Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 fobia scolastica?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: fobia scolastica?   Mer Mar 05, 2014 8:52 am

Promemoria primo messaggio :

Cosa ne sapete? E' una patologia riconosciuta?
Chiedo perché ho davanti a me una diagnosi di "fobia scolastica", presentata dalla mamma di un mio alunno e firmata da una psicologa (privata). Sulla base di questo foglio di carta, la madre vorrebbe che il figlio fosse esonerato dalle verifiche scritte, che fosse giustificato per l'incredibile numero di assenze e che fosse comunque ammesso alla classe successiva, a prescindere - direbbe Totò.
In pochi mesi, è il secondo "certificato" di questo tipo che il dirigente mi mette davanti, raccomandandomi di tenerlo nel debito conto...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Nessunpericolo



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Mar Apr 01, 2014 5:58 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
per esempio ho la paura (parlo di semplice paura non di vera o propria fobia) delle grandi altezze...se ogni mattina mi svegliassi sapendo di dover passare 5 ore sospeso su un ponteggio collocato a grande altezza non sarebbe una bella vita anzi...
sono totalmente d'accordo su tutto il tuo post e ho citato questo passaggio perchè solo il leggerlo mi ha messa in ansia.

credo di essere fobica in merito alle grandi altezze. perdo la testa completamente, ho la tentazione di buttarmi di sotto per farla finita con quella paura.
La mia fortuna è che posso starmene alla larga e la mia vita prosegue tranquillamente.

Se questo ragazzo vive in questo modo la scuola..........fate molta attenzione.
Quella delle altezze è una fobia specifica...la paura dell'altezza esprime una temuta attrazione verso la sfracellarsi...pertanto non hai la tentazione di buttarti perchè vuoi far cessare la paura dell'altezza...ma l'altezza ti provocato una forte paura di morire perchè hai la tentazione di buttarti.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 11:07 am

Ma, in buona sostanza, posto che il PdP sia stato attivato dall'inizio dell'anno con molte misure dispensative e compensative, diverse forme di verifica e valutazione, riduzione dei contenuto e delle competenze,  che però non sortiscono risultati positivo in termini di profitto, con una diagnosi di un PRIVATO che parli di Fobia scolastica o simile (non entro nel merito delle definizioni, vorrei andare alla sostanza), un Consiglio di Classe può decidere di promuovere un alunno indipendentemente dai risultati ottenuti? E in questo modo giustificare a se stesso e ai genitori una promozione non supportata dal raggiungimento degli obiettivi che ci si era  dati?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:26 pm

Il consiglio di classe può fare tutto. il fatto che la relazione di disagio venga da un privato non ti deve sconvolgere in quanto da nessuna parte è scritto che debba essere pubblica, e ancor di più, per un bes da nessuna parte è scritto che sia indispensabile una qualche relazione di un qualche specialista.
E' sufficiente che all'unanimità il cdc rilevi e concordi che il ragazzo è in estrema difficoltà e che è necessario provare ad alleviare le pressioni cui è sottoposto per le più svariate ragioni e che gli impediscono un approccio efficace allo studio

La concessione degli strumenti compensativi e soprattutto dispensativi ai bes è finalizzata  a questo:
il  cdc capisce che in un particolare momento l'alunno ha mille cose serie per la testa e non ce la può fare da solo.

Dovete decidere, possibilmente insieme alla famiglia, quale sia la cosa migliore per il ragazzo facendo presente che la promozione in presenza di criticità comporterà inevitabilmente tantissima fatica il prossimo anno.

E' tanto importante per il ragazzo non subire un insuccesso che potrebbe dargli la mazzata finale verso (l'abbandono......il suicidio..........la tossicodipendenza..........l'alcolismo)?

O gli si riesce a spiegare che forse sarebbe meglio con più calma e con gli strumenti adeguati provare a riprendere il filo dello studio fermandosi un anno?

valutate e decidete, lo potete fare.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:38 pm

io sono sempre piu' perplessa. perché differenziamo ragazzi disabili? allora perché non diamo a tutti il diploma?

per tutti i ragazzi l'insuccesso scolastico e' un trauma. allora non bocciamo piu' nessuno. Non stiamo parlando di scuola superiore?
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:43 pm

Ire ha scritto:
Il consiglio di classe può fare tutto. il fatto che la relazione di disagio venga da un privato non ti deve sconvolgere in quanto da nessuna parte è scritto che debba essere pubblica, e ancor di più, per un bes da nessuna parte è scritto che sia indispensabile una qualche relazione di un qualche specialista.
E' sufficiente che all'unanimità il cdc rilevi e concordi che il ragazzo è in estrema difficoltà e che è necessario provare ad alleviare le pressioni cui è sottoposto per le più svariate ragioni e che gli impediscono un approccio efficace allo studio

La concessione degli strumenti compensativi e soprattutto dispensativi ai bes è finalizzata  a questo:
il  cdc capisce che in un particolare momento l'alunno ha mille cose serie per la testa e non ce la può fare da solo.

Dovete decidere, possibilmente insieme alla famiglia, quale sia la cosa migliore per il ragazzo facendo presente che la promozione in presenza di criticità comporterà inevitabilmente tantissima fatica il prossimo anno.

E' tanto importante per il ragazzo non subire un insuccesso che potrebbe dargli la mazzata finale verso (l'abbandono......il suicidio..........la tossicodipendenza..........l'alcolismo)?

O gli si riesce a spiegare che forse sarebbe meglio con più calma e con gli strumenti adeguati provare a riprendere il filo dello studio fermandosi un anno?

valutate e decidete, lo potete fare.
Comincio a pensare che vedi la scuola come un "FATEBENEFRATELLI" Ire!! Il discorso che fai per questo studente con diagnosi di "fobia scolastica" relativamente alle conseguenze di un insuccesso scolastico, potrebbe essere "valido" per qualsiasi studente. Ipotizzi conseguenze estreme, "il suicidio..........la tossicodipendenza..........l'alcolismo" che se dovessero essere prese in considerazione come possibili, secondo te servirebbe a qualche cosa il nostro lavoro, la nostra valutazione, gli obiettivi didattici che stabiliamo nella nostra programmazione e che gli studenti devono raggiungere per frequentare la classe successiva??
Questi sono ricatti morali belli e buoni, cercare di insinuare scrupoli di coscienza per arrivare agli scrutini finali con uno stato d'animo sicuramente non sereno. lo trovo molto scorretto e ingiusto!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:50 pm

Come vuoi tu Giovanna.

Ti ricordo solo che, per episodi di bullismo, certo, ultimamente si sono ammazzati diversi ragazzini.


Non c'entra nulla?


forse.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:53 pm

carla75 ha scritto:
io sono sempre piu' perplessa. perché differenziamo ragazzi disabili? allora perché non diamo a tutti il diploma?

per tutti i ragazzi l'insuccesso scolastico e' un trauma. allora non bocciamo piu' nessuno. Non stiamo parlando di scuola superiore?


L'insuccesso scolastico in un momento di fragilità emotiva per un ragazzo può essere pesantissimo da sopportare (e va bene)

può essere insopportabile, e allora andiamo a piangere al suo funerale e diciamoci che la didattica era più importante.


Non ho detto di promuoverlo, ho suggerito di valutare bene la situazione
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:55 pm

Ire ha scritto:
Come vuoi tu Giovanna.

Ti ricordo solo che, per episodi di bullismo, certo, ultimamente si sono ammazzati diversi ragazzini.


Non c'entra nulla?


forse.
Cosa c'entrano gli episodi di bullismo!!! Qui si sta parlando di promozione o bocciatura di uno studente che non ha raggiungto gli obiettivi stabiliti, malgrado tutti gli strumenti compensativi messi a disposizione.
Cosa vuol dire "Come vuoi tu Giovanna"?? Che risposta è?????
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 4:59 pm

Ire ha scritto:
carla75 ha scritto:
io sono sempre piu' perplessa. perché differenziamo ragazzi disabili? allora perché non diamo a tutti il diploma?

per tutti i ragazzi l'insuccesso scolastico e' un trauma. allora non bocciamo piu' nessuno. Non stiamo parlando di scuola superiore?


L'insuccesso scolastico in un momento di fragilità emotiva per un ragazzo può essere pesantissimo da sopportare (e va bene)

può essere insopportabile,  e allora andiamo a piangere al suo funerale e diciamoci che la didattica era più importante.


Non ho detto di promuoverlo, ho suggerito di valutare bene la situazione
Non dici palesemente di promuoverlo, ma consigli di valutare bene la situazione e questo consiglio è preceduto dalla frase "e allora andiamo a piangere al suo funerale e diciamoci che la didattica era più importante"......quindi quale potrebbe essere la logica conclusione??
Tornare in alto Andare in basso
Nessunpericolo



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 5:10 pm

disorientata71 ha scritto:
Ma, in buona sostanza, posto che il PdP sia stato attivato dall'inizio dell'anno con molte misure dispensative e compensative, diverse forme di verifica e valutazione, riduzione dei contenuto e delle competenze,  che però non sortiscono risultati positivo in termini di profitto, con una diagnosi di un PRIVATO che parli di Fobia scolastica o simile (non entro nel merito delle definizioni, vorrei andare alla sostanza), un Consiglio di Classe può decidere di promuovere un alunno indipendentemente dai risultati ottenuti? E in questo modo giustificare a se stesso e ai genitori una promozione non supportata dal raggiungimento degli obiettivi che ci si era  dati?
Certo che no.
Una volta attuate tutte le misure per supportare il ragazzo credo sia doveroso valutare onestamente e non regalare la promozione. Però, lo ripeto bene, una volta attuate TUTTE le misure possibili e immaginabili.
Il caso in oggetto è di fobia scolastica quindi le misure sono tutte quelle tendenti a rendere "piacevole" e meno stressante la presenza scolastica, anche il momento della valutazione.
Una volta messo a proprio agio, supportato, deciso in maniera partecipata la modalità di verifica, poi io non sentirei troppe ragioni, detto meglio, se ti preparo una semplice prova a risposta multipla, concordiamo insieme gli argomenti, concordiamo insieme anche la data, preventivamente ti fornisco tutti gli strumenti/materiali per prepararti...bene...se dopo mi fai una verifica da schifo il problema è solo uno...che NON hai studiato...aiutare il ragazzo ed essere comprensivi si, fino alla morte,....ma fessi mai!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 5:59 pm

Permettimi, Nessunpericolo:

se la domanda

il cdc può decidere............

significa "il cdc ha la capacità e possibilità di decidere....................."

la risposta è "SI", e valutando bene la situazione può farlo motivando la decisione con l'osservazione che si ritiene che sarebbe nocivo per l'equilibrio del ragazzo nel suo percorso di ridimensionamento della fobia evidenziata trovare lo scoglio dell'insuccesso.

Non è del tutto vero che se non rispondi ad una verifica non hai studiato, può essere anche che il tuo studio sia stato completamente inefficace.

Rimando alla necessaria condivisione con la famiglia dell'inevitabile maggiorata difficoltà che si incontrerebbe l'anno successivo, ma ribadisco che situazioni gravi di questo tipo possono diventare situazioni irrecuperabili se non gestite con sensibilità e estrema attenzione.


se invece la domanda

il cdc può decidere

significa "il cdc ha l'obbligo di ......."

la risposta che hai dato mi sembra giusta. No, non c'è nessu obbligo nemmeno in presenza di certificiazione, ma direi di più, l'obbligo alla promozione non c'è mai nemmeno per un 104, non per un dsa, non per un bes.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Gio Apr 17, 2014 6:20 pm

Il cdc puo' fare tutto nell'ambito della propria professionalita'. Ricordo che la docimologia e' materia di studio per chi vuole diventare insegnante, e anche il tar di fronte ad un ricorso di un ragazzo dislessico ha ritenuto che, una volta messo in campo le misure previste per il caso, il ragazzo puo' essere bocciato perché la valutazione deve essere oggettiva.
Tornare in alto Andare in basso
Online
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 9:14 am

Vi ringrazio per gli interventi. Vorrei tanto spiegare meglio, ma scrivere su un forum mi dà comunque un po' di inquietudine, tuttavia vorrei rispondere a chi si è impegnato a dare un contributo.
Intanto mi trovo completamente d'accordo, come al solito, con Carla, che interpreta sempre molto bene anche il mio pensiero.
Sostanzialmente siamo nel pieno del caos BES con un bel contributo da parte di DS e genitori. Il caso ve l'ho esposto in breve, comunque si tratta di un ragazzo che rientra in questa categoria (non DSA) per FIL (funzionamento intellettivo limite). Nonostante il CDC ( e qua vi chiedo un atto di fede, visto che non ci conoscete) abbia messo in atto praticamente tutte le misure possibili e attuato un dialogo stretto con la famiglia, gli obiettivi non vengono raggiunti. A questo punto ci è stato caldamente suggerito di abbassare i livelli  ulteriormente al fine di avere risultati positivi ed evitare l'insuccesso, che si configurerebbe come trauma psicologico. Ma i risultati non ci sono stati.
Ora, riprendendo il discorso che faceva mi pare Carla, la nostra idea è quella di richiedere un ulteriore diagnosi che attesti questa situazione psicologica. Perchè tutto questo? Perchè come dice Carla, "per tutti i ragazzi l'insuccesso scolastico e' un trauma", e se noi docenti dobbiamo lavorare sotto questa specie di ...non so nemmeno io come chiamarlo...ricatto psicologico? non lo so... allora almeno vorremmo che fosse un professionista a spiegarci che qualunque tipo di fallimento (anche un'insufficienza) è un trauma che va a vanificare qualunque sforzo del ragazzo e nostro.. Non so se mi sono spiegata. Ma la paura dell'insuccesso, il senso di abbattimento è un'esperienza che forse vivono tutti i nostri alunni, eppure le insufficienze arrivano e si cerca di superarle. Ma se c'è un problema psicologico grave, non dovrebbe essere un professionista a diagnosticarlo?
Scusate se ho fatto confusione....
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 9:42 am

scusa disorientata ma non c'e' gia' un parere medico che attesta la possibilita' di un trauma in caso di bocciatura? o e' una supposizione della famiglia?


cmq qui si palesa ancora che la teoria dei BES è un ricatto continuo alla scuola. se c'e' l'eventualita' di un simile trauma vuol dire che il ragazzo ha bisogno di un aiuto psicologico e non di una promozione, perché se ha un livello cognitivo a limite, di porte chiuse in faccia ne vedra' tante. poi che fara'? si suicidera' perché un'azienda non lo assumera'?  punteremo il dito contro il datore di lavoro?
il problema si sposta quindi sulla famiglia che dovrebbe supportare il ragazzo.

in questo senso l'o.m. 90/01 era inequivocabile ed efficace: si potevano differenziare questi ragazzi cosi':
1- non si doveva procedere ad una bocciatura;
2- al ragazzo veniva rilasciato un titolo consono alle sue possibilita'.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:22 am

Citazione :
cmq qui si palesa ancora che la teoria dei BES è un ricatto continuo alla scuola. se c'e' l'eventualita' di un simile trauma vuol dire che il ragazzo ha bisogno di un aiuto psicologico e non di una promozione, perché se ha un livello cognitivo a limite, di porte chiuse in faccia ne vedra' tante. poi che fara'? si suicidera' perché un'azienda non lo assumera'? punteremo il dito contro il datore di lavoro?
il problema si sposta quindi sulla famiglia che dovrebbe supportare il ragazzo.


secondo me le due cose debbono andare di pari passo ma, se dal punto di vista personale puoi aver ragione, Carla, voi, come scuola, siete tenuti a ragionare come Istituzione con compiti ben precisi e ambiti di intervento ben determinati.

Il vostro lo dovete fare
la famiglia deve decidere se e come fare il suo

E le cose non sono legate.

Non si può dire: (come scuola) questo ragazzo avrebbe bisogno d'altro e non tocca a me.

Voi dovete fare quello che vi spetta, se poi risulterà un danno enorme al ragazzo per non essere stato supportato adeguatamente dalla famiglia, questa potrà essere chiamata a rispondere di incuria.
Ma voi ne sarete fuori.

Non si può fare di più
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:38 am

No Carla, non c'è questa attestazione, si parla d'altro.

Ire...io però in concreto non ho capito cosa hai detto nell'ultimo messaggio
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:47 am

:-D

Carla diceva che secondo lei non è sufficiente per risolvere il problema del ragazzo che la scuola prenda in carico il suo problema arrivando a pensare ad una promozione per non abbatterlo troppo.
Carla dice che questo ragazzo va supportato con un percorso psicologico e che questo è compito della famiglia.

Dal punto di vista personale sono d'accordo con lei (credo che tutti quelli che pensano a questa situazione lo siano) Però voi, disorientata, non dovete pensare alla faccenda dal punto di vista personale ma dovete rispondere a questo problema in qualità di Istituzione scolastica.

In un caso come questo, per aiutare il ragazzo, la scuola ha a disposizione gli strumenti garantiti ai BES, e questi voi dovete utilizzare. Non potete subordinare al loro utilizzo il fatto che la famiglia segua o non segua il ragazzo.


Quelli sono problemi loro. Voi dovete fare il vostro dovere, secondo quanto pensate.


Sul fatto della pezza di appoggio che desiderereste per avere la certezza che una bocciatura creerebbe problemi: capisco, ma non la otterrete mai in questi termini.
Nessuno certifica il futuro.
Potreste ottenere una dichiarazione secondo la quale "sarebbe possibile che una bocciatura........."
ma questa dichiarazione in sostanza l'avete già: questo ragazzo ha forti problemi con la scuola e una bocciatura verosimilmente glieli aumenterebbe.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:47 am

@ bene Ire. allora io siccome rappresento un'istituzione mi comporto come tale. Applico la normativa BES e se il ragazzo non raggiunge gli obiettivi per la sufficienza viene bocciato. La scuola non e' un'istituto di cura ma un luogo di apprendimento e socializzazione. Il docente e' anche valutatore e se accerta che l'alunno non  ha raggiunto gli obiettivi, ha il dovere di bocciarlo. Se il ragazzo ha problemi psicologici e' un problema della famiglia, che provvedera', se ritiene, a curarlo.

ti faccio un esempio: quando noi ci confrontiamo con ragazzi disabili con comportamenti problema chiediamo l'intervento della psicologa della scuola, la quale, se ritiene, consiglia alla famiglia un percorso psicologico. e' ovvio che la famiglia fa quello che crede, ma se non lo fa, non puo' mica prendersela con la scuola! tanto che la asl verbalizza sempre tutto a sua tutela e le famiglie firmano i verbali degli incontri. sara' solo un problema di forma?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:53 am

Sì, va bene.

Con molta attenzione al fatto che la scuola è un luogo di apprendimento e socializzazione.

Comunque in sostanza è giusto.

@Disorientata: ampia relazione verbalizzata su tutti gli strumenti utilizzati e sul mancato raggiungimento degli obbiettivi.

C'è ancora spazio secondo te, in tutta onestà, per abbassare il livello da raggiungere senza cadere nella differenziata?

Se c'è, forse dovreste farlo.

Ma dico forse, non avendo elementi maggiori, che voi invece avete, più di così non posso dire.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:55 am

Il ragazzo è seguito. Non riesco a cogliere il nesso per cui se ha problemi psicologici significa che non sia seguito. E' seguito e non ci sono dubbi.
La richiesta ulteriore che ci viene in pratica fatta è un qualcosa che solo la scuola può fare, cioè garantire il successo scolastico per il benessere psicologico...

Mah... quanti dubbi...
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:56 am

IRE. siamo già nella differenziata
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 10:57 am

Ed è tutto ampiamente documentato
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 11:07 am

Il ragazzo è seguito e questo dovrebbe rispondere ai dubbi di Carla.

Vedila così: vi stanno facendo una richiesta per il benessere del ragazzo, concedetegliela con tutte le verbalizzazioni del caso, possibilmente redatte in presenza della famiglia che firmerà :

non si ritengono raggiunti pienamente gli obbiettivi prefissati ma viste le richieste dello specialista e della famiglia, visto che il cdc individua nell'approccio del ragazzo alla scuola criticità tali che si pensa che una bocciatura potrebbe danneggiarlo oltre il limite della tollerabilità data la momentanea fragilità emotiva si decide di promuoverlo
(dargli un paio di materie da studiare in estate)

L'intero cdc e la famiglia sono consapevoli che si tratta di un provvedimento straordinario a causa del quale il prossimo anno scolastico potrà essere molto difficoltoso dal punto di vista dell'apprendimento viste le lacune attualmente presenti.


Insomma,qualcosa di simile.

Non è semplice, concordo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 11:09 am

Ecco Ire... era questo che dicevo, proprio una cosa così. Ma vorremmo che questo lo attestasse uno specialista. No?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: fobia scolastica?   Ven Apr 18, 2014 11:15 am

Non lo farà, la relazione c'è già-

A meno che non riusciate a chiedere alla famiglia di ottenere una attestazione di quel tipo dallo specialista. (la potrebbe fare, IMHO, senza una nuova valutazione perchè è diretta conseguenza di quello che ha già relazionato)

A voi servirebbe per stare più tranquilli e per avere un documento esterno su cui basare la vostra decisione. Non ne avete necessità per legge.

Se però sentite che vi è necessario potete sempre dire alla famiglia, molto chiaramente, che siete disponibili a prendere in considerazione fino a quel punto il benessere del ragazzo ma che la legge chiede un parere esterno. (non possono essere tanto addentro nella normativa BES da sapere che non è vero e se anche lo fossero sarebbero incauti a non cercare quel certificato)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
fobia scolastica?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» esperienza scolastica
» Escludono dalla mensa scolastica un bambino autistico
» Paura eccessiva dei pericoli
» Fobie ed irrazionalità degli atei
» esperienza scolastica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: