Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Insegnamento clil

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
gretarosa



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.03.11

MessaggioOggetto: Insegnamento clil   Mer Mar 30, 2011 5:11 pm

Quali sono i requisiti per l'insegnamento in lingua inglese (clil) nelle scuole superiori e se la laurea in lingue - inglese quadriennale - corrisponde al livello di certificazione B1.
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
vale123



Messaggi : 281
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Mar 30, 2011 6:27 pm

Bisogna avere una certificazione C1 e superare un corso biennale di specializzazione sulla didattica clil.
Dal clil sono esclusi i docenti di materie linguistiche: italiano, latino, greco e lingue straniere
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Mar 30, 2011 10:11 pm

gretarosa ha scritto:
Quali sono i requisiti per l'insegnamento in lingua inglese (clil) nelle scuole superiori e se la laurea in lingue - inglese quadriennale - corrisponde al livello di certificazione B1.
Grazie
Giusto per informazione il B1 è il livello che si dovrebbe raggiungere alla fine della terza media. Per l'università direi che almeno è un C1.
Tornare in alto Andare in basso
sinky



Messaggi : 2029
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Gio Mar 31, 2011 1:59 pm

gretarosa ha scritto:
Quali sono i requisiti per l'insegnamento in lingua inglese (clil) nelle scuole superiori e se la laurea in lingue - inglese quadriennale - corrisponde al livello di certificazione B1.
Grazie

il clil è riservato ai docenti di discipline non linguistiche, dunque i laureati in lingue ne sono esclusi

il requisito minimo per accede ai corsi è il B1 per i docenti in servizio, B2 per gli altri
Tornare in alto Andare in basso
silvye



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 13.10.11

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mar Nov 22, 2011 12:51 pm

mi chiedo come sia possibile avere docenti di clil, con conoscenza lingue C1 (che a momenti manco noi laureati in lingue abbiamo!!!) che insegnano altre discipline...è assurdo...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mar Nov 22, 2011 1:56 pm

Io invece mi chiedo come possa una persona che conosce l'inglese solo a livello B1 o B2 tenere una lezione clil. E' come dire che uno studente di terza media o di quinta superiore può fare una lezione CLIL. Il livello C (1 o 2) è secondo me fondamentale per insegnare qualsiasi cosa in lingua straniera compresa la lingua stessa. Secondo me ci vorrebbe un livello C anche per insegnare inglese alle elementari (so che mi odierete per questo, ma è così). ;-)
Come fare poi a trovare gli insegnanti che abbiano un livello C di lingua straniera e al contempo una adeguata preparazione nella materia non linguistica, è un altro paio di maniche.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mar Nov 22, 2011 5:44 pm

Non posso che quotare Valerie!
Capovolgendo i termini, mi chiedo come possano pretendere da noi laureati in lingue di insegnare elettrotecnica, informatica, costruzioni e queste altre cosine in inglese... Come ci capita di fare. Magari cambiando ogni anno materia! Mi riferisco alla microlingua degli istituti tecnici.
Tornare in alto Andare in basso
dimberaidiel



Messaggi : 614
Data d'iscrizione : 22.02.11

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 6:56 am

Concordo con Valerie. Ho già detto in altri post che sarebbe stato più opportuno far specializzare i laureati in lingue sui programmi dell'ultimo anno delle superiori di una o più materie. Infatti, insegnare, ad esempio, storia dell'arte o filosofia o chimica in lingua straniera richiede non solo un livello C1-C2 ma anche la conoscenza di un linguaggio tecnico che spesso è sconosciuto anche ai madrelingua - se questi non hanno una preparazione specifica.
Concordo anche sulla necessità di avere un livello C1 per insegnare alle elementari o medie: docenti di lingue non ci si improvvisa.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 9:41 am

B1 e C1 sono solo sigle che, ovviamente, indicano o cercano di indicare un insieme di capacità linguistiche.

Il punto non è quindi quale certificato si ha in mano, ma se si è in grado tranquillamente di insegnare chimica o storia dell'arte o filosofia o matematica in inglese, francese, tedesco, spagnolo o qualsiasi altra lingua prevista, esattamente come farebbe nella propria madrelingua (in questo caso italiana).

E se leggo bene la tabella degli European Language Levels, tale livello di capacità linguistica corrisponde al C2 (senza se e senza ma).
Tornare in alto Andare in basso
silvye



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 13.10.11

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 12:39 pm

scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
dimberaidiel



Messaggi : 614
Data d'iscrizione : 22.02.11

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 2:59 pm

silvye ha scritto:
scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)

direi che senza un reale livello C1-C2 (meglio C2) di base anche la buona volontà serve a poco...
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:19 pm

silvye ha scritto:
scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)
Non sono d'accordo. Il lessico non è certo un problema. Se vogliamo fare lezioni in cui si legge il testo e si fanno le attività proposte dal libro, certo è semplice come dici. Se invece vogliamo PARLARE delle componenti attive e passive di un circuito, se vogliamo capire se chi ci parla è corretto anche nei contenuti, se vogliamo fare domande intelligenti senza accontentarci di un pappagallo che ripete a memoria la pappardella che ha letto, allora dobbiamo sapere di cosa stiamo parlando. Inoltre, a me sì, all'università hanno insegnato ad affrontare un testo letterario in maniera critica e quindi a parlarne utilizzando i termini corretti. Senza considerare che la letteratura l'abbiamo affrontata, come funziona l'elettrolisi no.
Aggiungo che è quello che succede con la traduzione tecnica. Mica uno si inventa di tradurre un testo di medicina senza alcuna conoscenza della fisiologia e anatomia umana, solo perchè sa come dire polmone o milza...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:25 pm

Infatti per poter effettuare una traduzione specifica bisogna studiare parecchio. Io ne ho fatte solo di tecniche (meccanico-elettriche) e vi assicuro che di roba ne ho dovuta studiare. Pensiamo anche a chi fa traduzioni di giurisprudenza o medicina.
Il problema è che insegnare una materia in lingua è ancora più difficile che fare una traduzione. Oltre a conoscere l'argomento, bisogna anche saperlo insegnare, cioè conoscere gli aspetti didattici di quella materia! Qui si parla di CLIL, non si parla ovviamente della pappardella, altrimenti tutti i laureati in lingua sarebbero in grado.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:27 pm

Valerie, mi tocca sempre quotarti! Non montarti la testa :-)
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:28 pm

silvye ha scritto:
scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)
E comunque non mi considero una linguista.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:32 pm

Albith ha scritto:
Il punto non è quindi quale certificato si ha in mano, ma se si è in grado tranquillamente di insegnare chimica o storia dell'arte o filosofia o matematica in inglese, francese, tedesco, spagnolo o qualsiasi altra lingua prevista, esattamente come farebbe nella propria madrelingua (in questo caso italiana).
Infatti: come ho detto sopra trovare un insegnante che abbia conoscenze linguistiche C2 (o madrelingua), che conosca la materia (chimica, fisica o quant'altro) e che la sappia insegnare cioè che ne conosca la didattica è quasi una mission impossible.
Con un livello linguistico C si può insegnare la pappardella, come dice Tabeta, ma non certo fare un CLIL. Con una buona conoscenza della materia senza un livello linguistico C non si può fare nemmeno la pappardella, figuriamoci un CLIL: meglio limitarsi ad insegnare in italiano.
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:35 pm

Valerie ha scritto:
Io invece mi chiedo come possa una persona che conosce l'inglese solo a livello B1 o B2 tenere una lezione clil. E' come dire che uno studente di terza media o di quinta superiore può fare una lezione CLIL. Il livello C (1 o 2) è secondo me fondamentale per insegnare qualsiasi cosa in lingua straniera compresa la lingua stessa. Secondo me ci vorrebbe un livello C anche per insegnare inglese alle elementari (so che mi odierete per questo, ma è così). ;-)
Come fare poi a trovare gli insegnanti che abbiano un livello C di lingua straniera e al contempo una adeguata preparazione nella materia non linguistica, è un altro paio di maniche.
Valerie, ti straquoto. E aggiungo che è assurdo che un laureato in lingue non possa accedere al clil. Per altro, chi insegna inglese negli istituti tecnici superiori, la microlingua la possiede già
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:38 pm

dimberaidiel ha scritto:
Concordo con Valerie. Ho già detto in altri post che sarebbe stato più opportuno far specializzare i laureati in lingue sui programmi dell'ultimo anno delle superiori di una o più materie. Infatti, insegnare, ad esempio, storia dell'arte o filosofia o chimica in lingua straniera richiede non solo un livello C1-C2 ma anche la conoscenza di un linguaggio tecnico che spesso è sconosciuto anche ai madrelingua questa microlingua però è spesso padroneggiata da chi insegna inglese tecnico, perché ad esempio il docente di inglese in un ITG insegna già in inglese argomenti legati al settore delle costruzioni (muri di sostegno, materiali da costruzione ecc) oppure un docente di inglese dell' ITI insegna già argomenti di elettronica in inglese e via dicendo...- se questi non hanno una preparazione specifica.
Concordo anche sulla necessità di avere un livello C1 per insegnare alle elementari o medie: docenti di lingue non ci si improvvisa.
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:41 pm

silvye ha scritto:
scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)
Ripeto: lo facciamo già. Nessuno di voi insegna alle superiori in un istituto tecnico? Io ho insegnato in un ITG e mi sono ritrovato a studiare tutta la microlingua relativa alla tecnologia delle cotruzioni, alla topografia, alle fasi del progetto stradale, alle tipologie di ponte, ai muri di sostegno ecc. Non sarebbe piu facile far ulteriormente spacializzare un docente di inglese dei geometri in costruzioni anziché fare in modo che un docente di costruzioni raggiunga un livello linguistico avanzato??
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:43 pm

spiderman ha scritto:
dimberaidiel ha scritto:
Concordo con Valerie. Ho già detto in altri post che sarebbe stato più opportuno far specializzare i laureati in lingue sui programmi dell'ultimo anno delle superiori di una o più materie. Infatti, insegnare, ad esempio, storia dell'arte o filosofia o chimica in lingua straniera richiede non solo un livello C1-C2 ma anche la conoscenza di un linguaggio tecnico che spesso è sconosciuto anche ai madrelingua questa microlingua però è spesso padroneggiata da chi insegna inglese tecnico, perché ad esempio il docente di inglese in un ITG insegna già in inglese argomenti legati al settore delle costruzioni (muri di sostegno, materiali da costruzione ecc) oppure un docente di inglese dell' ITI insegna già argomenti di elettronica in inglese e via dicendo...- se questi non hanno una preparazione specifica.
Concordo anche sulla necessità di avere un livello C1 per insegnare alle elementari o medie: docenti di lingue non ci si improvvisa.

Mi dispiace, ma non è così. Padoneggiare la microlingua o insegnare l'argomento sono due cose diverse. Non insegnamo argomenti in lingua, diamo qualche strumento per parlare nella L2 a persone che conoscono l'argomento meglio di noi. Vale per me e per le colleghe con cui ho parlato... Senza contare che magari un anno hai gli informatici e l'anno dopo gli edili.
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:44 pm

Tabeta ha scritto:
silvye ha scritto:
scusate ma io non credo proprio che sia tanto difficile per noi linguisti prendere un libro tecnino e studiarlo per apprendere i termini! d'altronde all'università mica ci hanno dato mai i mezzi per imparare la lingua settoriale della letteratura e delle poesie! ma sù... la buona volontà è quella che conta! ;-)
Non sono d'accordo. Il lessico non è certo un problema. Se vogliamo fare lezioni in cui si legge il testo e si fanno le attività proposte dal libro, certo è semplice come dici. Se invece vogliamo PARLARE delle componenti attive e passive di un circuito, se vogliamo capire se chi ci parla è corretto anche nei contenuti, se vogliamo fare domande intelligenti senza accontentarci di un pappagallo che ripete a memoria la pappardella che ha letto, allora dobbiamo sapere di cosa stiamo parlando. Inoltre, a me sì, all'università hanno insegnato ad affrontare un testo letterario in maniera critica e quindi a parlarne utilizzando i termini corretti. Senza considerare che la letteratura l'abbiamo affrontata, come funziona l'elettrolisi no.
Aggiungo che è quello che succede con la traduzione tecnica. Mica uno si inventa di tradurre un testo di medicina senza alcuna conoscenza della fisiologia e anatomia umana, solo perchè sa come dire polmone o milza...
Appunto. Il traduttore di testi medici, da che mondo è mondo è laureato in lingue o in traduzione, mica è un laureato in medicina a cui hanno dato la possibilita di raggiungere un livello C con dei corsi d'inglese. E' traduttore che possiede già un livello C d'inglese, che poi si è specializzato nel settore medico. E da traduttore tecnico ti assicuro che è quasi tutto un lavoro di microlingua
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:48 pm

Allora, magari stiamo parlando della stessa cosa. Sono d'accordo che è più facile insegnare come funziona un PC a un laureato in lingue che insegnate l'inglese a un laureato in informatica. Ma nel mio ITIS insegno a parlare di dispositivi di input e output, mi spingo a parlare dei sistemi operativi e delle applicazioni (giusto perchè io sono una patita), ma non sono certo in grado di insegnare loro qualcosa che non sappiano già di informtica.... Sono due cose diverse. Sono molto sorpresa che tante persone pensino che conoscere la lingua e leggere un libro significhi insegnare la materia di quel libro in inglese...
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:48 pm

Tabeta ha scritto:
spiderman ha scritto:
dimberaidiel ha scritto:
Concordo con Valerie. Ho già detto in altri post che sarebbe stato più opportuno far specializzare i laureati in lingue sui programmi dell'ultimo anno delle superiori di una o più materie. Infatti, insegnare, ad esempio, storia dell'arte o filosofia o chimica in lingua straniera richiede non solo un livello C1-C2 ma anche la conoscenza di un linguaggio tecnico che spesso è sconosciuto anche ai madrelingua questa microlingua però è spesso padroneggiata da chi insegna inglese tecnico, perché ad esempio il docente di inglese in un ITG insegna già in inglese argomenti legati al settore delle costruzioni (muri di sostegno, materiali da costruzione ecc) oppure un docente di inglese dell' ITI insegna già argomenti di elettronica in inglese e via dicendo...- se questi non hanno una preparazione specifica.
Concordo anche sulla necessità di avere un livello C1 per insegnare alle elementari o medie: docenti di lingue non ci si improvvisa.

Mi dispiace, ma non è così. Padoneggiare la microlingua o insegnare l'argomento sono due cose diverse. Non insegnamo argomenti in lingua, diamo qualche strumento per parlare nella L2 a persone che conoscono l'argomento meglio di noi. Vale per me e per le colleghe con cui ho parlato... Senza contare che magari un anno hai gli informatici e l'anno dopo gli edili.
Come si fa pensare che "dando qualche strumento per parlare in una L2" si possa tenera una lezione di un'ora intera in lingua straniera??!! E' più logico che in un anno di specializzazione un docente di lingue che parla quasi come un madrelingua impari tantissime cose sull'elettronica, anziché un docente di elettronica che parla un livello B1 d'inglese (che come dice valerie è un livello scolastico) e ha la pronuncia maccheronica, con un corso impari a fine anno a parlare come la regina d'inghilterra
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:52 pm

Tabeta ha scritto:
Allora, magari stiamo parlando della stessa cosa. Sono d'accordo che è più facile insegnare come funziona un PC a un laureato in lingue che insegnate l'inglese a un laureato in informatica. Ma nel mio ITIS insegno a parlare di dispositivi di input e output, mi spingo a parlare dei sistemi operativi e delle applicazioni (giusto perchè io sono una patita), ma non sono certo in grado di insegnare loro qualcosa che non sappiano già di informtica.... Sono due cose diverse. Sono molto sorpresa che tante persone pensino che conoscere la lingua e leggere un libro significhi insegnare la materia di quel libro in inglese...
Ok, insegni le stesse cose che ho insegnato io. Converrai con me che per tenere una lezione d'inglese parlando di input e output devices piuttosto che di sistemi operativi o applicativi c'è voluto poco, non abbiamo fatto mica dei corsi! :-)
Qui si tratta di diventare ancora piu esperti, ossia di approfondire le nostre conoscenze relative a questi sistemi operativi ecc. Io credo che sia piu semplice per noi imparare come funziona un sistema operativo in un anno, anziché passare da un livello B a un livello C2 per un docente di informatica, che in media avrà 40 anni e che magari non è mai andato all'estero in vita sua
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Mer Nov 23, 2011 3:55 pm

spiderman ha scritto:
Tabeta ha scritto:
spiderman ha scritto:
dimberaidiel ha scritto:
Concordo con Valerie. Ho già detto in altri post che sarebbe stato più opportuno far specializzare i laureati in lingue sui programmi dell'ultimo anno delle superiori di una o più materie. Infatti, insegnare, ad esempio, storia dell'arte o filosofia o chimica in lingua straniera richiede non solo un livello C1-C2 ma anche la conoscenza di un linguaggio tecnico che spesso è sconosciuto anche ai madrelingua questa microlingua però è spesso padroneggiata da chi insegna inglese tecnico, perché ad esempio il docente di inglese in un ITG insegna già in inglese argomenti legati al settore delle costruzioni (muri di sostegno, materiali da costruzione ecc) oppure un docente di inglese dell' ITI insegna già argomenti di elettronica in inglese e via dicendo...- se questi non hanno una preparazione specifica.
Concordo anche sulla necessità di avere un livello C1 per insegnare alle elementari o medie: docenti di lingue non ci si improvvisa.

Mi dispiace, ma non è così. Padoneggiare la microlingua o insegnare l'argomento sono due cose diverse. Non insegnamo argomenti in lingua, diamo qualche strumento per parlare nella L2 a persone che conoscono l'argomento meglio di noi. Vale per me e per le colleghe con cui ho parlato... Senza contare che magari un anno hai gli informatici e l'anno dopo gli edili.
Come si fa pensare che "dando qualche strumento per parlare in una L2" si possa tenera una lezione di un'ora intera in lingua straniera??!! E' più logico che in un anno di specializzazione un docente di lingue che parla quasi come un madrelingua impari tantissime cose sull'elettronica, anziché un docente di elettronica che parla un livello B1 d'inglese (che come dice valerie è un livello scolastico) e ha la pronuncia maccheronica, con un corso impari a fine anno a parlare come la regina d'inghilterra

Ma chi ha detto una cosa del genere? Sopprattutto la parte in grassetto????
Tornare in alto Andare in basso
 
Insegnamento clil
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» CONTRATTO A PROGETTO E INSEGNAMENTO
» Durata certificato idoneità per l'insegnamento
» La Religiosità del Movimento 5 Stelle
» dubbio sull' insegnamento di certe materie a scuola
» Fiabe, racconti & Insegnamenti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: