Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Insegnamento clil

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
gretarosa



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.03.11

MessaggioOggetto: Insegnamento clil   Mer Mar 30, 2011 5:11 pm

Promemoria primo messaggio :

Quali sono i requisiti per l'insegnamento in lingua inglese (clil) nelle scuole superiori e se la laurea in lingue - inglese quadriennale - corrisponde al livello di certificazione B1.
Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Ven Set 19, 2014 11:28 pm

Aggiungo una considerazione: venti anni fa partecipai a due corsi di inglese (finanziati dal mio istituto) in una quotata scuola d'inglese, il primo per principianti e il secondo per un livello intermedio. Al termine avevo acquisito una "dignitosa" dimestichezza, tant'è che quando sono andato a ritirare l'attestato, nell'attesa ho intrattenuto una conversazione di mezz'ora con un'australiana. Per anni e anni non ho più avuto occasione di coltivare e potenziare il mio inglese al di fuori della comunicazione scritta che all'occorrenza mi capita di affrontare sul Web con interlocutori non italiani. Perciò ho perso gran parte di quel poco che avevo imparato e sinceramente mi vergogno a sbandierare i miei due attestati.

Non sono contrario alla filosofia CLIL, però mi si dia la possibilità di acquisirne la competenza. Se mi sarà offerta dall'amministrazione la possibilità di una formazione linguistica sarò felicissimo di partecipare (esattamente come 20 anni fa) perché arricchirà il mio bagaglio culturale. Ma è lo Stato che deve formarmi: quando abbiamo sottoscritto un contratto il mio impegno era diventare un bravo insegnante di una disciplina scientifica in italiano, se nel frattempo sono cambiate le esigenze, mi licenzi (assumendosene la responsabilità di fronte alla collettività) oppure mi aggiorni, come si fa in una qualsiasi azienda che si rispetti. Dopo di che potrò anche adoperarmi per affrontare serenamente il cambio di metodologia didattica.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Ven Set 19, 2014 11:32 pm

sim1979 ha scritto:
Segnalo questo interessante articolo del prof. Giorgio Israel:
http://gisrael.blogspot.it/2014/07/la-vana-demagogia-dei-corsi-globish.html
Riguarda gli insegnamenti in lingua inglese di alcuni corsi universitari, ma la critica può tranquillamente essere applicata al delirio del Clil.
Da incorniciare. Grazie per la segnalazione.
Tornare in alto Andare in basso
steimsav19



Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Insegnamento clil   Sab Set 20, 2014 12:29 pm

gian ha scritto:
Aggiungo una considerazione: venti anni fa partecipai a due corsi di inglese (finanziati dal mio istituto) in una quotata scuola d'inglese, il primo per principianti e il secondo per un livello intermedio. Al termine avevo acquisito una "dignitosa" dimestichezza, tant'è che quando sono andato a ritirare l'attestato, nell'attesa ho intrattenuto una conversazione di mezz'ora con un'australiana. Per anni e anni non ho più avuto occasione di coltivare e potenziare il mio inglese al di fuori della comunicazione scritta che all'occorrenza mi capita di affrontare sul Web con interlocutori non italiani. Perciò ho perso gran parte di quel poco che avevo imparato e sinceramente mi vergogno a sbandierare i miei due attestati.

Non sono contrario alla filosofia CLIL, però mi si dia la possibilità di acquisirne la competenza. Se mi sarà offerta dall'amministrazione la possibilità di una formazione linguistica sarò felicissimo di partecipare (esattamente come 20 anni fa) perché arricchirà il mio bagaglio culturale. Ma è lo Stato che deve formarmi: quando abbiamo sottoscritto un contratto il mio impegno era diventare un bravo insegnante di una disciplina scientifica in italiano, se nel frattempo sono cambiate le esigenze, mi licenzi (assumendosene la responsabilità di fronte alla collettività) oppure mi aggiorni, come si fa in una qualsiasi azienda che si rispetti. Dopo di che potrò anche adoperarmi per affrontare serenamente il cambio di metodologia didattica.

Arricchire la propria formazione linguistica è una cosa ben diversa però dall'insegnare la propria disciplina in lingua inglese. Per il clil infatti sarebbe richiesto un livello C1 e tale competenza richiede investimenti pubblici onerosi che ovviamente il MIUR non ha alcuna intenzione di affrontare.
Si preferisce quindi optare per soluzioni ponte, del tipo accontentarsi di livelli di competenza inferiori in attesa di tempi migliori o, in assenza di anche minime competenze linguistiche, di fare comunque il clil invitando i docenti a instaurare forme di collaborazione col docente di lingue (immagino già che l'impegno aggiuntivo verrà retribuito con le classiche 100 euro forfettarie a carico del fondo di istituto).
Purtroppo queste non sono mie supposizioni ma è esattamente quello che ha scritto il MIUR in una recente circolare recante le norme transitorie per l'attuazione del Clil:

"Nei casi di totale assenza di docenti di DNL in possesso delle necessarie competenze
linguistiche e metodologiche all'interno dell'organico dell'Istituzione scolastica, si
raccomanda lo sviluppo di progetti interdisciplinari in lingua straniera nell'ambito del Piano
dell'Offerta Formativa, che si avvalgano di strategie di collaborazione e cooperazione
all'interno del Consiglio di classe, organizzati con la sinergia tra docenti di disciplina non
linguistica, il docente di lingua straniera e, ove presenti, il conversatore di lingua straniera e
eventuali assistenti linguistici. Resta inteso che gli aspetti formali correlati alla valutazione
rimangono di competenza del docente di disciplina non linguistica."


http://2.flcgil.stgy.it/files/pdf/20140801/nota-4969-del-25-luglio-2014-clil-norme-transitorie-2014-2015.pdf
Tornare in alto Andare in basso
 
Insegnamento clil
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Durata certificato idoneità per l'insegnamento
» La Religiosità del Movimento 5 Stelle
» dubbio sull' insegnamento di certe materie a scuola
» Fiabe, racconti & Insegnamenti
» PERICOLOSITA’ PSICHICA DELL’INSEGNAMENTO CRISTIANO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: