Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Gravidanza e scuola infanzia
Oggi alle 9:00 am Da 79dona

» Supplenze (NON concorso) In Canton Ticino
Oggi alle 8:59 am Da angela16

» GRADUATORIE III FASCIA X NON ABILITATI
Oggi alle 8:50 am Da milla 2

» itp con riserva II fascia: convocazioni
Oggi alle 8:45 am Da Cosenza76

» Maternità e ferie non godute
Oggi alle 8:43 am Da milla 2

» L'insegnante non ha sporto denuncia
Oggi alle 8:34 am Da Masaniello

» Assistenza carta docente
Oggi alle 8:32 am Da willie

» Ma che fine ha fatto?
Oggi alle 8:19 am Da udl

» alunno DSA
Oggi alle 8:04 am Da Ire

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Ven Gen 03, 2014 7:17 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve, in una classe di prima media ho un alunno con la certificazione di disturbo oppositivo provocatorio, che ha un sostegno ridotto (6 ore settimanali). Il problema sta nel fatto che l'alunno è molto irrequieto e, pur non avendo un comportamento violento, si rifiuta con mille scuse di fare qualsiasi attività, ha atteggiamenti parecchio infantili ed inadeguati per la sua età, fa spesso versi, vuole apparire infantile proprio per provocare ed inoltre, cosa più preoccupante, il comportamento da settembre ad ora è parso peggiorare.
Oltretutto il ragazzo, quando fa qualcosa di sbagliato verso un compagno (deridere, disturbare apposta, ecc.) non sembra capire la gravità del suo atteggiamento, è come se non provasse un normale senso di colpa per le sue azioni, infatti nella diagnosi è scritto espressamente che il soggetto è fortemente egocentrico, è come se esistesse solo lui.
Quindi mi chiedo: quali sono le strategie educative per rapportarsi al meglio con un alunno con questo disturbo? Quali sono le azioni da fare e quelle invece in linea generale da evitare? Chiedo consigli a chi ha più esperienza di me e che ha avuto spesso a che fare con tali situazioni.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Dom Gen 12, 2014 3:06 pm

Scusate la confusione ma ho dovuto iscrivermi nuovamente al forum…sono Paolacl84…ora Paolina_30…

a me piace molto l'idea del sistema di gratificazione a punti, ma lo vedo sempre difficile da inserire in un contesto classe. Questi alunni si sentono già di per sé diversi dagli altri e secondo me faticherebbero ad accettare questo sistema, almeno inizialmente. Si potrebbe fare secondo voi per tutta la classe?

io più di una volta ho chiesto ai genitori quale potessero essere una attività che rende felice l'alunno, che lo calma…da usare nei momenti difficili.ma non ho avuto risposta.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Dom Gen 12, 2014 3:15 pm

Paolina_30 ha scritto:
Questi alunni si sentono già di per sé diversi dagli altri e secondo me faticherebbero ad accettare questo sistema, almeno inizialmente. Si potrebbe fare secondo voi per tutta la classe?

io più di una volta ho chiesto ai genitori quale potessero essere una attività che rende felice l'alunno, che lo calma…da usare nei momenti difficili.ma non ho avuto risposta.

andrebbe benissimo per tutta la classe, salvo valutare se il farlo con tutti non annulli il significato per lui. Sei completamente sicura che il problema di questi alunni sia quello di sentirsi diversi? si sentono davvero diversi o siamo noi che li vediamo così?

(non ho la risposta, è una domanda quella che faccio)

Non hai avuto risposta dalla famiglia perchè nemmeno loro lo sanno, probabilmente
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Dom Gen 12, 2014 8:46 pm

Personalmente Paolina penso che se decidi di usare il metodo dei punti-premi, è necessario assolutamente che tutta la classe partecipi al "gioco". Solo qualche volta, per rispondere alle provocazioni con un'azione stravagante, potresti concedere un punto-premio, invece della punizione, al tuo alunno DOP....avrebbe lo stesso effetto della caramella di Ire.
Riguardo alla famiglia, concordo con Ire, probabilmente nemmeno i genitori riescono a gestire la situazione. Devi armarti di pazienza e registrare (magari annotandolo su un'agenda) tutte le situazioni "positive" (quelle che lo tranquillizzano) e tutte quelle "negative" (che scatenano le reazioni oppositive). Alla fine dovresti avere un quadro completo della situazione e cercare di proporre sempre le situazioni positive cercando di ridurre quelle negative.
Per rispondere anche ad Ire credo che in effetti per questi bambini la parola d’ordine debba essere comprensione. A mio avviso sono bambini che non vanno cambiati, ma prima di tutto capiti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Lun Gen 13, 2014 6:49 pm

Grazie dei consigli…
Domani provo a utilizzare il sistema a punti e poi vi dico come va!devo pensarlo bene prima però…

Tornare in alto Andare in basso
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Lun Gen 13, 2014 8:13 pm

Facci sapere!!! Solo una cosa... per la buona riuscita del metodo di Fiorenza e Nardone, quando deciderai di dare il punto-premio in risposta ad una provocazione, non esplicitarlo mai all'alunno...Mi spiego meglio...il tuo alunno fa una provocazione, decidi di dare il punto-premio per opporti a tua volta... fallo inizialmente senza dire nulla, lo dai e basta. Naturalmente l'alunno ti chiederà "ma come? Il premio se mi comporto male?". In questo caso la tua spiegazione dovrà essere vaga..per esempio "perché oggi sentivo di fare così..." Tienici informate! In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Lun Gen 13, 2014 9:27 pm

il senso di questa cosa, farm, è che l'alunno deve non capirci nulla, vero? ma dopo l'inizialmente, comie prosegue?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Lun Gen 13, 2014 10:33 pm

In sostanza gli studiosi sostengono che in questo modo l'alunno (paradossalmente) sarebbe portato a riflettere sull'azione sbagliata non ripetendo più l'evento oppositivo-provocatorio...Naturalmente questa tecnica può essere usata solo qualche volta...altre volte si potrebbe coinvolgerlo in qualche attività di "responsabilità" o gratificante (es. essere capo classe per un giorno...), altre volte usare il timeout (ossia dopo l'evento oppositivo allontanare in un posto tranquillo e isolato il bambino). Sottolineare sempre gli sforzi "positivi" anche se piccoli...L'intento finale è quello di diminuire gli eventi negativi a favore di quelli positivi.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 8:37 am

capito. Grazie. Confermo:"sento" questo metodo nelle mie corde
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 9:23 am

L'avevo intuito! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 1:17 pm

Arg…mi sono accorta di una cosa che non mi piace per niente…
e se non trovo in una ora di lezione nessun motivo per approcciarmi all'alunno\a in modo diverso?
oggi ho passato 20 minuti a sentire i suoi commenti su una copertina di un quaderno (c'era un ragazzino in copertina) e dopo una frase di un compagno (come commento di una altra sua) 20 minuti con la testa sul banco, probabilmente con i lacrimino agli occhi x il commento…conclusione, in una ora lei non ha fatto niente, io solo 20 minuti di esercizi…ahhhhhaaaaahhhahhhaaa….voglio la bacchetta magica e risolvere tutto!!!!;-(
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 1:30 pm

dopo i primi dieci minuti di commento---caramellina, così, senza motivo.

saresti disposta a cedermi metà della bacchetta magica, quando la troverai? te la pago, eh! :-D
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 1:37 pm

Paolina purtroppo mi rendo conto ci vuole tantissima pazienza...hai provato ad un certo punto a distogliere la sua attenzione dalla copertina? Io, ad esempio, avrei pensato di usare l'occasione per introdurre in classe il sistema dei punti-premio...ad un certo punto avrei detto "allora ascolta facciamo un gioco tutti insieme....e avrei spiegato il tutto..avrei concluso dicendo "chi fa più esercizi avrà più punti per vincere...(ad esempio) una scatola di matite colorate". Prova la prossima volta e vedi la sua reazione...ti consiglio di non "isolarti" in classe con lei, la classe, per gelosia, potrebbe risentirne (da qui penso sia venuto fuori l'intervento del compagno che l'ha fatta piangere)....difficilissimo, mi rendo conto, hai tutta la mia comprensione e vicinanza. Ma cominciare è meglio di nulla, per oggi prova a vedere il lato positivo...hai dedicato del tempo a lei aiutandola ad aprirsi un pò, ti ha sentita indubbiamente vicina (magari anche in famiglia le manca proprio questo...attenzione ed ascolto) e hai fatto 20 minuti di esercizi, se avesse disturbato magari non avresti fatto nemmeno quelli. :-)
Tornare in alto Andare in basso
farm80

avatar

Messaggi : 811
Data d'iscrizione : 28.07.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mar Gen 14, 2014 1:40 pm

Ire[b] ha scritto:
dopo i primi dieci minuti di commento---caramellina, così, senza motivo.[/b]

saresti disposta a cedermi metà della bacchetta magica, quando la troverai?  te la pago, eh!   :-D

Sì anche così Ire..infatti, altro modo positivo!

P.S. E un pò di bacchetta a me, noooooooo???? :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Gen 16, 2014 3:41 pm

sempre più demoralizzata…ma è normale amministrazione…

e se in una altra classe ci fosse un ragazzino con un presunto disturbo del comportamento non certificato, voi come vi comportereste?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Gen 16, 2014 4:50 pm

Ohi Ohi, ci fosse o c'è?

Il comportamento è il medesimo verso di lui: ce sia certificato o no, disturba.

Pdp per bes così magari avete qualche opportunità per non stargli troppo addosso o per trovare il modo di stargli addosso nel modo giusto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mer Mar 11, 2015 2:35 pm

Salve a tutti,
riesumo questo post perché uno dei miei alunni, dopo aver dato prova di vari disturbi dell'apprendimento e comportamentali, non certificati, ha iniziato a manifestare i classici sintomi del disturbo oppositivo provocatorio.
Non avendo esperienza in materia, non so quale sia la strada giusta: lasciar correre sempre, dandogliela vinta? Lasciare che ottenga la mia attenzione, sia pure negativa, dandogliela vinta? Ignorarlo? Fare la mammina (cosa che anche per una questione di genere mi riesce difficile)? Chiamare la famiglia? Chiedere aiuto allo psicologo della scuola e insegnante di sostegno nella stessa classe? Convocare il consiglio di classe per prendere provvedimenti?
Quello che è certo è che non è piacevole gestire questa situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mer Mar 11, 2015 8:06 pm

Per Ufo: Il soggetto in questione che cosa fa di preciso per far supporre l'esistenza di un disturbo comportamentale?
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76

avatar

Messaggi : 578
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mer Mar 11, 2015 8:31 pm

Ale78 ha scritto:
Il problema sta anche nel fatto che secondo me l'alunno ha compreso che lo si considera in qualche modo "diverso" dagli altri (sostegno, certificazioni, psicologi, ecc.) e allora ne approfitta per sfuggire ancora di più alle regole, ma andando avanti di questo passo rischia poi di diventare un adulto disadattato, incapace di adeguarsi alle regole del mondo.
Ho macinato libri di psicologia e pedagogia, ma i migliori risultati li ho ottenuti andando di istinto. Ho quotato il messaggio di Ale perchè nella mia esperienza (e ne ho avuti tanti di ragazzini con problemi), ho notato che, se avevo per loro particolari attenzioni, era come se li "offendessi" continuamente dandogli dei "diversi".
In realtà loro sognano di essere come tutti gli altri, e quindi io dedicavo lo stesso tempo e pazienza che avevo per la classe, e senza sconti di pena o di elogio, senza sconti sulle esercitazioni (lo sconto avveniva dentro di me, ma senza nulla dare a capire al ragazzo). In tutte le circostanze quando avevano me, si illuminavano di gioia, perchè finalmente si sentivano uguali agli altri e non considerati "diversi".
Mi spiace dirlo, e spero che chi legge non si offenda, ma i guai nascevano proprio quando l'insegnante di sostegno si ostinava a voler stare accanto al ragazzo per aiutarlo. In tutti i casi che mi sono capitati.

Ufo, spero che il mio suggerimento possa esserti utile: non fingere con lui. Mostrati esattamente come faresti con qualsiasi altro della classe. Sono ipersensibili e tutto hanno meno che poca intelligenza, di quella ne hanno a iosa, e ti leggono nel pensiero. Col tempo capirà e per lui non sarà più divertente farti arrabbiare, perchè non ne avrà nessun motivo: è come gli altri per te...perchè lottare ancora? Buona fortuna.
Tornare in alto Andare in basso
Jessicanocella



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 28.06.17

MessaggioTitolo: Help   Mer Giu 28, 2017 6:05 pm

Ho letto con interesse le vostre opinioni e suggerimenti. Non sono un insegnante. Sono arrivata al vostro sito poiché poco tempo fa a mio figlio è stato diagnosticato un disturbo ipercinetico. Tale disturbo è un mix tra DOP e iperattività con tutte le problematiche annesse e connesse. Ho guardato vari siti in cui vengono elencate e spiegate le tecniche di approccio cognitivo applicate per le terapie, ma in nessuno di questi ho trovato esempi concreti. Mio figlio ha 4 anni e in neuropsichiatria siamo arrivati grazie alle sue maestre, che hanno notato nel corso dei mesi atteggiamenti sempre più inadeguati per la sua età. Sono fiduciosa riguardo al percorso, ma il mio problema è che non avrà inizio subito e io sto veramente iniziando a barcollare. Sembra non esserci nulla di valido nei suoi confronti non tanto per contrastare i suoi comportamenti quanto per contenereli. Ho provato con le "buone" e con le "cattive" , ma nulla sembra funzionare anzi alle volte ho la sensazione che le cose vadano sempre peggio è la mia frustrazione aumenta in modo esponenziale. Il non riuscire a fare breccia su di lui in nessun modo mi sta veramente creando un sacco di problematiche soprattutto come mamma. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3534
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mer Giu 28, 2017 8:05 pm

Io sono un ignorante in materia,ma ho sperimentato su mio figlio di 5mezzo che i castighi e le punizioni, non corporali ma intese come privazioni dei suoi svaghi preferiti dopo aver fatto il monello,unite a premi e gratificazioni quando le cose vanno bene,fanno miracoli. A volte le ricette della nonna. ...
Tornare in alto Andare in basso
Online
donadoni



Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Mer Giu 28, 2017 8:13 pm

quoto Masaniello, poi a volte si sottovaluta la possibilità che alcuni disturbi possono essere causati da patologie, tipo l'ipertiroidismo. Un ragazzino a scuola mia non riusciva nè a stare fermo nè a concentrarsi, la situazione era frustrante sia per lui che per le colleghe e il disagio aumentava nel tempo, poi non mi ricordo per quale motivo ma una delle maestre disse alla mamma di fargli fare una visita e lì hanno scoperto l'ipertiroidismo, data la cura ad hoc, spariti i problemi !
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3631
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Giu 29, 2017 8:25 am

Consiglierei agli altri forumisti di andarci piano con le diagnosi da internauti. 

C'è qualcosa che non mi torna nel racconto della signora Jessica, che è quasi tutto in prima persona (Il mio problema, ho provato, ho la sensazione, la mia frustrazione, mi sta creando) 

A quattro anni di solito si è vivaci, non afflitti da un mix tra dop e iperattività, a meno di compromissioni neurologiche, che nel caso vanno diagnosticate e documentate. Lei è sicura che sia il neuropsichiatra lo specialista giusto? Mi permetto di suggerire l'affiancamento di una terapia psicologica familiare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Giu 29, 2017 9:43 am

ushikawa ha scritto:
Consiglierei agli altri forumisti di andarci piano con le diagnosi da internauti. 

C'è qualcosa che non mi torna nel racconto della signora Jessica, che è quasi tutto in prima persona (Il mio problema, ho provato, ho la sensazione, la mia frustrazione, mi sta creando) 

A quattro anni di solito si è vivaci, non afflitti da un mix tra dop e iperattività, a meno di compromissioni neurologiche, che nel caso vanno diagnosticate e documentate. Lei è sicura che sia il neuropsichiatra lo specialista giusto? Mi permetto di suggerire l'affiancamento di una terapia psicologica familiare.

meno male che hai consigliato di andarci piano!


@Jessica, non sono sicura che questo sia il posto migliore per trovare indicazioni sulle strategie da attuare con tuo figlio in attesa dell'inizio del percorso con gli specialisti.

Non hai avuto la possibilità di un confronto con loro per capire come comportarti con il tuo cucciolo? Ti hanno fatto la diagnosi, dato un appuntamento per non so quando e abbandonata a te stessa? : - (
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75

avatar

Messaggi : 4811
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Giu 29, 2017 11:15 am

Jessicanocella ha scritto:
Ho letto con interesse le vostre opinioni e suggerimenti. Non sono un insegnante. Sono arrivata al vostro sito poiché poco tempo fa a mio figlio è stato diagnosticato un disturbo ipercinetico. Tale disturbo è un mix tra DOP e iperattività con tutte le problematiche annesse e connesse. Ho guardato vari siti in cui vengono elencate e spiegate le tecniche di approccio cognitivo applicate per le terapie, ma in nessuno di questi ho trovato esempi concreti. Mio figlio ha 4 anni e in neuropsichiatria siamo arrivati grazie alle sue maestre, che hanno notato nel corso dei mesi atteggiamenti sempre più inadeguati per la sua età. Sono fiduciosa riguardo al percorso, ma il mio problema è che non avrà inizio subito e io sto veramente iniziando a barcollare. Sembra non esserci nulla di valido nei suoi confronti non tanto per contrastare i suoi comportamenti quanto per contenereli. Ho provato con le "buone" e con le "cattive" , ma nulla sembra funzionare anzi alle volte ho la sensazione che le cose vadano sempre peggio è la mia frustrazione aumenta in modo esponenziale. Il non riuscire a fare breccia su di lui in nessun modo mi sta veramente creando un sacco di problematiche soprattutto come mamma. Grazie
Signora noi non siamo dei terapisti e non possiamo darle dei consigli. Noi siamo insegnanti e ci occupiamo di didattica. Ci sono persone specializzate che trattano certe problematiche. Chieda al suo pediatra.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9890
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.   Gio Giu 29, 2017 12:30 pm

Secondo me al pediatra ha chiesto.

Ha raccontato anche di essere già in attesa di iniziare il trattamento con il bambino.

Immagino che l'abbiano abbandonata nell'attesa e che lei, disorientata, stia cercando una qualche idea da qualche parte. Immagino che avendo letto qui una discussione tra persone che cercavano di capire come comportarsi davanti a certe problematiche abbia pensato che ci fosse qualcuno che, compendendola, la potesse almeno ascoltare e forse darle qualche idea.

Non vedo perchè rivolgersi a lei con tanta arroganza.


@Jessica, ci sono gruppi su fb e forum aperti a genitori, insegnanti e specialisti che consapevoli delle difficoltà che si incontrano nella gestione dei problemi con i figli cercano di darsi una mano. Forse ti potrebbe essere d'aiuto rivolgerti a loro. La risposta di Carla era il tipo di risposta che temevo sarebbe arrivata e a causa della quale ti avevo detto che forse questo non è il posto giusto per quello che ti serve.


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Strategie per gestire alunno con disturbo oppositivo provocatorio.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Le 10 Strategie di Manipolazione Mediatica
» buon giorno,mi scusi se la disturbo,magari è una domanda un pò stupida ma io ho bisogno di sapere
» mi perdoni il disturbo
» L'allievo supera sempre il maestro
» Presentazione dei Professori e degli alunni.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: