Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Episodio a scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
sebina



Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 8:40 pm

Oggi un alunno ( che non ha fatto nulla per tutto l'anno, compiti in classe lasciati in bianco perché stava male, compiti a casa non eseguiti, numerose assenze, sdraiato sul banco durante le lezioni) si fa interrogare: non ho fatto la cartina dello Stato, non ho risposto alle domande, so solo questo Stato e non gli altri....parole sue! Si è lamentato che gli abbia messo solo un sei e mezzo ( tra l'altro è anche piuttosto bravino, questo mi dà più fastidio, spreca le sue capacità)...se ne esce con questa frase: "io non vedo l'ora di uscire da questa scuola (ripetente di terza media), se io non ho studiato è perché ho trovato dei prof incompetenti che non sanno neanche mettere i voti e non mi hanno saputo motivare". Mi dispiace per la risposta che ho dato ( a me le risposte vengono dopo, a parte che una frase del genere ti spiazza), secondo me non ha colto l'ironia della frase: " Ti chiedo susa se siamo stati incompetenti, incapaci e poco professionali, e chiedo susa agli altri compagni che pur con insegnanti così pessimi si sono impegnati e hanno cercato di lavorare". Avrei dovuto rispondere: tu, che non sai neanche fare il tuo dovere di studente, non ti permettere di giudicare il lavoro di docenti seri e preparati. Se avesse solo la mia insufficienza, va beh...ma tutti i colleghi, il consiglio di classe è concorde sull'atteggiamento di arroganza e di indifferenza che ha assunto e su valutazioni che oscillano dal tre al cinque. Mi dispiace per l'episodio, mi dispiace perché continuo a pensarci e non dovrei ma è che io ...alla scuola credo, nonostante tutto. Cambio dell'ora, in sala insegnanti la collega attacca sul tavolo la fotocopia della copertina del libro scritto da Giulia Manzi, sul padre, quello di Non è mai troppo tardi per intenderci. Sulla pagella, al posto del timbro, per non "obbedire" alle direttive del Ministero il maestro Manzi fece scrivere " Quello che può fa, quello che non può non fa", per questo perse lo stipendio. Ha ragione Manzi, ha ragione Don Milani....ma quella era un'altra Italia, un'Italia contadina, appena uscita dalla guerra, in ginocchio ma con grande dignità....e con la voglia di migliorare. Oggi le direttive ministeriali dicono di favorire il successo formativo, mi verrebbe da scrivere sulle pagelle "Potrebbe fare e non fa". Scusate lo sfogo, io non pretendo la perfezione dai miei alunni delle medie, pretendo ( a volte imploro) solo l'impegno serio e costante, non gli ultimi dieci giorni (anche da marzo,lo accetterei), così la vedo una presa in giro. E non mi consola neanche il pensiero che in realtà sono gli stessi ragazzi e le loro famiglie che li appoggiano a prendersi in giro. Ci sono dei giorni in cui adoro questo lavoro, questo non è uno di quelli...
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 9:01 pm

Sì, ma, scusa un attimo, non ha fatto la cartina dello Stato, non ha risposto alle domande, sa solo uno Stato e pure male e gli hai messo sei e mezzo? Dovevi dargli un'insufficienza netta, in realtà così hai mostrato debolezza, hai scoperto il fianco, e l'alunno ne ha approfittato per denigrare te e e gli altri insegnanti, io sono convinto che lui sappia di essere nel torto, ma il fatto di avergli dato quel sei e mezzo lo ha messo nella posizione di poter alzare le ali.
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 9:07 pm

Sebina, ti capisco benissimo. Mi sembri una di quelle persone che prende troppo a cuore questo lavoro e io sono come te. Oggi sono distrutta. Sono andata via da scuola un'ora prima perché mi hanno fatto saltare i nervi sia gli alunni di quinta che quelli di quarta.
Non studiano e adesso devono dare le interrogazioni o devono rimediare. Che devo fare?? Mi viene la nausea ad ascoltare le loro interrogazioni. Un alunno mi ha detto che durante la II guerra mondiale Hitler ha invaso la Germania!!!!!
Gli ho detto di pensare a quello che stava dicendo, ma lo hanno corretto i compagni.
Mi viene da piangere :-(
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 9:16 pm

Condivido e vivo quotidianamente questi stati d'animo. Mi rammarica il ragazzo che decide solo ora di darsi da fare e che magari verrà pure promosso con la convinzione di avercela messa a tutti in quel posto... e mi dispiace anche per quello che avrebbe potuto ma non ha fatto perchè il livello va abbassato al minimo...già, per il successo formativo. E questa parola è quella che mi fa più orrore perchè mistificata in tutti i modi possibili.
Successo formativo NON è abbassare i livelli, NON è valutare chiudendo un occhio e talvolta sfiorare la cecità, NON è accettare le seimiladuecento giustificazioni dei genitori, NON è niente di tutto questo.
E' piuttosto mantenere il ritmo, la costanza nell studio, la concentrazione, chiedere se non hai capito, presenziare a scuola con continuità, sollecitare il tuo insegnante perchè dia il meglio di sè stesso, dare il meglio di te stesso, ecc.
Vedi, io penso che sia il concetto che deve essere rovesciato, a dire la verità condiviso: io docente faccio di tutto per favorire il tuo successo formativo, sollecitandoti a dare il tuo massimo ma tu studente sei il protagonista di questo successo e sei tu che devi darti da fare in primis per conquistartelo. Si fa fatica, ma questa è la vita. Credere che tutto dipenda solo da noi docenti è troppo facile ed è fare un pericoloso scarica barile.
Non so da dove tu venga ma mi preoccupa molto tutto ciò perchè oramai un certo modo di vivere la scuola da parte dei ragazzi (oddio, pure di certi colleghi compiacenti perchè così faticano meno e si gonfiano stile piccione perchè tutto è rose e fiori nelle loro lezioni) è fatto diffuso. Lo vedo pure tra i miei figli e la cosa mi fa orrore. Che la scuola e i ragazzi siano davvero cambiati e non siamo capaci di accettarlo? Dai, finchè c'è entusiasmo, indignazione, voglia di cambiare c'è scuola... Quando ci sarà indifferenza allora forse sarà davvero ora di andarsene....
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 9:23 pm

Forse Sebina (esagerando) ha voluto dare un rinforzo positivo al ragazzo! Io insegno alle superiori e ho alunni che vanno dai 16 ai 19 anni, ma con i ragazzini di 13 anni non saprei come comportarmi. Già sono incapaci di pensare a 19 anni...immagino a 13!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
sebina



Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 9:38 pm

Non aveva risposto per iscritto alle due, tre domandine che il libro fa per ogni Stato. All'interrogazione orale non benissimo, ma ha risposto....non ho voluto approfondire indietro proprio per evitare un ennesimo voto negativo ( nella stessa giornata si era beccato altri voti negativi, perché doveva recuperare in altre materie, si è ridotto col fiato sul collo.....) e volevo lasciare una porta di dialogo aperta...non mi aspettavo questa reazione e invece è esploso con me. Anto, bella quella di Hitler che invade la Germania. Russele, grazie per l'incoraggiamento
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Mer Mag 28, 2014 11:40 pm

sebina ha scritto:
...."io non vedo l'ora di uscire da questa scuola (ripetente di terza media), se io non ho studiato è perché ho trovato dei prof incompetenti che non sanno neanche mettere i voti e non mi hanno saputo motivare".....
Per la prossima volta: "anch'io non vedo l'ora che tu esca da questa scuola, anche se so che purtroppo altri come te ne seguiranno".
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 1:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
sebina ha scritto:
...."io non vedo l'ora di uscire da questa scuola (ripetente di terza media), se io non ho studiato è perché ho trovato dei prof incompetenti che non sanno neanche mettere i voti e non mi hanno saputo motivare".....
Per la prossima volta: "anch'io non vedo l'ora che tu esca da questa scuola, anche se so che purtroppo altri come te ne seguiranno".
Purtroppo è così.. nei secoli dei secoli!!
Sembra un film dell'orrore!!! Sembra che questi ragazzini introiettino tutto ciò che c'è di peggio nella nostra società. A volte sembrano dei piccoli adulti con tutti i loro difetti (disonesti, furbi ecc).
Alla faccia dell'innocenza infantile.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 2:21 pm

ma basta 'sta menata dei rinforzi positivi..
a fine anno poi???!!!!
abbiam già rovinato un'intera generazione, vogliam proseguire???!!!
unica risposta possibile: 5 CINQUE e sì, anche io non vedo l'ora tu possa uscire da questa scuola...purtroppo questa tua ennesima pessima prova allontana di un altro anno quel momento.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 3:50 pm

Citazione :
Sembra che questi ragazzini introiettino tutto ciò che c'è di peggio nella nostra società. A volte sembrano dei piccoli adulti con tutti i loro difetti (disonesti, furbi ecc).


Non ci vedo nulla di inaspettato in questo, certo che è così|

Non sono dei piccoli adulti, sono dei piccoli ancora immaturi dal punto di vista emotivo, privi di esperienza di vita e di rapporti, ancora alla ricerca del loro ruolo e ignari della loro dimensione, tutte cose, queste, assolutamente fisiologiche, sono dei piccoli che hanno sperimentato noi adulti come esempi di vita.

Mi sembra che non sia troppo il caso di prendersela con loro.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 4:36 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Sembra che questi ragazzini introiettino tutto ciò che c'è di peggio nella nostra società. A volte sembrano dei piccoli adulti con tutti i loro difetti (disonesti, furbi ecc).


Non ci vedo nulla di inaspettato in questo, certo che è così|

Non sono dei piccoli adulti, sono dei piccoli ancora immaturi dal punto di vista emotivo, privi di esperienza di vita e di rapporti, ancora alla ricerca del loro ruolo e ignari della loro dimensione, tutte cose, queste, assolutamente fisiologiche, sono dei piccoli che hanno sperimentato noi adulti come esempi di vita.

Mi sembra che non sia troppo il caso di prendersela con loro.
Bocceremmo volentieri i loro genitori se potessimo ... ma ci dobbiamo accontentare ;-)

PS o dovremmo prendercela con i loro nonni ? Oppure .... Puttana Eva !

Tornare in alto Andare in basso
scuola65



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 07.02.11

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 4:39 pm

Scuola70 ha scritto:
Sì, ma, scusa un attimo, non ha fatto la cartina dello Stato, non ha risposto alle domande, sa solo uno Stato e pure male e gli hai messo sei e mezzo? Dovevi dargli un'insufficienza netta, in realtà così hai mostrato debolezza, hai scoperto il fianco, e l'alunno ne ha approfittato per denigrare te e e gli altri insegnanti, io sono convinto che lui sappia di essere nel torto, ma il fatto di avergli dato quel sei e mezzo lo ha messo nella posizione di poter alzare le ali.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 4:56 pm

Io direi puttana Eva, perchè è da allora che è cominciato  :-)

Non prendersela con loro non significa lasciare che facciano.

Non prendersela con loro significa comprendere perchè sono così e aiutarli a scrollarsi di dosso quelli che sono evidentemente bagagli di altri.

Non ho risposto a sebina perchè ..... non importa.
La risposta che le avrei dato sarebbe stata emotivamente quella che la prossima volta al ragazzino avrebbe dovuto rispondere esattamente come le hai suggerito tu

"anche io non vedo l'ora che tu lasci questa scuola.........."

Poi, io, di female gender, avrei detto che visto che quella è una risposta che non si  può dare, quello era un ragazzino da prendere in disparte (per nn metterlo in difficoltà e farlo chiudere a riccio) e da porre davanti alle sue stesse parole chiedendogli di spiegarle.
Quella che ha buttato lì è una affermazione grossa: se ne fosse davvero convinto ci sarebbe da trarne spunti sui bisogni che i ragazzi sentono di avere, sulla didattica che sentono più vicina

se invece fosse frutto (come credo) di letture su gruppi fb o di chiacchiere di mamme al supermercato o di servizi speciali dalla barbara d'urso ci sarebbe da guidarlo a porsi domande sul suo impegno, a ripercorre e valutare quell'ultima interrogazione che è  stata solo per lui, solo per non metterlo in condizioni peggiori di quanto lui stesso si sia messo durante l'anno, che ha dimostrato che la sua insegnante tiene a lui.

Questo è un ragazzo che ha imparto cose sbagliate da insegnamenti sbagliati, direi che ha respirato sbagliato fin da piccolo. Ha diritto ad avere qualcuno che gli dia un po' di aria buona.

Questo è il non prendersela con lui: capire la situazione, metterlo davanti alle sue responsabilità e vedere di aiutarlo a crescere.

Purtroppo i genitori non sono nell'elenco di classe.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 6:11 pm

Poi, io, di female gender, avrei detto che visto che quella è una risposta che non si  può dare


ire...perché no?!
per non urtare la sua sensibilità dopo che magari è un anno e forse più che lui urta la mia e la sensibilità dei compagni rompendo le scatole?
io non devo esserti simpatica, se capita...buon per te e magari anche per me... ma non è il primo dei miei pensieri quando metto piede in classe.
il nostro compito è insegnare nozioni e anche dare qualche dritta su come ci si deve comportare in una società civile (non che la nostra lo sia sempre ma facciam finta...).
uno dei miei incubi peggiori proprio oggi, sorridendo sereno mi ha detto: sa prof che lei mi mancherà? anche io a lei? no tesoro, proprio no, anzi io respiro già meglio all'idea di non vederti fino a settembre...
è anche corretto insegnar loro che si semina ciò che si raccoglie, sia che si tratti di studio e competenze, sia di affetto e rispetto reciproco.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 6:24 pm

sono d'acordo, tellina, ma quella è una risposta che può creare problemi.

e visto che di problemi ce ne sono già tanti, io che sono di female gender (quindi furba come una volpe ;-) quando posso evito
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 7:23 pm

tellina ha scritto:

uno dei miei incubi peggiori proprio oggi, sorridendo sereno mi ha detto: sa prof che lei mi mancherà? anche io a lei? no tesoro, proprio no, anzi io respiro già meglio all'idea di non vederti fino a settembre...
C'è chi dice che noi prof non facciamo tre mesi di ferie ma tre mesi di convalescenza.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 7:44 pm

Comunque non concordo con l'idea espressa da Ire che si tratti solo di semplice immaturità emotiva e non di reale intento di nuocere e di imbrogliare in questo caso il professore, ma più in generale il prossimo. Non saranno dei piccoli adulti, ma sono molto meno innocenti di quanto certa pedagogia buonista vuole farci credere; ad esempio come si potrebbe definire un alunno che imbroglia durante le verifiche copiando, umilia i compagni più deboli magari deridendoli su facebook e filmando ogni sua bravata con il cellulare, un alunno che nel peggiore dei casi inizia a drogarsi e magari a spacciarla pure?
Innocente? Ma andiamo, la verità è che ognuno di noi percepisce ben presto ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e spesso se si comporta in modo errato è perchè lo ha SCELTO, certo possono esserci fattori sfavorevoli che spingono alla devianza, ma chi ha comportamenti antisociali li SCEGLIE, fatti salvi i casi in cui vi è una patologia che porta ad agire in un certo modo.
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 7:51 pm

tellina ha scritto:
ma basta 'sta menata dei rinforzi positivi..
a fine anno poi???!!!!
abbiam già rovinato un'intera generazione, vogliam proseguire???!!!
unica risposta possibile: 5 CINQUE e sì, anche io non vedo l'ora tu possa uscire da questa scuola...purtroppo questa tua ennesima pessima prova allontana di un altro anno quel momento.

Ma non sei un po' schizofrenica???? Non sei tu quella che temeva il suicidio dei discenti???? Che preferiva non fermare l'età anagrafica dei poveri allievi??Boh!!

Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 7:58 pm

Scuola70 ha scritto:
Comunque non concordo con l'idea espressa da Ire che si tratti solo di semplice immaturità emotiva e non di reale intento di nuocere e di imbrogliare in questo caso il professore, ma più in generale il prossimo. Non saranno dei piccoli adulti, ma sono molto meno innocenti di quanto certa pedagogia buonista vuole farci credere; ad esempio come si potrebbe definire un alunno che imbroglia durante le verifiche copiando, umilia i compagni più deboli magari deridendoli su facebook e filmando ogni sua bravata con il cellulare, un alunno che nel peggiore dei casi inizia a drogarsi e magari a spacciarla pure?
Innocente? Ma andiamo, la verità è che ognuno di noi percepisce ben presto ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e spesso se si comporta in modo errato è perchè lo ha SCELTO, certo possono esserci fattori sfavorevoli che spingono alla devianza, ma chi ha comportamenti antisociali li SCEGLIE, fatti salvi i casi in cui vi è una patologia che porta ad agire in un certo modo.

Concordo con te. A una certa età, a meno che non si viva in una ambiente totalmente degradato, si capisce benissimo cosa è bene e cosa è male.
E' ovvio che con un adolescente sono più comprensiva che con un adulto.
Tornare in alto Andare in basso
Anto14



Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 8:01 pm

avidodinformazioni ha scritto:
tellina ha scritto:

uno dei miei incubi peggiori proprio oggi, sorridendo sereno mi ha detto: sa prof che lei mi mancherà? anche io a lei? no tesoro, proprio no, anzi io respiro già meglio all'idea di non vederti fino a settembre...
C'è chi dice che noi prof non facciamo tre mesi di ferie ma tre mesi di convalescenza.

Sembra una battuta, ma rispecchia la realtà. Ci sono anni in cui non riesco a riposarmi neanche in vacanza.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7491
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 8:09 pm

Anto14 ha scritto:
tellina ha scritto:
ma basta 'sta menata dei rinforzi positivi..
a fine anno poi???!!!!
abbiam già rovinato un'intera generazione, vogliam proseguire???!!!
unica risposta possibile: 5 CINQUE e sì, anche io non vedo l'ora tu possa uscire da questa scuola...purtroppo questa tua ennesima pessima prova allontana di un altro anno quel momento.

Ma non sei un po' schizofrenica???? Non sei tu quella che temeva il suicidio dei discenti???? Che preferiva non fermare l'età anagrafica dei poveri allievi??Boh!!

ahahah hai perfettamente ragione! è la prova che ho bisogno di una vacanconvalescenza!
ma anche la mia sensibile coscienza, a fine anno, viene meno...
mo' basta!
p.s. seriamente...io non son mai stata contraria alle bocciature, anzi! e penso realmente che alla maggior parte dei ragazzini si possan fare discorsi molto chiari, ai limiti dello stile ruvido...purché siano in grado di reggerli e quindi si valuta di caso in caso...
un fanxazzista rompimaroni generalmente medita più sull'omicidio (di qualche prof) che sul suicidio... ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 8:26 pm

Scuola70 ha scritto:
Comunque non concordo con l'idea espressa da Ire che si tratti solo di semplice immaturità emotiva e non di reale intento di nuocere e di imbrogliare in questo caso il professore, ma più in generale il prossimo. Non saranno dei piccoli adulti, ma sono molto meno innocenti di quanto certa pedagogia buonista vuole farci credere; ad esempio come si potrebbe definire un alunno che imbroglia durante le verifiche copiando, umilia i compagni più deboli magari deridendoli su facebook e filmando ogni sua bravata con il cellulare, un alunno che nel peggiore dei casi inizia a drogarsi e magari a spacciarla pure?
Innocente? Ma andiamo, la verità è che ognuno di noi percepisce ben presto ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e spesso se si comporta in modo errato è perchè lo ha SCELTO, certo possono esserci fattori sfavorevoli che spingono alla devianza, ma chi ha comportamenti antisociali li SCEGLIE, fatti salvi i casi in cui vi è una patologia che porta ad agire in un certo modo.

tutto l'anno ho lavorato nelle scuole su questi problemi in classi con ragazzini che ne hanno combinate di ogni.
laboratori di prevenzione, nessun intervento psicologico su nessuno, semplicemente metterli a conoscenza di cosa siano certi fenomeni, di come affrontarli e di quali conseguenze possano portare.

questi ragazzi non sanno.
e i professori di questi ragazzi non erano consapevoli della non conoscenza dei loro ragazzi

non conoscono le conseguenze delle loro azioni
non sanno che le cose possono sfuggire di mano
non hanno idea non solo di cosa sia un reato ma nemmeno di cosa sia una denuncia.

Dici che hanno scelto? certo, hanno scelto, ma nessuno li ha mai aiutati a superare la fase nella quale se uno muore poi rivive (circa 4 anni?)

Noi abbiamo messo al mondo sti bambini, li abbiamo cresciuti fino ad un certo punto poi abbiamo dato per scontato il resto. Mentre per essere scontato il resto deve prima essere conosciuto.
Abbiamo dato un computer o uno smartphone e non abbiamo detto di leggere le informative sulla privacy dei siti dove si iscrivono.......................... Noi adulti siamo inadeguati e pretendiamo che loro siano meglio di noi.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 9:43 pm

Continuo a non essere completamente d'accordo. Infatti, se è vero che molti ragazzi non conoscono le conseguenze PENALI di un certo comportamento (ma dubito fortemente che valga per tutti....), tuttavia sanno bene che un'azione è sbagliata e non è nemmeno vero che non si rendono conto della gravità di certi atti. Io me ne rendo conto perfettamente: ci sono ragazzi che sono in grado di mentire senza tradire alcuna emozione, di negare anche l'evidenza di fronte ad una malefatta piccola o grande restando perfettamente calmi e perfino ridendoti in faccia, ragazzi che deridono i compagni per difetti fisici perchè sanno che il compagno se la prende e quindi loro perversamente si divertono, altri che hanno danneggiato ad esempio la macchina del prof. "antipatico" di turno e si rendono conto benissimo che è un reato, ma lo fanno. Non è vero che non sanno niente sulla privacy, infatti quando ho affrontato il tema in classe molti hanno rilevato perfettamente i rischi connessi all'uso di social network, affermando chiaramente che quei luoghi non sono sicuri perchè chiunque può accedervi e quindi per questo loro hanno deciso di rendere "blindato" il loro account ed accessibile solo ad amici più che fidati.
Sono inconsapevoli ed innocenti? Non direi proprio!



Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Gio Mag 29, 2014 10:26 pm

La mia impressione con loro è sempre quella di aver a che fare con i set cinematografici.

tutta apparenza.

Fanno tutto quello che dici tu ma solo perchè non hanno una minima alfabetizzazione emotiva.
Non tutti, naturalmente.

ho preso l'esempio della privacy per fare il più semplice.
Abbiamo lavorato su internet dalla quarta elementare.

Fino alle prime medie non sanno nemmeno quello dopo sono piuttosto informati sulla privacy (salvo confidare all'amico del cuore password e dati di accesso) ma non conoscono sniffing, azioni di grooming....... e via discorrendo.

Poi, sai, queste sono osservazioni che faccio io, forse un po' con i sensi troppo allertati dalla formazione che ho seguito.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Episodio a scuola   Ven Mag 30, 2014 1:44 am

Scuola70 ha scritto:
Continuo a non essere completamente d'accordo. Infatti, se è vero che molti ragazzi non conoscono le conseguenze PENALI di un certo comportamento (ma dubito fortemente che valga per tutti....), tuttavia sanno bene che un'azione è sbagliata e non è nemmeno vero che non si rendono conto della gravità di certi atti. Io me ne rendo conto perfettamente: ci sono ragazzi che sono in grado di mentire senza tradire alcuna emozione, di negare anche l'evidenza di fronte ad una malefatta piccola o grande restando perfettamente calmi e perfino ridendoti in faccia, ragazzi che deridono i compagni per difetti fisici perchè sanno che il compagno se la prende e quindi loro perversamente si divertono, altri che hanno danneggiato ad esempio la macchina del prof. "antipatico" di turno e si rendono conto benissimo che è un reato, ma lo fanno. Non è vero che non sanno niente sulla privacy, infatti quando ho affrontato il tema in classe molti hanno rilevato perfettamente i rischi connessi all'uso di social network, affermando chiaramente che quei luoghi non sono sicuri perchè chiunque può accedervi e quindi per questo loro hanno deciso di rendere "blindato" il loro account ed accessibile solo ad amici più che fidati.
Sono inconsapevoli ed innocenti? Non direi proprio!



Questo è il punto: perchè mentire se ingenuamente ritieni di essere nel giusto ?

Pensi che sia lecito copiare ? Tira fuori il libro aprilo sul banco e copia; se ti fai i bigliettini sei uno stronzo che sa che copiare è sbagliato e tenta di fare fesso il prof.
Pensi che far casino sia normale ? Quando chiamo i tuoi genitori dillo chiaramente: "stavo giocando a calcio in classe, che c'è di male ?"; se invece dici che non è vero, che altri facevano più casino di te, che ti eri alzato un momento e sei inciampato sulla palla (Schettino docet) allora sei lo stronzo di cui sopra.
Se pensi che la droga sia cosa buona e giusta, comprala e vendila davanti ai carabinieri; se lo fai nascondendoti allora lo sai che devi marcire in galera.

ecc ecc.

Se vogliamo dire che la società è in decadenza e che sono figli di questa società OK, se vogliamo dire che sono ingenui no; il male è sempre seducente, mai occulto.
Tornare in alto Andare in basso
 
Episodio a scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Episodio a scuola
» Half Life 2 Episodio 3... ?
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: