quadretti non resisto e devo sciorinare.


Ultima modifica di balanzoneXXI il Mer Dic 18, 2013 10:33 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 5:17 pm

miranda ha scritto:
E' confortante trovare insegnanti che si divertono. In una scuola di stato che lo stato vuole distruggere, genitori pieni di pretese, alunni maleducati, sindacati assenti, soldi zero, finalmente qualcuno che lavora volentieri. Grazie! Anch'io mi sono sempre divertita e questo ha fatto sì che i miei ex allievi mi salutino ancora quando li incontro e mi ricordino. Come DS mi diverto meno, ma continuo a andare a scuola tutti i giorni e affrontare con serenità i quotidiani e crescenti problemi.
Una mia cara amica, DS in un altro comprensivo, mi ha mandato gli auguri terminando con " auguri di un coraggioso 2014". Auguri anche a te.

Erano questi i concetti che intendevo.Lavorare divertendosi non vuol dire un contesto idilliaco senza problemi ma un contesto stimolante che serva anche per la propria crescita personale oltre che professionale. I primi tempi quando mi trovavo con alunni o colleghi problematici, andavo in ansia, soffrivo, ci stavo male insomma, ora beninteso non e' che me ne frego ma la vivo come una sfida, soprattutto con me stessa e le cose sono migliorate nettamente. Anche grazie a letture mirate. Voi anche più' esperti come la pensate?( ah io ho 34 anni quindi sarei curiosa di sentire pareri di chi e' nella scuola da molti anni).
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 5:48 pm

@ Stefy 1879 ti chiedo scusa in anticipo perchè vengo un po' a rovinare questo tuo bel post che sposta l'ago della bilancia dalla fatica alla gratificazione e davvero è piacevole da leggere.

Però c'è un ragazzo che davanti a me non resiste, e visto che me l'ha confessato qui a casa tua, ti chiedo uno spazietto

balanzone ha scritto:
Che ci posso fare, di fronte ai tuoi edificanti quadretti non resisto e devo sciorinare.

ah, ok, sciorina pure, magari qualcuno si diverte anche. E così torno in tema.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 6:26 pm

Proprio oggi.

1) in quinta (una classe che sarebbe da rottamare, te la do io la maturità...): compito in classe sul sistema nervoso. Naturalmente tutti superpreparati, ero alle prese con la compilazione del registro, ad un certo punto alzo la testa e vedo due compagne di banco che si scambiano messaggi telepatici veicolati con traiettorie ottiche pupilla-pupilla. Una delle due manovrava sul libro di testo sotto il banco, ma accortasi del mio sguardo ritrae immediatamente le mani. In teoria sarei dovuto andare in escandescenze, ma come al solito l'ho buttata sull'ironico:
Io: - state bone, Genoveffa, metti il libro in borsa, va'
Lei (inchinandosi per mettere il libro in borsa): - non lo stavo guardando!
Io (sorridendo bonariamente): - non lo metto in dubbio, però mettilo in borsa lo stesso, e soprattutto non prendermi per fesso, ok?
Entrambe hanno preso 3. Non per il fatto specifico, ma per quello che hanno comunque prodotto. Della serie... copiate bene perché se copiate male vi stango

2) stessa classe, stesso contesto: studente all'ultimo banco, finora mi ha stupito per l'incredibile variabilità delle sue performance: nelle precedenti due verifiche, un nove e un uno. Oggi aveva tutto l'armamentario d'ordinanza necessario per fare fessi quei pirla dei professori: zainetto sul banco, astuccio aperto davanti al foglio, una trincea antiprof più inviolabile della linea Maginot. Ad un certo punto si alza con il foglio, si avvicina alla cattedra e mi chiede se era corretta la risposta ad una domanda sui neuromodulatori sinaptici.
Io: - insomma, non è proprio il massimo visto che manca la risposta mirata al quesito, ma... toglimi una curiosità, cosa vuol dire ionotropico?
Lui: ehm... non lo ricordo, ho letto così
Io: veramente, sul libro, non c'è questa parola
Lui (farfugliando): ho letto da altre parti, non ho il libro
Io (congedandolo): va be', se non sai fare di meglio...
Risultato? quattro, senza neppure mettermi il problema di abbassargli il voto. Inutile dire che l'insuperabile Wikipedia, ultima spiaggia di questi bamboccioni supertecnologicizzati, parla di "recettori ionotropici" a proposito delle sinapsi. Chissà se ci ha capito qualcosa, oltre alla classica mazza...

3) in quarta (una classe bellina perché li sto massacrando con la biochimica ma nonostante questo mi stanno seguendo). Lezione sul ciclo di Krebs:
io: - al doppio legame dell'acido fumarico si addiziona una molecola d'acqua e si forma l'acido malico. Nel libro è riportato il nome del sale, che si chiama?...
due o tre voci: - malato!
io: - bravi, ormai avete capito come convertire i nomi di acidi e sali
ragazza: - io me lo ricordo perché mi viene più facile, per ricordare che dopo il fumarato viene il malato, pensare che uno fuma e si ammala
io (sonora risata): - ammazza che fantasia! questa non l'avevo mai pensata!
e tutti a ridere (per la mia risata plateale)
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 7:32 pm

Ire ha scritto:
@ Stefy 1879  ti chiedo scusa in anticipo perchè vengo un po' a rovinare questo tuo bel post che sposta l'ago della bilancia dalla fatica alla gratificazione  e davvero è piacevole da leggere.

Però c'è un ragazzo che davanti a me non resiste, e visto che me l'ha confessato qui a casa tua, ti chiedo uno spazietto

balanzone ha scritto:
Che ci posso fare, di fronte ai tuoi edificanti quadretti non resisto e devo sciorinare.

ah, ok, sciorina pure, magari qualcuno si diverte anche.   E così torno in tema.

Non c'e' problema , il post l'ho scritto io ma e' di tutti ovviamente. Pero' il significato del post di Balanzone non l'ho capito.Al di la' delle vostre diatribe personali su cui non mi pronuncio.
Tornare in alto Andare in basso
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 9:20 pm

Ragazzi io mi diverto un mondo a fare il mio mestiere!!!!!Ho l'impressione, anzi la certezza, di essere un privilegiato!!!Sarà che di problemi seri non ne ho mai avuti né con gli alunni né con i colleghi, anzi!
Nella mia scuola fare il nostro lavoro mi sembra un sogno! Anche perché è quello per cui ho studiato; quindi, al di là della retribuzione economica, mi sento pienamente realizzato!
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 662
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 10:09 pm

Gariel ha scritto:
Ragazzi io mi diverto un mondo a fare il mio mestiere!!!!!Ho l'impressione, anzi la certezza, di essere un privilegiato!!!Sarà che di problemi seri non ne ho mai avuti né con gli alunni né con i colleghi, anzi!
Nella mia scuola fare il nostro lavoro mi sembra un sogno! Anche perché è quello per cui ho studiato; quindi, al di là della retribuzione economica, mi sento pienamente realizzato!

Sta' allegro allora, ché uno di questi giorni ci aumentano l'orario a parità di stipendio, così ti potrai divertire ancora di più, cioè almeno due mondi.:-)

Ci aveva già tentato Profumo un annetto fa. Vedrai che torneranno alla carica, sii fiducioso. :-)

Beata gioventù!
Tornare in alto Andare in basso
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 10:14 pm

Sì...ma la prendi in maniera troppo cinica!!
Eddai stai un po' su!!

Che poi io sia giovane è vero...magari tra qualche anno la vedrò come te, ma per ora lasciami sognare!
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 662
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Mer Dic 18, 2013 11:37 pm

Ci si può divertire assistendo  al naufragio della scuola italiana?

Chi è riuscito ad arrampicarsi fortunosamente su uno scoglio o  isolotto può forse provare l' "allegria dei naufraghi".

Chi annaspa nei marosi , per giunta marosi non propriamente di limpidezza cristallina,non so quanto si diverta.


Sì,  qualche volta si può sorridere anche  per le "genialate" di  cui si rendono protagonisti i nostri birbantelli quando cercano di fregarci, come ricorda Gian. Sugli stupidari scolastici, più o meno elaborati, qualche collega ha basato le sue fortune letterarie.

Si tratta però di sorrisi amari: con codeste persone noi ci lavoriamo  e , in teoria, dovremmo istruirle.

E andiamoci pure piano con questi occasionali e non gratuiti  sorrisi; dissimuliamoli sotto i baffi o il rossetto, perché qualche zelante "tecnico" potrebbe  accusarci di traumatizzare i virgulti, anche quelli in procinto di imbracciare un mitra e andare a difendere la democrazia sulle balze ircane.

Forse al docente italiano degli anni dieci si addice  l'amaro disincanto con cui lo stralunato professor Aristogitone raccontava circa 30 anni fa , durante lo spettacolo "Sotto le Stelle", le prodezze dei suoi allievi, iperboli d'avanspettacolo che nel corso dei decenni si sono avvicinate tragicamente alla realtà.Il tragicomico resoconto del prof si concludeva sempre con uno sconsolato : "povera Italia!". Già, povera Italia (e non è che il resto del pianeta , nel suo complesso, se la passi tanto meglio)! :-(

Ma l'amaro disincanto, versione  più cupa del "distacco" suggerito da Stefy, può scongiurare o procrastinare il "burn out"(c'è  sempre  la possibilità di "scoppiare"  prima per altri motivi).

Questo squallore non vale il nostro equilibrio mentale, anche considerando che esistono occupazioni ben più mortificanti nel Belpaese del cumenda Cocoricò.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Gio Dic 19, 2013 5:38 am

balanzoneXXI ha scritto:
Ci si può divertire assistendo  al naufragio della scuola italiana?

Chi è riuscito ad arrampicarsi fortunosamente su uno scoglio o  isolotto può forse provare l' "allegria dei naufraghi".

Chi annaspa nei marosi , per giunta marosi non propriamente di limpidezza cristallina,non so quanto si diverta.


Sì,  qualche volta si può sorridere anche  per le "genialate" di  cui si rendono protagonisti i nostri birbantelli quando cercano di fregarci, come ricorda Gian. Sugli stupidari scolastici, più o meno elaborati, qualche collega ha basato le sue fortune letterarie.

Si tratta però di sorrisi amari: con codeste persone noi ci lavoriamo  e , in teoria, dovremmo istruirle.

E andiamoci pure piano con questi occasionali e non gratuiti  sorrisi; dissimuliamoli sotto i baffi o il rossetto, perché qualche zelante "tecnico" potrebbe  accusarci di traumatizzare i virgulti, anche quelli in procinto di imbracciare un mitra e andare a difendere la democrazia sulle balze ircane.

Forse al docente italiano degli anni dieci si addice  l'amaro disincanto con cui lo stralunato professor Aristogitone raccontava circa 30 anni fa , durante lo spettacolo "Sotto le Stelle", le prodezze dei suoi allievi, iperboli d'avanspettacolo che nel corso dei decenni si sono avvicinate tragicamente alla realtà.Il tragicomico resoconto del prof si concludeva sempre con uno sconsolato : "povera Italia!". Già, povera Italia (e non è che il resto del pianeta , nel suo complesso, se la passi tanto meglio)! :-(

Ma l'amaro disincanto, versione  più cupa del "distacco" suggerito da Stefy, può scongiurare o procrastinare il "burn out"(c'è  sempre  la possibilità di "scoppiare"  prima per altri motivi).

Questo squallore non vale il nostro equilibrio mentale, anche considerando che esistono occupazioni ben più mortificanti nel Belpaese del cumenda Cocoricò.

Mettiamola così, nella vita possiamo optare per cinque diverse possibilità
1) stile superman: indossare costume e mantello e provare a rivoltare il mondo
2) stile leopardi: spararci un colpo di pistola alla tempia per aver preso atto che non si può invertire l'irreversibile aumento dell'entropia nell'universo
3) stile beppe grillo: covare la tristezza nell'animo e tirare avanti con rabbia e delusione verso il mondo intero fino a quando la biologia deciderà di rimettere a disposizione della biosfera il carbonio immobilizzato nella nostra massa corporea
4) stile new age: ritagliarci un pezzetto di realtà nella nostra sfera personale e cercare di cogliere quei piccoli eventi positivi che possano renderci la vita meno amara
5) stile zen: sorseggiare un bicchiere di cynar on the rocks contro il logorio della vita moderna.
A ciascuno la sua scelta, siamo tutti grandi e vaccinati ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Gio Dic 19, 2013 8:52 am

stefy1879 ha scritto:


Non c'e' problema , il post l'ho scritto io ma e' di tutti ovviamente. Pero' il significato del post di Balanzone non l'ho capito.Al di la' delle vostre diatribe personali su cui non mi pronuncio.


Grazie :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Divertirsi lavorando   Gio Dic 19, 2013 8:54 am

gian ha scritto:


Mettiamola così, nella vita possiamo optare per cinque diverse possibilità
1) stile superman: indossare costume e mantello e provare a rivoltare il mondo
2) stile leopardi: spararci un colpo di pistola alla tempia per aver preso atto che non si può invertire l'irreversibile aumento dell'entropia nell'universo
3) stile beppe grillo: covare la tristezza nell'animo e tirare avanti con rabbia e delusione verso il mondo intero fino a quando la biologia deciderà di rimettere a disposizione della biosfera il carbonio immobilizzato nella nostra massa corporea
4) stile new age: ritagliarci un pezzetto di realtà nella nostra sfera personale e cercare di cogliere quei piccoli eventi positivi che possano renderci la vita meno amara
5) stile zen: sorseggiare un bicchiere di cynar on the rocks contro il logorio della vita moderna.
A ciascuno la sua scelta, siamo tutti grandi e vaccinati ;-)

Mi piace!
e il bello è che le possiamo adottare tutte e cinque, di volta in volta, a seconda delle occasioni
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Divertirsi lavorando
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» PROGYNOVA: STO LAVORANDO PER VOI
» Seconda laurea

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: