Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 mappe per dsa: chi deve prepararle?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Astolfo



Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 09.04.11

MessaggioOggetto: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Dom Apr 06, 2014 2:03 pm

Promemoria primo messaggio :

La legge prevede che i dsa abbiano mappe concettuali, tabelle, schemi ecc. di supporto allo studio e anche da tenere sotto durante le interrogazioni. Ok, ma a norma di legge chi deve preparare questo materiale?
Alcuni miei colleghi le preparano, altri schematizzano alla lavagna e fanno ricopiare, altri ancora schematizzano solo a volte e dicono che gli studenti "devono imparare a farsi gli schemi da soli".
Dal canto loro, ci sono alcuni genitori che aiutano i figli a prepararsi le mappe e gli schemi, altri che danno per scontato che le debbano preparare gli insegnanti e si arrabbiano se non lo fanno.
In questo quadro, piuttosto confuso, io vorrei capire essenzialmente cosa dice in proposito la legge: l'insegnante deve semplicemente permettere agli alunni dsa di usare questi strumenti, o è chiaramente tenuto a prepararglieli e fornirglieli?
Grazie a chi mi vorrà rispondere.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 6:12 pm

@Carla, non è che al dsa si debbano dare gli obbiettivi minimi ma si possono dare, non è che qualcuno debba preparare per loro le mappe ma può essere necessario soprattutto all'inizio del percorso che qualcuno li aiuti intanto che si specializzano nella produzione.

Sicuramente è necessario che qualcuno insegni loro come farle e questo può dover essere il docente.

non fermerei un sostegno per insegnare a fare mappe che possono essere tra l'altro utili a tutti.

Ci sono dsa talmente severi che potrebbero beneficiare del sostegno ma in tempi di vacche magre meglio assegnare il sostegno agli alunni con la sindrome di Asperger che ne combinano di ogni in classe e che hanno molta più necessità di una persona dedicata.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Gariel



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 02.08.12

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 7:15 pm

Avete ragione!! è per questo che ho fatto togliere dal PDP prima di firmarlo "il docente si impegna a fornire mappe e schemi delle lezioni". Ho 4 dsa, molto diversi tra loro, ognuno abbisogna di schemi suoi.
Faccio quello che posso senza nessun obbligo.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 8:07 pm

@ ire. I ragazzi con la sindrome di asperger, così come gli iperattivi sono bes perché non hanno la 104. Se leggi le note del ministero e' detto molto chiaramente. Questo per risponderti e per rimarcare ancora la bufala dei bes. Hai ragione, non serve un docente di sostegno per insegnare a fare una mappa. Ma una volta insegnata il ragazzo dsa deve saperla fare fa solo e non deve essere il docente curricolare a fornirle. E questo per rispondere al quesito iniziale . Chi fornisce le mappe ? Il docente insegna come si fa e l'alunno le costruisce da solo. Senno' vuol dire che ha bisogno del sostegno. E gariel dice una cosa molto vera. Ogni ragazzo dsa e' diverso dall'altro. Cosa dovrebbe fare il docente, 4 mappe diverse?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 9:42 pm

riguardo la sindrome di asperger va beh, diciamo che pensavo a un  caso che in effeti non ha solo quello.

Per il resto, Carla, se leggi i miei interventi sopra.....................


Ultima modifica di Ire il Mar Apr 08, 2014 9:44 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 10:02 pm

Ma questi Asperger ..... a me li hanno dipinti (non è ho mai visto uno) come degli autistici di più facile gestione; che hanno problemi di relazione, ma solo nel senso che prendono tutto troppo sul serio e che s'incazzano facilmente (non comprendendo lo scherzo bonario); per il resto capaci di discutere razionalmente come chiunque.
Non è così ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 10:10 pm

ho letto Ire ma volevo solo ribadire che in classe a non avere piu' il sostegno saranno in molti. Ora, per tornare all'argomento, il mio pensiero e' questo:
se un dsa non necessita di sostegno si presuppone che, con una logopedia adeguata, con gli strumenti compensativi e dispensativi del caso e con una didattica funzionale, il ragazzo dislessico sia autonomo nella compensazione del problema. Quindi fornito di audiolibro, testo scritto e di tecniche per l'elaborazione della mappa il ragazzo deve essere in grado di costruirsela da solo. Senno' vuol dire che ha bisogno del sostegno e siccome non si risparmia sui ragazzi, io se fossi un genitore un po' di guerra la farei, invece tutto tace.
@Valerie: i ragazzi audiolesi, ipovedenti, con tetraparesi hanno in genere un QI normalissimo. non e' il QI che determina il diritto al sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 10:15 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ma questi Asperger ..... a me li hanno dipinti (non è ho mai visto uno) come degli autistici di più facile gestione; che hanno problemi di relazione, ma solo nel senso che prendono tutto troppo sul serio e che s'incazzano facilmente (non comprendendo lo scherzo bonario); per il resto capaci di discutere razionalmente come chiunque.
Non è così ?
dipende. ci sono casi lievi, persone che considereresti solo un po' "particolari", che si sposano, hanno famiglia ecc.... poi ci sono ragazzi che non sono in grado di relazionarsi e vengono esclusi, che tendono a chiudersi nella loro "circolarita' di pensiero" e necessitano che qualcuno li faccia "uscire". se non c'e' un adulto che li aiuta, che anticipi le loro frustrazioni diventa difficile. e come fai a gestire un ragazzo che non tollera che qualcuno gli sposti la penna in una classe di trenta piccoli Lord?
se sei interessato puoi trovare qualcosa sulla storia di Temple Grandin.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 10:26 pm

Infatti adesso va di moda sostenere che un sacco di grandi scienziati del passato, di quelli geniali ma timidissimi, svampiti e socialmente imbranati, avessero la sindrome di Asperger. Più o meno allo stesso modo in cui va di moda sostenere che fossero tutti dislessici.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 11:10 pm

carla75 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ma questi Asperger ..... a me li hanno dipinti (non è ho mai visto uno) come degli autistici di più facile gestione; che hanno problemi di relazione, ma solo nel senso che prendono tutto troppo sul serio e che s'incazzano facilmente (non comprendendo lo scherzo bonario); per il resto capaci di discutere razionalmente come chiunque.
Non è così ?
dipende. ci sono casi lievi, persone che considereresti solo un po' "particolari", che si sposano, hanno famiglia ecc.... poi ci sono ragazzi che non sono in grado di relazionarsi e vengono esclusi, che tendono a chiudersi nella loro "circolarita' di pensiero" e necessitano che qualcuno li faccia "uscire". se non c'e' un adulto che li aiuta, che anticipi le loro frustrazioni diventa difficile. e come fai a gestire un ragazzo che non tollera che qualcuno gli sposti la penna in una classe di trenta piccoli Lord?
se sei interessato puoi trovare qualcosa sulla storia di Temple Grandin.
Ho dato un'occhiata su Temple Grandin e direi che si allinea alla descrizione che mi avevano dato sugli Asperger; mi chiedo se i casi più "coriacei" siano veri Asperger o non magari degli autistici standard, o se siano degli Asperger più sfortunati che hanno incontrato adulti e ragazzi che li hanno fatti chiudere in se anzichè aprirsi al mondo.

Bello il cervello, ma molto imperfetto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mar Apr 08, 2014 11:14 pm

avidodinformazioni ha scritto:
carla75 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ma questi Asperger ..... a me li hanno dipinti (non è ho mai visto uno) come degli autistici di più facile gestione; che hanno problemi di relazione, ma solo nel senso che prendono tutto troppo sul serio e che s'incazzano facilmente (non comprendendo lo scherzo bonario); per il resto capaci di discutere razionalmente come chiunque.
Non è così ?
dipende. ci sono casi lievi, persone che considereresti solo un po' "particolari", che si sposano, hanno famiglia ecc.... poi ci sono ragazzi che non sono in grado di relazionarsi e vengono esclusi, che tendono a chiudersi nella loro "circolarita' di pensiero" e necessitano che qualcuno li faccia "uscire". se non c'e' un adulto che li aiuta, che anticipi le loro frustrazioni diventa difficile. e come fai a gestire un ragazzo che non tollera che qualcuno gli sposti la penna in una classe di trenta piccoli Lord?
se sei interessato puoi trovare qualcosa sulla storia di Temple Grandin.
Ho dato un'occhiata su Temple Grandin e direi che si allinea alla descrizione che mi avevano dato sugli Asperger; mi chiedo se i casi più "coriacei" siano veri Asperger o non magari degli autistici standard, o se siano degli Asperger più sfortunati che hanno incontrato adulti e ragazzi che li hanno fatti chiudere in se anzichè aprirsi al mondo.

Bello il cervello, ma molto imperfetto.
non voglio sforare l'argomento del topic quindi chiudo con un'annotazione: temple Grandin ha due lauree ed ha dichiarato che mai ci sarebbe riuscita senza i suoi docenti di sostegno (ovviamente in versione americana!!).
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mer Apr 09, 2014 2:26 pm

carla75 ha scritto:
... siccome non si risparmia sui ragazzi, io se fossi un genitore un po' di guerra la farei, invece tutto tace.
Concordo. In genere ai dsa si associano anche disturbi di attenzione e concentrazione: un insegnante in più sarebbe MOLTO utile. Per non parlare dei BES, ancora più bisognosi di aiuto. Molti di loro hanno un QI border line. Ma sarà davvero border line? O hanno 'alzato l'asticella' per non dare il sostegno? Il fatto é che con i tagli e la manovra BES di fatto si sta già risparmiando sul sostegno! I genitori non si lamenteranno mai: non li condivido ma li capisco.

carla75 ha scritto:
@Valerie: i ragazzi audiolesi, ipovedenti, con tetraparesi hanno in genere un QI normalissimo. non e' il QI che determina il diritto al sostegno.
Intendevo dire che per definizione i ragazzi con DSA hanno tutti un QI normalissimo, altrimenti non avrebbero un DSA ma altro.
Che poi il sostegno sia utile indipendentemente dal QI, questo é vero. Bisognerebbe eliminare l'equazione sostegno=handicappato, in ogni senso.
E introdurre l'equazione sostegno=bisogno. Ma te lo immagini in Italia?
Lo so Carla, se ne era già parlato. Ma non sono riuscita a star zitta.
Mi scuso per l'off topic.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Mer Apr 09, 2014 3:21 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ma questi Asperger ..... a me li hanno dipinti (non è ho mai visto uno) come degli autistici di più facile gestione; che hanno problemi di relazione, ma solo nel senso che prendono tutto troppo sul serio e che s'incazzano facilmente (non comprendendo lo scherzo bonario); per il resto capaci di discutere razionalmente come chiunque.
Non è così ?
Io ho avuto un alunno con sindrome di Asperger, aveva qualche problema nel relazionarsi con i compagni, dovevo "riportarlo all'ordine" nel corso di una verifica scritta perchè altrimenti si estraniava e si "perdeva" nei suoi pensieri, ma, ti garantisco che era un ragazzino geniale nel vero senso della parola, con tanti interessi e tante letture alle spalle, soprattutto di argomenti scientifici. L'anno ero utilizzata alla scuola media e ti parlo, quindi, di un ragazzino di 2° media...per farti capire il tipo, durante una visita guidata, nel momento del pranzo al sacco lui si è seduto vicino a me e sai di cosa abbiamo chiaccherato? Di Einstein e della teoria della relatività!!! Questo ti spiega perchè l'ho definito geniale....e quello che ti ho fatto è solo un esempio.
Non so se tutti gli Asperger hanno queste caratteristiche, ma questa è stata la ma esperienza
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Ven Apr 11, 2014 9:24 pm

Rientrando in tema... a me pare che questa mitizzazione delle mappe sia già andata incontro a una distorsione fondamentale. Ovvero, che finiscano con l'essere viste dagli studenti e dalle loro famiglie solo ed esclusivamente come uno strumento di ausilio concreto da poter consultare durante la verifica, esattamente come la calcolatrice, il formulario o le tabelline.

Ovviamente, non è escluso che il pdp possa prevedere ANCHE quello, ma sta di fatto che si tratta di una sola delle tante funzioni possibili della mappa... l'utilità principale della mappa stessa dovrebbe consistere proprio nel fatto di imparare a costruirsela mentre si studia, e poi di usarla come guida mentre si ripassa o si ripete quello che si è studiato. Poi, eventualmente, si può anche stabilire nel pdp che l'alunno con problemi abbia il diritto di portarsela dietro per consultarla durante la verifica, ma appunto, non dovrebbe essere scontato, e soprattutto non si dovrebbe far passare il messaggio che la mappa concettuale "serva appositamente a quello".

Invece mi pare che ultimamente vada di gran moda l'interpretazione più spicciativa e più comoda della cosa: ovvero, ci si aspetta che "la mappa faccia parte degli strumenti compensativi che il ragazzo ha il diritto di usare durante la verifica", tutto lì.

Per cui, si riduce a un puro e semplice bignamino-suggeritore a disposizione per consultazione libera durante il compito o durante l'interrogazione... come se lo strumento compensativo consistesse nel puro e semplice "diritto a portarsi dietro il bigliettino" per copiare alcuni contenuti che invece agli altri si richiede di ricordarsi autonomamente.

Se almeno fosse stato elaborato autonomamente dal ragazzo stesso, che se l'è fatto su misura per le proprie esigenze, ancora, la cosa avrebbe un minimo di senso. Ma se invece si pretende anche che venga fornito bello e pronto da qualcun altro, con l'unica funzione di essere letto e ripetuto durante la verifica, che senso ha?

L.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Ven Apr 11, 2014 11:17 pm

ovviamente la mappa deve essere solo un evocatore di memoria. se essa contiene oltre le parole chiave anche i contenuti va da se che anche mia nonna, con la terza elementare, puo' prendersi un bel diploma. inoltre questi ragazzi in genere frequentano corsi logopedici con cui acquisiscono metodi di studio e tecniche di elaborazione delle mappe. quindi continuo a non capire perché devono essere i docenti a fornirle.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 8:44 am

I genere questi ragazzi frequentano corsi logopedici........ se la regione di appartenenza ha stanziato fondi al proposito o se la famiglia può accollarsi il costo notevole di terapie a pagamento.

quel "in genere" che tu scrivi, Carla, già da sè significa "di solito ma non tutti" la nostra Carta Costituzionale invece prevede per TUTTI il diritto all'istruzione.

C'è molto altro nella ragione per cui si può chiedere agli insegnanti di istruire gli alunni sulle tecniche di elaborazione e sui metodi di studio.

Se la tua nonna con le mappe allargate può prendersi il diploma, hai una nonna davvero in gamba e sicuramente non dsa.

Capita che insegnanti che sono entrati a fondo nel problema permettano ai ragazzi durante le interrogazioni di tenere il libro davanti. E anche durante le verifiche.

Si rendono conto che nessuno,soprattutto se dsa, riuscirà a leggere gli argomenti in quel momento di stress in modo tanto approfondito da non avere alle spalle una buona preparazione (studio) e da meritare comunque un bel voto.

certo, se si trattasse di una verifica eseguita in una stanzetta calma e tranquilla, senza nessuno che commenta il fatto, con la possibilità di sfogliare il libro, fermarsi sui vari punti, magari fare un segnetto con la matita, con tutto il tempo di leggere 1 sillaba ogni 10 secondi e riuscire ad arrivare in fondo al capitolo ripetendo a pappagallo,allora si che anche la nonna riuscirebbe ad avere il diploma, diversamente sono solo chiusure mentali che abbiamo noi verso una dinamica elaborativa che non comprendiamo affatto.

Un po' come dire: le ho dato il doppio di tempo....... le dimezzo il voto
o : non concedo strumenti durante le interrogazioni perchè ho paura che li usi

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 9:44 am

Ire ha scritto:
I genere questi ragazzi frequentano corsi logopedici........ se la regione di appartenenza ha stanziato fondi al proposito o se la famiglia può accollarsi il costo notevole di terapie a pagamento.

mi risulta (correggimi se sbaglio) che ai ragazzi dislessici viene riconosciuta l'indennita' di frequenza pari a 251 mensili fino al compimento dei 18. somma che non e' elargita, ad esempio, ai borderline, che, se vogliamo, si trovano in una situazione di maggiore svantaggio.

quel "in genere" che tu scrivi, Carla, già da sè significa "di solito ma non tutti"  la nostra Carta Costituzionale invece prevede per TUTTI il diritto all'istruzione.

questa somma serve per logopedia e sussidi informatici. Lo Stato dice: non attivo corsi di logopedia gratuiti (ma tu addirittura mi informi che alcune regioni provvedono anche a questo) ma ti do dei soldi che tu genitori spendi per tuo figlio nel modo in cui credi. Ovviamente non per pagare il dentista o il giubbino.

C'è molto altro nella ragione per cui si può chiedere agli insegnanti di istruire gli alunni sulle tecniche di elaborazione e sui metodi di studio.

su questo siamo d'accordo. ma l'ho detto anche io sopra.

Se la tua nonna con le mappe allargate può prendersi il diploma, hai una nonna davvero in gamba e sicuramente non dsa.

se ho una nonna che legge pari pari le mappe, come qualche collega dice che materialmente accade non credo sia un genio.

Capita che insegnanti che sono entrati a fondo nel problema permettano ai ragazzi durante le interrogazioni di tenere il libro davanti.  E anche durante le verifiche.

Si rendono conto che nessuno,soprattutto se dsa, riuscirà a leggere gli argomenti in quel momento di stress in modo tanto approfondito da non avere alle spalle una buona preparazione (studio) e da meritare comunque un bel voto.

certo, se si trattasse di una verifica eseguita in una stanzetta calma e tranquilla, senza nessuno che commenta il fatto, con la possibilità di sfogliare il libro, fermarsi sui vari punti, magari fare un segnetto con la matita, con tutto il tempo di leggere 1 sillaba ogni 10 secondi e riuscire ad arrivare in fondo al capitolo ripetendo a pappagallo,allora si che anche la nonna riuscirebbe ad avere il diploma, diversamente sono solo chiusure mentali che abbiamo noi verso una dinamica elaborativa che non comprendiamo affatto.

Un po' come dire: le ho dato il doppio di tempo....... le dimezzo il voto
o                    :  non concedo strumenti durante le interrogazioni perchè ho paura che li usi


ogni docente e' libero di fare quello che vuole. Io non sono contraria all'uso delle mappe. Purche' siano mappe concettuali.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 12:31 pm

carla75 ha scritto:

ogni docente e' libero di fare quello che vuole. Io non sono contraria all'uso delle mappe. Purche' siano mappe concettuali.

OK, capisco il concetto, ma scriviamolo meglio: ogni docente è libero di fare quello che ritiene giusto.

Sai com'è .... ci leggono in tanti !
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 2:02 pm

Libertà intesa come libertà generica d'insegnamento e nell'insegnamento. Ovviamente.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 3:50 pm

Concordo con Ire.
Aggiungo che 251 euro mensili non bastano per coprire tutte le spese che la famiglia di un ragazzo con DSA ha in più rispetto alle altre.

Aggiungo inoltre che molte famiglie si disinteressano completamente del dsa del figlio dopo che hanno 'sistemato la questione a livello burocratico'.

Aggiungo che le mappe servono a tante cose e che non hanno solo la funzione di evocatore di memoria. É vero, esistono le mappe di studio, le mappe per le verifiche, ma esistono anche altri usi. Come dice Paniscus, si sta diffondendo un concetto limitativo e falsato.
Le mappe servono per esempio per spiegare. Le mappe per spiegare vanno fornite dal docente all'inizio della lezione e grazie ad esse l'alunno con dsa potrà seguire e capire meglio, magari completando la mappa in qualche punto, invece di prendere appunti disordinati sul quaderno. La mappa funge da anticipatore ed é utile a tutta la classe.
Aggiungo che non esistono solo le mappe concettuali, dove per definizione compaiono le parole chiave o i concetti chiave, ma anche le mappe mentali che hanno un potere evocativo più forte e che non sono mappe 'logiche', ma 'associative'.
Ci sono i testi semplificati, le riduzioni, le parafrasi, insomma c'é tutto un mondo di materiale ad hoc: alcune cose le può preparare l'alunno, ma molte altre può prepararle solo il docente perché é l'unico che sa cosa spiegherà e soprattutto cosa vuole che l'alunno impari/capisca/memorizzi.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 4:23 pm

Allora non vedo quale sia la differenza tra un dsa e un ragazzo con il sostegno. Stanno chiedendo a voi di fare quello che ha sempre fatto il docente di sostegno. Se a voi curriculari sta bene allora non ci sono problemi. Ps. Un ragazzo con ritardo mentale lieve non percepisce nulla. A me. 250 euro per la ligopedia onestamente non sembrano pochi.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 4:57 pm

Anche io non vedo la differenza.
Cioé, c'é differenza nel problema, ma entrambi hanno bisogno di aiuto didattico, di supporto psicologico, di materiale personalizzato.
Secondo me, l'ho detto più volte, sarebbe necessario un insegnante di sostegno non solo per i portatori di handicap fisico o psichico, ma per tutti gli alunni che per qualsiasi motivo hanno bisogno di un percorso personalizzato. Secondo me sostegno=bisogno.
Non siamo noi docenti curricolari a non volerlo, é il governo che non ce lo dà! A me non sta bene cosí. Anzi!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 5:07 pm

Valerie ha scritto:
Aggiungo che 251 euro mensili non bastano per coprire tutte le spese che la famiglia di un ragazzo con DSA ha in più rispetto alle altre.

NESSUN sussidio pubblico elargito per ragioni sanitarie "basta a coprire" gli INTERI bisogni di una famiglia un cui membro abbia qualche problema di salute o qualche esigenza psico-socio-educativa specifica.

Non è una vessazione ingiusta mirata apposta per fare un dispetto ai DSA, ma è un criterio normale dei servizi pubblici (anche molto prima che intervenissero i tagli selvaggi che vanno di moda adesso).

La logica non è che lo stato debba pagarci automaticamente TUTTO quello che ci serve per qualsiasi intervento sanitario, o per qualsiasi bisogno personalizzato. La logica è che esistano degli aiuti specifici per alleggerire certe necessità impegnative, ma non che debba necessariamente essere tutto passato gratis.

Se mio figlio ha bisogno dell'apparecchio ai denti, lo so benissimo che la mia famiglia avrà più spese rispetto alla famiglia di un altro bambino che non ne ha bisogno, ma quasi tutti troviamo "normale" pagarsi l'intervento del dentista di tasca nostra. Poi, è giustissimo che sia detratto dalla denuncia dei redditi, ed è anche giustissimo che siano previste delle esenzioni particolari per quelle famiglie disagiate che proprio non possono permetterselo, ma non è la stessa cosa di rivendicare che l'intervento pubblico debba coprire TUTTE le esigenze di qualsiasi singola famiglia.

L.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 5:29 pm

se poi consideri che alcuni ragazzi la logopedia non la fanno e nessuno controlla le famiglie....
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 5:34 pm

Non chiedo un supporto economico totale, Paniscus. Ma non possiamo nemmeno pensare che quel che vien dato basti a risolvere tutto.
Diciamo che la presenza di un insegnante di sostegno a scuola sarebbe l'ideale.
Tornare in alto Andare in basso
nazzaro



Messaggi : 936
Data d'iscrizione : 18.11.11

MessaggioOggetto: Re: mappe per dsa: chi deve prepararle?   Sab Apr 12, 2014 6:15 pm

Valerie ha scritto:
Non chiedo un supporto economico totale, Paniscus. Ma non possiamo nemmeno pensare che quel che vien dato basti a risolvere tutto.
Diciamo che la presenza di un insegnante di sostegno a scuola sarebbe l'ideale.

salve a tutti anch'io in classe ho un dsa, un ragazzo Bes ( che definirei meglio un beast  per tutte le note disciplinari e le sospensioni che si è preso per il suo comportamento molto deplorevole) e un sostegno. Premesso che ho poca conoscenza dei Pdp, volevo chiedere ai colleghi, ma è possibile fare un pdp il mese di Aprile, per un BES ( o meglio beast) soltanto per promuoverlo ad ogni costo, anche se non se lo merita ( fannullone, prepotente, arrogante, maleducato ecc.ecc.) ?
Tornare in alto Andare in basso
 
mappe per dsa: chi deve prepararle?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» proprio questo mese il ciclo deve venirmi in ritardo!?!?!?!
» come deve essere l'endometrio
» caratteristiche che una fresa deve avere per essere buona
» quanto deve essere l estradiolo ??????help
» ragazze ma l'endometrio per accogliere gli embrioni quanto deve misurare??

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: