Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Crollo emotivo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
maryRO



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 3:42 pm

Ciao a tutti,oggi è stata una giornata pesante... Stavo male e sono andata a scuola... ho delle ore a disposizione e ho dovuto supplire... La classe dove dovevo supplire era già in subbuglio....alunni fuori... sono dovuta andare a cercarli... per un'ora non ho fatto che urlare... ho poi rimproverato un alunno che apriva continuamente la porta e usciva.... al rimprovero l'alunno mi risponde in modo offensivo aggiungendo che dovrei essere licenziata... insomma che non so fare il mio lavoro... io mi sono innervosita e ho cercato di controllarmi,ho scritto una nota ma poi quando è finita l'ora sono crollata... di solito non reagisco così... a voi è capitato? Mi vergogno molto per questo...
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47857
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 3:50 pm

Capita, siamo esseri umani e non c'è nulla da vergognarsi; l'unico che dovrebbe vergognarsi è l'alunno in questione, ma non penso che succederà.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 3:56 pm

di che cosa? di essere crollata?

Non siamo mica macchine. Non stavi bene, ti sei trovata in una situazione difficile, hai incontrato un alunno con le antenne che ha percepito il tuo malessere e ha affondato il coltello.


Sei crollata e allora?

Un forte abbraccio, una tisana calda, virtuale perchè di più non posso, e un consiglio: guardati il film più strappalacrime che riesci a trovare e piangi fino a sfinirti poi vai a letto e cerca di riposare domani è un altro giorno.

oppure guardati il film più comico che hai, fatti due risate e non pensarci più. Domani è un altro giorno.



Ps capita a tutti prima o poi quello che è successo a te
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:04 pm

Non mi è capitato di "crollare" perchè non considero i ragazzi degni di giudicarmi, ma per il resto, non tutto in un giorno, mi è capitato tutto.
Ragazzi che scappano nel cambio ora, ragazzi che escono per "andare in bagno" e poi non tornano più (andati a casa prima), ragazzi che giocano tutto il giorno col cellulare, ragazzi che si picchiano, ragazzi che vomitano ubriachi, ragazzi che (non visti) si fabbricano le canne in classe, ragazzi che guardano film porno, ragazzi che bestemmiano, ragazzi che ruttano, ragazzi che scorreggiano, ragazzi che dormono; occasionalmente ce n'è qualcuno che ascolta la lezione e fa domande intelligenti; mi chiedo che ci stia a fare lì in mezzo agli altri.

Non è colpa tua, è colpa loro, sono bambocci e pensano che tutto gli sia dovuto.

Devi però acquisire una consapevolezza: la scuola non è quella che vorremmo, la scuola è (anche) quella che hai visto oggi.

Non dico che devi apprezzarla, non dico che devi cambiarla, non dico neanche che devi gestirla; però devi almeno riuscire a sopportarla, altrimenti ti distruggerà.

Leggi questo e fattela sotto !

http://www.orizzontescuola.it/news/docenti-a-rischio-patologie-pschiatriche-e-tumorali-ne-parliamo-lodolo-doria-inviaci-quesito
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:06 pm

PS il fattela sotto significa "abbi paura", la paura è il meccanismo che la natura ha inventato per non farci imbarcare in situazioni ingestibili.
Valuta se per te la situazione è gestibile; se non lo è, scappare è meglio che morirci.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:11 pm

Ire ha scritto:
di che cosa? di essere  crollata?



Ps  capita a tutti prima o poi quello che è successo a te


:-D a tutti tranne che ad Avido :-D

ho un preoccupante stimolo ad usare gerghi campanilistici in questi giorni (che io stia tornando al passato?)

Avido, non ti è mai scesa la catena? non hai mai affrontato male le cose perchè quel particolare giorno non eri al massimo?

Credo che ci siano diversi modi di crollare:

io do di matto (mi sa che crollo spesso)

qualcuno piange

qualcuno si chiude in casa


ognuno secondo la propria modalità, ma tutti crollano, dai Avidodi... chi sei, un mazingaZ?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:12 pm

MA CHE SCHIFOO!!
Posso dirlo?? Ma come siamo messi??
Cosa possiamo fare per insegnare a questi animali? Qualcosa deve cambiare
Tornare in alto Andare in basso
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:20 pm

Ma dove insegni ? o.o
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:22 pm

Non sono mai crollato emotivamente perchè non sono un buon insegnante, uno che la prende a cuore, uno che ne fa una questione di autostima.
La mia caratteristica principale, che alcune volte è un pregio ed altre è un difetto, è che mi adatto con grande velocità a tutte le situazioni; quando incontro un problema se riesco lo risolvo altrimenti lo aggiro altrimenti ne rifuggo.

Sento duri da sopportare i giudizi negativi di chi ritengo superiore a me; non ritengo i miei alunni superiori a me (magari lo sono, posso sbagliarmi, mica sono infallibile).

Non crolli emotivi quindi. In compenso mi è capitato di avere reazioni eccessive che a mente fredda ho io stesso considerato scorrette; come ho detto posso sbagliarmi anch'io; anch'io sono umano.

Quel che mi fa incazzare è che i professori migliori sono quelli che pagano lo scotto maggiore; grazie a Dio la cosa non mi riguarda direttamente.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:32 pm

beh, anche le reazioni eccessive le metto nei peculiari modi di crollare :-)

chi è che diceva: hai un problema? lo puoi risolvere? e allora perchè piangi
non lo puoi risolvere? e allora perchè piangi?

forse eri tu? :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:40 pm

bravo Avido, mi piace il tuo dire; secondo me sei troppo modesto e credo che tu sia un ottimo docente. Mary Ro,non preoccuparti per il tuo crollo e non pensare ai colleghi che magari hanno una vita più facile. Anche questa è stata un'esperienza che potrà esserti utile.. Coraggio... come è stato detto, "domani è un altro giorno".
Tornare in alto Andare in basso
lib



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 04.09.13

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:50 pm

Tutto serve! Forza e coraggio :-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 4:54 pm

Non ero io ma mi piace !

Per fare le cose bene bisogna come prima cosa individuare degli obiettivi, dotarsi di strumentazione adeguata, eventualmente modificare la strumentazione di cui si dispone in modo da renderla più adeguata, verificare il grado raggiungimento degli obiettivi, ritarare le proprie decisioni e così via.

Nella scuola fanno fatica già a fare il primo passo; spesso si prevedono obiettivi contrastanti (meno laboratori ma più attività pratica ad esempio).
Per il secondo passo ci si limita a dire "è compito del buon insegnante".
Tutto è compito del buon insegnante, come se il buon insegnante fosse un Dio.
Quando un potenziale buon insegnante si trova davanti l'Everest da scalare inevitabilmente inizia a farlo, poi arrivato a 100 metri si rende conto che non è in grado di raggiungere la vetta e si sente un inetto, magari per lo shock cade e muore.
Spesso chi sopravvive è chi usa l'Everest come pisciatoio.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 5:43 pm

A me non sembra ci sia stato un crollo emotivo. Un bravo insegnante riesce a controllare le sue emozioni e trattenersi dal dare un calcio al backside del suddetto bimbominkia previa rincorsa di mt 2.
Dai, sei stata molto professionale ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 5:50 pm

ma come non ti sembra ci sia stato un crollo emotivo? Lo dice lei che ce l'ha avuto.

Dopo la nota si è sentita crollare. Professionale è stata perchè si è controllata al momento, ma il crollo.. e che cavolo....... concediamoglielo.

Io sono a favore dei crolli. ogni tanto servono.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
stefy1879



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 5:54 pm

Scusa se mi permetto ma cosa significa "stavo male"?Avevi un malessere fisico (tipo influenza)o psicologico?Io i primi anni andavo a scuola anche malata, (per chi poi?)Ora valuto di situazione in situazione, ma tendenzialmente sto a casa, me ne frego altamente di cosa diranno alunni, genitori, colleghi , dirigenti e compagnia varia.Tanto tra sei mesi non se ne ricorderà più nessuno, non sono assenteista intendiamoci ma la malattia è un nostro diritto.Quindi valuta tu, se stai ancora male stattene a casa è il mio consiglio, rifletti sulla accaduto , non ti abbattere e torna a scuola con più grinta.Chi ti ha detto che dovresti essere licenziata probabilmente un domani non avrà neanche un lavoro!
Tornare in alto Andare in basso
precary80



Messaggi : 2011
Data d'iscrizione : 26.08.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:00 pm

biancamaria ha scritto:
MA CHE SCHIFOO!!
Posso dirlo?? Ma come siamo messi??
Cosa possiamo fare per insegnare a questi animali? Qualcosa deve cambiare

Secondo me un cdc compatto, coeso e ben coordinato dal coordinatore può fare la differenza.
Un coordinatore che fa capire agli studenti che dall'altra parte c'è un gruppo di insegnanti motivati a lavorare bene e che non tollerano certi comportamenti fa molto. Soprattutto se il coordinamento esiste davvero e non salta fuori il prof che poi dice "sono problemi tuoi..." o fs finta di non sapere.
Il passo successivo è che questo cdc si comporti in modo coerente. Gli strumenti per allontanare dalla classe chi si prepara fumo, bestemmia, risponde male, esce senza permesso CI SONO. Siamo noi insegnanti che non li usiamo, per paura di ammettere le nostre difficoltà, timori vari verso preside o genitori..o anche solo x non perdere un pomeriggio in un cdc straordinario (al peggio non c'è limite).

La sveglia dobbiamo darcela noi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:07 pm

Ire ha scritto:
Io sono a favore dei crolli. ogni tanto servono.
Io l'ho avuto nel 95: un calcio nel posteriore di uno studente che, nonostante una serie di inviti a spostarsi più in là, è indietreggiato finendo sopra il cavalletto del tacheometro che avevo appena messo in bolla su un terreno accidentato dopo 20 minuti di pazienti parolacce contro il mondo intero.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7545
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:20 pm

io ormai non ho più crolli emotivi.
un po' l'esperienza...
un po' di sano fatalismo nato pian piano, nel tempo...
un po' un pizzico di vendicativo menefreghismo, io ci provo...se non riesco...pazienza, tanto l'anno prossimo sarò, purtroppo, sicuramente altrove.
in compenso ho crolli fisici.
al martedì, dopo quelle due ore...io striscio.
torno a casa in silenzio anche se sono in compagnia.
il cervello che mi rimbomba a causa del rumore costantemente alto di quella massa di pseudoalunni
la gola in fiamme causa mie urla (indispensabili purtroppo: smettila di prendere a calci x, piantala di lanciare roba a y, levalemanidaquelcollochelostrozziiii).
i muscoli delle spalle dolenti causa tensione (o per lo sforzo di dover sollevare di peso sedia-alunno-banco che si rifiuta di spostarsi).
arrivo a casa e crollo, anche due ore di sonno comatoso quando possibile.
ma succede solo lì...e non solo con me.
è una classe "riuscita male", punto alla sopravvivenza (mia e loro) e cerco di gestire il crollo fisico drogandomi con la nutella (ne mangio due grossi cucchiai prima di uscir di casa, o quella o la crema di pistacchio... non so perché...ma aiutano).
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:25 pm

Ire dice che capita a tutti prima o poi ed è proprio questa la fine della scuola italiana. Che possano capitare quste cose. Uno che si permette di dire che devi cambiare mestiere perche ti permetti di riprenderlo è uno che dovrebbe andare a zappare la terra,
. Ma guai a dirlo: ti becchi una denuncia per aver compromesso la sua emotività.
Tornare in alto Andare in basso
maryRO



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 04.01.14

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:26 pm

Grazie a tutti per l'incoraggiamento... Per Stefy1879:Stavo male fisicamente... Stamattina partendo da casa non pensavo di stare così male e quindi sono andata a lavoro... Ho visto l'articolo su OS sulle patologie che possono colpire gli insegnanti... e credo che si dovrebbero prendere provvedimenti soprattutto dall'alto... la scuola ormai è diventata una farsa...noi siamo solo dei baby-sitter... non c'è rispetto e non avendo soddisfazioni,dopo aver studiato tanto,ci sentiamo frustrati... Invidio Avido... Ancora mi sento uno schifo...
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7545
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:34 pm

all'inizio mi sa che un po' tutti tendiamo a "fare gli eroi"...
perché magari, certo stai male, ma hai solo poche ore...
perché sai benissimo che la tua assenza causerà disguidi vari ma soprattutto andrà a pesare sulle spalle magari già oberate, dei vari colleghi...
mi son ritrovata a fare il primo giorno di malattia...sette e ribadisco sette anni dopo aver iniziato a lavorare nella scuola.
avrò avuto fortuna riuscendo a beccar l'influenza solo durante i giorni di vacanza...ma mediamente anche a me è capitato di andare a scuola non in piena forma...
ecco ora valuto bene...se ho solo due ore vado...se ho tutta la mattina evito e pazienza.
dopotutto nel mio piccolo non son certo un'assenteista e il prelievo deciso da brunetta mi fa quasi sentir meno in colpa.
paradossalmente quando sto a casa...sto anche pagando per poter usufruire di quel diritto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 6:47 pm

Ire ha scritto:
di che cosa? di essere  crollata?

Non siamo mica macchine. Non stavi bene, ti sei trovata in una situazione difficile, hai incontrato un alunno con le antenne che ha percepito il tuo malessere e ha affondato il coltello.


Alunno con le antenne???? Io lo definirei alunno cafone e maleducato, sarebbe stato doveroso un bel provvedimento disciplinare!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 7:18 pm

tellina ha scritto:
mi son ritrovata a fare il primo giorno di malattia...sette e ribadisco sette anni dopo aver iniziato a lavorare nella scuola.
tsk... dal dicembre del 1989 alla primavera del 2012 mai un giorno di malattia.
Il primo giorno mi è stato prescritto all'ospedale per il giorno successivo ad un intervento di ernia prima dell'inizio delle vacanze di pasqua. Altri due giorni me li ha dati il mio medico, con relativa ritenuta brunettiana, al termine delle vacanze di pasqua (non ero assolutamente in grado di mettermi alla guida in una strada di tornanti).

Altri due giorni li ho presi lo scorso anno scolastico in due lunedì a distanza di una settimana l'uno dall'altro, un attacco d'influenza e un mal di schiena fulminante, presumo per maledizioni mandate da qualche studente perché sopraggiunte alla stessa ora di domenica pomeriggio. Devo ammettere che se non ci fosse stata la ritenuta di brunettiana memoria credo che sarei andato a scuola come ho fatto in altri tempi, ma a quel punto, da buon fannullone, mi sono sentito autorizzato a compensare quegli euro di ritenuta con il risparmio di gasolio derivato da 240 km in meno.

E tanti saluti al vispo nanetto che, se non ricordo male, è un ex dipendente statale che da diversi anni gode di un'aurea pensione prematura, pagata anche da noi "fannulloni" (leggasi su wikipedia la sua brillante carriera, gli manca solo il premio nobel). Presumo che il suo giudizio sugli statali derivi da un'estensione generalizzata di un suo esame di coscienza.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7545
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Crollo emotivo   Mar Gen 14, 2014 7:20 pm

aarghhh gian...ma così mi fai sentire una dilettante!
eheheh
ot divertente come, nei lavoratori onesti, la riforma brunetta abbia prodotto l'effetto contrario, tiè bel risultato davvero...
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Crollo emotivo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Pronto soccorso emotivo di Gael Lindenfield
» crisi mondiale, crisi americana: crollo dell'impero?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: