Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insufficienze e voto di consiglio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
puer



Messaggi : 740
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: insufficienze e voto di consiglio   Gio Apr 10, 2014 3:32 pm

Promemoria primo messaggio :

Un allievo di scuola secondaria ha 5-6 insufficienze. Nonostante ciò il consiglio è concorde nel promuoverlo essendo già ripetente e costatando che un ulteriore bocciatura non avrebbe comunque alcun effetto. Ma, in sede di scrutinio, possono tutte queste insufficienze diventare dei "6" per voto di consiglio? O ciò è possibile solo per un numero più basso di insufficienze? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Dom Giu 01, 2014 6:05 pm

laclefdesonges ha scritto:
grazie a entrambi dei consigli !

No, infine anche se metà classe sarebbe da 5, i miei voti sono "pompati" per evitare stragi degli Avasini - nel terzo, ho quattro fanciulle e due fanciulli su 28 in totale che rischiano, di cui due sono davvero un disastro, mentre nel terzo ora abbiamo tamponato i danni e ci limitiamo a 4 ragazzi su 29, di cui uno ha 77 giorni di assenza ...

In secondo, invece, ho due ragazze su 20 insufficienti ma spero di recuperarle e di non rimandare nessuno.

C'è da dire che non hanno buone basi, e che c'è anche chi mi dà molta soddisfazione - difatti, ho vari candidati all'8, tre al nove e uno al 10, un vero talento !

E, indovinate un po' ? Con loro la collega di conversazione non va mai più dell'8 come voti ... il suo range abituale è dal 6 al 7.5 infatti !

Lo dice pure lei che non è portata a fare l'insegnante, è un'ottima persona, ma in quanto a valutazione non è esattamente il suo forte :-)


Scusa, ma ritengo che ognuno giudichi secondo i criteri relativi alla propria materia, poi, si sa, ci sono i docenti che vengono giudicati" buonisti", spesso a torto, ci sono quelli che pretendono l' enciclopedia in testa e vogliono l' impossibile.....
Tornare in alto Andare in basso
puer



Messaggi : 740
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Lun Giu 02, 2014 2:18 pm

mac67 ha scritto:
puer ha scritto:
gian ha scritto:
se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Grazie. Non c'è una normativa che impone che con più di tre insufficienze (o addirittura con una per l'ammissione agli esami di Stato) non si possa essere promossi e che pertanto le insufficienze non possano passare a 6? Di nuovo grazie.

L'alunno/a viene promosso/a se il consiglio di classe mette almeno 6 in tutte le materie. Non esistono insufficienze che passano a 6 né 6 che passano a 8 né 5 che diventano 4.

Esiste il "voto di consiglio", che è appunto una proposta di voto insufficiente da parte di un insegnante (un 5 o un 4) che diventa 6 su decisione del consiglio. Il problema è capire quante di queste insufficienze possono diventare 6. C'è una normativa? O è tutto a discrezione del consiglio?
Tornare in alto Andare in basso
puer



Messaggi : 740
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Lun Giu 02, 2014 2:18 pm

mac67 ha scritto:
puer ha scritto:
gian ha scritto:
se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Grazie. Non c'è una normativa che impone che con più di tre insufficienze (o addirittura con una per l'ammissione agli esami di Stato) non si possa essere promossi e che pertanto le insufficienze non possano passare a 6? Di nuovo grazie.

L'alunno/a viene promosso/a se il consiglio di classe mette almeno 6 in tutte le materie. Non esistono insufficienze che passano a 6 né 6 che passano a 8 né 5 che diventano 4.

Esiste il "voto di consiglio", che è appunto una proposta di voto insufficiente da parte di un insegnante (un 5 o un 4) che diventa 6 su decisione del consiglio. Il problema è capire quante di queste proposte di voti insuffcienti possono diventare 6. C'è una normativa? O è tutto a discrezione del consiglio?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1792
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Lun Giu 02, 2014 2:32 pm

E' tutto a discrezione del consiglio, non c'è limite al numero e alla quantità di proposte di voto insufficienti che il consiglio può decidere di votare invece sufficienti.
Per assurdo ogni insegnante potrebbe dare una proposta di voto insufficiente e poi votare per la sufficienza in tutte le ALTRE materie (tranne la propria): in questo modo un alunno con tutte le materie proposte insufficienti verrebbe promosso con tutti 6.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Lun Giu 02, 2014 2:43 pm

puer ha scritto:
mac67 ha scritto:
puer ha scritto:
gian ha scritto:
se il consiglio di classe è favorevole alla promozione, 5-6 *proposte di voto* insufficienti non sono un ostacolo
Grazie. Non c'è una normativa che impone che con più di tre insufficienze (o addirittura con una per l'ammissione agli esami di Stato) non si possa essere promossi e che pertanto le insufficienze non possano passare a 6? Di nuovo grazie.

L'alunno/a viene promosso/a se il consiglio di classe mette almeno 6 in tutte le materie. Non esistono insufficienze che passano a 6 né 6 che passano a 8 né 5 che diventano 4.

Esiste il "voto di consiglio", che è appunto una proposta di voto insufficiente da parte di un insegnante (un 5 o un 4) che diventa 6 su decisione del consiglio. Il problema è capire quante di queste proposte di voti insuffcienti possono diventare 6. C'è una normativa? O è tutto a discrezione del consiglio?

Esiste il "voto di consiglio", che è appunto una proposta di voto insufficiente da parte di un insegnante (un 5 o un 4) che diventa 6 su decisione del consiglio. Il problema è capire quante di queste proposte di voti insuffcienti possono diventare 6. C'è una normativa? O è tutto a discrezione del consiglio?[/quote]
La normativa non prevede la "spintarella". Prevede invece il caso in cui il consiglio di classe, preso atto di tutti gli elementi che sono a favore o meno, deliberi l'ammissione, la sospensione del giudizio o la non ammissione. Se ci sono elementi che depongono a favore dell'ammissione non esiste alcuna spintarella, l'ammissione è un atto dovuto. In caso di delibera di ammissione, a maggioranza o all'unanimità, deve elevare a sei tutte le insufficienze proposte (a prescindere dal numero), tramite lo strumento del cosiddetto "voto di consiglio". E' evidente che il consiglio di classe ha piena discrezione. O meglio, è sancita per legge la sovranità del consiglio di classe nella deliberazione delle ammissioni in sede di scrutinio.

In molte scuole stabiliscono in sede di collegio dei docenti una soglia minima. In realtà questo metodo è illegittimo in quanto riduce lo scrutinio ad un mero calcolo numerico senza definire in modo analitico e organico criteri e contesti in cui applicare (cosa impossibile da "predefinire", dal momento che ogni studente è una sfera a sé). Tant'è che alla fine il consiglio di classe può deliberare in deroga alle soglie definite in sede di collegio.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 03, 2014 2:53 pm

Il cdc - per certi versi paradossalmente - potrebbe a maggioranza valutare come sufficiente la preparazione di uno studente in una determinata materia, anche se il docente titolare la ha ritenuto non valutabile (per esempio, perché lo studente non si è presentato a lezione o non si è fatto valutare).

Ora, se ad una simile eventualità non c'è modo di opporsi formalmente, è almeno possibile e/o opportuno segnalarla all'USP/USR/MIUR come anomalia degna di nota ed attenzione?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 03, 2014 8:22 pm

MMM ha scritto:
Il cdc - per certi versi paradossalmente - potrebbe a maggioranza valutare come sufficiente la preparazione di uno studente in una determinata materia, anche se il docente titolare la ha ritenuto non valutabile (per esempio, perché lo studente non si è presentato a lezione o non si è fatto valutare).

Ora, se ad una simile eventualità non c'è modo di opporsi formalmente, è almeno possibile e/o opportuno segnalarla all'USP/USR/MIUR come anomalia degna di nota ed attenzione?

Solo se ci sono dei vizi formali, altrimenti no.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 03, 2014 10:26 pm

Paolo1974 ha scritto:
MMM ha scritto:
Il cdc - per certi versi paradossalmente - potrebbe a maggioranza valutare come sufficiente la preparazione di uno studente in una determinata materia, anche se il docente titolare la ha ritenuto non valutabile (per esempio, perché lo studente non si è presentato a lezione o non si è fatto valutare).

Ora, se ad una simile eventualità non c'è modo di opporsi formalmente, è almeno possibile e/o opportuno segnalarla all'USP/USR/MIUR come anomalia degna di nota ed attenzione?

Solo se ci sono dei vizi formali, altrimenti no.

Ma non sarebbe forse il caso di far presente se in un certo istituto si prendono decisioni singolari in modo che le autorità possano tenere monitorata la situazione?
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 9:13 am

MMM quanto tu scrivi non è affatto un paradosso ma, per quel che mi riguarda sentendo amici/parenti colleghi, è quello che QUOTIDIANAMENTE i CdC fanno!!!

Ti faccio un recente esempio di ammissione all'esame di maturità: un candidato con 3 gravi insufficienze (due 4 ed un 3!!!) ammesso con voto consiglio ... che schifo!

Il 3 era addirittura giustificato da rapporti disciplinari in cui il ragazzo sosteneva che poichè la disciplina non era materia d'esame alla maturità non la studiava in quanto perdita di tempo, verifiche consegnate in bianco (2, in una addirittura ha disegnato una faccetta sorridente!) e rifiuti a sostenere le verifiche orali!

"Ma diamo al poveretto la possibilità di sostenere l'esame" .... la cosa più assurda, e che m'ha fatto inxxxxare, è che il "poveretto" si trova così, con quei tre 6 regalati, ad avere una media di 6.9 (in effetti a parte le tre materie nelle altre andava decisamente bene) a differenza di altri ammessi con una media del 6 ma che durante tutto l'anno hanno sempre lavorato e con fatica e sudore sono arrivati all'ammissione!

Avevo proposto a tal fine di abbassare i voti di una disciplina per compensare il regalo delle altre .... è successo un casino che non vi sto a descrivere! e che non voglio più ricordare altrimenti mi viene da vomitare.....
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 9:50 am

La fascia per l'attribuzione del credito scolastico però è la stessa. Strano che con un 6,9 non gli abbiano alzato un paio di voti per portarlo al 7,1. A me è capitato di vedere anche persone ammesse con cinque o sei insufficienze (e con tutti i comportamenti di cui parlavi tu).
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 10:09 am

E' veramente uno schifo, e poi si parla di meritocrazia ......
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 3:23 pm

Benny77 ha scritto:
MMM quanto tu scrivi non è affatto un paradosso ma, per quel che mi riguarda sentendo amici/parenti colleghi, è quello che QUOTIDIANAMENTE i CdC fanno!!!

Ti faccio un recente esempio di ammissione all'esame di maturità: un candidato con 3 gravi insufficienze (due 4 ed un 3!!!) ammesso con voto consiglio ... che schifo!

Il 3 era addirittura giustificato da rapporti disciplinari in cui il ragazzo sosteneva che poichè la disciplina non era materia d'esame alla maturità non la studiava in quanto perdita di tempo, verifiche consegnate in bianco (2, in una addirittura ha disegnato una faccetta sorridente!) e rifiuti a sostenere le verifiche orali!

"Ma diamo al poveretto la possibilità di sostenere l'esame" .... la cosa più assurda, e che m'ha fatto inxxxxare, è che il "poveretto" si trova così, con quei tre 6 regalati, ad avere una media di 6.9 (in effetti a parte le tre materie nelle altre andava decisamente bene) a differenza di altri ammessi con una media del 6 ma che durante tutto l'anno hanno sempre lavorato e con fatica e sudore sono arrivati all'ammissione!

Avevo proposto a tal fine di abbassare i voti di una disciplina per compensare il regalo delle altre .... è successo un casino che non vi sto a descrivere! e che non voglio più ricordare altrimenti mi viene da vomitare.....

Mi sembra che stai raccontando un "deja vu"...ho vissuto la stessa identica esperienza e capisco la nausea che hai provato Benny!
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3586
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 3:40 pm

L'ho detto e lo ribadisco. La rovina della scuola italiana sta soprattutto nella sua classe docente. Una scuola che non funziona ha un DS "squalificato" e una maggioranza del corpo docente grezzo e pusillanime professionalmente.
Sul mio cammino sto trovando tantissimi DS, che nel giro di pochi anni sono passati dall'insegnamento nell'infanzia a posto dirigenziale..........Poiché molti di questi li conosco personalmente so che la loro "meritocrazia" è solamente di tipo politico.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 3:46 pm

Il giorno in cui si potrà fare serenamente uno scrutinio senza la minaccia di una spada di damocle che ci prefigura la possibilità di finire sbatturi in prima pagina come mostri additati dai giornali o di dover sottostare all'assedio di un branco di genitori incazzati che sbandierano vessilli raffiguranti valenti avvocati esperti di ricorsi al TAR, forse sarà possibile che un consiglio di classe sia intellettualmente onesto e scelga una via coerente, premiando i meritevoli e massacrando i non meritevoli.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3586
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 3:54 pm

gian ha scritto:
Il giorno in cui si potrà fare serenamente uno scrutinio senza la minaccia di una spada di damocle che ci prefigura la possibilità di finire sbatturi in prima pagina come mostri additati dai giornali o di dover sottostare all'assedio di un branco di genitori incazzati che sbandierano vessilli raffiguranti valenti avvocati esperti di ricorsi al TAR, forse sarà possibile che un consiglio di classe sia intellettualmente onesto e scelga una via coerente, premiando i meritevoli e massacrando i non meritevoli.
Non condivido.
La paura del docente nasce dalla poca considerazione che ha di se stesso. Un docente professionalmente preparato e che sa di avere fatto il proprio dovere non teme MINIMAMENTE nessuno. Ma quanti insegnanti fanno il proprio dovere? Per esperienza personale pluridecennale ti posso assicurare che i "facilitatori" delle promozioni di massa e dei voti esagerati sono proprio quei docenti che per tutto l'anno si sono grattati la pancia, hanno avuto un rapporto tra il triviale ed il cameratesco con gli alunni e che per parare se stessi, alla fine dell'anno, promuovono tutti: alla faccia di quei pochissimi colleghi che hanno lavorato seriamente.
La loro fortuna è che i DS sono sempre dalla parte di chi promuove.....per ovvi motivi!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mar Giu 10, 2014 4:08 pm

Paolo1974 ha scritto:
MMM ha scritto:
Il cdc - per certi versi paradossalmente - potrebbe a maggioranza valutare come sufficiente la preparazione di uno studente in una determinata materia, anche se il docente titolare la ha ritenuto non valutabile (per esempio, perché lo studente non si è presentato a lezione o non si è fatto valutare).

Ora, se ad una simile eventualità non c'è modo di opporsi formalmente, è almeno possibile e/o opportuno segnalarla all'USP/USR/MIUR come anomalia degna di nota ed attenzione?

Solo se ci sono dei vizi formali, altrimenti no.


Ma se arriviamo al caso paradossale di un alunno con tutti 3 che viene ammesso alla classe successiva con voto di consiglio non si potrebbe configurare un palese reato di falso in seno al cdc stesso?

Se la facoltà di alzare qualsiasi voto non è arginata in nessun modo mi pare inutile fare lo scrutinio, soprattutto laddove si sa che un nutrito gruppo di docenti, pur di salvare il proprio posto, alzano i voti degli altri.
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Giu 11, 2014 12:14 am

gugu ha scritto:
Se la facoltà di alzare qualsiasi voto non è arginata in nessun modo mi pare inutile fare lo scrutinio, soprattutto laddove si sa che un nutrito gruppo di docenti, pur di salvare il proprio posto, alzano i voti degli altri.

Falso non direi, perché il giudizio del CdC sull'ammissione (e non solo) è sovrano e non deve attestare qualcosa che possa essere valutato da altri e dunque rispetto al quale si possa presentare come falso. Tuttavia in alcuni casi mi pare si configuri quanto meno l'eccesso di potere per ignoranza delle disposizioni ministeriali (la quale vizia ed annulla l'atto pubblico). Si consideri per esempio questo caso "di scuola":

Studente entrato in scrutinio con:
- frequenza inferiore al 50% dell'orario
- 4 materie sufficienti
- 2 materie gravemente insufficienti
- 6 materie non valutabili
Esito: ammissione all'Esame di Stato con due voti a maggioranza (ammissione allo scrutinio + ammissione all'esame aka voto di consiglio)

Ora, casi del genere non si dovrebbero forse segnalare a tutti i livelli delle autorità scolastiche? Io sono favorevolissimo all'autonomia delle istituzioni scolastiche, ma non alle forzature che rasentano il puro arbitrio.

Ho l'impressione che talvolta la scuola si faccia carico di problemi che non le competono direttamente in misura tale da snaturare la sua funzione di pubblico servizio di formazione e certificazione di specifiche competenze.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Giu 11, 2014 9:03 am

MMM ha scritto:
gugu ha scritto:
Se la facoltà di alzare qualsiasi voto non è arginata in nessun modo mi pare inutile fare lo scrutinio, soprattutto laddove si sa che un nutrito gruppo di docenti, pur di salvare il proprio posto, alzano i voti degli altri.

Falso non direi, perché il giudizio del CdC sull'ammissione (e non solo) è sovrano e non deve attestare qualcosa che possa essere valutato da altri e dunque rispetto al quale si possa presentare come falso. Tuttavia in alcuni casi mi pare si configuri quanto meno l'eccesso di potere per ignoranza delle disposizioni ministeriali (la quale vizia ed annulla l'atto pubblico). Si consideri per esempio questo caso "di scuola":

Studente entrato in scrutinio con:
- frequenza inferiore al 50% dell'orario
- 4 materie sufficienti
- 2 materie gravemente insufficienti
- 6 materie non valutabili
Esito: ammissione all'Esame di Stato con due voti a maggioranza (ammissione allo scrutinio + ammissione all'esame aka voto di consiglio)

Ora, casi del genere non si dovrebbero forse segnalare a tutti i livelli delle autorità scolastiche? Io sono favorevolissimo all'autonomia delle istituzioni scolastiche, ma non alle forzature che rasentano il puro arbitrio.

Ho l'impressione che talvolta la scuola si faccia carico di problemi che non le competono direttamente in misura tale da snaturare la sua funzione di pubblico servizio di formazione e certificazione di specifiche competenze.
Come sei noioso !!!!
Non ti devi appiattire sui contenuti.
Devi valutare anche l'aspetto educativo ed il miglioramento.
Quei 4 6 ce li aveva ad inizio anno ? Allora vedi che è migliorato ?

Quanto alle assenze, in un mondo globalizzato non sarebbe ora di cominciare a pensare ad una delocalizzazione del concetto di aula ? Se è al mare ma sta pensando a voi, se è a giocare a pallone, ma i compagni lo guardano in streaming, se è al centro commerciale e sta messaggiando con uno in aula, allora è come se fosse con voi; quindi gli va riconosciuta la presenza.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3586
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Giu 11, 2014 12:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:
MMM ha scritto:
gugu ha scritto:
Se la facoltà di alzare qualsiasi voto non è arginata in nessun modo mi pare inutile fare lo scrutinio, soprattutto laddove si sa che un nutrito gruppo di docenti, pur di salvare il proprio posto, alzano i voti degli altri.

Falso non direi, perché il giudizio del CdC sull'ammissione (e non solo) è sovrano e non deve attestare qualcosa che possa essere valutato da altri e dunque rispetto al quale si possa presentare come falso. Tuttavia in alcuni casi mi pare si configuri quanto meno l'eccesso di potere per ignoranza delle disposizioni ministeriali (la quale vizia ed annulla l'atto pubblico). Si consideri per esempio questo caso "di scuola":

Studente entrato in scrutinio con:
- frequenza inferiore al 50% dell'orario
- 4 materie sufficienti
- 2 materie gravemente insufficienti
- 6 materie non valutabili
Esito: ammissione all'Esame di Stato con due voti a maggioranza (ammissione allo scrutinio + ammissione all'esame aka voto di consiglio)

Ora, casi del genere non si dovrebbero forse segnalare a tutti i livelli delle autorità scolastiche? Io sono favorevolissimo all'autonomia delle istituzioni scolastiche, ma non alle forzature che rasentano il puro arbitrio.

Ho l'impressione che talvolta la scuola si faccia carico di problemi che non le competono direttamente in misura tale da snaturare la sua funzione di pubblico servizio di formazione e certificazione di specifiche competenze.
Come sei noioso !!!!
Non ti devi appiattire sui contenuti.
Devi valutare anche l'aspetto educativo ed il miglioramento.
Quei 4 6 ce li aveva ad inizio anno ? Allora vedi che è migliorato ?

Quanto alle assenze, in un mondo globalizzato non sarebbe ora di cominciare a pensare ad una delocalizzazione del concetto di aula ? Se è al mare ma sta pensando a voi, se è a giocare a pallone, ma i compagni lo guardano in streaming, se è al centro commerciale e sta messaggiando con uno in aula, allora è come se fosse con voi; quindi gli va riconosciuta la presenza.
Avido, ironicamente, ha detto come si possono resuscitare pure i morti........
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Giu 11, 2014 3:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:

........Quanto alle assenze, in un mondo globalizzato non sarebbe ora di cominciare a pensare ad una delocalizzazione del concetto di aula ? Se è al mare ma sta pensando a voi, se è a giocare a pallone, ma i compagni lo guardano in streaming, se è al centro commerciale e sta messaggiando con uno in aula, allora è come se fosse con voi; quindi gli va riconosciuta la presenza.
:-)))  Avido sei miticoooo!!!
Tornare in alto Andare in basso
MMM



Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 03.02.11

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Mer Giu 11, 2014 4:49 pm

; )

Ci può forse essere qualche dubbio sul fatto che qui si va di gran lunga oltre il margine di discrezionalità che leggi e regolamenti ministeriali pur riconoscono al CdC? In pratica si fa come se quelle norme non ci fossero proprio e qui sta appunto l'eccesso di potere. Questa è la cultura civica che i ragazzi apprendono fin da bambini: se hai l'amico al posto giusto tutto si può fare, indipendentemente da ciò che è stato democraticamente stabilito! Torsione italica dei concetti di uguaglianza di fronte alle leggi e certezza del diritto. Poi non ci si meravigli di ciò che quegli studenti faranno da grandi... E invece le sale insegnanti rimbombano di indignazione di fronte all'ultimo scandalo pubblico e nelle aule si sente fare la morale ai degni allievi di cotanti docenti!
Tornare in alto Andare in basso
laclefdesonges



Messaggi : 952
Data d'iscrizione : 18.05.12

MessaggioOggetto: Re: insufficienze e voto di consiglio   Gio Giu 12, 2014 11:32 am

MMM ha scritto:
gugu ha scritto:
Se la facoltà di alzare qualsiasi voto non è arginata in nessun modo mi pare inutile fare lo scrutinio, soprattutto laddove si sa che un nutrito gruppo di docenti, pur di salvare il proprio posto, alzano i voti degli altri.

Falso non direi, perché il giudizio del CdC sull'ammissione (e non solo) è sovrano e non deve attestare qualcosa che possa essere valutato da altri e dunque rispetto al quale si possa presentare come falso. Tuttavia in alcuni casi mi pare si configuri quanto meno l'eccesso di potere per ignoranza delle disposizioni ministeriali (la quale vizia ed annulla l'atto pubblico). Si consideri per esempio questo caso "di scuola":

Studente entrato in scrutinio con:
- frequenza inferiore al 50% dell'orario
- 4 materie sufficienti
- 2 materie gravemente insufficienti
- 6 materie non valutabili
Esito: ammissione all'Esame di Stato con due voti a maggioranza (ammissione allo scrutinio + ammissione all'esame aka voto di consiglio)


Ora, casi del genere non si dovrebbero forse segnalare a tutti i livelli delle autorità scolastiche? Io sono favorevolissimo all'autonomia delle istituzioni scolastiche, ma non alle forzature che rasentano il puro arbitrio.

Ho l'impressione che talvolta la scuola si faccia carico di problemi che non le competono direttamente in misura tale da snaturare la sua funzione di pubblico servizio di formazione e certificazione di specifiche competenze.

ecco noi ieri ci abbiamo messo tre ore in più rispetto al previsto anche perché il DS c'ha voluto fare per forza scrutinare casi come questi.... Il sadismo di alcuni DS non ha limiti, così come non ce l'ha il masochismo di alcuni colleghi che prima scalpitano per andare via, poi però, se si tratta di perorare cause a loro care, tengono arringhe davvero infinite ... ma qui si dovrebbe parlare di più di manie di protagonismo, malattia di cui mi dispiace dirlo, ma soffrono diversi miei colleghi !
Tornare in alto Andare in basso
 
insufficienze e voto di consiglio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» consiglio gel base
» CONSIGLIO SU QUALE CENTRO PMA ESTERO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: