Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 far pesare il comportamento sul profitto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: far pesare il comportamento sul profitto   Gio Mag 15, 2014 4:50 pm

Salve
desidero cortesemente porre alla vs attenzione la seguente questione
potrebbe sembrare una questione di lana caprina o addirittura la classica
vexata quaestio( si scrive così?) ma la propongo:
quest'anno ho avuto a che fare con classi veramente poco educate e ho sempre fatto notare
questo tramite il registro di classe, ma ovviamente la tendenza è sempre stata quella
di minimizzare, chiedevo posso fare pesare la cosa sui voti finali, magari un sette farlo diventare 6 o un otto sette( ci crederete molti che vanno bene si comportano male!), ovviamente non è mia intenzione degradare ad insufficiente chi ha il 6, ma dare un segnale, magari sulla scorta di valutazioni personali, non suffragate da rilievi documentali, cioè io posso sostenere che alla fine nei tanti elementi che concorrono alla valutazione su un allievo
se questo non ha avuto, a mio dire , un comportamento del tutto corretto durante l'anno, questo si rifletterà necessariamente nel voto finale. mi sembra che si tratti delle cosiddette
competenze trasversali relazionali, o no?
gradirei un parere in merito
grazie
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Gio Mag 15, 2014 5:15 pm

Se la media del profitto non è un numero intero (e non lo è quasi mai), la decisione sull'arrotondamento per il voto formale spetta a te, e tu non hai nessuno, ma NESSUN obbligo, di giustificare con qualcuno il perché l'hai arrotondato verso l'alto o verso il basso. Tu proponi un voto che non è semplicemente la media dei singoli risultati provvisori, ma che deriva da una valutazione generale della media dei voti, e di molti altri fattori. Poi è chiaro che in consiglio di classe si può sempre discutere se cambiarlo o no, ma intanto la proposta di voto la fai tu, senza doverti giustificare con nesuno.

Per cui, se GianPippo e PierGigi hanno entrambi la media del 6-virgola-6, tu puoi benissimo decidere di dare 6 a uno e 7 all'altro, in base a considerazioni generali tue che riguardano impegno, partecipazione, e quant'altro.

Se nei criteri generali vuoi includere anche l'atteggiamento tenuto in classe durante le lezioni della tua materia, sei libero di farlo.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Gio Mag 15, 2014 5:17 pm

L'attenzione e la disciplina fanno parte integrante del profitto.
Personalmente costurisco le valutazioni con appunti basati anche sul livello di attenzione e partecipazione alle lezioni, non c'è bisogno di una verifica formale.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Gio Mag 15, 2014 5:20 pm

No, il comportamento non può avere a rigor di legge un effetto negativo sul rendimento, perchè si tratta di due obiettivi diversi. Il comportamento fa riferimento alla situazione educativa ed ha obiettivi diversi da quelli del rendimento, gli obiettivi della condotta sono quelli della partecipazione, del rispetto delle regole e della socializzazione (rapporto con i coetanei).
I contenuti disciplinari, invece, fanno riferimento ad obiettivi specifici della singola materia che mettono in campo essenzialmente le competenze cognitive dell'allievo ed è cosa diversa rispetto alle competenze relazionali: un soggetto può essere ad esempio per indole impulsivo, ribelle e poco rispettoso degli altri, ma avere nonostante tutto un livello di intelligenza notevole.
Anche lo Statuto degli studenti e delle studentesse di ogni ordine e grado afferma che la condotta non può influire sul rendimento: se però l'alunno in questione è in bilico tra il cinque e il sei (o tra il sei e il sette) allora se a ciò si aggiunge la condotta scorretta puoi arrotondare per difetto, ma se si tratta di un sette pieno non puoi abbassarlo a sei, altrimenti ti esponi a contestazioni.
Ora, io ti dico che è difficile che un alunno che si comporti veramente male vada bene, perchè chi non segue nulla a scuola dev'essere davvero una specie di genio per avere voti alti, ma anche se fosse così, non si può abbassare il voto disciplinare per la condotta perchè sarebbe sostanzialmente un falso; semmai puoi dare filo da torcere in più a chi sai che si comporta male, ad esempio facendogli interrogazioni più toste e mostrando di non essere disposta a concedergli nulla.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Ven Mag 16, 2014 2:26 pm

No, il concetto (molto semplice secondo me) è che chi non sta attento in classe apprende meno, e quindi ha un profitto più scarso di chi sta attento.
Cosa che, nelle verifiche sia scritte che orali, ha sempre un riscontro.
Ad esempio (caso limite) se ti interrogo e tu non sai neanche di che si sta parlando nell'ultima settimana di lezione, perchè sei distratto, ti metto 3.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Ven Mag 16, 2014 6:19 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
No, il concetto (molto semplice secondo me) è che chi non sta attento in classe apprende meno, e quindi ha un profitto più scarso di chi sta attento.
Cosa che, nelle verifiche sia scritte che orali, ha sempre un riscontro.
Ad esempio (caso limite) se ti interrogo e tu non sai neanche di che si sta parlando nell'ultima settimana di lezione, perchè sei distratto, ti metto 3.
Questo è vero, ma Astronotus presenta casi diversi, infatti dice "ci crederete molti che vanno bene si comportano male!", quindi concordo con Scuola70! Per il comportamento c'è il voto di condotta, quindi bisognerebbe penalizzare lo studente in quella valutaziione, ma se nella materia ha ottenuto il 7, questo voto non si può abbassare a causa del comportamento, l'insegnante doveva pensarci prima di mettere il voto, non a posteriori!
Le due valutazioni (condotta e profitto), è vero, si condizionano a vicenda, ma non devono essere confuse!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Sab Mag 17, 2014 12:25 am

Io dico che se nel piano di lavoro oltre agli obiettivi disciplinari (di materia), abbiamo posto obiettivi educativi, questi possono (o devono) essere valutati e partecipare alla costruzione di un voto di profitto.
Se ho inserito che "verranno educati al rispetto degli altri" e loro ruttano, la prima volta gli dico che ruttare è mancanza di rispetto, la seconda volta si possono benissimo prendere un 3 perchè non hanno imparato la lezione.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: far pesare il comportamento sul profitto   Sab Mag 17, 2014 5:24 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Io dico che se nel piano di lavoro oltre agli obiettivi disciplinari (di materia), abbiamo posto obiettivi educativi, questi possono (o devono) essere valutati e partecipare alla costruzione di un voto di profitto.
Se ho inserito che "verranno educati al rispetto degli altri" e loro ruttano, la prima volta gli dico che ruttare è mancanza di rispetto, la seconda volta si possono benissimo prendere un 3 perchè non hanno imparato la lezione.
Questo è verissimo Avido, ma allora non metti come voto di profitto 7 nel registro!
Tornare in alto Andare in basso
 
far pesare il comportamento sul profitto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» far pesare il comportamento sul profitto
» gallinelle in cova....
» il post transfer
» OMOMYC; la conoscenza rende liberi (il profitto meno).
» Ritiro del cellulare per comportamento scorretto

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: