Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Didattica?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Drigo



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Didattica?   Ven Feb 21, 2014 2:01 am

Le cose importanti le ho imparate durante i 5 anni di elementari, ormai 35 anni fa'.
Ho avuto un maestro e una maestra veramente speciali, l'ho sempre saputo, ma adesso che mia figlia frequenta la mia stessa scuola la cosa appare evidente.

Non studiavamo geografia, costruivano plastici del nostro territorio in scala ricalcando le curve di livello, intagliandole con il termotraforo, tutti sapevamo che i corsi d'acqua scavano le montagne; non studiavamo storia, facevamo gite in centro storico cercando indizi tangibili della storia; avevamo la ruota degli incarichi, c'era chi era addetto alla fotografia, chi faceva parte della redazione, chi si occupava dei disegni, e ogni settimana pubblicavamo il nostro giornalino con limografo e ciclostile, poi la ruota girava di qualche grado e gli incarichi cambiavano.
Fin dalla prima elementare partecipavamo alla settimana di scambio con altre classi italiane: in prima a Messina ospiti delle famiglie dei nostri compagni siciliani, poi Cuneo e così via.
Non studiavamo matematica, facevamo settimane verdi nelle aree naturali picchettando 1 metro per 1 metro con lo spago, dividendolo ancora in quadranti 10x10 cm; avevamo ben chiaro il concetto di area e di media poiché ci veniva chiesto di effettuare campionamenti di insetti in ogni singolo quadrante e calcolarne la densità. In classe giocavamo a scacchi...
Passammo alcune settimane a ricomporre lo scheletro di un coniglio incollando, a gruppi, i singoli ossicini.
Eravamo bambini di tutti i tipi ed estrazioni sociali ma non c'era alcun problema di comportamento, stimavano il nostro maestro e lui stimava noi.
Non c'erano bimbi buoni o cattivi, alcuni erano molto bravi nel disegno altri a leggere o a scrivere, erano tutte qualità positive al servizio della nostra piccola comunità. Non c'erano voti!
Sapevamo dimostrare il teorema di Pitagora in ameno 5 diverse modalità, e tutto questo in una normale scuola pubblica, la sessa di mia figlia.
Si la sessa nella quale sento dire che i bimbi devono imparare a eseguire i "comandi", come vengono chiamate le istruzione che dovrebbero ammaestrare i bambini alla tecnica della divisione; dove sento dire che gli alunni devono ripetere, ripetere perché è così che si riesce a rispondere correttamente e fluidamente alle domande, dove sento dire che ci sono alcuni bimbi "ingestibili", che il programma e denso, e che i genitori devono seguire i bimbi a casa per non rimanere indietro... i compiti nel fine settimana.
Credo che chiunque abbia a cuore il mestiere di insegnate debba soffermarsi un secondo perché secondo me stiamo costruendo una società senza possibilità. Questo metodo non funziona, non c'è più lavoro per le scimmie. Credo che la scuola primaria debba insegnare il rispetto, la creatività, coltivare la logica, l'intuizione, le differenze, alimentando l'autostima, prendendosi le proprie responsabilità di istituzione educativa, senza abdicare. Vi prego non dite che queste cose non si possono più fare, non è vero!
Come genitore non mi opporrò a questo sistema, non intendo destabilizzare questo labile equilibrio, non cambierò scuola, ma certo non sono disposto ad alimentare questo modello "didattico", proverò, nel mio piccolo, ad illuminare il lato oscuro.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Ven Feb 21, 2014 4:04 pm

Che la qualità dei docenti di ogni ordine e grado sia diminuita, temo sia vero.

Che in particolare nella scuola primaria si sia visto una miriade di novità metodologiche bzzarre, pure. Proprio lì dove è più importante conoscere e usare una metodologia adatta.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Ven Feb 21, 2014 11:14 pm

Fammi capire cosa ti porta a dire che la qualità dei docenti sia diminuita! Io, come insegnante di scuola primaria, se ripenso alla mia maestra delle elementari (della quale ho comunque un ricordo affettuoso), credo di essere "leggermente" migliore... sia dal punto di vista didattico che umano! E poi Drigo che parlava di "gemellaggi" fatti 35 anni fa... dalla Sicilia al Piemonte... io credo di avere più o meno la sua stessa età, ma nella mia scuola non sono mai stati fatti... e poi prova a proporli oggi... il comune ci fa storie persino per darci un pulmino per fare 15/20 KM...sarebbe tutto a spese dei genitori!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Sab Feb 22, 2014 4:28 pm

maemonica ha scritto:
Fammi capire cosa ti porta a dire che la qualità dei docenti sia diminuita! Io, come insegnante di scuola primaria, se ripenso alla mia maestra delle elementari (della quale ho comunque un ricordo affettuoso), credo di essere "leggermente" migliore... sia dal punto di vista didattico che umano! E poi Drigo che parlava di "gemellaggi" fatti 35 anni fa... dalla Sicilia al Piemonte... io credo di avere più o meno la sua stessa età, ma nella mia scuola non sono mai stati fatti... e poi prova a proporli oggi... il comune ci fa storie persino per darci un pulmino per fare 15/20 KM...sarebbe tutto a spese dei genitori!

In media. Se 40 anni fa si assumevano i primi 10 del concorso, 10 anni fa si sono assunti i primi 20, e in media quelli dall'11 al 20 non sono migliori di quelli dall'1 al 10.

E poi, a te non sono capitati colleghi che ti sei chiesta com'è che insegnano, o addirittura, com'è che sono riusciti ad avere una laurea? Non è che questi casi prima non ci fossero proprio, ma ora i sembrano più numerosi.

Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Sab Feb 22, 2014 4:38 pm

Drigo, ma con chi hai studiato? Col maestro Freinet??? :-)
Tornare in alto Andare in basso
Drigo



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Dom Feb 23, 2014 12:36 pm

Fuochino Atene,
Apparte scherzi, ha insegnato alle elementari solo qualche anno poi si è dedicato in maniera specifica alla didattica insegnando all'università.
Non volevo criticare o svalutare gli insegnanti di oggi, credo ci siano molte persone validissime ma pare che in generale si tenda a perdere di vista il vero obiettivo della scuola primaria.
Mi sembra che l'attuale modello educativo crei un sacco di problemi anche pratici.
Ad esempio, la disposizione dei banchi: siamo tornati allo schieramento rivolto verso la cattedra, è certamente un approccio che tende ad essere mono direzione, poi ci stupiamo se qualcuno di si annoia o si distrae.
Sempre per ricordare le mie elementari, avevamo una disposizione diversa a seconda delle attività: a ferro di cavallo quando i gruppi esponevano le ricerche, a isole, con 4 banchi uniti a formare un unico tavolo, per i lavori di gruppo, a schieramento classico durante proiezioni di diapositive o spiegazioni.
Ricordo benissimo che cambiavamo la disposizione autonomamente senza che ci venisse chiesto a seconda del programma.
Non dico di fare la rivoluzione ma tanti piccoli accorgimeti sarebbero certamente di aiuto per mantenere attenzione e partecipazione da parte della classe.
Capisco che per gite e gemellaggi non ci sia budget (apparte il fatto che a noi non costava nulla poiché eravamo ospiti delle famiglie e per una settimana eravamo nella scuola dei nostri compagni) ma iniziative come il giornalino non mi sembrano inavvicinabili.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Dom Feb 23, 2014 2:24 pm

Drigo ha scritto:
Mi sembra che l'attuale modello educativo crei un sacco di problemi anche pratici.
Ad esempio, la disposizione dei banchi:

Capisco che per gite e gemellaggi non ci sia budget (apparte il fatto che a noi non costava nulla poiché eravamo ospiti delle famiglie e per una settimana eravamo nella scuola dei nostri compagni) ma iniziative come il giornalino non mi sembrano inavvicinabili.

Ma perché mai dovrebbero essere inavvicinabili? Nella scuola elementare dei miei figli il giornalino lo fanno, ed è normalissimo che la disposizione dei banchi vari giorno per giorno a seconda di cosa devono fare...

Tutta questa mitizzazione dei maestri elementari degli anni settanta la trovo abbastanza fuori luogo. Io ho avuto insegnanti che (pur tecnicamente preparati) fumavano in classe e che non si facevano nessuno scrupolo a dare punizioni umilianti agli alunni davanti ai compagni.

Per non parlare dello studio standardizzato e mnemonico che ci veniva richiesto, e del livello PENOSO dei libri di testo, soprattutto in termini di modelli sociali e identitari (tanto che mi è toccato fare una piazzata esplicita ai miei genitori perché non si sognino nemmeno lontanamente di mostrare adesso ai miei figli i libri scolastici miei e di mio fratello che sono rimasti in casa loro... magari loro pensavano che fosse un commovente atto di nostalga sentimentale, ma col cavolo!)
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Dom Feb 23, 2014 2:41 pm

Nella scuola di mia figlia (2a elem) la disposizione dei banchi ora è ad isola da 2, è stata ad isola da 4, a ferro di cavallo e a disposizione frontale.
Il giornalino si fa, non è quasi più stampato ma leggibile online sul sito della scuola.
I laboratori si fanno.

Ma la didattica è moderna, avanzatissima, per competenze ma anche per conoscenze. Si studia a memoria ogni tanto, ci si esercita molto sempre.
Fanno verifiche spessissimo, senza "preannuncio" e per i bambini questo è normale, tanto che spesso non lo dicono nemmeno a casa, ma noi genitori ce ne accorgiamo quando sfogliamo la carpetta delle verifiche, ogni 3 mesi durante l'"aula aperta".
Però i compiti a casa ci sono, nelle giornate "brevi" e nel fine settimana, ma io ritengo giustissimo che si insegni loro fin da piccoli che la scuola non finisce a scuola e che a casa ci si deve esercitare per verificare l'apprendimento di quanto spiegato a scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Drigo



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Didattica?   Mer Feb 26, 2014 12:50 pm

...avevo avuto la sensazione che la scuola di mia figlia fosse particolarmente "ingessata"... mi fa piacere che ci siano realtà che hanno raccolto le esperienze positive degli anni passati.

Comunque non volevo mitizzare i maestri degli anni '70 a discapito di coloro che isegnano oggi;
volevo mitizzare il mio maestro a confronto con gli insegnanti di mia figlia
Tornare in alto Andare in basso
 
Didattica?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» assegnazione provvisoria per continuità didattica
» Corso Americanails Accademy
» Didattica di più religioni
» un preside può interrogare e valutare?
» ADHD NELLA DIDATTICA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: