Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Lun Gen 27, 2014 9:49 pm

Nuovo contratto: bisognerà tener conto del diverso impegno dei docenti?
La Tecnica della Scuola 26.1.2014

I docenti che devono correggere centinaia e centinaia di prove scritte in un anno percepiscono lo stesso stipendio di chi non ha questa incombenza.

http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=51779&action=view

---

E come la mettiamo - seguendo questo ragionamento - con i docenti di educazione fisica o di religione cattolica che addirittura - quelli di religione cattolica - vengono pagati più degli insegnanti di materia, questione ai tempi di blocco-scatti e contratti è davvero incredibile.

1) l'insegnante di religione (IDR) delle medie viene pagato di più del collega di matematica o inglese perchè viene pagato come l'insegnante di religione delle superiori;

2) gli IDR hanno rinnovi contrattuali biennali, mentre gli insegnanti di materia hanno contratti triennali;

3) gli IDR precari hanno la progressione di carriera (le fasce stipendiali) anche da precari, mentre i precari di materia non li hanno;

4) gli IDR precari hanno inoltre scatti stipendiali AGGIUNTIVI biennali del 2,5% calcolati anche sulla I.I.S. oltrechè sullo stipendio tabellare; inoltre nel 2009 per gli IDR è stato permesso il recupero di tali scatti aggiuntivi biennali del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003; non ho ancora capito se questi scatti stipendiali biennali aggiuntivi cessano di essere dati agli IDR precari stabilizzati o cessano di essere dati agli IDR di ruolo;

5) la ricostruzione di carriera degli IDR ha un metodo di calcolo diverso da quella degli insegnanti di materia: per gli IDR tutti gli anni di precariato vengono calcolati al 100%, anzichè al 66% per gli anni successivi al quarto, come avviene per gli insegnanti di materia; questo calcolo peserà molto di più col nuovo sistema pensionistico contributivo, in cui - a differenza del vecchio sistema retributivo - è importante il montante contributivo (che è costituito dal solo 33% della retribuzione lorda annua moltiplicata per tutti gli anni di servizio)

6) gli IDR vengono "stabilizzati" anche da precari, in quanto la ricostruzione di carriera e la stabilizzazione dell'incarico avviene automaticamente dopo quattro anni di supplenza, anche se - ad esempio - il precario è o sarà soprannumerario); gli IDR hanno quindi la ricostruzione di carriera anche da precari;

7) l'organico degli IDR viene calcolato in base ad una legge che vieta l'accorpamento-classi anche se vi è un solo alunno avvalentesi l'insegnamento di religione cattolica (materia non obbligatoria cioè facoltativa), contrariamente ad esempio all'organico di seconda e terza lingua (materia obbligatoria e opzionale) che invece viene calcolato in base all'accorpamento-classi. Inoltre, sono "accorpati" gli alunni che frequentano attività alternativa alla religione.
  Di fatto, IRC è l'unica materia scolastica che ha l'organico di insegnanti sganciato dal numero di alunni: se tutta la scuola avesse questa legge, non ci sarebbero più problemi per la Scuola e l'Italia colerebbe a picco prima dal punto di vista finanziario.

Solo con la nuova Intesa Vaticano-Miur del giugno 2012 si è ratificato che a partire da settembre 2013 tutti gli IDR sprovvisti di abilitazione (Scienze Religiose) insegneranno da settembre a giugno: prima non era così e il contratto durava fino ad agosto.
  Questo accade da decenni per gli insegnanti di materia: i precari non abilitati di materia non hanno mai contratti fino al 31-08 né quasi mai fino al 30-6 ma solo fino alla fine delle attività didattiche. Ovviamente, quando c’è da equiparare gli IDR a quanto già avviene da anni per tutti gli altri… “ci si ricorda sempre dopo”.
Tornare in alto Andare in basso
Sfida scuola



Messaggi : 188
Data d'iscrizione : 08.07.11

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 2:26 pm

Avevo iniziato a leggere ma ho deciso di bloccarmi a metà...
NO COMMENT
vado verso i 65 compiti che mi aspettano... (gli altri 52 li ho corretti nel fine settimana...) poi però devo prepararne altri per gli assenti e nei primi di gennaio mi aspettano le altre due classi....
con alunni stranieri non alfabetizzati, alunni DSA e certificati con ore di sostegno insufficienti...
precaria da 7 anni, percepisco sempre lo stesso stipendio (anzi di meno perché quest'anno ho più di metà cattedra a completamento su supplenza breve) ...
ps: sono in tre scuole su due comuni, non conto più le ore

SCUSATE LO SFOGO
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 2:51 pm

L'impegno della preparazione e della correzione delle prove scritte ce l'hanno TUTTI, anche quelli che in teoria non le avrebbero obbligatorie..

E non è che lo facciano per eccesso di zelo di voler fare a tutti i costi una cosa "in più" per scelta propria, ma lo fanno anche per assoluta necessità.

Perché quasi sempre le cosiddette "materie solo orali" sono anche quelle in cui si è costretti a svolgere programmi immensi in sole due o tre ore alla settimana, per non parlare di tutto il tempo che va via in attività di recupero e sostegno in itinere, o nelle attività di laboratorio, che spesso sono anch'esse obbligatorie.

Per cui, se in una materia che ha DUE ore alla settimana si dovessero garantire tre o quattro voti per quadrimestre in una classe da 28 o 30 ragazzi basandosi esclusivamente sulle prove orali, semplicemente si passerebbe TUTTO il tempo a non fare nient'altro che interrogare, e non si farebbe altro.

Per cui, che non vengano a raccontarci la balla che l'insegnante di italiano o di matematica ha l'obbligo gravoso di correggere i compiti, mentre quello di arte o di filosofia no!

Io insegno matematica e fisica in uno scientifico, e quindi sarei considerata in teoria una di quelli che insegnano "materie importanti".

Poi si va a guardare che esistono anche classi in cui ho SOLO fisica, e per sole DUE ore alla settimana (delle quali almeno il 35-30%, secondo una media di tutto l'anno, viene impiegato in attività di laboratorio). E guarda caso la fisica rientra proprio in quelle materie in cui si sostiene che "lo scritto non sia obbligatorio".

E dovrei riuscire a mettere almeno tre voti a quadrimestre a tutti, semplicemente interrogando a voce?

Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 2:57 pm

Ah, incidentalmente, per Luca: nelle scuole dove il tasso di frequenza a IRC è veramente basso, le accorpano eccome, le classi, anche se in teoria non sarebbe previsto. E non è che le accorpino con gesto di autorità dittatoriale contro il consenso degli interessati... bensì le accorpano dopo essersi messi d'accordo con la Curia e con gli insegnanti stessi, perché l'alternativa sarebbe che, nel giro di pochi anni, a religione veramente non si iscriva più nessuno. E allora le curie accettano...
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 4:46 pm

paniscus ha scritto:
L'impegno della preparazione e della correzione delle prove scritte ce l'hanno TUTTI, anche quelli che in teoria non le avrebbero obbligatorie..

Difatti, l'articolo de "La Tecnica" - che non so che fonti istituzionali abbia - è davvero preoccupante: si ufficializzano le materie di serie A e di serie B, peggio, si slitta dalle "materie di serie A e B" agli "insegnanti di serie A e B", si interpreta il merito come "fattore quantitativo" (numero correzioni compiti), con una deriva fordista e taylorista preoccupante.

La questione è preccupante perchè siccome il Legislatore non sa effettivamente come applicare la meritocrazia nel nostro campo (un campo davvero particolare, in molti sensi), sceglierebbe il criterio della "quantità di compiti da correggere".

Deriva alla quale non ci sarebbe mai fine perchè - a parte il tema di italiano - tutti gli altri compiti potrebbero essere fatti a crocette (così come effettivamente vengono fatti i compiti Ssis, Tfa e test universitari) e quindi partirebbe la nuova polemica sul fatto che si dovrebbe "centralizzare" anche la modalità di verifica, che ancora è in capo all'autonomia didattica dell'insegnante e dei Dipartimenti di materia.

Peraltro, la deriva quantitativa meritocratica toccherebbe solo gli insegnanti, perchè invece riguardo agli studenti si allarga sempre di più, sia come griglia-voti nel Pof e sia con la questione dei Bes.

Preoccupante che vengano fuori 'ste voci.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 4:51 pm

paniscus ha scritto:
nelle scuole dove il tasso di frequenza a IRC è veramente basso, le accorpano eccome, dopo essersi messi d'accordo con la Curia e con gli insegnanti stessi

Si dovrebbe approfondire. Infatti, la normativa dice che si deve assumere un insegnante di religione anche se vi è un solo alunno avvalentesi.
Delle due, l'una:
* Alcune Curie, come tu dici, derogano a questa normativa e chiedono l'assunzione di un contingente minore di IDR, in quanto sono d'accordo con le Scuole per accorpare le classi?
* Alcune Curie assumono il contingente previso di IDR (anche se vi è un solo alunno per classe) e poi l'IDR rimane a disposizione della Scuola come "organico funzionale", a spese del contribuente?

Quindi, anche se accorpano le classi, si dovrebbe capire se gli insegnanti di religione assunti in quella scuola corrispondono al numero delle classi (anche se in classe vi è un solo alunno avvaletesi, come dice la normativa) oppure se viene calcolato sulle classi accorpate (questo è vietato da una normativa ad categoriam che sgancia l'organico degli insegnanti di religione dal numero degli alunni, al contrario di come avviene - ad esempio - per l'organico di seconda e terza lingua e di strumento musicale e anche delle ore di Educ. Fisica che - da molti anni - accorpano i due gruppo M e F, per i quali prima erano previsti distintamente personale insegnante maschile e femminile).

Se i colleghi di seconda e terza lingua avessero la normativa ad categoriam dei colleghi di religione, sarebbero tutti assunti!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 5:39 pm

Non sanno più quali castronerie inventarsi!! Differenziamo ora lo stipendio dei docenti con materie solo orali, da coloro le cui materie prevedono anche lo scritto!?!? Mi sembra un non-senso e chi ha scritto l'articolo dovrebbe informarsi su quali possano essere le modalità di verifica anche per una materia "solo orale".
Ottima la risposta di Paniscus, bisognerebbe inviarla alla Tecnica della scuola!!

PS) Paniscus se sei favorevole si può inviare come risposta all'articolo....cosa ne pensi?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 8:15 pm

La corbelleria più grossa in questo delirio è che la funzione dell'insegnamento si ridurrebbe alla correzione dei compiti.

Ma certa gente, quando zappa su una tastiera, si rende conto che dovrebbe collegare il cervello? Ammesso che non sia evaporato per abuso di seghe mentali.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 9:36 pm

Quello che mi ha sempre lasciata stupefatta, nella concezione che l'opinione pubblica ha del nostro lavoro, è la totale assenza di riferimenti all'ORGANIZZAZIONE e alla PREPARAZIONE dei corsi che teniamo.

Al massimo si riconosce che gli insegnanti hanno da "correggere i compiti" (salvo poi premurarsi di sottolineare che alcuni questo impegno ce l'hanno davvero, ma altri invece no)... ma già l'idea che a preparare le verifiche, spesso, ci si impieghi ancora di più che a correggerle, è completamente sconosciuta; se si arriva a parlare addirittura di preparazione delle lezioni si viene guardati come extraterrestri.

Nella mentalità corrente, l'insegnante non ha alcun bisogno di prepararsi le lezioni, perché "le sa già tutte". Anzi, più le sa già tutte e più è bravo, e chi ammette esplicitamente di aver bisogno di prepararsele viene visto come un improvvisatore, dalla preparazione zoppicante e inaffidabile...

L.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 10:58 pm

paniscus ha scritto:
Nella mentalità corrente, l'insegnante non ha alcun bisogno di prepararsi le lezioni, perché "le sa già tutte". Anzi, più le sa già tutte e più è bravo, e chi ammette esplicitamente di aver bisogno di prepararsele viene visto come un improvvisatore, dalla preparazione zoppicante e inaffidabile...

Ben detto! Concordo di mettere anche questa frase nella risposta a "La Tecnica della Scuola" che Paniscus deve preparare come compiti per casa assegnati da Giovanna O.

Inoltre, si dice tanto di didattica per competenze e/o con modalità laboratoriale: magari la lezione frontale si può riciclare (quando va bene) ma la nuova didattica - a cui tanto dicono che ci dobbiamo riconvertire - è più difficile e impegnativa di quella della lezione frontale.

Come se il lavoro dell'insegnante si quantificasse per i segni rossi messi sui compiti da correggere. Ci accusano di aver troppo la mentalità di "impiegati pubblici" ma questa proposta (dei compiti da correggere come pratiche da sbrigare nell'Uff. Pubblico X o Y) viene davvero da qualcuno che ha la mentalità del "passacarte" da scrivania! Sarebbe proprio da scrivere anche questa MIA ultima frase alla risposta che Paniscus deve scrivere per "La Tecnica" : )


Ultima modifica di LucaPS il Mar Gen 28, 2014 11:04 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mar Gen 28, 2014 11:03 pm

Domani ci provo, adesso non connetto più...
Tornare in alto Andare in basso
marcob



Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 12.08.11

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mer Gen 29, 2014 9:03 am

Nelle classi pollaio in cui ci troviamo a lavorare, anche i docenti con 2 ore a settimana, valutazione solo orale e programmi ministeriali immensi da svolgere sono ormai costretti a preparare verifiche scritte valide per l'orale, altrimenti dovrebbero passare tutto il tempo a interrogare.

Un'interrogazione orale "decente", a mio avviso, non può prevedere più di 3 alunni per ora... quindi per interrogare una classe pollaio media ci vorrebbe almeno un mese e mezzo - e parlo di un solo voto!!!

Vogliamo avere 6 voti per anno scolastico (mi sembra il minimo per avere un quadro obiettivo per ogni alunno)? Resterebbero un paio di settimane per anno scolastico per svolgere tutto il programma (immenso).

Le discipline con 2 ore settimanali dovrebbero essere completamente riviste nei programmi... così come le classi pollaio... in queste condizioni fare verifiche scritte valide per l'orale è una scelta obbligata... per cui la proposta di riservare gli scatti a chi insegna materie con voto scritto e orale non ha assolutamente senso!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.    Mer Gen 29, 2014 3:09 pm

LucaPS ha scritto:
Delle due, l'una:
* Alcune Curie, come tu dici, derogano a questa normativa e chiedono l'assunzione di un contingente minore di IDR, in quanto sono d'accordo con le Scuole per accorpare le classi?
* Alcune Curie assumono il contingente previso di IDR (anche se vi è un solo alunno per classe) e poi l'IDR rimane a disposizione della Scuola come "organico funzionale", a spese del contribuente?

I dettagli non li so, ma penso che sia buona la prima. Perché dal punto di vista pratico conviene a tutti, dato che l'alternativa sarebbe quella di veder scomparire del tutto anche quei pochissimi iscritti a religione che ancora ci sono, e quindi l'anno prossimo assumerne ancora meno, di insegnanti di religione.

Non so se è chiaro, NON sto parlando di classi con "meno della metà" di iscritti a religione, sto parlando di classi con due o tre iscritti a religione in tutto. Se fossero davvero costretti a fare lezione in due o tre, quando TUTTI gli altri sono liberi di andare fuori e farsi gli affari propri, è quasi sicuro che l'anno successivo anche quei due o tre si deciderebbero a cambiare scelta, e a lasciare una classe intera senza nemmeno un iscritto, in maniera da non rientrare nemmeno più nel computo delle ore di organico per l'IRC. E certamente questo non conviene alla curia... né fare lezione a due persone conviene all'insegnante stesso, che finirebbe a sua volta con il trovare impossibile lavorare seriamente, e col macerarsi di depressione e di noia!

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
Scatti stipendiali solo ai docenti con materie scritte.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dubbio su scatti stipendiali
» ricostruzione di carriera e scatti stipendiali
» Esami di terza media e obbligo di assistenza alle prove scritte (alunno h non ammesso)
» Scatti: tabella di O.S .errata?
» Solo estetica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: