Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bes, si prova a capire

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Bes, si prova a capire   Mer Apr 30, 2014 8:31 am

Promemoria primo messaggio :

vi indico questo documento.

Mi sembra piuttosto ben fatto.


Ultima modifica di Ire il Mer Apr 30, 2014 10:13 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum

AutoreMessaggio
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 2:09 pm

carla75 ha scritto:
mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Altra notazione: nei vari articoli che si possono aprire dal testo postato da Ire si legge ad un certo punto che il pdp non è per sempre anche nei casi di alunni borderline. Questo ci fa ben sperare poiché inletteratura medica si afferma che il qi è jmmodificabile. Vi dico inoltre, per esperienza, che la forbice si allarga alle superiori, quando i ragazzi raggiungono la piena maturità in termlne di performance e i borderline, purtroppo no. Evidentemente anche in questo caso gli autori sono in possesso di informazioni scientifiche nuovee rivoluzionarie. Incrociamo le dita! scusate ma il tablet fa i  capricci

Dove? Mi sembra sbagliato.

io mi riferisco all'articolo di cui sopra. se ho sbagliato l'interpretazione me ne scuso.

Il PDP per BES può essere temporaneo se è temporaneo il bisogno educativo speciale: alunno proveniente dall'estero che non parla (ancora) la nostra lingua, gravi difficoltà familiari che nel tempo possono evolvere in meglio, ecc., non certamente la condizione di borderline.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 2:13 pm

mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Altra notazione: nei vari articoli che si possono aprire dal testo postato da Ire si legge ad un certo punto che il pdp non è per sempre anche nei casi di alunni borderline. Questo ci fa ben sperare poiché inletteratura medica si afferma che il qi è jmmodificabile. Vi dico inoltre, per esperienza, che la forbice si allarga alle superiori, quando i ragazzi raggiungono la piena maturità in termlne di performance e i borderline, purtroppo no. Evidentemente anche in questo caso gli autori sono in possesso di informazioni scientifiche nuovee rivoluzionarie. Incrociamo le dita! scusate ma il tablet fa i  capricci

Dove? Mi sembra sbagliato.

io mi riferisco all'articolo di cui sopra. se ho sbagliato l'interpretazione me ne scuso.

Il PDP per BES può essere temporaneo se è temporaneo il bisogno educativo speciale: alunno proveniente dall'estero che non parla (ancora) la nostra lingua, gravi difficoltà familiari che nel tempo possono evolvere in meglio, ecc., non certamente la condizione di borderline.

infatti ma l'articolo dice altro.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 2:24 pm

Ire ha scritto:
carla ha scritto:
Noi tutti sappiamo che bambini Borderline, Iperattivi, con difficolta' di linguaggio hanno avuto sempre il sostegno.


chissà se la nostra è una conversazione tra sordi.....................

Hanno sempre avuto il sostegno e da prima della circolare sui bes hanno perso questo diritto.

Da moooooooooolto prima di questa circolare.


Lasciando perdere le realtà locali nelle quali qualcuno riusciva a coprire in modo decente le ore scolastiche di questi alunni trovando risorse o destinando a risorse  a scapito di altre attività (cosa onorevole, tra l'altro)  lasciando perdere queste  belle e degne realtà, giro giro per le scuole da quanti anni sentiamo che ci sono bimbi, non solo borderline cognitivi, non solo iperattivi, non solo con difficoltà di linguaggio, ci sono bimbi autistici, con neurofibromatosi, con lesioni cerebrali che hanno diverse ore "scoperte" e sono "inclusi" nella classe in modo tale che la conseguenza meno grave sia che la docente non riesce a fare lezione?

E' tutto sbagliato questo, Carla, e i docenti di sostegno (quelli straspecializzati, quelli che desiderando operare in questo delicatissimo campo si sono fatti un percorso tanto per essere pronti con la loro professionalità a offrire e ottenere il meglio)  ci dovrebbero essere, dovrebbe essere automatico che in presenza di problemi si attivasse il sistema capace di gestirli, mitigarli, risolverli.

Così dovrebbe  essere, ma non è.

Hanno tolto il sostegno. molto prima di raccomandare attenzione ai BES

Hanno tolto il sostegno, è un dato di fatto, hanno tolto diritti a questi ragazzi è un dato di fatto.

Se non ci fosse questa scappatoia almeno di poter in qualche modo concedere loro aiuti, quanti ulteriori diritti  verrebbero loro tolti?

E' una questione di volontà politica che si scontra con una questione di rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo ...... cosa facciamo?

non e' vero che il sostegno e' stato tolto da molto tempo e che e' solo un problema locale. Leggi i commenti nell'area sostegno.
in sicilia e in altre regioni del Sud si tagliano l'8% dei posti l'anno prossimo(improvvise guarigioni?). In Piemonte ci sono note asl avverso evidenti preoccupazioni in merito. Noi parliamo perché i fatti li vediamo da dentro. puoi chiedere in qualsiasi patronato o sindacato d'Italia. ti diranno che oggi le certificazioni stanno diminuendo.

che poi il sostegno non copra tutte le ore questo e' sempre stato. ma anche per motivi anche di tipo medico che non voglio stare qui a specificare perché non c'entra con l'argomento.

cosa facciamo? facciamo finta di niente. e invece di preoccuparci degli apprendimenti, "delle competenze" e dell'autonomia, diamo sconti e magari un bel sei cosi' siamo pari con la coscienza. Mbe', se fosse mio figlio non starebbe bene.
abbiamo salvaguardato portafogli e diritti. l'essere umano no. pero' e' vero Ire: e' un discorso tra sordi.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 2:38 pm

allora proprio non so parlare italiano.

ma come fai a dire, dopo quello che ho scritto,  che



io ho detto che ci sono alcune realtà locali dove si gioca il tutto per tutto per dare il massimo sostegno mentre tutto il  resto è nell'ottica di toglierlo per quanto più possibile.

come è possibile che tu abbia capito esattamente il contrario?


togliendo il sostegno
Abbiamo salvaguardato il portafogli  (ma nemmeno tanto visto che comunque siamo al verde fisso)

dopo aver fatto questo ci siamo resi conto che ci sono questi ragazzi in difficoltà e abbiamo detto:
circolare BES

una piccola pezza per riparare

L'essere umano e i suoi diritti non sono salvaguardati in questo modo perchè dell'essere umano e dei suoi diritti a  chi fa queste scelte socioeconomiche  importa abbastanza poco, soprattutto perchè se è lassù, nella posizione di fare scelte, questi problemi non li ha e se, nella sua famiglia o nelle sue amicizie qualcuno li ha, si trova comunque nella posizione di gestirli al meglio.

Stiamo dicendo quasi le stesse cose, con la piccola differenza che io, forse più  pragmatica, voglio che tutto quello che si può fare venga fatto anche se sono consapevole che non sia il massimo e neppure il meglio, mentre tu, ugualmente consapevole che quello che si può fare non sia il massimo e neppure il meglio continui a rivoltarti contro tutti e tutto, anche contro un semplice articolo che ha il solo  scopo di raccogliere la normativa o le circolari di riferimento e metterle insieme per fare un quadro meno oscuro della giungla esistente.


edit:
circa il fatto che non sia vero che il sostegno è stato tolto da molto tempo ti dico una cosa:  esattamente dieci anni fa aiutavo una mamma a trovare la strada per il sostegno a suo figlio H psichico e fisico grave, al quale avevano dato 8 ore di copertura.
Forse Bologna era all'avanguardia dello schifo?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 3:02 pm

il sostegno ad un ragazzo disabile con certificazione di gravita' non verra' tolto, almeno per il momento. diverso e' il discorso del numero delle ore che dipende dalle coperture finanziarie e dalla distribuzione da parte dei Ds. non e' confortante ma ti assicuro che non c'e' un solo ragazzo ricorrente che non abbia ottenuto la copertura massima garantita. Il ricorso non e' la soluzione ma questo per dire che in questo caso il DIRITTO ESISTE.

il tuo pragmatismo nasce dal fatto che tu non insegni e non sai che cosa significa stare in una classe di trenta dove almeno 4 ragazzi ti chiedono aiuti diversi (se tutto va bene) ed esprimono bisogni diversi. Credimi Ire non e' possibile fare didattica in questo modo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 3:45 pm

Ti credo, e non solo sulla parola.

ridiamo insieme?

Ho tre figli, due dei quali con dsa.
Puoi immaginarti il momento dei compiti a casa mia!

Da uscirne matti tutti quanti e io ho sempre avuto tutta la mattina, oltre che la sera e la notte, per pensare a come risolvere i problemi, a come costruire qualcosa che potesse servire da immagine sostitutiva al testo, per colorare i verbi secondo assonanza o per fare trattini sui fogli per indicare le frazioni dei segmenti.

Per anni sono stata sul pezzo, costantemente, perchè quella era la mia vita, la mia famiglia il mio obbiettivo. Sono stata molto stanca in certi momenti anche se non avevo nessuno che mi remava contro, prendevo le decisioni e le portavo avanti.

Non posso nemmeno pensare a cosa avrei fatto se qualcuno avesse messo in dubbio la mia didattica come succede a voi.

So cosa vuol dire, carla e convengo che non si possa fare ma............ torniamo al punto di partenza nel quale sono stata accusata di essere ingenua o ignorante


Ripeto la domanda: non si può fare e allora non si fa nulla?


non so rispondere se non con un: si fa quello che si può

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 5:14 pm

Ire ha scritto:
Ti credo, e non solo sulla parola.

ridiamo insieme?

Ho tre figli, due dei quali con dsa.
Puoi immaginarti il momento dei compiti a casa mia!


Due non è 25. E una mamma non è vissuta, da parte del ragazzo, come un docente.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 5:27 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Ti credo, e non solo sulla parola.

ridiamo insieme?

Ho tre figli, due dei quali con dsa.
Puoi immaginarti il momento dei compiti a casa mia!


Due non è 25. E una mamma non è vissuta, da parte del ragazzo, come un docente.
Concordo Mac, infatti Carla parla di "una classe di trenta dove almeno 4 ragazzi ti chiedono aiuti diversi (se tutto va bene) ed esprimono bisogni diversi", situazione sicuramente non confrontabile con quella di Ire!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 5:35 pm

Mi chiedo cosa, secondo te, io volessi dire.

Facciamo così: lo spiego perchè è evidentemente un errore dare per scontato.

Carla mi ha chiesto di credere che nn si può lavorare bene in una classe dove ci siano anche fino a 4 ragazzi con richieste speciali.

Ho risposto che le credo e non solo sulla parola perchè SO, avendo io tre figli tutti con esigenze e due con esigenze speciali, SO perfettamente cosa vuole dire.

Ho detto che non so nemmeno immaginare cosa avrei fatto avendo qualcuno inoltre che mi avesse remato contro e ho detto che quello che ho fatto l'ho fatto perchè quelli sono i miei figli e il mio obbiettivo e impegno nella vita è crescerli offrendo loro il meglio che posso.

Pensavo fosse chiaro che questo significasse:

un insegnante ha 25 ragazzi con esigenze e se tra loro ce ne sono 4 con esigenze specialli e ha anche chi rema contro e ha un obbiettivo diverso nella vita perchè quello è solo il suo lavoro oltre il quale ha famiglia e figli e affetti e ..................
un insegnante ha tutto questo e non ha il tempo che ho avuto io per aiutare i miei ragazzi con i quali ho potuto sfruttare le vacanze, una uscita per una pizza, la vita insomma..... un insegnante non lo può fare.

Credo fortemente, e l'ho sempre detto, e tra l'altro sono qui per quello, credo fortemente che un insegnante da solo non possa. Per questo dico, ridico badisco e ribadisco che è necessaria la collaborazione con la famiglia, soprattutto in questa situazione di sovraccarico di lavoro.
Collaborazione fattiva, collaborazione pratica, fiducia reciproca e richiesta di aiuto fuori dai denti.
Signora mamma, io non ce la faccio a fare questa cosa, le mando il testo scritto a mano, mi aiuta a trascriverlo al pc? mi trova per favore un modo per far entrare nella testa balzana di suo figlio questo cavolo di verbi?

Signori genitori che gridate a tutto spiano che i ragazzi con dsa non hanno bisogno di sostegno sareste disposti ad aiutarci a chiedere di fornirglielo se invece che di "sostegno" parlassimo di
"supporto"?


Fuori dai denti badando alla sostanza e lasciando la forma a chi non ha altro di cui preoccuparsi.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 5:44 pm

mac67 ha scritto:
Due non è 25. E una mamma non è vissuta, da parte del ragazzo, come un docente.

mi viene in mente un'altra cosa che magari spiega meglio la mia posizione:

credo fortemente che un insegnante da solo non lo possa fare

Io sono stata il sostegno dei miei figli. La loro insegnante di sostegno.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 7:00 pm

Ire ha scritto:
Mi chiedo cosa, secondo te, io volessi dire.

Facciamo così: lo spiego perchè è evidentemente un errore dare per scontato.

...

Pensavo fosse chiaro che questo significasse:

un insegnante ha 25 ragazzi con esigenze e se tra loro ce ne sono 4 con esigenze specialli e ha anche chi rema contro e ha un obbiettivo diverso nella vita perchè quello è solo il suo lavoro oltre il quale ha famiglia e figli e affetti  e ..................
un insegnante ha tutto questo e non ha il tempo che ho avuto io per aiutare i miei ragazzi con i quali ho potuto sfruttare le vacanze, una uscita per una pizza, la vita insomma..... un insegnante non lo può fare.


Grazie per il chiarimento. Per me non era scontato, visto che dopo avere raccontato la tua esperienza hai aggiunto:

Ire ha scritto:

Non posso nemmeno pensare a cosa avrei fatto se qualcuno avesse messo in dubbio la mia didattica come succede a voi.

per cui, a me almeno, sembravi paragonare quanto fatto da te a quanto deve fare un docente in classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Gio Mag 01, 2014 9:15 pm

mac67 ha scritto:
per cui, a me almeno, sembravi paragonare quanto fatto da te a quanto deve fare un docente in classe.

mi dispiace che si sia inteso questo.

io volevo dire che sarei andata fuori dalle grazie di Dio se qualcuno avesse solo osato fiatare su quello che stavo facendo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
serpina



Messaggi : 507
Data d'iscrizione : 21.02.13

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Ven Mag 02, 2014 3:53 pm

carla75 ha scritto:
non e' vero che il sostegno e' stato tolto da molto tempo e che e' solo un problema locale. Leggi i commenti nell'area sostegno.
in sicilia e in altre regioni del Sud si tagliano l'8% dei posti l'anno prossimo(improvvise guarigioni?). In Piemonte ci sono note asl avverso evidenti preoccupazioni in merito. Noi parliamo perché i fatti li vediamo da dentro. puoi chiedere in qualsiasi patronato o sindacato d'Italia. ti diranno che oggi le certificazioni stanno diminuendo.

quoto tutti e in particolare questo passo perchè si tratta di un nodo centrale: i tagli sul sostegno sono evidentemente connessi alla circolare sui bes, dall'interno si vede benissimo, a noi (veneto) perfino gli piscologi dell'asl lo hanno confermato fuori dai denti. nelle prime medie di quest'anno della mia scuola gli adhd che alle elementari avevano sostegno l'hanno perso tutti, per fare un esempio.
il nesso c'è eccome, per chi vuol vedere le cose.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Ven Mag 02, 2014 7:12 pm

serpina ha scritto:
carla75 ha scritto:
non e' vero che il sostegno e' stato tolto da molto tempo e che e' solo un problema locale. Leggi i commenti nell'area sostegno.
in sicilia e in altre regioni del Sud si tagliano l'8% dei posti l'anno prossimo(improvvise guarigioni?). In Piemonte ci sono note asl avverso evidenti preoccupazioni in merito. Noi parliamo perché i fatti li vediamo da dentro. puoi chiedere in qualsiasi patronato o sindacato d'Italia. ti diranno che oggi le certificazioni stanno diminuendo.

quoto tutti e in particolare questo passo perchè si tratta di un nodo centrale: i tagli sul sostegno sono evidentemente connessi alla circolare sui bes, dall'interno si vede benissimo, a noi (veneto) perfino gli piscologi dell'asl lo hanno confermato fuori dai denti. nelle prime medie di quest'anno della mia scuola gli adhd che alle elementari avevano sostegno l'hanno perso tutti, per fare un esempio.
il nesso c'è eccome, per chi vuol vedere le cose.
e parliamo del Veneto, non di una regione del Sud....
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Ven Mag 02, 2014 7:22 pm

carla75 ha scritto:
serpina ha scritto:
carla75 ha scritto:
non e' vero che il sostegno e' stato tolto da molto tempo e che e' solo un problema locale. Leggi i commenti nell'area sostegno.
in sicilia e in altre regioni del Sud si tagliano l'8% dei posti l'anno prossimo(improvvise guarigioni?). In Piemonte ci sono note asl avverso evidenti preoccupazioni in merito. Noi parliamo perché i fatti li vediamo da dentro. puoi chiedere in qualsiasi patronato o sindacato d'Italia. ti diranno che oggi le certificazioni stanno diminuendo.

quoto tutti e in particolare questo passo perchè si tratta di un nodo centrale: i tagli sul sostegno sono evidentemente connessi alla circolare sui bes, dall'interno si vede benissimo, a noi (veneto) perfino gli piscologi dell'asl lo hanno confermato fuori dai denti. nelle prime medie di quest'anno della mia scuola gli adhd che alle elementari avevano sostegno l'hanno perso tutti, per fare un esempio.
il nesso c'è eccome, per chi vuol vedere le cose.
e parliamo del Veneto, non di una regione del Sud....
???? Cioè??? Cosa vuoi dire Carla?? I tagli si "vedono" dappertutto, se l'intervento di Serpina non avesse riguardato il Veneto, ma una qualunque regione del Sud, quali sarebbero state le differenze?....scusami, ma non capisco!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Sab Mag 03, 2014 1:11 am

giovanna onnis ha scritto:
carla75 ha scritto:
serpina ha scritto:
carla75 ha scritto:
non e' vero che il sostegno e' stato tolto da molto tempo e che e' solo un problema locale. Leggi i commenti nell'area sostegno.
in sicilia e in altre regioni del Sud si tagliano l'8% dei posti l'anno prossimo(improvvise guarigioni?). In Piemonte ci sono note asl avverso evidenti preoccupazioni in merito. Noi parliamo perché i fatti li vediamo da dentro. puoi chiedere in qualsiasi patronato o sindacato d'Italia. ti diranno che oggi le certificazioni stanno diminuendo.

quoto tutti e in particolare questo passo perchè si tratta di un nodo centrale: i tagli sul sostegno sono evidentemente connessi alla circolare sui bes, dall'interno si vede benissimo, a noi (veneto) perfino gli piscologi dell'asl lo hanno confermato fuori dai denti. nelle prime medie di quest'anno della mia scuola gli adhd che alle elementari avevano sostegno l'hanno perso tutti, per fare un esempio.
il nesso c'è eccome, per chi vuol vedere le cose.
e parliamo del Veneto, non di una regione del Sud....
???? Cioè??? Cosa vuoi dire Carla?? I tagli si "vedono" dappertutto, se l'intervento di Serpina non avesse riguardato il Veneto, ma una qualunque regione del Sud, quali sarebbero state le differenze?....scusami, ma non capisco!

io sono del centro-sud, quindi la mia non e' certo una polemica "contro", anzi!!! quello che volevo dire e' che spesso si dice che al sud le certificazioni sono, come dire, un po' piu' facili. questi tagli trasversali ci dimostrano che non e' un problema di certificazioni elargite con benevolenza in certe zone d'Italia, ma di una scelta di campo volta al risparmio, sotto il falso nome dei BES.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Sab Mag 03, 2014 11:17 pm

Ire ha scritto:
Non posso nemmeno pensare a cosa avrei fatto se qualcuno avesse messo in dubbio la mia didattica come succede a voi.

Non so come dirlo in termini più atarassici possibile, ma ho la fortissima impressione che tu ci stia prendendo in giro.

L.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 1:06 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
Non posso nemmeno pensare a cosa avrei fatto se qualcuno avesse messo in dubbio la mia didattica come succede a voi.

Non so come dirlo in termini più atarassici possibile, ma ho la fortissima impressione che tu ci stia prendendo in giro.

L.
"Prendere in giro" è un'espressione che indica una relazione tra persone non fondata sul rispetto; in quest'espressione di atarassico non c'è proprio nulla.
Posso proporti un più neutro "non credo che tu sia sincera" ?
E' un espressione che prescinde da ogni rapporto interpersonale e quindi può ammettere distacco nella valutazione.

Indipendentemente da tutto questo, anche se talvolta ire ha messo in dubbio la didattica di qualcuno, non significa che non comprenda quanto la cosa sia fastidiosa; penso sia sincera quando dice di comprendere le nostre reazioni.
Come me, ire se legge qualcosa che non condivide sente il dovere morale di intervenire, anche nella consapevolezza che il suo intervento possa non essere gradito; talvolta sbaglia intervento, come credo succeda anche a me; l'importante è farlo in buona fede, credendo in ciò che si dice, e non con l'(unica) intenzione di infastidire.

Penso che sia per questo che battibeccate così spesso; avete la convinzione che l'altro "lo faccia apposta"; magari mi sbaglio.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 1:08 am

Credo che Avido abbia centrato la questione.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 10:58 am

Al di là delle polemiche che comunque sono un indice che la materia é molto scottante, ritengo vere tante delle cose che ho letto nei vari post.
Innanzitutto é vero che talvolta le certificazioni o diagnosi delle asl sono fittizie. Lo avevo già scritto in un vecchio post che il responsabile di una asl della mia città ha placidamente ammesso che talvolta le certificazioni/diagnosi sono fatte apposta perché alcuni colleghi si rifiutano di portare avanti percorsi personalizzati e quindi di riconoscere i Bes. Mi é sembrato sconvolgente ma la reazione di alcuni colleghi che non si sono minimamente scomposti mi ha fatto capire che forse sono fuori dal mondo. Non vengo dal sud e questo per smentire chi ha detto che talvolta la "faciloneria" é più roba da meridione.
A Ire dico che i suoi figli sono stati strafortunati ad avere una mamma tutor/sostegno e quant'altro. Ma aggiungo che nel 99,9% dei casi questo non avviene. Le famiglie non hanno strumenti intellettivi, la preparazione né il tempo per fare mappe e mappette, per trovare strategie di studio fianco a fianco con il proprio ragazzo. É nostra competenza e qui ci riallacciamo a quanto detto non ricordo più da chi che i BES sono una contraddizione di cose: io stato ti invito a prenderti cura dell'alunno con bisogno educativo speciale ma non ti fornisco alcuno strumento, anzi te lo tolgo: ti tolgo la carta per le fotocopie, ti tolgo i soldi dallo straordinario cosicché non ti permetto neanche di prenderti il ragazzo fuori orario, ecc. Insomma ti complico la vita ma intanto io stato mi sono messo la coscienza a posto perché sto facendo ció che da un pezzo si fa altrove ma con ben altri mezzi!!
Senza dimenticare poi che la normativa ha un buco clamoroso perché non mi dice cosa devo fare e come mi devo comportare durante gli esami. E qui sta la discussione di questi giorni a scuola perché se ti faccio seguire un percorso identico alla tua classe ma ti semplifico esercizi e obiettivi, poi all'esame dovei fare altrettanto: no, nessuno sconto. Ma come! Se mi sono accontentato fino ad oggi, come posso pretendere di cambiare le carte in tavola proprio nel momento più scottante del percorso scolastico?
Francamente un'altra contraddizione per la quale mi piacerebbe continuare il confronto. Parlo di scuola media ma le cose non cambiano altrove.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 11:40 am

Russele avrei scritto le stesse cose, nello stesso modo, con lo stesso tono e animata dallo stesso spirito.
Qualcuno sa darci una risposta?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 11:55 am

russele ha scritto:
Innanzitutto é vero  che talvolta le certificazioni o diagnosi delle asl sono fittizie. Lo avevo già scritto in un vecchio post che il responsabile di una asl della mia città ha placidamente ammesso che talvolta le certificazioni/diagnosi sono fatte apposta perché alcuni colleghi si rifiutano di portare avanti percorsi personalizzati e quindi di riconoscere i Bes.

Francamente, di questo problema delle diagnosi fittizie (o comunque delle diagnosi "facili" rilasciate con una certa leggerezza, magari solo per accontentare le famiglie o per pararsi le spalle da eventuali contestazioni), con le relative ammissioni esplicite di personale direttamente coinvolto, di cui tu stessa parli... se ne sentiva parlare allo stesso modo già da molti anni, da molto prima che esistesse la circolare sui BES o che fosse stata inventata la sigla BES.

Quindi, se il problema esiste, non è certo legato a questa specifica questione.

Se poi adesso gli stessi responsabili delle diagnosi fasulle, che le facevano anche prima (ma che prima si aggrappavano a giustificazioni diverse) hanno pensato bene di approfittare della nuova normativa per scaricare la colpa sulla scuola e dire che loro, poveri innocenti, sono costretti a fare diagnosi false perché altrimenti quei cattivoni degli insegnanti rifiutano di riconoscere i BES, beh, allora è un altro discorso.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 1:07 pm

Il problema non è la cattiveria degli insegnanti, ma il fatto che gli insegnanti siano costretti dalla normativa a 'giustificare' tutto ciò che fanno. A quel punto, come insegnante, voglio un pezzo di carta che mi consenta di personalizzare parandomi il fondoschiena. Non mi sembra sbagliato, vista la situazione in cui si lavora.

Nella nostra zona, invece, vengono fatte diagnosi di Bes in sostituzione di quelle di DA. Se non ci sono GROSSI problemi fisici evidentemente riconoscibili per chiunque, NON viene più riconosciuta la DA, ma viene riconosciuto solo un BES.
La gravità della cosa non è che si dia la colpa alla scuola o ai genitori o a chicchessia, ma che il rilascio delle diagnosi si pieghi ai desideri e ai bisogni di risparmio di uno stato che dice di voler agire per il bene degli alunni ma in realtà ne fa il male.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 1:44 pm

Ma che vuol dire che "vengono fatte diagnosi di BES"?

Il BES non è una malattia, non è un disturbo, non è una sindrome, non è una condizione specifica di competenza medica.

Il BES è una (eventuale) situazione in cui un ragazzo può trovarsi nei confronti dell'apprendimento e della didattica e che richiede (eventuali) provvedimenti che attengono solo alla scuola e che competono alla scuola.

Se c'è qualche medico, psicologo o altro professionista autorizzato a fare diagnosi, che ha colto la palla al balzo per cominciare a emettere direttamente delle "diagnosi di BES", come se questo fosse una patologia che è stata inserita nel prontuario clinico, vuol dire che sta agendo in maniera gravemente NON professionale!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Bes, si prova a capire   Dom Mag 04, 2014 4:20 pm

Verissimo Paniscus ma certificazioni e diagnosi di BES cominciano a circolare. Non so che pensare.
Tornare in alto Andare in basso
 
Bes, si prova a capire
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Non ci spero ma voglio capire
» ciao a tutti aiuto a capire uno spermiogramma
» Prova dell'esistenza di dio
» Prova dell' esistenza di Dio
» L'onere della prova

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: