Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Compiti in classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
goblinga



Messaggi : 375
Data d'iscrizione : 06.10.11

MessaggioOggetto: Compiti in classe   Mar Mag 13, 2014 1:06 pm

Promemoria primo messaggio :

Di solito preparo i compiti in classe al computer e prima della data prefissata li inoltro ai colleghi di sostegno. Nessuno degli alunni ha una programmazione differenziata, pur avendo il supporto dell'insegnante di sostegno. Posso esimermi dall'inoltrare la verifica ai colleghi oppure ho un obbligo in tal senso?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Gio Mag 15, 2014 7:10 pm

Esatto, proprio la legge 170 che prevede una programmazione personalizzata e non individualizzata. La linea sottile che esclude l'applicazione dell'OM. 90/01.

ma perché continui a parlare di nulla? io stessa per anni ho fatto sostegno ai ragazzi dislessici che poi sono stati richiamati a visita....e sappiamo come e' finita.

io penso che la legge 170 serva a risparmiare sui ragazzi.
se per voi genitori e' un successo, che dire, va bene.

che non mi si venga a dire pero' che devo trascurare i miei alunni per seguire gli altri. Io non posso fare con nove ore quello che prima facevo con 18 o anche piu'. Ognuno ha i suoi diritti.
e se i genitori sono contenti cosi'.....
pero' trovo irritante che poi mi si dica che quello e' anche un mio alunno, che ho il dovere di seguirlo ecc ecc.
allora mi chiedo: ma questi ragazzi lo volete o non lo volete il sostegno?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Gio Mag 15, 2014 7:55 pm

hai ripetuto due volte lo stesso post o ti sei ripetuta?


Spiegami questo e vediamo se andiamo un passettino avanti:

in ogni caso il sostegno non può essere dato d'ufficio ad un ragazzo, giusto?
la famiglia deve farne richiesta ed essere d'accordo.

Per quale motivo un genitore di dsa che non ritenga che il figlio sia seguito da un sostegno dovrebbe impediare che altri lo siano quando a lui basta non chiederlo?

Ripeto: dsa e sostegno non possono incontrarsi per volontà politica che è stata tanto abile da insinuarsi nelle associazioni di genitori e da far gridare loro allo scandalo qualora un prof avesse osato suggerire la necessità di un aiuto.

Ci sono ragazzi che in qualche scuola hanno qualche ora di tutoraggio per qualche progetto: quando questi genitori lo raccontano agli altri vengono aggrediti "ma come? se tuo figlio è dsa non ha bisogno di nulla" e devi sentire la cattiveria con cui si insultano.
Tutto con una abile, seminascosta regia.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Gio Mag 15, 2014 9:49 pm

nel secondo post ti ho spiegato perché la legge 170, pur non esplicitamente ha escluso la figura del docente di sostegno in caso di dsa.
mi preme pero' fare alcune precisazioni:
- non penso che tutti i ragazzi dsa abbiamo bisogno di sostegno: dipende dalla gravita' del disturbo, dalla capacita' di compensazione, dalla memoria, dal QI ecc... anche se di tutti gli alunni che ho conosciuto solo una riusciva da sola.
- che sia una scelta politica e che qualcuno abbia convinto le famiglie mi sembra chiaro. lo abbiamo toccato con mano quando le famiglie, evidentemente imboccate da qualcuno, ci venivano a chiedere dispense totali da alcune materie, di pretendere dai figli meno degli obiettivi minimi ecc.... e dire di fronte ad evidente 3 che il figlio non puo' prendere un'insufficienza perché dsa...

ci si sta avvicinando ad una china pericolosa che puo' avere solo due soluzioni: o si fa finta che va tutto bene e i ragazzi non apprenderanno (ma avranno un diploma), oppure gli insegnanti si adegueranno alla normativa in maniera puntuale e buona parte di questi ragazzi si perderanno per strada (e non avranno diploma, bes o dsa che siano).
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Ven Mag 16, 2014 8:34 am

Citazione :
ci si sta avvicinando ad una china pericolosa che puo' avere solo due soluzioni: o si fa finta che va tutto bene e i ragazzi non apprenderanno (ma avranno un diploma), oppure gli insegnanti si adegueranno alla normativa in maniera puntuale e buona parte di questi ragazzi si perderanno per strada (e non avranno diploma, bes o dsa che siano)


concordo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Posidonia



Messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Ven Mag 16, 2014 11:39 am

carla75 ha scritto:
nel secondo post ti ho spiegato perché la legge 170, pur non esplicitamente ha escluso la figura del docente di sostegno in caso di dsa.
mi preme pero' fare alcune precisazioni:
- non penso che tutti i ragazzi dsa abbiamo bisogno di sostegno: dipende dalla gravita' del disturbo, dalla capacita' di compensazione, dalla memoria, dal QI ecc... anche se di tutti gli alunni che ho conosciuto solo una riusciva da sola.
- che sia una scelta politica e che qualcuno abbia convinto le famiglie mi sembra chiaro. lo abbiamo toccato con mano quando le famiglie, evidentemente imboccate da qualcuno, ci venivano a chiedere dispense totali da alcune materie, di pretendere dai figli meno degli obiettivi minimi ecc.... e dire di fronte ad evidente 3 che il figlio non puo' prendere un'insufficienza perché dsa...

ci si sta avvicinando ad una china pericolosa che puo' avere solo due soluzioni: o si fa finta che va tutto bene e i ragazzi non apprenderanno (ma avranno un diploma), oppure gli insegnanti si adegueranno alla normativa in maniera puntuale e buona parte di questi ragazzi si perderanno per strada (e non avranno diploma, bes o dsa che siano).

a me tutta questa storia dei bes mi sembra davvero un'assurdità perchè alla fine, anche se durante il percorso di studi si forniscono a questi ragazzi compiti e lavori semplificati, alla fine da soli dovranno affrontare gli esami della fine del percorso di studi, vedasi i famigerati test invalsi, proprio come gli altri e a quel punto tutti i nodi verranno al pettine....o no?

concordo sul fatto che tutto questo si stia traducendo in una deriva pericolosa di emarginazione di tutte queste situazioni, perchè parliamoci chiaro, ragazzi che alla fine non apprenderanno quasi nulla che destino avranno?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Compiti in classe   Ven Mag 16, 2014 2:10 pm

Per questo tipo di problemi è neccessario procedere concentrandosi sul qui e sull'adesso.

Qui e adesso hanno problemi che richiedono una attenzione speciale e lo scopo è che nel corso del tempo i problemi vengano superati e si possa chiedere di nuovo secondo "normalità".

Tra l'altro l'invalsi che deve essere per forza sostenuto è solo quello dell'esame di terza media.

Ulteriore necessità e finalità dei BES non è di non fare apprendere loro quasi nulla ma di concedere loro le misure atte a superare i blocchi all'apprendimento determinati dalle più svariate ragioni.


C'è, è vero, la questione dei paria, i borderline cognitivi che non supereranno le loro difficoltà con le attenzioni bes. Che dire? E'incivile questa disattenzione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Compiti in classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Compiti di un moderatore
» Embrioni classe b
» Su facebook foto scattate in classe
» Elezione rappresentante di classe
» Statuto del Gran Ciambellano e del Ciambellano Anziano

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: