Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Classi in gita: accorpamento degli alunni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Mer Mag 07, 2014 4:21 pm

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti

vi espongo una situazione che definirei assurda raccontatami da un amico:
3 classi in viaggio di istruzione; per ogni classe partecipano meno della metà degli alunni. I rimanenti a scuola vengono suddivisi in maniera tale da formare un'unica classe di ben 24 alunni!

E' lecito tutto ciò?
Tra l'altro il mio amico mi ha anche detto che ha dovuto firmare ben 3 registri ..... e mi ripeto: è lecito tutto ciò? Se dovesse succedere a me, come dovrei comportarmi e soprattutto cosa dovrei firmare?

Ho letto ed anche visto la puntata di Forum in cui il giudice sosteneva che accorpare le classi in assenza di docenti è un illecito detto interruzione di pubblico servizio, ma nel caso in esame, dato che le classi sono tutte delle quarte, si configurano gli stessi estremi di illecito?

Come vi comportereste voi di fronte una situazione simile?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6128
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Dom Mag 11, 2014 4:56 pm

giovanna onnis ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:


Ma credevo che fosse assolutamente risaputo che ENTRAMBE sono facoltative. Quando si iscrive un alunno a scuola, tra i vari moduli che si devono firmare, ce n'è uno che viene dato a tutti e che serve a dichiarare se si vuole seguire religione o no; a quelli che dicono di no, ne viene dato un altro in più, in cui si è tenuti a dichiarare cosa si ha intenzione di fare al posto di religione, e le opzioni, almeno alle superiori, sono quattro:
- attività alternativa,
- studio individuale assistito,
- studio individuale libero,
- uscita dalla scuola.
Hai ragione Paniscus, ma il fattio che sia quasi una consuetudine in moltissime scuole superiori, non significa che sia regolare!
Conosco anche io i moduli di cui parli, dove le opzioni sono quelle indicate da te, ma mi sono sempre chiesta se fosse regiolare e la nota citata da Benny è molto esplicita in proposito!
Del resto se il curriculum obbligatorio di una scuola è di 32 ore settimanali, tutti gli studenti devono farne 32, non 31 e l'ora di Religione DEVE essere sostituita con altra attività, sono le scuole ad agire in modo irregolare!

Giovanna, ma SCHERZI?????

La nota postata da benny riguarda l'obbligatorietà PER LA SCUOLA, non per l'alunno!!!!!

Non è vero che il curriculum obbligatorio sia uguale per tutti, sono 32 ore per chi sceglie di seguire anche religione O alternativa, e sono 31 per chi sceglie non non fare nessuna delle due, è sempre stato così! Su tutti i documenti formali che riguardano i computi totali (di qualsiasi cosa) sono indicati separatamenti i valori limite DIVERSI per chi fa anche religione (o alternativa) e per chi non la fa! Ad esempio, il computo delle ore di presenza dello studente per accertare la validità dell'anno scolastico è diverso nei due casi, e anche e il computo del tetto di spesa per i libri di testo è diverso (almeno, qualche anno fa era diverso, non so se adesso sia cambiata)... e si tratta di documenti ufficiali nazionali, mica di iniziative delle singole scuole!

Per cui, è vero che la scuola dovrebbe essere tenuta a offrire l'attività alternativa, e se non lo fa è in difetto, ma questo non c'entra NULLA con il modulo di iscrizione! Anche quello è un modulo NAZIONALE, c'è sempre stato da 30 anni, ovvero da quando esiste l'attuale normativa concordataria sull'insegnamento della religione (*). Ed è SEMPRE stato previsto che si possa scegliere tra religione, attività alternativa, studio individuale e uscita dalla scuola... ma che scherziamo, davvero non lo sapevate?????

Non c'entra con l'arbitrio delle singole scuole! Semmai commettono un grave abuso (e ce ne sono) quelle scuole che modificano il modulo, cancellando l'opzione dell'attività alternativa, lasciando intendere alle famiglie che "in quella scuola non è prevista", e sperando che l'utente se la beva. Ma il modulo VERO è quello in cui l'opzione di uscita dalla scuola c'è eccome!

L.

(*) anzi, mi correggo: all'inizio la cosa era ambigua, e alcune scuole consentivano la scelta dell'uscita e altre no. Poi il diritto di fare quella scelta (e quindi l'obbligo per le scuole di conesntirla a chiunque voglia scegliere quella) è stato definitivamente sancito dalla Corte Costituzionale nel 1991. Per cui, non saranno proprio 30 anni, ma più di 20 di sicuro!


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Dom Mag 11, 2014 5:34 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Dom Mag 11, 2014 5:05 pm

giovanna onnis ha scritto:

Le due frasi mi sembrano contradditorie Fradacla perchè l'accorpamento non tutela il diritto degli studenti ad avere lo stesso nmero di ore di LEZIONE!
Perché?
Se le classi A, B e C hanno quel giorno 5 ore di lezione, gli alunni che non partecipano all'uscita ne fanno comunque 5.

Può darsi che alla prima ora le classi A+B facciano insieme matematica con il docente della classe A, perché quello della classe B è in viaggio; intanto la C fa storia perché il docente c'è ed è in orario; alla seconda e terza ora B+C fanno inglese mentre la A fa fisica con il suo insegnante...

Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Dom Mag 11, 2014 5:22 pm

fradacla ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

Le due frasi mi sembrano contradditorie Fradacla perchè l'accorpamento non tutela il diritto degli studenti ad avere lo stesso nmero di ore di LEZIONE!
Perché?
Se le classi A, B e C hanno quel giorno 5 ore di lezione, gli alunni che non partecipano all'uscita ne fanno comunque 5.

Può darsi che alla prima ora le classi A+B facciano insieme matematica con il docente della classe A, perché quello della classe B è in viaggio; intanto la C fa storia perché il docente c'è ed è in orario; alla seconda e terza ora B+C fanno inglese mentre la A fa fisica con il suo insegnante...
La risposta al tuo perchè sta proprio nella difficoltà di far combaciare tutto perfettamente in modo che l'organizzazione abbia realmente valenza didattica per ogni singolo gruppo-classe! Spesso, infatti questi accorpamenti hanno "l'utilità" di garantire viglilanza, ma non attività didattica funzionale alle esigenze e al curriculum obbligatorio di ciascun gruppo- classe coinvolto nell'accorpamento. Ci saranno studenti che sui troveranno a dover "seguire" un'ora o più di Inglese, mentre loro fanno Francese o non fanno proprio nessuna lingua straniera e così via! Questo non è garantire loro il diritto alla lezione, la garanzia verrebbe data rispettando l'orario e le materie!
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Dom Mag 11, 2014 10:26 pm

giovanna onnis ha scritto:

La risposta al tuo perchè sta proprio nella difficoltà di far combaciare tutto perfettamente in modo che l'organizzazione abbia realmente valenza didattica per ogni singolo gruppo-classe! Spesso, infatti questi accorpamenti hanno "l'utilità" di garantire viglilanza, ma non attività didattica funzionale alle esigenze e al curriculum obbligatorio di ciascun gruppo- classe coinvolto nell'accorpamento. Ci saranno studenti che sui troveranno a dover "seguire" un'ora o più di Inglese, mentre loro fanno Francese o non fanno proprio nessuna lingua straniera e così via! Questo non è garantire loro il diritto alla lezione, la garanzia verrebbe data rispettando l'orario e le materie!

Quando un docente chiede un giorno di malattia, chi lo sostituisce è sempre un collega della stessa disciplina?

Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Lun Mag 12, 2014 4:25 pm

fradacla ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

La risposta al tuo perchè sta proprio nella difficoltà di far combaciare tutto perfettamente in modo che l'organizzazione abbia realmente valenza didattica per ogni singolo gruppo-classe! Spesso, infatti questi accorpamenti hanno "l'utilità" di garantire viglilanza, ma non attività didattica funzionale alle esigenze e al curriculum obbligatorio di ciascun gruppo- classe coinvolto nell'accorpamento. Ci saranno studenti che sui troveranno a dover "seguire" un'ora o più di Inglese, mentre loro fanno Francese o non fanno proprio nessuna lingua straniera e così via! Questo non è garantire loro il diritto alla lezione, la garanzia verrebbe data rispettando l'orario e le materie!

Quando un docente chiede un giorno di malattia, chi lo sostituisce è sempre un collega della stessa disciplina?

No Fradacla, sicuramente no, ma qui si parla di accorpamento di studenti che non sono andati in viaggio d'istruzione e hanno il diritto di poter seguire la lezione in base all'orario della loro classe, non stiamo parlando di un docente assente per malattia.
Infatti in caso di assenza per malattia vengono impegnati docenti a disposizione, di qualsiasi classe e materia, mentre per il viaggio d'istruzione saranno assenti 1 o 2 docenti della classe, con la presenza, però, a scuola di tutti gli altri docenti della classe in orario che sono tenuti a sostituire i docenti accompagnatori e a rispettare il loro orario in classe con il gruppo presente
Posso capire la sostituzione dell'insegnante che ha accompagnato gli studenti, ma questo non può essere per 5 ore nella stessa classe, mentre l'accorpamento riguarda tutta la mattinata e gli altri insegnanti in orario, ma non accompagnatori, dove sono?? Perchè non seguono il loo orario normale facendo lezione con il gruppo presente in classe? In quest'ultimo modo il diritto degli studenti alla lezione viene in buona parte tutelato......così ho sempre visto nelle scuole (numerose) in cui ho lavorato!!
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16413
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Lun Mag 12, 2014 5:06 pm

giovanna onnis ha scritto:

....................

Giovanna, ho l'impressione che tu abbia fissato l'attenzione su un punto e non riesca a vedere gli altri. Ragiona con i numeri, invece.
Pensa ad un istituto con 15 classi.
Ipotizza 3 classi in gita per una settimana, accompagnate da 3 docenti (e mi tengo stretta).
Restano a scuola 12 classi intere e 3 spezzoni di classe, gli alunni non partecipanti; che siano 3 o 7 per classe non cambia.
Ipotizza che il monte ore settimanale medio sia 28 ore; in quella scuola quindi si effettuano 420 ore di insegnamento settimanali.
Se vuoi che tutte le classi, intere e a spezzoni, lavorino autonomamente, devi coprire le 54 ore dei 3 accompagnatori.

Aspetto una soluzione che garantisca a ciascuna classe, intera o a spezzoni, tutte le ore settimanali curriculari di matematica, scienze, storia, italiano, ...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Lun Mag 12, 2014 5:38 pm

Cara Fradacla non è mia abitudine estrapolare da un discorso un singolo punto e "battere" solo su quello, continuo a vederli sempre tutti dal primo all'ultimo :-)

Per ritornare all'argomento io non dico di garantire TUTTE le ore settimanali di lezione, ma il maggior numero possibile, infatti nel post precedente ho scritto: "Posso capire la sostituzione dell'insegnante che ha accompagnato gli studenti, ma questo non può essere per 5 ore nella stessa classe, mentre l'accorpamento riguarda tutta la mattinata e gli altri insegnanti in orario, ma non accompagnatori, dove sono?? Perchè non seguono il loro orario normale facendo lezione con il gruppo presente in classe? In quest'ultimo modo il diritto degli studenti alla lezione viene in buona parte tutelato". Mentre con l'accorpamento per tutta la settimana questo diritto viene TOTALMENTE mandato a farsi friggere.

Per rispondere alla tua domanda "numerica" sarebbe necessario avere a disposizione l'orario settimanale delle classi e dei diversi docenti accompagnatori e non, ti garantisco che con opportuni aggiustamenti si riesce e te lo dico per esperienza personale in scuole con oltre 15 classi e più di 3 classi in gita, certo ci saranno ore nella settimana per così dire "scoperte" che potrebbero determinare organizzazioni alternative (anche accorpamenti), ma si parla di qualche ora non di un'intera settimana cioè 30/32 ore!
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: Classi in gita: accorpamento degli alunni   Lun Mag 12, 2014 5:52 pm

fradacla ha scritto:
Quando un docente chiede un giorno di malattia, chi lo sostituisce è sempre un collega della stessa disciplina?

Una cosa è la supplenza, altro l'accorpamento delle classi. La normativa prevede che se manca il docente mandi il supplente....non che mandi la classe in un'altra!

fradacla ha scritto:
Ipotizza 3 classi in gita per una settimana, accompagnate da 3 docenti (e mi tengo stretta)

chiami 3 supplenti et voilà ... i problemi sono stati risolti.

a meno che sia un illecito chiamare dei supplenti per sostituire personale impegnato in uscite didattiche ....

navigando tra le news di OS.it ho trovato questo link. Il giudice di forum ha condannato l'amministrazione a risarcire 50000€ ad una madre che ha citato la DS della scuola di suo figlio. Le motivazioni della sentenza non riguardano l'oggetto della discussione, ma si legge

Per fronteggiare lo sdoppiamento delle classi il Miur con nota 23 maggio 2012 Miur ha affermato obbligo di garantire il pagamento delle supplenze, purchè documentate. Anche in assenza di fondi, vanno comunque assegnate le supplenze per garantire lo svolgimento delle attività e il diritto allo studio. Dal 1° gennaio 2013 è il Miur a trasmettere al MEF l'importo netto da pagare per le supplenze temporanee, le scuole non possono rifiutarsi di nominare supplenti per mancanza di fondi. In questo modo le scuole non anticipano somme che il Miur non può coprire.

Non sono quindi giustificabili, nè dal punto di vista morale, nè dal punto di vista didattico, nè dal punto di vista della sicurezza, le prassi illegittime diffuse nelle scuole di spaccare in due tronconi le classi, con la giustificazioni che non ci sono fondi. Ciò comporta il rischio della responsabilità civile per i docenti che accolgono in classe un numero di alunni superiore, e per i Dirigenti di essere denunciati per interruzione di pubblico, per violazione delle norme sulla sicurezza, e per violazione delle circolari Miur sull'attribuzione delle supplenze.
"
Tornare in alto Andare in basso
 
Classi in gita: accorpamento degli alunni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» Richiesta abilitazione - Problematiche degli Onicotecnici
» Il Dio degli Eserciti...
» il simbolo degli atei

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: