Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 l' assenza durante gita ha implicazioni?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 6:48 pm

Se un alunno salta la gita di 7 giorni ma non va a scuola per motivi personali, viene "punito" alla fine dell anno oppure vengono contati 6 giorni di normale assenza?

Possono incidere sui voti delle singole materie allo scrutinio finale e fare la differenza?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 7:08 pm

se porta regolare giustificazione...nessun problema.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 7:40 pm

Giustificazione e certificato medico se si superano i 5 giorni continuativi
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 7:48 pm

dove lavori giovanna?
...da noi non esiste più l'obbligo del certificato, purtroppo.

oh mamma...leggendo on line pare sia ancora in vigore (ma ovunque?)
io non credo di averne mai visto uno.
mai.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 7:56 pm

Davvero Tellina?? Niente certificato medico neanche per una settimana completa di assenza? Solo giustificazione nel libretto? Ti giuro che non lo avevo sentito ancora per nessuna scuola.

PS) Io lavoro in Sardegna
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 8:02 pm

nulla di nulla.
ti dirò...a volte tornano a scuola senza nemmeno la giustificazione che poi, generalmente ma non sempre, arriva dopo.
lavoro a milano.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 8:07 pm

in Lombardia non si consegna più

dipende dalle regioni

la Regione Lombardia ha stabilito con apposita legge regionale che per tutte le scuole delle province lombarde è abolito l’obbligo di rilascio di certificati medici di riammissione oltre i cinque giorni di assenza da scuola.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 8:11 pm

ah ecco, mi pareva.
che bella legge.
del caxxo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 8:35 pm

Ma francamente tutta questa importanza capitale del "certificato di riammissione" non ce la vedo più. Quei certificati avevano senso in un'epoca e in un contesto sociale in cui esisteva ancora una paura folle delle epidemie, ma adesso mi pare che la situazione sia cambiata abbastanza. Le malattie contagiose di grande impatto sociale, praticamente, non spaventano più nessuno, perché sono quasi tutti vaccinati... e quelle che comunque possono ancora trasmettersi, di solito, non hanno alcun rapporto con la "durata nel tempo" del malessere. Per cui, un ragazzino che sottovaluta un'influenza o un virus gastrointestinale (magari perché effettivamente l'ha presa in forma lieve e non si sente di stare tanto male da rimanere a casa), può benissimo ripresentarsi a scuola dopo tre giorni invece che cinque, e contagiarne altri, senza essere tenuto per legge a raccontare a nessuno che cosa ha avuto... oppure, al contrario, uno che è stato a casa due settimane perché aveva un piede ingessato e non poteva muoversi, dovrebbe portare il certificato medico per assicurare agli altri che la frattura non è contagiosa?!

Purtroppo per molti anni si è equivocato su questa usanza, e la gente ha finito col percepire il certificato medico NON come una liberatoria per la riammissione, ma come una sorta di rafforzamento della giustificazione dell'assenza, una specie di "testimonianza del dottore" che effettivamente c'era stato un motivo serio per non venire a scuola. Come a dire che, se ti sei assentato per solo un giorno o due, allora è sufficiente la parola della mamma, ma se invece l'assenza è più lunga, allora ci vuole anche quella del dottore, perché la mamma non basta.

Ma visto che il senso effettivamente non è quello, perché insistere tanto?

Oltretutto, negli ultimi anni, l'equivoco viene anche deliberatamente sfruttato per forzare interpretazioni scorrette della normativa sulle assenze (cioè, esistono scuole in cui si pretende di scorporare completamente dal conteggio delle assenze tutte quelle coperte da certificato medico, come se non fossero mai state fatte)... quindi, in effetti, è meglio ridimensionarlo!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 8:43 pm

tutto giusto paniscus...
ma avendo avuto a che fare con alunni con tbc, scabbia, scarlattina... tutti riportati a scuola ben prima della guarigione...
a me quel certificato medico in qualche modo metteva serenità ;-)
a scuola comunque, l'assenza per malattie lunghe, patologie ecc, ricoveri in ospedale...non vien comunque quasi mai conteggiata, non per il calcolo dei giorni massimi di assenza...almeno nelle scuole dove ho lavorato negli ultimi anni...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 9:03 pm

tellina ha scritto:
a scuola comunque, l'assenza per malattie lunghe, patologie ecc, ricoveri in ospedale...non vien comunque quasi mai conteggiata, non per il calcolo dei giorni massimi di assenza...almeno nelle scuole dove ho lavorato negli ultimi anni...

Ma appunto, questo non è corretto! O meglio, non è corretto che lo si debba fare in automatico, e che lo possa fare semplicemente "non conteggiando" le assenze come se non ci fossero mai state!

In casi eccezionali di patologie croniche, o necessità di lunghissime terapie riabilitative, si può richiedere che il totale dei giorni di lezione obbligatori venga "riconteggiato" in base alla documentazione portata, e che quidi la percentuale delle presenze effettive sia riscalata sul totale modificato invece che su quello originario... ma è una cosa ben diversa dal dire che tutte le assenze per motivi di salute seri "non contino" e debbano essere semplicemente ignorate!

L.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 9:06 pm

io so solo che "ai miei tempi" se ti ammalavi e rimanevi quindi a casa per tot mesi e quindi assente da scuola e quindi, a tutti gli effetti non frequentavi, non seguivi le lezioni e nemmeno il programma...la bocciatura era automatica (e a tutti sembrava anche giusto così).
mah...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 10:40 pm

mark12 ha scritto:
Se un alunno salta la gita di 7 giorni ma non va a scuola per motivi personali, viene "punito" alla fine dell anno oppure vengono contati 6 giorni di normale assenza?

Possono incidere sui voti delle singole materie allo scrutinio finale e fare la differenza?
Ma perchè mai dovrebbe essere punito ? Perchè ha i genitori poveri ? Perchè ha i genitori paurosi ? Perchè ha i genitori stronzi ? Perchè non ha fatto amicizia con i compagni ? Perchè non gli piace viaggiare ?
Tu non sei obbligato ad andare in gita e sei pagato se lo fai, lui che deve pagare può essere obbligato ?
Giustificazione firmata dai genitori: "motivi familiari" = "cazzi nostri non t'impicciare" e tutto finisce lì.
Tornare in alto Andare in basso
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 10:45 pm

Ok grazie mille, era un dubbio che mi girava in testa da tempo :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 11:25 pm

A parte il fatto che, a mio avviso, non dovrebbe nemmeno esistere il fatto di stare comunque a scuola a girarsi i pollici, nei giorni in cui il resto della classe è in gita.

La gita non dovrebbe essere una vacanza ricreativa, ma un'attività didattica.

Per la legge, è come se si trattasse a tutti gli effetti di giorni di lezione come tutti gli altri, solo che in quei giorni la lezione di quella classe si svolge altrove.

Per cui, se uno, per qualsiasi stracavolo di ragione personale, non può o non vuole andare in gita, dovrebbe starsene a casa, figurando come assente e portando regolarmente la giustificazione, esattamente come fa quando si assenta in un giorno qualsiasi.

Per quale motivo la scuola dovrebbe garantirgli l' "attività alternativa" alla gita, non lo capisco...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 11:30 pm

paniscus ha scritto:
Ma francamente tutta questa importanza capitale
[cut]
Ma visto che il senso effettivamente non è quello, perché insistere tanto?
Non ci avevo mai pensato, ma le tue sono considerazioni ineccepibili

Citazione :
Oltretutto, negli ultimi anni, l'equivoco viene anche deliberatamente sfruttato per forzare interpretazioni scorrette della normativa sulle assenze (cioè, esistono scuole in cui si pretende di scorporare completamente dal conteggio delle assenze tutte quelle coperte da certificato medico, come se non fossero mai state fatte)... quindi, in effetti, è meglio ridimensionarlo!
Concordo. Usare le certificazioni di idoneità sanitaria come giustificazioni cumulative di una scarsa frequenza è un'interpretazione deviante. Purtroppo la si adotta anche nella mia scuola per disposizione informale della DS.

Aggiungo anche un altro aspetto: ancora più grave è l'uso delle certificazioni per far rientrare l'ammontare delle assenze sotto la soglia "fisiologica". Se uno studente si assenta per 55 giorni e, nell'ambito di queste assenze, ci sono 6 giorni continuativi ("certificati" per obbligo di legge) ha diritto ad essere scrutinato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Dom Gen 19, 2014 11:51 pm

tellina ha scritto:
io so solo che "ai miei tempi" se ti ammalavi e rimanevi quindi a casa per tot mesi e quindi assente da scuola e quindi, a tutti gli effetti non frequentavi, non seguivi le lezioni e nemmeno il programma...la bocciatura era automatica (e a tutti sembrava anche giusto così).
mah...

Anche se OT, vorrei aggiungere una considerazione. Non voglio mettere in discussione la bontà del diritto riconosciuto di far valere le motivazioni di carattere medico, ma credo che l'applicazione asettica di questo diritto si configuri come un danno nei confronti dello studente.

Se ci si assenta per lungo tempo per motivi di malattia, l'anno scolastico è spesso compromesso nel raggiungimento degli obiettivi formativi. L'ammissione all'anno successivo, spesso sostenuta caldamente in sede di scrutinio proprio sulla base della motivazione di causa di forza maggiore, se nel breve periodo viene incontro allo studente, nel lungo periodo si può configurare come un danno irreparabile. Se usciamo dagli schemi che configurano la bocciatura come atto punitivo, un anno "sfortunato" può essere ripetuto con profitto, mentre l'abbuono (chiamiamolo così per farla breve) può innestare un ritardo sistematico che rischia di penalizzare la carriera scolastica. In passato le bocciature "correttive" erano utili per colmare una grave lacuna o un ritardo, oggi l'eccesso di garantismo, a mio parere, sta producendo danni inestimabili sulla qualità dell'istruzione, sia sull'individuo sia sulla massa.

Purtroppo ho visto troppi casi di drop out di ragazzi che in prima, seconda o terza superiore si arenano perché non riescono ad andare avanti a causa di gravi carenze nell'area linguistica o in quella logico-matematica. E spesso questo ostacolo insormontabile è dovuto ad un eccesso di "buonismo" durante la primaria o la media inferiore. E penso che qualche caso di programmazione differenziata a causa di un "ritardo lieve", che non produce alcun titolo spendibile, si potrebbe evitare se si cercasse di colmare il ritardo con uno o due anni in più nella fase evolutiva.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 12:05 am

Parli come un libro stampato.
La bocciatura è vista come punizione, in realtà è solo una presa d'atto ed a volte è un'opportunità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 12:23 am

E comunque, che sia giusto o non giusto sul piano emotivo, il non conteggiare le assenze dovute a motivi di salute (senza ricalcolare un totale personalizzato, ma semplicemente limitandosi a non contarle) costituisce un furbesco snaturamento e AGGIRAMENTO della legge vigente.

La legge attuale, bella o brutta che sia, prevede esplicitamente che se si perdono più di una certa percentuale di giorni di scuola si perda l'anno, ma non certo "per punizione di aver fatto troppe assenze" o di averle fatte per motivi futili, bensì per una motivazione completamente diversa: ossia, per come sono strutturate la didattica e la valutazione attualmente, si assume che chi non ha frequentato in maniera regolare non possa aver raggiunto un grado sufficiente di familiarità e di approfondimento degli argomenti previsti, da poter essere valutato in maniera realistica. La legge non prevede che si perda l'anno perché valutati negativamente e bocciati, ma perché si assume che non si possa nemmeno essere valutati, e che quella valutazione non sarebbe né equa né significativa.

E questo, che piaccia o no, non ha niente a che fare con la motivazione delle assenze. Anche se uno ha fatto tutte quelle assenze per gravi motivi di salute o per altre motivazioni altrettanto serie, i presupposti sono comunque gli stessi: si assume che non abbia frequentato abbastanza da poter essere valutato, tutto lì. Anche se non è colpa sua, i dati idi fatto sono quelli, e la legge prevede quelli.

La legge prevede appunto, come eccezione per casi veramente gravi e documentati (in cui comunque il rapporto con la scuola non si è mai veramente interrotto, e il tentativo di tenersi in pari c'è stato) che si possa richiedere di attivare una sorta di percorso personalizzato con obettivi minimi, riscalato su un numero effettivo di giorni diverso da quello degli altri. Ma appunto, deve esserci un motivo grave, devono esserci assenze continuative e inevitabili dovute direttamente a questo motivo grave, e deve esserci una procedura formale di ricalcolo a livello di consiglio di classe.

NON vuol dire che se uno ha già fatto 50 assenze tutte spezzettate, delle quali 6 per influenza, 4 per incidente sportivo, 3 per virus gastrointestinale, 1 per esami del sangue e 1 per visita oculistica, e 35 per qualsiasi altro motivo casuale suo, allora quelle 15 "non devono essere contate" solo perché riguardano la salute... se in qualche scuola si fa così, vuol dire che c'è malafede!

L.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 3:15 pm

paniscus ha scritto:
A parte il fatto che, a mio avviso, non dovrebbe nemmeno esistere il fatto di stare comunque a scuola a girarsi i pollici, nei giorni in cui il resto della classe è in gita.

La gita non dovrebbe essere una vacanza ricreativa, ma un'attività didattica.

Per la legge, è come se si trattasse a tutti gli effetti di giorni di lezione come tutti gli altri, solo che in quei giorni la lezione di quella classe si svolge altrove.

Per cui, se uno, per qualsiasi stracavolo di ragione personale, non può o non vuole andare in gita, dovrebbe starsene a casa, figurando come assente e portando regolarmente la giustificazione, esattamente come fa quando si assenta in un giorno qualsiasi.

Per quale motivo la scuola dovrebbe garantirgli l' "attività alternativa" alla gita, non lo capisco...  
Io ho avuto alunni che, non avendo partecipato al viaggio di istruzione. venivano ugualmente a scuola e noi docenti, in base al nostro orario, facevamo con loro recupero e/o potenziamento. Se per motivi loro e delle loro famiglie non sono andati in gita, perchè dovrebbero essere obbligati a stare a casa se noi docenti della classe a scuola andiamo comunque (anche se gli studenti sono in gita) per stare a disposizone nelle ore in cui avremmo avuto lezione con la classe??
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 3:29 pm

quando è capitato a miei alunni...
me li son ritrovati ospiti per una settimana in altra classe di pari grado.
alla fine della settimana si son fatti nuovi amici...a volte hanno approfondito argomenti già trattati nella loro classe o nehanno anticipati di futuri...in qualche caso han pure rivalutato i docenti della propria sezione... ;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 4:40 pm

giovanna onnis ha scritto:
. Se per motivi loro e delle loro famiglie non sono andati in gita, perchè dovrebbero essere obbligati a stare a casa se noi docenti della classe a scuola andiamo comunque (anche se gli studenti sono in gita) per stare a disposizone nelle ore in cui avremmo avuto lezione con la classe??

L'ho già detto, il motivo: perché la gita non è una vacanza, ma è l'attività didattica regolarmente prevista per la clase in quel momento. Non è che la classe "non ci sia", la classe sta regolarmente facendo lezione da un'altra parte. E' come una lezione che si svolge in laboratorio, in palestra o in aula multimediale invece che in classe. Non mi risulta che durante una lezione di laboratorio, chi non ha voglia di andare in laboratorio debba avere il diritto di essere ospitato in un'altra classe o di avere un insegnante dedicato che fa altre attività apposta per lui: o ci va, o sta a casa, e se sta a casa si prende le sue responsabilità di aver fatto un'assenza...

Il fatto che noi siamo a disposizione non significa niente: di solito si viene impiegati per coprire le assenze di quei colleghi che sono andati in gita con altre classi!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 5:15 pm

Ciò che dici, Paniscus, è valido sicuramente per le attività didattiche a costo zero per gli studenti, cosa che non sono i viaggi di istruzione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 5:29 pm

giovanna onnis ha scritto:
Io ho avuto alunni che, non avendo partecipato al viaggio di istruzione. venivano ugualmente a scuola e noi docenti, in base al nostro orario, facevamo con loro recupero e/o potenziamento. Se per motivi loro e delle loro famiglie non sono andati in gita, perchè dovrebbero essere obbligati a stare a casa se noi docenti della classe a scuola andiamo comunque (anche se gli studenti sono in gita) per stare a disposizone nelle ore in cui avremmo avuto lezione con la classe??
Si, la regola è questa; infatti l'eventuale giustifica deve riguardare il non venire a scuola, non il non essere andati in gita.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: l' assenza durante gita ha implicazioni?   Lun Gen 20, 2014 5:33 pm

Non mi risulta che ci sia una regola fissa, perchè personalmente ho lavorato sia in scuole che prevedevano la presenza "alternativa" in classe, sia in scuole che non la prevedevano e facevano esplicitamente stare i ragazzi a casa, per gli stessi motivi esposti da me. Quindi, evidentemente, è a discrezione delle singole scuole, e non un obbligo di legge.

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
l' assenza durante gita ha implicazioni?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Perdonate l'assenza...
» cosa fare e non fare durante il pt?
» Lunga assenza...ma ora rieccomi
» ..durante la preparazione per ovo..
» FAQ: durante la stimolazione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: