Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bocciatura e corsi di recupero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 9:52 am

Buongiorno a tutti.
Ho chiesto il passaggio per le super. per l'anno prox.
Sapete per caso se alle superiori c'è ancora quella regola che per bocciare la scuola deve per forza aver organizzato dei corsi di recupero?
Perché so che molte scuole stanno a pezzi con i fondi e che non li organizzano.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 10:37 am

enrico.cardillo ha scritto:
Buongiorno a tutti.
Ho chiesto il passaggio per le super. per l'anno prox.
Sapete per caso se alle superiori c'è ancora quella regola che per bocciare la scuola deve per forza aver organizzato dei corsi di recupero?
Perché so che molte scuole stanno a pezzi con i fondi e che non li organizzano.
I recuperi in itinere assolvono all'obbligo e sono a costo 0
Tornare in alto Andare in basso
Online
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 12:17 pm

Sì, ma se la scuola non li organizza perché le mancano i fondi?
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 3:07 pm

Per i corsi di recupero estivi ci sono stanziamenti a parte (molto pochi) che serviranno ad organizzare corsi "brevi", massimo 10 ore per disciplina.
La scuola ha il dovere di organizzare i corsi di recupero tenuti da docenti interni se disponibili, altrimenti da docenti esterni che la scuiola nominerà.
Sarà, poi, lo studente o la sua famiglia a decidere la frequenza o la rinuncia al corso optando per un recupero autonomo che dichiarerà per iscritto
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 4:11 pm

enrico.cardillo ha scritto:
Sì, ma se la scuola non li organizza perché le mancano i fondi?
Serve un po' di chiarezza: tu hai chiesto se si può bocciare, quindi parli dei corsi di recupero post primo quadrimestre; se fai i recuperi in itinere è tutto regolare.
I recuperi in itinere sono gratis e quindi non sarà la mancanza di soldi ad impedirli ma al massimo la disorganizzazione.

I corsi estivi (costosi) non riguardano i bocciati ma i rimandati, quindi boccia chi vuoi e rimanda chi puoi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 7:43 pm

I corsi di recupero estivi servono a ben poco se non a nulla, per un motivo ben evidente: la quasi totalità dei ragazzi che li frequenta li vede come un'imposizione e non impara perchè li trova frustranti.
Non solo, molti insegnanti dei corsi di recupero obiettivamente non si impegnano pur essendo preparati, o almeno si impegnano meno di come farebbero in un contesto normale: oserei dire quasi che vedano anche loro i corsi di recupero estivi come un'imposizione ed allora si impegnano poco, boicottano i corsi in pratica ed allora la scuola è costretta a richiedere l'intervento di docenti esterni che non conosce.
Nelle sale insegnanti si nota come molti colleghi vedano i corsi di recupero estivi quasi come il fumo negli occhi, i commenti si sprecano.
Ma anche quando i corsi suddetti sono tenuti in orario scolastico (la didattica si ferma per una settimana), allora è ancora peggio: infatti i più bravi restano indietro, e gli scadenti spesso non si impegnano, ed è peggio per tutti.

Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 8:27 pm

Scuola70 ha scritto:
I corsi di recupero estivi servono a ben poco se non a nulla, per un motivo ben evidente: la quasi totalità dei ragazzi che li frequenta li vede come un'imposizione e non impara perchè li trova frustranti.
Non solo, molti insegnanti dei corsi di recupero obiettivamente non si impegnano pur essendo preparati, o almeno si impegnano meno di come farebbero in un contesto normale: oserei dire quasi che vedano anche loro i corsi di recupero estivi come un'imposizione ed allora si impegnano poco, boicottano i corsi in pratica ed allora la scuola è costretta a richiedere l'intervento di docenti esterni che non conosce.
Nelle sale insegnanti si nota come molti colleghi vedano i corsi di recupero estivi quasi come il fumo negli occhi, i commenti si sprecano.
Ma anche quando i corsi suddetti sono tenuti in orario scolastico (la didattica si ferma per una settimana), allora è ancora peggio: infatti i più bravi restano indietro, e gli scadenti spesso non si impegnano, ed è peggio per tutti.

Il concetto che ho evidenziato non lo trovo chiaro e non è realistico!
I docenti interni non possono "vedere" i corsi di recupero come un'imposizione perchè non possono essere obbligati a tenere i corsi
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 8:55 pm

giovanna onnis ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
I corsi di recupero estivi servono a ben poco se non a nulla, per un motivo ben evidente: la quasi totalità dei ragazzi che li frequenta li vede come un'imposizione e non impara perchè li trova frustranti.
Non solo, molti insegnanti dei corsi di recupero obiettivamente non si impegnano pur essendo preparati, o almeno si impegnano meno di come farebbero in un contesto normale: oserei dire quasi che vedano anche loro i corsi di recupero estivi come un'imposizione ed allora si impegnano poco, boicottano i corsi in pratica ed allora la scuola è costretta a richiedere l'intervento di docenti esterni che non conosce.
Nelle sale insegnanti si nota come molti colleghi vedano i corsi di recupero estivi quasi come il fumo negli occhi, i commenti si sprecano.
Ma anche quando i corsi suddetti sono tenuti in orario scolastico (la didattica si ferma per una settimana), allora è ancora peggio: infatti i più bravi restano indietro, e gli scadenti spesso non si impegnano, ed è peggio per tutti.

Il concetto che ho  evidenziato  non lo trovo chiaro e non è realistico!
I docenti interni non possono "vedere" i corsi di recupero come un'imposizione perchè non possono essere obbligati a tenere i corsi
E se li fai guadagni bene.

Il problema è che i ragazzi non li pagano e li fanno tutti insieme.

Quanto erano belle le lezioni private a pagamento di una volta !

Il ragazzo non studiava, veniva rimandato, si rovinava le vacanze, le rovinava ai genitori che lo riempivano di mazzate, faceva spendere un bel po' di soldi ai genitori che lo riempivano di mazzate, frequentava le lezioni private dove era solo e non si distraeva e se si distraeva lo stesso il prof lo diceva ai genitori che lo riempivano di mazzate, poi faceva l'esame di riparazione, se veniva bocciato i genitori lo riempivano di mazzate e se lo promuovevano i genitori lo riempivano di mazzate come avvertimento per l'anno successivo.

Con tutte quelle mazzate e tutti quei soldi, i prof trovavano soddisfazione per tutte le angherie subite durante l'anno e l'anno successivo il ricordo delle "soddisfazioni estive" li sosteneva per le angherie nuove.

Appena ho deciso di fare il professore .... tutto è cambiato.
Tornare in alto Andare in basso
Online
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 8:58 pm

Grazie per le risposte, ma forse non mi ero espresso bene.

In che senso i corsi del primo quadrimestre sono gratuiti?
Che i prof sono costretti a farli gratis?
E in che modo? Con i ritagli di ore di 55 minuti?

E poi: se la scuola non li organizza, si può lo stesso bocciare oppure no?
Perché sapevo che Fioroni lo aveva impedito.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 9:12 pm

enrico.cardillo ha scritto:
Grazie per le risposte, ma forse non mi ero espresso bene.

In che senso i corsi del primo quadrimestre sono gratuiti?
Che i prof sono costretti a farli gratis?
E in che modo? Con i ritagli di ore di 55 minuti?

E poi:   se la scuola non li organizza, si può lo stesso bocciare oppure no?
Perché sapevo che Fioroni lo aveva impedito.
Forse non sai cosa siano i "recuperi in itinere".
Le lezioni diurne normali vengono sospese per una o due settimane, si va a scuola  normalmente e si fa lezione normalmente, ma su argomenti vecchi; si formalizza la cosa scrivendo sul registro "recupero in itinere".
Così facendo si è fatto il recupero nelle ore di lavoro normale e non c'è motivo di essere pagati (oltre lo stipendio).

Non so se non facendoli non si possa bocciare; li abbiamo sempre fatti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16406
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 9:24 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Le lezioni diurne normali vengono sospese per una o due settimane, si va a scuola  normalmente e si fa lezione normalmente, ma su argomenti vecchi; si formalizza la cosa scrivendo sul registro "recupero in itinere".
Non necessariamente così, perché sarebbe penalizzante per chi non deve recuperare.
Niente vieta di strutturare le lezioni in modo che, dello stesso argomento, si recuperino i fondamentali e si lanci l'approfondimento per chi già conoscenze solide.
Tornare in alto Andare in basso
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Lun Mag 26, 2014 11:03 pm

È così infatti. Non so nulla. Sto alle medie ed è diverso.
Grazie. Ora è tutto chiaro!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 4:04 pm

avidodinformazioni ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
I corsi di recupero estivi servono a ben poco se non a nulla, per un motivo ben evidente: la quasi totalità dei ragazzi che li frequenta li vede come un'imposizione e non impara perchè li trova frustranti.
Non solo, molti insegnanti dei corsi di recupero obiettivamente non si impegnano pur essendo preparati, o almeno si impegnano meno di come farebbero in un contesto normale: oserei dire quasi che vedano anche loro i corsi di recupero estivi come un'imposizione ed allora si impegnano poco, boicottano i corsi in pratica ed allora la scuola è costretta a richiedere l'intervento di docenti esterni che non conosce.
Nelle sale insegnanti si nota come molti colleghi vedano i corsi di recupero estivi quasi come il fumo negli occhi, i commenti si sprecano.
Ma anche quando i corsi suddetti sono tenuti in orario scolastico (la didattica si ferma per una settimana), allora è ancora peggio: infatti i più bravi restano indietro, e gli scadenti spesso non si impegnano, ed è peggio per tutti.

Il concetto che ho  evidenziato  non lo trovo chiaro e non è realistico!
I docenti interni non possono "vedere" i corsi di recupero come un'imposizione perchè non possono essere obbligati a tenere i corsi
E se li fai guadagni bene.

Il problema è che i ragazzi non li pagano e li fanno tutti insieme.

Quanto erano belle le lezioni private a pagamento di una volta !

Il ragazzo non studiava, veniva rimandato, si rovinava le vacanze, le rovinava ai genitori che lo riempivano di mazzate, faceva spendere un bel po' di soldi ai genitori che lo riempivano di mazzate, frequentava le lezioni private dove era solo e non si distraeva e se si distraeva lo stesso il prof lo diceva ai genitori che lo riempivano di mazzate, poi faceva l'esame di riparazione, se veniva bocciato i genitori lo riempivano di mazzate e se lo promuovevano i genitori lo riempivano di mazzate come avvertimento per l'anno successivo.

Con tutte quelle mazzate e tutti quei soldi, i prof trovavano soddisfazione per tutte le angherie subite durante l'anno e l'anno successivo il ricordo delle "soddisfazioni estive" li sosteneva per le angherie nuove.

Appena ho deciso di fare il professore .... tutto è cambiato.
Mamma mia quante mazzate Avido.....eppure sono convinta che tu sia un non-violento e, quindi nessuna soddisfazione da così tante mazzate......o sbaglio? :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 4:45 pm

Comunque, per quanto ci sia da fare la tara al suo stile, avido non ha tutti i torti: il motivo principale per cui i corsi di recupero vengono snobbati e denigrati è proprio il fatto che siano gratis, e che quindi siano considerati una sorta di formalità dovuta, ma che non merita di essere presa troppo sul serio. Anzi, peggio ancora: vengono visti come una sorta di procedura automatica, in cui si chiede ai ragazzi di frequentare i corsi di recupero solo per "accontentare" le richieste della scuola, e quindi ci si aspetta che il solo fatto di aver marcato la presenza al corso di recupero dovrebbe comprtare il diritto alla promozione.

Se costassero qualcosa alle famiglie (e se le famiglie cominciassero a prendersela anche con il figlio che, pur avendo fatto spendere soldi ai genitori per i corsi di recupero poi non recupera lo stesso), forse l'atteggiamento medio cambierebbe...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 5:08 pm

avidodinformazioni ha scritto:
enrico.cardillo ha scritto:
Grazie per le risposte, ma forse non mi ero espresso bene.
In che senso i corsi del primo quadrimestre sono gratuiti?
Che i prof sono costretti a farli gratis?
E in che modo? Con i ritagli di ore di 55 minuti?
Forse non sai cosa siano i "recuperi in itinere".

E comunque costringere gli insegnanti a recuperare in altro modo i ritagli di ore di 55 minuti è ILLEGALE.

Ma a quanto pare un sacco di gente (compresi certi collegi dei docenti interi) non lo sa o fa finta di niente.

L.
Tornare in alto Andare in basso
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 5:50 pm


E comunque costringere gli insegnanti a recuperare in altro modo i ritagli di ore di 55 minuti è ILLEGALE.

Ma a quanto pare un sacco di gente (compresi certi collegi dei docenti interi) non lo sa o fa finta di niente.

L. [/quote]


E' legale recuperare i 55 minuti con le supplenze (anche in altre classi)?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 8:37 pm

enrico.cardillo ha scritto:
E' legale recuperare i 55 minuti con le supplenze (anche in altre classi)?

Assolutamente NO.

Se la riduzione oraria è deliberata dal consiglio di istituto per ragioni esclusivamente logistiche, pendolarismo, orari dei trasporti e simili (ossia, sono le famiglie a fare pressioni perché l'orario scolastico non sia troppo pesante, e si preoccupano che i poveri pupi si stanchino troppo e arrivino a casa troppo tardi), allora non è dovuto alcun recupero da parte di nessuno.

Se invece la riduzione oraria è deliberata dal collegio dei docenti per ragioni di "sperimentazione didattica" (ossia, ad esempio, si decide di distribuire la durata delle singole lezioni in modo diverso, ma il totale di ore deve essere quello) allora gli insegnanti devono recuperare le ore, ma ANCHE le classi devono recuperare esattamente lo stesso numero di ore che viene tolto, con regolari lezioni delle stesse materie e non con supplenze tappabuchi o con corsi di recupero supplementari!

In entrambi i casi, ridurre l'orario totale alle classi per poi costringere gli insegnanti a recuperarlo in attività diverse da quelle della didattica ordinaria è del tutto illegittimo.

Se il quadro orario nazionale prevede che quel corso di studi debba offrire 30 ore alla settimana, trenta devono essere offerte. Non esiste che si scelga arbitrariamente di offrirne solo 25, o solo 27, e che poi contemporaneamente si costringano gli insegnanti a recuperarle ma le classi no!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 9:28 pm

giovanna onnis ha scritto:

Mamma mia quante mazzate Avido.....eppure sono convinta che tu sia un non-violento e, quindi nessuna soddisfazione da così tante mazzate......o sbaglio?  :-)
La mia convinzione è che dandone molto poche quando sono piccoli si fa tanto bene, dandone tante quando sono grandi si fa tanto male.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 9:33 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
enrico.cardillo ha scritto:
Grazie per le risposte, ma forse non mi ero espresso bene.
In che senso i corsi del primo quadrimestre sono gratuiti?
Che i prof sono costretti a farli gratis?
E in che modo? Con i ritagli di ore di 55 minuti?
Forse non sai cosa siano i "recuperi in itinere".

E comunque costringere gli insegnanti a recuperare in altro modo i ritagli di ore di 55 minuti è ILLEGALE.

Ma a quanto pare un sacco di gente (compresi certi collegi dei docenti interi) non lo sa o fa finta di niente.

L.
I ritagli possono essere recuperati (a forza) solo sulle proprie classi ed all'interno della settimana, quindi con i 55 minuti è lecito far recuperare un' ora (da 55 minuti) a settimana, a rotazione sulle proprie classi.

Più facilmente i 5 minuti finiscono (lecitamente) in sorveglianza durante l'intervallo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mar Mag 27, 2014 10:06 pm

No, avido, le cose non stanno proprio così: il fatto che di prassi "si usi" e che un sacco di gente ingoi il rospo e lo accetti, è un'altra cosa, ma non mi risulta che sia regolare. Semplicemente, le ore da 55 minuti non si dovrebbero proprio fare, tutto lì: ridurre l'orario di OFFERTA FORMATIVA delle classi senza una motivazione grave è illegittimo e basta. Se una certa classe deve avere 5 ore alla settimana di una certa materia, cinque ore deve avere, non è che si può offrirgliene solo quattro e mezzo, e poi far recuperare quella mezz'ora all'insegnante per coprire una sostituzione occasionale al posto di un collega di un'altra materia. Ma nessuno ha mai pensato a questo problema, tutti si focalizzano solo sul fatto che "non sia giusto che l'insegnante sia pagato per fare 18 ore e invece ne fa di meno", mentre non frega niente a nessuno del fatto che le classi siano sistematicamente deprivate di una parte sostanziale di offerta formativa (anzi, la maggior parte delle famiglie è ben contenta che i ragazzi si stanchino meno e tornino a casa prima)...

Quello dell'intervallo può essere un caso diverso, perché i minuti dell'intervallo sono effettivamente ritagliati da una normale ora di lezione, e non sono "in più": l'insegnante è normalmente in servizio in quell'ora, e la completa come tutte le altre, anche se gli studenti sono liberi di fare una pausa.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mer Mag 28, 2014 12:26 am

paniscus_2.0 ha scritto:
No, avido, le cose non stanno proprio così: il fatto che di prassi "si usi" e che un sacco di gente ingoi il rospo e lo accetti, è un'altra cosa, ma non mi risulta che sia regolare. Semplicemente, le ore da 55 minuti non si dovrebbero proprio fare, tutto lì: ridurre l'orario di OFFERTA FORMATIVA delle classi senza una motivazione grave è illegittimo e basta. Se una certa classe deve avere 5 ore alla settimana di una certa materia, cinque ore deve avere, non è che si può offrirgliene solo quattro e mezzo, e poi far recuperare quella mezz'ora all'insegnante per coprire una sostituzione occasionale al posto di un collega di un'altra materia. Ma nessuno ha mai pensato a questo problema, tutti si focalizzano solo sul fatto che "non sia giusto che l'insegnante sia pagato per fare 18 ore e invece ne fa di meno", mentre non frega niente a nessuno del fatto che le classi siano sistematicamente deprivate di una parte sostanziale di offerta formativa (anzi, la maggior parte delle famiglie è ben contenta che i ragazzi si stanchino meno e tornino a casa prima)...

Quello dell'intervallo può essere un caso diverso, perché i minuti dell'intervallo sono effettivamente ritagliati da una normale ora di lezione, e non sono "in più": l'insegnante è normalmente in servizio in quell'ora, e la completa come tutte le altre, anche se gli studenti sono liberi di fare una pausa.
Ma credo che eccetto i serali, ormai i 55 minuti siano SOLO dovuti all'intervallo.

Conosci scuole dove dove l'ora è di 55 minuti a prescindere (quindi anche la prima che l'intervallo non ce l'ha) ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mer Mag 28, 2014 1:14 am

E allora, se le ore da 55 minuti sono dovute solo all'intervallo, dove starebbero i ritagli di ore da impiegare in altro modo? Chi ha le prime o le ultime ore fa regolarmente la sua ora intera da 60, chi invece ha le ore centrali fa 55 minuti in classe, ma altri 5 di sorveglianza all'intervallo, per cui l'orario è completo e non ha nulla da recuperare, finisce lì!

L.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mer Mag 28, 2014 9:34 am

Infatti:

avidodinformazioni ha scritto:

Più facilmente i 5 minuti finiscono (lecitamente) in sorveglianza durante l'intervallo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
enrico.cardillo



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 11.03.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mer Mag 28, 2014 2:51 pm

Questa cosa dell'intervallo non l'ho capita.
Cioè: chi ha l'ora con in mezzo la ricreazione svolge anche i 5 minuti di intervallo nella propria classe. Ho capito bene?

In ogni caso, io sto alle medie (spero non più dall'anno prox) e finora abbiamo sempre fatto 55 minuti ogni ora e abbiamo recuperato le ore facendo due ore di supplenza a settimana in altre classi.
So che è così in molte scuole medie, perché altrimenti non potremmo avere supplenze e dovremmo dividere i ragazzi nelle varie classi, cosa abbastanza ingestibile.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Bocciatura e corsi di recupero   Mer Mag 28, 2014 3:30 pm

enrico.cardillo ha scritto:
In ogni caso, io sto alle medie (spero non più dall'anno prox) e finora abbiamo sempre fatto 55 minuti ogni ora e abbiamo recuperato le ore facendo due ore di supplenza a settimana in altre classi.
So che è così in molte scuole medie, perché altrimenti non potremmo avere supplenze e dovremmo dividere i ragazzi nelle varie classi, cosa abbastanza ingestibile.

E io penso francamente che, se siamo arrivati a un punto in cui la stragrande maggioranza dei colleghi lo trova normale, nessuno protesta, o addirittura nessuno si rende nemmeno conto che è illegale, vuol dire che stiamo davvero alla frutta e che ci meritiamo qualsiasi vessazione e qualsiasi mazzata ci tirino in testa.

Ma santa pazienza, se non c'è personale per coprire le sostituzioni (e NON come eccezione straordinaria una volta ogni tanto, ma come normalità di tutti i giorni), vuol dire che si è sotto organico, e che:

a) dovrebbe spettare ai dirigenti, pretendere più personale, nonché pretendere più fondi per pagare le ore di straordinario a chi vuole farle volontariamente,

b) dovrebbe spettare a tutti gli insegnanti, in MASSA, sollevare proteste, indignazione e denunce pubbliche, non solo giornalistiche o forumistiche, ma anche civili e penali.

Se tutti ci limitiamo a sospirare e a dire che certo, non sarebbe giusto, ma è così e non ci si può fare niente e bisogna rassegnarsi, poi non possiamo lamentarci che ci diano sistematicamente ancora più mazzate... tanto sanno che le accettiamo, che problema c'è?

L.

Tornare in alto Andare in basso
 
Bocciatura e corsi di recupero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Contratti di prestazione occasionale per corsi di recupero IG TERZA FASCIA
» corsi di recupero
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» corsi lcn.............
» Corsi Brill Bird per città

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: