Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insufficienze e voto di consiglio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
puer



Messaggi : 740
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: insufficienze e voto di consiglio   Gio Apr 10, 2014 3:32 pm

Un allievo di scuola secondaria ha 5-6 insufficienze. Nonostante ciò il consiglio è concorde nel promuoverlo essendo già ripetente e costatando che un ulteriore bocciatura non avrebbe comunque alcun effetto. Ma, in sede di scrutinio, possono tutte queste insufficienze diventare dei "6" per voto di consiglio? O ciò è possibile solo per un numero più basso di insufficienze? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Gio Apr 10, 2014 3:48 pm

se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Tornare in alto Andare in basso
Persefone Fuxia



Messaggi : 440
Data d'iscrizione : 07.10.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Gio Apr 10, 2014 3:50 pm

Ahimè, in sede di consiglio può avvenire perché i voti vengono sempre assegnati a maggioranza.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Gio Apr 10, 2014 4:24 pm

Il consiglio di classe può cambiare tutti i voti che vuole, se i singoli insegnanti non sono d'accorto al massimo possono far verbalizzare la loro proposta di voto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Ven Apr 11, 2014 7:19 am

Comunque non sarebbe giusto rispetto a chi studia
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Ven Apr 11, 2014 8:58 am

mark12 ha scritto:
Comunque non sarebbe giusto rispetto a chi studia
Chi studia impara e sarà sempre un passo avanti a chi è graziato dal cdc,
Non dimentichiamolo mai, a scuola si va per imparare non per prendere bei voti.

Quando il cdc alza i voti lo fa o nel proprio interesse ed a danno dell'allievo (per formare le classi) o per accontentare i genitori coglioni o perchè ritiene che da quella rapa non si possa spremere ulteriore sangue e gli voglia dare comunque la possibilità di uscire dalla scuola con l'onore delle armi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Ven Apr 11, 2014 10:26 am

mark12 ha scritto:
Comunque non sarebbe giusto rispetto a chi studia
In sede di collegio dei docenti vengono prefissati i criteri da adottare nello scrutinio finale, che hanno comunque valore indicativo, dal momento che il consiglio di classe è sovrano nell'attribuzione dei voti e, di conseguenza, nella delibera dell'ammissione alla classe successiva.

Spesso genitori, studenti (e sovente anche molti insegnanti) ignorano che un principio fondamentale è il carattere non comparativo dello scrutinio. Da cui deriva la percezione di un'iniquità: il consiglio di classe deve valutare ogni studente come caso a sé stante, in coerenza con i criteri definiti dal Collegio dei docenti e con le norme vigenti, e prendendo in considerazione tutte le condizioni che depongono a favore dell'ammissione, giacché nel sistema scolastico italiano lo scrutinio ha un'impostazione garantista. Ed è proprio su questo aspetto che si giocano le carte dei ricorsi, oltre ai vizi di forma.

Le condizioni che precludono all'ammissione alla classe successiva sono sostanzialmente quattro:
1) il mancato raggiungimento della frequenza minima;
2) l'insufficienza nel voto di condotta;
3) la presenza di un'insufficienza in almeno una disciplina;
4) l'impossibilità oggettiva di proseguire con profitto nella classe successiva.

Quest'ultima condizione è in realtà più teorica che pratica in quanto si deroga spesso. Infatti, se spesso e volentieri si promuovono ragazzi che comunque non meriterebbero la promozione (per motivi vari, compresi quelli a cui ha accennato avidodinformazioni), va anche detto che si promuovono spesso ragazzi che hanno una sufficienza strappata per l'impegno profuso ma che di fatto non raggiungono gli obiettivi didattici. Questi ragazzi, pur meritevoli per l'impegno, accumulano nel corso degli anni carenze sempre più gravi perché, comunque, la normativa impone l'avanzamento se si raggiunge una valutazione positiva in tutte le materie.

Paradossalmente una forzatura della quarta condizione potrebbe deporre a favore della promozione di uno studente non meritevole (nel senso che non si è applicato) e, al contrario, a sfavore di uno studente meritevole (nel senso che si è fatto il mazzo, studiando, senza tuttavia raggiungere gli obiettivi): il primo può essere in grado di recuperare i ritardi e frequentare con profitto la classe successiva, il secondo non sarà in grado di farlo. Ma difficilmente sarà bocciato e finirà per essere ammesso (con o senza voto di consiglio), mentre il primo finisce spesso per passare per voto di consiglio, magari con una maggioranza strettamente risicata. E da qui salta fuori la percezione di uno scrutinio iniquo ("non è giusto").
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Ven Apr 11, 2014 7:53 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mark12 ha scritto:
Comunque non sarebbe giusto rispetto a chi studia
Chi studia impara e sarà sempre un passo avanti a chi è graziato dal cdc,
Non dimentichiamolo mai, a scuola si va per imparare non per prendere bei voti.

Quando il cdc alza i voti lo fa o nel proprio interesse ed a danno dell'allievo (per formare le classi) o per accontentare i genitori coglioni o perchè ritiene che da quella rapa non si possa spremere ulteriore sangue e gli voglia dare comunque la possibilità di uscire dalla scuola con l'onore delle armi.
Hai ragione Avido, ma in questo modo succede che chi studia oggi può non farlo più domani adeguandosi all'andazzo e pensando :"Tanto promuovono anche chi non studia, chi me lo fa fare, non studio neanche io!!" Ne ho conosciuto tanti studenti che "si sono persi per strada" per questo motivo. Se, anzichè pensare che il calcio nel sedere che diamo allo studente fannullone può creare danno solo a lui, pensassimo che questo rappresenta un messaggio sbagliato per gli altri studenti che fanno il loro dovere e che potrebbero decidere di comportarsi di conseguenza, forse sarebbe più chiaro che il danno non si sta facendo solo allo studente fannullone, ma a tutti gli studenti e a noi docenti in relazione alla nostra credibilità nella valutazione, insomma il danno lo si sta creando a tutta la scuola!
Tornare in alto Andare in basso
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 12, 2014 3:03 pm

Ma cosa centra? Magari uno studia molto ma ha un 4 a una materia che gli risulta difficile oppure perche è stato sfortunato e magari prende un debito con le altre materie tutte sopra al 6

Non mi pare giusto rispetto a uno che non fa nulla

Stessa cosa per le medie potrebbe essere bocciato invece io credo che bisognerebbe avere precisi standard da seguire fissi per tutti altrimenti il merito se ne va nel cestino.. Sempre che c'è ancora
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 12, 2014 8:16 pm

mark12 ha scritto:
bisognerebbe avere precisi standard da seguire fissi per tutti altrimenti il merito se ne va nel cestino.. Sempre che c'è ancora
Il cestino ? Si.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3586
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 12, 2014 9:11 pm

giovanna onnis ha scritto:

Hai ragione Avido, ma in questo modo succede che chi studia oggi può non farlo più domani adeguandosi all'andazzo e pensando :"Tanto promuovono anche chi non studia, chi me lo fa fare, non studio neanche io!!" Ne ho conosciuto tanti studenti che "si sono persi per strada" per questo motivo. Se, anzichè pensare che il calcio nel sedere che diamo allo studente fannullone può creare danno solo a lui, pensassimo che questo rappresenta un messaggio sbagliato per gli altri studenti che fanno il loro dovere e che potrebbero decidere di comportarsi di conseguenza, forse sarebbe più chiaro che il danno non si sta facendo solo allo studente fannullone, ma a tutti gli studenti e a noi docenti in relazione alla nostra credibilità nella valutazione, insomma il danno lo si sta creando a tutta la scuola!
Questo è un matrimonio d'intenti.....:-)))
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 19, 2014 3:50 pm

Ciao a tutti mi inserisco perché quest'anno ho vari problemi e i vostri consigli mi saranno preziosi. Ho un problema speculare a quello di Mark12, direi.

Premettendo che sono una supplente con incarico annuale da GAE preso a settembre, sono incoraggiante e per niente stretta di manica, ho un buon rapporto e ho ottenuto dei buoni risultati ma sussiste qualche alunno davvero impresentabile e con voglia di studiare inesistente e un grande problema : la conversatrice di francese, con cui lavoro in copresenza, che regala 7 e voti a profusione a chiunque articoli qualunque frase in un francese stentato del livello "Oui, je suis Catherine Deneuve" (pronunciata ovviamente male).

E' una vera manna dal cielo per i ragazzi e fermarla è impossibile. Mi ritrovo che i miei 4 (e vi assicuro, sono davvero pochi), rischiano di diventare quanto meno dei 5 con i suoi voti super-generosi. Ora, a quanto mi dicono le colleghe di ruolo, un 5 diventa quasi automaticamente 6 con il voto di consiglio: ma è vero ?

In realtà i miei colleghi hanno il dente avvelenato con molti ragazzi (studiano davvero poco, per essere un III e IV liceo, sono in 30, di cui davvero presentabili sono ben pochi), dunque non sarà tanto la loro volontà, quanto quella di una Preside molto buonista a far vacillare gli equilibri.... con conseguenze facilmente immaginabili.

Che devo fare ? Mettere voti più rigidi nei pochissimi prossimi compiti che restano ? E soprattutto qualcuno sa come davvero vanno calcolati i voti dei colleghi di conversazione ? Loro hanno un'ora a settimana, io 4-5, possibile che devo fare una semplice media al 50 e 50 ?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 19, 2014 4:09 pm

metti 3 invece di 4.
In consiglio poi, a prescindere dalle proposte, si decide Collegialmente, e si vota. Il preside può manovrare, influenzare, appunto... presiedere: non può decidere da solo. Il consiglio è sovrano.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 19, 2014 6:09 pm

Se alla fine gli verrà un 5 passerà a 6 generalmente il consiglio fa cosi se ne hanno uno solo(poi dipende se è un 5,2 o un 5,7 ovviamente).

Se hanno altre materie allora debito.



Comunque se è una questione di piu di metà classe consiglierei di continuare cosi senza variare i voti che dai (esempio se davi un 5 per 5 punti dai comunque 5 anche ora e non abbassare)... Poi il consiglio deciderà essendo un discorso di classe non ci saranno differenze tra chi studia e chi no...

Magari a chi studia molto puoi presentarlo con un voto in più dato che ci sono i crediti.
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 19, 2014 6:16 pm

grazie a entrambi dei consigli !

No, infine anche se metà classe sarebbe da 5, i miei voti sono "pompati" per evitare stragi degli Avasini - nel terzo, ho quattro fanciulle e due fanciulli su 28 in totale che rischiano, di cui due sono davvero un disastro, mentre nel terzo ora abbiamo tamponato i danni e ci limitiamo a 4 ragazzi su 29, di cui uno ha 77 giorni di assenza ...

In secondo, invece, ho due ragazze su 20 insufficienti ma spero di recuperarle e di non rimandare nessuno.

C'è da dire che non hanno buone basi, e che c'è anche chi mi dà molta soddisfazione - difatti, ho vari candidati all'8, tre al nove e uno al 10, un vero talento !

E, indovinate un po' ? Con loro la collega di conversazione non va mai più dell'8 come voti ... il suo range abituale è dal 6 al 7.5 infatti !

Lo dice pure lei che non è portata a fare l'insegnante, è un'ottima persona, ma in quanto a valutazione non è esattamente il suo forte :-)
Tornare in alto Andare in basso
mark12



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 20.12.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Sab Apr 19, 2014 6:22 pm

Io comunque sono per promuovere con una sola insufficienza perche credo che ci possa stare anche in chi studia una materia su dieci che non riesce.

Ma è un altro discorso.
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Apr 22, 2014 12:11 pm

diciamo che andare catastroficamente in francese in un liceo linguistico non è il massimo :-)

Bisogna vedere quale è la materia, secondo me. Comunque, i miei alunni catastrofici lo sono in almeno altre due materie oltre la mia, bisogna dirlo...
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Apr 30, 2014 12:14 pm

Ok la valutazione è collegiale ed il consiglio di classe può (a maggioranza) decidere di far passare un 5 a 6 .... ma anche un 2 a 6 e così via discutendo!!

Ma quando il CdC delibera a maggioranza di cambiare una proposta di voto, tra l'altro motivata da un breve giudizio sintetico ed avvalorata da un congruo numero di verifiche, non dovrebbe specificare e motivare tale decisione?

Magari non ho letto bene il DPR 122/2009 o mi sfugge qualcosa, ma ricordo che in un caso simile il DS semplicemente disse: "Ok la sua proposta di voto è 4 ma passa a 6 per voto consiglio" .... Ed in soldoni nel verbale il segretario ha scritto: "il prof  Tizio propone 4 ma il CdC delibera a maggioranza di passarlo a 6."
Tornare in alto Andare in basso
laub



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 11.08.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Mag 11, 2014 2:38 pm

Per la laclefdesonges: io ho sempre considerato la media dei voti di conversazione come un singolo voto orale da aggiungere ai miei. Esempio: l'alunno Fufini nel secondo periodo ha riportato le seguenti valutazioni "con me": 4, 6-, 5+ negli scritti e 6, 6+ all'orale; con l'insegnante di conversazione ha invece 7 e 7,5. Il 7,25 diventa il mio terzo voto all'orale. Così si mantiene l'importanza del voto di conversazione senza modificare pesantemente la valutazione totale (da 5,45 a 5,75). C'è da dire però che ho lavorato sempre con la stessa conversatrice, molto professionale e sempre in linea con la mia programmazione e che a fine anno difficilmente si riscontravano differenze abissali nella valutazione del singolo alunno. Se con me per esempio Fufini aveva 4, difficilmente con lei aveva più di 5.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Mag 11, 2014 8:26 pm

laclefdesonges ha scritto:
Ciao a tutti mi inserisco perché quest'anno ho vari problemi e i vostri consigli mi saranno preziosi. Ho un problema speculare a quello di Mark12, direi.

... sussiste qualche alunno davvero impresentabile e con voglia di studiare inesistente e un grande problema : la conversatrice di francese, con cui lavoro in copresenza, che regala 7 e voti a profusione a chiunque articoli qualunque frase in un francese stentato del livello "Oui, je suis Catherine Deneuve" (pronunciata ovviamente male)...

In realtà i miei colleghi hanno il dente avvelenato con molti ragazzi (studiano davvero poco, per essere un III e IV liceo, sono in 30, di cui davvero presentabili sono ben pochi), dunque non sarà tanto la loro volontà, quanto quella di una Preside molto buonista a far vacillare gli equilibri.... con conseguenze facilmente immaginabili.

Che devo fare ? Mettere voti più rigidi nei pochissimi prossimi compiti che restano ? E soprattutto qualcuno sa come davvero vanno calcolati i voti dei colleghi di conversazione ? Loro hanno un'ora a settimana, io 4-5, possibile che devo fare una semplice media al 50 e 50 ?

Allora. La norma non impone affatto che si debba fare la media. Non sta scritto da nessuna parte e, addirittura, se l'unico metro di valutazione fosse la media dei voti numerici la decisione del consiglio sarebbe censurabile se non, addirituttura, impugnabile come illecito amministrativo.

Tu, come docente, alla luce delle valutazioni raccolte durante l'anno, devi proporre una valutazione che rispecchi il livello di raggiungimento degli obiettivi disciplinari da parte di ogni singolo allievo. Tale valutazione devi essere in grado di motivarla e, sotto questo profilo, dire semplicemente "Tizio ha la media del 5,38, quindi, per difetto, va a 5" non va affatto bene, anzi, ripeto, sarebbe attaccabile in sede di giudizio. Tuttavia, questo significa anche che, portando le dovute motivazioni, tu puoi assegnare la valutazione che, secondo te, è corretta alla luce dei criteri fissati a livello collegiale e da te scelti in sede di programmazione. Se la codocente regala i voti e, a tuo giudizio, tali voti sono effettivamente regalati,tu puoi tranquillamente dare ai suoi voti il peso che meritano. Se poi la tua codocente avrà qualcosa da dire potrà manifestare il proprio dissenso in consiglio e, poi, come sempre, sarà il consiglio, come organo sovrano, ad esprimersi. L'importante è che questa cosa sia chiara anche agli studenti che, d'altra parte, hanno diritto di conoscere i metri di valutazione. Se per tutto l'anno è stato loro detto che quello che conta è la media, fargli digerire qualcosa di diverso potrebbe essere difficile. Ma questo della media è uno dei totem più diffusi e intoccabili della scuola (sebbene completamente illegale...) quindi, certamente, non è colpa tua.

Per altro ho qualche dubbio che il conversatore abbia pieno diritto a dare voti agli studenti ed a esprimersi su promozione e bocciatura come i docenti curricolari. Infatti non stiamo parlando di un "insegnante" (come gli ITP che affiancano i docenti teorici negli ITIS e negli IPSIA) ma di un semplice "conversatore"...

Lenar
Tornare in alto Andare in basso
laub



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 11.08.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Mag 11, 2014 8:30 pm

Il docente di conversazione è un insegnante a tutti gli effetti.
http://archivio.pubblica.istruzione.it/news/2000/cm28_00.shtml
Tornare in alto Andare in basso
laub



Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 11.08.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Mag 11, 2014 8:32 pm

http://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2013/11/18/scrutini-il-voto-dei-lettori-di-lingue/
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Mag 14, 2014 8:35 pm

ciao a tutti, grazie per la partecipazione !

Allora le cose con la mia collega vanno un po' meglio perché anche se continuano a volare votazzi abbondanti a conversazione, lei è più che d'accordo nel concordare con me i voti e, diciamo, ad "allinearsi" in caso di ragazzi impresentabili.

Dal canto mio, sto aiutando chi lo merita, ma con chi non lo merita metto voti anche molto, ma molto bassi.

Se poi su qualcuno proprio non ci troveremo d'accordo, proporremo al consiglio i due voti e decideranno i colleghi quale dei due "accendere". Si tratta di ragazzi che zoppicano in varie discipline, e vedranno loro cosa fare. A un certo punto, io sono precaria, l'anno prossimo mica me li pappo io :-)
Tornare in alto Andare in basso
puer



Messaggi : 740
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Giu 01, 2014 2:34 pm

gian ha scritto:
se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Grazie. Non c'è una normativa che impone che con più di tre insufficienze (o addirittura con una per l'ammissione agli esami di Stato) non si possa essere promossi e che pertanto le insufficienze non possano passare a 6? Di nuovo grazie.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Giu 01, 2014 5:16 pm

puer ha scritto:
gian ha scritto:
se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Grazie. Non c'è una normativa che impone che con più di tre insufficienze (o addirittura con una per l'ammissione agli esami di Stato) non si possa essere promossi e che pertanto le insufficienze non possano passare a 6? Di nuovo grazie.

L'alunno/a viene promosso/a se il consiglio di classe mette almeno 6 in tutte le materie. Non esistono insufficienze che passano a 6 né 6 che passano a 8 né 5 che diventano 4.
Tornare in alto Andare in basso
 
insufficienze e voto di consiglio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» consiglio gel base
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: