Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
françaispourtous



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Gio Mar 27, 2014 7:53 pm

Promemoria primo messaggio :


Invito gli insegnanti di seconda lingua comunitaria a leggere con attenzione le parole del nuovo ministro e a commentarle. Credo proprio che sia l'inizio di una lunga diatriba:

“... Dobbiamo lavorare sulle lingue, possibile che in Italia si parli questo pessimo inglese? A 18 anni bisogna stare almeno al livello C2. Cercheremo di immettere nelle nostre scuole insegnanti madrelingua o “native like”. E dovremmo sperimentare classi “di solo inglese” e “solo francese”. Le due ore a settimana propinate da insegnanti oggettivamente scarsi servono a poco".

Davvero il Ministro pensa che ritornare ad una sola lingua straniera alle medie sia proficuo? Allora penso che sia la sua esperienza tra gli alunni ad essere "oggettivamente scarsa".
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
roxcano



Messaggi : 761
Data d'iscrizione : 02.09.12

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Lun Apr 07, 2014 12:09 pm

la seconda lingua aveva le tre ore prima dell'anno scolastico 2014/05 ovvero prima che la Moratti introducesse l'obbligo della seconda lingua comunitaria. Prima di quell'anno scolastico, infatti, chi optava per una sezione di bilinguismo faceva tre ore di entrambe le lingue. Ma , appunto, era una scelta che le famiglie avevano e nelle scuole già era tanto se riuscivi ad attivare un corso, massimo due nei casi più fortunati, di bilinguismo!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Lun Apr 07, 2014 1:06 pm

Giusto Rox.
Preciso soltanto che l'obbligo della seconda lingua straniera é stato introdotto, in Italia come negli altri paesi europei, per volere della Comunità Europea, non della Moratti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
MarPa



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 10.10.13

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Lun Apr 07, 2014 3:29 pm

E' vero, non avevo considerato il periodo precedente all'obbligo della seconda lingua! Da me le scuole con il bilinguismo purtroppo si contavano su...mezza mano, sarà per questo!
Tornare in alto Andare in basso
françaispourtous



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 10:17 am

Durante la trasmissione radiofonica "Un giorno da pecora" su Rai2 il ministro Giannini ha ribadito il ritorno nella scuola media alla sola lingua inglese, con un'altra opzione per gli alunni (la seconda lingua)

http://ungiornodapecora.blog.rai.it/2014/04/30/stefania-giannini-a-un-giorno-da-pecora/
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 11:20 am

françaispourtous ha scritto:
Durante la trasmissione radiofonica "Un giorno da pecora" su Rai2 il ministro Giannini ha ribadito il ritorno nella scuola media alla sola lingua inglese, con un'altra opzione per gli alunni (la seconda lingua)

http://ungiornodapecora.blog.rai.it/2014/04/30/stefania-giannini-a-un-giorno-da-pecora/
mi sapresti dare il minutaggio, che sono 26 minuti di trasmissione e io il suo spottone elettorale non lo reggo
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 11:27 am

trovato, 12'40 circa. Non dice che la scuola media tornerà alla lingua unica, ma solo che lei è favorevole a concentrarsi sullo studio dell'inglese Ma sono senza parole lo stesso. Soprattutto dato che sono affermazioni che giungono da una ex docente di un'università per stranieri
Tornare in alto Andare in basso
françaispourtous



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:11 pm

La seconda lingua sarà un'opzione, tanti opteranno per lo studio potenziato dell'inglese, di conseguenza si ritornerà a una lingua unica .... o quasi :-(
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:38 pm

mi auguro che le sue opinioni personali rimangano, appunto, tali. Ma non ce l'ho mica con lei (la cui figura mi disturbava già prima che diventasse ministro), ce l'ho con chi ha obbedito al diktat di una forza politica di nessuna rappresentatività e ha fatto fuori un ministro competente come la Carrozza per dar spazio all'ego smisurato di un'altra persona.
Tornare in alto Andare in basso
françaispourtous



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:41 pm

Questa è l'Italia purtroppo ma io sono fiduciosa e penso che un governo non eletto duri poco; d'altronde basta guardare già cosa sta accadendo tra le forze che lo sostengono ....
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:46 pm

françaispourtous ha scritto:
La seconda lingua sarà un'opzione, tanti opteranno per lo studio potenziato dell'inglese, di conseguenza si ritornerà a una lingua unica .... o quasi :-(

Mi pare di sentire questa frase dal 2008. Salvo poi avere un numero molto più alto di docenti nominati per spagnolo o francese che per inglese. ;-)
Ovviamente non se ne farà nulla; anche perchè i riferimenti all'inglese e alla storia dell'arte erano, in un altro discorso, direzionati alle scuola secondaria di secondo grado.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:56 pm

Sarebbe bello anche il parere dei docenti di prima lingua inglese, se loro con 3 ore riescono a insegnare bene la loro materia o se con un orario potenziato riuscirebbero ad insegnare meglio l'inglese. Nel mondo globalizzato di oggi, nelle super economie di oggi, in Cina, India e Giappone (oltre che USA) si parla inglese e se questo servisse a migliorare la conoscenza di tale lingua perché no... Ovviamente la vedrei come una scelta nella scuola media, tra l'inglese potenziato o scelta di una seconda lingua.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 12:59 pm

Davide ha scritto:
Sarebbe bello anche il parere dei docenti di prima lingua inglese, se loro con 3 ore riescono a insegnare bene la loro materia o se con un orario potenziato riuscirebbero ad insegnare meglio l'inglese.


Mi sembra che la risposta sia scontata. Io seguivo appunto il discorso però relativamente al potenziamento alle superiori: avere 4 ore di inglese invece che 3 (almeno al triennio) permetterebbe di migliorare anche di poco le competenze soprattutto quando è richiesto lo sviluppo congiunto della "pura lingua" e della letteratura (o ESP) in classe di 27.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 1:02 pm

Era una domanda retorica. Era per avere contributi e pareri anche da docenti di inglese. Comunque io da laureato e ex docente di lingue straniere, sono fermamente favorevole allo studio potenziato dell'inglese, poi delle seconde lingue facciano scegliere gli studenti. Le seconde lingue sono importanti anche per scoprire realtà ulteriori oltre all'ambito anglofono, ma ci vuole un potenziamento martellante dell'inglese, ormai abbiamo visto come gira l'economia.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:06 pm

io dico come madre di alunna ancora alla scuola elementare (dunque non parlo da docente di inglese ;-) che vorrei avere la possibilità di scegliere tra inglese potenziato o seconda lingua. So già che dove farà le medie mia figlia questo non credo potrà avvenire.
Come vorrei poter scegliere anche la seconda lingua per es. o francese o spagnolo. Nelle scuole con molte sezioni si può anche fare.


Ultima modifica di Laura70 il Ven Mag 02, 2014 2:18 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:15 pm

Davide ha scritto:
Sarebbe bello anche il parere dei docenti di prima lingua inglese, se loro con 3 ore riescono a insegnare bene la loro materia o se con un orario potenziato riuscirebbero ad insegnare meglio l'inglese. Nel mondo globalizzato di oggi, nelle super economie di oggi, in Cina, India e Giappone (oltre che USA) si parla inglese e se questo servisse a migliorare la conoscenza di tale lingua perché no... Ovviamente la vedrei  come una scelta nella scuola media, tra l'inglese potenziato o scelta di una seconda lingua.
ti offro il parere di una docente di spagnolo abilitata anche per inglese. L'inglese potenziato, così come viene presentato, è una bella cartolina ottenuta lavorando di photoshop. Nessuno mette in dubbio che studiando una lingua per cinque ore invece di tre, alla fine si apprenda di più. Ma se questo deve avvenire a scapito della conoscenza di una seconda lingua mi sembra un'operazione che immiserisce, invece di arricchire. Se poi inseriamo il tutto nel panorama attuale della didattica delle lingue all'interno della scuola italiana, quantomeno per le medie, almeno in un caso su tre (ad essere ottimista) troveremo ragazzini costretti a imparare a memoria dialoghi del libro e a tradurre frasi non più per tre ore, ma per cinque (e il mio non è un pregiudizio contro gli insegnanti di inglese, ma solo la constatazione di un dato di fatto, che nasce dall'esperienza). Ciò non significa che tutti i docenti di II lingua siano maghi della didattica mentre quelli di inglese sono ancora affezionati a metodi ottocenteschi, ma solo che per inglese, parlo delle medie, la classe insegnante di inglese è mediamente molto più vecchia e non sono pochi quelli che attuano ancora il metodo traduttivo-grammaticale. E dato che la realtà cui tu fai riferimento è quella della scuola media, se questo per fortuna non è la norma, purtroppo non è neanche un'eccezione. Cinque ore così secondo te servono, soprattutto se devono andare a scapito dell'apprendimento di un'altra lingua? A quell'età, poi, addestrare la mente all'apprendimento delle lingue, di più lingue (ossia il processo) è a volte più importante dell'apprendimento stesso (e cioè del risultato). E, non è una novità, prima ci si avvicina a una lingua straniera, più sono le probabilità di apprenderla con successo. Per cui, nel momento in cui si tenta di far passare per innovazione un proponimento che alla base ha solo una riduzione dei costi e contribuisce a impoverire il curriculum di studi dei ragazzi, credo sarebbe necessario focalizzare bene tutti i punti della questione. Se alla Giannini piace tanto l'idea di potenziare l'inglese, ben venga, ma lo faccia investendo e non tagliando, arricchendo e non impoverendo. Dia un 'ora di più a inglese e un'ora di più alla seconda lingua e mi troverà pienamente d'accordo. il monolinguismo non è una risorsa, è un furto.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:21 pm

Perplessa ha scritto:
Ciò non significa che tutti i docenti di II lingua siano maghi della didattica mentre quelli di inglese sono ancora affezionati a metodi ottocenteschi, ma solo che per inglese, parlo delle medie, la classe insegnante di inglese è mediamente molto più vecchia e non sono pochi quelli che attuano ancora il metodo traduttivo-grammaticale.  


Forse rispetto agli insegnanti di spagnolo. Mi pare, al contrario, che i docenti di francese siano molto più vicini alla pensione di quanto non lo siano quelli di inglese.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:25 pm

gugu ha scritto:
Perplessa ha scritto:
Ciò non significa che tutti i docenti di II lingua siano maghi della didattica mentre quelli di inglese sono ancora affezionati a metodi ottocenteschi, ma solo che per inglese, parlo delle medie, la classe insegnante di inglese è mediamente molto più vecchia e non sono pochi quelli che attuano ancora il metodo traduttivo-grammaticale.  


Forse rispetto agli insegnanti di spagnolo. Mi pare, al contrario, che i docenti di francese siano molto più vicini alla pensione di quanto non lo siano quelli di inglese.

appunto! noi siamo giovanissimi ;-)
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:27 pm

Laura70 ha scritto:
io dico come madre di alunna ancora alla scuola elementare (dunque non parlo da docente di inglese ;-) che vorrei avere la possibilità di scegliere tra inglese potenziato o seconda lingua. So già che dove farà le medie mia figlia questo non credo potrà avvenire

bé, oramai il possesso della conoscenza di una seconda lingua comunitaria è un prerequisito per molti, ma moltissimi incarichi a livello europeo... basta vedere il sito dell'EU ! Per non parlare del più comune mercato di lavoro italiano, dove oramai tale conoscenza è sempre più richiesta.

Posso dirti (senza offesa eh!) che secondo me ragioni un po' da mamma che parla per la figlia in base alle proprie preferenze, perché la situazione che prospetti tu impedirebbe a priori ai ragazzi, in base a delle decisioni prese non da loro ma dai genitori, di entrare in contatto con una qualsiasi altra lingua che loro in futuro potrebbero persino preferire all'inglese, e nella quale potrebbero avere dei risultati ottimi....

Per potenziare, in attesa (vana) che aumentino mai le ore curriculari, ci sono comunque i corsi pomeridiani PET, DELF, DELE e quant'altro si voglia, che nelle scuole vengono attivati con costi contenuti - impegni non così oberanti per dei ragazzi, direi che non portano loro via così tanto tempo !

Poi se il ragazzino ha la replusione per le seconde lingue, vorrà dire che va alle (non molte) superiori dove si fa una lingua sola e amen. Se ha la repulsione per l'inglese, invece, se l'accolla a vita e amen lo stesso :-)

Se la scuola italiana deve essere anche "europea", è necessario che si segua questa linea, fra l'altro adottata anche in altri stati europei.

Altrimenti, se vogliamo fermarci a una lingua sola oltre l'italiano già alle medie, usciamo dall'Europa e tanti saluti ...
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:28 pm



Dipende dalle province, Gugu. In quelle dove è il francese II lingua a fare da padrone, come in generale in tutto il Piemonte, a Modena, Pisa, etc, i docenti di francese sono spesso ex-sissini come me e te. Nelle province dove spopola lo spagnolo, come la mia, ad esempio, hai invece perfettamente ragione.
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 2:32 pm

laclefdesonges ha scritto:

Per potenziare, in attesa (vana) che aumentino mai le ore curriculari, ci sono comunque i corsi pomeridiani PET, DELF, DELE e quant'altro si voglia, che nelle scuole vengono attivati con costi contenuti - impegni non così oberanti per dei ragazzi, direi che non portano loro via così tanto tempo !


Se la scuola italiana deve essere anche "europea", è necessario che si segua questa linea, fra l'altro adottata anche in altri stati europei.

vero.
Tornare in alto Andare in basso
françaispourtous



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Ven Mag 02, 2014 7:38 pm

Nessuno nega l'importanza della lingua inglese ma è impensabile che si studi solo l'inglese nella scuola. Ti posso assicurare che in terza media molti dei miei alunni raggiungono un livello A2, certificato dall'esame sostenuto in un instituto francese naturalmente. La maggior parte raggiunge un livello A1, altri imparano a usare solamente semplici funzioni comunicative, in ogni casoutili per "orientarsi" in un paese straniero. Come in tutte le discipline, quindi, l'apprendimento è diversificato ma non per questo mediocre o scarso e le tante soddisfazioni, anche da parte delle famiglie, lo confermano. Non ritengo giusto,pertanto, che per potenziare l'inglese si debba sottrarre agli alunni la possibilità di conoscere un'altra lingua straniera fin dalla scuola dell'obbligo e penso che gli insegnanti di Lingua, a prescindere da quella insegnata, non possano negare l'importanza di tale opportunità.
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Sab Mag 03, 2014 1:14 pm

per di più, visto che siamo tutti insegnanti di lingue, sappiamo tutti che due-tre ore di più a settimana non è che siano poi questa grande "svolta" per potenziare davvero l'inglese o qualsiasi altra lingua sia !

Per assorbire davvero una lingua occorrerebbe una full-immersion di gran lunga più consistente, non è che lo dico io, ma qualsiasi studio sull'apprendimento di una L2 - per di più se pensiamo al quadro "idilliaco" offerto da una classe media, con tutti gli intoppi che si presentano durante un'ora di lezione fra ragazzi problematici, ragazzi che non c'hanno voglia di fà niente e quant'altro, l'apporto di queste ore supplementari al singolo alunno che davvero vorrebbe "potenziare" è ancora più ridotto, molto di più rispetto, ripeto, a un gruppo ristretto che studiasse per il PET o che durante il pomeriggio.

Dunque, a mio avviso, questa è solo l'ennesima (e anacronistica) trovata per tagliare posti di lavoro (si pensi a quanto risparmio, anche perché voi credete davvero che assumano nuovi docenti, e che una tale proposta non vada assieme alle 24 ore, o comunque all'implemento del lavoro da parte di personale GIA' in serivizo?), dicevo, con la miserrima scusa del "bene" dei ragazzi e alimentare ulteriori rivalità fra noi docenti precari delle varie lingue senz'altro poco simpatiche. "Divide et impera", insomma...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Sab Mag 03, 2014 2:15 pm

A me vien da ridere. Davvero il ministero pensa che aggiungendo due ore i nostri alunni diventerebbero degli 'assi' dell'inglese? Se fosse solo una questione di numero di ore i nostri alunni dovrebbero sapere l'inglese molto meglio di noi, visto che lo fanno dalle elementari! Invece sappiamo tutti che non è così. Se gli italiani non sanno bene l'inglese non è perché le ore sono poche, ma perché chi ci governa fa passare il messaggio (erroneo) che le lingue non sono importanti! Non è il tempo che manca, è l'interesse. Non serve un aumento in quantità, ma un miglioramento in qualità. E con questo intendo: classi meno numerose, più insegnanti di sostegno, meno scappatoie tipo BES, più strumenti didattici.
Invece è tutta una manovra ECONOMICA! Prima si creano classi pollaio da 29 alunni per classe, poi si taglia sul sostegno, si stabilisce che i DSA non hanno bisogno di aiuto, si inventano i BES, ora si elimina la seconda lingua e se ne trasferiscono i docenti su inglese. Gran risparmio fatto passare per miglioramento! E tutti se la bevono...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria   Sab Mag 03, 2014 2:33 pm

perfettamente d'accordo con te, Valerie.
Tornare in alto Andare in basso
 
Il Ministro Giannini e la seconda lingua comunitaria
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Tutela cattedra di seconda lingua
» Zia per la seconda volta
» la seconda opzione
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?
» insegnare una lingua straniera al bimbo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: