IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» Nuovo Concorso 2015: tempi stretti....
Oggi a 1:55 pm Da marblearch

» 3 punti concorso 2012 confermati a bari
Oggi a 1:55 pm Da stella82

» Immissione primaria Puglia
Oggi a 1:55 pm Da enza.damore

» Domanda su allattamento
Oggi a 1:55 pm Da rominav

» Vincitori non chiamati Infanzia e Primaria Lazio da GM perdono il posto
Oggi a 1:55 pm Da abanderas999

» compatibilità docenza e altri contratti
Oggi a 1:54 pm Da fradacla

» Diventare Insegnanti
Oggi a 1:54 pm Da john_mat

» Quante immissioni hanno fatto da GM primaria in Toscana?
Oggi a 1:54 pm Da tigrina

» Concorso Ordinario Lingue Parma
Oggi a 1:53 pm Da annari

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
Dec
 
L'ALTRO POLO
 
Albith
 
gugu
 
avidodinformazioni
 
mara88
 
giovanna onnis
 
royalstefano
 
luce25
 
melanie
 
Condividere | 
 

 urgente: normativa esami scritti disabili terza media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
kiah



Messaggi: 653
Punti: 580
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 01.10.09

MessaggioOggetto: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Ven Mar 25, 2011 6:00 pm

come da oggetto.
la situazione in cui mi hanno coinvolto: alunno certificato, ritardo medio, disturbi del comportamento. non è quasi mai in classe. il collega di sostegno e l'assisstente hanno fatto poco o niente con lui di francese perchè nn riescono a farlo lavorare, non gli piace la materia 8il che non è una giustificazione ma tant'è).
il collegio docenti ha deliberato che si faranno gli scritti di entrambe le lingue straniere.
l'alunno in questione deve essere esonerato dallo scritto di francese (come ritiene la docente curricolare) o no (come sostiene il docente sos)?
a mio avviso deve sostenere l'esame perchè altrimenti quando uscirà non avrà diritto alla licenza media, ma solo al certificato di frequenza, enon vedo perchè penalizzare già un ragazzino cosi in difficoltaà
ma questo è il mio pensiero. in tempi rapidi e prima che la cosa degeneri ho bisognod ei riferimenti normativi.
Tornare in alto Andare in basso
kiah



Messaggi: 653
Punti: 580
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Sab Mar 26, 2011 2:23 pm

aggiungo che non conosco il pei dell'alunno in questione, e quindi NON so se per lui si prevece anche una programmazione per francese.
quali le ipotesi in entrambi i casi?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4752
Punti: 3899
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Dom Mar 27, 2011 12:07 pm

a quanto ne so deve farlo, anke una cosa banalissima...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Dom Mar 27, 2011 10:03 pm

Di esonero non se ne parla più ormai da tempo... (solo forse in casi di dislessia grave), ci si va a ficcare in un ginepraio... meglio far produrre qualcosina-ina.
Per salvare capra e cavoli (ahemmm, sorry.... preparate un foglio con 5 - 6 immagini semplici e le parole da abbinare accanto - ma che siano molto molto simili all'italiano - da unire con un trattino (così non deve neanche scrivere più di tanto e alle brutte lo si può aiutare facilmente). Casomai, aggiungendo anche una mini-presentazione di se stesso, ma sempre con le parole belle pronte da inserire col trattino. Et voilà! L'esame è superato!





Tornare in alto Andare in basso
kiah



Messaggi: 653
Punti: 580
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Lun Mar 28, 2011 12:53 pm

ma io condivido in pieno quel che dici. è che la collega di francese, dotata della sensibilità di un paracarro non è convinta della cosa. anche secondo me l'alunno dovrebber sostenere un seppur minimo esame, se vogliamo farlo uscire con la licenza e non con unc ertificato delle competenze. mi serviva appunto la normativa per mettergliela sotto il naso, proprio per evitare problemi.
mi autate??
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi: 363
Punti: 409
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Lun Mar 28, 2011 1:23 pm

Ti rispondo dalla mia esperienza alle superiori, magari alle medie funziona diversamente.

Se nel Pei (firmato anche dalla collega di francese) è previsto che il ragazzo faccia una programmazione per obiettivi minimi non c'è nessun motivo per cui non debba sostenere lo scritto di francese (è come se la docente volesse "esonerare" dallo scritto di francese qualsiasi altro ragazzo della classe!!!!), mi sembra ci sia poco da discutere in quel caso.
Nel caso segua una programmazione differenziata allora è tutta un'altra storia.
Tornare in alto Andare in basso
kiah



Messaggi: 653
Punti: 580
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Lun Mar 28, 2011 3:13 pm

il ragazzo è alle medie. in qs grado di scuola nn c'è questa distinzione tra pei con ob minimi e differenziato.
mi serve un riferimento normativo:)
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 4752
Punti: 3899
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Lun Mar 28, 2011 5:23 pm

lo scritto va fatto
Tornare in alto Andare in basso
nicolaluigi



Messaggi: 7
Punti: 11
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 24.10.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Lun Apr 04, 2011 6:18 pm

Ti riporto parte di una scheda che ho trovato sul sito dell' Associazione Italiana Persone Down. Ci sono alcuni riferimenti normativi. Forse ti può essere utile!!!

Nel Primo Ciclo la valutazione deve verificare “il progresso dell’allievo in rapporto alle sue potenzialità e ai livelli di apprendimento iniziali” (L. n° 104/92, art. 16, comma 2). Pertanto il PSP può contenere degli obiettivi didattici personalizzati anche diversi da quelli dei compagni e la valutazione potrà essere effettuata anche con “prove differenziate in linea con gli interventi educativo-didattici attuati” (O.M. n° 90/2001, art. 11, comma 11) e idonee a valutare il raggiungimento di tali obiettivi personalizzati. Anche con riguardo alla quarta prova nazionale tali prove hanno comunque valore equipollente ai fini della valutazione dell'alunno (C.M. n° 32/08, art. 5 lett. b). Si sottolinea che per le scuole del primo ciclo, a differenza di quella secondaria di secondo grado, non esiste la distinzione tra PEI semplificato e PEI differenziato, ma il PEI è personalizzato riguardo alle potenzialità dell’alunno (L. n° 104/92, art. 16, commi 1 e 2).
Quanto agli effetti legali del percorso personalizzato occorre distinguere in base all’esito dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo (ex esame di terza media):
1. se gli obiettivi fissati nel PEI e nel PSP rispetto ai livelli iniziali di apprendimento sono stati raggiunti viene rilasciato il titolo legale di studio (L. n° 104/92, art. 16, comma 2).
2. In caso contrario viene rilasciato un attestato con la certificazione dei crediti formativi maturati.
Tale titolo è comunque idoneo per l’iscrizione al secondo ciclo (O.M. n° 90/2001, art. 11, comma 12 ), purché l’alunno non abbia compiuto il 18° anno di età (L. n° 104/92, art. 14, comma 1, lettera c); richiamato nell’O.M. n° 90/2001, art. 11, comma 12 ).

Dato il carattere fortemente personalizzato delle prove d'esame del primo ciclo, l'ipotesi del mancato rilascio del diploma diviene estremamente residuale, nei soli casi in cui, l'alunno abbia svolto un PEI fin dall'inizio non finalizzato al conseguimento del diploma o non riesca a realizzare neppure gli obiettivi minimi personalizzati che, dopo successivi aggiustamenti siano stati ipotizzati. Comunque l'alunno deve in ogni caso essere ammesso agli esami e questi debbono svolgersi onde poter ottenere, in mancanza del diploma, l'attestato con i crediti formativi raggiunti che legittima l'iscrizione al secondo ciclo.
A proposito degli obiettivi personalizzati anche differenti da quelli dei compagni, di cui sopra, è opportuno far presente che per quanto possibile si deve tendere a fare acquisire agli alunni con disabilità le stesse competenze dei compagni (ad esempio la capcità di seriazione), però non necessariamente agli stessi livelli di apprendimento (riprendendo l'esempio si possono ordinare per livelli crescenti di apprendimento: oggetti, nuemri interi, numeri frazionari o numeri irrazionali). Se l'alunno con disabilità riesce a seriare solo oggetti, secondo l'obiettivo per lui fissato, merita lo stesso giudizio positivo attribuito ai compagni per i quali è prevista la competenza di saper seriare frazioni o numeri irrazionali.
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi: 414
Punti: 477
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Mar Nov 15, 2011 3:33 pm

ma se come si dice qui http://www.edscuola.it/archivio/handicap/psp_pei.htm (che poi è il link che riporta nicolaluigi)
"Si sottolinea che per le scuole del primo ciclo, a differenza di quella secondaria di secondo grado, non esiste la distinzione tra PEI semplificato e PEI differenziato, ma il PEI è personalizzato riguardo alle potenzialità dell’alunno" perché leggo in continuazione colse diverse anche qui sul forum? Una volta per tutte qualcuno sa chiarirmi se anche per le scuole medie nel PEi si deve specificare se la programmazione è semplificata per obiettivi minimi o differenziata? E per l'esame di terza media, il diploma va rilasciato a tutti oppure chi ha la differenziata prende solo un attestato come alle scuole superiori? Sono giorni che leggo tutto e il contrario di tutto. HELP!
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi: 414
Punti: 477
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Mar Nov 15, 2011 3:35 pm

inoltre non capisco lì dove si dice:

"Quanto agli effetti legali del percorso personalizzato occorre distinguere in base all’esito dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo (ex esame di terza media):

1. se gli obiettivi fissati nel PEI e nel PSP rispetto ai livelli iniziali di apprendimento sono stati raggiunti viene rilasciato il titolo legale di studio ( L. n° 104/92 , art. 16, comma 2).
2. In caso contrario viene rilasciato un attestato con la certificazione dei crediti formativi maturati.
3. Tale titolo è comunque idoneo per l’iscrizione al secondo ciclo ( O.M. n° 90/2001 , art. 11, comma 12 ), purché l’alunno non abbia compiuto il 18° anno di età ( L. n° 104/92 , art. 14, comma 1, lettera c); richiamato nell’ O.M. n° 90/2001 , art. 11, comma 12 "

SE raggiunge gli obiettivi del PEI gli diamo il diploma (sia se semplificata che differenziata?) se invece non li raggiunge gli diamo l'attestato?? ma che significa?
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi: 552
Punti: 595
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Mer Nov 16, 2011 4:17 pm

Interessa anche a me saperlo. Lalla, giulia, Paolo, sapete aiutarci?
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi: 552
Punti: 595
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Dom Nov 27, 2011 3:27 pm

possibile che nemmeno qualcuno dei moderatori ci possa chiarire questo dubbio?
Tornare in alto Andare in basso
tittybariw



Messaggi: 1752
Punti: 1720
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 31.08.10

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Dom Nov 27, 2011 5:31 pm

x ottenere il diploma l'alunno deve avere la stessa programmazione della classe con obiettivi minimi, se è differenziata in TUTTE le materie riceverà l'attestato
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 6113
Punti: 4967
Reputazione: 0
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: urgente: normativa esami scritti disabili terza media   Dom Nov 27, 2011 5:46 pm

dpr 122/09

Articolo 9
Valutazione degli alunni con disabilita’
1. La valutazione degli alunni con disabilità certificata nelle forme e con le modalità previste dalle disposizioni in vigore è riferita al comportamento, alle discipline e alle attività svolte sulla base del piano educativo individualizzato previsto dall’articolo 314, comma 4, del testo unico
approvato con decreto legislativo n. 297 del 1994, ed è espressa con voto in decimi secondo le modalità e condizioni indicate nei precedenti articoli.
2. Per l’esame conclusivo del primo ciclo sono predisposte, utilizzando le risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, prove di esame differenziate, comprensive della prova a carattere nazionale di cui all’articolo 11, comma 4-ter, del decreto legislativo n. 59 del 2004 e
successive modificazioni, corrispondenti agli insegnamenti impartiti, idonee a valutare il progresso dell’alunno in rapporto alle sue potenzialità e ai livelli di apprendimento iniziali. Le prove sono adattate, ove necessario in relazione al piano educativo individualizzato, a cura dei docenti componenti la commissione. Le prove differenziate hanno valore equivalente a quelle
ordinarie ai fini del superamento dell’esame e del conseguimento del diploma di licenza.
3. Le prove dell’esame conclusivo del primo ciclo sono sostenute anche con l’uso di attrezzature tecniche e sussidi didattici, nonché di ogni altra forma di ausilio tecnico loro necessario, previsti dall’articolo 315, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 297 del 1994. Sui diplomi di licenza è riportato il voto finale in decimi, senza menzione delle modalità di svolgimento e di differenziazione delle prove.



In sintesi

1. Gli alunni con disabilità possono svolgere prove di esame differenziate, comprensive della prova a carattere nazionale.

Le prove sono adattate, in relazione al piano educativo individualizzato, a cura dei docenti componenti la commissione d'esame (cioè il cdc).

Le prove differenziate hanno valore equivalente a quelle ordinarie ai fini del superamento dell’esame e del conseguimento del diploma di licenza.

2. Invece, agli alunni con disabilità che non conseguono la licenza, perché le prove da essi effettuate non rientrano nelle precedenti, è rilasciato un attestato di credito formativo. Tale attestato è titolo per l’iscrizione e per la frequenza delle classi successive, ai soli fini del riconoscimento di crediti formativi validi anche per l’accesso ai percorsi integrati di istruzione e formazione.

Se quindi gli farete fare tutte le prove come al punto 1 avrà la licenza, altrimenti solo attestato.
Tornare in alto Andare in basso
 

urgente: normativa esami scritti disabili terza media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

 Argomenti simili

-
» SOCCORSO URGENTE COMPRO UN TJ 45 O UN TJ 53?
» Aiuto urgente rasaerba Efco
» urgente: normativa esami scritti disabili terza media
» Esami terza media
» Trasparenza voti degli scritti e normativa. Esami 3 media. Aiuto!

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -