Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Per Balanzone XXI: consiglio.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Per Balanzone XXI: consiglio.   Gio Apr 03, 2014 12:29 am

Avendo notato il tuo stile sottilmente caustico e ironico, ma allo stesso tempo chiaro e corretto, vorrei sapere come ti comporteresti, cioè cosa cosa diresti (letteralmente) al genitore di un alunno che si è permesso di farti un casino in classe per un voto (regalato per giunta perché il pargolo meritava molto meno).
Ho una classe di somarelli, arrivati al triennio abituati agli scritti di storia validi per l'orale. Con l'insegnante dell'anno scorso erano costantemente collegati a internet.
Dal momento che faccio solo orali, non possono più sfruttare la tecnologia e ovviamente ...sono cascati i somari (con tutto il rispetto per i somari veri).

Avendo il registro elettronico, ho già scritto un'annotazione diretta ai genitori dove denuncio l'arroganza e la mancanza di capacità di autovalutazione dell'alunno e lo invito a uno studio più approfondito e soprattutto a un maggior rispetto della docente. Mi servirebbe un consiglio su come comportami ai colloqui che si terranno tra un paio di giorni.
Mi puoi dare qualche dritta?????
Non so che registro linguistico e che tono usare. Il genitore mi sembra una persona a posto, ma io vorrei dar una lezioncina al ragazzo.
Ps - ovviamente mi verrebbe da dire, al genitore, che il figlio è un gran maleducato e fannullone, ma mi sa che non conviene!

Mi servono molto i consigli dei colleghi più esperti.
Grazie mille.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8338
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Gio Apr 03, 2014 8:45 am

Forse era meglio aspettare il colloquio prima di scrivere l'annotazione sul registro.

Hai dato ai genitori le pallottole per caricare l'arma. Verranno da te quanto meno prevenuti.

Se comunque sono persone a posto, usa un tono sereno, dimenticati la lezioncina che vorresti dare TU al ragazzo e confida su quella che daranno loro.
Fai subito tu riferimento all'annotazione che hai scritto dicendo, con estrema serenità:

come avete visto sono molto delusa dall'atteggiamento del ragazzo che in questa situazione non ha saputo valutare le sue prestazioni.............

non parlare male del ragazzo ma solo del suo atteggiamento e della /delle situazioni che non ti piacciono.
Sottolinea che sai che il ragazzo ha grandi potenzialità e chiedi di lavorare insieme (genitori e insegnante) per aiutarlo a valorizzarle.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8338
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Gio Apr 03, 2014 2:09 pm

ops. ti chiedo scusa: mi sono messa tanto nei tuoi panni cercando una risposta che, mi rendo conto ora, ho fatto una scaletta come se ci dovessi essere io ai colloqui.

Naturalmente il mio intervento è da leggere al condizionale
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Persefone Fuxia



Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 07.10.12

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Gio Apr 03, 2014 3:57 pm

Io punterei su esempi specifici, quindi non un generico "Tizio si comporta in maniera arrogante", ma "Tizio ha fatto questo e quest'altro".
Io eviterei di usare il termine "maleducato" perché contiene un giudizio sulle capacità (carenti) educative dei genitori: magari parte della colpa sarà dei genitori, ma ho visto genitori reagire molto, molto male a questa accusa implicita, meglio dire che il suo comportamento non è adeguato al contesto scolastico o non rispettoso del regolamento, citando sempre esempi.
Parti in maniera più professionale possibile, raccontando oggettivamente i fatti, mantenendo sempre la calma!
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1790
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Gio Apr 03, 2014 5:44 pm

Ottimo consiglio. Anche io se posso evito di esprimere giudizi morali, e preferisco attenermi ai fatti. Fino a che riporti la verità in maniera neutrale è molto difficile accusarti di sbagliare qualcosa.
Ciò non toglie che il tuo mestiere consiste anche nel dare consigli sull'educazione e sulla condotta... ma nel momento in cui si parla di provvedimenti ufficiali, attenersi ai fatti e al regolamento è la cosa migliore e più sicura.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 2:03 am


Grazie per la fiducia, invero un po' esagerata.
Concordo sostanzialmente con quanto hanno scritto i miei colleghi.
Se fossi al posto tuo cercherei di mantenere un comportamento il più possibile professionale e distaccato.Se sono davvero persone a posto, i genitori prenderanno atto dell'annotazione senza fare troppe storie. Altrimenti stoppa subito qualsiasi tentativo di buttarla in caciara : metti in chiaro che in Italia, nonostante tutto, il voto lo decide ancora l'insegnante, ma evita di inoltrarti sul "terreno minato" dell'educazione.Guai a mettere in dubbio la doti educative dei genitori: per molti di loro è già difficile accettare l'idea di non aver generato un Einstein.
Se la discussione si surriscalda , cerca di non essere la prima ad alzare la voce, nondimeno evita di mostrarti intimorita. Che ricorrano al dirigente , al papa, al presidente della Repubblica, se lo preferiscono. Dall'alto della nostra esperienza di Matusa ti diciamo che se ogni cane che abbaia poi mordesse sul serio, dovremmo camminare con i manicotti degli addestratori cinofili.
Aspettati, comunque, che si lamentino davvero con il dirigente e/o in consiglio di classe ;questo ormai è un comportamento normale.L'importante è che tu sia sicura del fatto tuo.Anzi, è possibile che la tua sicurezza e il tuo sangue freddo li disarmino.
Approvo la tua determinazione nell'imporre ai poveri pargoli le verifiche orali, cioè delle verifiche come Cristo comanda e invero di molto sdrucciolevoli per i nostri ciuchini.
Sarebbe più comodo somministrare ogni tanto ai pargoli dei test ( meglio se a risposta chiusa), lasciarli copiare, trasformare la riconsegna delle verifiche in una specie di strenna natalizia.
Intendiamoci , a parte la faccenda del lasciare copiare, io non getto la croce sui colleghi che adottano questa modalità. Al di là di tutti gli stucchevoli pistolotti che si possono fare, molti di noi, spesso abbastanza attempati, sono stanchi di tentar di "raddrizzar le gambe ai cani"e quindi optano per sistemi più spicci e meno rigorosi quando si tratta di valutare il processo di apprendimento.
Ciò non toglie che il sistema più ortodosso e più efficace per valutare il profitto in materie "orali" sia, appunto, la classica interrogazione orale, quella che usavano i nostri insegnanti , gli insegnanti dei nostri insegnanti e così via fino alla notte dei tempi.
Non sono d'accordo con chi sostiene che dovevi aspettare il colloquio con i genitori prima di scrivere l'annotazione sul registro elettronico. Ai miei tempi l'insegnante , dopo aver fatto il rapporto, ingiungeva all'alunno discolo di venire accompagnato dai genitori.Vero è che ormai non si capisce più niente.
No, se il tuo alunno ha reagito ad un cattivo voto con una sceneggiata indecorosa, hai fatto benissimo a mettere la nota; ora sii ferma nel sostenere le tue buone ragioni, nel caso venissero contestate.

P.S
Di fronte alle aggressioni verbali dei genitori si può anche reagire ricorrendo all'ironia o addirittura al sarcasmo, purchè si abbia sufficiente presenza di spirito.Disgraziatamente questa dote non ce l'hanno tutti gli insegnanti.

















Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 9:12 am

balanzoneXXI ha scritto:
Sarebbe più comodo somministrare  ogni tanto  ai pargoli  dei test ( meglio se a risposta chiusa), lasciarli copiare, trasformare  la   riconsegna delle verifiche  in una specie di strenna natalizia. 

Solo un'osservazione en passant: a parte la scorrettezza di lasciar copiare, ma non è affatto vero che i test scritti (e nemmeno quelli a risposta chiusa) siano necessariamente tanto più facili e tanto più goduriosi dell'interrogazione. Di sicuro le domande discorsive a risposta aperta sono più efficaci di quelle orali, perché tutto sommato si deve rispondere allo stesso identico tipo di richiesta, ma non la si può impapocchiare con scuse, compensazioni, rettifiche dell'ultimo momento, affermazioni vaghissime, suggerimenti captati in aria, o cambi di argomento né contestare sostenendo "ma io quello l'avevo detto..." oppure che "quell'errore era solo una svista casuale", o che "mi sono imbambolato dall'emozione..." e amenità del genere. Sulla risposta scritta, se si fa un'affermazione completamente errata, o se si va fuori tema, o se si proferisce qualcosa di incomprensibile e campato per aria, la cosa è autoevidente e non c'è spazio per l'ambiguità.

Se non fosse così, come si spiegherebbe che in quasi tutte le materie i voti bassi fiocchino molto di più allo scritto che all'orale? E come si spiegherebbe che che la maggior parte dei ragazzi pensa effettivamente che l'orale sia più agevole dello scritto, e conta sempre sul fatto di poter rimediare al compito sbagliato facendosi interrogare, "perché è più facile"?

Per quanto riguarda i test a risposta chiusa, almeno nelle materie scientifiche, non è affatto vero che siano banali e che permettano comodamente di far raggiungere la sufficienza a tutti. Io ogni tanto li faccio, non molti ma li faccio (anche perché, è vero che a correggerli si fa in un attimo, ma PREPARARLI è un massacro, specialmente se si vogliono variare le domande abbastanza da non farli copiare!), e garantisco che se non sono domande mnemoniche, ma sono combinate in maniera da farli ragionare, possono essere tostissimi. I miei studenti, tipicamente, con me hanno molta più paura del compito a crocette che di quello scritto vero e proprio!

Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 11:35 am

Gli scritti a risposta chiusa sono più facili .... per chi riesce a copiare; la crocetta nel posto giusto non deve discendere necessariamente da complessi ragionamenti, basta la vista d'aquila.

Anche i fortunati sono avvantaggiati, le risposte possibili alle domande aperte scritte od orali sono infinite, beccarne una giusta è un terno al lotto; mettere una crocetta a caso ed azzeccarla è molto più facile; ovviamente introducendo la penalità per le risposte sbagliate tutto si sistema, ma saresti disposta a dare -4 come voto finale ?
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 1:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Gli scritti a risposta chiusa sono più facili .... per chi riesce a copiare; la crocetta nel posto giusto non deve discendere necessariamente da complessi ragionamenti, basta la vista d'aquila.

Anche i fortunati sono avvantaggiati, le risposte possibili alle domande aperte scritte od orali sono infinite, beccarne una giusta è un terno al lotto; mettere una crocetta a caso ed azzeccarla è molto più facile; ovviamente introducendo la penalità per le risposte sbagliate tutto si sistema, ma saresti disposta a dare -4 come voto finale ?

E quel tanto di ragionamento che ti permette di capire che la prof. ha anche solo mescolato l'ordine delle domande tra la fila A e la fila B... :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 6:12 pm

Basta fare due file "dichiarate", A e B, con domande proprio diverse, ma poi, all'interno di ognuna delle singole file, fare due o tre versioni NON dichiarate, in cui le domande sono le stesse ma l'ordine delle risposte è anagrammato, oppure nei dati è stato cambiato qualche piccolo dettaglio che fa saltare la risposta giusta da un'opzione all'altra...
Tornare in alto Andare in basso
Online
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Ven Apr 04, 2014 11:47 pm

Grazie  balanzone :-) e grazie a tutti gli altri. Effettivamente cercherò di seguire la linea del politicamente corretto. Non metterò in discussione la sapienza dei piccoli genietti incompresi.
Cercherò anche di essere fredda e distaccata, anche se per carattere non lo sono e a volte mi faccio intimorire, più che altro da quello che potrebbero dire al DS.

@ Paniscus
Vorrei chiarire che i miei alunni, a forza di verifiche scritte valide per l'orale, non sanno mettere quattro parole in croce. A volte vengono volontari all'interrogazione, ma poi mi chiedono di interrogarli un altro giorno perché nella loro testa c'è il caos. Mi accorgo benissimo che hanno problemi a mettere a posto i pensieri e ad esprimerli in maniera corretta, rispettando i tempi e con periodi che si reggano in piedi .
Stranamente con me vorrebbero fare scritti!! Invece gli alunni migliori preferiscono l'orale.
Un anno ricordo un'alunna che l'anno precedente aveva 7 (sempre con gli scritti validi per l'orale), ma che con me non si presentava neanche alla verifica orale.

Concordo, comunque, con te per ciò che concerne le giustificazioni ( "ho detto quello" e invece ti hanno detto l'opposto.

PS- Secondo voi si potrebbe usare anche un altro metodo: fare la domanda e chiedere di scrivere la risposta su un foglio??? Così si evitano le copiature.
Una volta l'ho fatta con un'alunna che però si è rifiutata di mettere la risposta per iscritto!! Non poteva copiare perché c'ero io di fronte a lei.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:04 am

Ma come è possibile che non sappiano mettere quattro parole in croce A VOCE, ma invece ci riescano meglio scrivendo?
Secondo la logica enunciata finora, non dovrebbe essere esattamente il contrario?

Lasciamo perdere il caso che abbiano copiato (che comunque, anche se non si riesce sempre a sorprenderlo sul fatto, è perfettamente individuabile in fase di correzione, andando a cercare una una frase "sospetta" su un motore di ricerca, o confrontando due compiti di due persone diverse che si sono suggerite tra loro)... ma nel caso che NON copino, perché mai l'orale dovrebbe essere più "rivelatore" dello scritto per l'insegnante?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Apr 05, 2014 12:16 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:14 am

Evidentemente, nonostante tutte le precauzioni prese dal docente, trovano il modo per copiare. . Nella scuola dove insegno io la copiatura è una piaga. Pensa che le insegnanti di latino, per evitare questa pratica, rimaneggiano le versioni togliendo frasi. Ebbene, gli alunni traducono(!!) anche quelle frasi!!

Il problema è il cellulare. Ne consegnano uno, ma ne tengono un altro. Mica possiamo perquisirli?!?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:17 am

E comunque, ribadisco la domanda fondamentale: se fosse vero che l'orale è uno scoglio più duro dello scritto, come si spiegherebbe che, nelle materie che hanno i due voti distinti (e questo vale indifferentemente per le materie umanistiche e per quelle scientifiche), le insufficienze più gravi fiocchino sempre allo scritto mentre all'orale, almeno parzialmente, si compensa?

Io, nei consigli di classe, di sfilze di "quattro e sei" ne ho sempre viste tante, ma di "sei e quattro" quasi mai!
Tornare in alto Andare in basso
Online
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:24 am

E' vero che all'alunno scoperto a copiare si ritira il compito e prende come voto 1, ma possiamo permetterci di mettere 1 a tanti alunni?? Cosa risolviamo?

Io personalmente preferisco l'orale perché l'alunno che ha studiato può spaziare, può anche autocorreggersi se gli faccio notare che ha detto una cosa sbagliata e gli chiedo dove ha sbagliato.

Non sono contro il tuo metodo, ma mi trovo meglio con l'orale.
Tornare in alto Andare in basso
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:28 am

paniscus_2.0 ha scritto:
E comunque, ribadisco la domanda fondamentale: se fosse vero che l'orale è uno scoglio più duro dello scritto, come si spiegherebbe che, nelle materie che hanno i due voti distinti (e questo vale indifferentemente per le materie umanistiche e per quelle scientifiche), le insufficienze più gravi fiocchino sempre allo scritto mentre all'orale, almeno parzialmente, si compensa?

Io, nei consigli di classe, di sfilze di "quattro e sei" ne ho sempre viste tante, ma di "sei e quattro" quasi mai!

A me succede il contrario. Se faccio uno scritto qualche cavolata la scrivono, ma all'orale o fanno scena muta o dicono cose incomprensibili, usano tempi verbali inesistenti, storpiano i nomi e via discorrendo.
Nonostante facciano due lingue alle medie fanno pena sia in inglese che in francese. Se ci sono nomi tedeschi...si salvi chi può.

Ovviamente sto parlando di certe classi.
Ho classi che fanno orali brillantissimi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:31 am

-nina- ha scritto:
Evidentemente, nonostante tutte le precauzioni prese dal docente, trovano il modo per copiare. . Nella scuola dove insegno io la copiatura è una piaga. Pensa che le insegnanti di latino, per evitare questa pratica, rimaneggiano le versioni togliendo frasi. Ebbene, gli alunni traducono(!!) anche quelle frasi!!  

Il problema è il cellulare. Ne consegnano uno, ma ne tengono un altro. Mica possiamo perquisirli?!?

No, in un caso del genere il problema NON E' il cellulare, il problema è che l'insegnante non si accorge della copiatura, oppure anche se se ne accorge fa finta di niente e non la sanziona, facendo un piacere ai furbetti che si sentiranno incentivati a continuare sempre così a oltranza.

Ma q*zzarola, non so che materia insegni tu, ma se dessi da fare una versione e ti rendessi conto che uno ha tradotto anche una frase che nel compito non c'era, che faresti? Ti rassegneresti e lo valuteresti lo stesso con un voto abbordabile?

Ma manco per idea, io negli stessi panni (anche se nella realtà non insegno materie che comportano traduzioni) gli invalido il compito e gli do DUE! Magari, allegando al compito la stampata dell'esatta pagina web dove evidentemente l'hanno pescata!

E devo dire che perfino insegnando matematica e fisica mi è successo, certo non con gente che copia dal cellulare, perché gli esercizi del compito me li invento tutti rigorosamente da sola... ma mi è successo con qualcuno che si era fatto suggerire la procedura dal compagno senza accorgersi che le due versioni del compito fossero diverse!

Ma appunto, anche se non li si è colti sul fatto, in fase di correzione uno LO VEDE, cavolo, se due svolgimenti sono fatti quasi in fotocopia, e si regola di conseguenza!

Se esistono colleghi che tollerano una cosa del genere e che non la stangano, la colpa è loro, non tanto del cellulare!
Tornare in alto Andare in basso
Online
-nina-



Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:33 am

Perchè non vengono sanzionati??? Ho scritto sopra che chi copia prende 1!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:42 am

-nina- ha scritto:
Nonostante facciano due lingue alle medie fanno pena sia in inglese che in francese. Se ci sono nomi tedeschi...si salvi chi può.

Ah, 'mbe', quello è ovvio. La "UELTANSCHAUNG" (in filosofia) o "il giovane UERTHER" (in letteratura)o il "dominio di UEISS" (in fisica) sono un vero classico.

Si salvano solo i würstel, credo...


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Apr 05, 2014 12:46 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Per Balanzone XXI: consiglio.   Sab Apr 05, 2014 12:44 am

-nina- ha scritto:
Perchè non vengono sanzionati??? Ho scritto sopra che chi copia prende 1!  

Embe', e allora dove sta il problema? Se è vero che tale criterio viene applicato regolarmente, dopo un paio di esempi cruenti dovrebbe passargli di brutto, la voglia di copiare!
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Per Balanzone XXI: consiglio.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» consiglio gel base
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: